CARNEFICE EZECHIELE

mi piace vedere la LEGA ARABA totalmente nel panico: "se lo meritano" dato che, con i satana della CIA: governo occulto e parallelo NWO SpA FED, loro avevano progettato di distruggere Europa Israele e tutte le Nazioni del mondo!

SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA ] diciamo che, era impossibile da pensare, che, non sarebbe mai dovuta giungere la tua ora di dover pagare tutti i tuoi delitti dal giorno del tuo maledetto esoterico lussurioso profeta, ad oggi! MOLTI ANALISTI DI GEOPOLITICA PENSANO CHE: "I SATANA" STANNO ARMANDO, una riottosa EUROPA (che mai aggredirebbe la Russia) PER DISINTEGRARE LA LEGA ARABA!

CHI è dalla parte del Nuovo Ordine Mondiale SPA FED SPA BCE, SPA FMI CIA BILDENBERG? lui andrà da Satana: e condividerà il suo futuro di distruzione disperazione e morte, che: LUCIFERO JABULLON è lo ideologo del NWO OLIGARCHIA MASSONICA DI SALAFITI FARISEI! COSA LE LOBBY GAY HANNO FATTO PER DIFENDERE IL GENOCIDIO DEI MARTIRI CRISTIANI NEL MONDO: e per difendere ISRAELE, la PAtria di tutti gli ebrei? CERTO, fosse SOLTANTO PER QUESTO, loro SONO DA SATANA E SATANA è IL LORO PADRE! i furbi prendono la strada in discesa del potere(politico finanziario e religioso) e del successo: che porterà all'inferno, mentre gli stupidi prendono la strada in salita: la ascesi, la rinuncia, il sacrificio: che porterà in Paradiso!
 ================
questi bastardi NAZISTI: GENOCIDIO MERKEL Pravy Sector CIA CECCHINI GOLPE, BOIA BILDENBERG! loro si mettono le mine, e loro si ammazzano da soli! ] GIà NON RIDE SEMPRE LA MOGLIE DELL'ASSASSINO MASSONE! [ 1 MAR - Un mezzo militare é saltato su una mina nel Donbass: almeno tre soldati ucraini sono morti e almeno altri due sono rimasti feriti. Lo riporta l'amministrazione regionale di Lugansk, precisando che i soldati deceduti appartenevano all'80esima brigata e che la tragedia é avvenuta oggi sulla strada tra Novotoshkovskoe e Gorskoe.
===========
CIOè, VOI VOLETE INTERAGIRE CON MASSONI, BILDENBERG, GENDER FARISEI USURAI SATANISTI DARWIN CIA CANNIBALI E TROIE, GOVERNO MERKEL LUCIFERINI, OCCULTO GOVERNO KABBALAH GMOS TALMUD AGENDA, REGIME TECNOCRATICO FINANZIARIO PARALLELO SPA FMI NWO: POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ENLIGHTENED I DEMONI OLIGARCHIA? NO! VOI INTERAGITE SOLTANTO CON ME! ] [ TEHERAN, 1 MAR - "Abbiamo dimostrato il nostro amore per la pace e la stabilità e che vogliamo interagire con il mondo": è quanto ha affermato il presidente della Repubblica iraniana, Hassan Rohani, all'indomani dei risultati ufficiali, pur se ancora non definitivi, del voto del 26 febbraio per il nuovo Parlamento e la nuova Assemblea degli Esperti, assise di religiosi che dovrà scegliere la prossima Guida Suprema.
======
MA TU VEDI CHE CAZZO HANNO FATTO, I SAUDITI SALAFITI WAHHABITI, CHE CONTROLLANO LA LEGA ARABA, E QUEL GAY DI AL-SISSI DI EGITTO, A QUESTO POVERO RAGAZZO INNOCENTE!! ROMA, 1 MAR - Giulio Regeni è stato interrogato per sette giorni prima di essere ucciso: le ferite ritrovate sul suo corpo dimostrano che le torture sarebbero avvenute ad intervalli di 10-14 ore. "Questo significa che chiunque sia accusato di averlo ucciso, lo stava interrogando per ottenere informazioni". Lo riferiscono in esclusiva alla Reuters - che pubblica la notizia sul suo sito - due fonti della procura egiziana che a loro volta riportano la testimonianza di Hisham Abdel Hamid, direttore del dipartimento di medicina legale del Cairo, che ha eseguito l'autopsia.
=========
QUESTI HANNO UN PROFETA MAOMETTO ESOTERISTA: PEDOFILO MISOGINO POLIGAMO OMOFOBO, STUPRATORE, ASSASSINO SERIALE, MANIACO RELIGIOSO, PIRATA, LADRO, PLURI OMICIDA SERIALE, INDEMONIATO, ERETICO, BLASFEMO, APOSTATA: IDOLATRA, DI CUI NESSUNO PUò FARE UNA QUALCHE CRITICA: PER NON INCORRERE NELLA PENA DI MORTE, GIUDICATE VOI STESSI, DA SOLI, SE DOBBIAMO MORIRE TUTTI NOI, O SE DEVONO MORIRE TUTTI LORO! ] [ La guardia del corpo che aveva ucciso il governatore della provincia pachistana del Punjab Salman Taseer perché aveva criticato la legge anti blasfemia è stato impiccato stamane in una prigione di Rawalpindi. Lo riferiscono i media locali. Mumtaz Qadri, reo confesso e condannato a morte da un tribunale anti terrorismo, aveva assassinato il politico nel gennaio del 2011. La notizia dell'esecuzione ha gia' sollevato diverse proteste dei fondamentalisti islamici. Il corpo di Qadri è stato consegnato ai familiari. E' previsto un funerale nel parco Liaqat Bagh Rawalpindi, dove nel 2007 è stata uccisa la leader Benazir Bhutto. Secondo la stampa, si prevede la partecipazione di una grande folla proveniente da tutto il Paese. E' stata rafforzata la sicurezza nella capitale per pausa di disordini. Alcuni dimostranti si sono radunati alla periferia e hanno bloccato un'autostrada. Altre proteste sono in corso nella metropoli di Karachi e a Lahore.
=======
tutte le forze che NON SONO SOTTO IL CONTROLLO SAUDITA E TURCO ADERISCONO ALLA TREGUA! Siria: più di 1200 opposizionisti aderiscono alla tregua, 01.03.2016 In Siria più di 1200 opposizionisti della provincia di Daraa, che prima si erano opposti all’esercito governativo, hanno aderito all’accordo sulla cessazione delle ostilità. "Ci aspettiamo che nei prossimi giorni saranno firmati nuovi accordi nell'ambito del processo di tregua nazionale", ha dichiarato il governatore della provincia Mohammed Khaled al-Hannus, citato da RIA Novosti. L'agenzia ha evidenziato che ai negoziati per la firma dell'accordo della tregua hanno partecipato il capo del servizio nazionale di sicurezza della provincia di Daraa, generale di brigata Uafik Nasser, i membri dell'Esercito libero siriano, la formazione "Brigata al-Yarmuk" e una serie di autodifese locali. I guerriglieri del fronte "al-Nusra" hanno tentato di far fallire i negoziati per la tregua, bloccando una delle strade di Ebta-Dar. Ciononostante la loro azione non ha influito sullo svolgimento dell'evento.
    Correlati:
Francia: necessità di creare gruppo per controllo tregua in Siria
Siria: al-Nusra attacca i quartieri curdi di Aleppo: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2187851/siria-opposizionisti-tregua.html#ixzz41dgwBhCa

Nichi VENDOLA e l'utero in affitto ] anche il Presidente della Camera Boldrini, esprime riserve circa la maternità surrogata! [ QUESTO è ALTO TRADIMENTO: DA PARTE DI ALCUNI POLITICI CHE DOVREBBERO ESSERE ESEMPIO DI LEGALITà E DI RISPETTO DELLE LEGGI DELLO STATO! ] #Nichi #VENDOLA ha reso orfano della madre un bambino, ha eluso la costituzione e le leggi della Repubblica, ma questo Nichi VENDOLA non era un uomo di sinistra? PER SODDISFARE IL SUO DESIDERIO DI PALADINO DEI POVERI, e degli oppressi è andato all'estero come un facoltoso signore.

KingxKingdom ha pubblicato un commento #322 Bush, system masonic, scam, occult power, IMF NWO, 187AUDIOHOSTEM --- but, just because I am the enemy of all? just that: it shows that I'm really an honest man! --- ma, proprio perché io sono il nemico di tutti? proprio questo: dimostra, che, io sono veramente un uomo onesto!
#666 IMF NWO Rothschild, 187AUDIOHOSTEM ---- WHOEVER can see, like, you're a dead skeleton head .. and certainly, I am your enemy

KingxKingdom 04/26/2013 16:30 SYRIA - UNITED STATES US intelligence accuses Damascus of using nerve gas. US Secretary of Defence Chuck Hagel recently stressed that the new intelligence assessment is not a sufficient basis for military intervention. However, he warned that the use of such weapons "violates every convention of warfare." -- ANSWER -- So, is it true that you are evil people, 1. anyone can introduce chemical weapons in the country! 2. Al Queada, etc. .. the ethnic cleansing of the Salafis against minorities, against defenseless people, etc. .. this does not violate your rules of the game for you? is not your: violates every convention of warfare."

187AUDIOHOSTEM SAID ME: [ WHOEVER TOLD YOU THAT IS YOUR>>ENEMY ] ANSWER [ certo vi ammazzerò tutti come bestie!

secondo voi, Dio farà costruire il Suo Tempio: ad un usurai SpA FED, massone culto, satanista fariseo, Talmud apostasia, e kabbalah magia NERA? ok! voi potete provarci! IL TEMPIO è DEL RE, ED IL RE è LA SUA LEGGE! IL MIO DESIDERIO ATTUALE è COSTRUIRE IL TEMPIO EBRAICO SUL SINAI IN ARABIA SAUDITA!

Erdogan deve essere giustiziato insieme a SALMAN: DA UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE, o Nazionale, per genocidio del popolo siriano! Tutti i siriani devono dimostrare la loro identità, oppure, saranno messi a morte! Salafiti hanno fatto il genocidio ed hanno sostituito i siriani con Egiziani, Turchi, Ecc.. e così hanno fatto con i Palestinesi: QUESTI SOSTITUISCONO I POPOLI, CON LA AGGRAVANTE CHE IN SIRIA HANNO FATTO LA PULIZIA ETNICA DEI SIRIANI!

OK, voi AVETE APPREZZATO molto la mia piccola preghiera di oggi, e che farete voi, quando voi conoscerete le benedizioni e le preghiere e gli insegnamenti del mio Sommo Sacerdote Ebreo nel mio Tempio Ebraico?

BOIA: CAMERON, NAZISTI MERKEL PRAVY SECTOR, CIA 666 NATO, SATANISTI ASSASSINI NAZISTI, FARISEI GENDER DARWIN, USURAI AIPAC: PARASSITI: NAZISTI, LADRI TRADITORI, SPERGIURI, SACRILEGHI, SPA FED, SPA BCE: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE: GOVERNO MONDIALE OCCULTO E PARALLELO: OBAMA è UN ATTORE, INSIEME A TUTTI I POLITICI! LA DEMOCRAZIA UE TROIA DEI NAZISTI ] La Crimea e Sebastopoli sono entrati far parte della Russia dopo il referendum del marzo 2014. La riunificazione con la russia è stata sostenuta dal 96,77% di abitanti della Crimea e dal 95,6% di quelli di Sebastopoli.

MA, SE gli schiavi felici dei Bildenberg, in UE USA, I MASSONI LADRI E TRADITORI: anticristo Merkel Cameron, loro SONO FELICI DI PAGARE LE TASSE, AL LORO DIO e padrone INVISIBILE: il fariseo Talmud ROTHSCHILD sPa? ok! si accomodino pure! ma, la smettano di minacciare il mondo! SE POI, PER MOTIVAZIONI CONTABILI DEVONO FARE UNA GUERRA: A QUALCUNO IN OGNI MODO? POI, CHI è PIù NAZISTA DELLA LEGA ARABA E DELLA COREA DEL NORD? ANDASSERO A FARE LA GUERRA CONTRO DI LORO!

gli attori di questa farsa calunniosa, sanzioni economiche e commerciali: nuova schizofrenia di massoni e satanisti come Cameron, nuova artificiale guerra fredda: di UE contro Russia? è nata da un Golpe in Ucraina Kiev Maidan di cecchini della CIA, e un conseguente repressione genocidio annientamento delle identità politiche e culturali: delle popolazioni russofone a Sud del Paese! ed il minimo che la Russia poteva fare, è proprio quello che ha fatto, impedire al NWO NATO SpA FED, di commettere il genocidio e il pogrom contro i popoli russofoni che erano stati aggrediti! IO HO ORDINATO ALLA RUSSIA LA SUA CONDOTTA ETICA!

non c'è nessun elemento: politico, logico, economico, strategico che ipotizerebbe un interesse di invasione da parte della Russia contro la Europa, questa è una favola bestiale della NATO e della CIA, che hanno avuto l'obbligo e il compito di attaccare la Russia, per nascondere il fallimento crollo e le truffe del sistema monetario mondiale!

SE LA RUSSIA INVADESSE IL TERRITORIO DELLA NATO (schizofrenia paranoia maniacale interna alla NATO 666 SpA FED CIA: il governo occulto parallelo al NWO): poi, la Russia NON SAREBBE PIù LEGITTIMATA AD USARE LE ATOMICHE TATTICHE CONTRO LE installazioni militari delle NAZIONI CONFINANTI! La Romania regala mezzi militari all’Ucraina, 29.02.2016 Bucarest ha donato a Kiev mezzi militari per le forze armate ucraine. Lo ha comunicato lunedi l’ufficio stampa del ministero della Difesa romeno: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2187130/romania-regalo-ucraina.html#ixzz41af6qGqz

La caduta della Turchia è inarrestabile, IL GIOCO CRIMINALE SUNNITA è SFACCIATAMENTE SPORCO! E GLI USA: PENSANO, PROGETTANO: DI FARE DISINTEGRARE: INSIEME: UE E RUSSIA UNO CONTRO L'ALTRO (ELIMINARE I CRISTIANI), QUINDI GLI USA NON POSSONO CONDURRE IL GIOCO IN MEDIO ORIENTE, E SE, LA RUSSIA NON VIENE PRIMA AGGREDITA DALLA EUROPA? ISLAMICI AFFOGHERANNO, TRA DI LORO E CONTRO LA RUSSIA, IN UN MARE DI SANGUE! 29.02.2016( Secondo lo Hurriyet Daily, le autorità turche, a causa delle loro ambizioni neoimperiali e dei loro calcoli strategici, stanno sempre più affondando nel caos il paese. Ankara vede i vicini regionali come nemici, e i suoi alleati occidentali gli voltano le spalle. Affinché in Medio Oriente si stabilisca la pace, è necessario rispondere ad alcune domande. Tra le quali: si renderanno conto un giorno gli islamisti turchi che le loro ambizioni neo-imperiali sono sproporzionate rispetto alle loro forze e alla loro influenza nella regione? Potranno un giorno i sunniti frenare la loro brama di espansione religiosa? Potranno un giorno i sunniti arrestare autonomamente la radicalizzazione senza l'intervento di paesi non musulmani? Secondo l'autore dell'articolo, la risposta a queste domande è negativa: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2186540/caduta-inarrestabile-turchia.html#ixzz41acy5iPx

è UNA PIAGA PARALIZZANTE DELL'OCCIDENTE MASSONICO: I CAMERIERI DEI BANCHIERI, POI TUTTI GLI ALTRI, POSSONO MORIRE! QUESTO è UN CATTIVO ESEMPIO DI MAGISTRATURA ORDINARIA, CHE NON è IL GRADO DI DIFENDERE L'INTERESSE COLLETTIVO! PERCHé ALCUNE CAUSE DI UTILITà SOCIALE: POSSONO SOLTANTO ESSERE DI COMPETENZA DI UNA MAGISTRATURA STRAORDINARIA! ALCUNE FAIDE INTERNE: POSSONO PORTARE ALLA CHIUSURA DI AZIENDE, ASSOCIAZIONI, SINDACATI, ECC.. QUINDI è NECESSARIA UNA MAGISTRATURA SPECIALE: QUANDO SI RAVVISA LA PUBBLICA UTILITà! NEW YORK, 29 FEB - Il bunker in Florida dove Jfk sarebbe stato messo al riparo in caso di attacco nucleare potrebbe chiudere ben presto i battenti. Costruita per 'salvare' il presidente nel caso la terza guerra mondiale fosse scoppiata durante le sue vacanze al mare nel Sunshine State, la struttura - chiamata Hotel - è oggi un'attrazione turistica, insieme alla vecchia stazione della Guardia Costiera a Peanut Island. E' al centro però di una lunghissima battaglia legale tra le autorità portuali che sono proprietarie dell'isola, e il museo marittimo di Palm Beach che gestisce il sito. Una guerra che potrebbe portare alla chiusura dei cancelli per mancanza di risorse.

ERDOGAN E SALMAN NON RISPETTANO NEANCHE LA SACRALITà DI UN FUNERALE: SONO LE BESTIE DI SATANA, E NON C'è NULLA DI UMANO IN LORO! BEIRUT, 29 FEB - L'Isis ha rivendicato un attentato suicida che oggi in Iraq ha provocato almeno 25 morti durante i funerali di un miliziano sciita. Lo riferisce il Site sul suo account Twitter. L'attacco è avvenuto a Muqdadiya, nella provincia di Diyala, circa 80 chilometri a nord-est di Baghdad. L'esplosione ha anche provocato una quarantina di feriti.

Casa Bianca, 'Trump preoccupa' Portavoce Obama, crea allarme in altri Paesi. CERTO, CHE CREA DELLE PREOCCUPAZIONI NEI MASSONI DEGLI ALTRI PAESI, DUBITO IO, CHE VOI ABBIATE UN MINIMO DI RISPETTO PER LA VERA VOCE DEI POPOLI! E IL VOSTRO PROBLEMA è SOLTANTO QUELLO CHE, DONAD TRUMP NON HA PRESO I SOLDI, CHE QUELLA CORROTTA DI HILLARY CLINTON HA PRESO! NEW YORK, 29 FEB - Donald Trump suscita "preoccupazione e allarme" anche al di fuori degli Stati Uniti. Queste, alla vigilia del Super Tuesday, le parole del portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, che ha ribadito come per Barack Obama "Trump non diventerà mai presidente". Quello che dice il tycoon - ha aggiunto il portavoce - "e' chiaro che ha un impatto sulla reputazione del nostro Paese".

Siria: ong, nuovi raid turchi su curdi [ COME RAID TURCHI? LA TURCHIA DI ERDOGAN VIVE NEL DISPREZZO DELLA COMUNITà INTERNAZIONALE ] è Colpite postazioni nella provincia di Raqqa BEIRUT, 29 FEB - Nuovi bombardamenti dell'artiglieria turca sulle milizie curde dell'Ypg in Siria sono segnalate oggi dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Secondo l'organizzazione, che ha sede in Gran Bretagna ma conta su una vasta rete di informatori in Siria, sono state colpite postazioni nella provincia di Raqqa, in particolare nella cittadina di Tal Abyad, sul confine con la Turchia, e quella di Monbahteh.

nel fare i genocidi? I TURCHI SONO I MIGLIORI! ISTANBUL, 29 FEB - Una delegazione di deputati ed esponenti curdi, di cui fa parte anche il leader del partito Hdp, Selahattin Demirtas, ha iniziato questo pomeriggio un sit-in nel 'Centro culturale Dicle Firat' di Sur, centro storico di Diyarbakir nel sud-est della Turchia, per protestare contro il coprifuoco totale nella città, giunto oggi al 90esimo giorno, che è stato imposto nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. Il gruppo ha in programma di proseguire il sit-in insieme alle famiglie degli abitanti del posto - alcuni dei quali sono rimasti intrappolati tra gli scontri - fino a mercoledì, quando è prevista una marcia pacifista fino alla zona 'vietata' per chiedere la fine delle ostilità. La scorsa settimana l'Hdp aveva lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro" di circa 200 civili intrappolati, tra cui diversi bambini, "al di fuori della zona di conflitto".

preghiamo per tutte le persone che muoiono ingiustamente, e prematuramente: dai minatori russi, a tutti coloro che muoiono per incidenti, in tutto il mondo: LA NOSTRA COMPASSIONE ACCOMPAGNI QUESTI NOSTRI FRATELLI DAVANTI AL TRONO DI DIO! Eterno riposo dona loro o Signore JHWH holy, fai splendere tu, su di loro: la luce della consolazione e della felicità, concedi loro il premio delle loro fatiche e delle loro speranze, la tua grazia come un oceano sommerga le colpe dei loro peccati, e la tua consolazione sia anche con loro e con le loro famiglie, amen!

la maledizione dei salafiti sauditi, si è abbattuta sulla LEGA ARABA, e su tutto il genere umano, al punto tale che, soltanto Unius REI potrebbe salvare questa situazione, da una rovina definitiva e senza speranza!

QUESTA MUSULMANA PAZZA, PIENA DI ODIO è DIVENTATA IL SIMBOLO DELLA LEGA ARABA SHARIA E IL SIMBOLO DELL'ISLAM! ERA LA TATA, CHE HA DECAPITATO IL SUO BAMBINO ED HA APPICCATO IL FUOCO ALL'APPARTAMENTO! ADESSO CHIAMATE ABU MAZEN A GIUSTIFICARLA! ] [  29.02.2016) A Mosca è stata arrestata una donna alla stazione della metropolitana sospettata dell’uccisione di un bambino, il cui corpo decapitato è stato scoperto dopo l’incendio di un appartamento nella zona nord-ovest della capitale. Lo ha comunicato il portavoce ufficiale del Comitato investigativo di Mosca, Yuliya Ivanova, all’agenzia “Moskva”. "Nella zona della fermata della metropolitana Oktyabr'skoe pole è stata arrestata una donna con il sospetto di aver ucciso un bambino, di cui era tata" ha detto Ivanova. Secondo il canale televisivo REN TV, la donna in hijab era in possesso della testa mozzata del bambino e minacciava di farsi esplodere: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2184224/arresto-donna-mosca.html#ixzz41ZuPNmcS

il problema della LEGA ARABA SHARIA, è SEMPLICE! loro non possono prendere il loro mondo: ALLAH AKABAR, per portarselo su di un altro pianeta: QUINDI, o loro uccideranno tutti noi, o noi uccideremo tutti loro! ORMAI ISLAMICI, GENDER DARWIN FARISEI SPA FED, NWO CIA, LORO SONO DIVENTATI GLI ALIENI PREDATORI E NOI LE LORO VITTIME IN QUESTO PIANETA!

la maledizione di Allah Akbar e del suo falso profeta: Maometto il cancro dell'inferno! ] questa è una religione islamica corrotta: dal nazismo sharia di dogmatici assassini seriali: sotto egida ONU Bildenberg: tutto il demone di religione Mecca Caaba: dove il loro verme non muore e dove il loro fuoco non si consuma! MOGADISCIO: 28 febbraio 2016 [ Un duplice attentato in Somalia ha causato oggi la morte di 13 persone e il ferimento di almeno altre 20. Lo riferiscono fonti di polizia. Gli attacchi si sono verificati a Baidoa, città a nord est di Mogadiscio: entrambi gli attentati hanno colpito due ristoranti. Il primo ristorante è stato colpito da un'autobomba, il secondo, situato nelle vicinanze, da un kamikaze. Entrambi i ristoranti sono centrali e frequentati da impiegati e residenti. Gli attacchi, secondo quanto riportano media locali, sono stati rivendicati dal gruppo islamista somalo di al Shabaab.

la maledizione di Allah Akbar e del suo falso profeta! ] questa è una religione islamica corrotta: dal nazismo sharia di dogmatici assassini seriali: sotto egida ONU Bildenberg!  [ BEIRUT, 29 FEB - Sale a 25 uccisi il bilancio dell'attentato suicida compiuto nel nord-est dell'Iraq contro un raduno di miliziani sciiti che celebravano un funerale di un loro commilitone. Lo riferiscono fonti locali, secondo cui tra i morti nell'attacco di Muqdadiya, nella regione nord-orientale di Diyala, c'è anche Diya Ghazal Tamimi, capo di una delle milizie filo-iraniane accusate di crimini commessi contro la comunità sunnita locale.

3WW nuclear ] quando le truppe della NATO invaderano la RUSSIA, poi, le atomiche tattiche: da utilizzare nei territori dell'aggressore, diventeranno legali sul piano della difesa strategica, E SUL PIANO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE. La RUSSIA DEVE PREPARSI AD UNA GUERRA DI CONTENIMENTO DELLA AGGRESSIONE DELLA NATO: SUL FRONTE EUROPEO: sia, CON LE STRUTTURE SOTTERRANEE, che con le ARMI SEGRETE!!

shalom salam R:رد:salam رد:salam كويتي بحق ! ياصديقي انا رجل لا يوجد كلنا واحد الغني والفقير واحد عند الله من الممكن Inviato a: az99920 my big friend e brother in Kuweit
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] voi umani, siete incastrati nei poteri satanici del NWO, e certo, senza di me, voi non potrete mai uscire da questa trappola mortale ]
 [ 666 NWO CIA canniballs Synnek1 youtube master [ I see: under the influence of occult powers? Exclusionary Power? why? ] ANSWER [ KingxKingdom [ all your technology, and his occult power, is not a problem for the Kingdom of God, that I represent!
Synnek1 [ very good my friend...>;-)
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] in realtà, nessuno dovrebbe errare o andare in confusione, circa, la funzione politica: di Unius REI, io sono soltanto un giudice di pace, un mediatore: per coloro che: sono tutti "uomini di buona volontà", che, loro cercano la pace!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] ovviamente, a tradimento, falsi cristiani, e islamici, e sacerdoti di satana DEL NWO, I MASSONI, FARISEI SPA FED, hanno caricato i video del martirio dei cristiani, ed hanno fatto chiudere per copyright molti miei canali di youtube: TUTTI CANALI CHE MI SONO COSTATI TANTI SACRIFICI! TUTTI LORO BRUCERANNO NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE! Perché i farisei hanno fatto tutte le leggi per far cadere nella loro trappola i popoli innocenti! e così ogni perversione sessule, e ogni ingiustizia, crimine, ipocrisia menzogna, corruzione: ecc.. cinismo, malvagità, egoismi, e ogni peccato, si sono diffusi per tutto il mondo!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Dirty Game: Imported Mercenaries https://www.youtube.com/watch?v=uq7cX6M0Rn4
Re Israele Kingdom Universal Unius REI
 (modificato)
Assad Adviser: West’s “Moderate Rebels” are the “only opposition in the world who are agents of foreign countries” ] diciamo agents of foreign countries al 80% ! [ OVVIAMENTE, QUESTO è SOLTANTO UN LATO DELLA VERITà, ED è IN SE, UNA VERITà PARZIALE: di un problema irrisolto all'interno dell'ISLAm dogmatico, dei salafiti, che non ha maturato concetti di convivenza pacifica, o concetti di tolleranza e libertà di religione. QUELLO CHE SI STA FACENDO CONTRO IL POPOLO SIRIANO, è UNA GUERRA di invasione, con truppe di terroristi islamici che nulla hanno in comune con le rivendicazioni del popolo siriano: è tutta GEOPOLITICA, PER LA CONQUISTA DEL MONDO. Ma che, le false democrazie massoniche, senza sovranità monetaria, di un regime bildenberg siano diventate: il supporto dei salafiti nazisti assassini seriali? questo può essere l'assurdo dell'assurdo, più assurdo!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

MA TUTTO QUESTO, PUò AVERE UN SIGNIFICATO, SOLTANTO PER SOSTENITORI SATANA! BAGHDAD, 29 FEB - E' salito a 73 il bilancio delle vittime del duplice attentato suicida di ieri in un mercato di Sadr City, il distretto sciita della capitale irachena Baghdad. Lo hanno reso noto funzionari iracheni.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Assad Adviser: West’s “Moderate Rebels” are the “only opposition in the world who are agents of foreign countries”
globalresearch.ca http://www.globalresearch.ca/assad-adviser-wests-moderate-rebels-are-the-only-opposition-in-the-world-who-are-agents-of-foreign-countries/5510527
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN HITLER Sharia ] come puoi notare sul mio profilo, io ho messo la immagine della CUPOLA DELLA ROCCIA, perché io sono un costruttore e non voglio essere costretto a demolire nulla! Ed ovviamente, io sono il Governatore del Regno di Dio con poteri legislativi, e io non sono un profeta che porta la volontà di Dio: perché Dio si fida di noi! Quindi, tutto quello che la volontà fraterna degli uomini, in comunione con me, riterrà più giusto di fare, questo sarà ratificato, sia in terra come in cielo! INFATTI DIO HA ESPESSO GIà LA SUA VOLONTà NEL LIBRO DELL'UNIVERSO: LA LEGGE NATURALE E LA LEGGE UNIVERSALE!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] non sono un fanatico intollerante, anzi io sono molto conciliativo, perché, io credo nel libero arbitrio di tutte le persone. Quindi, va tutto bene con me, finché qualcuno non viola il libero arbitrio di un altra onesta persona, e poiché, io rappresento, in forma politica, il Regno di Dio JHWH, che è il Regno terrestre di ISRAELE, io tutto quello che ritengo giusto vero e onesto: io ho la autorità, giurisdizione e sovranità politica universale: PER POTERLO PRETENDERE DA TUTTI! e questa è una minaccia, per tutti coloro che, in questo pianeta, si voglio dissociare dal mio Spirito SANTO, che è la fratellanza universale, fondata sul fondamento razionale agnostico teocratico laico, della legga Naturale e della Legge Universale: che non sono un dato religioso dogmatico, che ma che sono, al contrario: un dato naturale oggettivo e razionale: incontestabile! UN PRINCIPIO INVIOLABILE PER LA CIVILTà E LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO: LA METAFISICA.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] Questo mio amico SEDEVACANTISTA, INGIUSTAMENTE, lui ritiene eretica la Chiesa CATTOLICA, ma, che c'è qualcosa di strano nella Chiesa Cattolica in riferimento: ALLA ERESIA DEL MODERNISMO, e ALLA ERESIA MASSONICA, CENTINAIA DI VOLTE CONDANNATA IN PASSATO ma, SOTTACIUTA AL PRESENTE, tutta una DERIVA SECOLARE IMMANENTE (che come dice Gesù: "il sale che perde il suo sapore, poi, serve soltanto, ad essere calpestato dagli uomini"), cioè, circa la negazione dalle sue radici più trascendenti: QUESTO è QUALCOSA CHE TUTTI POSSONO OSSERVARE! Anche perché se la Chiesa faceva al meglio, il suo lavoro, la MADRE di Dio (Maria di Nazareth) non avrebbe avuto bisogno di apparire, continuamente, in questi ultimi due secoli!
vaticanocatolico.com "CustodeDellaFede, "Cattolico Tradizionalista" Sedevacantista, "Il Testo Canonico https://www.youtube.com/user/laveradottrina/discussion TUTTAVIA, QUESTA ESPERIENZA delirante: IN YOUTUBE DI UN SEDEVACANTISTA, COME LUI, CI HA FATTO CAPIRE QUANTO PUò ESSERE PERICOLOSO SUL PIANO POLITICO E SOCIALE, UN QUALSIASI DOGMATICO TESTA DI CAZZO DI ISLAMICO COME TE.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] cosa è allora, questo regno: REAME: dei Sacerdoti di Satana, SpA Banche CENTRALI CIA NATO, perché, per la morte: OMICIDIO, di https://www.youtube.com/user/MarlaMarleen/discussion 187AudioHostem ha detto: "TU NON AVRESTI MAI DOVUTO MANDARLA NEL MIO REAME" chi ha dato il reame di Satana, ai Farisei GENDER DARWIN Bildenberg, D'Alema PD, e tutte le teosofie, ideologie, islamiche salafite, tutte create: in chiave: 1. anti Bibbia, 2. anti Israele, e 3. anti Cristiane? è CHIARO PER TUTTI: soltonto, i veri cristiani biblici fondamentalisti e soltanto un Regno di ISRAELE potrebbero fermare tutto questo satanismo sul mondo! Ecco perché, SE tu NON LO FAI, con me, questo Regno di ISRAELE, certo, ANCHE I TUOI NIPOTI DOVRANNO DIRE: "LUCIFERO è DIO"
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] così, questo cattolico SEDEVACANTISTA, un agente sciita dei servizi segreti Siria IRAN (che per anni ha fatto finta di essere un cristiano), e 4 sacerdoti di satana (due americani con la tecnologia aliena, e due europei: un tedesco ed un italiano di Napoli): sulla PAGINA di https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion erano tutti alleati contro di me, MA, IL FATTO CHE, IO SONO UN CRISTIANO, QUESTO NON VUOL DIRE CHE, IO SONO PREPARATO AL MARTIRIO, anche perché la mia natura ebraica si ribella a tutto questo, ECCO PERCHé, LO SPIRITO SANTO HA FATTO DI TUTTI LORO UN SOLO SPETTACOLO PER IL MANICOMIO!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] in realtà, io ho associato un giovane MEDICO al mio ministero, ed insieme a lui, noi abbiamo terrorizzato il NWO: proprio per bene! MA lui era un neofita, senza esperienza, e senza umiltà e ubbidienza nei miei confronti, e avendo visto uno scollamento ed un tradimento totale del Vaticano II, contro il Concilio di TRENTO, lui ha pensato, che, il Papa era un eretico (ed invece lui non è ancora un eretico), e quindi è diventato un SEDEVACANTISTA ed ha cominciato a fare il mio nemico sulla pagina di YOUTUBE https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion , e così sono stati portati alla follia tutti i sacerdoti di satana sulla pagina di youtube: insieme a lui, infatti, anche lui ha perso l'equilibrio mentale, ed è dovuto uscire da youtube anche lui: anche perché come medico, lui aveva capito subito: di avere perso l'equilibrio mentale!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] DUE DONNE ECCEZIONALI, due amiche: casualmente cattoliche, MI SONO STATE UCCISE IN YOUTUBE: cioè, una tedesca, ed una asiatica, NON è CHE, IO LE ABBIA ASSOCIATE AL MIO MINISTERO, perché è improbabile che qualcuno abbia la mia maturità spirituale, per poter essere associato al mio ministero! LORO HANNO FATTO SOLTANTO LE MIE AMICHE, COSì SPONTANEAMENTE, e PER ESSERE STATE UCCISE? è BASTATO PER LORO AVER DIMOSTRATO DI ESSERE LE MIE AMICHE: perché i sacerdoti di satana non trovando in loro, la mia perfezione e coerenza di fede e di opere, le hanno uccise!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] COSì, ovunque arriva la NATO, CIA e SpA BANCHE Centrali, arriva anche, il potere di un Governo Mondiale: esoterico, parallelo occulto: che sono gli omosessuali regime Sodoma, e cannibali sacerdoti di satana. In questo modo, coloro che, sono i Figli di Dio (come me), che vogliono mettere in discussione questo potere demoniaco MONDIALE dei ENLIGHTENED Farisei: se, commettono qualche errore, loro fanno sempre una brutta fine: perché "Satana non dimentica, non perdona: lui è una legione di demoni islamici e farisei" ECCO PERCHé, I CODARDI SI INSCRIVONO AL PD, AI PARTITI DI SINISTRA, PER FARE I GAY GIULIVI, E PER NON ESSERE ATTACCATI DAI SATANA: che, ovviamente e sovranamente odiano ISRAELE e i cristiani e tutti i veri servi di Dio, anche Musulmani ovviamente! CIOè, LORO ODIANO TUTTO QUELLO CHE IO AMO!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] è se: tu non eri un bastardo con le corna: alte due chilometri, e la Regina ELISABETTA, di Inghilterra UK, non era Gezabele second? POI, I FARISEI AVREBBERO UCCISO ANCHE VOI, COME HANNO UCCISO TUTTE LE MONARCHIE, perché, è impossibile rubare il signoraggio bancario e schiavizzare i popoli, se esistono monarchie teocratiche nel mondo! INFATTI, IN IRAN E COREA DEL NORD: NON PAGANO IL SIGNORAGGIO BANCARIO: AI FARISEI, ED ECCO PERCHé, DEVONO ESSERE UCCISI, DISTRUTTI, ANNIENTATI anche loro AL PIù PRESTO! Ora tu dimmi, come io possono difendere queste Nazioni, dove si fa del male ai martiri cristiani?
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN ] [ in tutta la PUGLIA c'è un solo ISPETTORE, e guarda caso, sta nella mia scuola: in questi giorni MATHESIS, è vero, che, il mio Dirigente è una donna ECCEZIONALE, ma, è anche vero che, lui non aveva bisogno di guardarmi con intensità per qualche frazione di secondo! ] nel NWO comandano i Farisei, ENLIGHTENED INVISIBILI, RABBINI,TALMUD 666 KABBALah, SpA FED, SpA FMI, ma, i gestori sono i sacerdoti di satana, I CANNIBALI della CIA, ed ovunque arriva: la Banca Mondiale sPa, POI, arrivano anche loro, con il loro Dominio o Reame! ma, COSA POSSONO FARE I NOSTRI POLITICI: Obama, Merkel, ecc.. CHE SONO COSì INSIGNIFICANTI, E MINUSCOLI, CONTRO I SACERDOTI DI SATANA? nulla! non POSSONO FARE NULLA!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

io sono LORENZO SCAROLA, questa è la mia mail lorenzo_scarola@fastwebnet.it ED IO SONO IL PROGETTO POLITICO per dare un RE ad ISRAELE ed a tutto il Medio Oriente: si è vero c'è SALMAN ma lui è cattivo ed ha bisogno di me per sopravvivere, ed ovviamente, se io sono un politico razionale: agnostico: io non posso essere un uomo religioso, mistico, profeta, carismatico ecc.. e se succedono cose strane: è tutta colpa dei miei ministri angeli ed io non ne so niente, perché, come io ho già detto io sono un agnostico razionale teocratico laico!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Rothschild 666 ] ciao [ l'ultima volta che, io ho fatto un canale youtube, con la ICONA: vera foto del mio volto? TU ME LO HAI FATTO DISTRUGGERE! ora non ti permettere più!
Rothschild 666 ] ciao [ se, tu credi di essere migliore di me a governare il Genere Umano, per sederti sul tuo trono Satana in Gerusalemme: abominio della desolazione nel Tempio Ebraico? tu me lo devi dimostrare!
===========================
SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! [ come il FILOSOFO ENLIGHTENED SPA FED FARISEI TALMUD KABBALAH, 666 MARDUK BAAL JABULLON: MINISTRO DELLA DIFESA PINOTTI, giustifica filosoficamente gli orrori islamici della Arabia SAUDITA? ] è da questo articolo, che, oggi, il 26-02-2016, io ho deciso di ripartire, oggi ] cara Ministro PINOTTI che tipo di società voi Enlightened, sistema massonico: USURA alto tradimento Banche centrali SpA Rothschild Bildenberg, voi avete deciso di costruire in violazione del dettato costituzionale? CERTO SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! [ lei dice: "la QUESTIONE DELLA LEGALITà DEI CONFLITTI, E NEI CONFLITTI è DA SEMPRE AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO, FILOSOFICO E DOTTRINALE E TOCCA NEL PROFONDO IL TIPO DI SOCIETà INTERNAZIONALE CHE ALLAH AKBAR INTENDIAMO COSTRUIRE!" sintentizzando significa" "TUTTINCULO AI MARTIRI CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO!" [ La Notizia di Manlio Dinucci - Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba, PandoraTV https://youtu.be/g5gDH_RgX2k Pubblicato il 23 feb 2016. Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba e noi forniamo i bombardieri

dear Takfir Salman Erdogan sharia ] se voi non state andando al nostro Lucifero, poi, come avete progettato di ucciderlo? [ SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! ] come il TRADITORE, FILOSOFO MINISTRA DELLA DIFESA PINOTTI, CI PUò COSTRINGERE A PAGARE IL SIGNORAGGIO BANCARIO a ROTHSCHILD SpA Banche CENTRALI ? CON UN PRELIEVO FISCALE DEL 70%, E CON UN COSTO DEL DENARO PARI AL 270%, del suo valore, (FONTE SCIENZIATO GIACINTO Auriti) [ CONFLITTI è DA SEMPRE AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO, FILOSOFICO E DOTTRINALE E TOCCA NEL PROFONDO IL TIPO DI SOCIETà INTERNAZIONALE CHE ALLAH AKBAR INTENDIAMO COSTRUIRE!" sintentizzando significa" "TUTTINCULO AI MARTIRI CRISTIANI, IN TUTTO IL MONDO!" [ La Notizia di Manlio Dinucci - Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba, PandoraTV https://youtu.be/g5gDH_RgX2k Pubblicato

in USA CIA NATO, hanno bevuto il sangue umano sull'altare di satana ed hanno preso il virus della mucca pazza nel cervello! QUESTI SONO MALATI! Breedlove shock: se necessario USA pronti a guerra e vittoria con Russia in Europa, 25.02.2016 Le forze armate statunitensi in Europa sono pronte a "combattere e sconfiggere" la Russia, se necessario, ha dichiarato il comandante supremo delle forze alleate della NATO in Europa, il generale statunitense Philip Breedlove. "Siamo pronti, se necessario, a combattere e vincere," — ha detto Breedlove durante un'udienza della commissione Forze Armate della Camera dei Rappresentanti, in cui vengono discusse le misure contro "l'aggressione russa" in Europa, segnala "RIA Novosti". Ha inoltre detto che la Russia "ha scelto di diventare nemico" degli Stati Uniti e dell'Alleanza Atlantica e minaccia l'Europa. Intervenendo nella commissione delle Forze Armate degli Stati Uniti della Camera dei Rappresentanti, ha accusato la Russia di cercare di "riscrivere le regole" delle relazioni sulla scena internazionale. La Russia considera gli Stati Uniti e la NATO "vincoli alle sue aspirazioni egemoni", ritiene Breedlove, che comanda le forze armate americane in Europa: http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2168203/NATO-geopolitica-difesa.html#ixzz41CkjQrTn 666 Breed love CIA USA SpA ] UN branco di coglioni, cioè di Farisei: le bagasce! [ in USA CIA NATO, hanno bevuto il sangue umano sull'altare di satana ed hanno preso il virus della mucca pazza nel cervello! QUESTI SONO MALATI! Breedlove shock: "se necessario USA pronti a guerra e vittoria contro Russia in Europa" [ 666 Breed love to all: Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae, Morgan Stanley, SPA, BANCHE CENTRALI, SINAGOGA DI SATANA

Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley: SPA BANCHE CENTRALI LA SINAGOGA DI SATANA? se loro non brucciassero bene all'INFERNO? le anime maledette e disperate tra di loro non si potrebbero vedere! MA, ANCHE QUESTA è UNA SCELTA POLITICA, C'è CHI HA SCELTO DI PRENDERE TUTTO ORA, PER METTERLA IN CULO A TUTTI E A TUTTO, E POI, HA RINUNCIATO ALLA VITA ETERNA! Eppure i loro parenti vengono a supplicarmi, che, loro SPA FMI, loro figli vendano la loro maledetta proprietà a me, perché non vogliono essere disintegrati nel giorno del giudizio universale!
NATO attacca RUSSIA

Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley: SPA BANCHE CENTRALI LA SINAGOGA DI SATANA: I CANNIBALI? cioè, tutti i miei ebrei apostati traditori, occhio di Lucifero: piramide massonica, tutti gli ASSASSINI di ISRAELE? LORO SONO i miei sudditi, ed io li conosco tutti personalmente: e conosco bene fin dove si può spingere il loro satanismo e crudeltà: sono dei contenitori demoniaci: la spazzatura dell'inferno! TU IN MEZZO ALLA LORO MAFIA? TU NON PUOI ENTRARE! HILLARY CLINTON TUTTE LE MATTINE, LEI PORTA IL CAFFE A LETTO A TUTTI QUANTI LORO!
NATO attacca RUSSIA

QUESTA è LA IPOCRISIA dei Farisei: COME SE OBAMA L'ATTORE GENDER A HOLLYWOOD SODOMA, PER I GOYIM SCIMMIE SCHIAVI DEL TALMUD, LUI PUò COMANDARE LE BANCHE SPA FMI, E NON è INVECE IL CONTRARIO! QUINDI IL FMI SpA NWO 666 il GUFO marduck dio Mardoch: DEVE ESSERE DISTRUTTO IMMEDIATAMENTE, SE PENSATE CHE I POPOLI SI DEBBANO SALVARE? VENDETE DOLLARI E COMPRATE MONETA CINESE! NEW YORK, 25 FEB - Monito dell'amministrazione Obama alle banche regine di Wall Street: comprare titoli russi indebolisce le sanzioni internazionali verso Mosca e va contro la politica estera degli Stati Uniti. Il messaggio - come scrive il Wall Street Journal - e' stato inviato forte e chiaro a gruppi come Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley. E arriva nel momento in cui la Russia si appresta a emettere obbligazioni rivolte ai mercati stranieri per almeno 3 miliardi di dollari.
NATO attacca RUSSIA

ma, se non volete radere al suolo l'IRAN, per amore di ISRAELE, PERCHé SIETE I GAY CHE ODIANO Benyamin Netanyahu? OK! almeno uccidete IRAN per amore di: I versi satanici (nell'originale inglese, The Satanic Verses) è un romanzo scritto da Salman Rushdie! CHE è VERO CHE SONO VERSETTI SATANICI: PER QUANTE PERSONE INNOCENTI IL CORANO SHARIA HA UCCISO? NESSUNO LO HA FATTO NEANCHE IL COMUNISMO! TEL AVIV, 25 FEB - Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha condannato l'annuncio attribuito all'ambasciatore dell'Iran in Libano Mohammad Fateh Ali che, secondo quanto riportato dai media israeliani, Teheran intenderebbe finanziare le famiglie dei palestinesi responsabili di attacchi o le cui case sono state distrutte in conseguenza delle loro azioni. "Questo dimostra che l'Iran anche dopo l'accordo sul nucleare - ha detto il premier, citato dai media, nell'incontro con l'omologo bulgaro Bokyo Borissov - sta continuando ad aiutare il terrorismo, incluso quello palestinese, quello degli hezbollah e l'assistenza ad Hamas" "Questo - ha aggiunto - è qualcosa nei confronti del quale le nazioni del mondo devono prendere posizione, condannare e aiutare Israele, e naturalmente gli altri paesi, a respingere". Netanyahu è poi tornato ad accusare l'Autorità nazionale palestinese e il suo sistema da cui "deriva il terrorismo di chi brandisce coltelli".
NATO attacca RUSSIA

ovviamente Donald TRUMP è il candidato dei Figli di Dio! QUESTI SONO TEMI DELIRANTI: di una società corrotta dall'ANTICRISTO, COME SE LA VIOLENZA LA PORTANO LE ARMI E NON LA LORO CULTURA DELLE CHIESE DI SATANA, E A SODOMA, DOVE SI FACEVANO GLI STESSI DELITTI: LA PORNOCRAZIA, La USURA BANCARIA Spa horror halloween le streghe: cose pazze! DELITTO DI ALTO TRADIMENTO BANCHE CENTRALI: SIGNORAGGIO BANCARIO TRUFFA.. GLI USA SONO TUTTO UN SATANISMO sociale istituzionale: la peggiore corruzione morale e massonica sul mondo! e che dire di come hanno coltivato i nazisti sharia islamici in tutta la LEGA ARABA! ovviamente Donald TRUMP è il candidato dei Figli di Dio! "Vi scrivo per un caso che mi sta a cuore: eleggere Hillary presidente e sostenere i democratici" si legge nell'email firmata Wintour e inviata ai sostenitori democratici. "Sono impegnata a vedere una donna alla Casa Bianca, ma Hillary non e' solo una donna. E' brillante e decisa, e' un candidato in cui credo su temi come la prevenzione della violenza con le armi da fuoco e i diritti dei gay. Non c'e' nessuno meglio preparato di Hillary a proteggere a far aumentare l'eredita' del presidente Obama" spiega Wintour.
NATO attacca RUSSIA

IN QUESTI ULTIMI 5 SECOLI, MALEFICATI DALLA PIRAMIDE MASSONICA dei farisei Enlightened, SONO STATE fatte, TANTE STRAGI, CHE, I FARISEI massoni: HANNO FATTO FARE AI DaNNI DI TUTTI I POPOLI.. e incredibilmente, non sono mai stati uccisi così tanti ebrei, come sotto il loro governo mondiale: spa Banche cEntrali! ] il SECOLO DEI MARTIRI! TUTTO QUELLO CHE I FARISEI FANNO LO FANNO IN ODIO A CRISTO E IN ODIO AD ISRAELE: PERCHé CORANO, ISLAMICI, COMUNISMO, NAZISMO, ECC.. ECC.. SONO I FRUTTI VELENOSI DEL TALMUD! [ Inserire in un qualsiasi motore di ricerca: martiri, cristiani, islam, oppure, martiri, cristiani, comunismo, http://web.tiscali.it/martiri
Adesso leggete documenti per un anno e affogate nel sangue di 45.000.000 di innocenti martiri cristiani uccisi in appena 100 anni. Riguardo alle vittime del comunismo, anche se un calcolo preciso non si può fare ancora perchè gli archivi non sono accessibili, sono a mio parere intorno ai 200 milioni.
NATO attacca RUSSIA

andate tranquilli, voi potrete trovare molte notizie di islamici che sono menzognere e calunnie, ma, non troverete mai una notizia di organo ufficiale di ISRAELE che non sia attendibile! ] SEMPLICE PER ISRAELE LA VERITà è UN ARMA! [ Photography site LensCulture published a biased photo essay by photographer Antonio Faccilongo, which falsely portrays Palestinian women living alone as victims of Israel’s policies, when in fact the husband or father was most likely arrested for criminal or terror related activity. Protest this anti-Israel bias! aACT NOW! Protest to ‘LensCulture’ Over its Biased Photo Essay. A photo essay on LensCulture by Antonio Faccilongo, a freelance photojournalist based in Rome, Italy, offers a biased look at Palestinian women living alone while their husbands remain imprisoned in Israel. The site offers no context, makes no mention of Palestinian terrorism and attempts to pull at the reader’s heartstrings by misrepresenting the reason these women live alone. In fact, there are so many Israeli women now living alone because of terrorists – likely some of them the arrested Palestinians – who killed their spouses and orphaned their children. In a description of his photo essay, Faccilongo writes, “One of the dramas involving the Palestinian people, in addition to the difficult socio-political situation, is that a very large number of their men are in Israeli prisons. But what, then, can we say about the struggle of the women left behind? I sought to respond to this question in my work “(Single) Women,” which tells the story of the mothers, wives and daughters of Palestinian political prisoners held in Israeli detainment. Waiting for the return of their men, these women struggle to support their families, both economically and emotionally, often finding themselves with many children to raise. I was intrigued by how the lives of these women are suspended as they wait and wait…and wait…”Faccilongo attempts to portray these women as suffering in a refugee camp when in fact the photos show most of them sitting in opulent, luxurious surroundings. Some women are described as living in Palestine, which is a non-existing country. Faccilongo also writes that the men are “political prisoners” which is a flat-out lie. Israel does not have political prisoners. Israel arrests terrorists and criminals and those involved in terror- or criminal-related activity. Protest this ridiculously biased photo essay, which should never have been considered by LensCulture as “great contemporary portraiture.”
http://unitedwithisrael.org/act-now-protest-to-lensculture-over-its-biased-photo-essay/
NATO attacca RUSSIA

CIRCA le PROVOCAZIONI, DEVONO ESSERE SALMAN ED ERDOGAN AD ORDINARE, ai loro terroristi jihadisti di NON FARLE: e questo mi sembra non credibile! QUINDI CHI FA PrOVOCAZIONI SARà MACELLATO INSIEME AD ISIS. 25.02.2016, La Federazione Russa ritiene importante non interrompere il lavoro sull'implementazione della dichiarazione congiunta in merito alla tregua in Siria; Mosca spera che non ci saranno provocazioni, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. "Penso che sia importante non far saltare questo lavoro collettivo che, sottolineo ancora una volta, è appena iniziato. Ci basiamo sul fatto che non ci siano azioni provocatorie, ma non sono poche, ogni volta vediamo che quando parte un meccanismo, purtroppo, si susseguono provocazioni l'una dietro l'altra, ci auguriamo che nessuna provocazione rompa questo processo", — ha detto in una conferenza stampa oggi la Zakharova, segnala "RIA Novosti": http://it.sputniknews.com/politica/20160225/2166761/Zakharova-diplomazia-USA.html#ixzz41BoHdgOG
NATO attacca RUSSIA

DITE QUESTO soltanto PERCHé, è OCCULTO IL PATRIMONIO DEI FARISEI SPA BANCHE CENTRALI: dato CHE, all'atto del signoraggio bancario: il 100% della massa monetaria mondiale: finisce a nero: sparisce: diventa invisibile! INVENTANO IL DENARO DAL NULLA, LO METTONO IN PASSIVO DI BILANCIO: E COSì QUANDO PRENDONO I TITOLI DI STATO: CHIUDONO, sempre, IL BILANCO A ZERO: e poi, vanno nei paradisi fiscali isole Kaiman a spendere! E' Pechino la nuova capitale mondiale dei paperoni, batte New York, 100 miliardari in più, contro 95 Big Apple
NATO attacca RUSSIA

ERDOGAN TAKFIR SALMAN ] proprio come dite voi: l'inferno è il luogo adatto per portare addosso la vostra vergogna! [STUPRI IN NOME DI ALLAH, stupri religiosi come arma di dissuasione all'apostasia dal CRISTIANESIMO, ecc... MARTIRI CRISTIANI: Quella persecuzione senza fine di ANDREA T0RNIELLI ] Il Giornale, 21-04-02 raccontato da Mary Ajak Kuel Kout, quattordicenne sudanese, cattolica, rapita dalle milizie musulmane e ridotta in schiavitù per sei anni. Stuprata, sottoposta all’infibulazione e a mille violenze da parte del suo "padrone", costretta a frequentare la scuola coranica e a convertirsi all’Islam, è stata liberata dall’organizzazione umanitaria svizzera "Christian Solidarity International": "Io -ha detto nel genn“Si calcola - scrive nella prefazione al libro Ernesto Galli della Loggia - che siano circa 160 mila le persone che ogni anno trovano la morte per la loro fede. Inutile aggiungere che molti di più sono i perseguitati, coloro che subiscono restrizioni della loro libertà religiosa: che non possono aprire una chiesa, assistere a una funzione religiosa pubblica, stampare i testi della propria fede. Insomma - osserva ancora il professore - il Novecento appare davvero il "secolo del martirio". Un martirio di cui proprio la nostra cultura ha scarsa memoria e consapevolezza. http://web.tiscali.it/martirio 2000 - credo in Gesù. Sono veramente felice perché oggi mi avete liberato. Non mi aspettavo una cosa simile.
NATO attacca RUSSIA

ERDOGAN TAKFIR SALMAN ] come, non siete stati voi ad uccidere i cristiani in Sudan? sono forse io la sharia? OCI è la vostra: internazionale del terrorismo: i fratelli musulmani salafiti Ed Egitto, mancava, per un poco, ed ora è entrato anche lui: nella mafia complotto maomettani assassini: genocidio akbar!
NATO attacca RUSSIA

E NON DOBBIAMO DIMENTICARE CHE ANCHE IN SUDAN LA INTERNAZIONALE ISLAMICA DI ERDOGAN TAKFIR E sharia SALMAN: HANNO FATTO quasi, altri 2MILIONI DI MARTIRI CRISTIANI!
NATO attacca RUSSIA

NO FLY ZONE, PER TUTTI GLI AEREI DA E PER LA TURCHIA! LA SICUREZZA I BASTARDI SE LA DEVONO VEDERE NEI LORO CONFINI! La Turchia mette le mani avanti sulla tregua in Siria, 25.02.2016(Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha detto che il cessate il fuoco in Siria non sarà imprescindibile se sarà minacciata la sicurezza della Turchia, segnala l'agenzia “Reuters”. Il premier turco ha osservato che, se necessario, Ankara intraprenderà "misure appropriate" nei confronti delle milizie curde e dei terroristi del Daesh.
"Ankara è l'unico luogo in cui vengono prese le decisioni in materia di sicurezza della Turchia," — ha sottolineato.
L'accordo sul cessate il fuoco in Siria dovrebbe entrare in vigore alla mezzanotte del 27 febbraio. Correlati:
Erdogan appoggia a denti stretti la tregua in Siria
Lavrov: da USA e suoi alleati appelli per la guerra piuttosto che per la pace in Siria
Accordo tra USA e Russia sul cessate il fuoco in Siria
Militari di USA e Russia determineranno le zone dove non si combatterà in Siria: http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2164447/Curdi-Daesh-Davutoglu-Ankara.html#ixzz41BWTg4av
NATO attacca RUSSIA

SE nasci italiano PECORA SPA BANCHE CENTRALI e finisci che so: in india, Egitto, o in qualsiasi ALTRA parte del mondo? LO PRENDI NEL CULO SENZA PRESERVATIVO! IL PD CI HA DISONORATO!
NATO attacca RUSSIA

L'Italia MASSONICA, colonia degli USA SATANICA SPA REGNO BANCHE CENTRALI TRADIMENTO: SIGNORAGGIO BANCARIO, non farà nulla sulle intercettazioni. Chissà perché alla notizia delle intercettazioni che gli americani facevano sulle telefonate del nostro Presidente del Consiglio mi sono venute alla mente queste due citazioni! .. Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/#ixzz41BVKIRyI
NATO attacca RUSSIA

SIRIA UNICA ED INDIVISIBILE: FINO ALLA DISTRUZIONE DEL GENERE UMANO! MOSCA, 25 FEB - "Non c'è e non ci sarà mai" un 'Piano B' sulla Siria: lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov commentando la possibilità ventilata da John Kerry. Il segretario di Stato Usa, parlando martedì davanti alla commissione Esteri del Senato americano, ha evocato l'ipotesi di una divisione della Siria nel caso di fallimento della tregua, prevista a partire da sabato, o se non ci sarà un effettivo passaggio di poteri a un governo di transizione nel Paese entro i prossimi mesi.
NATO attacca RUSSIA

è indispensabile, distruggere il nucleare iraniano, e far precipitare IRAN dentro le peggiori sanzioni della Storia del genere umano! QUESTI MAOMETTANI LEGA ARABA DEVONO ESSERE CAUSTICATI: TEHERAN, 25 FEB - Grazie a recenti donazioni di alcuni organi di informazione conservatori iraniani, è arrivata a quasi quattro milioni di dollari (circa 3,6 milioni di euro) la ricompensa per chi ucciderà lo scrittore britannico Salman Rusdhie, colpito da una fatwa di Khomeini nel 1989 per il suo libro 'I versi satanici'. Il giornale Kayhan, vicino ai Pasdaran, riferisce la decisione presa nelle scorse settimane di raccogliere altri 600 mila dollari da aggiungere agli oltre 3,3 milioni già versati negli anni passati da varie fondazioni fondamentaliste. La nuova raccolta per la taglia contro Rushdie è stata fatta durante la fiera dei 'Media digitali della Repubblica islamica', avvenuta a inizio mese a Teheran.
NATO attacca RUSSIA

in onore di santa GEZABELE second UK, e del suo 666 scomuniche Chiesa Cattolica, contro, SpA Banca Centrale: il demonio di rothschild bildenberg, la lobby massoneria pornocratica: della sinagoga di satana! LONDRA, 25 FEB - Lo staff della Bbc sapeva delle tante accuse di abusi sessuali rivolte a Jimmy Savile ma nessuno si impegnò per denunciare il defunto dj. E' quanto si legge nel rapporto principale sullo scandalo pedofilia che ha colpito l'emittente pubblica britannica in cui sono state identificate 72 vittime del noto personaggio tv, fra cui otto che sono state stuprate. I vertici della Bbc, il direttore generale Tony Hall e la presidente Rona Fairhead, hanno fatto 'mea culpa' presentando il documento a Londra e affermando che l'emittente ha "abbandonato" quanti hanno subito violenze e abusi nei decenni scorsi. Savile e Stuart Hall, altro conduttore televisivo della Bbc che però è finito in carcere per pedofilia, sono stati definiti come "predatori sessuali seriali" nel rapporto.
NATO attacca RUSSIA

in ISLAM sharia, i martiri sono quasi sempre: assassini di persone innocenti per due motivi: 1. il loro dio Allah è una vagina di nove anni di argento idolo pietra Mecca Caaba: il demonio, inoltre, 2. il loro è un falso profeta criminale, pedofilo poligamo, cinico misogeno, in CONCLUSIONE: se, maomettani LORO avessero un vero Dio, LORO saprebbero vincere il male attraverso il bene! ed invece sono dei froci spirituali: pieni di cattiveria!
NATO attacca RUSSIA

#ISRAELE ] e cos'altro potrebbe fare un PADRE come me, per salvare figli ostinati dalla distruzione dell'INFERNO? seminerò tribolazioni multiple penose persistenti, e terribili, su tutti loro certamente! LI CASTIGHERò PER STRAPPARE DAL FUOCO DELLA DISTRUZIONE LA LORO VITA!
Rothschild spa FED ] che significa? come che fine io farò fare ai tuoi sacerdoti di Satana della CIA? farò fare a tutti loro: la esperienza della teologia percorrendo tutta la Via Crucis, e quando saranno giunti con me: sul Calvario? io li inchioderò tutti alla CROCE SANTA: così, staranno appesi finché, anche la loro anima si sarà santificata!
Rothschild spa FED, caro, figlio parassita, è arrivato il momento anche per te, di trovarti un lavoro onorevole! Ecco perché, io ho deciso di mandarti a fertilizzare il deserto saudita ed egiziano!
#ISRAELE ] HO GIURATO A DIO JHWH DI NON RESPINGERE NESSUNO E DI NON VENDICARMI CONTRO QUALCUNO!
#ISRAELE ] in realtà, se vogliono vincere, devono salire tutti sul carro del vincitore! ED IO HO VINTO LA VITA DI TUTTI, GLI ESSERI VIVENTI SU QUESTO PIANETA, ED IO NON HO PROGETTATO DI UMILIARE NESSUNO!


Obama firma legge su privacy per Stati “amici” PERCHé TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO SONO COSì IMPOTENTI DI FRONTE ALLA TECNOLOGIA DI SATANISTI CIA USA? 25.02.2016. GLI USA SONO LA PIù GRANDE MINACCIA PER GLI UOMINI LIBERI DI TUTTO IL PIANETA! La Casa Bianca corre ai ripari dopo le rivelazioni apparse sulla stampa europea in questi giorni sull'ascolto segreto di conversazioni dei leader europei da parte dell'intelligENce Usa: http://it.sputniknews.com/politica/20160225/2163773/obama-legge-privacy-stati-amici.html#ixzz41B4nGYe9
NATO attacca RUSSIA

Terroristi del Daesh acquistano componenti per le bombe in Turchia e Iraq. ERDOGAN NON TROVERà MAI QUELLO CHE LUI NON VUOL TROVARE! 25.02.2016 L'organizzazione britannica “Conflict Armament Research” ha rilevato che i combattenti del Daesh acquistano la maggior parte dei componenti per la fabbricazione di bombe in Turchia e in Iraq, segnala “RIA Novosti”. I ricercatori hanno spiegato che la Turchia e l'Iraq hanno ben sviluppati i settori agricolo e minerario, nei quali si utilizzano sostanze chimiche, nonché si trovano nelle immediate vicinanze delle posizioni dei terroristi, rendendo così questi Paesi ideali per le forniture. Inoltre è stato scoperto che i terroristi comprano componenti bellici in più di 20 Paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Brasile e Giappone. Tuttavia la catena logistica non si snoda direttamente, pertanto le compagnie stesse non sono molto spesso al corrente di dove vadano a finire realmente le loro merci. La componente più frequentemente utilizzata e acquistata tra le imprese di Turchia e Iraq è il nitrato di ammonio. Per attivare le bombe spesso i terroristi utilizzano il cellulare "Nokia 105": http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2164170/Terrorismo-Siria.html#ixzz41B46NazL
NATO attacca RUSSIA

REALLY? SE, VOI NON VI FATE RESPONSABILI DEL TERRORISMO ISLAMICO SHARIA DI TUTTA LA LEGA ARABA: GLI ASSASSINI NAZISTI? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI PAROLA! ANCHE PERCHé QUANDO CADRANNO I VOSTRI FIGLI, VITTIME DEL TERRORISMO ISLAMICO? ED è SOLO QuESTIONE DI TEMPO, PER COMPIERSI QUESTO EVENTO? POI, NE RIPARLEREMO! TEL AVIV, 25 FEB - Le rappresentanze Ue a Gerusalemme e Ramallah hanno espresso "profondo sconcerto" per il numero di demolizioni e confische "senza precedenti" nelle passate settimane di strutture palestinesi nell'Area C della Cisgiordania, quella sotto controllo amministrativo e militare israeliano. Comprese - recita un comunicato - quelle umanitarie dei paesi donatori europei "consegnate nel rispetto del diritto internazionale umanitario". Tra queste, hanno segnalato "lo smantellamento e la confisca" della scuola ad Abu Nwar del 21 febbraio scorso finanziata dalla Francia e che è l'unica per la comunità beduina della zona "minacciata nella sua esistenza". La Ue - segnalando che dall'inizio dell'anno, più di 480 persone "sono state spostate a seguito delle demolizioni" - ha quindi richiamato Israele "al rispetto dei suoi obblighi "sulle condizioni di vita della popolazione palestinese dell'Area C così come la sua ferma opposizione alla politica degli insediamenti israeliani e alle azioni prese in questo contesto".
NATO attacca RUSSIA

SAN FRANCISCO, 25 FEB - Le richieste delle autorità americano in tema di sicurezza degli iPhone equivalgono a un "cancro": QUALE è IL TUO GRADO MASSONICO? TI HO CHIESTO SOLTANTO DI DECRIPTARE CASO PER CASO, NON DI PASSARE IL SOFTWARE PER FARLO! parola dell'amministratore delegato della Apple, Tim Cook, che in una intervista alla ABC News ha ribadito il suo 'no' all'ordine di un giudice federale di sbloccare il cellulare del killer di San Bernardino, la strage del due dicembre scorso in cui morirono 14 persone.
NATO attacca RUSSIA

dopo il massacro di Elia? Gezabele ed i sacerdoti di satana, ritornano, si, loro gli scarafaggi farisei massoni salafiti, si sono nascosti nel cimitero, e poi, escono di nuovo: l'erba cattiva di lucifero Allah Gufo Baal! Così sarà anche per Unius REI, dopo 50 anni dopo il mio ministero politico universale ( tra 100 anni ) riprenderanno nuovamente il controllo del pianeta!
NATO attacca RUSSIA

CINA RUSSIA INDIA ] se non partecipate con la CIA a questo massacro di ISLAMICI? voi ne sarete le vittime! PER SOSTENERE IL FMI SPA USUROCRATICO, BANCHE CENTRALI ROTHSCHILD GEZABELE UK, UN MASSACRO DI: almeno: 2 MILIARDI DI PERSONE, ALMENO? è INDISPENSABILE!
NATO attacca RUSSIA

Per il Corriere della Sera, sulla morte del ricercatore italiano al Cairo: "L'indagine egiziana su Giulio Regeni un'offesa alla verità". dobbiamo sterminare la LEGA ARABA: CHE è UN POTERE CENTRALIZZATO SAUDITA, se vogliamo far sopravvivere le generazioni dei nostri figli! è INEVITABILE: ISLAMICI DEVONO ESSERE STERMINATI!

petizione del Ministro PINOTTI al boia islamico sharia ERDOGAN: teologia della sostituzione: genocidio a tutti: MEGLIO LUI CHE IL LUCIFERO DELLA NATO! ] 25 febbraio 2016 [ Circa 200 civili, tra cui almeno 12 bambini, sono intrappolati da giorni negli scantinati di alcuni edifici di Sur, il centro storico della 'capitale' curda Diyarbakir nel sud-est della Turchia, sotto coprifuoco totale da quasi 3 mesi nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. A denunciarlo è il partito filo-curdo Hdp. Secondo la deputata Sibel Yigitalp, in contatto con alcuni dei civili bloccati, le loro condizioni sarebbero allarmanti e il rischio di essere colpiti durante gli scontri sempre più alto. Tra i bambini intrappolati ci sarebbe anche una neonata di soli 4 mesi. L'Hdp ha lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro dei civili al di fuori della zona di conflitto". Ieri Ankara aveva sostenuto che ci sarebbe stata una finestra durante le operazioni militari per permettere ai civili che ne fanno richiesta di abbandonare la città in sicurezza.

Can Dundar ed Erdem Gul, AVEVANO DETTO CHE ERDOGAN DAVA LE ARMI A TUTTI I TERRORISTI (dopo averli organizzati e fatti entrare ) ANCHE AD ISIS, E CHE COMPRAVA IL PETROLIO DA DAESH, ECCO PERCHé, ALLA NATO SI ERANO ARRABBIATI CONTRO I GIORNALISTI! ma, il LUCIFERO DI ALLAH? è più BUONO DEL LUCIFERO del GUFO MARDUK DI SPA BANCHE CENTRALI CIA E NATO! ] io credo che, se non vogliamo morire: NOI DOVREMMO SCEGLIERE UNO DEI DUE LUCIFERO VINCENTI! ... COME Israele che fine farà? E che importa a noi? Qui si tratta di salvare la pelle! [ ISTANBUL, 26 FEB - Il tribunale di Istanbul ha deciso stasera la scarcerazione di Can Dundar ed Erdem Gul, direttore e caporedattore del quotidiano di opposizione laica Cumhuriyet, dopo che la Corte costituzionale turca aveva giudicato una "violazione dei diritti" la loro detenzione in attesa di giudizio, iniziata il 26 novembre scorso. I due giornalisti avevano fatto un'inchiesta sul traffico di armi verso la Siria. Turchia, reporter saranno scarcerati, Dundar e Gul liberi dopo 3 mesi, fecero scoop su armi in Siria, 26 febbraio 2016

LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI, come ella fa l'alleato islamico SHARIA nazista saudita iraniano e turco? SENZA RENDERSI RESPONSABILE E COMPLICE di ECCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI DEL MONDO? COSA, LUCIFERO NWO è il suo SPA FED Gufo questo è IL SUO DIO?
i SAUD hanno detto che, loro hanno comprato le bombe atomiche per proteggere i musulmani nel mondo! CIOè, LUI VOLEVA DIRE: "IL DIRITTO DEI MUSULMANI DI FARE IL GENOCIDIO sharia NAZISTA, contro TUTTI I POPOLI DEL MONDO" quindi, voi i luciferini del NWO SPA FED, voi avete deciso anche, di fare: una quarta guerra mondiale contro ISLAM, dopo questa terza guerra mondiale nucleare contro RUSSIA e CINA?
signora Ministro della Difesa PINOTTI, voi avete messo quel piccolo buco di culo GENDER di ISRAELE, in mezzo a tanti cazzoni islamici sharia nazisti nucleari, e noi pensiamo che, anche, lei non sarebbe felice, di trovarsi in mezzo ad una specie di aracia meccanica, per soddisfare le bramosie erotiche di una cinquantina di maschioni: tutti teste di cazzo come ERDOGAN e SALMAN, che non ti dovrebbe ingannare la loro età: tu li dovevi vedere da giovani come loro erano promettenti sharia stalloni!
LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: NWO, SE, la memoria non mi inganna, tutti i problemi della RUSSIA sono iniziati quando ha optato per il diritto naturale della FAMIGLIA, perché, voi GENDER pervertiti a Sodoma? voi non siete stati felici!
LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: ED IO DUBITO CHE, QUALCUNO POSSA CALUNNIARE E DIRE CHE: UNIUS REI POSSA ESSERE UN CATTIVO RAGAZZO, NO! PERCHé TUTTI I SACERDOTI DI SATANA della CIA NSA, CHE QUì IN YOUTUBE IO NON HO UCCISO ANCORA? LORO LO POSSONO RACCONTARE!

nessuno dovrebbe lasciarsi ingannare dal fatto che, io voglio prendermela con una Pinotti, O CON UN Obama, qualsiasi! NO! IO DEVO RAGGIUNGERE SOLTANTO LE CORNA SPA FED, SPA FMI, DI LUCIFERO che sono sulla TESTA DEL FARISEO ROTHSCILD, E POI, TUTTI I PROBLEMI DEL PIANETA? TROVERANNO RAPIDAMENTE UNA LORO SOLUZIONE!

IL FATTO CHE PARLO MALE DEI POLITICI? QUESTO NON VUOL DIRE CHE IO VOGLIO INDEBOLIRE LE ISTITUZIONI, o che io voglio istigare qualcuno a far loro del male: no! è scritto: "ogni autorità viene da Dio"! ] [ come perché, io non VOGLIO fare del male ad OBAMA ed ai politici del mondo? lui è loro: sono le isTituzioni del nostro popolo: DI OGNI POPOLO, ed io non posso fare del male al popolo, poi, io farei un favore, agli usurai Piramide del GUFO, il governo occulto della notte: i farisei vampiri delle BAnche CENTRALI SpA, mondialialisti luciferini, e del sistema massonico poteri occulti ed esoterici traditori Bildenberg! IL FATTO CHE PARLO MALE DEI POLITICI? QUESTO NON VUOL DIRE CHE IO VOGLIO INDEBOLIRE LE ISTITUZIONI!

fottiti LUCIFERO Allah, islamico dogmatico assassino inquisitore sharia: il nazismo sotto egida: ONU OCI AMNESTY CIA NATO spa FED SpA FMI, NWO
=====================
e che se ne fottono loro: gli islamici sharia nazisti assasini? tanto pagano: il conto dei danni, i sauditi salafiti wahhabiti, sono loro: 1. i padroni della LEGA ARABA adesso: 2. il governo occulto islamico mondiale: 3. la galassia jihadista terrorismo mondiale! ] [  Turismo egiziano dal novembre 2015 ha perso circa 2,3 miliardi di dollari: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2182716/turismo-egitto-perdite.html#ixzz41YIALgUh

lo conosco bene io, sharia SALMAN Saud, è come suo Fratello SAUD AZIZ al-Satana all'inferno, entrambi dicono: "è bravo Unius REI" e intanto, continuano a fare gli assassini ISLAMICI SHARIA, per tutto il mondo! ] [ Daesh, strage di sciiti a Baghdad: oltre 70 morti. 29.02.2016 Duplice attentato del sedicente Stato islamico nella capitale irachena: più di 70 vittime e cento feriti gravi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2183760/daesh-baghdad-strage-sciiti-70-morti.html#ixzz41YJJ8KWV

LO DICE IL PROVERBIO: "se non sono cose tuche"? poi, certamente "sono cose bulgare"! ] CHE POI, è TUTTA UNA STORIA OSCENA TRA I SATANA DELLA CIA NELLA NATO! [ In Bulgaria si vende carburante del Daesh. 01.03.2016, Le informazioni relative al contrabbando di carburante realizzato dal Daesh sul territorio della Bulgaria, Sofia le ha ricevute dai servizi speciali russi e americani, che hanno avuto la prova dalle foto satellitari. Lo hanno reso noto i media locali. Carburante prodotto dal Daesh prende il mare per la Bulgaria e viene venduto nei distributori locali, scrive il quotidiano locale Trud, citando una fonte del servizio daganale. Le informazioni relative al contrabbando, la Bulgaria che hanno messo a disposizione di Sofia le relative foto satellitari. Grazie a questi fotogrammi, le autorità del paese sono riusciti a scoprire lo schema della fornitura illegale di diesel e benzina nei porti delle città bulgare di Varna e Burgas — evidenzia la pubblicazione. In base alla documentazione, il carburante rappresenta una parte delle forniture in UE e, secondo il Trud, arriva dal deposito situato in Grecia. Il quotidiano nota che secondo i dati del sistema elettronico del controllo del traffico marittimo, le navi cisterna con il carburante si sono fermate in sette porti turchi nel Mar Nero e nel Mediterraneo prima di fare scalo nei porti di Grecia e Bulgaria. La pubblicazione rileva che proprio durante queste fermate è stato caricato il combustibile dal Daesh: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2190441/carburante-daesh-bulgaria.html#ixzz41fE1xWik

IL CARNEFICE NAZISTA sindaco Kiev Vitalij Klyčko si scusa per le sue origini ucraine: anche PERCHé PER LUI è MEGLIO FARE L'AGUZZINO CHE IL PUGILE! [ 01.03.2016, sindaco di Kiev Vitalij Klyčko al canale televisivo Al Jazeera. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina". [ Questo è avvenuto al tempo della controversia sulle violazioni dei diritti umani nel Donbass da parte delle forze armate ucraine. Il conduttore ha citato le tesi del rapporto di Human Rights Watch e Amnesty International, in cui si dice, in particolare, che le forze armate ucraine e le formazioni armate belligeranti dalla parte di Kiev violano i diritti umani, compiono crimini contro i civili, rapiscono e torturano le persone. Il conduttore ha posto a Klyčko la domanda sulla presenza nella zona del confltto di battaglioni di volontari di tendenza nazista, come Azov. Rispondendo, il sindaco ha dichiarato che tali affermazioni sono "menzogne" e "propaganda". Quando il conduttore ha detto che questo è un fatto documentato, dei guerriglieri che usano le svastiche ne ha parlato pure la stampa americana, ma Klyčko ha evidenziato che lui svastiche non ne ha viste. "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ha ripetuto diverse volte Klyčko, rispondendo al conduttore a proposito della posizione delle autorità di Kiev e delle forze armate. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina".
Correlati:
ONU: Kiev pronta ad ammettere violazioni dei diritti umani
Russia, il rapporto sui diritti umani in Ucraina “non è obiettivo”
Kiev recede ufficialmente da diverse norme sui diritti umani nel Donbass: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2189495/sindaco-kiev-scuse.html#ixzz41fF0Z4IP

circa: sindaco Kiev Vitalij Klyčko HA DETTO: "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ] REALLY? [ ma, NESSUNO HA VISTO CHE SONO STATI ATTACCATIDA QUALCUNO, MENTRE, TUTTI HANNO VISTO CHE CON L'ESERCITO SONO ANDATI A FARE IL GENOCIDIO NEL DONBASS, E PER QUESTO CRIMINE DELITTO DI GENOCIDIO? ONU la troia Darwin SpA FMI GENDER, NON GLI HA DETTO NIENTE!
======================
ah è lui "Joseph F. Dunford, Jr."  il segretario alla Difesa statunitense, quello che invece di ubbidire ad OBAMA e KERRY sulla Siria ubbidisce a AIPAC NEOCON E BUSH NWO: il governo occulto parallelo mondiale banche spa centrali!

un mio amico, come me, collega di Religione IRC (materia facoltativa), mi ha confidato: che, il suo alunno migliore, in realtà, è un adolescente gay luciferino culto religion, in piena fase di attività sessuale, tanto che cammina con le gambe deformate, che, questo alunno è ormai, convinto, che, godendo lui, tutti i favori del NWO BUSH SPA BANCHE CENTRALI FMI satana PARALLELO Governo occulto mondiale? poi, insieme al loro dovrà andare all'inferno: ANCHE! e il mio collega è soddisfatto di lui, non perché è riuscito a convincerlo su qualcosa, no! mi ha detto: "il mio migliore alunno? non si avvale nemmeno della mia materia!" - "Però, almeno, è una soddisfazione parlarsi chiaramente!" "lui è CONVINTO! ANDRà ALL'INFERNO!"


EZECHIELE

cap 1] Visione del carro del Signore
1] Il cinque del quarto mese dell'anno trentesimo,
mentre mi trovavo fra i deportati sulle rive del canale Chebàr,
i cieli si aprirono ed ebbi visioni divine.
2] Il cinque del mese - era l'anno quinto della deportazione del re Ioiachìn - 3] la parola del Signore fu rivolta al sacerdote Ezechiele figlio di Buzì,
nel paese dei Caldei,
lungo il canale Chebàr.
Qui fu sopra di lui la mano del Signore.
4] Io guardavo ed ecco un uragano avanzare dal settentrione,
una grande nube e un turbinìo di fuoco,
che splendeva tutto intorno,
e in mezzo si scorgeva come un balenare di elettro incandescente.
5] Al centro apparve la figura di quattro esseri animati,
dei quali questo era l'aspetto:
avevano sembianza umana 6] e avevano ciascuno quattro facce e quattro ali.
7] Le loro gambe erano diritte e gli zoccoli dei loro piedi erano come gli zoccoli dei piedi d'un vitello,
splendenti come lucido bronzo.
8] Sotto le ali,
ai quattro lati,
avevano mani d'uomo;
tutti e quattro avevano le medesime sembianze e le proprie ali,
9] e queste ali erano unite l'una all'altra.
Mentre avanzavano,
non si volgevano indietro,
ma ciascuno andava diritto avanti a sé.

10] Quanto alle loro fattezze,
ognuno dei quattro aveva fattezze d'uomo;
poi fattezze di leone a destra,
fattezze di toro a sinistra e,
ognuno dei quattro,
fattezze d'aquila.

11] Le loro ali erano spiegate verso l'alto;
ciascuno aveva due ali che si toccavano e due che coprivano il corpo.

12] Ciascuno si muoveva davanti a sé;
andavano la dove lo spirito li dirigeva e,
muovendosi,
non si voltavano indietro.

13] Tra quegli esseri si vedevano come carboni ardenti simili a torce che si muovevano in mezzo a loro.
Il fuoco risplendeva e dal fuoco si sprigionavano bagliori.

14] Gli esseri andavano e venivano come un baleno.

15] Io guardavo quegli esseri ed ecco sul terreno una ruota al loro fianco,
di tutti e quattro.

16] Le ruote avevano l'aspetto e la struttura come di topazio e tutt'e quattro la medesima forma,
il loro aspetto e la loro struttura era come di ruota in mezzo a un'altra ruota.

17] Potevano muoversi in quattro direzioni,
senza aver bisogno di voltare nel muoversi.

18] La loro circonferenza era assai grande e i cerchi di tutt'e quattro erano pieni di occhi tutt'intorno.

19] Quando quegli esseri viventi si muovevano,
anche le ruote si muovevano accanto a loro e,
quando gli esseri si alzavano da terra,
anche le ruote si alzavano.
20] Dovunque lo spirito le avesse spinte,
le ruote andavano e ugualmente si alzavano,
perché lo spirito dell'essere vivente era nelle ruote.
21] Quando essi si muovevano,
esse si muovevano;
quando essi si fermavano,
esse si fermavano e,
quando essi si alzavano da terra,
anche le ruote ugualmente si alzavano,
perché lo spirito dell'essere vivente era nelle ruote.
22] Al di sopra delle teste degli esseri viventi vi era una specie di firmamento,
simile ad un cristallo splendente,
disteso sopra le loro teste,
23] e sotto il firmamento vi erano le loro ali distese,
l'una di contro all'altra;
ciascuno ne aveva due che gli coprivano il corpo.
24] Quando essi si muovevano,
io udivo il rombo delle ali,
simile al rumore di grandi acque,
come il tuono dell'Onnipotente,
come il fragore della tempesta,
come il tumulto d'un accampamento.
Quando poi si fermavano,
ripiegavano le ali.
25] Ci fu un rumore al di sopra del firmamento che era sulle loro teste.
26] Sopra il firmamento che era sulle loro teste apparve come una pietra di zaffiro in forma di trono e su questa specie di trono,
in alto,
una figura dalle sembianze umane.
27] Da cio che sembrava essere dai fianchi in su,
mi apparve splendido come l'elettro e da cio che sembrava dai fianchi in giù,
mi apparve come di fuoco.
Era circondato da uno splendore 28] il cui aspetto era simile a quello dell'arcobaleno nelle nubi in un giorno di pioggia.
Tale mi apparve l'aspetto della gloria del Signore.
Quando la vidi,
caddi con la faccia a terra e udii la voce di uno che parlava.
EZECHIELE

cap 2] Visione del libro
1] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
alzati,
ti voglio parlare».
2] Ciò detto,
uno spirito entrò in me,
mi fece alzare in piedi e io ascoltai colui che mi parlava.
3] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
io ti mando agli Israeliti,
a un popolo di ribelli,
che si sono rivoltati contro di me.
Essi e i loro padri hanno peccato contro di me fino ad oggi.
4] Quelli ai quali ti mando sono figli testardi e dal cuore indurito.
Tu dirai loro:
Dice il Signore Dio.
5] Ascoltino o non ascoltino - perché sono una genìa di ribelli - sapranno almeno che un profeta si trova in mezzo a loro.
6] Ma tu,
figlio dell'uomo non li temere,
non aver paura delle loro parole;
saranno per te come cardi e spine e ti troverai in mezzo a scorpioni;
ma tu non temere le loro parole,
non t'impressionino le loro facce,
sono una genìa di ribelli.
7] Tu riferirai loro le mie parole,
ascoltino o no,
perché sono una genìa di ribelli.
8] E tu,
figlio dell'uomo,
ascolta cio che ti dico e non esser ribelle come questa genìa di ribelli;
apri la bocca e mangia cio che io ti do».
9] Io guardai ed ecco,
una mano tesa verso di me teneva un rotolo.
Lo spiegò davanti a me;
era scritto all'interno e all'esterno e vi erano scritti lamenti,
pianti e guai.

cap 3] Figlio dell’uomo,
mangia
1] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
mangia cio che hai davanti,
mangia questo rotolo,
poi và e parla alla casa d'Israele».
2] Io aprii la bocca ed egli mi fece mangiare quel rotolo,
3] dicendomi:
«Figlio dell'uomo,
nutrisci il ventre e riempi le viscere con questo rotolo che ti porgo».
Io lo mangiai e fu per la mia bocca dolce come il miele.
4] Poi egli mi disse:
«Figlio dell'uomo,
và,
recati dagli Israeliti e riferisci loro le mie parole,
5] poiché io non ti mando a un popolo dal linguaggio astruso e di lingua barbara,
ma agli Israeliti:
6] non a grandi popoli dal linguaggio astruso e di lingua barbara,
dei quali tu non comprendi le parole:
se a loro ti avessi inviato,
ti avrebbero ascoltato;
7] ma gli Israeliti non vogliono ascoltar te,
perché non vogliono ascoltar me:
tutti gli Israeliti sono di dura cervice e di cuore ostinato.
8] Ecco io ti do una faccia tosta quanto la loro e una fronte dura quanto la loro fronte.
9] Come diamante,
più dura della selce ho reso la tua fronte.
Non li temere,
non impaurirti davanti a loro;
sono una genìa di ribelli».

10] Mi disse ancora:
«Figlio dell'uomo,
tutte le parole che ti dico accoglile nel cuore e ascoltale con gli orecchi:

11] poi và,
recati dai deportati,
dai figli del tuo popolo,
e parla loro.
Dirai:
Così dice il Signore,
ascoltino o non ascoltino».

12] Allora uno spirito mi sollevò e dietro a me udii un grande fragore:
«Benedetta la gloria del Signore dal luogo della sua dimora!
».

13] Era il rumore delle ali degli esseri viventi che le battevano l'una contro l'altra e contemporaneamente il rumore delle ruote e il rumore di un grande frastuono.

14] Uno spirito dunque mi sollevò e mi portò via;
io ritornai triste e con l'animo eccitato,
mentre la mano del Signore pesava su di me.

15] Giunsi dai deportati di Tel-Avìv,
che abitano lungo il canale Chebàr,
dove hanno preso dimora,
e rimasi in mezzo a loro sette giorni come stordito.

16] Al termine di questi sette giorni mi fu rivolta questa parola del Signore:
«Figlio dell'uomo,
ti ho posto per sentinella alla casa d'Israele.

17] Quando sentirai dalla mia bocca una parola,
tu dovrai avvertirli da parte mia.

18] Se io dico al malvagio:
Tu morirai!
e tu non lo avverti e non parli perché il malvagio desista dalla sua condotta perversa e viva,
egli,
il malvagio,
morirà per la sua iniquità,
ma della sua morte io domanderò conto a te.

19] Ma se tu ammonisci il malvagio ed egli non si allontana dalla sua malvagità e dalla sua perversa condotta,
egli morirà per il suo peccato,
ma tu ti sarai salvato.
20] Così,
se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l'iniquità,
io porrò un ostacolo davanti a lui ed egli morirà;
poiché tu non l'avrai avvertito,
morirà per il suo peccato e le opere giuste da lui compiute non saranno più ricordate;
ma della morte di lui domanderò conto a te.
21] Se tu invece avrai avvertito il giusto di non peccare ed egli non peccherà,
egli vivrà,
perché è stato avvertito e tu ti sarai salvato».
Ezechiele privato della parola 22] Anche la venne sopra di me la mano del Signore ed egli mi disse:
«Alzati e và nella valle;
la ti voglio parlare».
23] Mi alzai e andai nella valle;
ed ecco la gloria del Signore era la,
simile alla gloria che avevo vista sul canale Chebàr,
e caddi con la faccia a terra.
24] Allora uno spirito entrò in me e mi fece alzare in piedi ed egli mi disse:
«Va e rinchiuditi in casa.
25] Ed ecco,
figlio dell'uomo,
ti saranno messe addosso delle funi,
sarai legato e non potrai più uscire in mezzo a loro.
26] Ti farò aderire la lingua al palato e resterai muto;
così non sarai più per loro uno che li rimprovera,
perché sono una genìa di ribelli.
27] Ma quando poi ti parlerò,
ti aprirò la bocca e tu riferirai loro:
Dice il Signore Dio:
chi vuole ascoltare ascolti e chi non vuole non ascolti;
perché sono una genìa di ribelli».
EZECHIELE

cap 4] Annunzio dell’assedio di Gerusalemme
1] «Tu,
figlio dell'uomo,
prendi una tavoletta d'argilla,
mettila dinanzi a te,
disegnaci sopra una città,
Gerusalemme,
2] e disponi intorno ad essa l'assedio:
rizza torri,
costruisci terrapieni,
schiera gli accampamenti e colloca intorno gli arieti.
3] Poi prendi una teglia di ferro e mettila come muro di ferro fra te e la città,
e tieni fisso lo sguardo su di essa,
che sarà assediata,
anzi tu la assedierai!
Questo sarà un segno per gli Israeliti.
4] Mettiti poi a giacere sul fianco sinistro e sconta su di esso la iniquità d'Israele.
Per il numero di giorni in cui giacerai su di esso,
espierai le sue iniquità:
5] io ho computato a te gli anni della sua espiazione come un numero di giorni.
Per centonovanta giorni tu espierai le iniquità degli Israeliti.
6] Terminati questi,
giacerai sul fianco destro e sconterai l'iniquità di Giuda per quaranta giorni,
computando un giorno per ogni anno.
7] Terrai fisso lo sguardo contro il muro di Gerusalemme,
terrai il braccio disteso e profeterai contro di essa.
Ecco ti ho cinto di catene,
8] in modo che tu non potrai voltarti ne da una parte ne dall'altra finché tu non abbia compiuto i giorni della tua reclusione.
9] Prendi intanto grano,
orzo,
fave,
lenticchie,
miglio e spelta,
mettili in un recipiente e fattene del pane:
ne mangerai durante tutti i giorni che tu rimarrai disteso sul fianco,
cioè per centonovanta giorni.

10] Il cibo che ti prenderai sarà del peso di venti sicli al giorno:
lo consumerai nelle ventiquattr'ore.

11] Anche l'acqua che berrai sarà razionata:
un sesto di hin,
nelle ventiquattro ore.

12] Mangerai questo cibo in forma di una schiacciata d'orzo,
che cuocerai sopra escrementi umani davanti ai loro occhi.

13] In tal maniera,
mi disse il Signore,
mangeranno gli Israeliti il loro pane impuro,
in mezzo alle genti fra le quali li disperderò».

14] Io esclamai:
«Ah,
Signore Dio,
mai mi sono contaminato!
Dall'infanzia fino ad ora mai ho mangiato carne di bestia morta o sbranata,
ne mai è entrato nella mia bocca cibo impuro».

15] Egli mi rispose:
«Ebbene,
invece di escrementi umani ti concedo sterco di bue;
lì sopra cuocerai il tuo pane».

16] Poi soggiunse:
«Figlio dell'uomo,
ecco io tolgo a Gerusalemme la riserva del pane;
mangeranno il pane a razione e con angoscia e berranno l'acqua a misura in preda all'affanno;

17] così,
mancando pane e acqua,
languiranno tutti insieme e si consumeranno nella loro iniquità.
EZECHIELE

cap 5] Raditi
1] E tu,
figlio dell'uomo,
prendi una spada affilata,
usala come un rasoio da barbiere e raditi i capelli e la barba;
poi prendi una bilancia e dividi i peli tagliati.
2] Un terzo lo brucerai sul fuoco in mezzo alla città al termine dei giorni dell'assedio;
prenderai un altro terzo e lo taglierai con la spada intorno alla città e l'altro terzo lo disperderai al vento,
mentre io sguainerò la spada dietro ad essi.
3] Di questi ne prenderai un piccolo numero e li legherai al lembo del tuo mantello;
4] ne prenderai ancora una piccola parte e li getterai sul fuoco e li brucerai e da essi si sprigionerà il fuoco.
A tutti gli Israeliti riferirai:
5] Così dice il Signore Dio:
Questa è Gerusalemme!
Io l'avevo collocata in mezzo alle genti e circondata di paesi stranieri.
6] Essa si è ribellata con empietà alle mie leggi più delle genti e ai miei statuti più dei paesi che la circondano:
hanno disprezzato i miei decreti e non han camminato secondo i miei comandamenti.
7] Perciò,
dice il Signore Dio:
Poiché voi siete più ribelli delle genti che vi circondano,
non avete seguito i miei comandamenti,
non avete osservato i miei decreti e neppure avete agito secondo i costumi delle genti che vi stanno intorno,
8] ebbene,
così dice il Signore Dio:
Ecco anche me contro di te:
farò in mezzo a te giustizia di fronte alle genti.
9] Farò in mezzo a te quanto non ho mai fatto e non farò mai più,
a causa delle tue colpe abominevoli.

10] Perciò in mezzo a te i padri divoreranno i figli e i figli divoreranno i padri.
Compirò in te i miei giudizi e disperderò ad ogni vento quel che resterà di te.

11] Com'è vero ch'io vivo,
dice il Signore Dio,
poiché tu hai profanato il mio santuario con tutte le tue nefandezze e con tutte le tue cose abominevoli,
anch'io raderò tutto,
il mio occhio non s'impietosirà,
non avrò compassione.

12] Un terzo dei tuoi morirà di peste e perirà di fame in mezzo a te;
un terzo cadrà di spada nei tuoi dintorni e l'altro terzo lo disperderò a tutti i venti e sguainerò la spada dietro di essi.

13] Allora darò sfogo alla mia ira,
sazierò su di loro il mio furore e mi vendicherò;
allora sapranno che io,
il Signore,
avevo parlato con sdegno,
quando sfogherò su di loro il mio furore.

14] Ti ridurrò a un deserto,
a un obbrobrio in mezzo alle nazioni che ti stanno all'intorno,
sotto gli sguardi di tutti i passanti.

15] Sarai un obbrobrio e un vituperio,
un esempio e un orrore per le genti che ti circondano,
quando in mezzo a te farò giustizia,
con sdegno e furore,
con terribile vendetta - io,
il Signore,
parlo -
16] quando scoccherò contro di voi le terribili saette della fame,
che portano distruzione e che lancerò per distruggervi,
e aumenterò la fame contro di voi,
togliendovi la riserva del pane.

17] Allora manderò contro di voi la fame e le belve che ti distruggeranno i figli;
in mezzo a te passeranno la peste e la strage,
mentre farò piombare sopra di te la spada.
Io,
il Signore,
ho parlato».

cap 6] Contro i monti di Israele
1] Mi fu quindi rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
volgi la faccia verso i monti d'Israele e profetizza contro di essi:
3] Monti d'Israele,
udite la parola del Signore Dio.
Così dice il Signore Dio ai monti e alle colline,
alle gole e alle valli:
Ecco,
manderò sopra di voi la spada e distruggerò le vostre alture;
4] i vostri altari saranno devastati e infranti i vostri altari per l'incenso;
getterò i vostri cadaveri davanti ai vostri idoli 5] e disseminerò le vostre ossa intorno ai vostri altari.
6] Su tutto il vostro suolo le vostre città saranno rovinate,
le vostre alture demolite,
distrutte,
e i vostri altari spariranno.
Saranno frantumati e scompariranno i vostri idoli,
spezzati i vostri altari per l'incenso,
periranno le vostre opere.
7] Trafitti a morte cadranno in mezzo a voi e saprete che io sono il Signore.
8] Tuttavia lascerò alcuni di voi scampati alla spada in mezzo alle genti,
quando vi avrò dispersi nei vari paesi:
9] i vostri scampati si ricorderanno di me fra le genti in mezzo alle quali saranno deportati;
perché io avrò spezzato il loro cuore infedele che si è allontanato da me e i loro occhi che si sono prostituiti ai loro idoli;
avranno orrore di se stessi per le iniquità commesse e per tutte le loro nefandezze.

10] Sapranno allora che io sono il Signore e che non invano ho minacciato di infliggere loro questi mali.

11] Così dice il Signore Dio :
Batti le mani,
pesta i piedi in terra e dì:
Oh,
per tutti i loro orribili abomini il popolo d'Israele perirà di spada,
di fame e di peste!

12] Chi è lontano morirà di peste,
chi è vicino cadrà di spada,
chi è assediato morirà di fame:
sfogherò su di loro il mio sdegno.

13] Saprete allora che io sono il Signore,
quando i loro cadaveri giaceranno fra i loro idoli,
intorno ai loro altari,
su ogni colle elevato,
su ogni cima di monte,
sotto ogni albero verde e ogni quercia frondosa,
dovunque hanno bruciato profumi soavi ai loro idoli.

14] Stenderò la mano su di loro e renderò la terra desolata e brulla dal deserto fino a Ribla,
dovunque dimorino;
sapranno allora che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 7] La fine é prossima
1] Questa parola del Signore mi fu rivolta:
2] «Ora,
figlio dell'uomo riferisci:
Così dice il Signore Dio al paese d'Israele:
La fine!
Giunge la fine per i quattro punti cardinali del paese.
3] Ora che su di te pende la fine,
io scaglio contro di te la mia ira per giudicarti delle tue opere e per domandarti conto delle tue nefandezze.
4] Non s'impietosirà per te il mio occhio e non avrò compassione,
anzi ti terrò responsabile della tua condotta e saranno palesi in mezzo a te le tue nefandezze;
saprete allora che io sono il Signore.
5] Così dice il Signore Dio:
Sventura su sventura,
ecco,
arriva.
6] Viene la fine,
la fine viene su di te;
ecco,
viene.
7] Sopraggiunge il tuo destino,
o abitante del paese:
arriva il tempo,
è prossimo il giorno terribile e non di tripudio sui monti.
8] Ora,
fra breve,
rovescerò il mio furore su di te e su di te darò sfogo alla mia ira.
Ti giudicherò secondo le tue opere e ti domanderò conto di tutte le tue nefandezze.
9] ne s'impietosirà il mio occhio e non avrò compassione,
ma ti terrò responsabile della tua condotta e saranno palesi in mezzo a te le tue nefandezze:
saprete allora che sono io,
il Signore,
colui che colpisce.

10] Ecco il giorno,
eccolo che arriva.
E giunta la tua sorte.
L'ingiustizia fiorisce,
germoglia l'orgoglio
11] e la violenza si leva a scettro d'iniquità.

12] E giunto il tempo,
è vicino il giorno:
chi ha comprato non si allieti,
chi ha venduto non rimpianga;
perché l'ira pende su tutti!

13] Chi ha venduto non tornerà in possesso di cio che ha venduto anche se rimarrà in vita,
perché la condanna contro il loro fasto non sarà revocata e nessuno nella sua perversità potrà preservare la sua esistenza.

14] Si suona la tromba e tutto è pronto;
ma nessuno muove a battaglia,
perché il mio furore è contro tutta quella moltitudine.

15] La spada all'esterno,
la peste e la fame di dentro:
chi è per la campagna perirà di spada,
chi è in città sarà divorato dalla fame e dalla peste.

16] Chi di loro potrà fuggire e salvarsi sui monti gemerà come le colombe delle valli,
ognuno per la sua iniquità.

17] Tutte le mani cadranno e tutte le ginocchia si scioglieranno come acqua.

18] Vestiranno il sacco e lo spavento li avvolgerà.
Su tutti i volti sarà la vergogna e tutte le teste saranno rasate.

19] Getteranno l'argento per le strade e il loro oro si cambierà in immondizia,
con esso non si sfameranno,
non si riempiranno il ventre,
perché è stato per loro causa di peccato.
20] Della bellezza dei loro gioielli fecero oggetto d'orgoglio e fabbricarono con essi le abominevoli statue dei loro idoli:
per questo li tratterò come immondizia,
21] li darò in preda agli stranieri e in bottino alla feccia del paese e lo profaneranno.
22] Rivolgerò da loro la mia faccia,
sarà profanato il mio tesoro,
vi entreranno i ladri e lo profaneranno.
23] Prepàrati una catena,
poiché il paese è pieno di assassini e la città è piena di violenza.
24] Io manderò i popoli più feroci e s'impadroniranno delle loro case,
abbatterò la superbia dei potenti,
i santuari saranno profanati.
25] Giungerà l'angoscia e cercheranno pace,
ma pace non vi sarà.
26] Sventura seguirà a sventura,
allarme seguirà ad allarme:
ai profeti chiederanno responsi,
ai sacerdoti verrà meno la dottrina,
agli anziani il consiglio.
27] Il re sarà in lutto,
il principe ammantato di desolazione,
tremeranno le mani del popolo del paese.
Li tratterò secondo la loro condotta,
li giudicherò secondo i loro giudizi:
così sapranno che io sono il Signore».

cap 8] Visione dei peccati di Gerusalemme
1] Al quinto giorno del sesto mese dell'anno sesto,
mentre mi trovavo in casa e dinanzi a me sedevano gli anziani di Giuda,
la mano del Signore Dio si posò su di me 2] e vidi qualcosa dall'aspetto d'uomo:
da cio che sembravano i suoi fianchi in giù,
appariva come di fuoco e dai fianchi in su appariva come uno splendore simile all'elettro.
3] Stese come una mano e mi afferrò per i capelli:
uno spirito mi sollevò fra terra e cielo e mi portò in visioni divine a Gerusalemme,
all'ingresso del cortile interno,
che guarda a settentrione,
dove era collocato l'idolo della gelosia,
che provocava la gelosia.
4] Ed ecco la era la gloria del Dio d'Israele,
simile a quella che avevo visto nella valle.
5] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
alza gli occhi verso settentrione!
».
Ed ecco a settentrione della porta dell'altare l'idolo della gelosia,
proprio all'ingresso.
6] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
vedi che fanno costoro?
Guarda i grandi abomini che la casa d'Israele commette qui per allontanarmi dal mio santuario!
Ne vedrai altri ancora peggiori».
7] Mi condusse allora all'ingresso del cortile e vidi un foro nella parete.
8] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
sfonda la parete».
Sfondai la parete,
ed ecco apparve una porta.
9] Mi disse:
«Entra e osserva gli abomini malvagi che commettono costoro».

10] Io entrai e vidi ogni sorta di rettili e di animali abominevoli e tutti gli idoli del popolo d'Israele raffigurati intorno alle pareti
11] e settanta anziani della casa d'Israele,
fra i quali Iazanià figlio di Safàn,
in piedi,
davanti ad essi,
ciascuno con il turibolo in mano,
mentre il profumo saliva in nubi d'incenso.

12] Mi disse:
«Hai visto,
figlio dell'uomo,
quello che fanno gli anziani del popolo d'Israele nelle tenebre,
ciascuno nella stanza recondita del proprio idolo?
Vanno dicendo:
Il Signore non ci vede.
.
.
il Signore ha abbandonato il paese.
.
.
».

13] Poi mi disse:
«Hai visto,
figlio dell'uomo?
Vedrai che si commettono nefandezze peggiori di queste».

14] Mi condusse all'ingresso del portico della casa del Signore che guarda a settentrione e vidi donne sedute che piangevano Tammuz.

15] Mi disse:
«Hai visto,
figlio dell'uomo?
Vedrai abomini peggiori di questi».

16] Mi condusse nell'atrio interno del tempio;
ed ecco all'ingresso del tempio,
fra il vestibolo e l'altare,
circa venticinque uomini,
con le spalle voltate al tempio e la faccia a oriente che,
prostrati,
adoravano il sole.

17] Mi disse:
«Hai visto,
figlio dell'uomo?
Come se fosse piccola cosa per la casa di Giuda,
commettere simili nefandezze in questo luogo,
hanno riempito il paese di violenze,
per provocare la mia collera.
Eccoli,
vedi,
che si portano il ramoscello sacro alle narici.

18] Ebbene anch'io agirò con furore.
Il mio occhio non s'impietosirà;
non avrò compassione:
manderanno alte grida ai miei orecchi,
ma non li ascolterò».
EZECHIELE

cap 9] Il castigo
1] Allora una voce potente gridò ai miei orecchi:
«Avvicinatevi,
voi che dovete punire la città,
ognuno con lo strumento di sterminio in mano».
2] Ecco sei uomini giungere dalla direzione della porta superiore che guarda a settentrione,
ciascuno con lo strumento di sterminio in mano.
In mezzo a loro c'era un altro uomo,
vestito di lino,
con una borsa da scriba al fianco.
Appena giunti,
si fermarono accanto all'altare di bronzo.
3] La gloria del Dio di Israele,
dal cherubino sul quale si posava si alzò verso la soglia del tempio e chiamò l'uomo vestito di lino che aveva al fianco la borsa da scriba.
4] Il Signore gli disse:
«Passa in mezzo alla città,
in mezzo a Gerusalemme e segna un tau sulla fronte degli uomini che sospirano e piangono per tutti gli abomini che vi si compiono».
5] Agli altri disse,
in modo che io sentissi:
«Seguitelo attraverso la città e colpite!
Il vostro occhio non perdoni,
non abbiate misericordia.
6] Vecchi,
giovani,
ragazze,
bambini e donne,
ammazzate fino allo sterminio:
solo non toccate chi abbia il tau in fronte;
cominciate dal mio santuario!
».
Incominciarono dagli anziani che erano davanti al tempio.
7] Disse loro:
«Profanate pure il santuario,
riempite di cadaveri i cortili.
Uscite!
».
Quelli uscirono e fecero strage nella città.
8] Mentre essi facevano strage,
io ero rimasto solo:
mi gettai con la faccia a terra e gridai:
«Ah!
Signore Dio,
sterminerai tu quanto è rimasto di Israele,
rovesciando il tuo furore sopra Gerusalemme?
».
9] Mi disse:
«L'iniquità di Israele e di Giuda è enorme,
la terra è coperta di sangue,
la città è piena di violenza.
Infatti vanno dicendo:
Il Signore ha abbandonato il paese:
il Signore non vede.

10] Ebbene,
neppure il mio occhio avrà compassione e non userò misericordia:
farò ricadere sul loro capo le loro opere».

11] Ed ecco l'uomo vestito di lino,
che aveva la borsa al fianco,
fece questo rapporto:
«Ho fatto come tu mi hai comandato».

cap 10] L’uomo vestito di lino
1] Io guardavo ed ecco sul firmamento che stava sopra il capo dei cherubini vidi come una pietra di zaffìro e al di sopra appariva qualcosa che aveva la forma di un trono.
2] Disse all'uomo vestito di lino:
«Va fra le ruote che sono sotto il cherubino e riempi il cavo delle mani dei carboni accesi che sono fra i cherubini e spargili sulla città».
Egli vi andò mentre io lo seguivo con lo sguardo.
3] Ora i cherubini erano fermi a destra del tempio,
quando l'uomo vi andò,
e una nube riempiva il cortile interno.
4] La gloria del Signore si alzò sopra il cherubino verso la soglia del tempio e il tempio fu riempito dalla nube e il cortile fu pieno dello splendore della gloria del Signore.
5] Il fragore delle ali dei cherubini giungeva fino al cortile esterno,
come la voce di Dio onnipotente quando parla.
6] Appena ebbe dato all'uomo vestito di lino l'ordine di prendere il fuoco fra le ruote in mezzo ai cherubini,
egli avanzò e si fermò vicino alla ruota.
7] Il cherubino tese la mano per prendere il fuoco che era fra i cherubini;
ne prese e lo mise nel cavo delle mani dell'uomo vestito di lino,
il quale lo prese e uscì.
8] Io stavo guardando:
i cherubini avevano sotto le ali la forma di una mano d'uomo.
9] Guardai ancora ed ecco che al fianco dei cherubini vi erano quattro ruote,
una ruota al fianco di ciascun cherubino.
Quelle ruote avevano l'aspetto del topazio.

10] Sembrava che tutte e quattro fossero di una medesima forma,
come se una ruota fosse in mezzo all'altra.

11] Muovendosi,
potevano andare nelle quattro direzioni senza voltarsi,
perché si muovevano verso il lato dove era rivolta la testa,
senza voltarsi durante il movimento.

12] Tutto il loro corpo,
il dorso,
le mani,
le ali e le ruote erano pieni di occhi tutt'intorno;
ognuno dei quattro aveva la propria ruota.

13] Io sentii che le ruote venivano chiamate «Turbine».

14] Ogni cherubino aveva quattro sembianze:
la prima quella di cherubino,
la seconda quella di uomo,
la terza quella di leone e la quarta quella di aquila.

15] I cherubini si alzarono in alto:
essi erano quegli esseri viventi che avevo visti al canale Chebàr.

16] Quando i cherubini si muovevano,
anche le ruote avanzavano al loro fianco:
quando i cherubini spiegavano le ali per sollevarsi da terra,
le ruote non si allontanavano dal loro fianco;

17] quando si fermavano,
anche le ruote si fermavano;
quando si alzavano,
anche le ruote si alzavano con loro perché lo spirito di quegli esseri era in loro.

18] La gloria del Signore uscì dalla soglia del tempio e si fermò sui cherubini.

19] I cherubini spiegarono le ali e si sollevarono da terra sotto i miei occhi;
anche le ruote si alzarono con loro e si fermarono all'ingresso della porta orientale del tempio,
mentre la gloria del Dio d'Israele era in alto su di loro.
20] Erano i medesimi esseri che io avevo visti sotto il Dio d'Israele lungo il canale Chebàr e riconobbi che erano cherubini.
21] Ciascuno aveva quattro aspetti e ciascuno quattro ali e qualcosa simile a mani d'uomo sotto le ali.
22] Il loro sembiante era il medesimo che avevo visto lungo il canale Chebàr.
Ciascuno di loro procedeva di fronte a sé.
EZECHIELE

cap 11] Seguito dei peccati di Gerusalemme
1] Uno spirito mi sollevò e mi trasportò alla porta orientale del tempio che guarda a oriente;
ed ecco davanti alla porta vi erano venticinque uomini e in mezzo a loro vidi Iazanià figlio d'Azzùr,
e Pelatìa figlio di Benaià,
capi del popolo.
2] Il Signore mi disse:
«Figlio dell'uomo,
questi sono gli uomini che tramano il male e danno consigli cattivi in questa città;
3] sono coloro che dicono:
Non in breve tempo si costruiscon le case:
questa città è la pentola e noi siamo la carne.
4] Per questo profetizza contro di loro,
profetizza,
figlio dell'uomo».
5] Lo spirito del Signore venne su di me e mi disse:
«Parla,
dice il Signore:
Così avete detto,
o Israeliti,
e io conosco cio che vi passa per la mente.
6] Voi avete moltiplicato i morti in questa città,
avete riempito di cadaveri le sue strade.
7] Per questo così dice il Signore Dio:
I cadaveri che avete gettati in mezzo a essa sono la carne,
e la città è la pentola.
Ma io vi scaccerò.
8] Avete paura della spada e io manderò la spada contro di voi,
dice il Signore Dio!
9] Vi scaccerò dalla città e vi metterò in mano agli stranieri e farò giustizia su di voi.

10] Cadrete di spada:
sulla frontiera d'Israele io vi giudicherò e saprete che io sono il Signore.

11] La città non sarà per voi la pentola e voi non ne sarete la carne!
Sulla frontiera di Israele vi giudicherò:

12] allora saprete che io sono il Signore,
di cui non avete eseguito i comandi ne osservate le leggi,
mentre avete agito secondo i costumi delle genti vicine».

13] Non avevo finito di profetizzare quando Pelatìa figlio di Benaià cadde morto.
Io mi gettai con la faccia a terra e gridai con tutta la voce:
«Ah!
Signore Dio,
vuoi proprio distruggere quanto resta d'Israele?
».

14] Allora mi fu rivolta questa parola del Signore:

15] «Figlio dell'uomo,
ai tuoi fratelli,
ai deportati con te,
a tutta la casa d'Israele gli abitanti di Gerusalemme vanno dicendo:
Voi andate pure lontano dal Signore:
a noi è stata data in possesso questa terra.

16] Dì loro dunque:
Dice il Signore Dio:
Se li ho mandati lontano fra le genti,
se li ho dispersi in terre straniere,
sarò per loro un santuario per poco tempo nelle terre dove hanno emigrato.

17] Riferisci:
Così dice il Signore Dio:
Vi raccoglierò in mezzo alle genti e vi radunerò dalle terre in cui siete stati dispersi e a voi darò il paese d'Israele.

18] Essi vi entreranno e vi elimineranno tutti i suoi idoli e tutti i suoi abomini.

19] Darò loro un cuore nuovo e uno spirito nuovo metterò dentro di loro;
toglierò dal loro petto il cuore di pietra e darò loro un cuore di carne,
20] perché seguano i miei decreti e osservino le mie leggi e li mettano in pratica;
saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio.
21] Ma su coloro che seguono con il cuore i loro idoli e le loro nefandezze farò ricadere le loro opere,
dice il Signore Dio».
22] I cherubini allora alzarono le ali e le ruote si mossero insieme con loro mentre la gloria del Dio d'Israele era in alto su di loro.
23] Quindi dal centro della città la gloria del Signore si alzò e andò a fermarsi sul monte che è ad oriente della città.
24] E uno spirito mi sollevò e mi portò in Caldea fra i deportati,
in visione,
in spirito di Dio,
e la visione che avevo visto disparve davanti a me.
25] E io raccontai ai deportati quanto il Signore mi aveva mostrato.
EZECHIELE

cap 12] L’imitazione dell’emigrante
1] Questa parola del Signore mi fu riferita:
2] «Figlio dell'uomo,
tu abiti in mezzo a una genìa di ribelli,
che hanno occhi per vedere e non vedono,
hanno orecchi per udire e non odono,
perché sono una genìa di ribelli.
3] Tu,
figlio dell'uomo,
fà il tuo bagaglio da deportato e,
di giorno davanti ai loro occhi,
prepàrati a emigrare;
emigrerai dal luogo dove stai verso un altro luogo,
davanti ai loro occhi:
forse comprenderanno che sono una genìa di ribelli.
4] Prepara di giorno il tuo bagaglio,
come il bagaglio d'un esiliato,
davanti ai loro occhi;
uscirai però al tramonto,
davanti a loro,
come partirebbe un esiliato.
5] Fà alla loro presenza un'apertura nel muro ed esci di lì.
6] Mettiti alla loro presenza il bagaglio sulle spalle ed esci nell'oscurità:
ti coprirai la faccia in modo da non vedere il paese,
perché io ho fatto di te un simbolo per gli Israeliti».
7] Io feci come mi era stato comandato:
preparai di giorno il mio bagaglio come il bagaglio d'un esiliato e sul tramonto feci un foro nel muro con le mani,
uscii nell'oscurità e mi misi il bagaglio sulle spalle sotto i loro occhi.
8] Al mattino mi fu rivolta questa parola del Signore:
9] «Figlio dell'uomo,
non t'ha chiesto il popolo d'Israele,
quella genìa di ribelli,
che cosa stai facendo?

10] Rispondi loro:
Così dice il Signore Dio:
Quest'oracolo è per il principe di Gerusalemme e per tutti gli Israeliti che vi abitano.

11] Tu dirai:
Io sono un simbolo per voi;
infatti quello che ho fatto a te,
sarà fatto a loro;
saranno deportati e andranno in schiavitù.

12] Il principe,
che è in mezzo a loro si caricherà il bagaglio sulle spalle,
nell'oscurità,
e uscirà per la breccia che verrà fatta nel muro per farlo partire;
si coprirà il viso,
per non vedere con gli occhi il paese.

13] Ma io tenderò la mia rete contro di lui ed egli rimarrà preso nei miei lacci:
lo condurrò in Babilonia,
nel paese dei Caldei,
ma egli non la vedrà e la morirà.

14] Disperderò ad ogni vento quanti sono intorno a lui,
le sue guardie e tutte le sue truppe,
e snuderò dietro a loro la spada.

15] Allora sapranno che io sono il Signore,
quando li avrò dispersi fra le genti e li avrò disseminati in paesi stranieri.

16] Tuttavia ne risparmierò alcuni,
superstiti alla spada,
alla fame e alla peste,
perché raccontino tutte le loro scelleratezze alle genti fra le quali andranno e anch'esse sappiano che io sono il Signore».

17] Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore:

18] «Figlio dell'uomo,
mangia il pane con paura e bevi l'acqua con trepidazione e con angoscia.

19] Al popolo del paese dirai:
Così dice il Signore Dio agli abitanti di Gerusalemme,
al paese d'Israele:
Mangeranno il loro pane nell'angoscia e berranno la loro acqua nella desolazione,
perché la loro terra sarà spogliata della sua abbondanza per l'empietà di tutti i suoi abitanti.
20] Le città popolose saranno distrutte e la campagna ridotta a un deserto:
saprete che io sono il Signore».
21] Mi fu ancora rivolta questa parola del Signore:
22] «Figlio dell'uomo,
che cos'è questo proverbio che si va ripetendo nel paese di Israele:
Passano i giorni e ogni visione svanisce?
23] Ebbene,
riferisci loro:
Così dice il Signore Dio:
Farò cessare questo proverbio e non si sentirà più ripetere in Israele;
anzi riferisci loro:
Si avvicinano i giorni in cui si avvererà ogni visione.
24] Infatti non ci sarà più visione falsa,
ne predizione fallace in mezzo agli Israeliti,
25] perché io,
il Signore,
parlerò e attuerò senza indugio la parola che ho detta.
Anzi,
ai vostri giorni,
o genìa di ribelli,
pronunzierò una parola e l'attuerò:
parola del Signore Dio».
26] Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore:
27] «Figlio dell'uomo,
ecco,
gli Israeliti van dicendo:
La visione che costui vede è per i giorni futuri;
costui predice per i tempi lontani.
28] Ebbene,
riferisci loro:
Dice il Signore Dio:
Non sarà ritardata più a lungo ogni mia parola:
la parola che dirò l'eseguirò.
Oracolo del Signore Dio».
EZECHIELE

cap 13] Contro i falsi profeti
1] Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
profetizza contro i profeti d'Israele,
profetizza e dì a coloro che profetizzano secondo i propri desideri:
Udite la parola del Signore:
3] Così dice il Signore Dio:
Guai ai profeti stolti,
che seguono il loro spirito senza avere avuto visioni.
4] Come sciacalli fra le macerie,
tali sono i tuoi profeti,
Israele.
5] Voi non siete saliti sulle brecce e non avete costruito alcun baluardo in difesa degli Israeliti,
perché potessero resistere al combattimento nel giorno del Signore.
6] Hanno avuto visioni false,
vaticini menzogneri coloro che dicono:
Oracolo del Signore,
mentre il Signore non li ha inviati.
Eppure confidano che si avveri la loro parola!
7] Non avete forse avuto una falsa visione e preannunziato vaticini bugiardi,
quando dite:
Parola del Signore,
mentre io non vi ho parlato?
8] Pertanto dice il Signore Dio:
Poiché voi avete detto il falso e avuto visioni bugiarde,
eccomi dunque contro di voi,
dice il Signore Dio.
9] La mia mano sarà sopra i profeti dalle false visioni e dai vaticini bugiardi;
non avranno parte nell'assemblea del mio popolo,
non saranno scritti nel libro d'Israele e non entreranno nel paese d'Israele:
saprete che io sono il Signore Dio,

10] poiché ingannano il mio popolo dicendo:
Pace!
e la pace non c'è;
mentre egli costruisce un muro,
ecco essi lo intonacano di mota.

11] Dì a quegli intonacatori di mota:
Cadrà!
Scenderà una pioggia torrenziale,
una grandine grossa,
si scatenerà un uragano
12] ed ecco,
il muro è abbattuto.
Allora non vi sarà forse domandato:
Dov'è la calcina con cui lo avevate intonacato?

13] Perciò dice il Signore Dio:
Con ira scatenerò un uragano,
per la mia collera cadrà una pioggia torrenziale,
nel mio furore per la distruzione cadrà grandine come pietre;

14] demolirò il muro che avete intonacato di mota,
lo atterrerò e le sue fondamenta rimarranno scoperte;
esso crollerà e voi perirete insieme con esso e saprete che io sono il Signore.

15] Quando avrò sfogato l'ira contro il muro e contro coloro che lo intonacarono di mota,
io vi dirò:
Il muro non c'è più e neppure gli intonacatori,

16] i profeti d'Israele che profetavano su Gerusalemme e vedevano per essa una visione di pace,
mentre non vi era pace.
Oracolo del Signore.

17] Ora tu,
figlio dell'uomo,
rivolgiti alle figlie del tuo popolo che profetizzano secondo i loro desideri e profetizza contro di loro.

18] Dirai loro:
Dice il Signore Dio:
Guai a quelle che cuciono nastri magici a ogni polso e preparano veli per le teste di ogni grandezza per dar la caccia alle persone.
Pretendete forse di dare la caccia alla gente del mio popolo e salvare voi stesse?

19] Voi mi avete disonorato presso il mio popolo per qualche manciata d'orzo e per un tozzo di pane,
facendo morire chi non doveva morire e facendo vivere chi non doveva vivere,
ingannando il mio popolo che crede alle menzogne.
20] Perciò dice il Signore Dio:
Eccomi contro i vostri nastri magici con i quali voi date la caccia alla gente come a uccelli;
li strapperò dalle vostre braccia e libererò la gente che voi avete catturato come uccelli.
21] Straccerò i vostri veli e libererò il mio popolo dalle vostre mani e non sarà più una preda in mano vostra;
saprete così che io sono il Signore.
22] Voi infatti avete rattristato con menzogne il cuore del giusto,
mentre io non l'avevo rattristato e avete rafforzato il malvagio perché non desistesse dalla sua vita malvagia e vivesse.
23] Per questo non avrete più visioni false,
ne più spaccerete incantesimi:
libererò il mio popolo dalle vostre mani e saprete che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 14] Contro l’idolatria
1] Vennero a trovarmi alcuni anziani d'Israele e sedettero dinanzi a me.
2] Mi fu rivolta allora questa parola del Signore:
3] «Figlio dell'uomo,
questi uomini hanno posto idoli nel loro cuore e tengono fisso lo sguardo all'occasione della loro iniquità appena si mostri.
Mi lascerò interrogare da loro?
4] Parla quindi e dì loro:
Dice il Signore Dio:
Qualunque Israelita avrà innalzato i suoi idoli nel proprio cuore e avrà rivolto lo sguardo all'occasione della propria iniquità e verrà dal profeta,
gli risponderò io,
il Signore,
riguardo alla moltitudine dei suoi idoli,
5] per raggiungere al cuore gli Israeliti,
che si sono allontanati da me a causa di tutti i loro idoli.
6] Riferisci pertanto al popolo d'Israele:
Dice il Signore Dio:
Convertitevi,
abbandonate i vostri idoli e distogliete la faccia da tutte le vostre immondezze,
7] poiché a qualunque Israelita e a qualunque straniero abitante in Israele,
che si allontana da me e innalza nel suo cuore i suoi idoli e rivolge lo sguardo all'occasione della propria iniquità e poi viene dal profeta a consultarmi,
risponderò io,
il Signore,
da me stesso.
8] Distoglierò la faccia da costui e ne farò un esempio e un proverbio,
e lo sterminerò dal mio popolo:
saprete così che io sono il Signore.
9] Se un profeta si lascia sedurre e fa una profezia,
io,
il Signore,
ho sedotto quel profeta:
stenderò la mano contro di lui e lo cancellerò dal mio popolo Israele.

10] Ambedue porteranno la pena della loro iniquità.
La pena di chi consulta sarà uguale a quella del profeta,

11] perché gli Israeliti non vadano più errando lontano da me,
ne più si contaminino con tutte le loro prevaricazioni:
essi saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio.
Parola del Signore».

12] Mi fu rivolta questa parola del Signore:

13] «Figlio dell'uomo,
se un paese pecca contro di me e si rende infedele,
io stendo la mano sopra di lui e gli tolgo la riserva del pane e gli mando contro la fame e stèrmino uomini e bestie;

14] anche se nel paese vivessero questi tre uomini:
Noè,
Daniele e Giobbe,
essi con la loro giustizia salverebbero solo se stessi,
dice il Signore Dio.

15] Oppure se io infestassi quel paese di bestie feroci,
che lo privassero dei suoi figli e ne facessero un deserto che nessuno potesse attraversare a causa delle bestie feroci,

16] anche se in mezzo a quella terra ci fossero questi tre uomini,
giuro com'è vero ch'io vivo,
dice il Signore Dio:
non salverebbero ne figli ne figlie,
soltanto loro si salverebbero,
ma la terra sarebbe un deserto.

17] Oppure,
se io mandassi la spada contro quel paese e dicessi:
Spada,
percorri quel paese;
e sterminassi uomini e bestie,

18] anche se in mezzo a quel paese ci fossero questi tre uomini,
giuro com'è vero ch'io vivo,
dice il Signore:
non salverebbero ne figli ne figlie,
soltanto loro si salverebbero.

19] Oppure,
se io mandassi la peste contro quella terra e sfogassi nella strage lo sdegno e sterminassi uomini e bestie,
20] anche se in mezzo a quella terra ci fossero Noè,
Daniele e Giobbe,
giuro com'è vero ch'io vivo,
dice il Signore Dio:
non salverebbero ne figli ne figlie,
soltanto essi si salverebbero per la loro giustizia.
21] Dice infatti il Signore Dio:
Quando manderò contro Gerusalemme i miei quattro tremendi castighi:
la spada,
la fame,
le bestie feroci e la peste,
per estirpare da essa uomini e bestie,
22] ecco vi sarà in mezzo un residuo che si metterà in salvo con i figli e le figlie.
Essi verranno da voi perché vediate la loro condotta e le loro opere e vi consoliate del male che ho mandato contro Gerusalemme,
di quanto ho mandato contro di lei.
23] Essi vi consoleranno quando vedrete la loro condotta e le loro opere e saprete che non invano ho fatto quello che ho fatto in mezzo a lei».
Parola del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 15] Parabola della vigna
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
che pregi ha il legno della vite di fronte a tutti gli altri legni della foresta?
3] Si adopera forse quel legno per farne un oggetto?
Ci si fa forse un piolo per attaccarci qualcosa?
4] Ecco,
lo si getta sul fuoco a bruciare,
il fuoco ne divora i due capi e anche il centro è bruciacchiato.
Potrà essere utile a qualche lavoro?
5] Anche quand'era intatto,
non serviva a niente:
ora,
dopo che il fuoco lo ha divorato,
l'ha bruciato,
ci si ricaverà forse qualcosa?
6] Perciò così dice il Signore Dio:
Come il legno della vite fra i legnami della foresta io l'ho messo sul fuoco a bruciare,
così tratterò gli abitanti di Gerusalemme.
7] Volgerò contro di loro la faccia.
Da un fuoco sono scampati,
ma un fuoco li divorerà!
Allora saprete che io sono il Signore quando volgerò contro di loro la faccia 8] e renderò il paese deserto,
poiché sono stati infedeli»,
dice il Signore Dio.

cap 16] Storia simbolica di Israele
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
fà conoscere a Gerusalemme tutti i suoi abomini.
3] Dirai loro:
Così dice il Signore Dio a Gerusalemme:
Tu sei,
per origine e nascita,
del paese dei Cananei;
tuo padre era Amorreo e tua madre Hittita.
Alla tua nascita,
quando fosti partorita,
non ti fu tagliato l'ombelico e non fosti lavata con l'acqua per purificarti;
non ti fecero le frizioni di sale,
ne fosti avvolta in fasce.
5] Occhio pietoso non si volse su di te per farti una sola di queste cose e usarti compassione,
ma come oggetto ripugnante fosti gettata via in piena campagna,
il giorno della tua nascita.
6] Passai vicino a te e ti vidi mentre ti dibattevi nel sangue e ti dissi:
Vivi nel tuo sangue 7] e cresci come l'erba del campo.
Crescesti e ti facesti grande e giungesti al fiore della giovinezza:
il tuo petto divenne fiorente ed eri giunta ormai alla pubertà;
ma eri nuda e scoperta.
8] Passai vicino a te e ti vidi;
ecco,
la tua età era l'età dell'amore;
io stesi il lembo del mio mantello su di te e coprii la tua nudità;
giurai alleanza con te,
dice il Signore Dio,
e divenisti mia.
9] Ti lavai con acqua,
ti ripulii del sangue e ti unsi con olio;

10] ti vestii di ricami,
ti calzai di pelle di tasso,
ti cinsi il capo di bisso e ti ricoprii di seta;

11] ti adornai di gioielli:
ti misi braccialetti ai polsi e una collana al collo:

12] misi al tuo naso un anello,
orecchini agli orecchi e una splendida corona sul tuo capo.

13] Così fosti adorna d'oro e d'argento;
le tue vesti eran di bisso,
di seta e ricami;
fior di farina e miele e olio furono il tuo cibo;
diventasti sempre più bella e giungesti fino ad esser regina.

14] La tua fama si diffuse fra le genti per la tua bellezza,
che era perfetta,
per la gloria che io avevo posta in te,
parola del Signore Dio.

15] Tu però,
infatuata per la tua bellezza e approfittando della tua fama,
ti sei prostituita concedendo i tuoi favori ad ogni passante.

16] Prendesti i tuoi abiti per adornare a vari colori le alture su cui ti prostituivi.

17] Con i tuoi splendidi gioielli d'oro e d'argento,
che io ti avevo dati,
facesti immagini umane e te ne servisti per peccare;

18] poi tu le adornasti con le tue vesti ricamate e davanti a quelle immagini presentasti il mio olio e i miei profumi.

19] Il pane che io ti avevo dato,
il fior di farina,
l'olio e il miele di cui ti nutrivo ponesti davanti ad esse come offerta di soave odore.
Oracolo del Signore Dio.
20] Prendesti i figli e le figlie che mi avevi generati e li sacrificasti loro in cibo.
Erano forse poca cosa le tue infedeltà?
21] Immolasti i miei figli e li offristi a loro,
facendoli passare per il fuoco.
22] Fra tutte le tue nefandezze e infedeltà non ti ricordasti del tempo della tua giovinezza,
quando eri nuda e ti dibattevi nel sangue!
23] Ora,
dopo tutta la tua perversione,
guai,
guai a te!
Oracolo del Signore Dio.
24] In ogni piazza ti sei fabbricata un tempietto e costruita una altura;
25] ad ogni crocicchio ti sei fatta un altare,
disonorando la tua bellezza,
offrendo il tuo corpo a ogni passante,
moltiplicando le tue prostituzioni.
26] Hai concesso i tuoi favori ai figli d'Egitto,
tuoi corpulenti vicini,
e hai moltiplicato le tue infedeltà per irritarmi.
27] Ed ecco io ho steso la mano su di te;
ho ridotto il tuo cibo e ti ho abbandonato in potere delle tue nemiche,
le figlie dei Filistei,
che erano disgustate della tua condotta sfrontata.
28] Non ancora sazia,
hai concesso i tuoi favori agli Assiri;
ma non soddisfatta 29] hai moltiplicato le tue infedeltà nel paese di Canaan,
fino nella Caldea:
e neppure allora ti sei saziata.
30] Come è stato abbietto il tuo cuore - dice il Signore Dio - facendo tutte queste azioni degne di una spudorata sgualdrina!
31] Quando ti costruivi un postribolo ad ogni crocevia e ti facevi un'altura in ogni piazza,
tu non eri come una prostituta in cerca di guadagno,
32] ma come un'adultera che,
invece del marito,
accoglie gli stranieri!
33] Ad ogni prostituta si dá un compenso,
ma tu hai dato il compenso a tutti i tuoi amanti e hai distruibuito loro doni perché da ogni parte venissero da te per le tue prostituzioni.
34] Tu hai fatto il contrario delle altre donne,
quando ti prostituivi:
nessuno è corso dietro a te,
mentre tu hai distribuito doni e non ne hai ricevuti,
tanto eri pervertita.
35] Perciò,
o prostituta,
ascolta la parola del Signore.
36] Così dice il Signore Dio:
Per le tue ricchezze sperperate,
per la tua nudità scoperta nelle prostituzioni con i tuoi amanti e con tutti i tuoi idoli abominevoli,
per il sangue dei tuoi figli che hai offerto a loro,
37] ecco,
io adunerò da ogni parte tutti i tuoi amanti con i quali sei stata compiacente,
coloro che hai amati insieme con coloro che hai odiati,
e scoprirò di fronte a loro la tua nudità perché essi la vedano tutta.
38] Ti infliggerò la condanna delle adultere e delle sanguinarie e riverserò su di te furore e gelosia.
39] Ti abbandonerò nelle loro mani e distruggeranno i tuoi postriboli,
demoliranno le tue alture;
ti spoglieranno delle tue vesti e ti toglieranno i tuoi splendidi ornamenti:
ti lasceranno scoperta e nuda.
40] Poi ecciteranno contro di te la folla,
ti lapideranno e ti trafiggeranno con la spada.
41] Incendieranno le tue case e sarà fatta giustizia di te sotto gli occhi di numerose donne:
ti farò smettere di prostituirti e non distribuirai più doni.
42] Quando avrò saziato il mio sdegno su di te,
la mia gelosia si allontanerà da te;
mi calmerò e non mi adirerò più.
43] Per il fatto che tu non ti sei ricordata del tempo della tua giovinezza e mi hai provocato all'ira con tutte queste cose,
ecco anch'io farò ricadere sul tuo capo le tue azioni,
parola del Signore Dio;
non accumulerai altre scelleratezze oltre tutti gli altri tuoi abomini.
44] Ecco,
ogni esperto di proverbi dovrà dire questo proverbio a tuo riguardo:
Quale la madre,
tale la figlia.
45] Tu sei la degna figlia di tua madre,
che ha abbandonato il marito e i suoi figli:
tu sei sorella delle tue sorelle,
che hanno abbandonato il marito e i loro figli.
Vostra madre era una Hittita e vostro padre un Amorreo.
46] Tua sorella maggiore è Samaria,
che con le sue figlie abita alla tua sinistra;
tua sorella più piccola è Sòdoma,
che con le sue figlie abita alla tua destra.
47] Tu non soltanto hai seguito la loro condotta e agito secondo i loro costumi abominevoli,
ma come se cio fosse stato troppo poco,
ti sei comportata peggio di loro in tutta la tua condotta.
48] Per la mia vita - dice il Signore Dio - tua sorella Sòdoma e le sue figlie non fecero quanto hai fatto tu e le tue figlie!
49] Ecco,
questa fu l'iniquità di tua sorella Sòdoma:
essa e le sue figlie avevano superbia,
ingordigia,
ozio indolente,
ma non stesero la mano al povero e all'indigente:
50] insuperbirono e commisero cio che è abominevole dinanzi a me:
io le vidi e le eliminai.
51] Samaria non ha peccato la metà di quanto hai peccato tu.
Tu hai moltiplicato le tue nefandezze più di loro,
le tue sorelle,
tanto da farle apparire giuste,
con tutte le nefandezze che hai commesse.
52] Devi portare anche tu la tua umiliazione,
tu che hai giustificato le tue sorelle.
Per i tuoi peccati che superano i loro esse sono più giuste di te:
anche tu dunque devi essere svergognata e portare la tua umiliazione,
perché hai giustificato le tue sorelle.
53] Ma io cambierò le loro sorti:
cambierò le sorti di Sòdoma e delle città dipendenti,
cambierò le sorti di Samaria e delle città dipendenti;
anche le tue sorti muterò in mezzo a loro,
54] perché tu porti la tua umiliazione e tu senta vergogna di quanto hai fatto per consolarle.
55] Tua sorella Sòdoma e le città dipendenti torneranno al loro stato di prima;
Samaria e le città dipendenti torneranno al loro stato di prima e anche tu e le città dipendenti tornerete allo stato di prima.
56] Eppure tua sorella Sòdoma non era forse sulla tua bocca al tempo del tuo orgoglio,
57] prima che fosse scoperta la tua malvagità?
Perché ora tu sei disprezzata dalle figlie di Aram e da tutte le figlie dei Filistei che sono intorno a te,
le quali ti dileggiano da ogni parte?
58] Tu stai scontando la tua scelleratezza e i tuoi abomini.
Parola del Signore.
59] Poiché,
dice il Signore Dio:
Io ho ricambiato a te quello che hai fatto tu,
che hai disprezzato il giuramento e violato l'alleanza.
60] Anch'io mi ricorderò dell'alleanza conclusa con te al tempo della tua giovinezza e stabilirò con te un'alleanza eterna.
61] Allora ti ricorderai della tua condotta e ne sarai confusa,
quando riceverai le tue sorelle maggiori insieme a quelle più piccole e io le darò a te per figlie,
ma non in forza della tua alleanza;
62] io ratificherò la mia alleanza con te e tu saprai che io sono il Signore,
63] perché te ne ricordi e ti vergogni e,
nella tua confusione,
tu non apra più bocca,
quando ti avrò perdonato quello che hai fatto.
Parola del Signore Dio».
EZECHIELE

cap 17] Allegoria dell’aquila
1] Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
proponi un enigma e racconta una parabola agli Israeliti.
3] Tu dirai:
Dice il Signore Dio:
Un'aquila grande dalle grandi ali e dalle lunghe penne,
folta di piume dal colore variopinto,
venne sul Libano e portò via la cima del cedro;
4] stroncò il ramo più alto e lo portò in un paese di mercanti,
lo depose in una città di negozianti.
5] Scelse un germoglio del paese e lo depose in un campo da seme;
lungo il corso di grandi acque,
lo piantò come un salice,
6] perché germogliasse e diventasse una vite estesa,
poco elevata,
che verso l'aquila volgesse i rami e le radici crescessero sotto di essa.
Divenne una vite,
che fece crescere i tralci e distese i rami.
7] Ma c'era un'altra aquila grande,
larga di ali,
folta di penne.
Ed ecco quella vite rivolse verso di lei le radici e tese verso di lei i suoi tralci,
perché la irrigasse dall'aiuola dove era piantata.
8] In un campo fertile,
lungo il corso di grandi acque,
essa era piantata,
per metter rami e dar frutto e diventare una vite magnifica.
9] Riferisci loro:
Dice il Signore Dio:
Riuscirà a prosperare?
O non svellerà forse l'aquila le sue radici e vendemmierà il suo frutto e seccheranno tutti i tralci che ha messo?
Non ci vorrà un grande sforzo o molta gente per svellerla dalle radici.

10] Ecco,
essa è piantata:
riuscirà a prosperare?
O non seccherà del tutto non appena l'avrà sfiorata il vento d'oriente?
Proprio nell'aiuola dove è germogliata,
seccherà!
».

11] Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore:

12] «Parla dunque a quella genìa di ribelli:
Non sapete che cosa significa questo?
Dì ancora:
Ecco,
il re di Babilonia è giunto a Gerusalemme,
ha preso il re e i principi e li ha trasportati con sé in Babilonia.

13] Si è scelto uno di stirpe reale e ha fatto un patto con lui,
obbligandolo con giuramento.
Ha deportato i potenti del paese,

14] perché il regno fosse debole e non potesse innalzarsi ed egli osservasse e mantenesse l'alleanza con lui.

15] Ma questi gli si è ribellato e ha mandato messaggeri in Egitto,
perché gli fossero dati cavalli e molti soldati.
Potrà prosperare,
potrà scampare chi ha agito così?
Chi ha infranto un patto potrà uscirne senza danno?

16] Per la mia vita,
dice il Signore Dio,
proprio nel paese del re che gli aveva dato il trono,
di cui ha disprezzato il giuramento e infranto l'alleanza,
presso di lui,
morirà,
in Babilonia.

17] Il faraone con le sue grandi forze e il suo ingente esercito non gli sarà di valido aiuto in guerra,
quando si eleveranno terrapieni e si costruiranno baluardi per distruggere tante vite umane.

18] Ha disprezzato un giuramento,
ha infranto un'alleanza:
ecco,
aveva dato la mano e poi ha agito in tal modo.
Non potrà trovare scampo.

19] Perciò così dice il Signore Dio:
Com'è vero ch'io vivo,
il mio giuramento che egli ha disprezzato,
la mia alleanza che ha infranta li farò ricadere sopra il suo capo.
20] Stenderò su di lui la mia rete e rimarrà preso nel mio laccio.
Lo porterò in Babilonia e la lo giudicherò per l'infedeltà commessa contro di me.
21] Tutti i migliori delle sue schiere cadranno di spada e i superstiti saranno dispersi a tutti i venti:
così saprete che io,
il Signore,
ho parlato.
22] Dice il Signore Dio:
Anch'io prenderò dalla cima del cedro,
dalle punte dei suoi rami coglierò un ramoscello e lo pianterò sopra un monte alto,
massiccio;
23] lo pianterò sul monte alto d'Israele.
Metterà rami e farà frutti e diventerà un cedro magnifico.
Sotto di lui tutti gli uccelli dimoreranno,
ogni volatile all'ombra dei suoi rami riposerà.
24] Sapranno tutti gli alberi della foresta che io sono il Signore,
che umilio l'albero alto e innalzo l'albero basso;
faccio seccare l'albero verde e germogliare l'albero secco.
Io,
il Signore,
ho parlato e lo farò».
EZECHIELE

cap 18] La responsabilità personale
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Perché andate ripetendo questo proverbio sul paese d'Israele:
I padri han mangiato l'uva acerba e i denti dei figli si sono allegati?
3] Com'è vero ch'io vivo,
dice il Signore Dio,
voi non ripeterete più questo proverbio in Israele.
4] Ecco,
tutte le vite sono mie:
la vita del padre e quella del figlio è mia;
chi pecca morirà.
5] Se uno è giusto e osserva il diritto e la giustizia,
6] se non mangia sulle alture e non alza gli occhi agli idoli della casa d'Israele,
se non disonora la moglie del suo prossimo e non si accosta a una donna durante il suo stato di impurità,
7] se non opprime alcuno,
restituisce il pegno al debitore,
non commette rapina,
divide il pane con l'affamato e copre di vesti l'ignudo,
8] se non presta a usura e non esige interesse,
desiste dall'iniquità e pronunzia retto giudizio fra un uomo e un altro,
9] se cammina nei miei decreti e osserva le mie leggi agendo con fedeltà,
egli è giusto ed egli vivrà,
parola del Signore Dio.

10] Ma se uno ha generato un figlio violento e sanguinario che commette qualcuna di tali azioni,

11] mentre egli non le commette,
e questo figlio mangia sulle alture,
disonora la donna del prossimo,

12] opprime il povero e l'indigente,
commette rapine,
non restituisce il pegno,
volge gli occhi agli idoli,
compie azioni abominevoli,

13] presta a usura ed esige gli interessi,
egli non vivrà;
poiché ha commesso queste azioni abominevoli,
costui morirà e dovrà a se stesso la propria morte.

14] Ma,
se uno ha generato un figlio che vedendo tutti i peccati commessi dal padre,
sebbene li veda,
non li commette,

15] non mangia sulle alture,
non volge gli occhi agli idoli di Israele,
non disonora la donna del prossimo,

16] non opprime alcuno,
non trattiene il pegno,
non commette rapina,
dá il pane all'affamato e copre di vesti l'ignudo,

17] desiste dall'iniquità,
non presta a usura ne a interesse,
osserva i miei decreti,
cammina secondo le mie leggi,
costui non morirà per l'iniquità di suo padre,
ma certo vivrà.

18] Suo padre invece,
che ha oppresso e derubato il suo prossimo,
che non ha agito bene in mezzo al popolo,
morirà per la sua iniquità.

19] Voi dite:
Perché il figlio non sconta l'iniquità del padre?
Perché il figlio ha agito secondo giustizia e rettitudine,
ha osservato tutti i miei comandamenti e li ha messi in pratica,
perciò egli vivrà.
20] Colui che ha peccato e non altri deve morire;
il figlio non sconta l'iniquità del padre,
ne il padre l'iniquità del figlio.
Al giusto sarà accreditata la sua giustizia e al malvagio la sua malvagità.
21] Ma se il malvagio si ritrae da tutti i peccati che ha commessi e osserva tutti i miei decreti e agisce con giustizia e rettitudine,
egli vivrà,
non morirà.
22] Nessuna delle colpe commesse sarà ricordata,
ma vivrà per la giustizia che ha praticata.
23] Forse che io ho piacere della morte del malvagio - dice il Signore Dio - o non piuttosto che desista dalla sua condotta e viva?
24] Ma se il giusto si allontana dalla giustizia e commette l'iniquità e agisce secondo tutti gli abomini che l'empio commette,
potrà egli vivere?
Tutte le opere giuste da lui fatte saranno dimenticate;
a causa della prevaricazione in cui è caduto e del peccato che ha commesso,
egli morirà.
25] Voi dite:
Non è retto il modo di agire del Signore.
Ascolta dunque,
popolo d'Israele:
Non è retta la mia condotta o piuttosto non è retta la vostra?
26] Se il giusto si allontana dalla giustizia per commettere l'iniquità e a causa di questa muore,
egli muore appunto per l'iniquità che ha commessa.
27] E se l'ingiusto desiste dall'ingiustizia che ha commessa e agisce con giustizia e rettitudine,
egli fa vivere se stesso.
28] Ha riflettuto,
si è allontanato da tutte le colpe commesse:
egli certo vivrà e non morirà.
29] Eppure gli Israeliti van dicendo:
Non è retta la via del Signore.
O popolo d'Israele,
non sono rette le mie vie o piuttosto non sono rette le vostre?
30] Perciò,
o Israeliti,
io giudicherò ognuno di voi secondo la sua condotta.
Oracolo del Signore Dio.
Convertitevi e desistete da tutte le vostre iniquità,
e l'iniquità non sarà più causa della vostra rovina.
31] Liberatevi da tutte le iniquità commesse e formatevi un cuore nuovo e uno spirito nuovo.
Perché volete morire,
o Israeliti?
32] Io non godo della morte di chi muore.
Parola del Signore Dio.
Convertitevi e vivrete».
EZECHIELE

cap 19] Lamento sui capi d’Israele
1] Intona ora un lamento sui capi d'Israele 2] dicendo:
«Che cos'era tua madre?
Una leonessa fra leoni.
Accovacciata in mezzo ai leoni allevava i suoi cuccioli.
3] Essa innalzò uno dei cuccioli che divenne leone,
imparò a sbranare la preda,
a divorare gli uomini.
4] Ma contro di lui le genti fecero lega,
restò preso nella loro fossa e in catene fu condotto in Egitto.
5] Quando essa vide che era lunga l'attesa e delusa la sua speranza,
prese un altro cucciolo e ne fece un leoncino.
6] Egli se ne andava e veniva fra i leoni,
divenuto leoncello,
e imparò a sbranare la preda,
a divorare gli uomini.
7] Penetrò nei loro palazzi,
devastò le loro città.
Il paese e i suoi abitanti sbigottivano al rumore del suo ruggito.
8] Lo assalirono le genti,
le contrade all'intorno;
tesero un laccio contro di lui e restò preso nella loro fossa.
9] Lo chiusero in una gabbia,
lo condussero in catene al re di Babilonia e lo misero in una prigione,
perché non se ne sentisse la voce sui monti d'Israele.

10] Tua madre era come una vite piantata vicino alle acque.
Era rigogliosa e frondosa per l'abbondanza dell'acqua;

11] ebbe rami robusti buoni per scettri regali;
il suo fusto si elevò in mezzo agli arbusti mirabile per la sua altezza e per l'abbondanza dei suoi rami.

12] Ma essa fu sradicata con furore e gettata a terra;
il vento d'oriente la disseccò,
disseccò i suoi frutti;
il suo ramo robusto inaridì e il fuoco lo divorò.

13] Ora è trapiantata nel deserto,
in una terra secca e riarsa;

14] un fuoco uscì da un suo ramo,
divorò tralci e frutti ed essa non ha più alcun ramo robusto,
uno scettro per dominare».
Questo è un lamento e come lamento è passato nell'uso.
EZECHIELE

cap 20] Storia dell’infedeltà
1] Il dieci del quinto mese,
anno settimo,
alcuni anziani d'Israele vennero a consultare il Signore e sedettero davanti a me.
2] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
3] «Figlio dell'uomo,
parla agli anziani d'Israele e dì loro:
Dice il Signore Dio:
Venite voi per consultarmi?
Com'è vero ch'io vivo,
non mi lascerò consultare da voi.
Oracolo del Signore Dio.
4] Vuoi giudicarli?
Li vuoi giudicare,
figlio dell'uomo?
Mostra loro gli abomini dei loro padri.
5] Dì loro:
Dice il Signore Dio:
Quando io scelsi Israele e alzai la mano e giurai per la stirpe della casa di Giacobbe,
apparvi loro nel paese d'Egitto e giurai per loro dicendo:
Io,
il Signore,
sono vostro Dio.
6] Allora alzai la mano e giurai di farli uscire dal paese d'Egitto e condurli in una terra scelta per loro,
stillante latte e miele,
che è la più bella fra tutte le terre.
7] Dissi loro:
Ognuno getti via gli abomini dei propri occhi e non vi contaminate con gl'idoli d'Egitto:
sono io il vostro Dio.
8] Ma essi mi si ribellarono e non mi vollero ascoltare:
non gettarono via gli abomini dei propri occhi e non abbandonarono gli idoli d'Egitto.
Allora io decisi di riversare sopra di loro il mio furore e di sfogare contro di loro la mia ira,
in mezzo al paese d'Egitto.
9] Ma feci diversamente per riguardo al mio nome,
perché non fosse profanato agli occhi delle genti in mezzo alle quali si trovavano,
poiché avevo dichiarato che li avrei fatti uscire dal paese d'Egitto sotto i loro occhi.

10] Così li feci uscire dall'Egitto e li condussi nel deserto;

11] diedi loro i miei statuti e feci loro conoscere le mie leggi,
perché colui che le osserva viva per esse.

12] Diedi loro anche i miei sabati come un segno fra me e loro,
perché sapessero che sono io,
il Signore,
che li santifico.

13] Ma gli Israeliti si ribellarono contro di me nel deserto:
essi non camminarono secondo i miei decreti,
disprezzarono le mie leggi,
che bisogna osservare perché l'uomo viva,
e violarono sempre i miei sabati.
Allora io decisi di riversare su di loro il mio sdegno nel deserto e di sterminarli.

14] Ma agii diversamente per il mio nome,
perché non fosse profanato agli occhi delle genti di fronte alle quali io li avevo fatti uscire.

15] Avevo giurato su di loro nel deserto che non li avrei più condotti nella terra che io avevo loro assegnato,
terra stillante latte e miele,
la più bella fra tutte le terre,

16] perché avevano disprezzato i miei comandamenti,
non avevano seguito i miei statuti e avevano profanato i miei sabati,
mentre il loro cuore si era attaccato ai loro idoli.

17] Tuttavia il mio occhio ebbe pietà di loro e non li distrussi,
non li sterminai tutti nel deserto.

18] Dissi ai loro figli nel deserto:
Non seguite le regole dei vostri padri,
non osservate le loro leggi,
non vi contaminate con i loro idoli:

19] sono io,
il Signore,
il vostro Dio.
Camminate secondo i miei decreti,
osservate le mie leggi e mettetele in pratica.
20] Santificate i miei sabati e siano un segno fra me e voi,
perché si sappia che sono io,
il Signore vostro Dio.
21] Ma anche i figli mi si ribellarono,
non camminarono secondo i miei decreti,
non osservarono e non misero in pratica le mie leggi,
che danno la vita a chi le osserva;
profanarono i miei sabati.
Allora io decisi di riversare il mio sdegno su di loro e di sfogare contro di essi l'ira nel deserto.
22] Ma ritirai la mano e feci diversamente per riguardo al mio nome,
perché non fosse profanato agli occhi delle genti,
alla cui presenza io li avevo fatti uscire.
23] E nel deserto giurai loro,
alzando la mia mano,
che li avrei dispersi fra le genti e disseminati in paesi stranieri,
24] perché non avevano praticato le mie leggi,
anzi,
avevano disprezzato i miei decreti,
profanato i miei sabati e i loro occhi erano sempre rivolti agli idoli dei loro padri.
25] Allora io diedi loro perfino statuti non buoni e leggi per le quali non potevano vivere.
26] Feci sì che si contaminassero nelle loro offerte facendo passare per il fuoco ogni loro primogenito,
per atterrirli,
perché riconoscessero che io sono il Signore.
27] Parla dunque agli Israeliti,
figlio dell'uomo,
e dì loro:
Dice il Signore Dio:
Ancora in questo mi offesero i vostri padri agendo con infedeltà verso di me:
28] dopo che io li ebbi introdotti nel paese che,
levando la mia mano,
avevo giurato di dare loro,
essi guardarono ogni colle elevato,
ogni albero verde e la fecero i sacrifici e portarono le loro offerte provocatrici:
la depositarono i loro profumi soavi e versarono le loro libazioni.
29] Io dissi loro:
Che cos'è quest'altura alla quale voi andate?
Il nome altura è rimasto fino ai nostri giorni.
30] Ebbene,
dì agli Israeliti:
Così dice il Signore Dio:
Vi contaminate secondo il costume dei vostri padri,
vi prostituite secondo i loro abomini,
31] vi contaminate con tutti i vostri idoli fino ad oggi,
facendo le vostre offerte e facendo passare per il fuoco i vostri figli e io mi dovrei lasciare consultare da voi,
uomini d'Israele?
Com'è vero ch'io vivo - parola del Signore Dio - non mi lascerò consultare da voi.
32] E cio che v'immaginate in cuor vostro non avverrà,
mentre voi andate dicendo:
Saremo come le genti,
come le tribù degli altri paesi che prestano culto al legno e alla pietra.
33] Com'è vero ch'io vivo - parola del Signore Dio - io regnerò su di voi con mano forte,
con braccio possente e rovesciando la mia ira.
34] Poi vi farò uscire di mezzo ai popoli e vi radunerò da quei territori dove foste dispersi con mano forte,
con braccio possente e con la mia ira traboccante 35] e vi condurrò nel deserto dei popoli e lì a faccia a faccia vi giudicherò.
36] Come giudicai i vostri padri nel deserto del paese di Egitto così giudicherò voi,
dice il Signore Dio.
37] Vi farò passare sotto il mio bastone e vi condurrò sotto il giogo dell'alleanza.
38] Separerò da voi i ribelli e quelli che si sono staccati da me;
li farò uscire dal paese in cui dimorano,
ma non entreranno nel paese d'Israele:
così saprete che io sono il Signore.
39] A voi,
uomini d'Israele,
così dice il Signore Dio:
Andate,
servite pure ognuno i vostri idoli,
ma infine mi ascolterete e il mio santo nome non profanerete più con le vostre offerte,
con i vostri idoli;
40] poiché sul mio monte santo,
sull'alto monte d'Israele - oracolo del Signore Dio - mi servirà tutta la casa d'Israele,
tutta riunita in quel paese;
la mi saranno graditi e la richiederò le vostre offerte,
le primizie dei vostri doni in qualunque forma me li consacrerete.
41] Io vi accetterò come soave profumo,
quando vi avrò liberati dai popoli e vi avrò radunati dai paesi nei quali foste dispersi:
mi mostrerò santo in voi agli occhi delle genti.
42] Allora voi saprete che io sono il Signore,
quando vi condurrò nel paese d'Israele,
nel paese che alzando la mia mano giurai di dare ai vostri padri.
43] la vi ricorderete della vostra condotta,
di tutti i misfatti dei quali vi siete macchiati,
e proverete disgusto di voi stessi,
per tutte le malvagità che avete commesse.
44] Allora saprete che io sono il Signore,
quando agirò con voi per l'onore del mio nome e non secondo la vostra malvagia condotta e i vostri costumi corrotti,
uomini d'Israele».
Parola del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 21] La spada del Signore
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
volgi la faccia verso il mezzogiorno,
parla alla regione australe e predici contro la selva del mezzogiorno.
3] Dirai alla selva del mezzogiorno:
Ascolta la parola del Signore:
Dice il Signore Dio:
Ecco,
io accenderò in te un fuoco che divorerà in te ogni albero verde e ogni albero secco:
la fiamma ardente non si spegnerà e ogni sembiante sarà bruciato dal mezzogiorno al settentrione.
4] Ogni vivente vedrà che io,
il Signore,
l'ho incendiato e non si spegnerà».
5] Io dissi:
«Ah!
Signore Dio,
essi vanno dicendo di me:
Non è forse costui uno che racconta delle favole?
».
6] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
7] «Figlio dell'uomo,
volgi la faccia verso Gerusalemme e parla contro i suoi santuari,
predici contro il paese d'Israele.
8] Tu riferirai al paese d'Israele:
Così dice il Signore Dio:
Eccomi contro di te.
Sguainerò la spada e ucciderò in te il giusto e il peccatore.
9] Se ucciderò in te il giusto e il peccatore,
significa che la spada sguainata sarà contro ogni carne,
dal mezzogiorno al settentrione.

10] Così ogni vivente saprà che io,
il Signore,
ho sguainato la spada ed essa non rientrerà nel fodero.

11] Tu,
figlio dell'uomo,
piangi:
piangi davanti a loro con il cuore infranto e pieno d'amarezza.

12] Quando ti domanderanno:
Perché piangi?
risponderai:
Perché è giunta la notizia che il cuore verrà meno,
le mani s'indeboliranno,
lo spirito sarà costernato,
le ginocchia vacilleranno.
Ecco è giunta e si compie».
Parola del Signore Dio.

13] Mi fu rivolta questa parola del Signore:

14] «Figlio dell'uomo,
profetizza e dì loro:
Così dice il Signore Dio:
Spada,
spada aguzza e affilata,

15] aguzza per scannare,
affilata per lampeggiare!

16] L'ha fatta affilare perché la si impugni,
l'ha aguzzata e affilata per darla in mano al massacratore!

17] Grida e lamèntati,
o figlio dell'uomo,
perché essa pesa sul mio popolo,
su tutti i principi d'Israele:
essi cadranno di spada insieme con il mio popolo.
Perciò battiti il fianco,

18] perché è una prova:
che cosa accadrebbe se nemmeno un bastone sprezzante ci fosse Parola del Signore Dio.

19] Tu,
o figlio dell'uomo,
predici e batti le mani:
la spada si raddoppi e si triplichi,
è la spada dei massacri,
la grande spada del massacro che li circonda.
20] Perché i cuori si struggano e si moltiplichino le vittime,
ho messo ad ogni porta la punta della spada,
fatta per lampeggiare,
affilata per il massacro.
21] Volgiti a destra,
volgiti a sinistra,
ovunque si diriga la tua lama.
22] Anch'io batterò le mani e sazierò la mia ira.
Io,
il Signore,
ho parlato».
23] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
24] «Figlio dell'uomo,
traccia due strade per il passaggio della spada del re di Babilonia;
proverranno tutte e due dallo stesso paese;
tu metti un segnale a capo della strada che conduce nella città.
25] Traccia la strada per cui la spada giunga a Rabbà degli Ammoniti e in Giuda,
a Gerusalemme nella città fortificata.
26] Infatti il re di Babilonia è fermo al bivio,
all'inizio delle due strade,
per interrogare le sorti:
agita le frecce,
interroga gli dei domestici,
osserva il fegato.
27] Nella sua destra è uscito il responso:
Gerusalemme,
per porre contro di essa gli arieti,
per farle udire l'ordine del massacro,
echeggiare grida di guerra,
disporre gli arieti contro le sue porte,
innalzare terrapieni,
costruire trincee.
28] Ma questo non è che un vano presagio agli occhi di quelli che hanno fatto loro solenni giuramenti.
Egli però ricorda loro l'iniquità per cui saranno catturati».
29] Perciò dice il Signore:
«Poiché voi avete fatto ricordare le vostre iniquità,
rendendo manifeste le vostre trasgressioni e palesi i vostri peccati in tutto il vostro modo di agire,
poiché ve ne vantate,
voi resterete presi al laccio.
30] A te,
sconsacrato,
empio principe d'Israele,
di cui è giunto il giorno con il tempo della tua iniquità finale,
31] così dice il Signore Dio:
Deponi il turbante e togliti la corona:
tutto sarà cambiato:
cio che è basso sarà elevato e cio che è alto sarà abbassato.
32] In rovina,
in rovina,
in rovina la ridurrò e non si rialzerà più finché non giunga colui al quale appartiene di diritto e al quale io la darò».
33] Tu,
figlio dell'uomo,
profetizza e annunzia:
«Così dice il Signore Dio agli Ammoniti e riguardo ai loro insulti.
Dì dunque:
La spada,
la spada è sguainata per la strage,
è affilata per sterminare,
per lampeggiare,
34] mentre tu hai false visioni e ti si predicono sorti bugiarde,
la spada sarà messa alla gola degli empi perversi,
il cui giorno è venuto,
al colmo della loro malvagità.
35] Rimettila nel fodero.
Nel luogo stesso in cui tu fosti creato,
nella terra stessa in cui sei nato,
io ti giudicherò;
36] rovescerò su di te il mio sdegno,
contro di te soffierò nel fuoco della mia ira e ti abbandonerò in mano di uomini violenti,
portatori di distruzione.
37] Sarai preda del fuoco,
del tuo sangue sarà intrisa la terra,
non ti si ricorderà più perché io,
il Signore,
ho parlato».
EZECHIELE

cap 22] I delitti di Gerusalemme
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Tu,
figlio dell'uomo,
forse non giudicherai,
non giudicherai tu la città sanguinaria?
Mostrale tutti i suoi abomini.
3] Tu riferirai:
Dice il Signore Dio:
O città che sparge il sangue in mezzo a se stessa,
perché giunga il suo tempo,
e fabbrica a suo danno idoli con cui contaminarsi!
4] Per il sangue che hai sparso,
ti sei resa colpevole e ti sei contaminata con gli idoli che hai fabbricato:
hai affrettato il tuo giorno,
sei giunta al termine dei tuoi anni.
Ti renderò perciò l'obbrobrio dei popoli e lo scherno di tutta la terra.
5] I vicini e i lontani si faran beffe di te o città infamata e piena di disordini.
6] Ecco in te i principi d'Israele,
ognuno secondo il suo potere,
intenti a spargere sangue.
7] In te si disprezza il padre e la madre,
in te si maltratta il forestiero,
in te si opprime l'orfano e la vedova.
8] Hai disprezzato i miei santuari,
hai profanato i miei sabati.
9] Vi sono in te calunniatori che versano il sangue.
C'è in te chi banchetta sui monti e chi commette scelleratezze.

10] In te si hanno rapporti col proprio padre,
in te si giace con la donna in stato di mestruazione.

11] Uno reca oltraggio alla donna del prossimo,
l'altro contamina con incesto la nuora,
altri viola la sorella,
figlia del padre.

12] In te si ricevono doni per spargere il sangue,
tu presti a interesse e a usura,
spogli con la violenza il tuo prossimo e di me ti dimentichi.
Oracolo del Signore Dio.

13] Ecco,
io batto le mani per le frodi che hai commesse e per il sangue che è versato in mezzo a te.

14] Reggerà il tuo cuore e saranno forti le mani per i giorni che io ti preparo?
Io,
il Signore,
l'ho detto e lo farò;

15] ti disperderò fra le nazioni e ti disseminerò in paesi stranieri;
ti purificherò della tua immondezza,

16] poi ti riprenderò in eredità davanti alle nazioni e tu saprai che io sono il Signore».

17] Mi fu rivolta questa parola del Signore:

18] «Figlio dell'uomo,
gli Israeliti si son cambiati in scoria per me;
sono tutti rame,
stagno,
ferro e piombo dentro un crogiuolo:
sono scoria di argento.

19] Perciò così dice il Signore:
Poiché vi siete tutti cambiati in scoria,
io vi radunerò dentro Gerusalemme.
20] Come si mette insieme argento,
rame,
ferro,
piombo,
stagno dentro un crogiuolo e si soffia nel fuoco per fonderli,
così io,
con ira e con sdegno,
vi metterò tutti insieme e vi farò fondere;
21] vi radunerò,
contro di voi soffierò nel fuoco del mio sdegno e vi fonderò in mezzo alla città.
22] Come si fonde l'argento nel crogiuolo,
così sarete fusi in mezzo ad essa:
saprete che io,
il Signore,
ho riversato il mio sdegno contro di voi».
23] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
24] «Figlio dell'uomo,
dì a Gerusalemme:
Tu sei una terra non purificata,
non lavata da pioggia in un giorno di tempesta.
25] Dentro di essa i suoi principi,
come un leone ruggente che sbrana la preda,
divorano la gente,
s'impadroniscono di tesori e ricchezze,
moltiplicano le vedove in mezzo ad essa.
26] I suoi sacerdoti violano la mia legge,
profanano le cose sante.
Non fanno distinzione fra il sacro e il profano,
non insegnano a distinguere fra puro e impuro,
non osservano i miei sabati e io sono disonorato in mezzo a loro.
27] I suoi capi in mezzo ad essa sono come lupi che dilaniano la preda,
versano il sangue,
fanno perire la gente per turpi guadagni.
28] I suoi profeti hanno come intonacato tutti questi delitti con false visioni e oracoli fallaci e vanno dicendo:
Così parla il Signore Dio,
mentre invece il Signore non ha parlato.
29] Gli abitanti della campagna commettono violenze e si danno alla rapina,
calpestano il povero e il bisognoso,
maltrattano il forestiero,
contro ogni diritto.
30] Io ho cercato fra loro un uomo che costruisse un muro e si ergesse sulla breccia di fronte a me,
per difendere il paese perché io non lo devastassi,
ma non l'ho trovato.
31] Io rovescerò su di essi il mio sdegno:
li consumerò con il fuoco della mia collera:
la loro condotta farò ricadere sulle loro teste».
Oracolo del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 23] Storia simbolica
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
vi erano due donne,
figlie della stessa madre,
3] le quali si erano prostituite in Egitto fin dalla loro giovinezza,
dove venne profanato il loro petto e oppresso il loro seno verginale.
4] Esse si chiamano Oola la maggiore e Oolibà la più piccola,
sua sorella.
L'una e l'altra divennero mie e partorirono figli e figlie.
Oola è Samaria e Oolibà è Gerusalemme.
5] Oola mentre era mia si dimostrò infedele:
arse d'amore per i suoi spasimanti,
gli Assiri suoi vicini,
6] vestiti di porpora,
principi e governatori,
tutti giovani attraenti,
cavalieri montati su cavalli.
7] Concesse loro i suoi favori,
al fiore degli Assiri,
e si contaminò con gli idoli di coloro dei quali si era innamorata.
8] Non rinunciò alle sue relazioni amorose con gli Egiziani,
i quali avevano abusato di lei nella sua giovinezza,
avevano profanato il suo seno verginale,
sfogando su di lei la loro libidine.
9] Per questo l'ho data in mano ai suoi amanti,
in mano agli Assiri,
dei quali si era innamorata.

10] Essi scoprirono la sua nudità,
presero i suoi figli e le sue figlie e la uccisero di spada.
Divenne così come un monito fra le donne,
per la condanna esemplare che essi avevano eseguita su di lei.

11] Sua sorella Oolibà la vide e si corruppe più di lei nei suoi amoreggiamenti;
con le sue infedeltà superò la sorella.

12] Spasimò per gli Assiri suoi vicini,
principi e capi,
vestiti di porpora,
cavalieri montati su cavalli,
tutti giovani attraenti.

13] Io vidi che si era contaminata e che tutt'e due seguivano la stessa via.

14] Ma essa moltiplicò le prostituzioni.
Vide uomini effigiati su una parete,
figure di Caldei,
disegnati con il minio,

15] con cinture ai fianchi,
ampi turbanti in capo,
dall'aspetto di grandi capi,
rappresentanti i figli di Babilonia,
originari di Caldea:

16] essa se ne innamorò non appena li vide e inviò loro messaggeri in Caldea.

17] I figli di Babilonia andarono da lei al letto degli amori e la contaminarono con le loro fornicazioni ed essa si contaminò con loro finché ne fu nauseata.

18] Poiché aveva messo in pubblico le sue tresche e scoperto la sua nudità,
anch'io mi allontanai da lei come mi ero allontanato dalla sorella.

19] Ma essa continuò a moltiplicare prostituzioni,
ricordando il tempo della sua gioventù,
quando si prostituiva in Egitto.
20] Arse di libidine per quegli amanti lussuriosi come asini,
libidinosi come stalloni,
21] e così rinnovò l'infamia della sua giovinezza,
quando in Egitto veniva profanato il suo petto,
oppresso il suo seno verginale.
22] Per questo,
Oolibà,
così dice il Signore Dio:
Ecco,
io suscito contro di te gli amanti di cui mi sono disgustato e li condurrò contro di te da ogni parte,
23] i figli di Babilonia e di tutti i Caldei,
quelli di Pekòd,
di Soa e di Koa e con loro tutti gli Assiri,
tutti i giovani attraenti,
principi e capi,
tutti capitani e cavalieri famosi;
24] verranno contro di te dal settentrione con cocchi e carri e con una moltitudine di popolo e si schiereranno contro di te da ogni parte con scudi grandi e piccoli ed elmi.
A loro ho rimesso il giudizio e ti giudicheranno secondo le loro leggi.
25] Scatenerò la mia gelosia contro di te e ti tratteranno con furore:
ti taglieranno il naso e gli orecchi e i superstiti cadranno di spada;
eporteranno i tuoi figli e le tue figlie e cio che rimarrà di te sarà preda del fuoco.
26] Ti spoglieranno delle tue vesti e s'impadroniranno dei tuoi gioielli.
27] Metterò fine alle tue scelleratezze e alle tue prostituzioni commesse in Egitto:
non alzerai più gli occhi verso di loro,
non ricorderai più l'Egitto.
28] Perché così dice il Signore Dio:
Ecco,
io ti consegno in mano a coloro che tu odii,
in mano a coloro di cui sei nauseata.
29] Ti tratteranno con odio e si impadroniranno di tutti i tuoi beni,
lasciandoti nuda e scoperta;
sarà svelata la turpitudine delle tue scelleratezze,
la tua libidine e la tua disonestà.
30] Così sarai trattata perché tu mi hai tradito con le genti,
perché ti sei contaminata con i loro idoli.
31] Hai seguito la via di tua sorella,
la sua coppa porrò nelle tue mani».
32] Dice il Signore Dio:
«Berrai la coppa di tua sorella,
profonda e larga,
sarai oggetto di derisione e di scherno;
la coppa sarà di grande capacità.
33] Tu sarai colma d'ubriachezza e d'affanno,
coppa di desolazione e di sterminio era la coppa di tua sorella Samaria.
34] Anche tu la berrai,
la vuoterai,
ne succhierai i cocci,
ti lacererai il seno,
poiché io ho parlato».
Parola del Signore.
35] Perciò dice il Signore Dio:
«Poiché tu mi hai dimenticato e mi hai voltato le spalle,
sconterai dunque la tua disonestà e le tue dissolutezze!
».
36] Il Signore mi disse:
«Figlio dell'uomo,
non giudicherai tu Oola e Oolibà?
Non mostrerai ad esse i loro abomini?
37] Sono state adultere e le loro mani sono lorde di sangue,
hanno commesso adulterio con i loro idoli;
perfino i figli che mi avevano partorito,
li hanno fatti passare per il fuoco in loro pasto.
38] Ancor questo mi hanno fatto:
in quello stesso giorno hanno contaminato il mio santuario e profanato i miei sabati;
39] dopo avere immolato i loro figli ai loro idoli,
sono venute in quel medesimo giorno al mio santuario per profanarlo:
ecco quello che hanno fatto dentro la mia casa!
40] Si rivolsero anche a uomini di paesi lontani,
invitandoli per mezzo di messaggeri,
ed essi giunsero.
Per loro ti sei lavata,
ti sei dipinta gli occhi,
ti sei adornata dei tuoi vestiti preziosi,
41] ti sei stesa su un magnifico divano davanti ad una tavola imbandita,
su cui hai posto il mio olio,
i miei profumi.
42] Si udiva lo strepito di una moltitudine festante di uomini venuti dal deserto,
i quali avevano messo braccialetti ai polsi e una corona di gloria sul loro capo.
43] Io pensavo di costei,
abituata agli adultèri:
Ora costoro si faranno complici delle sue prostituzioni.
44] Infatti entrarono da lei,
come si entra da una prostituta:
così entrarono da Oola e da Oolibà,
donne di malaffare.
45] Ma uomini retti le giudicheranno come si giudicano le adultere e le assassine.
Le loro mani sono lorde di sangue».
46] Dice infatti il Signore Dio:
«Si farà venire contro di loro una folla ed esse saranno abbandonate alle malversazioni e al saccheggio.
47] La folla le lapiderà e le farà a pezzi con le spade;
ne ucciderà i figli e le figlie e darà alle fiamme le case.
48] Eliminerò così un'infamia dalla terra e tutte le donne impareranno a non commettere infamie simili.
49] Faranno ricadere la vostra infamia su di voi e sconterete i vostri peccati di idolatria:
saprete così che io sono il Signore Dio».
EZECHIELE

cap 24] Annunzio dell’assedio di Gerusalemme
1] Il dieci del decimo mese,
dell'anno nono,
mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
metti per iscritto la data di oggi,
di questo giorno,
perché proprio oggi il re di Babilonia punta contro Gerusalemme.
3] Proponi una parabola a questa genìa di ribelli dicendo loro:
Così dice il Signore Dio:
Metti su la pentola,
mettila e versavi acqua.
4] Mettici dentro i pezzi di carne,
tutti i pezzi buoni,
la coscia e la spalla,
e riempila di ossi scelti;
5] prendi il meglio del gregge.
Mettici sotto la legna e falla bollire molto,
sì che si cuociano dentro anche gli ossi.
6] Poiché dice il Signore Dio:
Guai alla città sanguinaria,
alla pentola arrugginita,
da cui non si stacca la ruggine!
Vuotala pezzo per pezzo,
senza fare le parti,
7] poiché il suo sangue è dentro,
lo ha versato sulla nuda roccia,
non l'ha sparso in terra per ricoprirlo di polvere.
8] Per provocare la mia collera,
per farne vendetta,
ha posto il suo sangue sulla nuda roccia,
senza ricoprirlo.
9] Perciò dice il Signore Dio:
Guai alla città sanguinaria!
Anch'io farò grande il rogo.

10] Ammassa la legna,
fà divampare il fuoco,
fà consumare la carne,
riducila in poltiglia e le ossa siano riarse.

11] Vuota la pentola sulla brace,
perché si riscaldi e il rame si arroventi;
si distrugga la sozzura che c'è dentro e si consumi la sua ruggine.

12] Quanta fatica!
Ma l'abbondante sua ruggine non si stacca,
non scompare da essa neppure con il fuoco.

13] La tua immondezza è esecrabile:
ho cercato di purificarti,
ma tu non ti sei lasciata purificare.
Perciò dalla tua immondezza non sarai purificata finché non avrò sfogato su di te la mia collera.

14] Io,
il Signore,
ho parlato!
Questo avverrà,
lo compirò senza revoca;
non avrò ne pietà,
ne compassione.
Ti giudicherò secondo la tua condotta e i tuoi misfatti».
Oracolo del Signore Dio.

15] Mi fu rivolta questa parola del Signore:

16] «Figlio dell'uomo ecco,
io ti tolgo all'improvviso colei che è la delizia dei tuoi occhi:
ma tu non fare il lamento,
non piangere,
non versare una lacrima.

17] Sospira in silenzio e non fare il lutto dei morti:
avvolgiti il capo con il turbante,
mettiti i sandali ai piedi,
non ti velare fino alla bocca,
non mangiare il pane del lutto».

18] La mattina avevo parlato al popolo e la sera mia moglie morì.
La mattina dopo feci come mi era stato comandato
19] e la gente mi domandava:
«Non vuoi spiegarci che cosa significa quello che tu fai?
».
20] Io risposi:
«Il Signore mi ha parlato:
21] Annunzia agli Israeliti:
Così dice il Signore Dio:
Ecco,
io faccio profanare il mio santuario,
orgoglio della vostra forza,
delizia dei vostri occhi e amore delle vostre anime.
I figli e le figlie che avete lasciato cadranno di spada.
22] Voi farete come ho fatto io:
non vi velerete fino alla bocca,
non mangerete il pane del lutto.
23] Avrete i vostri turbanti in capo e i sandali ai piedi:
non farete il lamento e non piangerete:
ma vi consumerete per le vostre iniquità e gemerete l'uno con l'altro.
24] Ezechiele sarà per voi un segno:
quando cio avverrà,
voi farete in tutto come ha fatto lui e saprete che io sono il Signore.
25] Tu,
figlio dell'uomo,
il giorno in cui toglierò loro la loro fortezza,
la gioia della loro gloria,
l'amore dei loro occhi,
la brama delle loro anime,
i loro figli e le loro figlie,
26] allora verrà a te un profugo per dartene notizia.
27] In quel giorno la tua bocca si aprirà per parlare con il profugo,
parlerai e non sarai più muto e sarai per loro un segno:
essi sapranno che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 25] Oracoli contro le nazioni
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
rivolgiti agli Ammoniti e predici contro di loro.
3] Annunzierai agli Ammoniti:
Udite la parola del Signore Dio.
Dice il Signore Dio:
Poiché tu hai esclamato:
Ah!
Ah!
riguardo al mio santuario poiché è stato profanato,
riguardo al paese di Israele perché è stato devastato,
e riguardo alla casa di Giuda perché condotta in esilio,
4] per questo:
Ecco,
io ti do in mano ai figli d'oriente.
Metteranno in te i loro accampamenti,
e in mezzo a te pianteranno le loro tende:
mangeranno i tuoi frutti e berranno il tuo latte.
5] Farò di Rabbà una stalla da cammelli e delle città di Ammòn un ovile per pecore.
Allora saprete che io sono il Signore».
6] Perché dice il Signore Dio:
«Siccome hai battuto le mani,
hai pestato i piedi in terra e hai gioito in cuor tuo con pieno disprezzo per il paese d'Israele,
7] per questo,
eccomi:
Io stendo la mano su di te e ti darò in preda alle genti;
ti sterminerò dai popoli e ti cancellerò dal numero delle nazioni.
Ti annienterò e allora saprai che io sono il Signore».
8] Dice il Signore Dio:
«Poiché Moab e Seir hanno detto:
Ecco,
la casa di Giuda è come tutti gli altri popoli,
9] ebbene,
io apro il fianco di Moab,
in tutto il suo territorio anniento le sue città,
decoro del paese,
Bet-Iesimòt,
Baal-Meòn,
Kiriatàim,

10] e le do in possesso ai figli d'oriente,
come diedi loro gli Ammoniti,
perché non siano più ricordati fra i popoli.

11] Così farò giustizia di Moab e sapranno che io sono il Signore».

12] Dice il Signore Dio:
«Poiché Edom ha sfogato crudelmente la sua vendetta contro la casa di Giuda e s'è reso colpevole vendicandosi su di essa,

13] per questo,
così dice il Signore Dio:
Anch'io stenderò la mano su Edom,
sterminerò in esso uomini e bestie e lo ridurrò a un deserto.
Da Teman fino a Dedan cadranno di spada.

14] La mia vendetta su Edom la compirò per mezzo del mio popolo,
Israele,
che tratterà Edom secondo la mia ira e il mio sdegno.
Si conoscerà così la mia vendetta».
Oracolo del Signore Dio.

15] Dice il Signore Dio:
«Poiché i Filistei si son vendicati con animo pieno di odio e si son dati a sterminare,
mossi da antico rancore,

16] per questo,
così dice il Signore Dio:
Ecco,
io stendo la mano sui Filistei,
sterminerò i Cretei e annienterò il resto degli abitanti sul mare.

17] Farò su di loro terribili vendette,
castighi furiosi,
e sapranno che io sono il Signore,
quando eseguirò su di loro la vendetta».

cap 26] Contro Tiro
1] Il primo giorno del mese,
dell'anno undecimo,
mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
poiché Tiro ha detto di Gerusalemme:
Ah,
Ah!
eccola infranta la porta delle nazioni;
verso di me essa si volge,
la sua ricchezza è devastata.
3] Ebbene,
così dice il Signore Dio:
Eccomi contro di te,
Tiro.
Manderò contro di te molti popoli,
come il mare solleva le onde,
4] e distruggeranno le mura di Tiro,
e demoliranno le sue torri:
spazzerò via da essa anche la polvere e la ridurrò a un arido scoglio.
5] Essa diverrà,
in mezzo al mare,
un luogo dove stendere le reti,
poiché io ho parlato - oracolo del Signore.
Essa sarà data in preda ai popoli 6] e le sue figlie in piena campagna saranno uccise di spada;
allora sapranno che io sono il Signore.
7] Perché dice il Signore Dio:
Io mando da settentrione contro Tiro Nabucodònosor re di Babilonia,
il re dei re,
con cavalli,
carri e cavalieri e una folla,
un popolo immenso.
8] Le tue figlie,
in terra ferma,
ucciderà di spada,
contro di te costruirà bastioni,
alzerà terrapieni,
disporrà un tetto di scudi.
9] Con gli arieti colpirà le tue mura,
demolirà le tue torri con i suoi ordigni.

10] La moltitudine dei suoi cavalli sarà tale che ti coprirà con la sua polvere,
per lo strepito dei cavalieri,
delle ruote e dei carri tremeranno le tue mura,
quando entrerà dalle tue porte come si entra in una città espugnata.

11] Con gli zoccoli dei suoi cavalli calpesterà tutte le tue strade,
passerà il tuo popolo a fil di spada,
abbatterà le tue colonne protettrici.

12] Saccheggeranno le tue ricchezze,
faran bottino delle tue mercanzie.
Abbatteranno le tue mura,
demoliranno i tuoi splendidi palazzi:
getteranno in mezzo al mare le tue pietre,
i tuoi legnami e la tua polvere.

13] Farò cessare lo strepito delle tue canzoni e non si udrà più il suono delle tue cetre.

14] Ti renderò simile a un arido scoglio,
a un luogo dove stendere le reti;
tu non sarai più ricostruita,
poiché io,
il Signore,
ho parlato».
Oracolo del Signore Dio.

15] Così dice a Tiro il Signore Dio:
«Al fragore della tua caduta,
al gemito dei feriti,
quando la strage infierirà in mezzo a te,
le isole forse non tremeranno?

16] Tutti i principi del mare scenderanno dai loro troni,
deporranno i loro manti,
si spoglieranno delle vesti ricamate,
si vestiranno a lutto e seduti per terra tremeranno ad ogni istante,
spaventati per te.

17] Su di te alzeranno un lamento e diranno:
Perché sei scomparsa dai mari,
città famosa,
potente sui mari?
Essa e i suoi abitanti,
che incutevano terrore su tutta la terraferma.

18] Ora le isole tremano,
nel giorno della tua caduta,
le isole del mare sono spaventate per la tua fine».

19] Poiché dice il Signore Dio:
«Quando avrò fatto di te una città deserta,
come sono le città disabitate,
e avrò fatto salire su di te l'abisso e le grandi acque ti avranno ricoperto,
20] allora ti farò scendere nella fossa,
verso le generazioni del passato,
e ti farò abitare nelle regioni sotterranee,
in luoghi desolati da secoli,
con quelli che sono scesi nella fossa,
perché tu non sia più abitata:
allora io darò splendore alla terra dei viventi.
21] Ti renderò oggetto di spavento e più non sarai,
ti si cercherà ma ne ora ne mai sarai ritrovata».
Oracolo del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 27] Secondo lamento sulla caduta di Tiro
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Orsù,
figlio dell'uomo,
intona un lamento su Tiro.
3] Dì a Tiro,
alla città situata all'approdo del mare,
che commercia con i popoli e con le molte isole:
Così dice il Signore Dio:
Tiro,
tu dicevi:
Io sono una nave di perfetta bellezza.
4] In mezzo ai mari è il tuo dominio.
I tuoi costruttori ti hanno reso bellissima:
5] con cipressi del Senìr hanno costruito tutte le tue fiancate,
hanno preso il cedro del Libano per farti l'albero maestro;
6] i tuoi remi li hanno fatti con le querce di Basan;
il ponte te lo hanno fatto d'avorio,
intarsiato nel bòssolo delle isole di Chittim.
7] Di lino ricamato d'Egitto era la tua vela che ti servisse d'insegna;
di giacinto scarlatto delle isole di Elisà era il tuo padiglione.
8] Gli abitanti di Sidòne e d'Arvad erano i tuoi rematori,
gli esperti di Semer erano in te,
come tuoi piloti.
9] Gli anziani di Biblos e i suoi esperti erano in te per riparare le tue falle.
Tutte le navi del mare e i loro marinai erano in te per scambiare merci.

10] Guerrieri di Persia,
di Lud e di Put erano nelle tue schiere,
appendevano in te lo scudo e l'elmo,
ti davano splendore.

11] I figli di Arvad e il loro esercito erano intorno alle tue mura vigilando sui tuoi bastioni,
tutti appendevano intorno alle tue mura gli scudi,
coronando la tua bellezza.

12] Tarsìs commerciava con te,
per le tue ricchezze d'ogni specie,
scambiando le tue merci con argento,
ferro,
stagno e piombo.

13] Anche la Grecia,
Tubal e Mesech commerciavano con te e scambiavan le tue merci con schiavi e oggetti di bronzo.

14] Quelli di Togarmà ti fornivano in cambio cavalli da tiro,
da corsa e muli.

15] Gli abitanti di Dedan trafficavano con te;
il commercio delle molte isole era nelle tue mani:
ti davano in pagamento corni d'avorio ed ebano.

16] Aram commerciava con te per la moltitudine dei tuoi prodotti e pagava le tue merci con pietre preziose,
porpora,
ricami,
bisso,
coralli e rubini.

17] Con te commerciavano Giuda e il paese d'Israele.
Ti davano in cambio grano di Minnìt,
profumo,
miele,
olio e balsamo.

18] Damasco trafficava con te per i tuoi numerosi prodotti,
per i tuoi beni di ogni specie scambiando vino di Chelbòn e lana di Zacar.

19] Vedàn e Iavàn da Uzàl ti rifornivano ferro lavorato,
cassia e canna aromatica in cambio dei tuoi prodotti.
20] Dedan trafficava con te in coperte di cavalli.
21] L'Arabia e tutti i principi di Kedàr mercanteggiavano con te:
trafficavano con te agnelli,
montoni e capri.
22] I mercanti di Saba e di Raemà trafficavano con te,
scambiando le tue merci con i più squisiti aromi,
con ogni sorta di pietre preziose e con oro.
23] Carran,
Canne,
Eden,
i mercanti di Saba,
Assur,
Kilmàd commerciavano con te.
24] Scambiavano con te vesti di lusso,
mantelli di porpora e di broccato,
tappeti tessuti a vari colori,
funi ritorte e robuste,
sul tuo mercato.
25] Le navi di Tarsìs viaggiavano,
portando le tue mercanzie.
Così divenisti ricca e gloriosa in mezzo ai mari.
26] In alto mare ti condussero i tuoi rematori,
ma il vento d'oriente ti ha travolto in mezzo ai mari.
27] Le tue ricchezze,
i tuoi beni e il tuo traffico,
i tuoi marinai e i tuoi piloti,
i riparatori delle tue avarie i trafficanti delle tue merci,
tutti i guerrieri che sono in te e tutta la turba che è in mezzo a te piomberanno nel fondo dei mari,
il giorno della tua caduta.
28] All'udire il grido dei tuoi nocchieri tremeranno le spiagge.
29] Scenderanno dalle loro navi quanti maneggiano il remo:
i marinai,
e tutti i piloti del mare resteranno a terra.
30] Faranno sentire il lamento su di te e grideranno amaramente,
si getteranno sulla testa la polvere,
si rotoleranno nella cenere;
31] si raderanno i capelli per te e vestiranno di sacco;
per te piangeranno nell'amarezza dell'anima con amaro cordoglio.
32] Nel loro pianto intoneranno su di te un lamento,
su di te comporranno elegie:
Chi era come Tiro,
ora distrutta in mezzo al mare?
33] Quando dai mari uscivano le tue mercanzie,
saziavi tanti popoli;
con l'abbondanza delle tue ricchezze e del tuo commercio arricchivi i re della terra.
34] Ora tu giaci travolta dai flutti nelle profondità delle acque:
il tuo carico e tutto il tuo equipaggio sono affondati con te.
35] Tutti gli abitanti delle isole sono rimasti spaventati per te e i loro re,
colpiti dal terrore,
hanno il viso sconvolto.
36] I mercanti dei popoli fischiano su di te,
tu sei divenuta oggetto di spavento,
finita per sempre».
EZECHIELE

cap 28] Contro il re di Tiro
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
parla al principe di Tiro:
Dice il Signore Dio:
Poiché il tuo cuore si è insuperbito e hai detto:
Io sono un dio,
siedo su un seggio divino in mezzo ai mari,
mentre tu sei un uomo e non un dio,
hai uguagliato la tua mente a quella di Dio,
3] ecco,
tu sei più saggio di Daniele,
nessun segreto ti è nascosto.
4] Con la tua saggezza e il tuo accorgimento hai creato la tua potenza e ammassato oro e argento nei tuoi scrigni;
5] con la tua grande accortezza e i tuoi traffici hai accresciuto le tue ricchezze e per le tue ricchezze si è inorgoglito il tuo cuore.
6] Perciò così dice il Signore Dio:
Poiché hai uguagliato la tua mente a quella di Dio,
7] ecco,
io manderò contro di te i più feroci popoli stranieri;
snuderanno le spade contro la tua bella saggezza,
profaneranno il tuo splendore.
8] Ti precipiteranno nella fossa e morirai della morte degli uccisi in mezzo ai mari.
9] Ripeterai ancora:
«Io sono un dio»,
di fronte ai tuo uccisori?
Ma sei un uomo e non un dio in balìa di chi ti uccide.

10] Della morte dei non circoncisi morirai per mano di stranieri,
perché io l'ho detto».
Oracolo del Signore Dio.
Allegoria su lucifero - 666
11] Mi fu rivolta questa parola del Signore:

12] «Figlio dell'uomo,
intona un lamento sul principe di Tiro e digli:
Così dice il Signore Dio:
Tu eri un modello di perfezione,
pieno di sapienza,
perfetto in bellezza;

13] in Eden,
giardino di Dio,
tu eri coperto d'ogni pietra preziosa:
rubini,
topazi,
diamanti,
crisòliti,
ònici e diaspri,
zaffìri,
carbonchi e smeraldi;
e d'oro era il lavoro dei tuoi castoni e delle tue legature,
preparato nel giorno in cui fosti creato.

14] Eri come un cherubino ad ali spiegate a difesa;
io ti posi sul monte santo di Dio e camminavi in mezzo a pietre di fuoco.
15] Perfetto tu eri nella tua condotta,
da quando sei stato creato,
finché fu trovata in te l'iniquità.

16] Crescendo i tuoi commerci ti sei riempito di violenza e di peccati;
io ti ho scacciato dal monte di Dio e ti ho fatto perire,
cherubino protettore,
in mezzo alle pietre di fuoco.

17] Il tuo cuore si era inorgoglito per la tua bellezza,
la tua saggezza si era corrotta a causa del tuo splendore:
ti ho gettato a terra e ti ho posto davanti ai re che ti vedano.

18] Con la gravità dei tuoi delitti,
con la disonestà del tuo commercio hai profanato i tuoi santuari;
perciò in mezzo a te ho fatto sprigionare un fuoco per divorarti.
Ti ho ridotto in cenere sulla terra sotto gli occhi di quanti ti guardano.

19] Quanti fra i popoli ti hanno conosciuto sono rimasti attoniti per te,
sei divenuto oggetto di terrore,
finito per sempre».
20] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
21] «Figlio dell'uomo,
volgiti verso Sidòne e profetizza contro di essa:
22] Annunziale:
Dice il Signore Dio:
Eccomi contro di te,
Sidòne,
e mostrerò la mia gloria in mezzo a te.
Si saprà che io sono il Signore quando farò giustizia di te e manifesterò la mia santità.
23] Manderò contro di essa la peste e il sangue scorrerà per le sue vie:
cadranno in essa i trafitti di spada e questa da ogni parte graverà;
e sapranno che io sono il Signore.
24] Non ci sarà più per gli Israeliti un aculeo pungente,
una spina dolorosa tra tutti i suoi vicini che la disprezzano:
sapranno che io sono il Signore».
25] Così dice il Signore Dio;
«Quando avrò radunato gli Israeliti di mezzo ai popoli fra i quali sono dispersi,
io manifesterò in essi la mia santità davanti alle genti:
abiteranno il paese che diedi al mio servo Giacobbe,
26] vi abiteranno tranquilli,
costruiranno case e pianteranno vigne;
vi abiteranno tranquilli,
quando avrò eseguito i miei giudizi su tutti coloro che intorno li disprezzano:
e sapranno che io sono il Signore loro Dio».
EZECHIELE

cap 29] Conto l’Egitto
1] Il dodici del decimo mese,
anno decimo,
mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
rivolgiti contro il faraone re d'Egitto e profetizza contro di lui e contro tutto l'Egitto.
3] Parla dunque dicendo:
Così dice il Signore Dio:
Eccomi contro di te,
faraone re d'Egitto;
grande coccodrillo,
sdraiato in mezzo al fiume,
hai detto:
Il fiume è mio,
è mia creatura.
4] Metterò ganci alle tue mascelle e farò sì che i pesci dei tuoi fiumi ti si attacchino alle squame e ti farò uscire dalle tue acque insieme con tutti i pesci dei tuoi fiumi attaccati alle squame;
5] getterò nel deserto te e tutti i pesci dei tuoi fiumi e andrai a cadere in mezzo alla campagna e non sarai ne raccolto ne sepolto:
ti darò in pasto alle bestie selvatiche e agli uccelli del cielo.
6] Tutti gli abitanti dell'Egitto sapranno che io sono il Signore,
poiché tu sei stato un sostegno di canna per gli Israeliti.
7] Quando questi ti vollero afferrare ti rompesti lacerando loro tutta la spalla e quando si appoggiarono a te,
ti spezzasti facendo vacillare loro tutti i fianchi».
8] Perciò dice il Signore Dio:
«Ecco,
io manderò contro di te una spada ed eliminerò da te uomini e bestie.
9] L'Egitto diventerà un luogo desolato e deserto e sapranno che io sono il Signore.
Perché egli ha detto:
Il fiume è mio,
è mia creatura.

10] Ebbene eccomi contro di te e contro il tuo fiume.
Io farò dell'Egitto,
da Migdòl ad Assuan,
fino alla frontiera d'Etiopia,
una terra deserta e desolata.

11] Piede d'uomo o d'animale non vi transiterà e rimarrà deserto per quarant'anni.

12] Ridurrò l'Egitto una terra desolata fra le terre assolate e le sue città saranno distrutte,
rimarranno una desolazione per quarant'anni e disperderò gli Egiziani fra le genti e li disseminerò fra altre regioni».

13] Perché dice il Signore Dio:
«Al termine dei quarant'anni io radunerò gli Egiziani dai popoli in mezzo ai quali li avevo dispersi:

14] muterò la loro sorte e li ricondurrò nel paese di Patròs,
nella loro terra d'origine,
e lì formeranno un piccolo regno;

15] sarà il più modesto fra gli altri regni e non si ergerà più sugli altri popoli:
li renderò piccoli e non domineranno più le altre nazioni.

16] Non costituiranno più una speranza per gli Israeliti,
anzi ricorderanno loro l'iniquità di quando si rivolgevano ad essi:
sapranno allora che io sono il Signore Dio».

17] Ora,
il primo giorno del primo mese dell'anno ventisettesimo,
mi fu rivolta questa parola del Signore:

18] «Figlio dell'uomo,
Nabucodònosor re di Babilonia ha fatto compiere al suo esercito una grave impresa contro Tiro:
ogni testa è diventata calva e ogni spalla è piagata,
ma il re e il suo esercito non hanno ricevuto da Tiro il compenso per l'impresa compiuta contro di essa.

19] Perciò così dice il Signore Dio:
Ecco,
io consegno a Nabucodònosor re di Babilonia il territorio d'Egitto;
porterà via le sue ricchezze,
si impadronirà delle sue spoglie,
lo saccheggerà;
questa sarà la mercede per il suo esercito.
20] Per l'impresa compiuta contro Tiro io gli consegno l'Egitto,
poiché l'ha compiuta per me.
Oracolo del Signore Dio.
21] In quel giorno io farò spuntare un potente per la casa d'Israele e a te farò aprire la bocca in mezzo a loro:
sapranno che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 30] Il giorno del Signore contro l’Egitto
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
predici dicendo:
Dice il Signore Dio:
Gemete:
Ah,
quel giorno!
3] Perché il giorno è vicino,
vicino è il giorno del Signore,
giorno di nubi sarà il giorno delle nazioni.
4] La spada verrà sull'Egitto e ci sarà l'angoscia in Etiopia,
quando cadranno in Egitto i trafitti,
le sue ricchezze saranno asportate e le sue fondamenta disfatte.
5] Etiopia,
Put e Lud e stranieri d'ogni specie e Cub e i figli del paese dell'alleanza cadranno con loro di spada.
6] Dice il Signore:
Cadranno gli alleati dell'Egitto e sarà abbattuto l'orgoglio della sua forza:
da Migdòl fino ad Assuan cadranno di spada.
Parola del Signore Dio.
7] Sarà un deserto fra terre devastate e le sue città fra città desolate.
8] Sapranno che io sono il Signore quando darò fuoco all'Egitto e tutti i suoi sostenitori saranno schiacciati.
9] In quel giorno partiranno da me messaggeri su navi a spargere il terrore in Etiopia che si crede sicura,
e in essa vi sarà spavento nel giorno dell'Egitto,
poiché ecco gia viene».

10] Così dice il Signore Dio:
«Farò cessare il tumultuare dell'Egitto per mezzo di Nabucodònosor re di Babilonia.

11] Egli e il suo popolo,
il più violento dei popoli,
saranno inviati a devastare il paese e sguaineranno la loro spada contro l'Egitto e riempiranno il terreno di cadaveri.

12] Farò seccare i fiumi e darò il paese in mano a genti barbare,
devasterò il territorio e cio che contiene,
per mezzo di stranieri:
io,
il Signore,
l'ho detto».

13] Dice il Signore Dio:
«Distruggerò gli idoli e farò sparire gli dei da Menfi.
Non ci sarà più principe nel paese d'Egitto,
vi spanderò il terrore,

14] devasterò Patròs,
darò fuoco a Tanis,
farò giustizia su Tebe.

15] Scatenerò l'ira su Sin,
la roccaforte d'Egitto,
sterminerò la moltitudine di Tebe.

16] Metterò a fuoco l'Egitto:
Sin si torcerà dal dolore,
Tebe sarà squassata,
Menfi sarà smantellata dai nemici in pieno giorno.

17] I giovani di Eliòpoli e di Bubàste cadranno di spada e queste città andranno in schiavitù.

18] In Tafni si oscurerà il giorno,
quando vi spezzerò i gioghi imposti dall'Egitto e verrà meno in lei l'orgoglio della sua potenza;
una nube la coprirà e le sue figlie saranno condotte schiave.

19] Farò giustizia dell'Egitto e si saprà che io sono il Signore».
20] Al settimo giorno del primo mese dell'undecimo anno,
mi fu rivolta questa parola del Signore:
21] «Figlio dell'uomo,
ho spezzato il braccio del faraone re d'Egitto;
egli non è stato curato con medicamenti ne fasciato con bende per fargli riprender forza e maneggiare la spada».
22] Perciò dice il Signore Dio:
«Eccomi contro il faraone re d'Egitto:
gli spezzerò il braccio ancora valido e gli farò cadere la spada di mano.
23] Disperderò gli Egiziani fra le genti e li disperderò in altre regioni.
24] Invece rafforzerò le braccia del re di Babilonia e nella sua mano porrò la mia spada:
spezzerò le braccia del faraone che gemerà davanti a lui come geme uno ferito a morte.
25] Fortificherò le braccia del re di Babilonia,
mentre le braccia del faraone cadranno.
Si saprà che io sono il Signore,
quando porrò la mia spada nella mano del re di Babilonia ed egli la stenderà sulla terra d'Egitto.
26] Disperderò gli Egiziani fra le genti e li disperderò in altre regioni:
si saprà che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 31] Il cedro
1] Il primo giorno del terzo mese dell'undecimo anno,
mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
dì al faraone re d'Egitto e alla moltitudine dei suoi sudditi:
A chi credi di essere simile nella tua grandezza?
3] Ecco,
l'Assiria era un cedro del Libano,
bello di rami e folto di fronde,
alto di tronco;
fra le nubi era la sua cima.
4] Le acque lo avevano nutrito,
l'abisso lo aveva fatto innalzare inviando i suoi fiumi attorno al suolo dov'era piantato e mandando i suoi ruscelli anche a tutti gli alberi dei campi.
5] Per questo aveva superato in altezza tutti gli alberi dei campi:
i suoi rami si erano moltiplicati,
le sue fronde si erano distese per l'abbondanza delle acque,
durante la sua crescita.
6] Fra i suoi rami fecero il nido tutti gli uccelli del cielo,
sotto le sue fronde partorirono tutte le bestie selvatiche,
alla sua ombra sedettero tutte le grandi nazioni.
7] Era bello nella sua altezza e nell'ampiezza dei suoi rami,
poiché la sua radice era presso grandi acque.
8] I cedri non l'uguagliavano nel giardino di Dio,
i cipressi non gli assomigliavano con le loro fronde,
i platani non erano neppure come uno dei suoi rami:
nessun albero nel giardino di Dio lo pareggiava in magnificenza.
9] Bello lo aveva fatto nella moltitudine dei suoi rami,
perciò lo invidiavano tutti gli alberi dell'Eden nel giardino di Dio».

10] Perciò dice il Signore Dio:
«Poiché si era elevato in altezza e aveva messo la cima fra le nubi e il suo cuore si era inorgoglito per la sua grandezza,

11] io lo diedi in balìa di un principe di popoli;
lo rigettai a causa della sua empietà.

12] Popoli stranieri,
fra i più barbari,
lo tagliarono e lo distesero sui monti.
Per ogni valle caddero i suoi rami e su ogni pendice della terra furono spezzate le sue fronde.
Tutti i popoli del paese si allontanarono dalla sua ombra e lo abbandonarono.

13] Sui suoi resti si posano tutti gli uccelli del cielo e fra i suoi rami ogni bestia selvatica,

14] perché nessun albero irrigato dalle acque si esalti nella sua altezza ed elevi la cima fra le nubi,
ne per la propria altezza confidi in sé nessun albero che beve le acque.
Poiché tutti sono destinati alla morte,
alla regione sotterranea,
in mezzo ai figli dell'uomo,
fra coloro che scendono nella fossa».

15] Così dice il Signore Dio:
«Quando scese negli inferi io feci far lutto:
coprii per lui l'abisso,
arrestai i suoi fiumi e le grandi acque si fermarono ;
per lui feci vestire il Libano a lutto e tutti gli alberi del campo si seccarono per lui.

16] Al rumore della sua caduta feci tremare le nazioni,
quando lo feci scendere negli inferi con quelli che scendono nella fossa.
Si consolarono nella regione sotterranea tutti gli alberi dell'Eden,
la parte più scelta e più bella del Libano,
tutti quelli abbeverati dalle acque.

17] Anch'essi con lui erano scesi negli inferi fra i trafitti di spada,
quelli che in mezzo alle nazioni erano il suo braccio e dimoravano alla sua ombra.

18] A chi credi di essere simile per gloria e per grandezza fra gli alberi dell'Eden?
Anche tu sarai precipitato insieme con gli alberi dell'Eden nella regione sotterranea;
giacerai fra i non circoncisi insieme con i trafitti di spada.
Tale sarà il faraone e tutta la sua moltitudine».
Parola del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 32] Lamento sull’Egitto
1] Il primo giorno del dodicesimo mese dell'anno decimosecondo,
mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
intona un lamento sul faraone re d'Egitto dicendo:
Leone fra le genti eri considerato;
ma eri come un coccodrillo nelle acque,
erompevi nei tuoi fiumi e agitavi le acque con le tue zampe,
intorbidandone i corsi».
3] Dice il Signore Dio:
«Tenderò contro di te la mia rete con una grande assemblea di popoli e ti tireranno su con la mia rete.
4] Ti getterò sulla terraferma e ti abbandonerò al suolo.
Farò posare su di te tutti gli uccelli del cielo e sazierò di te tutte le bestie della terra.
5] Spargerò per i monti la tua carne e riempirò le valli della tua carogna.
6] Farò bere alla terra il tuo scolo,
il tuo sangue,
fino ai monti,
e i burroni saranno pieni di te.
7] Quando cadrai estinto,
coprirò il cielo e oscurerò le sue stelle,
velerò il sole di nubi e la luna non brillerà.
8] Oscurerò tutti gli astri del cielo su di te e stenderò sulla tua terra le tenebre.
Parola del Signore Dio.
9] Sgomenterò il cuore di molti popoli,
quando farò giungere la notizia della tua rovina alle genti,
in regioni a te sconosciute.

10] Per te farò stupire molti popoli e tremeranno i loro re a causa tua,
quando sguainerò la spada davanti a loro.
Ognuno tremerà ad ogni istante per la sua vita,
nel giorno della tua rovina».

11] Poiché dice il Signore Dio:
«La spada del re di Babilonia ti raggiungerà.

12] Abbatterò la tua moltitudine con la spada dei prodi,
dei popoli più feroci;
abbatteranno l'orgoglio dell'Egitto e tutta la sua moltitudine sarà sterminata.

13] Farò perire tutto il suo bestiame sulle rive delle grandi acque,
che non saranno più turbate da piede d'uomo,
ne unghia d'animale le intorbiderà.

14] Allora farò ritornare tranquille le loro acque e farò scorrere i loro canali come olio.
Parola del Signore Dio.

15] Quando avrò fatto dell'Egitto una terra desolata,
tutta priva di quanto contiene,
quando avrò percosso tutti i suoi abitanti,
allora si saprà che io sono il Signore.

16] Questo è un lamento e lo si canterà.
Lo canteranno le figlie delle genti,
lo canteranno sull'Egitto e su tutta la sua moltitudine».
Oracolo del Signore Dio.

17] Ai quindici del primo mese,
dell'anno decimosecondo,
mi fu rivolta questa parola del Signore:

18] «Figlio dell'uomo,
intona un canto funebre sugli abitanti dell'Egitto.
Falli scendere insieme con le figlie di nazioni potenti,
nella regione sotterranea,
con quelli che scendono nella fossa.

19] Di chi tu sei più bello?
Scendi e giaci con i non circoncisi.
20] Cadranno fra gli uccisi di spada;
la spada è gia consegnata.
Colpite a morte l'Egitto e tutta la sua gente.
21] I più potenti eroi si rivolgeranno a lui e ai suoi ausiliari e dagli inferi diranno:
Vieni,
giaci con i non circoncisi,
con i trafitti di spada.
22] la è Assur e tutta la sua gente,
intorno al suo sepolcro,
uccisi,
tutti trafitti di spada;
23] poiché le loro sepolture sono poste nel fondo della fossa e la sua gente è intorno alla sua tomba:
uccisi,
tutti,
trafitti di spada,
essi che seminavano il terrore nella terra dei viventi.
24] la è Elam e tutto il suo esercito,
intorno al suo sepolcro.
Uccisi,
tutti,
trafitti di spada,
scesi non circoncisi nella regione sotterranea,
essi che seminavano il terrore nella terra dei viventi.
Ora portano la loro ignominia con quelli che scendono nella fossa.
25] In mezzo ai trafitti posero il suo giaciglio e tutta la sua gente intorno al suo sepolcro,
tutti non circoncisi,
trafitti di spada;
perché avevano sparso il terrore nella terra dei viventi,
portano la loro ignominia con quelli che scendono nella fossa;
sono stati collocati in mezzo ai trafitti di spada.
26] la è Mesech,
Tubal e tutta la sua gente,
intorno al suo sepolcro:
tutti non circoncisi,
trafitti di spada,
perché incutevano il terrore nella terra dei viventi.
27] Non giaceranno al fianco degli eroi caduti da secoli,
che scesero negli inferi con le armi di guerra,
con le spade disposte sotto il loro capo e con gli scudi sulle loro ossa,
perché tali eroi erano un terrore nella terra dei viventi.
28] Così tu giacerai fra i non circoncisi e con i trafitti di spada.
29] la è Edom,
i suoi re e tutti i suoi principi che,
nonostante il loro valore,
sono posti con i trafitti di spada:
giacciono con i non circoncisi e con quelli che scendono nella fossa.
30] la sono tutti i principi del settentrione,
tutti quelli di Sidòne,
che scesero con i trafitti,
nonostante il terrore sparso dalla loro potenza;
giacciono i non circoncisi con i trafitti di spada e portano la loro ignominia con quelli che scendono nella fossa.
31] Il faraone li vedrà e si consolerà alla vista di tutta questa moltitudine;
il faraone e tutto il suo esercito saranno trafitti di spada.
Oracolo del Signore Dio.
32] Perchè aveva sparso il terrore nella terra dei viventi,
ecco giace in mezzo ai non circoncisi,
con i trafitti di spada,
egli il faraone e tutta la sua moltitudine».
Parola del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 33] La sentinella
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
parla ai figli del tuo popolo e dì loro:
Se mando la spada contro un paese e il popolo di quella terra prende un uomo del suo territorio e lo pone quale sentinella,
3] e questa,
vedendo sopraggiungere la spada sul paese,
suona la tromba e dá l'allarme al popolo:
4] se colui che ben sente il suono della tromba non ci bada e la spada giunge e lo sorprende,
egli dovrà a se stesso la propria rovina.
5] Aveva udito il suono della tromba,
ma non ci ha badato:
sarà responsabile della sua rovina;
se ci avesse badato,
si sarebbe salvato.
6] Se invece la sentinella vede giunger la spada e non suona la tromba e il popolo non è avvertito e la spada giunge e sorprende qualcuno,
questi sarà sorpreso per la sua iniquità:
ma della sua morte domanderò conto alla sentinella.
7] O figlio dell'uomo,
io ti ho costituito sentinella per gli Israeliti;
ascolterai una parola dalla mia bocca e tu li avvertirai da parte mia.
8] Se io dico all'empio:
Empio tu morirai,
e tu non parli per distoglier l'empio dalla sua condotta,
egli,
l'empio,
morirà per la sua iniquità;
ma della sua morte chiederò conto a te.
9] Ma se tu avrai ammonito l'empio della sua condotta perché si converta ed egli non si converte,
egli morirà per la sua iniquità.
Tu invece sarai salvo.

10] Tu,
figlio dell'uomo,
annunzia agli Israeliti:
Voi dite:
I nostri delitti e i nostri peccati sono sopra di noi e in essi noi ci consumiamo!
In che modo potremo vivere?

11] Dì loro:
Com'è vero ch'io vivo - oracolo del Signore Dio - io non godo della morte dell'empio,
ma che l'empio desista dalla sua condotta e viva.
Convertitevi dalla vostra condotta perversa!
Perché volete perire,
o Israeliti?

12] Figlio dell'uomo,
dì ancora ai figli del tuo popolo:
La giustizia del giusto non lo salva se pecca,
e l'empio non cade per la sua iniquità se desiste dall'iniquità,
come il giusto non potrà vivere per la sua giustizia se pecca.

13] Se io dico al giusto:
Vivrai,
ed egli,
confidando sulla sua giustizia commette l'iniquità,
nessuna delle sue azioni buone sarà più ricordata e morirà nella malvagità che egli ha commesso.

14] Se dico all'empio:
Morirai,
ed egli desiste dalla sua iniquità e compie cio che è retto e giusto,

15] rende il pegno,
restituisce cio che ha rubato,
osserva le leggi della vita,
senza commettere il male,
egli vivrà e non morirà;

16] nessuno dei peccati che ha commessi sarà più ricordato:
egli ha praticato cio che è retto e giusto e certamente vivrà.

17] Eppure,
i figli del tuo popolo vanno dicendo:
Il modo di agire del Signore non è retto.
E invece il loro modo di agire che non è retto!

18] Se il giusto desiste dalla giustizia e fa il male,
per questo certo morirà.

19] Se l'empio desiste dall'empietà e compie cio che è retto e giusto,
per questo vivrà.
20] Voi andate dicendo:
Non è retto il modo di agire del Signore.
Giudicherò ciascuno di voi secondo il suo modo di agire,
Israeliti».
21] Il cinque del decimo mese dell'anno decimosecondo della nostra deportazione arrivò da me un fuggiasco da Gerusalemme per dirmi:
La città è presa.
22] La sera prima dell'arrivo del fuggiasco,
la mano del Signore fu su di me e al mattino,
quando il fuggiasco giunse,
il Signore mi aprì la bocca.
La mia bocca dunque si aprì e io non fui più muto.
23] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
24] «Figlio dell'uomo,
gli abitanti di quelle rovine,
nel paese d'Israele,
vanno dicendo:
Abramo era uno solo ed ebbe in possesso il paese e noi siamo molti:
a noi dunque è stato dato in possesso il paese!
25] Perciò dirai loro:
Così dice il Signore Dio:
Voi mangiate la carne con il sangue,
sollevate gli occhi ai vostri idoli,
versate il sangue,
e vorreste avere in possesso il paese?
26] Voi vi appoggiate sulle vostre spade,
compite cose nefande,
ognuno di voi disonora la donna del suo prossimo e vorreste avere in possesso il paese?
27] Annunzierai loro:
Dice il Signore Dio:
Com'è vero ch'io vivo,
quelli che stanno fra le rovine periranno di spada;
darò in pasto alle belve quelli che sono per la campagna e quelli che sono nelle fortezze e dentro le caverne moriranno di peste.
28] Ridurrò il paese ad una solitudine e a un deserto e l'orgoglio della sua forza cesserà.
I monti d'Israele saranno devastati,
non ci passerà più nessuno.
29] Sapranno che io sono il Signore quando farò del loro paese una solitudine e un deserto,
a causa di tutti gli abomini che hanno commessi.
30] Figlio dell'uomo,
i figli del tuo popolo parlano di te lungo le mura e sulle porte delle case e si dicono l'un l'altro:
Andiamo a sentire qual è la parola che viene dal Signore.
31] In folla vengono da te,
si mettono a sedere davanti a te e ascoltano le tue parole,
ma poi non le mettono in pratica,
perché si compiacciono di parole,
mentre il loro cuore va dietro al guadagno.
32] Ecco,
tu sei per loro come una canzone d'amore:
bella è la voce e piacevole l'accompagnamento musicale.
Essi ascoltano le tue parole,
ma non le mettono in pratica.
33] Ma quando cio avverrà ed ecco avviene,
sapranno che c'è un profeta in mezzo a loro».
EZECHIELE

cap 34] Guai ai pastori d’Israele
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
profetizza contro i pastori d'Israele,
predici e riferisci ai pastori:
Dice il Signore Dio:
Guai ai pastori d'Israele,
che pascono se stessi!
I pastori non dovrebbero forse pascere il gregge?
3] Vi nutrite di latte,
vi rivestite di lana,
ammazzate le pecore più grasse,
ma non pascolate il gregge.
4] Non avete reso la forza alle pecore deboli,
non avete curato le inferme,
non avete fasciato quelle ferite,
non avete riportato le disperse.
Non siete andati in cerca delle smarrite,
ma le avete guidate con crudeltà e violenza.
5] Per colpa del pastore si sono disperse e son preda di tutte le bestie selvatiche:
sono sbandate.
6] Vanno errando tutte le mie pecore in tutto il paese e nessuno va in cerca di loro e se ne cura.
7] Perciò,
pastori,
ascoltate la parola del Signore:
8] Com'è vero ch'io vivo,
- parla il Signore Dio - poiché il mio gregge è diventato una preda e le mie pecore il pasto d'ogni bestia selvatica per colpa del pastore e poiché i miei pastori non sono andati in cerca del mio gregge - hanno pasciuto se stessi senza aver cura del mio gregge - 9] udite quindi,
pastori,
la parola del Signore:

10] Dice il Signore Dio:
Eccomi contro i pastori:
chiederò loro conto del mio gregge e non li lascerò più pascolare il mio gregge,
così i pastori non pasceranno più se stessi,
ma strapperò loro di bocca le mie pecore e non saranno più il loro pasto.

11] Perché dice il Signore Dio:
Ecco,
io stesso cercherò le mie pecore e ne avrò cura.

12] Come un pastore passa in rassegna il suo gregge quando si trova in mezzo alle sue pecore che erano state disperse,
così io passerò in rassegna le mie pecore e le radunerò da tutti i luoghi dove erano disperse nei giorni nuvolosi e di caligine.

13] Le ritirerò dai popoli e le radunerò da tutte le regioni.
Le ricondurrò nella loro terra e le farò pascolare sui monti d'Israele,
nelle valli e in tutte le praterie della regione.

14] Le condurrò in ottime pasture e il loro ovile sarà sui monti alti d'Israele;
la riposerann in un buon ovile e avranno rigogliosi pascoli sui monti d'Israele.

15] Io stesso condurrò le mie pecore al pascolo e io le farò riposare.
Oracolo del Signore Dio.

16] Andrò in cerca della pecora perduta e ricondurrò all'ovile quella smarrita;
fascerò quella ferita e curerò quella malata,
avrò cura della grassa e della forte;
le pascerò con giustizia.

17] A te,
mio gregge,
dice il Signore Dio:
Ecco,
io giudicherò fra pecora e pecora,
fra montoni e capri.

18] Non vi basta pascolare in buone pasture,
volete calpestare con i piedi il resto della vostra pastura;
non vi basta bere acqua chiara,
volete intorbidare con i piedi quella che resta.

19] Le mie pecore devono brucare cio che i vostri piedi hanno calpestato e bere cio che i vostri piedi hanno intorbidato.
20] Perciò dice il Signore Dio a loro riguardo:
Ecco,
io giudicherò fra pecora grassa e pecora magra.
21] Poiché voi avete spinto con il fianco e con le spalle e cozzato con le corna le più deboli fino a cacciarle e disperderle,
22] io salverò le mie pecore e non saranno più oggetto di preda:
farò giustizia fra pecora e pecora.
23] Susciterò per loro un pastore che le pascerà,
Davide mio servo.
Egli le condurrà al pascolo,
sarà il loro pastore;
24] io,
il Signore,
sarò il loro Dio e Davide mio servo sarà principe in mezzo a loro:
io,
il Signore,
ho parlato.
25] Stringerò con esse un'alleanza di pace e farò sparire dal paese le bestie nocive,
cosicché potranno dimorare tranquille anche nel deserto e riposare nelle selve.
26] Farò di loro e delle regioni attorno al mio colle una benedizione:
manderò la pioggia a tempo opportuno e sarà pioggia di benedizione.
27] Gli alberi del campo daranno i loro frutti e la terra i suoi prodotti;
essi abiteranno in piena sicurezza nella loro terra.
Sapranno che io sono il Signore,
quando avrò spezzato le spranghe del loro giogo e li avrò liberati dalle mani di coloro che li tiranneggiano.
28] Non saranno più preda delle genti,
ne li divoreranno le fiere selvatiche,
ma saranno al sicuro e nessuno li spaventerà.
29] Farò germogliare per loro una florida vegetazione;
non saranno più consumati dalla fame nel paese e non soffriranno più il disprezzo delle genti.
30] Sapranno che io,
il Signore,
sono il loro Dio e loro,
la gente d'Israele,
sono il mio popolo.
Parola del Signore Dio.
31] Voi,
mie pecore,
siete il gregge del mio pascolo e io sono il vostro Dio».
Oracolo del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 35] Contro il monte Seir MUSICA <28 .="" br="">mid>
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
volgiti verso il monte Seir e profetizza contro di esso.
3] Annunzierai:
Dice il Signore Dio:
Eccomi a te,
monte Seir,
anche su di te stenderò il mio braccio e farò di te una solitudine,
un luogo desolato.
4] Ridurrò le tue città in macerie,
e tu diventerai un deserto;
così saprai che io sono il Signore.
5] Tu hai mantenuto un odio secolare contro gli Israeliti e li hai consegnati alla spada nel giorno della loro sventura,
quando ho posto fine alla loro iniquità;
6] per questo,
com'è vero ch'io vivo - dice il Signore Dio - ti abbandonerò al sangue e il sangue ti perseguiterà;
tu hai odiato il sangue e il sangue ti perseguiterà.
7] Farò del monte Seir una solitudine e un deserto e vi eliminerò chiunque su di esso va e viene.
8] Riempirò di cadaveri i tuoi monti;
sulle tue alture,
per le tue pendici,
in tutte le tue valli cadranno i trafitti di spada.
9] In solitudine perenne ti ridurrò e le tue città non saranno più abitate:
saprete che io sono il Signore.

10] Poiché hai detto:
Questi due popoli,
questi due territori saranno miei,
noi li possiederemo,
anche se la è il Signore.

11] Per questo,
com'è vero ch'io vivo - oracolo del Signore Dio - io agirò secondo quell'ira e quel furore che tu hai dimostrato nell'odio contro di loro e mi rivelerò in mezzo a loro quando farò giustizia di te:

12] saprai allora che io sono il Signore.
Ho udito tutti gli insulti che tu hai proferiti contro i monti d'Israele:
Sono deserti;
son dati a noi perché vi pascoliamo.

13] Contro di me avete fatto discorsi insolenti,
contro di me avete moltiplicato le parole:
ho udito tutto.

14] Così dice il Signore Dio:
Poiché tutto il paese ha gioito,
farò di te una solitudine:

15] poiché tu hai gioito per l'eredità della casa d'Israele che era devastata,
così io tratterò te:
sarai ridotto a una solitudine,
o monte Seir,
e tu Edom,
tutto intero;
si saprà che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 36] Profetizza ai monti d’Israele
1] «Ora,
figlio dell'uomo,
profetizza ai monti d'Israele e dì:
Monti d'Israele,
udite la parola del Signore.
2] Così dice il Signore Dio:
Poiché il nemico ha detto di voi:
Ah!
Ah!
I colli eterni son diventati il nostro possesso,
3] ebbene,
profetizza e annunzia:
Dice il Signore Dio:
Poiché siete stati devastati e perseguitati dai vicini per renderci possesso delle altre nazioni e poiché siete stati fatti oggetto di maldicenza e d'insulto della gente,
4] ebbene,
monti d'Israele,
udite la parola del Signore Dio:
Dice il Signore Dio ai monti,
alle colline,
alle pendici e alle valli,
alle rovine desolate e alle città deserte che furono preda e scherno dei popoli vicini:
5] ebbene,
così dice il Signore Dio:
Sì,
con gelosia ardente io parlo contro gli altri popoli e contro tutto Edom,
che con la gioia del cuore,
con il disprezzo dell'anima,
hanno fatto del mio paese il loro possesso per saccheggiarlo.
6] Per questo profetizza al paese d'Israele e annunzia ai monti,
alle colline,
alle pendici e alle valli:
Dice il Signore Dio:
Ecco,
io parlo con gelosia e con furore:
Poiché voi avete portato l'obbrobrio delle genti,
7] ebbene,
dice il Signore Dio,
io alzo la mano e giuro:
anche le genti che vi stanno d'intorno subiranno il loro vituperio.
8] E voi,
monti d'Israele,
mettete rami e producete frutti per il mio popolo d'Israele perché sta per tornare.
9] Ecco infatti a voi,
a voi io mi volgo;
sarete ancora lavorati e sarete seminati.

10] Moltiplicherò sopra di voi gli uomini,
tutta la gente d'Israele,
e le città saranno ripopolate e le rovine ricostruite.

11] Moltiplicherò su di voi gli uomini e gli armenti e cresceranno e saranno fecondi:
farò sì che siate popolati come prima e vi elargirò i miei benefici più che per il passato e saprete che io sono il Signore.

12] Ricondurrò su di voi degli uomini,
il mio popolo Israele:
essi vi possederanno e sarete la loro eredità e non li priverete più dei loro figli.

13] Così parla il Signore Dio:
Poiché si va dicendo di te:
Tu divori gli uomini,
tu hai privato di figli il tuo popolo,

14] ebbene,
tu non divorerai più gli uomini,
non priverai più di figli la nazione.
Oracolo del Signore Dio.

//web.
tiscali.
it/martiri>
15] Non ti farò più sentire gli insulti delle nazioni e non ti farò più subire lo scherno dei popoli;
non priverai più di figli la tua gente».
Parola del Signore Dio.

16] Mi fu rivolta questa parola del Signore:

17] «Figlio dell'uomo,
la casa d'Israele,
quando abitava il suo paese,
lo rese impuro con la sua condotta e le sue azioni.
Come l'impurità di una donna nel suo tempo è stata la loro condotta davanti a me.

18] Perciò ho riversato su di loro la mia ira per il sangue che avevano sparso nel paese e per gli idoli con i quali l'avevano contaminato.

19] Li ho dispersi fra le genti e sono stati dispersi in altri territori:
li ho giudicati secondo la loro condotta e le loro azioni.
20] Giunsero fra le nazioni dove erano spinti e disonorarono il mio nome santo,
perché di loro si diceva:
Costoro sono il popolo del Signore e tuttavia sono stati scacciati dal suo paese.
21] Ma io ho avuto riguardo del mio nome santo,
che gli Israeliti avevano disonorato fra le genti presso le quali sono andati.
22] Annunzia alla casa d'Israele:
Così dice il Signore Dio:
Io agisco non per riguardo a voi,
gente d'Israele,
ma per amore del mio nome santo,
che voi avete disonorato fra le genti presso le quali siete andati.
23] Santificherò il mio nome grande,
disonorato fra le genti,
profanato da voi in mezzo a loro.
Allora le genti sapranno che io sono il Signore - parola del Signore Dio - quando mostrerò la mia santità in voi davanti ai loro occhi.
24] Vi prenderò dalle genti,
vi radunerò da ogni terra e vi condurrò sul vostro suolo.
25] Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati;
io vi purificherò da tutte le vostre sozzure e da tutti i vostri idoli;
26] vi darò un cuore nuovo,
metterò dentro di voi uno spirito nuovo,
toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne.
27] Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo i miei statuti e vi farò osservare e mettere in pratica le mie leggi.
28] Abiterete nella terra che io diedi ai vostri padri;
voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio.
29] Vi libererò da tutte le vostre impurità:
chiamerò il grano e lo moltiplicherò e non vi manderò più la carestia.
30] Moltiplicherò i frutti degli alberi e il prodotto dei campi,
perché non soffriate più la vergogna della fame fra le genti.
31] Vi ricorderete della vostra cattiva condotta e delle vostre azioni che non erano buone e proverete disgusto di voi stessi per le vostre iniquità e le vostre nefandezze.
32] Non per riguardo a voi,
io agisco - dice il Signore Dio - sappiatelo bene.
Vergognatevi e arrossite della vostra condotta,
o Israeliti».
33] Così dice il Signore Dio:
«Quando vi avrò purificati da tutte le vostre iniquità,
vi farò riabitare le vostre città e le vostre rovine saranno ricostruite.
34] Quella terra desolata,
che agli occhi di ogni viandante appariva un deserto,
sarà ricoltivata 35] e si dirà:
La terra,
che era desolata,
è diventata ora come il giardino dell'Eden,
le città rovinate,
desolate e sconvolte,
ora sono fortificate e abitate.
36] I popoli che saranno rimasti attorno a voi sapranno che io,
il Signore,
ho ricostruito cio che era distrutto e ricoltivato la terra che era un deserto.
Io,
il Signore,
l'ho detto e lo farò».
37] Dice il Signore Dio:
«Permetterò ancora che la gente d'Israele mi preghi di intervenire in suo favore.
Io moltiplicherò gli uomini come greggi,
38] come greggi consacrati,
come un gregge di Gerusalemme nelle sue solennità.
Allora le città rovinate saran ripiene di greggi di uomini e sapranno che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 37] La pianura piena di ossa
1] La mano del Signore fu sopra di me e il Signore mi portò fuori in spirito e mi depose nella pianura che era piena di ossa;
2] mi fece passare tutt'intorno accanto ad esse.
Vidi che erano in grandissima quantità sulla distesa della valle e tutte inaridite.
3] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
potranno queste ossa rivivere?
».
Io risposi:
«Signore Dio,
tu lo sai».
4] Egli mi replicò:
«Profetizza su queste ossa e annunzia loro:
Ossa inaridite,
udite la parola del Signore.
5] Dice il Signore Dio a queste ossa:
Ecco,
io faccio entrare in voi lo spirito e rivivrete.
6] Metterò su di voi i nervi e farò crescere su di voi la carne,
su di voi stenderò la pelle e infonderò in voi lo spirito e rivivrete:
Saprete che io sono il Signore».
7] Io profetizzai come mi era stato ordinato;
mentre io profetizzavo,
sentii un rumore e vidi un movimento fra le ossa,
che si accostavano l'uno all'altro,
ciascuno al suo corrispondente.
8] Guardai ed ecco sopra di esse i nervi,
la carne cresceva e la pelle le ricopriva,
ma non c'era spirito in loro.
9] Egli aggiunse:
«Profetizza allo spirito,
profetizza figlio dell'uomo e annunzia allo spirito:
Dice il Signore Dio:
Spirito,
vieni dai quattro venti e soffia su questi morti,
perché rivivano».

10] Io profetizzai come mi aveva comandato e lo spirito entrò in essi e ritornarono in vita e si alzarono in piedi;
erano un esercito grande,
sterminato.

11] Mi disse:
«Figlio dell'uomo,
queste ossa sono tutta la gente d'Israele.
Ecco,
essi vanno dicendo:
Le nostre ossa sono inaridite,
la nostra speranza è svanita,
noi siamo perduti.

12] Perciò profetizza e annunzia loro:
Dice il Signore Dio:
Ecco,
io apro i vostri sepolcri,
vi risuscito dalle vostre tombe,
o popolo mio,
e vi riconduco nel paese d'Israele.

13] Riconoscerete che io sono il Signore,
quando aprirò le vostre tombe e vi risusciterò dai vostri sepolcri,
o popolo mio.

14] Farò entrare in voi il mio spirito e rivivrete;
vi farò riposare nel vostro paese;
saprete che io sono il Signore.
L'ho detto e lo farò».
Oracolo del Signore Dio.

15] Mi fu rivolta questa parola del Signore:

16] «Figlio dell'uomo,
prendi un legno e scrivici sopra:
Giuda e gli Israeliti uniti a lui,
poi prendi un altro legno e scrivici sopra:
Giuseppe,
legno di Efraim e tutta la casa d'Israele unita a lui,

17] e accostali l'uno all'altro in modo da fare un legno solo,
che formino una cosa sola nella tua mano.

18] Quando i figli del tuo popolo ti diranno:
Ci vuoi spiegare che significa questo per te?

19] tu dirai loro:
Dice il Signore Dio:
Ecco,
io prendo il legno di Giuseppe,
che è in mano àEfraim e le tribù d'Israele unite a lui,
e lo metto sul legno di Giuda per farne un legno solo;
diventeranno una cosa sola in mano mia.
20] Tieni in mano sotto i loro occhi i legni sui quali hai scritto e 21] dì loro:
Così dice il Signore Dio:
Ecco,
io prenderò gli Israeliti dalle genti fra le quali sono andati e li radunerò da ogni parte e li ricondurrò nel loro paese:
22] farò di loro un solo popolo nella mia terra,
sui monti d'Israele;
un solo re regnerà su tutti loro e non saranno più due popoli,
ne più saranno divisi in due regni.
23] Non si contamineranno più con i loro idoli,
con i loro abomini e con tutte le loro iniquità;
li libererò da tutte le ribellioni con cui hanno peccato;
li purificherò e saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio.
24] Il mio servo Davide sarà su di loro e non vi sarà che un unico pastore per tutti;
seguiranno i miei comandamenti,
osserveranno le mie leggi e le metteranno in pratica.
25] Abiteranno nella terra che ho dato al mio servo Giacobbe.
In quella terra su cui abitarono i loro padri,
abiteranno essi,
i loro figli e i figli dei loro figli,
attraverso i secoli;
Davide mio servo sarà loro re per sempre.
26] Farò con loro un'alleanza di pace,
che sarà con loro un'alleanza eterna.
Li stabilirò e li moltiplicherò e porrò il mio santuario in mezzo a loro per sempre.
27] In mezzo a loro sarà la mia dimora:
io sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo.
28] Le genti sapranno che io sono il Signore che santifico Israele quando il mio santuario sarà in mezzo a loro per sempre».
EZECHIELE

cap 38] Gog e Magog
1] Mi fu rivolta questa parola del Signore:
2] «Figlio dell'uomo,
volgiti verso Gog nel paese di Magòg,
principe capo di Mesech e Tubal,
e profetizza contro di lui.
Annunzierai:
3] Dice il Signore Dio:
Eccomi contro di te Gog,
principe capo di Mesech e Tubal,
4] io ti aggirerò,
ti metterò ganci alle mascelle e ti farò uscire con tutto il tuo esercito,
cavalli e cavalieri tutti ben equipaggiati,
truppa immensa con scudi grandi e piccoli,
e tutti muniti di spada.
5] La Persia,
l'Etiopia e Put sono con loro,
tutti con scudi ed elmi.
6] Gomer e tutte le sue schiere,
la gente di Togarmà,
le estreme regioni del settentrione e tutte le loro forze,
popoli numerosi sono con te.
7] Stá pronto,
fà i preparativi insieme con tutta la moltitudine che si è radunata intorno a te:
sii a mia disposizione.
8] Dopo molto tempo ti sarà dato l'ordine:
sul finire degli anni tu andrai contro una nazione che è sfuggita alla spada,
che in mezzo a molti popoli si è radunata sui monti d'Israele,
rimasti lungamente deserti.
Essa rimpatriò dalle genti e tutti abitano tranquilli.
9] Tu vi salirai,
vi giungerai come un uragano:
sarai come un nembo che avvolge la terra,
tu con tutte le tue schiere e con i popoli numerosi che sono con te.

10] Dice il Signore Dio:
In quel giorno ti verranno in mente dei pensieri e concepirai progetti malvagi.

11] Tu dirai:
Andrò contro una terra indifesa,
assalirò genti tranquille che si tengono sicure,
che abitano tutte in luoghi senza mura,
che non hanno ne sbarre ne porte,

12] per depredare,
saccheggiare,
metter la mano su rovine ora ripopolate e sopra un popolo che si è riunito dalle nazioni,
dedito agli armenti e ai propri affari,
che abita al centro della terra.

13] Saba,
Dedan,
i commercianti di Tarsis e tutti i suoi leoncelli ti domanderanno:
Vieni per saccheggiare?
Hai radunato la tua gente per venir a depredare e portar via argento e oro,
per rapire armenti e averi e per fare grosso bottino?

14] Perciò predici,
figlio dell'uomo,
e annunzia a Gog:
Così dice il Signore Dio:
In quel giorno,
quando il mio popolo Israele dimorerà del tutto sicuro,
tu ti leverai,

15] verrai dalla tua dimora,
dagli estremi confini del settentrione,
tu e i popoli numerosi che sono con te,
tutti su cavalli,
una turba grande,
un esercito potente.

16] Verrai contro il mio popolo Israele,
come un nembo per coprire la terra.
Sul finire dei giorni io ti manderò sulla mia terra perché le genti mi conoscano quando per mezzo tuo,
o Gog,
manifesterò la mia santità davanti ai loro occhi.

17] Così dice il Signore Dio:
Non sei tu quegli di cui parlai nei tempi antichi per mezzo dei miei servi,
i profeti d'Israele,
i quali,
in quei tempi e per molti anni,
profetizzarono che io ti avrei mandato contro di loro?

18] Ma,
quando Gog giungerà nel paese d'Israele - parola del Signore Dio - divamperà la mia collera.

19] Nella mia gelosia e nel mio furore ardente io vi dichiaro:
In quel giorno ci sarà un gran terremoto nel paese di Israele:
20] davanti a me tremeranno i pesci del mare,
gli uccelli del cielo,
gli animali selvatici,
tutti i rettili che strisciano sul terreno e ogni uomo che è sulla terra:
i monti franeranno,
le rocce cadranno e ogni muro rovinerà al suolo.
21] Contro di lui,
per tutti i monti d'Israele,
chiamerò la spada.
Parola del Signore Dio.
La spada di ognuno di essi sarà contro il proprio fratello.
22] Farò giustizia di lui con la peste e con il sangue:
farò piovere su di lui e le sue schiere,
sopra i popoli numerosi che sono con lui,
torrenti di pioggia e grandine,
fuoco e zolfo.
23] Io mostrerò la mia potenza e la mia santità e mi rivelerò davanti a genti numerose e sapranno che io sono il Signore».
EZECHIELE

cap 39]
1] «E tu,
figlio dell'uomo,
profetizza contro Gog e annunzia:
Così dice il Signore Dio:
Eccomi contro di te,
Gog,
principe capo di Mesech e di Tubal.
2] Io ti sospingerò e ti condurrò e dagli estremi confini del settentrione ti farò salire e ti condurrò sui monti d'Israele.
3] Spezzerò l'arco nella tua mano sinistra e farò cadere le frecce dalla tua mano destra.
4] Tu cadrai sui monti d'Israele con tutte le tue schiere e i popoli che sono con te:
ti ho destinato in pasto agli uccelli rapaci d'ogni specie e alle bestie selvatiche.
5] Tu sarai abbattuto in aperta campagna,
perché io l'ho detto.
Oracolo del Signore Dio.
6] Manderò un fuoco su Magòg e sopra quelli che abitano tranquilli le isole:
sapranno che io sono il Signore.
7] Farò conoscere il mio nome santo in mezzo al mio popolo Israele,
e non permetterò che il mio santo nome sia profanato;
le genti sapranno che io sono il Signore,
santo in Israele.
8] Ecco,
questo avviene e si compie - parola del Signore Dio -:
è questo il giorno di cui ho parlato.
9] Gli abitanti delle città d'Israele usciranno e per accendere il fuoco bruceranno armi,
scudi grandi e piccoli e archi e frecce e mazze e giavellotti e con quelle alimenteranno il fuoco per sette anni.

10] Non andranno a prendere la legna nei campi e neppure a tagliarla nei boschi perché faranno il fuoco con le armi:
spoglieranno coloro che li avevano spogliati e deprederanno coloro che li avevano saccheggiati.
Parola del Signore Dio.

11] In quel giorno assegnerò a Gog come sepolcro un luogo famoso in Israele,
la valle di Abarìm,
a oriente del mare:
essa chiude il passo ai viandanti.
Lì sarà sepolto Gog e tutta la sua moltitudine e quel luogo si chiamerà Valle della moltitudine di Gog.

12] La casa di Israele darà loro sepoltura per sette mesi per purificare il paese.

13] Lì seppellirà tutto il popolo del paese e sarà per loro glorioso il giorno in cui manifesterò la mia gloria.
Parola del Signore Dio.

14] Saranno scelti uomini che percorreranno di continuo il paese per seppellire con l'aiuto dei viandanti quelli che son rimasti a fior di terra,
per renderla pura;
cominceranno le ricerche alla fine del settimo mese.

15] Quando percorrendo il paese vedranno ossa umane,
vi porranno un segnale,
finché i becchini non le seppelliscano nella valle della moltitudine di Gog:

16] Hamonà sarà chiamata la città.
Così purificheranno il paese.

17] A te,
figlio dell'uomo,
dice il Signore Dio:
Annunzia agli uccelli d'ogni specie e a tutte le bestie selvatiche:
Radunatevi,
venite;
raccoglietevi da ogni parte sul sacrificio che offro a voi,
sacrificio grande,
sui monti d'Israele.
Mangerete carne e berrete sangue;

18] mangerete carne d'eroi,
berrete sangue di principi del paese:
montoni,
agnelli,
capri e tori grassi di Basàn,
tutti.

19] Mangerete grasso a sazietà e berrete fino all'ebbrezza il sangue del sacrificio che preparo per voi.
20] Alla mia tavola vi sazierete di cavalli e cavalieri,
di eroi e di guerrieri d'ogni razza.
Parola del Signore Dio.
21] Fra le genti manifesterò la mia gloria e tutte le genti vedranno la giustizia che avrò fatta e la mano che avrò posta su di voi.
22] La casa d'Israele da quel giorno in poi saprà che io,
il Signore,
sono il loro Dio.
23] Le genti sapranno che la casa d'Israele per la sua iniquità era stata condotta in schiavitù,
perché si era ribellata a me e io avevo nascosto loro il mio volto e li avevo dati in mano ai loro nemici,
perché tutti cadessero di spada.
24] Secondo le loro nefandezze e i loro peccati io li trattai e nascosi loro la faccia.
25] Perciò così dice il Signore Dio:
Ora io ristabilirò la sorte di Giacobbe,
avrò compassione di tutta la casa d'Israele e sarò geloso del mio santo nome.
26] Quando essi abiteranno nella loro terra tranquilli,
senza che alcuno li spaventi,
si vergogneranno di tutte le ribellioni che hanno commesse contro di me.
27] Quando io li avrò ricondotti dalle genti e li avrò radunati dalle terre dei loro nemici e avrò mostrato in loro la mia santità,
davanti a numerosi popoli,
28] allora sapranno che io,
il Signore,
sono il loro Dio,
poiché dopo averli condotti in schiavitù fra le genti,
li ho radunati nel loro paese e non ne ho lasciato fuori neppure uno.
29] Allora non nasconderò più loro il mio volto,
perché diffonderò il mio spirito sulla casa d'Israele».
Parola del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 40] Misurazione del tempio celeste
1] Al principio dell'anno venticinquesimo della nostra deportazione,
il dieci del mese,
quattordici anni da quando era stata presa la città,
in quel medesimo giorno,
la mano del Signore fu sopra di me ed egli mi condusse la.
2] In visione divina mi condusse nella terra d'Israele e mi pose sopra un monte altissimo sul quale sembrava costruita una città,
dal lato di mezzogiorno.
3] Egli mi condusse la:
ed ecco un uomo,
il cui aspetto era come di bronzo,
in piedi sulla porta,
con una cordicella di lino in mano e una canna per misurare.
4] Quell'uomo mi disse:
«Figlio dell'uomo:
osserva e ascolta attentamente e fà attenzione a quanto io sto per mostrarti,
perché tu sei stato condotto qui perché io te lo mostri e tu manifesti alla casa d'Israele quello che avrai visto».
5] Ed ecco il tempio era tutto recintato da un muro.
La canna per misurare che l'uomo teneva in mano era di sei cubiti,
d'un cubito e un palmo ciascuno.
Egli misurò lo spessore del muro:
era una canna,
e l'altezza una canna.
6] Poi andò alla porta che guarda a oriente,
salì i gradini e misurò la soglia della porta;
era una canna di larghezza.
7] Ogni stanza misurava una canna di lunghezza e una di larghezza,
da una stanza all'altra vi erano cinque cubiti:
anche la soglia del portico dal lato dell'atrio della porta stessa,
verso l'interno,
era di una canna.
8] Misurò l'atrio della porta:
era di otto cubiti;
9] i pilastri di due cubiti.
L'atrio della porta era verso l'interno.

10] Le stanze della porta a oriente erano tre da una parte e tre dall'altra,
tutt'e tre della stessa grandezza,
come di una stessa misura erano i pilastri da una parte e dall'altra.

11] Misurò la larghezza dell'apertura del portico:
era di dieci cubiti;
l'ampiezza della porta era di tredici cubiti.

12] Davanti alle stanze vi era un parapetto di un cubito,
da un lato e dall'altro;
ogni stanza misurava sei cubiti per lato.

13] Misurò poi il portico dal tetto di una stanza al suo opposto;
la larghezza era di venticinque cubiti;
da un'apertura all'altra;

14] i pilastri li calcolò alti sessanta cubiti,
dai pilastri cominciava il cortile che circondava la porta.

15] Dalla facciata della porta d'ingresso alla facciata dell'atrio della porta interna vi era uno spazio di cinquanta cubiti.

16] Le stanze e i pilastri avevano finestre con grate verso l'interno,
intorno alla porta,
come anche vi erano finestre intorno che davano sull'interno dell'atrio.
Sui pilastri erano disegnate palme.

17] Poi mi condusse nel cortile esterno e vidi delle stanze e un lastricato costruito intorno al cortile;
trenta erano le stanze lungo il lastricato.

18] Il lastricato si estendeva ai lati delle porte per una estensione uguale alla larghezza delle porte stesse:
era il lastricato inferiore.

19] Misurò lo spazio dalla facciata della porta inferiore da oriente a settentrione alla facciata della porta interna,
erano cento cubiti.
20] Poi misurò la lunghezza e la larghezza della porta che guarda a settentrione e conduce al cortile esterno.
21] Le sue stanze,
tre da una parte e tre dall'altra,
i pilastri,
l'atrio avevano le stesse dimensioni della prima porta:
cinquanta cubiti di lunghezza per venticinque di larghezza.
22] Le finestre,
l'atrio e le palme avevano le stesse dimensioni di quelle della porta che guarda a oriente.
Vi si accedeva per sette scalini:
l'atrio era davanti.
23] Di fronte al portico di settentrione vi era la porta,
come di fronte a quello di oriente;
misurò la distanza fra portico e portico:
vi erano cento cubiti.
24] Mi condusse poi verso mezzogiorno:
ecco un portico rivolto a mezzogiorno.
Ne misurò i pilastri e l'atrio;
avevano le stesse dimensioni.
25] Intorno al portico,
come intorno all'atrio,
vi erano finestre uguali alle altre finestre.
Esso misurava cinquanta cubiti di lunghezza per venticinque di larghezza.
26] Vi si accedeva per sette gradini:
il vestibolo stava verso l'interno.
Sui pilastri,
da una parte e dall'altra,
vi erano ornamenti di palme.
27] Il cortile interno aveva un portico verso mezzogiorno;
egli misurò la distanza fra porta e porta in direzione del mezzogiorno;
erano cento cubiti.
28] Allora mi introdusse nell'atrio interno,
per il portico meridionale,
e misurò questo portico;
aveva le stesse dimensioni.
29] Le stanze,
i pilastri e l'atrio avevano le medesime misure.
Intorno al portico,
come intorno all'atrio,
vi erano finestre.
Esso misurava cinquanta cubiti di lunghezza per venticinque di larghezza.
30] Intorno vi erano vestiboli di venticinque cubiti di lunghezza per cinque di larghezza.
31] Il suo vestibolo era rivolto verso l'atrio esterno;
sui pilastri c'erano ornamenti di palme;
i gradini per i quali si accedeva erano otto.
32] Poi mi condusse al portico dell'atrio interno che guarda a oriente e lo misurò:
aveva le solite dimensioni.
33] Le stanze,
i pilastri e l'atrio avevano le stesse dimensioni.
Intorno al portico,
come intorno all'atrio,
vi erano finestre.
Esso misurava cinquanta cubiti di lunghezza per venticinque di larghezza.
34] Il suo vestibolo dava sull'atrio esterno:
sui pilastri,
da una parte e dall'altra vi erano ornamenti di palme:
i gradini per i quali si accedeva erano otto.
35] Poi mi condusse al portico settentrionale e lo misurò:
aveva le solite dimensioni,
36] come le stanze,
i pilastri e l'atrio.
Intorno vi erano finestre.
Esso misurava cinquanta cubiti di lunghezza per venticinque di larghezza.
37] Il suo vestibolo dava sull'atrio esterno;
sui pilastri,
da una parte e dall'altra,
c'erano ornamenti di palme:
i gradini per cui vi si accedeva erano otto.
38] C'era anche una stanza con la porta vicino ai pilastri dei portici;
la venivano lavati gli olocausti.
39] Nell'atrio del portico vi erano due tavole da una parte e due dall'altra,
sulle quali venivano sgozzati gli olocausti e i sacrifici espiatori e di riparazione.
40] Altre due tavole erano sul lato esterno,
a settentrione di chi entra nel portico,
e due tavole all'altro lato presso l'atrio del portico.
41] Così a ciascun lato del portico c'erano quattro tavole da una parte e quattro tavole dall'altra:
otto tavole in tutto.
Su di esse si sgozzavano le vittime.
42] C'erano poi altre quattro tavole di pietre squadrate,
per gli olocausti,
lunghe un cubito e mezzo,
larghe un cubito e mezzo e alte un cubito:
su di esse venivano deposti gli strumenti con i quali si immolavano gli olocausti e gli altri sacrifici.
43] Uncini d'un palmo erano attaccati all'interno tutt'intorno;
sulle tavole si mettevano le carni delle offerte.
44] Fuori del portico interno,
nell'atrio interno,
vi erano due stanze:
quella accanto al portico settentrionale guardava a mezzogiorno,
l'altra accanto al portico meridionale guardava a settentrione.
45] Egli mi disse:
«La stanza che guarda a mezzogiorno è per i sacerdoti che hanno cura del tempio,
46] mentre la stanza che guarda a settentrione è per i sacerdoti che hanno cura dell'altare:
sono essi i figli di Zadòk che,
tra i figli di Levi,
si avvicinano al Signore per il suo servizio».
47] Misurò quindi l'atrio:
era un quadrato di cento cubiti di larghezza per cento di lunghezza.
L'altare era di fronte al tempio.
48] Mi condusse poi nell'atrio del tempio e ne misurò i pilastri:
erano ognuno cinque cubiti da una parte e cinque cubiti dall'altra;
la larghezza del portico:
tre cubiti da una parte e tre cubiti dall'altra.
49] La lunghezza del vestibolo era di venti cubiti e la larghezza di dodici cubiti.
Vi si accedeva per mezzo di dieci gradini;
accanto ai pilastri c'erano due colonne,
una da una parte e una dall'altra.
EZECHIELE

cap 41] Introduzione nel santuario
1] M'introdusse poi nel santuario e misurò i pilastri:
erano larghi sei cubiti da una parte e sei cubiti dall'altra.
2] La porta era larga dieci cubiti e i lati della porta cinque cubiti da una parte e cinque cubiti dall'altra.
Misurò quindi il santuario:
era lungo quaranta cubiti e largo venti.
3] Andò poi nell'interno e misurò i pilastri della porta,
due cubiti,
e la porta,
sei cubiti;
la larghezza della porta,
sette cubiti.
4] Ne misurò ancora la lunghezza,
venti cubiti e la larghezza,
davanti al santuario,
venti cubiti,
poi mi disse:
«Questo è il Santo dei santi».
5] Misurò poi il muro del tempio,
sei cubiti;
poi la larghezza dell'edificio laterale,
quattro cubiti,
intorno al tempio.
6] Le celle laterali erano una sull'altra,
trenta per tre piani.
Per le celle all'intorno,
c'erano,
nel muro del tempio,
rientranze in modo che fossero collegate fra di loro,
ma non collegate al muro del tempio.
7] Salendo da un piano all'altro l'ampiezza delle celle aumentava,
perciò la costruzione era più larga verso l'alto.
Dal piano inferiore si poteva salire al piano di mezzo e da questo a quello più alto.
8] Io vidi intorno al tempio una elevazione.
I fondamenti dell'edificio laterale erano di una canna intera di sei cubiti.
9] La larghezza del muro esterno dell'edificio laterale era di cinque cubiti,
come quella dello spazio rimanente.
Fra l'edificio laterale del tempio
10] e le stanze c'era una larghezza di venti cubiti intorno al tempio.

11] Le porte dell'edificio laterale rimanevano sullo spazio libero;
una porta dava a settentrione e una a mezzogiorno.
Lo spazio libero era cinque cubiti tutt'intorno.

12] La costruzione che era di fronte allo spazio libero sul lato d'occidente,
aveva settanta cubiti di larghezza;
il muro della costruzione era tutt'intorno dello spessore di cinque cubiti;
la sua lunghezza di novanta cubiti.

13] Poi misurò il tempio:
lunghezza cento cubiti;
lo spazio libero,
edificio e sue mura,
anch'essi cento cubiti.

14] La larghezza della facciata del tempio con lo spazio libero,
cento cubiti.

15] Misurò ancora la larghezza dell'edificio di fronte allo spazio libero nella parte retrostante,
con le gallerie di qua e di la:
era cento cubiti.
L'interno del santuario,
il suo vestibolo,

16] gli stipiti,
le finestre a grate e le gallerie attorno a tutti e tre,
a cominciare dalla soglia,
erano rivestiti di tavole di legno,
tutt'intorno,
dal pavimento fino alle finestre,
che erano velate.

17] Dalla porta,
dentro e fuori del tempio e su tutte le pareti interne ed esterne erano dipinti
18] cherubini e palme.
Fra cherubino e cherubino c'era una palma;
ogni cherubino aveva due aspetti:

19] aspetto d'uomo verso una palma e aspetto di leone verso l'altra palma,
effigiati intorno a tutto il tempio.
20] Da terra fino sopra la porta erano disposti cherubini e palme sulle pareti del santuario.
21] Gli stipiti del santuario erano quadrangolari.
Davanti al Santo dei santi c'era come 22] un altare di legno,
alto tre cubiti,
due cubiti di lunghezza e due di larghezza.
Gli angoli,
la base e i lati erano di legno.
Mi disse:
«Questa è la tavola che sta davanti al Signore».
23] Il santuario e il Santo dei santi avevano due porte ciascuno.
24] Ogni porta aveva due battenti e ogni battente si ripiegava in due pezzi:
due per un battente e due per l'altro.
25] Sulle porte erano dipinti cherubini e palme come sulle pareti:
un portale di legno era sulla facciata dell'atrio all'esterno.
26] Finestre e grate e palme erano da tutt'e due le parti,
ai lati del vestibolo,
alle celle annesse al tempio e agli architravi.
EZECHIELE

cap 42] Gli appartamenti del tempio
1] Allora mi fece uscire nell'atrio esterno dal lato settentrionale e mi condusse all'appartamento che sta di fronte allo spazio libero prospicente l'edificio verso settentrione.
2] Nella facciata aveva una lunghezza di cento cubiti,
verso settentrione,
e cinquanta cubiti di larghezza.
3] Di fronte ai venti cubiti dell'atrio interno e di fronte al lastricato esterno,
vi era un porticato davanti a un altro porticato a tre piani;
4] davanti alle stanze c'era un corridoio di dieci cubiti di larghezza per cento di lunghezza:
le porte delle stanze guardavano a settentrione.
5] Le stanze superiori erano più strette delle inferiori e intermedie,
perché i porticati occupavano parte dello spazio.
6] Erano a tre piani,
ma non avevano colonne come quelle degli altri,
e perciò le stanze superiori erano più strette rispetto a quelle intermedie e a quelle inferiori.
7] Il muro esterno parallelo alle stanze,
dal lato del corridoio esterno,
aveva,
davanti alle stanze,
una lunghezza di cinquanta cubiti.
8] Infatti la lunghezza delle stanze dell'atrio esterno era di cinquanta cubiti,
mentre dal lato del tempio era di cento cubiti.
9] In basso le stanze avevano l'ingresso rivolto verso oriente,
entrando dall'atrio esterno,
sulla larghezza del muro dell'atrio.

10] A mezzogiorno,
di fronte allo spazio libero e alla muraglia di cinta,
c'erano stanze
11] e,
davanti ad esse,
un passaggio simile a quello delle stanze poste a settentrione:
la lunghezza e la larghezza erano uguali a quelle,
come anche le varie uscite e le loro disposizioni;
come le porte di quelle,

12] così erano le porte delle stanze che davano a mezzogiorno;
una porta era al principio dell'ambulacro,
lungo il muro corrispondente,
a oriente di chi entra.

13] Egli mi disse:
«Le stanze a settentrione e quelle a mezzogiorno,
di fronte allo spazio libero,
sono le stanze sacre,
dove i sacerdoti che si accostano al Signore mangeranno le cose santissime:
ivi riporranno le cose santissime,
le oblazioni e le vittime di espiazione e di riparazione,
perché santo è questo luogo.

14] Quando i sacerdoti vi saranno entrati,
non usciranno dal luogo santo verso l'atrio esterno,
ma deporranno la le loro vesti con le quali hanno prestato servizio,
perché esse sono sante:
indosseranno altre vesti e così si avvicineranno al luogo destinato al popolo».

15] Terminato ch'egli ebbe di misurare l'interno del tempio mi condusse fuori per la porta che guarda a oriente,
e misurò la cinta intorno.

16] Misurò il lato orientale con la canna per misurare:
era cinquecento canne,
in canne da misura,
all'intorno.

17] Misurò il lato settentrionale:
era cinquecento canne,
in canne da misura,
all'intorno.

18] Misurò il lato meridionale:
era cinquecento canne,
con la canna da misura.

19] Si volse al lato occidentale:
misurò cinquecento canne con la canna da misura.
20] Da quattro lati egli misurò il tempio;
aveva intorno un muro lungo cinquecento canne e largo cinquecento,
per separare il luogo sacro da quello profano.
EZECHIELE

cap 43] La Gloria di Dio occupa il tempio
1] Mi condusse allora verso la porta che guarda a oriente 2] ed ecco che la gloria del Dio d'Israele giungeva dalla via orientale e il suo rumore era come il rumore delle grandi acque e la terra risplendeva della sua gloria.
3] La visione che io vidi era simile a quella che avevo vista quando andai per distruggere la città e simile a quella che avevo vista presso il canale Chebàr.
Io caddi con la faccia a terra.
4] La gloria del Signore entrò nel tempio per la porta che guarda a oriente.
5] Lo spirito mi prese e mi condusse nell'atrio interno:
ecco,
la gloria del Signore riempiva il tempio.
6] Mentre quell'uomo stava in piedi accanto a me,
sentii che qualcuno entro il tempio mi parlava 7] e mi diceva:
«Figlio dell'uomo,
questo è il luogo del mio trono e il luogo dove posano i miei piedi,
dove io abiterò in mezzo agli Israeliti,
per sempre.
E la casa d'Israele,
il popolo e i suoi re,
non profaneranno più il mio santo nome con le loro prostituzioni e con i cadaveri dei loro re e con le loro stele,
8] collocando la loro soglia accanto alla mia soglia e i loro stipiti accanto ai miei stipiti,
così che fra me e loro vi era solo il muro,
hanno profanato il mio santo nome con tutti gli abomini che hanno commessi,
perciò li ho distrutti con ira.
9] Ma d'ora in poi essi allontaneranno da me le loro prostituzioni e i cadaveri dei loro re e io abiterò in mezzo a loro per sempre.

10] Tu,
figlio dell'uomo,
descrivi questo tempio alla casa d'Israele,
perché arrossiscano delle loro iniquità;
ne misurino la pianta
11] e,
se si vergogneranno di quanto hanno fatto,
manifesta loro la forma di questo tempio,
la sua disposizione,
le sue uscite,
i suoi ingressi,
tutti i suoi aspetti,
tutti i suoi regolamenti,
tutte le sue forme e tutte le sue leggi:
mettili per iscritto davanti ai loro occhi,
perché osservino tutte queste norme e tutti questi regolamenti e li mettano in pratica.

12] Questa è la legge del tempio:
alla sommità del monte,
tutto il territorio che lo circonda è santissimo;
ecco,
questa è la legge del tempio.

13] Queste sono le misure dell'altare in cubiti,
di un cubito e un palmo ciascuno.
La base era di un cubito di altezza per un cubito di larghezza:
il suo bordo intorno era un palmo.
Tale lo zoccolo dell'altare.

14] Dalla base che posava a terra fino alla piattaforma inferiore vi erano due cubiti di altezza e un cubito di larghezza:
dalla piattaforma piccola alla piattaforma più grande vi erano quattro cubiti di altezza e un cubito di larghezza.

15] Il focolare era di quattro cubiti e sul focolare vi erano quattro corni.

16] Il focolare era dodici cubiti di lunghezza per dodici di larghezza,
cioè quadrato.

17] La piattaforma superiore era un quadrato di quattordici cubiti di lunghezza per quattordici cubiti di larghezza,
con un orlo intorno di mezzo cubito,
e la base,
intorno,
di un cubito:
i suoi gradini guardavano a oriente.

18] Egli mi parlò:
«Figlio dell'uomo,
dice il Signore Dio:
Queste sono le leggi dell'altare,
quando verrà costruito per offrirvi sopra il sangue.

19] Ai sacerdoti leviti della stirpe di Zadòk,
che si avvicineranno a me per servirmi,
tu darai - parola del Signore Dio - un giovenco per l'espiazione.
20] Prenderai di quel sangue e lo spanderai sui quattro corni dell'altare,
sui quattro angoli della piattaforma e intorno all'orlo.
Così lo purificherai e ne farai l'espiazione.
21] Prenderai poi il giovenco del sacrificio espiatorio e lo brucerai in un luogo appartato del tempio,
fuori del santuario.
22] Il secondo giorno offrirai,
per il peccato,
un capro senza difetto e farai la purificazione dell'altare come hai fatto con il giovenco.
23] Terminato il rito della purificazione,
offrirai un giovenco senza difetti e un montone del gregge senza difetti.
24] Tu li presenterai al Signore e i sacerdoti getteranno il sale su di loro,
poi li offriranno in olocausto al Signore.
25] Per sette giorni sacrificherai per il peccato un capro al giorno e verrà offerto anche un giovenco e un montone del gregge senza difetti.
26] Per sette giorni si farà l'espiazione dell'altare e lo si purificherà e consacrerà.
27] Finiti questi giorni,
dall'ottavo in poi,
i sacerdoti immoleranno sopra l'altare i vostri olocausti,
i vostri sacrifici di comunione e io vi sarò propizio».
Oracolo del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 44] La porta d’oriente
1] Mi condusse poi alla porta esterna del santuario dalla parte di oriente;
essa era chiusa.
2] Mi disse:
«Questa porta rimarrà chiusa:
non verrà aperta,
nessuno vi passerà,
perché c'è passato il Signore,
Dio d'Israele.
Perciò resterà chiusa.
3] Ma il principe,
il principe siederà in essa per cibarsi davanti al Signore;
entrerà dal vestibolo della porta e di lì uscirà».
4] Poi mi condusse per la porta settentrionale,
davanti al tempio.
Guardai ed ecco la gloria del Signore riempiva il tempio.
Caddi con la faccia a terra 5] e il Signore mi disse:
«Figlio dell'uomo,
stá attento,
osserva bene e ascolta quanto io ti dirò sulle prescrizioni riguardo al tempio e su tutte le sue leggi;
stá attento a come si entra nel tempio da tutti gli accessi del santuario.
6] Riferirai a quei ribelli,
alla gente d'Israele:
Così dice il Signore Dio:
Troppi sono stati per voi gli abomini,
o Israeliti!
7] Avete introdotto figli stranieri,
non circoncisi di cuore e non circoncisi di carne,
perché stessero nel mio santuario e profanassero il mio tempio,
mentre mi offrivate il mio cibo,
il grasso e il sangue,
rompendo così la mia alleanza con tutti i vostri abomini.
8] Non vi siete presi voi la cura delle mie cose sante ma avete affidato loro,
al vostro posto,
la custodia del mio santuario.
9] Così dice il Signore Dio:
Nessuno straniero,
non circonciso di cuore,
non circonciso nella carne,
entrerà nel mio santuario,
nessuno di tutti gli stranieri che sono in mezzo agli Israeliti.

10] Anche i leviti,
che si sono allontanati da me nel traviamento d'Israele e hanno seguito i loro idoli,
sconteranno la propria iniquità;

11] serviranno nel mio santuario come guardie delle porte del tempio e come servi del tempio;
sgozzeranno gli olocausti e le vittime del popolo e staranno davanti ad esso pronti al suo servizio.

12] Poiché l'hanno servito davanti ai suoi idoli e sono stati per la gente d'Israele occasione di peccato,
perciò io ho alzato la mano su di loro - parola del Signore Dio - ed essi sconteranno la loro iniquità.

13] Non si avvicineranno più a me per servirmi come sacerdoti e toccare tutte le mie cose sante e santissime,
ma sconteranno la vergogna degli abomini che hanno compiuti.

14] Affido loro la custodia del tempio e ogni suo servizio e qualunque cosa da compiere in esso.

15] I sacerdoti leviti figli di Zadòk,
che hanno osservato le prescrizioni del mio santuario quando gli Israeliti si erano allontanati da me,
si avvicineranno a me per servirmi e staranno davanti a me per offrirmi il grasso e il sangue.
Parola del Signore Dio.

16] Essi entreranno nel mio santuario e si avvicineranno alla mia tavola per servirmi e custodiranno le mie prescrizioni.

17] Quando entreranno dalle porte dell'atrio interno,
indosseranno vesti di lino;
non porteranno alcun indumento di lana,
quando essi eserciteranno il ministero alle porte dell'atrio interno e nel tempio.

18] Porteranno in capo turbanti di lino e avranno mutande ai fianchi:
non si cingeranno di quanto provochi il sudore.

19] Quando usciranno nell'atrio esterno verso il popolo,
si toglieranno le vesti con le quali hanno ufficiato e le deporranno nelle stanze del santuario:
indosseranno altre vesti per non comunicare con esse la consacrazione al popolo.
20] Non si raderanno il capo,
ne si lasceranno crescere la chioma,
ma avranno i capelli normalmente tagliati.
21] Nessun sacerdote berrà vino quando dovrà entrare nell'atrio interno.
22] Non prenderanno in sposa una vedova,
ne una ripudiata,
ma solo una vergine della stirpe d'Israele:
potranno sposare però una vedova,
se è la vedova di un sacerdote.
23] Indicheranno al mio popolo cio che è santo e cio che è profano e gli insegneranno cio che è mondo e cio che è immondo.
24] Nelle liti essi saranno i giudici e decideranno secondo le mie leggi.
In tutte le mie feste osserveranno le mie leggi e i miei statuti e santificheranno i miei sabati.
25] Nessuno di essi si avvicinerà a un cadavere per non rendersi immondo,
ma potrà rendersi immondo per il padre,
la madre,
un figlio,
una figlia,
un fratello o per una sorella non maritata:
26] dopo essersi purificato,
gli si conteranno sette giorni 27] e quando egli rientrerà nel luogo santo,
nell'atrio interno per servire nel santuario,
offrirà il suo sacrificio espiatorio.
Parola del Signore Dio.
28] Essi non avranno alcuna eredità.
Io sarò la loro eredità:
non sarà dato loro alcun possesso in Israele;
io sono il loro possesso.
29] Saranno loro cibo le oblazioni,
i sacrifici espiatori,
i sacrifici di riparazione;
apparterrà loro quanto è stato votato allo sterminio in Israele.
30] La parte migliore di tutte le vostre primizie e ogni specie di offerta apparterranno ai sacerdoti:
così darete al sacerdote le primizie dei vostri macinati,
per far posare la benedizione sulla vostra casa.
31] I sacerdoti non mangeranno la carne di alcun animale morto di morte naturale o sbranato,
di uccelli o di altri animali».
EZECHIELE

cap 45]
1] «Quando voi spartirete a sorte la regione,
in eredità,
preleverete dal territorio,
in offerta al Signore,
una porzione sacra,
lunga venticinquemila cubiti e larga ventimila:
essa sarà santa per tutta la sua estensione.
2] Di essa sarà per il santuario un quadrato di cinquecento cubiti per cinquecento,
con una zona libera all'intorno di cinquanta cubiti.
3] In quella superficie misurerai un tratto di venticinquemila cubiti di lunghezza per diecimila di larghezza,
dove sarà il santuario,
il Santo dei santi.
4] Esso sarà la parte sacra del paese,
sarà per i sacerdoti ministri del santuario,
che si avvicinano per servire il Signore:
questo luogo servirà per le loro case e come luogo sacro per il santuario.
5] Uno spazio di venticinquemila cubiti di lunghezza per diecimila di larghezza sarà il possesso dei leviti che servono nel tempio,
con città dove abitare.
6] Come possesso poi delle città assegnerete un tratto di cinquemila cubiti di larghezza per venticinquemila di lunghezza,
parallelo alla parte assegnata al santuario:
apparterrà a tutta la gente d'Israele.
7] Al principe sarà assegnato un possesso di qua e di la della parte sacra e del territorio dalle città,
al fianco della parte sacra e al fianco del territorio della città,
a occidente fino all'estremità occidentale e a oriente sino al confine orientale,
per una lunghezza uguale a ognuna delle parti,
dal confine occidentale sino a quello orientale.
8] Questa sarà la sua terra,
il suo possesso in Israele e così i miei principi non opprimeranno il mio popolo,
ma lasceranno la terra alla gente d'Israele,
alle sue tribù».
9] Dice il Signore Dio:
«Basta,
principi d'Israele,
basta con le violenze e le rapine!
Agite secondo il diritto e la giustizia;
eliminate le vostre estorsioni dal mio popolo.
Parola del Signore Dio.

10] Abbiate bilance giuste,
efa giusta,
bat giusto.

11] L'efa e il bat saranno della medesima misura così che il bat e l'efa contengano un decimo del comer,
la loro misura sarà in relazione al comer.

12] Il siclo sarà di venti ghere:
venti sicli,
venticinque sicli e quindici sicli saranno la vostra mina.

13] Questa sarà l'offerta che voi preleverete:
un sesto di efa per ogni comer di frumento e un sesto di efa per ogni comer di orzo.

14] Norma per l'olio - che si misura con il bat - è un decimo del bat per ogni kor.
Dieci bat corrispondono ad un comer,
perché dieci bat formano un comer.

15] Dal gregge,
una pecora ogni duecento,
dai prati fertili d'Israele.
Questa sarà data per le oblazioni,
per gli olocausti,
per i sacrifici di comunione,
in espiazione per loro.
Parola del Signore Dio.

16] Tutta la popolazione del paese sarà tenuta a questa offerta verso il principe d'Israele.

17] A carico del principe saranno gli olocausti,
le oblazioni e le libazioni nelle solennità,
nei noviluni e nei sabati,
in tutte le feste della gente d'Israele.
Egli provvederà per il sacrificio espiatorio,
l'oblazione,
l'olocausto e il sacrificio di comunione per l'espiazione della gente d'Israele».

18] Dice il Signore Dio:
«Il primo giorno del primo mese,
prenderai un giovenco senza difetti e purificherai il santuario.

19] Il sacerdote prenderà il sangue della vittima per il peccato e lo metterà sugli stipiti del tempio e sui quattro angoli dello zoccolo dell'altare e sugli stipiti delle porte dell'atrio interno.
20] Lo stesso farà il sette del mese per chi abbia peccato per errore o per ignoranza:
così purificherete il tempio.
21] Il quattordici del primo mese sarà per voi la pasqua,
festa d'una settimana di giorni:
mangeranno pane azzimo.
22] In quel giorno il principe offrirà,
per sé e per tutto il popolo del paese,
un giovenco per il peccato;
23] nei sette giorni della festa offrirà in olocausto al Signore sette giovenchi e sette montoni,
senza difetti,
in ognuno dei sette giorni,
e un capro in sacrificio per il peccato,
ogni giorno.
24] In oblazione offrirà un'efa per giovenco e un'efa per montone,
con un hin di olio per ogni efa.
25] Il quindici del settimo mese farà per la festa come in quei sette giorni,
per i sacrifici espiatori,
per gli olocausti,
le oblazioni e l'olio».
EZECHIELE

cap 46] Norme cultuali
1] Dice il Signore Dio:
«Il portico dell'atrio interno che guarda a oriente rimarrà chiuso nei sei giorni di lavoro;
sarà aperto il sabato e nei giorni del novilunio.
2] Il principe entrerà dal di fuori passando dal vestibolo del portico esterno e si fermerà presso lo stipite del portico,
mentre i sacerdoti offriranno il suo olocausto e il suo sacrificio di comunione.
Egli si prostrerà sulla soglia del portico,
poi uscirà e il portico non sarà chiuso fino al tramonto.
3] Il popolo del paese si prostrerà nei sabati e nei giorni del novilunio all'ingresso del portico,
davanti al Signore.
4] L'olocausto che il principe offrirà al Signore nel giorno di sabato sarà di sei agnelli e un montone senza difetti;
5] come oblazione offrirà un'efa per il montone,
per gli agnelli quell'offerta che potrà dare;
di olio un hin per ogni efa.
6] Nel giorno del novilunio offrirà in olocausto un giovenco senza difetti,
sei agnelli e un montone senza difetti;
7] in oblazione,
un'efa per il giovenco e un'efa per il montone e per gli agnelli quanto potrà dare;
d'olio,
un hin per ogni efa.
8] Quando il principe entrerà,
dovrà entrare passando per l'atrio del portico e da esso uscirà.
9] Quando verrà il popolo del paese davanti al Signore nelle solennità,
coloro che saranno entrati dalla porta di settentrione per adorare,
usciranno dal portico di mezzogiorno;
quelli che saranno entrati dal portico di mezzogiorno usciranno dal portico di settentrione.
Nessuno uscirà dal portico da cui è entrato ma uscirà da quello opposto.

10] Il principe sarà in mezzo a loro;
entrerà come entrano loro e uscirà come escono loro.

11] Nelle feste e nelle solennità l'oblazione sarà di un'efa per il giovenco e di un'efa per il montone;
per gli agnelli quello che potrà dare;
l'olio sarà di un hin per ogni efa.

12] Quando il principe vorrà offrire volontariamente al Signore un olocausto o sacrifici di comunione,
gli sarà aperto il portico che guarda ad oriente e offrirà l'olocausto e il sacrificio di comunione come li offre nei giorni di sabato;
poi uscirà e il portico verrà chiuso appena sarà uscito.

13] Ogni giorno tu offrirai in olocausto al Signore un agnello di un anno,
senza difetti;
l'offrirai ogni mattina.

14] Su di esso farai ogni mattina un'oblazione di un sesto di efa;
di olio offrirai un terzo di hin per intridere il fior di farina:
è un'oblazione al Signore,
la legge dell'olocausto quotidiano.

15] Si offrirà dunque l'agnello,
l'oblazione e l'olio,
ogni mattina:
è l'olocausto quotidiano».

16] Dice il Signore Dio:
«Se il principe darà in dono ad uno dei suoi figli qualcosa della sua eredità,
il dono rimarrà ai suoi figli come eredità.

17] Se invece egli farà sulla sua eredità un dono a uno dei suoi servi,
il dono apparterrà al servo fino all'anno dell'affrancamento,
poi ritornerà al principe:
ma la sua eredità resterà ai suoi figli.

18] Il principe non prenderà niente dell'eredità del popolo,
privandolo,
con esazioni,
del suo possesso;
egli lascerà in eredità ai suoi figli parte di quanto possiede,
perché nessuno del mio popolo sia scacciato dal suo possesso».

19] Poi egli mi condusse,
per il corridoio che sta sul fianco del portico,
alle stanze del santuario destinate ai sacerdoti,
dalla parte di settentrione:
ed ecco alla estremità di occidente un posto riservato.
20] Mi disse:
«Questo è il luogo dove i sacerdoti cuoceranno le carni dei sacrifici di riparazione e di espiazione e dove cuoceranno le oblazioni,
senza portarle fuori nell'atrio esterno e correre il rischio di comunicare la consacrazione al popolo».
21] Mi condusse nell'atrio esterno e mi fece passare presso i quattro angoli dell'atrio e a ciascun angolo dell'atrio vi era un cortile;
22] quindi ai quattro angoli dell'atrio vi erano quattro piccoli cortili lunghi quaranta cubiti e larghi trenta,
tutti d'una stessa misura.
23] Un muro girava intorno a tutt'e quattro e dei fornelli erano costruiti in basso intorno al muro.
24] Egli mi disse:
«Queste sono le cucine dove i servi del tempio cuoceranno i sacrifici del popolo».
EZECHIELE

cap 47] Il fiume della vita e spartizione della terra
1] Mi condusse poi all'ingresso del tempio e vidi che sotto la soglia del tempio usciva acqua verso oriente,
poiché la facciata del tempio era verso oriente.
Quell'acqua scendeva sotto il lato destro del tempio,
dalla parte meridionale dell'altare.
2] Mi condusse fuori dalla porta settentrionale e mi fece girare all'esterno fino alla porta esterna che guarda a oriente,
e vidi che l'acqua scaturiva dal lato destro.
3] Quell'uomo avanzò verso oriente e con una cordicella in mano misurò mille cubiti,
poi mi fece attraversare quell'acqua:
mi giungeva alla caviglia.
4] Misurò altri mille cubiti,
poi mi fece attraversare quell'acqua:
mi giungeva al ginocchio.
Misurò altri mille cubiti,
poi mi fece attraversare l'acqua:
mi giungeva ai fianchi.
5] Ne misurò altri mille:
era un fiume che non potevo attraversare,
perché le acque erano cresciute,
erano acque navigabili,
un fiume da non potersi passare a guado.
6] Allora egli mi disse:
«Hai visto,
figlio dell'uomo?
».
Poi mi fece ritornare sulla sponda del fiume;
7] voltandomi,
vidi che sulla sponda del fiume vi era un grandissima quantità di alberi da una parte e dall'altra.
8] Mi disse:
«Queste acque escono di nuovo nella regione orientale,
scendono nell'Araba ed entrano nel mare:
sboccate in mare,
ne risanano le acque.
9] Ogni essere vivente che si muove dovunque arriva il fiume,
vivrà:
il pesce vi sarà abbondantissimo,
perché quelle acque dove giungono,
risanano e la dove giungerà il torrente tutto rivivrà.

10] Sulle sue rive vi saranno pescatori:
da Engàddi a En-Eglaim vi sarà una distesa di reti.
I pesci,
secondo le loro specie,
saranno abbondanti come i pesci del Mar Mediterraneo.

11] Però le sue paludi e le sue lagune non saranno risanate:
saranno abbandonate al sale.

12] Lungo il fiume,
su una riva e sull'altra,
crescerà ogni sorta di alberi da frutto,
le cui fronde non appassiranno:
i loro frutti non cesseranno e ogni mese matureranno,
perché le loro acque sgorgano dal santuario.
I loro frutti serviranno come cibo e le foglie come medicina».

13] Dice il Signore Dio:
«Questi saranno i confini della terra che spartirete fra le dodici tribù d'Israele,
dando a Giuseppe due parti.

14] Ognuno di voi possederà come l'altro la parte di territorio che io alzando la mano ho giurato di dare ai vostri padri:
questa terra sarà in vostra eredità.

15] Ecco dunque quali saranno i confini del paese.
A settentrione,
dal Mar Mediterraneo lungo la via di Chetlòn fino a Zedàd;

16] il territorio di Amat,
Berotà,
Sibràim,
che è fra il territorio di Damasco e quello di Amat,
Cazer-Ticòn,
che è sulla frontiera di Hauràn.

17] Quindi la frontiera si estenderà dal mare fino a Cazer-Enòn,
con il territorio di Damasco e quello di Amat a settentrione.
Questo il lato settentrionale.

18] A oriente,
fra l'Hauràn,
Damasco e Gàlaad e il paese d'Israele,
sarà di confine il Giordano,
fino al mare orientale,
e verso Tamàr.
Questo il lato orientale.

19] A mezzogiorno,
da Tamàr fino alle acque di Meriba-Kadès,
fino al torrente verso il Mar Mediterraneo.
Questo il lato meridionale verso il Negheb.
20] A occidente,
il Mar Mediterraneo,
dal confine sino davanti all'ingresso di Amat.
Questo il lato occidentale.
21] Vi spartirete questo territorio secondo le tribù d'Israele.
22] Lo dividerete in eredità fra voi e i forestieri che abitano con voi,
i quali hanno generato figli in mezzo a voi;
questi saranno per voi come indigeni fra gli Israeliti e tireranno a sorte con voi la loro parte in mezzo alle tribù d'Israele.
23] Nella tribù in cui lo straniero è stabilito,
la gli darete la sua parte».
Parola del Signore Dio.
EZECHIELE

cap 48] Le tribù d’Israele
1] Questi sono i nomi delle tribù:
dal confine settentrionale,
lungo la via di Chetlòn che conduce ad Amat,
fino a Cazer-Enòn,
con a settentrione la frontiera di Damasco e lungo il confine di Amat,
dal lato d'oriente fino al mare,
sarà assegnata a Dan una parte.
2] Sulla frontiera di Dan,
dal limite orientale al limite occidentale:
Aser,
una parte.
3] Sulla frontiera di Aser,
dal limite orientale fino al limite occidentale:
Neftali,
una parte.
4] Sulla frontiera di Neftali,
dal limite orientale fino al limite occidentale:
Manàsse,
una parte.
5] Sulla frontiera di Manàsse,
dal limite orientale fino al limite occidentale:
Efraim,
una parte.
6] Sulla frontiera di Efraim,
dal limite orientale fino al limite occidentale:
Ruben,
una parte.
7] Sulla frontiera di Ruben,
dal limite orientale fino al limite occidentale:
Giuda,
una parte.
8] Sulla frontiera di Giuda,
dal limite orientale fino al limite occidentale,
starà la porzione che preleverete,
larga venticinquemila cubiti e lunga come una delle parti dal limite orientale fino al limite occidentale:
in mezzo sorgerà il santuario.
9] La parte che voi preleverete per il Signore avrà venticinquemila cubiti di lunghezza per ventimila di larghezza.

10] Ai sacerdoti apparterrà la parte sacra del territorio,
venticinquemila cubiti a settentrione e diecimila di larghezza a ponente,
diecimila cubiti di larghezza a oriente e venticinquemila cubiti di lunghezza a mezzogiorno.
In mezzo sorgerà il santuario del Signore.

11] Essa apparterrà ai sacerdoti consacrati,
ai figli di Zadòk,
che furono fedeli alla mia osservanza e non si traviarono nel traviamento degli Israeliti come traviarono i leviti.

12] Sarà per loro come una parte sacra prelevata sulla parte consacrata del paese,
cosa santissima,
a fianco del territorio assegnato ai leviti.

13] I leviti,
lungo il territorio dei sacerdoti,
avranno venticinquemila cubiti di lunghezza per diecimila di larghezza:
tutta la lunghezza sarà di venticinquemila cubiti e tutta la larghezza di diecimila.

14] Essi non ne potranno vendere ne permutare,
ne potrà essere alienata questa parte migliore del paese,
perché è sacra al Signore.

15] I cinquemila cubiti di lunghezza che restano sui venticinquemila,
saranno terreno profano per la città,
per abitazioni e dintorni;
in mezzo sorgerà la città.

16] Le sue misure saranno le seguenti:
il lato settentrionale avrà quattromilacinquecento cubiti;
il lato meridionale,
quattromilacinquecento cubiti;
il lato orientale quattromilacinquecento cubiti e il lato occidentale quattromilacinquecento cubiti.

17] I dintorni della città saranno duecentocinquanta cubiti a settentrione,
duecentocinquanta a mezzogiorno,
duecentocinquanta a oriente e duecentocinquanta a ponente.

18] Rimarrà accanto alla parte sacra un terreno lungo diecimila cubiti a oriente e diecimila a occidente,
i cui prodotti saranno il cibo per coloro che prestan servizio nella città,

19] i quali saranno presi da tutte le tribù d'Israele.
20] Tutta la zona sarà di venticinquemila cubiti per venticinquemila.
Preleverete,
come possesso della città,
un quarto della zona sacra.
21] Il resto,
da una parte e dall'altra della zona sacra e del possesso della città,
su un fronte di venticinquemila cubiti della zona sacra a oriente,
verso il confine orientale,
e a ponente,
su un fronte di venticinquemila cubiti verso il confine occidentale,
parallelamente alle parti,
sarà per il principe.
La zona sacra e il santuario del tempio rimarranno in mezzo,
22] fra il possesso dei leviti e il possesso della città,
e fra cio che spetta al principe;
quel che si trova tra la frontiera di Giuda e quella di Beniamino sarà del principe.
23] Per le altre tribù,
dalla frontiera orientale a quella occidentale:
Beniamino,
una parte.
24] Al lato del territorio di Beniamino,
dalla frontiera orientale a quella occidentale:
Simeone,
una parte.
25] Al lato del territorio di Simeone,
dalla frontiera orientale a quella occidentale:
Issacar,
una parte.
26] Al lato del territorio di Issacar,
dalla frontiera orientale a quella occidentale:
Zàbulon,
una parte.
27] Al lato del territorio di Zàbulon,
dalla frontiera orientale a quella occidentale:
Gad,
una parte.
28] Al lato del territorio di Gad,
dalla frontiera meridionale verso mezzogiorno,
la frontiera andrà da Tamàr alle acque di Meriba-Kadès e al torrente che va al Mar Mediterraneo.
29] Questo è il territorio che voi dividerete a sorte in eredità alle tribù d'Israele e queste le loro parti,
dice il Signore Dio.
30] Queste saranno le uscite della città:
sul lato settentrionale:
quattromilacinquecento cubiti.
31] Le porte della città porteranno i nomi delle tribù d'Israele.
Tre porte a settentrione:
la porta di Ruben,
una;
la porta di Giuda,
una;
la porta di Levi,
una.
32] Sul lato orientale:
quattromilacinquecento cubiti e tre porte:
la porta di Giuseppe,
una;
la porta di Beniamino,
una;
la porta di Dan,
una.
33] Sul lato meridionale:
quattromilacinquecento cubiti e tre porte:
la porta di Simeone,
una;
la porta di Issacar,
una;
la porta di Zàbulon,
una.
34] Sul lato occidentale:
quattromilacinquecento cubiti e tre porte:
la porta di Gad,
una;
la porta di Aser,
una;
la porta di Neftali,
una.
35] Perimetro totale:
diciottomila cubiti.
La città si chiamerà da quel giorno in poi:
la è il Signore.

http://yeshuahamashiachnotzri.blogspot.com



-------------------------------------------------------------------------------







Signoraggio Network title="Signoraggio Network"/>SovranitaMonetaria.org
Aiutaci! e ... sopratutto aiutati!





http://yeshuahamashiachnotzri.blogspot.com