CARNEFICE GIUDICI

la potente macchina mediatica massonica finanziaria ha paura, e questo è una ottima patente di promozione per Donald TRUMP: dopo tutto chi non sarebbe orgoglioso della Frase di Mussolini che ha detto: "meglio un giorno da leone che 100 da pecora?" LE FRASI GIUSTE SONO GIUSTE IN SE STESSE! inoltre, quale democrazia massonica senza sovranità monetaria: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE, è mai esistita dopo la seconda guerra mondiale? CHI NON SCEGLIE Donald TRUMP: SCEGLIE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE OVVIAMENTE! "L'Europa, terra in cui il fascismo è nato, guarda con sgomento l'ascesa di Donald Trump", scrive il Times, sottolineando come ci sia grande preoccupazione a Londra, Parigi e Berlino: "L'Europa sa che le democrazie possono collassare".
=============
Siria: giornalisti sotto attacco nella provincia di Latakia. sono MOLTEPLICI I DELITTI E LE VIOLAZIONI INTERNAZIONALI CHE LA TURCHIA STA COMMETTENDO: LEGA ARABA, NATO ED USA NE PAGHERANNO IL PREZZO! 01.03.2016 Un gruppo di giornalisti russi e stranieri sono si sono imbattuti in un bombardamento di artiglieria nella provincia di Latakia nel nord della Sira. Lo ha comunicato il corrispondente di RIA Novosti. L'incidente è avvenuto martedi pomeriggio non lontano dalla città di confine di Kessab. In tutto sono stati sparati otto proiettili. I giornalisti hanno dovuto abbandonare immediatamente il luogo, e sono stati poi evaquati dagli autoblindo dei militari della base Khmeimim.
Sono state ferite alcune persone, tutti sono stranieri, secondo i dati preliminari, cittadini cinesi, canadesi e bulgari. Come comunicato dal rappresentante del ministero della Difesa russo, generale maggiore Igor' Konashenkov, l'attacco proveniva dal territorio della Turchia: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2191667/siria-attacco-giornalisti.html#ixzz41fcxllf4
===============
mi piace vedere la LEGA ARABA totalmente nel panico: "se lo meritano" dato che, con i satana della CIA: governo occulto e parallelo NWO SpA FED, loro avevano progettato di distruggere Europa Israele e tutte le Nazioni del mondo!

SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA ] diciamo che, era impossibile da pensare, che, non sarebbe mai dovuta giungere la tua ora di dover pagare tutti i tuoi delitti dal giorno del tuo maledetto esoterico lussurioso profeta, ad oggi! MOLTI ANALISTI DI GEOPOLITICA PENSANO CHE: "I SATANA" STANNO ARMANDO, una riottosa EUROPA (che mai aggredirebbe la Russia) PER DISINTEGRARE LA LEGA ARABA!

CHI è dalla parte del Nuovo Ordine Mondiale SPA FED SPA BCE, SPA FMI CIA BILDENBERG? lui andrà da Satana: e condividerà il suo futuro di distruzione disperazione e morte, che: LUCIFERO JABULLON è lo ideologo del NWO OLIGARCHIA MASSONICA DI SALAFITI FARISEI! COSA LE LOBBY GAY HANNO FATTO PER DIFENDERE IL GENOCIDIO DEI MARTIRI CRISTIANI NEL MONDO: e per difendere ISRAELE, la PAtria di tutti gli ebrei? CERTO, fosse SOLTANTO PER QUESTO, loro SONO DA SATANA E SATANA è IL LORO PADRE! i furbi prendono la strada in discesa del potere(politico finanziario e religioso) e del successo: che porterà all'inferno, mentre gli stupidi prendono la strada in salita: la ascesi, la rinuncia, il sacrificio: che porterà in Paradiso!
 ================
questi bastardi NAZISTI: GENOCIDIO MERKEL Pravy Sector CIA CECCHINI GOLPE, BOIA BILDENBERG! loro si mettono le mine, e loro si ammazzano da soli! ] GIà NON RIDE SEMPRE LA MOGLIE DELL'ASSASSINO MASSONE! [ 1 MAR - Un mezzo militare é saltato su una mina nel Donbass: almeno tre soldati ucraini sono morti e almeno altri due sono rimasti feriti. Lo riporta l'amministrazione regionale di Lugansk, precisando che i soldati deceduti appartenevano all'80esima brigata e che la tragedia é avvenuta oggi sulla strada tra Novotoshkovskoe e Gorskoe.
===========
CIOè, VOI VOLETE INTERAGIRE CON MASSONI, BILDENBERG, GENDER FARISEI USURAI SATANISTI DARWIN CIA CANNIBALI E TROIE, GOVERNO MERKEL LUCIFERINI, OCCULTO GOVERNO KABBALAH GMOS TALMUD AGENDA, REGIME TECNOCRATICO FINANZIARIO PARALLELO SPA FMI NWO: POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ENLIGHTENED I DEMONI OLIGARCHIA? NO! VOI INTERAGITE SOLTANTO CON ME! ] [ TEHERAN, 1 MAR - "Abbiamo dimostrato il nostro amore per la pace e la stabilità e che vogliamo interagire con il mondo": è quanto ha affermato il presidente della Repubblica iraniana, Hassan Rohani, all'indomani dei risultati ufficiali, pur se ancora non definitivi, del voto del 26 febbraio per il nuovo Parlamento e la nuova Assemblea degli Esperti, assise di religiosi che dovrà scegliere la prossima Guida Suprema.
======
MA TU VEDI CHE CAZZO HANNO FATTO, I SAUDITI SALAFITI WAHHABITI, CHE CONTROLLANO LA LEGA ARABA, E QUEL GAY DI AL-SISSI DI EGITTO, A QUESTO POVERO RAGAZZO INNOCENTE!! ROMA, 1 MAR - Giulio Regeni è stato interrogato per sette giorni prima di essere ucciso: le ferite ritrovate sul suo corpo dimostrano che le torture sarebbero avvenute ad intervalli di 10-14 ore. "Questo significa che chiunque sia accusato di averlo ucciso, lo stava interrogando per ottenere informazioni". Lo riferiscono in esclusiva alla Reuters - che pubblica la notizia sul suo sito - due fonti della procura egiziana che a loro volta riportano la testimonianza di Hisham Abdel Hamid, direttore del dipartimento di medicina legale del Cairo, che ha eseguito l'autopsia.
=========
QUESTI HANNO UN PROFETA MAOMETTO ESOTERISTA: PEDOFILO MISOGINO POLIGAMO OMOFOBO, STUPRATORE, ASSASSINO SERIALE, MANIACO RELIGIOSO, PIRATA, LADRO, PLURI OMICIDA SERIALE, INDEMONIATO, ERETICO, BLASFEMO, APOSTATA: IDOLATRA, DI CUI NESSUNO PUò FARE UNA QUALCHE CRITICA: PER NON INCORRERE NELLA PENA DI MORTE, GIUDICATE VOI STESSI, DA SOLI, SE DOBBIAMO MORIRE TUTTI NOI, O SE DEVONO MORIRE TUTTI LORO! ] [ La guardia del corpo che aveva ucciso il governatore della provincia pachistana del Punjab Salman Taseer perché aveva criticato la legge anti blasfemia è stato impiccato stamane in una prigione di Rawalpindi. Lo riferiscono i media locali. Mumtaz Qadri, reo confesso e condannato a morte da un tribunale anti terrorismo, aveva assassinato il politico nel gennaio del 2011. La notizia dell'esecuzione ha gia' sollevato diverse proteste dei fondamentalisti islamici. Il corpo di Qadri è stato consegnato ai familiari. E' previsto un funerale nel parco Liaqat Bagh Rawalpindi, dove nel 2007 è stata uccisa la leader Benazir Bhutto. Secondo la stampa, si prevede la partecipazione di una grande folla proveniente da tutto il Paese. E' stata rafforzata la sicurezza nella capitale per pausa di disordini. Alcuni dimostranti si sono radunati alla periferia e hanno bloccato un'autostrada. Altre proteste sono in corso nella metropoli di Karachi e a Lahore.
=======
tutte le forze che NON SONO SOTTO IL CONTROLLO SAUDITA E TURCO ADERISCONO ALLA TREGUA! Siria: più di 1200 opposizionisti aderiscono alla tregua, 01.03.2016 In Siria più di 1200 opposizionisti della provincia di Daraa, che prima si erano opposti all’esercito governativo, hanno aderito all’accordo sulla cessazione delle ostilità. "Ci aspettiamo che nei prossimi giorni saranno firmati nuovi accordi nell'ambito del processo di tregua nazionale", ha dichiarato il governatore della provincia Mohammed Khaled al-Hannus, citato da RIA Novosti. L'agenzia ha evidenziato che ai negoziati per la firma dell'accordo della tregua hanno partecipato il capo del servizio nazionale di sicurezza della provincia di Daraa, generale di brigata Uafik Nasser, i membri dell'Esercito libero siriano, la formazione "Brigata al-Yarmuk" e una serie di autodifese locali. I guerriglieri del fronte "al-Nusra" hanno tentato di far fallire i negoziati per la tregua, bloccando una delle strade di Ebta-Dar. Ciononostante la loro azione non ha influito sullo svolgimento dell'evento.
    Correlati:
Francia: necessità di creare gruppo per controllo tregua in Siria
Siria: al-Nusra attacca i quartieri curdi di Aleppo: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2187851/siria-opposizionisti-tregua.html#ixzz41dgwBhCa

Nichi VENDOLA e l'utero in affitto ] anche il Presidente della Camera Boldrini, esprime riserve circa la maternità surrogata! [ QUESTO è ALTO TRADIMENTO: DA PARTE DI ALCUNI POLITICI CHE DOVREBBERO ESSERE ESEMPIO DI LEGALITà E DI RISPETTO DELLE LEGGI DELLO STATO! ] #Nichi #VENDOLA ha reso orfano della madre un bambino, ha eluso la costituzione e le leggi della Repubblica, ma questo Nichi VENDOLA non era un uomo di sinistra? PER SODDISFARE IL SUO DESIDERIO DI PALADINO DEI POVERI, e degli oppressi è andato all'estero come un facoltoso signore.

KingxKingdom ha pubblicato un commento #322 Bush, system masonic, scam, occult power, IMF NWO, 187AUDIOHOSTEM --- but, just because I am the enemy of all? just that: it shows that I'm really an honest man! --- ma, proprio perché io sono il nemico di tutti? proprio questo: dimostra, che, io sono veramente un uomo onesto!
#666 IMF NWO Rothschild, 187AUDIOHOSTEM ---- WHOEVER can see, like, you're a dead skeleton head .. and certainly, I am your enemy

KingxKingdom 04/26/2013 16:30 SYRIA - UNITED STATES US intelligence accuses Damascus of using nerve gas. US Secretary of Defence Chuck Hagel recently stressed that the new intelligence assessment is not a sufficient basis for military intervention. However, he warned that the use of such weapons "violates every convention of warfare." -- ANSWER -- So, is it true that you are evil people, 1. anyone can introduce chemical weapons in the country! 2. Al Queada, etc. .. the ethnic cleansing of the Salafis against minorities, against defenseless people, etc. .. this does not violate your rules of the game for you? is not your: violates every convention of warfare."

187AUDIOHOSTEM SAID ME: [ WHOEVER TOLD YOU THAT IS YOUR>>ENEMY ] ANSWER [ certo vi ammazzerò tutti come bestie!

secondo voi, Dio farà costruire il Suo Tempio: ad un usurai SpA FED, massone culto, satanista fariseo, Talmud apostasia, e kabbalah magia NERA? ok! voi potete provarci! IL TEMPIO è DEL RE, ED IL RE è LA SUA LEGGE! IL MIO DESIDERIO ATTUALE è COSTRUIRE IL TEMPIO EBRAICO SUL SINAI IN ARABIA SAUDITA!

Erdogan deve essere giustiziato insieme a SALMAN: DA UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE, o Nazionale, per genocidio del popolo siriano! Tutti i siriani devono dimostrare la loro identità, oppure, saranno messi a morte! Salafiti hanno fatto il genocidio ed hanno sostituito i siriani con Egiziani, Turchi, Ecc.. e così hanno fatto con i Palestinesi: QUESTI SOSTITUISCONO I POPOLI, CON LA AGGRAVANTE CHE IN SIRIA HANNO FATTO LA PULIZIA ETNICA DEI SIRIANI!

OK, voi AVETE APPREZZATO molto la mia piccola preghiera di oggi, e che farete voi, quando voi conoscerete le benedizioni e le preghiere e gli insegnamenti del mio Sommo Sacerdote Ebreo nel mio Tempio Ebraico?

BOIA: CAMERON, NAZISTI MERKEL PRAVY SECTOR, CIA 666 NATO, SATANISTI ASSASSINI NAZISTI, FARISEI GENDER DARWIN, USURAI AIPAC: PARASSITI: NAZISTI, LADRI TRADITORI, SPERGIURI, SACRILEGHI, SPA FED, SPA BCE: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE: GOVERNO MONDIALE OCCULTO E PARALLELO: OBAMA è UN ATTORE, INSIEME A TUTTI I POLITICI! LA DEMOCRAZIA UE TROIA DEI NAZISTI ] La Crimea e Sebastopoli sono entrati far parte della Russia dopo il referendum del marzo 2014. La riunificazione con la russia è stata sostenuta dal 96,77% di abitanti della Crimea e dal 95,6% di quelli di Sebastopoli.

MA, SE gli schiavi felici dei Bildenberg, in UE USA, I MASSONI LADRI E TRADITORI: anticristo Merkel Cameron, loro SONO FELICI DI PAGARE LE TASSE, AL LORO DIO e padrone INVISIBILE: il fariseo Talmud ROTHSCHILD sPa? ok! si accomodino pure! ma, la smettano di minacciare il mondo! SE POI, PER MOTIVAZIONI CONTABILI DEVONO FARE UNA GUERRA: A QUALCUNO IN OGNI MODO? POI, CHI è PIù NAZISTA DELLA LEGA ARABA E DELLA COREA DEL NORD? ANDASSERO A FARE LA GUERRA CONTRO DI LORO!

gli attori di questa farsa calunniosa, sanzioni economiche e commerciali: nuova schizofrenia di massoni e satanisti come Cameron, nuova artificiale guerra fredda: di UE contro Russia? è nata da un Golpe in Ucraina Kiev Maidan di cecchini della CIA, e un conseguente repressione genocidio annientamento delle identità politiche e culturali: delle popolazioni russofone a Sud del Paese! ed il minimo che la Russia poteva fare, è proprio quello che ha fatto, impedire al NWO NATO SpA FED, di commettere il genocidio e il pogrom contro i popoli russofoni che erano stati aggrediti! IO HO ORDINATO ALLA RUSSIA LA SUA CONDOTTA ETICA!

non c'è nessun elemento: politico, logico, economico, strategico che ipotizerebbe un interesse di invasione da parte della Russia contro la Europa, questa è una favola bestiale della NATO e della CIA, che hanno avuto l'obbligo e il compito di attaccare la Russia, per nascondere il fallimento crollo e le truffe del sistema monetario mondiale!

SE LA RUSSIA INVADESSE IL TERRITORIO DELLA NATO (schizofrenia paranoia maniacale interna alla NATO 666 SpA FED CIA: il governo occulto parallelo al NWO): poi, la Russia NON SAREBBE PIù LEGITTIMATA AD USARE LE ATOMICHE TATTICHE CONTRO LE installazioni militari delle NAZIONI CONFINANTI! La Romania regala mezzi militari all’Ucraina, 29.02.2016 Bucarest ha donato a Kiev mezzi militari per le forze armate ucraine. Lo ha comunicato lunedi l’ufficio stampa del ministero della Difesa romeno: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2187130/romania-regalo-ucraina.html#ixzz41af6qGqz

La caduta della Turchia è inarrestabile, IL GIOCO CRIMINALE SUNNITA è SFACCIATAMENTE SPORCO! E GLI USA: PENSANO, PROGETTANO: DI FARE DISINTEGRARE: INSIEME: UE E RUSSIA UNO CONTRO L'ALTRO (ELIMINARE I CRISTIANI), QUINDI GLI USA NON POSSONO CONDURRE IL GIOCO IN MEDIO ORIENTE, E SE, LA RUSSIA NON VIENE PRIMA AGGREDITA DALLA EUROPA? ISLAMICI AFFOGHERANNO, TRA DI LORO E CONTRO LA RUSSIA, IN UN MARE DI SANGUE! 29.02.2016( Secondo lo Hurriyet Daily, le autorità turche, a causa delle loro ambizioni neoimperiali e dei loro calcoli strategici, stanno sempre più affondando nel caos il paese. Ankara vede i vicini regionali come nemici, e i suoi alleati occidentali gli voltano le spalle. Affinché in Medio Oriente si stabilisca la pace, è necessario rispondere ad alcune domande. Tra le quali: si renderanno conto un giorno gli islamisti turchi che le loro ambizioni neo-imperiali sono sproporzionate rispetto alle loro forze e alla loro influenza nella regione? Potranno un giorno i sunniti frenare la loro brama di espansione religiosa? Potranno un giorno i sunniti arrestare autonomamente la radicalizzazione senza l'intervento di paesi non musulmani? Secondo l'autore dell'articolo, la risposta a queste domande è negativa: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2186540/caduta-inarrestabile-turchia.html#ixzz41acy5iPx

è UNA PIAGA PARALIZZANTE DELL'OCCIDENTE MASSONICO: I CAMERIERI DEI BANCHIERI, POI TUTTI GLI ALTRI, POSSONO MORIRE! QUESTO è UN CATTIVO ESEMPIO DI MAGISTRATURA ORDINARIA, CHE NON è IL GRADO DI DIFENDERE L'INTERESSE COLLETTIVO! PERCHé ALCUNE CAUSE DI UTILITà SOCIALE: POSSONO SOLTANTO ESSERE DI COMPETENZA DI UNA MAGISTRATURA STRAORDINARIA! ALCUNE FAIDE INTERNE: POSSONO PORTARE ALLA CHIUSURA DI AZIENDE, ASSOCIAZIONI, SINDACATI, ECC.. QUINDI è NECESSARIA UNA MAGISTRATURA SPECIALE: QUANDO SI RAVVISA LA PUBBLICA UTILITà! NEW YORK, 29 FEB - Il bunker in Florida dove Jfk sarebbe stato messo al riparo in caso di attacco nucleare potrebbe chiudere ben presto i battenti. Costruita per 'salvare' il presidente nel caso la terza guerra mondiale fosse scoppiata durante le sue vacanze al mare nel Sunshine State, la struttura - chiamata Hotel - è oggi un'attrazione turistica, insieme alla vecchia stazione della Guardia Costiera a Peanut Island. E' al centro però di una lunghissima battaglia legale tra le autorità portuali che sono proprietarie dell'isola, e il museo marittimo di Palm Beach che gestisce il sito. Una guerra che potrebbe portare alla chiusura dei cancelli per mancanza di risorse.

ERDOGAN E SALMAN NON RISPETTANO NEANCHE LA SACRALITà DI UN FUNERALE: SONO LE BESTIE DI SATANA, E NON C'è NULLA DI UMANO IN LORO! BEIRUT, 29 FEB - L'Isis ha rivendicato un attentato suicida che oggi in Iraq ha provocato almeno 25 morti durante i funerali di un miliziano sciita. Lo riferisce il Site sul suo account Twitter. L'attacco è avvenuto a Muqdadiya, nella provincia di Diyala, circa 80 chilometri a nord-est di Baghdad. L'esplosione ha anche provocato una quarantina di feriti.

Casa Bianca, 'Trump preoccupa' Portavoce Obama, crea allarme in altri Paesi. CERTO, CHE CREA DELLE PREOCCUPAZIONI NEI MASSONI DEGLI ALTRI PAESI, DUBITO IO, CHE VOI ABBIATE UN MINIMO DI RISPETTO PER LA VERA VOCE DEI POPOLI! E IL VOSTRO PROBLEMA è SOLTANTO QUELLO CHE, DONAD TRUMP NON HA PRESO I SOLDI, CHE QUELLA CORROTTA DI HILLARY CLINTON HA PRESO! NEW YORK, 29 FEB - Donald Trump suscita "preoccupazione e allarme" anche al di fuori degli Stati Uniti. Queste, alla vigilia del Super Tuesday, le parole del portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, che ha ribadito come per Barack Obama "Trump non diventerà mai presidente". Quello che dice il tycoon - ha aggiunto il portavoce - "e' chiaro che ha un impatto sulla reputazione del nostro Paese".

Siria: ong, nuovi raid turchi su curdi [ COME RAID TURCHI? LA TURCHIA DI ERDOGAN VIVE NEL DISPREZZO DELLA COMUNITà INTERNAZIONALE ] è Colpite postazioni nella provincia di Raqqa BEIRUT, 29 FEB - Nuovi bombardamenti dell'artiglieria turca sulle milizie curde dell'Ypg in Siria sono segnalate oggi dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Secondo l'organizzazione, che ha sede in Gran Bretagna ma conta su una vasta rete di informatori in Siria, sono state colpite postazioni nella provincia di Raqqa, in particolare nella cittadina di Tal Abyad, sul confine con la Turchia, e quella di Monbahteh.

nel fare i genocidi? I TURCHI SONO I MIGLIORI! ISTANBUL, 29 FEB - Una delegazione di deputati ed esponenti curdi, di cui fa parte anche il leader del partito Hdp, Selahattin Demirtas, ha iniziato questo pomeriggio un sit-in nel 'Centro culturale Dicle Firat' di Sur, centro storico di Diyarbakir nel sud-est della Turchia, per protestare contro il coprifuoco totale nella città, giunto oggi al 90esimo giorno, che è stato imposto nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. Il gruppo ha in programma di proseguire il sit-in insieme alle famiglie degli abitanti del posto - alcuni dei quali sono rimasti intrappolati tra gli scontri - fino a mercoledì, quando è prevista una marcia pacifista fino alla zona 'vietata' per chiedere la fine delle ostilità. La scorsa settimana l'Hdp aveva lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro" di circa 200 civili intrappolati, tra cui diversi bambini, "al di fuori della zona di conflitto".

preghiamo per tutte le persone che muoiono ingiustamente, e prematuramente: dai minatori russi, a tutti coloro che muoiono per incidenti, in tutto il mondo: LA NOSTRA COMPASSIONE ACCOMPAGNI QUESTI NOSTRI FRATELLI DAVANTI AL TRONO DI DIO! Eterno riposo dona loro o Signore JHWH holy, fai splendere tu, su di loro: la luce della consolazione e della felicità, concedi loro il premio delle loro fatiche e delle loro speranze, la tua grazia come un oceano sommerga le colpe dei loro peccati, e la tua consolazione sia anche con loro e con le loro famiglie, amen!

la maledizione dei salafiti sauditi, si è abbattuta sulla LEGA ARABA, e su tutto il genere umano, al punto tale che, soltanto Unius REI potrebbe salvare questa situazione, da una rovina definitiva e senza speranza!

QUESTA MUSULMANA PAZZA, PIENA DI ODIO è DIVENTATA IL SIMBOLO DELLA LEGA ARABA SHARIA E IL SIMBOLO DELL'ISLAM! ERA LA TATA, CHE HA DECAPITATO IL SUO BAMBINO ED HA APPICCATO IL FUOCO ALL'APPARTAMENTO! ADESSO CHIAMATE ABU MAZEN A GIUSTIFICARLA! ] [  29.02.2016) A Mosca è stata arrestata una donna alla stazione della metropolitana sospettata dell’uccisione di un bambino, il cui corpo decapitato è stato scoperto dopo l’incendio di un appartamento nella zona nord-ovest della capitale. Lo ha comunicato il portavoce ufficiale del Comitato investigativo di Mosca, Yuliya Ivanova, all’agenzia “Moskva”. "Nella zona della fermata della metropolitana Oktyabr'skoe pole è stata arrestata una donna con il sospetto di aver ucciso un bambino, di cui era tata" ha detto Ivanova. Secondo il canale televisivo REN TV, la donna in hijab era in possesso della testa mozzata del bambino e minacciava di farsi esplodere: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2184224/arresto-donna-mosca.html#ixzz41ZuPNmcS

il problema della LEGA ARABA SHARIA, è SEMPLICE! loro non possono prendere il loro mondo: ALLAH AKABAR, per portarselo su di un altro pianeta: QUINDI, o loro uccideranno tutti noi, o noi uccideremo tutti loro! ORMAI ISLAMICI, GENDER DARWIN FARISEI SPA FED, NWO CIA, LORO SONO DIVENTATI GLI ALIENI PREDATORI E NOI LE LORO VITTIME IN QUESTO PIANETA!

la maledizione di Allah Akbar e del suo falso profeta: Maometto il cancro dell'inferno! ] questa è una religione islamica corrotta: dal nazismo sharia di dogmatici assassini seriali: sotto egida ONU Bildenberg: tutto il demone di religione Mecca Caaba: dove il loro verme non muore e dove il loro fuoco non si consuma! MOGADISCIO: 28 febbraio 2016 [ Un duplice attentato in Somalia ha causato oggi la morte di 13 persone e il ferimento di almeno altre 20. Lo riferiscono fonti di polizia. Gli attacchi si sono verificati a Baidoa, città a nord est di Mogadiscio: entrambi gli attentati hanno colpito due ristoranti. Il primo ristorante è stato colpito da un'autobomba, il secondo, situato nelle vicinanze, da un kamikaze. Entrambi i ristoranti sono centrali e frequentati da impiegati e residenti. Gli attacchi, secondo quanto riportano media locali, sono stati rivendicati dal gruppo islamista somalo di al Shabaab.

la maledizione di Allah Akbar e del suo falso profeta! ] questa è una religione islamica corrotta: dal nazismo sharia di dogmatici assassini seriali: sotto egida ONU Bildenberg!  [ BEIRUT, 29 FEB - Sale a 25 uccisi il bilancio dell'attentato suicida compiuto nel nord-est dell'Iraq contro un raduno di miliziani sciiti che celebravano un funerale di un loro commilitone. Lo riferiscono fonti locali, secondo cui tra i morti nell'attacco di Muqdadiya, nella regione nord-orientale di Diyala, c'è anche Diya Ghazal Tamimi, capo di una delle milizie filo-iraniane accusate di crimini commessi contro la comunità sunnita locale.

3WW nuclear ] quando le truppe della NATO invaderano la RUSSIA, poi, le atomiche tattiche: da utilizzare nei territori dell'aggressore, diventeranno legali sul piano della difesa strategica, E SUL PIANO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE. La RUSSIA DEVE PREPARSI AD UNA GUERRA DI CONTENIMENTO DELLA AGGRESSIONE DELLA NATO: SUL FRONTE EUROPEO: sia, CON LE STRUTTURE SOTTERRANEE, che con le ARMI SEGRETE!!

shalom salam R:رد:salam رد:salam كويتي بحق ! ياصديقي انا رجل لا يوجد كلنا واحد الغني والفقير واحد عند الله من الممكن Inviato a: az99920 my big friend e brother in Kuweit
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] voi umani, siete incastrati nei poteri satanici del NWO, e certo, senza di me, voi non potrete mai uscire da questa trappola mortale ]
 [ 666 NWO CIA canniballs Synnek1 youtube master [ I see: under the influence of occult powers? Exclusionary Power? why? ] ANSWER [ KingxKingdom [ all your technology, and his occult power, is not a problem for the Kingdom of God, that I represent!
Synnek1 [ very good my friend...>;-)
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] in realtà, nessuno dovrebbe errare o andare in confusione, circa, la funzione politica: di Unius REI, io sono soltanto un giudice di pace, un mediatore: per coloro che: sono tutti "uomini di buona volontà", che, loro cercano la pace!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] ovviamente, a tradimento, falsi cristiani, e islamici, e sacerdoti di satana DEL NWO, I MASSONI, FARISEI SPA FED, hanno caricato i video del martirio dei cristiani, ed hanno fatto chiudere per copyright molti miei canali di youtube: TUTTI CANALI CHE MI SONO COSTATI TANTI SACRIFICI! TUTTI LORO BRUCERANNO NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE! Perché i farisei hanno fatto tutte le leggi per far cadere nella loro trappola i popoli innocenti! e così ogni perversione sessule, e ogni ingiustizia, crimine, ipocrisia menzogna, corruzione: ecc.. cinismo, malvagità, egoismi, e ogni peccato, si sono diffusi per tutto il mondo!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Dirty Game: Imported Mercenaries https://www.youtube.com/watch?v=uq7cX6M0Rn4
Re Israele Kingdom Universal Unius REI
 (modificato)
Assad Adviser: West’s “Moderate Rebels” are the “only opposition in the world who are agents of foreign countries” ] diciamo agents of foreign countries al 80% ! [ OVVIAMENTE, QUESTO è SOLTANTO UN LATO DELLA VERITà, ED è IN SE, UNA VERITà PARZIALE: di un problema irrisolto all'interno dell'ISLAm dogmatico, dei salafiti, che non ha maturato concetti di convivenza pacifica, o concetti di tolleranza e libertà di religione. QUELLO CHE SI STA FACENDO CONTRO IL POPOLO SIRIANO, è UNA GUERRA di invasione, con truppe di terroristi islamici che nulla hanno in comune con le rivendicazioni del popolo siriano: è tutta GEOPOLITICA, PER LA CONQUISTA DEL MONDO. Ma che, le false democrazie massoniche, senza sovranità monetaria, di un regime bildenberg siano diventate: il supporto dei salafiti nazisti assassini seriali? questo può essere l'assurdo dell'assurdo, più assurdo!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

MA TUTTO QUESTO, PUò AVERE UN SIGNIFICATO, SOLTANTO PER SOSTENITORI SATANA! BAGHDAD, 29 FEB - E' salito a 73 il bilancio delle vittime del duplice attentato suicida di ieri in un mercato di Sadr City, il distretto sciita della capitale irachena Baghdad. Lo hanno reso noto funzionari iracheni.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Assad Adviser: West’s “Moderate Rebels” are the “only opposition in the world who are agents of foreign countries”
globalresearch.ca http://www.globalresearch.ca/assad-adviser-wests-moderate-rebels-are-the-only-opposition-in-the-world-who-are-agents-of-foreign-countries/5510527
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN HITLER Sharia ] come puoi notare sul mio profilo, io ho messo la immagine della CUPOLA DELLA ROCCIA, perché io sono un costruttore e non voglio essere costretto a demolire nulla! Ed ovviamente, io sono il Governatore del Regno di Dio con poteri legislativi, e io non sono un profeta che porta la volontà di Dio: perché Dio si fida di noi! Quindi, tutto quello che la volontà fraterna degli uomini, in comunione con me, riterrà più giusto di fare, questo sarà ratificato, sia in terra come in cielo! INFATTI DIO HA ESPESSO GIà LA SUA VOLONTà NEL LIBRO DELL'UNIVERSO: LA LEGGE NATURALE E LA LEGGE UNIVERSALE!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] non sono un fanatico intollerante, anzi io sono molto conciliativo, perché, io credo nel libero arbitrio di tutte le persone. Quindi, va tutto bene con me, finché qualcuno non viola il libero arbitrio di un altra onesta persona, e poiché, io rappresento, in forma politica, il Regno di Dio JHWH, che è il Regno terrestre di ISRAELE, io tutto quello che ritengo giusto vero e onesto: io ho la autorità, giurisdizione e sovranità politica universale: PER POTERLO PRETENDERE DA TUTTI! e questa è una minaccia, per tutti coloro che, in questo pianeta, si voglio dissociare dal mio Spirito SANTO, che è la fratellanza universale, fondata sul fondamento razionale agnostico teocratico laico, della legga Naturale e della Legge Universale: che non sono un dato religioso dogmatico, che ma che sono, al contrario: un dato naturale oggettivo e razionale: incontestabile! UN PRINCIPIO INVIOLABILE PER LA CIVILTà E LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO: LA METAFISICA.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] Questo mio amico SEDEVACANTISTA, INGIUSTAMENTE, lui ritiene eretica la Chiesa CATTOLICA, ma, che c'è qualcosa di strano nella Chiesa Cattolica in riferimento: ALLA ERESIA DEL MODERNISMO, e ALLA ERESIA MASSONICA, CENTINAIA DI VOLTE CONDANNATA IN PASSATO ma, SOTTACIUTA AL PRESENTE, tutta una DERIVA SECOLARE IMMANENTE (che come dice Gesù: "il sale che perde il suo sapore, poi, serve soltanto, ad essere calpestato dagli uomini"), cioè, circa la negazione dalle sue radici più trascendenti: QUESTO è QUALCOSA CHE TUTTI POSSONO OSSERVARE! Anche perché se la Chiesa faceva al meglio, il suo lavoro, la MADRE di Dio (Maria di Nazareth) non avrebbe avuto bisogno di apparire, continuamente, in questi ultimi due secoli!
vaticanocatolico.com "CustodeDellaFede, "Cattolico Tradizionalista" Sedevacantista, "Il Testo Canonico https://www.youtube.com/user/laveradottrina/discussion TUTTAVIA, QUESTA ESPERIENZA delirante: IN YOUTUBE DI UN SEDEVACANTISTA, COME LUI, CI HA FATTO CAPIRE QUANTO PUò ESSERE PERICOLOSO SUL PIANO POLITICO E SOCIALE, UN QUALSIASI DOGMATICO TESTA DI CAZZO DI ISLAMICO COME TE.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] cosa è allora, questo regno: REAME: dei Sacerdoti di Satana, SpA Banche CENTRALI CIA NATO, perché, per la morte: OMICIDIO, di https://www.youtube.com/user/MarlaMarleen/discussion 187AudioHostem ha detto: "TU NON AVRESTI MAI DOVUTO MANDARLA NEL MIO REAME" chi ha dato il reame di Satana, ai Farisei GENDER DARWIN Bildenberg, D'Alema PD, e tutte le teosofie, ideologie, islamiche salafite, tutte create: in chiave: 1. anti Bibbia, 2. anti Israele, e 3. anti Cristiane? è CHIARO PER TUTTI: soltonto, i veri cristiani biblici fondamentalisti e soltanto un Regno di ISRAELE potrebbero fermare tutto questo satanismo sul mondo! Ecco perché, SE tu NON LO FAI, con me, questo Regno di ISRAELE, certo, ANCHE I TUOI NIPOTI DOVRANNO DIRE: "LUCIFERO è DIO"
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] così, questo cattolico SEDEVACANTISTA, un agente sciita dei servizi segreti Siria IRAN (che per anni ha fatto finta di essere un cristiano), e 4 sacerdoti di satana (due americani con la tecnologia aliena, e due europei: un tedesco ed un italiano di Napoli): sulla PAGINA di https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion erano tutti alleati contro di me, MA, IL FATTO CHE, IO SONO UN CRISTIANO, QUESTO NON VUOL DIRE CHE, IO SONO PREPARATO AL MARTIRIO, anche perché la mia natura ebraica si ribella a tutto questo, ECCO PERCHé, LO SPIRITO SANTO HA FATTO DI TUTTI LORO UN SOLO SPETTACOLO PER IL MANICOMIO!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] in realtà, io ho associato un giovane MEDICO al mio ministero, ed insieme a lui, noi abbiamo terrorizzato il NWO: proprio per bene! MA lui era un neofita, senza esperienza, e senza umiltà e ubbidienza nei miei confronti, e avendo visto uno scollamento ed un tradimento totale del Vaticano II, contro il Concilio di TRENTO, lui ha pensato, che, il Papa era un eretico (ed invece lui non è ancora un eretico), e quindi è diventato un SEDEVACANTISTA ed ha cominciato a fare il mio nemico sulla pagina di YOUTUBE https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion , e così sono stati portati alla follia tutti i sacerdoti di satana sulla pagina di youtube: insieme a lui, infatti, anche lui ha perso l'equilibrio mentale, ed è dovuto uscire da youtube anche lui: anche perché come medico, lui aveva capito subito: di avere perso l'equilibrio mentale!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] DUE DONNE ECCEZIONALI, due amiche: casualmente cattoliche, MI SONO STATE UCCISE IN YOUTUBE: cioè, una tedesca, ed una asiatica, NON è CHE, IO LE ABBIA ASSOCIATE AL MIO MINISTERO, perché è improbabile che qualcuno abbia la mia maturità spirituale, per poter essere associato al mio ministero! LORO HANNO FATTO SOLTANTO LE MIE AMICHE, COSì SPONTANEAMENTE, e PER ESSERE STATE UCCISE? è BASTATO PER LORO AVER DIMOSTRATO DI ESSERE LE MIE AMICHE: perché i sacerdoti di satana non trovando in loro, la mia perfezione e coerenza di fede e di opere, le hanno uccise!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] COSì, ovunque arriva la NATO, CIA e SpA BANCHE Centrali, arriva anche, il potere di un Governo Mondiale: esoterico, parallelo occulto: che sono gli omosessuali regime Sodoma, e cannibali sacerdoti di satana. In questo modo, coloro che, sono i Figli di Dio (come me), che vogliono mettere in discussione questo potere demoniaco MONDIALE dei ENLIGHTENED Farisei: se, commettono qualche errore, loro fanno sempre una brutta fine: perché "Satana non dimentica, non perdona: lui è una legione di demoni islamici e farisei" ECCO PERCHé, I CODARDI SI INSCRIVONO AL PD, AI PARTITI DI SINISTRA, PER FARE I GAY GIULIVI, E PER NON ESSERE ATTACCATI DAI SATANA: che, ovviamente e sovranamente odiano ISRAELE e i cristiani e tutti i veri servi di Dio, anche Musulmani ovviamente! CIOè, LORO ODIANO TUTTO QUELLO CHE IO AMO!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] è se: tu non eri un bastardo con le corna: alte due chilometri, e la Regina ELISABETTA, di Inghilterra UK, non era Gezabele second? POI, I FARISEI AVREBBERO UCCISO ANCHE VOI, COME HANNO UCCISO TUTTE LE MONARCHIE, perché, è impossibile rubare il signoraggio bancario e schiavizzare i popoli, se esistono monarchie teocratiche nel mondo! INFATTI, IN IRAN E COREA DEL NORD: NON PAGANO IL SIGNORAGGIO BANCARIO: AI FARISEI, ED ECCO PERCHé, DEVONO ESSERE UCCISI, DISTRUTTI, ANNIENTATI anche loro AL PIù PRESTO! Ora tu dimmi, come io possono difendere queste Nazioni, dove si fa del male ai martiri cristiani?
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN ] [ in tutta la PUGLIA c'è un solo ISPETTORE, e guarda caso, sta nella mia scuola: in questi giorni MATHESIS, è vero, che, il mio Dirigente è una donna ECCEZIONALE, ma, è anche vero che, lui non aveva bisogno di guardarmi con intensità per qualche frazione di secondo! ] nel NWO comandano i Farisei, ENLIGHTENED INVISIBILI, RABBINI,TALMUD 666 KABBALah, SpA FED, SpA FMI, ma, i gestori sono i sacerdoti di satana, I CANNIBALI della CIA, ed ovunque arriva: la Banca Mondiale sPa, POI, arrivano anche loro, con il loro Dominio o Reame! ma, COSA POSSONO FARE I NOSTRI POLITICI: Obama, Merkel, ecc.. CHE SONO COSì INSIGNIFICANTI, E MINUSCOLI, CONTRO I SACERDOTI DI SATANA? nulla! non POSSONO FARE NULLA!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

io sono LORENZO SCAROLA, questa è la mia mail lorenzo_scarola@fastwebnet.it ED IO SONO IL PROGETTO POLITICO per dare un RE ad ISRAELE ed a tutto il Medio Oriente: si è vero c'è SALMAN ma lui è cattivo ed ha bisogno di me per sopravvivere, ed ovviamente, se io sono un politico razionale: agnostico: io non posso essere un uomo religioso, mistico, profeta, carismatico ecc.. e se succedono cose strane: è tutta colpa dei miei ministri angeli ed io non ne so niente, perché, come io ho già detto io sono un agnostico razionale teocratico laico!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Rothschild 666 ] ciao [ l'ultima volta che, io ho fatto un canale youtube, con la ICONA: vera foto del mio volto? TU ME LO HAI FATTO DISTRUGGERE! ora non ti permettere più!
Rothschild 666 ] ciao [ se, tu credi di essere migliore di me a governare il Genere Umano, per sederti sul tuo trono Satana in Gerusalemme: abominio della desolazione nel Tempio Ebraico? tu me lo devi dimostrare!
===========================
SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! [ come il FILOSOFO ENLIGHTENED SPA FED FARISEI TALMUD KABBALAH, 666 MARDUK BAAL JABULLON: MINISTRO DELLA DIFESA PINOTTI, giustifica filosoficamente gli orrori islamici della Arabia SAUDITA? ] è da questo articolo, che, oggi, il 26-02-2016, io ho deciso di ripartire, oggi ] cara Ministro PINOTTI che tipo di società voi Enlightened, sistema massonico: USURA alto tradimento Banche centrali SpA Rothschild Bildenberg, voi avete deciso di costruire in violazione del dettato costituzionale? CERTO SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! [ lei dice: "la QUESTIONE DELLA LEGALITà DEI CONFLITTI, E NEI CONFLITTI è DA SEMPRE AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO, FILOSOFICO E DOTTRINALE E TOCCA NEL PROFONDO IL TIPO DI SOCIETà INTERNAZIONALE CHE ALLAH AKBAR INTENDIAMO COSTRUIRE!" sintentizzando significa" "TUTTINCULO AI MARTIRI CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO!" [ La Notizia di Manlio Dinucci - Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba, PandoraTV https://youtu.be/g5gDH_RgX2k Pubblicato il 23 feb 2016. Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba e noi forniamo i bombardieri

dear Takfir Salman Erdogan sharia ] se voi non state andando al nostro Lucifero, poi, come avete progettato di ucciderlo? [ SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! ] come il TRADITORE, FILOSOFO MINISTRA DELLA DIFESA PINOTTI, CI PUò COSTRINGERE A PAGARE IL SIGNORAGGIO BANCARIO a ROTHSCHILD SpA Banche CENTRALI ? CON UN PRELIEVO FISCALE DEL 70%, E CON UN COSTO DEL DENARO PARI AL 270%, del suo valore, (FONTE SCIENZIATO GIACINTO Auriti) [ CONFLITTI è DA SEMPRE AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO, FILOSOFICO E DOTTRINALE E TOCCA NEL PROFONDO IL TIPO DI SOCIETà INTERNAZIONALE CHE ALLAH AKBAR INTENDIAMO COSTRUIRE!" sintentizzando significa" "TUTTINCULO AI MARTIRI CRISTIANI, IN TUTTO IL MONDO!" [ La Notizia di Manlio Dinucci - Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba, PandoraTV https://youtu.be/g5gDH_RgX2k Pubblicato

in USA CIA NATO, hanno bevuto il sangue umano sull'altare di satana ed hanno preso il virus della mucca pazza nel cervello! QUESTI SONO MALATI! Breedlove shock: se necessario USA pronti a guerra e vittoria con Russia in Europa, 25.02.2016 Le forze armate statunitensi in Europa sono pronte a "combattere e sconfiggere" la Russia, se necessario, ha dichiarato il comandante supremo delle forze alleate della NATO in Europa, il generale statunitense Philip Breedlove. "Siamo pronti, se necessario, a combattere e vincere," — ha detto Breedlove durante un'udienza della commissione Forze Armate della Camera dei Rappresentanti, in cui vengono discusse le misure contro "l'aggressione russa" in Europa, segnala "RIA Novosti". Ha inoltre detto che la Russia "ha scelto di diventare nemico" degli Stati Uniti e dell'Alleanza Atlantica e minaccia l'Europa. Intervenendo nella commissione delle Forze Armate degli Stati Uniti della Camera dei Rappresentanti, ha accusato la Russia di cercare di "riscrivere le regole" delle relazioni sulla scena internazionale. La Russia considera gli Stati Uniti e la NATO "vincoli alle sue aspirazioni egemoni", ritiene Breedlove, che comanda le forze armate americane in Europa: http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2168203/NATO-geopolitica-difesa.html#ixzz41CkjQrTn 666 Breed love CIA USA SpA ] UN branco di coglioni, cioè di Farisei: le bagasce! [ in USA CIA NATO, hanno bevuto il sangue umano sull'altare di satana ed hanno preso il virus della mucca pazza nel cervello! QUESTI SONO MALATI! Breedlove shock: "se necessario USA pronti a guerra e vittoria contro Russia in Europa" [ 666 Breed love to all: Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae, Morgan Stanley, SPA, BANCHE CENTRALI, SINAGOGA DI SATANA

Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley: SPA BANCHE CENTRALI LA SINAGOGA DI SATANA? se loro non brucciassero bene all'INFERNO? le anime maledette e disperate tra di loro non si potrebbero vedere! MA, ANCHE QUESTA è UNA SCELTA POLITICA, C'è CHI HA SCELTO DI PRENDERE TUTTO ORA, PER METTERLA IN CULO A TUTTI E A TUTTO, E POI, HA RINUNCIATO ALLA VITA ETERNA! Eppure i loro parenti vengono a supplicarmi, che, loro SPA FMI, loro figli vendano la loro maledetta proprietà a me, perché non vogliono essere disintegrati nel giorno del giudizio universale!
NATO attacca RUSSIA

Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley: SPA BANCHE CENTRALI LA SINAGOGA DI SATANA: I CANNIBALI? cioè, tutti i miei ebrei apostati traditori, occhio di Lucifero: piramide massonica, tutti gli ASSASSINI di ISRAELE? LORO SONO i miei sudditi, ed io li conosco tutti personalmente: e conosco bene fin dove si può spingere il loro satanismo e crudeltà: sono dei contenitori demoniaci: la spazzatura dell'inferno! TU IN MEZZO ALLA LORO MAFIA? TU NON PUOI ENTRARE! HILLARY CLINTON TUTTE LE MATTINE, LEI PORTA IL CAFFE A LETTO A TUTTI QUANTI LORO!
NATO attacca RUSSIA

QUESTA è LA IPOCRISIA dei Farisei: COME SE OBAMA L'ATTORE GENDER A HOLLYWOOD SODOMA, PER I GOYIM SCIMMIE SCHIAVI DEL TALMUD, LUI PUò COMANDARE LE BANCHE SPA FMI, E NON è INVECE IL CONTRARIO! QUINDI IL FMI SpA NWO 666 il GUFO marduck dio Mardoch: DEVE ESSERE DISTRUTTO IMMEDIATAMENTE, SE PENSATE CHE I POPOLI SI DEBBANO SALVARE? VENDETE DOLLARI E COMPRATE MONETA CINESE! NEW YORK, 25 FEB - Monito dell'amministrazione Obama alle banche regine di Wall Street: comprare titoli russi indebolisce le sanzioni internazionali verso Mosca e va contro la politica estera degli Stati Uniti. Il messaggio - come scrive il Wall Street Journal - e' stato inviato forte e chiaro a gruppi come Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley. E arriva nel momento in cui la Russia si appresta a emettere obbligazioni rivolte ai mercati stranieri per almeno 3 miliardi di dollari.
NATO attacca RUSSIA

ma, se non volete radere al suolo l'IRAN, per amore di ISRAELE, PERCHé SIETE I GAY CHE ODIANO Benyamin Netanyahu? OK! almeno uccidete IRAN per amore di: I versi satanici (nell'originale inglese, The Satanic Verses) è un romanzo scritto da Salman Rushdie! CHE è VERO CHE SONO VERSETTI SATANICI: PER QUANTE PERSONE INNOCENTI IL CORANO SHARIA HA UCCISO? NESSUNO LO HA FATTO NEANCHE IL COMUNISMO! TEL AVIV, 25 FEB - Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha condannato l'annuncio attribuito all'ambasciatore dell'Iran in Libano Mohammad Fateh Ali che, secondo quanto riportato dai media israeliani, Teheran intenderebbe finanziare le famiglie dei palestinesi responsabili di attacchi o le cui case sono state distrutte in conseguenza delle loro azioni. "Questo dimostra che l'Iran anche dopo l'accordo sul nucleare - ha detto il premier, citato dai media, nell'incontro con l'omologo bulgaro Bokyo Borissov - sta continuando ad aiutare il terrorismo, incluso quello palestinese, quello degli hezbollah e l'assistenza ad Hamas" "Questo - ha aggiunto - è qualcosa nei confronti del quale le nazioni del mondo devono prendere posizione, condannare e aiutare Israele, e naturalmente gli altri paesi, a respingere". Netanyahu è poi tornato ad accusare l'Autorità nazionale palestinese e il suo sistema da cui "deriva il terrorismo di chi brandisce coltelli".
NATO attacca RUSSIA

ovviamente Donald TRUMP è il candidato dei Figli di Dio! QUESTI SONO TEMI DELIRANTI: di una società corrotta dall'ANTICRISTO, COME SE LA VIOLENZA LA PORTANO LE ARMI E NON LA LORO CULTURA DELLE CHIESE DI SATANA, E A SODOMA, DOVE SI FACEVANO GLI STESSI DELITTI: LA PORNOCRAZIA, La USURA BANCARIA Spa horror halloween le streghe: cose pazze! DELITTO DI ALTO TRADIMENTO BANCHE CENTRALI: SIGNORAGGIO BANCARIO TRUFFA.. GLI USA SONO TUTTO UN SATANISMO sociale istituzionale: la peggiore corruzione morale e massonica sul mondo! e che dire di come hanno coltivato i nazisti sharia islamici in tutta la LEGA ARABA! ovviamente Donald TRUMP è il candidato dei Figli di Dio! "Vi scrivo per un caso che mi sta a cuore: eleggere Hillary presidente e sostenere i democratici" si legge nell'email firmata Wintour e inviata ai sostenitori democratici. "Sono impegnata a vedere una donna alla Casa Bianca, ma Hillary non e' solo una donna. E' brillante e decisa, e' un candidato in cui credo su temi come la prevenzione della violenza con le armi da fuoco e i diritti dei gay. Non c'e' nessuno meglio preparato di Hillary a proteggere a far aumentare l'eredita' del presidente Obama" spiega Wintour.
NATO attacca RUSSIA

IN QUESTI ULTIMI 5 SECOLI, MALEFICATI DALLA PIRAMIDE MASSONICA dei farisei Enlightened, SONO STATE fatte, TANTE STRAGI, CHE, I FARISEI massoni: HANNO FATTO FARE AI DaNNI DI TUTTI I POPOLI.. e incredibilmente, non sono mai stati uccisi così tanti ebrei, come sotto il loro governo mondiale: spa Banche cEntrali! ] il SECOLO DEI MARTIRI! TUTTO QUELLO CHE I FARISEI FANNO LO FANNO IN ODIO A CRISTO E IN ODIO AD ISRAELE: PERCHé CORANO, ISLAMICI, COMUNISMO, NAZISMO, ECC.. ECC.. SONO I FRUTTI VELENOSI DEL TALMUD! [ Inserire in un qualsiasi motore di ricerca: martiri, cristiani, islam, oppure, martiri, cristiani, comunismo, http://web.tiscali.it/martiri
Adesso leggete documenti per un anno e affogate nel sangue di 45.000.000 di innocenti martiri cristiani uccisi in appena 100 anni. Riguardo alle vittime del comunismo, anche se un calcolo preciso non si può fare ancora perchè gli archivi non sono accessibili, sono a mio parere intorno ai 200 milioni.
NATO attacca RUSSIA

andate tranquilli, voi potrete trovare molte notizie di islamici che sono menzognere e calunnie, ma, non troverete mai una notizia di organo ufficiale di ISRAELE che non sia attendibile! ] SEMPLICE PER ISRAELE LA VERITà è UN ARMA! [ Photography site LensCulture published a biased photo essay by photographer Antonio Faccilongo, which falsely portrays Palestinian women living alone as victims of Israel’s policies, when in fact the husband or father was most likely arrested for criminal or terror related activity. Protest this anti-Israel bias! aACT NOW! Protest to ‘LensCulture’ Over its Biased Photo Essay. A photo essay on LensCulture by Antonio Faccilongo, a freelance photojournalist based in Rome, Italy, offers a biased look at Palestinian women living alone while their husbands remain imprisoned in Israel. The site offers no context, makes no mention of Palestinian terrorism and attempts to pull at the reader’s heartstrings by misrepresenting the reason these women live alone. In fact, there are so many Israeli women now living alone because of terrorists – likely some of them the arrested Palestinians – who killed their spouses and orphaned their children. In a description of his photo essay, Faccilongo writes, “One of the dramas involving the Palestinian people, in addition to the difficult socio-political situation, is that a very large number of their men are in Israeli prisons. But what, then, can we say about the struggle of the women left behind? I sought to respond to this question in my work “(Single) Women,” which tells the story of the mothers, wives and daughters of Palestinian political prisoners held in Israeli detainment. Waiting for the return of their men, these women struggle to support their families, both economically and emotionally, often finding themselves with many children to raise. I was intrigued by how the lives of these women are suspended as they wait and wait…and wait…”Faccilongo attempts to portray these women as suffering in a refugee camp when in fact the photos show most of them sitting in opulent, luxurious surroundings. Some women are described as living in Palestine, which is a non-existing country. Faccilongo also writes that the men are “political prisoners” which is a flat-out lie. Israel does not have political prisoners. Israel arrests terrorists and criminals and those involved in terror- or criminal-related activity. Protest this ridiculously biased photo essay, which should never have been considered by LensCulture as “great contemporary portraiture.”
http://unitedwithisrael.org/act-now-protest-to-lensculture-over-its-biased-photo-essay/
NATO attacca RUSSIA

CIRCA le PROVOCAZIONI, DEVONO ESSERE SALMAN ED ERDOGAN AD ORDINARE, ai loro terroristi jihadisti di NON FARLE: e questo mi sembra non credibile! QUINDI CHI FA PrOVOCAZIONI SARà MACELLATO INSIEME AD ISIS. 25.02.2016, La Federazione Russa ritiene importante non interrompere il lavoro sull'implementazione della dichiarazione congiunta in merito alla tregua in Siria; Mosca spera che non ci saranno provocazioni, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. "Penso che sia importante non far saltare questo lavoro collettivo che, sottolineo ancora una volta, è appena iniziato. Ci basiamo sul fatto che non ci siano azioni provocatorie, ma non sono poche, ogni volta vediamo che quando parte un meccanismo, purtroppo, si susseguono provocazioni l'una dietro l'altra, ci auguriamo che nessuna provocazione rompa questo processo", — ha detto in una conferenza stampa oggi la Zakharova, segnala "RIA Novosti": http://it.sputniknews.com/politica/20160225/2166761/Zakharova-diplomazia-USA.html#ixzz41BoHdgOG
NATO attacca RUSSIA

DITE QUESTO soltanto PERCHé, è OCCULTO IL PATRIMONIO DEI FARISEI SPA BANCHE CENTRALI: dato CHE, all'atto del signoraggio bancario: il 100% della massa monetaria mondiale: finisce a nero: sparisce: diventa invisibile! INVENTANO IL DENARO DAL NULLA, LO METTONO IN PASSIVO DI BILANCIO: E COSì QUANDO PRENDONO I TITOLI DI STATO: CHIUDONO, sempre, IL BILANCO A ZERO: e poi, vanno nei paradisi fiscali isole Kaiman a spendere! E' Pechino la nuova capitale mondiale dei paperoni, batte New York, 100 miliardari in più, contro 95 Big Apple
NATO attacca RUSSIA

ERDOGAN TAKFIR SALMAN ] proprio come dite voi: l'inferno è il luogo adatto per portare addosso la vostra vergogna! [STUPRI IN NOME DI ALLAH, stupri religiosi come arma di dissuasione all'apostasia dal CRISTIANESIMO, ecc... MARTIRI CRISTIANI: Quella persecuzione senza fine di ANDREA T0RNIELLI ] Il Giornale, 21-04-02 raccontato da Mary Ajak Kuel Kout, quattordicenne sudanese, cattolica, rapita dalle milizie musulmane e ridotta in schiavitù per sei anni. Stuprata, sottoposta all’infibulazione e a mille violenze da parte del suo "padrone", costretta a frequentare la scuola coranica e a convertirsi all’Islam, è stata liberata dall’organizzazione umanitaria svizzera "Christian Solidarity International": "Io -ha detto nel genn“Si calcola - scrive nella prefazione al libro Ernesto Galli della Loggia - che siano circa 160 mila le persone che ogni anno trovano la morte per la loro fede. Inutile aggiungere che molti di più sono i perseguitati, coloro che subiscono restrizioni della loro libertà religiosa: che non possono aprire una chiesa, assistere a una funzione religiosa pubblica, stampare i testi della propria fede. Insomma - osserva ancora il professore - il Novecento appare davvero il "secolo del martirio". Un martirio di cui proprio la nostra cultura ha scarsa memoria e consapevolezza. http://web.tiscali.it/martirio 2000 - credo in Gesù. Sono veramente felice perché oggi mi avete liberato. Non mi aspettavo una cosa simile.
NATO attacca RUSSIA

ERDOGAN TAKFIR SALMAN ] come, non siete stati voi ad uccidere i cristiani in Sudan? sono forse io la sharia? OCI è la vostra: internazionale del terrorismo: i fratelli musulmani salafiti Ed Egitto, mancava, per un poco, ed ora è entrato anche lui: nella mafia complotto maomettani assassini: genocidio akbar!
NATO attacca RUSSIA

E NON DOBBIAMO DIMENTICARE CHE ANCHE IN SUDAN LA INTERNAZIONALE ISLAMICA DI ERDOGAN TAKFIR E sharia SALMAN: HANNO FATTO quasi, altri 2MILIONI DI MARTIRI CRISTIANI!
NATO attacca RUSSIA

NO FLY ZONE, PER TUTTI GLI AEREI DA E PER LA TURCHIA! LA SICUREZZA I BASTARDI SE LA DEVONO VEDERE NEI LORO CONFINI! La Turchia mette le mani avanti sulla tregua in Siria, 25.02.2016(Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha detto che il cessate il fuoco in Siria non sarà imprescindibile se sarà minacciata la sicurezza della Turchia, segnala l'agenzia “Reuters”. Il premier turco ha osservato che, se necessario, Ankara intraprenderà "misure appropriate" nei confronti delle milizie curde e dei terroristi del Daesh.
"Ankara è l'unico luogo in cui vengono prese le decisioni in materia di sicurezza della Turchia," — ha sottolineato.
L'accordo sul cessate il fuoco in Siria dovrebbe entrare in vigore alla mezzanotte del 27 febbraio. Correlati:
Erdogan appoggia a denti stretti la tregua in Siria
Lavrov: da USA e suoi alleati appelli per la guerra piuttosto che per la pace in Siria
Accordo tra USA e Russia sul cessate il fuoco in Siria
Militari di USA e Russia determineranno le zone dove non si combatterà in Siria: http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2164447/Curdi-Daesh-Davutoglu-Ankara.html#ixzz41BWTg4av
NATO attacca RUSSIA

SE nasci italiano PECORA SPA BANCHE CENTRALI e finisci che so: in india, Egitto, o in qualsiasi ALTRA parte del mondo? LO PRENDI NEL CULO SENZA PRESERVATIVO! IL PD CI HA DISONORATO!
NATO attacca RUSSIA

L'Italia MASSONICA, colonia degli USA SATANICA SPA REGNO BANCHE CENTRALI TRADIMENTO: SIGNORAGGIO BANCARIO, non farà nulla sulle intercettazioni. Chissà perché alla notizia delle intercettazioni che gli americani facevano sulle telefonate del nostro Presidente del Consiglio mi sono venute alla mente queste due citazioni! .. Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/#ixzz41BVKIRyI
NATO attacca RUSSIA

SIRIA UNICA ED INDIVISIBILE: FINO ALLA DISTRUZIONE DEL GENERE UMANO! MOSCA, 25 FEB - "Non c'è e non ci sarà mai" un 'Piano B' sulla Siria: lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov commentando la possibilità ventilata da John Kerry. Il segretario di Stato Usa, parlando martedì davanti alla commissione Esteri del Senato americano, ha evocato l'ipotesi di una divisione della Siria nel caso di fallimento della tregua, prevista a partire da sabato, o se non ci sarà un effettivo passaggio di poteri a un governo di transizione nel Paese entro i prossimi mesi.
NATO attacca RUSSIA

è indispensabile, distruggere il nucleare iraniano, e far precipitare IRAN dentro le peggiori sanzioni della Storia del genere umano! QUESTI MAOMETTANI LEGA ARABA DEVONO ESSERE CAUSTICATI: TEHERAN, 25 FEB - Grazie a recenti donazioni di alcuni organi di informazione conservatori iraniani, è arrivata a quasi quattro milioni di dollari (circa 3,6 milioni di euro) la ricompensa per chi ucciderà lo scrittore britannico Salman Rusdhie, colpito da una fatwa di Khomeini nel 1989 per il suo libro 'I versi satanici'. Il giornale Kayhan, vicino ai Pasdaran, riferisce la decisione presa nelle scorse settimane di raccogliere altri 600 mila dollari da aggiungere agli oltre 3,3 milioni già versati negli anni passati da varie fondazioni fondamentaliste. La nuova raccolta per la taglia contro Rushdie è stata fatta durante la fiera dei 'Media digitali della Repubblica islamica', avvenuta a inizio mese a Teheran.
NATO attacca RUSSIA

in onore di santa GEZABELE second UK, e del suo 666 scomuniche Chiesa Cattolica, contro, SpA Banca Centrale: il demonio di rothschild bildenberg, la lobby massoneria pornocratica: della sinagoga di satana! LONDRA, 25 FEB - Lo staff della Bbc sapeva delle tante accuse di abusi sessuali rivolte a Jimmy Savile ma nessuno si impegnò per denunciare il defunto dj. E' quanto si legge nel rapporto principale sullo scandalo pedofilia che ha colpito l'emittente pubblica britannica in cui sono state identificate 72 vittime del noto personaggio tv, fra cui otto che sono state stuprate. I vertici della Bbc, il direttore generale Tony Hall e la presidente Rona Fairhead, hanno fatto 'mea culpa' presentando il documento a Londra e affermando che l'emittente ha "abbandonato" quanti hanno subito violenze e abusi nei decenni scorsi. Savile e Stuart Hall, altro conduttore televisivo della Bbc che però è finito in carcere per pedofilia, sono stati definiti come "predatori sessuali seriali" nel rapporto.
NATO attacca RUSSIA

in ISLAM sharia, i martiri sono quasi sempre: assassini di persone innocenti per due motivi: 1. il loro dio Allah è una vagina di nove anni di argento idolo pietra Mecca Caaba: il demonio, inoltre, 2. il loro è un falso profeta criminale, pedofilo poligamo, cinico misogeno, in CONCLUSIONE: se, maomettani LORO avessero un vero Dio, LORO saprebbero vincere il male attraverso il bene! ed invece sono dei froci spirituali: pieni di cattiveria!
NATO attacca RUSSIA

#ISRAELE ] e cos'altro potrebbe fare un PADRE come me, per salvare figli ostinati dalla distruzione dell'INFERNO? seminerò tribolazioni multiple penose persistenti, e terribili, su tutti loro certamente! LI CASTIGHERò PER STRAPPARE DAL FUOCO DELLA DISTRUZIONE LA LORO VITA!
Rothschild spa FED ] che significa? come che fine io farò fare ai tuoi sacerdoti di Satana della CIA? farò fare a tutti loro: la esperienza della teologia percorrendo tutta la Via Crucis, e quando saranno giunti con me: sul Calvario? io li inchioderò tutti alla CROCE SANTA: così, staranno appesi finché, anche la loro anima si sarà santificata!
Rothschild spa FED, caro, figlio parassita, è arrivato il momento anche per te, di trovarti un lavoro onorevole! Ecco perché, io ho deciso di mandarti a fertilizzare il deserto saudita ed egiziano!
#ISRAELE ] HO GIURATO A DIO JHWH DI NON RESPINGERE NESSUNO E DI NON VENDICARMI CONTRO QUALCUNO!
#ISRAELE ] in realtà, se vogliono vincere, devono salire tutti sul carro del vincitore! ED IO HO VINTO LA VITA DI TUTTI, GLI ESSERI VIVENTI SU QUESTO PIANETA, ED IO NON HO PROGETTATO DI UMILIARE NESSUNO!


Obama firma legge su privacy per Stati “amici” PERCHé TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO SONO COSì IMPOTENTI DI FRONTE ALLA TECNOLOGIA DI SATANISTI CIA USA? 25.02.2016. GLI USA SONO LA PIù GRANDE MINACCIA PER GLI UOMINI LIBERI DI TUTTO IL PIANETA! La Casa Bianca corre ai ripari dopo le rivelazioni apparse sulla stampa europea in questi giorni sull'ascolto segreto di conversazioni dei leader europei da parte dell'intelligENce Usa: http://it.sputniknews.com/politica/20160225/2163773/obama-legge-privacy-stati-amici.html#ixzz41B4nGYe9
NATO attacca RUSSIA

Terroristi del Daesh acquistano componenti per le bombe in Turchia e Iraq. ERDOGAN NON TROVERà MAI QUELLO CHE LUI NON VUOL TROVARE! 25.02.2016 L'organizzazione britannica “Conflict Armament Research” ha rilevato che i combattenti del Daesh acquistano la maggior parte dei componenti per la fabbricazione di bombe in Turchia e in Iraq, segnala “RIA Novosti”. I ricercatori hanno spiegato che la Turchia e l'Iraq hanno ben sviluppati i settori agricolo e minerario, nei quali si utilizzano sostanze chimiche, nonché si trovano nelle immediate vicinanze delle posizioni dei terroristi, rendendo così questi Paesi ideali per le forniture. Inoltre è stato scoperto che i terroristi comprano componenti bellici in più di 20 Paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Brasile e Giappone. Tuttavia la catena logistica non si snoda direttamente, pertanto le compagnie stesse non sono molto spesso al corrente di dove vadano a finire realmente le loro merci. La componente più frequentemente utilizzata e acquistata tra le imprese di Turchia e Iraq è il nitrato di ammonio. Per attivare le bombe spesso i terroristi utilizzano il cellulare "Nokia 105": http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2164170/Terrorismo-Siria.html#ixzz41B46NazL
NATO attacca RUSSIA

REALLY? SE, VOI NON VI FATE RESPONSABILI DEL TERRORISMO ISLAMICO SHARIA DI TUTTA LA LEGA ARABA: GLI ASSASSINI NAZISTI? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI PAROLA! ANCHE PERCHé QUANDO CADRANNO I VOSTRI FIGLI, VITTIME DEL TERRORISMO ISLAMICO? ED è SOLO QuESTIONE DI TEMPO, PER COMPIERSI QUESTO EVENTO? POI, NE RIPARLEREMO! TEL AVIV, 25 FEB - Le rappresentanze Ue a Gerusalemme e Ramallah hanno espresso "profondo sconcerto" per il numero di demolizioni e confische "senza precedenti" nelle passate settimane di strutture palestinesi nell'Area C della Cisgiordania, quella sotto controllo amministrativo e militare israeliano. Comprese - recita un comunicato - quelle umanitarie dei paesi donatori europei "consegnate nel rispetto del diritto internazionale umanitario". Tra queste, hanno segnalato "lo smantellamento e la confisca" della scuola ad Abu Nwar del 21 febbraio scorso finanziata dalla Francia e che è l'unica per la comunità beduina della zona "minacciata nella sua esistenza". La Ue - segnalando che dall'inizio dell'anno, più di 480 persone "sono state spostate a seguito delle demolizioni" - ha quindi richiamato Israele "al rispetto dei suoi obblighi "sulle condizioni di vita della popolazione palestinese dell'Area C così come la sua ferma opposizione alla politica degli insediamenti israeliani e alle azioni prese in questo contesto".
NATO attacca RUSSIA

SAN FRANCISCO, 25 FEB - Le richieste delle autorità americano in tema di sicurezza degli iPhone equivalgono a un "cancro": QUALE è IL TUO GRADO MASSONICO? TI HO CHIESTO SOLTANTO DI DECRIPTARE CASO PER CASO, NON DI PASSARE IL SOFTWARE PER FARLO! parola dell'amministratore delegato della Apple, Tim Cook, che in una intervista alla ABC News ha ribadito il suo 'no' all'ordine di un giudice federale di sbloccare il cellulare del killer di San Bernardino, la strage del due dicembre scorso in cui morirono 14 persone.
NATO attacca RUSSIA

dopo il massacro di Elia? Gezabele ed i sacerdoti di satana, ritornano, si, loro gli scarafaggi farisei massoni salafiti, si sono nascosti nel cimitero, e poi, escono di nuovo: l'erba cattiva di lucifero Allah Gufo Baal! Così sarà anche per Unius REI, dopo 50 anni dopo il mio ministero politico universale ( tra 100 anni ) riprenderanno nuovamente il controllo del pianeta!
NATO attacca RUSSIA

CINA RUSSIA INDIA ] se non partecipate con la CIA a questo massacro di ISLAMICI? voi ne sarete le vittime! PER SOSTENERE IL FMI SPA USUROCRATICO, BANCHE CENTRALI ROTHSCHILD GEZABELE UK, UN MASSACRO DI: almeno: 2 MILIARDI DI PERSONE, ALMENO? è INDISPENSABILE!
NATO attacca RUSSIA

Per il Corriere della Sera, sulla morte del ricercatore italiano al Cairo: "L'indagine egiziana su Giulio Regeni un'offesa alla verità". dobbiamo sterminare la LEGA ARABA: CHE è UN POTERE CENTRALIZZATO SAUDITA, se vogliamo far sopravvivere le generazioni dei nostri figli! è INEVITABILE: ISLAMICI DEVONO ESSERE STERMINATI!

petizione del Ministro PINOTTI al boia islamico sharia ERDOGAN: teologia della sostituzione: genocidio a tutti: MEGLIO LUI CHE IL LUCIFERO DELLA NATO! ] 25 febbraio 2016 [ Circa 200 civili, tra cui almeno 12 bambini, sono intrappolati da giorni negli scantinati di alcuni edifici di Sur, il centro storico della 'capitale' curda Diyarbakir nel sud-est della Turchia, sotto coprifuoco totale da quasi 3 mesi nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. A denunciarlo è il partito filo-curdo Hdp. Secondo la deputata Sibel Yigitalp, in contatto con alcuni dei civili bloccati, le loro condizioni sarebbero allarmanti e il rischio di essere colpiti durante gli scontri sempre più alto. Tra i bambini intrappolati ci sarebbe anche una neonata di soli 4 mesi. L'Hdp ha lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro dei civili al di fuori della zona di conflitto". Ieri Ankara aveva sostenuto che ci sarebbe stata una finestra durante le operazioni militari per permettere ai civili che ne fanno richiesta di abbandonare la città in sicurezza.

Can Dundar ed Erdem Gul, AVEVANO DETTO CHE ERDOGAN DAVA LE ARMI A TUTTI I TERRORISTI (dopo averli organizzati e fatti entrare ) ANCHE AD ISIS, E CHE COMPRAVA IL PETROLIO DA DAESH, ECCO PERCHé, ALLA NATO SI ERANO ARRABBIATI CONTRO I GIORNALISTI! ma, il LUCIFERO DI ALLAH? è più BUONO DEL LUCIFERO del GUFO MARDUK DI SPA BANCHE CENTRALI CIA E NATO! ] io credo che, se non vogliamo morire: NOI DOVREMMO SCEGLIERE UNO DEI DUE LUCIFERO VINCENTI! ... COME Israele che fine farà? E che importa a noi? Qui si tratta di salvare la pelle! [ ISTANBUL, 26 FEB - Il tribunale di Istanbul ha deciso stasera la scarcerazione di Can Dundar ed Erdem Gul, direttore e caporedattore del quotidiano di opposizione laica Cumhuriyet, dopo che la Corte costituzionale turca aveva giudicato una "violazione dei diritti" la loro detenzione in attesa di giudizio, iniziata il 26 novembre scorso. I due giornalisti avevano fatto un'inchiesta sul traffico di armi verso la Siria. Turchia, reporter saranno scarcerati, Dundar e Gul liberi dopo 3 mesi, fecero scoop su armi in Siria, 26 febbraio 2016

LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI, come ella fa l'alleato islamico SHARIA nazista saudita iraniano e turco? SENZA RENDERSI RESPONSABILE E COMPLICE di ECCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI DEL MONDO? COSA, LUCIFERO NWO è il suo SPA FED Gufo questo è IL SUO DIO?
i SAUD hanno detto che, loro hanno comprato le bombe atomiche per proteggere i musulmani nel mondo! CIOè, LUI VOLEVA DIRE: "IL DIRITTO DEI MUSULMANI DI FARE IL GENOCIDIO sharia NAZISTA, contro TUTTI I POPOLI DEL MONDO" quindi, voi i luciferini del NWO SPA FED, voi avete deciso anche, di fare: una quarta guerra mondiale contro ISLAM, dopo questa terza guerra mondiale nucleare contro RUSSIA e CINA?
signora Ministro della Difesa PINOTTI, voi avete messo quel piccolo buco di culo GENDER di ISRAELE, in mezzo a tanti cazzoni islamici sharia nazisti nucleari, e noi pensiamo che, anche, lei non sarebbe felice, di trovarsi in mezzo ad una specie di aracia meccanica, per soddisfare le bramosie erotiche di una cinquantina di maschioni: tutti teste di cazzo come ERDOGAN e SALMAN, che non ti dovrebbe ingannare la loro età: tu li dovevi vedere da giovani come loro erano promettenti sharia stalloni!
LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: NWO, SE, la memoria non mi inganna, tutti i problemi della RUSSIA sono iniziati quando ha optato per il diritto naturale della FAMIGLIA, perché, voi GENDER pervertiti a Sodoma? voi non siete stati felici!
LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: ED IO DUBITO CHE, QUALCUNO POSSA CALUNNIARE E DIRE CHE: UNIUS REI POSSA ESSERE UN CATTIVO RAGAZZO, NO! PERCHé TUTTI I SACERDOTI DI SATANA della CIA NSA, CHE QUì IN YOUTUBE IO NON HO UCCISO ANCORA? LORO LO POSSONO RACCONTARE!

nessuno dovrebbe lasciarsi ingannare dal fatto che, io voglio prendermela con una Pinotti, O CON UN Obama, qualsiasi! NO! IO DEVO RAGGIUNGERE SOLTANTO LE CORNA SPA FED, SPA FMI, DI LUCIFERO che sono sulla TESTA DEL FARISEO ROTHSCILD, E POI, TUTTI I PROBLEMI DEL PIANETA? TROVERANNO RAPIDAMENTE UNA LORO SOLUZIONE!

IL FATTO CHE PARLO MALE DEI POLITICI? QUESTO NON VUOL DIRE CHE IO VOGLIO INDEBOLIRE LE ISTITUZIONI, o che io voglio istigare qualcuno a far loro del male: no! è scritto: "ogni autorità viene da Dio"! ] [ come perché, io non VOGLIO fare del male ad OBAMA ed ai politici del mondo? lui è loro: sono le isTituzioni del nostro popolo: DI OGNI POPOLO, ed io non posso fare del male al popolo, poi, io farei un favore, agli usurai Piramide del GUFO, il governo occulto della notte: i farisei vampiri delle BAnche CENTRALI SpA, mondialialisti luciferini, e del sistema massonico poteri occulti ed esoterici traditori Bildenberg! IL FATTO CHE PARLO MALE DEI POLITICI? QUESTO NON VUOL DIRE CHE IO VOGLIO INDEBOLIRE LE ISTITUZIONI!

fottiti LUCIFERO Allah, islamico dogmatico assassino inquisitore sharia: il nazismo sotto egida: ONU OCI AMNESTY CIA NATO spa FED SpA FMI, NWO
=====================
e che se ne fottono loro: gli islamici sharia nazisti assasini? tanto pagano: il conto dei danni, i sauditi salafiti wahhabiti, sono loro: 1. i padroni della LEGA ARABA adesso: 2. il governo occulto islamico mondiale: 3. la galassia jihadista terrorismo mondiale! ] [  Turismo egiziano dal novembre 2015 ha perso circa 2,3 miliardi di dollari: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2182716/turismo-egitto-perdite.html#ixzz41YIALgUh

lo conosco bene io, sharia SALMAN Saud, è come suo Fratello SAUD AZIZ al-Satana all'inferno, entrambi dicono: "è bravo Unius REI" e intanto, continuano a fare gli assassini ISLAMICI SHARIA, per tutto il mondo! ] [ Daesh, strage di sciiti a Baghdad: oltre 70 morti. 29.02.2016 Duplice attentato del sedicente Stato islamico nella capitale irachena: più di 70 vittime e cento feriti gravi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2183760/daesh-baghdad-strage-sciiti-70-morti.html#ixzz41YJJ8KWV

LO DICE IL PROVERBIO: "se non sono cose tuche"? poi, certamente "sono cose bulgare"! ] CHE POI, è TUTTA UNA STORIA OSCENA TRA I SATANA DELLA CIA NELLA NATO! [ In Bulgaria si vende carburante del Daesh. 01.03.2016, Le informazioni relative al contrabbando di carburante realizzato dal Daesh sul territorio della Bulgaria, Sofia le ha ricevute dai servizi speciali russi e americani, che hanno avuto la prova dalle foto satellitari. Lo hanno reso noto i media locali. Carburante prodotto dal Daesh prende il mare per la Bulgaria e viene venduto nei distributori locali, scrive il quotidiano locale Trud, citando una fonte del servizio daganale. Le informazioni relative al contrabbando, la Bulgaria che hanno messo a disposizione di Sofia le relative foto satellitari. Grazie a questi fotogrammi, le autorità del paese sono riusciti a scoprire lo schema della fornitura illegale di diesel e benzina nei porti delle città bulgare di Varna e Burgas — evidenzia la pubblicazione. In base alla documentazione, il carburante rappresenta una parte delle forniture in UE e, secondo il Trud, arriva dal deposito situato in Grecia. Il quotidiano nota che secondo i dati del sistema elettronico del controllo del traffico marittimo, le navi cisterna con il carburante si sono fermate in sette porti turchi nel Mar Nero e nel Mediterraneo prima di fare scalo nei porti di Grecia e Bulgaria. La pubblicazione rileva che proprio durante queste fermate è stato caricato il combustibile dal Daesh: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2190441/carburante-daesh-bulgaria.html#ixzz41fE1xWik
=================
un mio amico, come me, collega di Religione IRC (materia facoltativa), mi ha confidato: che, il suo alunno migliore, in realtà, è un adolescente gay luciferino culto religion, in piena fase di attività sessuale, tanto che cammina con le gambe deformate, che, questo alunno è ormai, convinto, che, godendo lui, tutti i favori del NWO BUSH SPA BANCHE CENTRALI FMI satana PARALLELO Governo occulto mondiale? poi, insieme al loro dovrà andare all'inferno: ANCHE! e il mio collega è soddisfatto di lui, non perché è riuscito a convincerlo su qualcosa, no! mi ha detto: "il mio migliore alunno? non si avvale nemmeno della mia materia!" - "Però, almeno, è una soddisfazione parlarsi chiaramente!" "lui è CONVINTO! ANDRà ALL'INFERNO!"
OVVIAMENTE, è incontestabile il fatto che: 1. l'amore tra gli animali, è un amore più nobile, 2. dell'amore di una prostituta, poi, 3. abbiamo l'amore tra i GAY, 4. l'amore tra marito e moglie, 5. L'AMORE DEI SANTI, e poi, 6. abbiamo anche l'amore di Dio, ed ovviamente, tra i VARI amori? NOI NON FACCIAMO DI TUTT'ERBA UN FASCIO!
====================
circa: sindaco Kiev Vitalij Klyčko HA DETTO: "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ] REALLY? [ ma, NESSUNO HA VISTO CHE SONO STATI ATTACCATIDA QUALCUNO, MENTRE, TUTTI HANNO VISTO CHE CON L'ESERCITO SONO ANDATI A FARE IL GENOCIDIO NEL DONBASS, E PER QUESTO CRIMINE DELITTO DI GENOCIDIO? ONU la troia Darwin SpA FMI GENDER, NON GLI HA DETTO NIENTE!
===========
salman sharia boia ] non hai molte possibilità di scelta! [ 1. o io uccido te insieme a; con la complicità di: Rothschild: fisicamente, insieme a tutta la LEGA ARABA: e insieme a tutta la tua corrotta religione, ] oppure [ 2. io insieme a te, io distruggo il NWO SPA FMI e faccio diventare Rothschild da luciferino un santo ebreo!

IHATENEWLAYOUT IE 666 UFuckWithWrongPerson SAID ME: "who his datagate???" ] answer [ This is right ] ALIENS ABDUCTIONS: agenda NWO demonic TECHNOLOGY NEURONAL CONNECTIONS: GMOS A.I., ALIEN TECHNOLOGY, THAT KNOW their about Datagate?
=========
A TUTTI I GOVERNI ] voi negate il debito ALLE BANCHE, poi, quando vengono per farvi del male, voi dite: "che c'è, NOI dobbiamo chiamare Unius REI?" poi, vedrete come se ne andranno in silenzio! il DEBITO DELLE NAZIONI PER TANTI MOTIVI DIVERSI è UN CRIMINE CHE NON SI DEVE PAGARE, E NESSUNO LO DEVE PIù PAGARE!
===========
QUESTA è UNA POLITICA SBAGLIATA! POICHé, LE BANCHE CENTRALI HANNO RUBATO LA SOVRANITà MONETARIA AI POPOLI (ALTO TRADIMENTO) POI, I DEBITI DEVONO ESSERE NEGATI, è ROTHSCHILD SPA FMI, CHE LI DEVE PAGARE A TUTTI!! Argentina, accordo sul debito con hedge fund Usa, 01.03.2016(Il mediatore incaricato per trattare con i fondi statunitensi: ristrutturazione del debito argentino vicina. Sarebbe ad una svolta il braccio di ferro tra l'Argentina e gli hedge fund americani, a distanza di 15 anni da default che costò al Paese 82 miliardi di dollari. Secondo quanto riferito in queste ore da Daniel Pollock, mediatore chiamato a trovare un accordo tra le parti, ha riferito della firma su un accordo preliminare avvenuta questa notte a New York. L'intesa prevederebbe il pagamento di una cifra attorno ai 4,65 miliardi di dollari ai cosiddetti holdouts, ossia quei creditori che si oppongono alla ristrutturazione del debito argentino. L'Argentina con questo accordo liquiderà così il 75% di quanto stabilito dalle sentenze che l'avevano vista soccombente per non avere rimborsato a pieno i titoli di Stato al centro del default del 2001: http://it.sputniknews.com/economia/20160301/2190794/agrentina-accorda-hedge-fund-debito-usa.html#ixzz41fhWSP2V
===========
ah è lui "Joseph F. Dunford, Jr."  il segretario alla Difesa statunitense, quello che invece di ubbidire ad OBAMA e KERRY sulla Siria ubbidisce a AIPAC NEOCON E BUSH NWO: il governo occulto parallelo mondiale banche spa centrali!

IL CARNEFICE NAZISTA sindaco Kiev Vitalij Klyčko si scusa per le sue origini ucraine: anche PERCHé PER LUI è MEGLIO FARE L'AGUZZINO CHE IL PUGILE! [ 01.03.2016, sindaco di Kiev Vitalij Klyčko al canale televisivo Al Jazeera. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina". [ Questo è avvenuto al tempo della controversia sulle violazioni dei diritti umani nel Donbass da parte delle forze armate ucraine. Il conduttore ha citato le tesi del rapporto di Human Rights Watch e Amnesty International, in cui si dice, in particolare, che le forze armate ucraine e le formazioni armate belligeranti dalla parte di Kiev violano i diritti umani, compiono crimini contro i civili, rapiscono e torturano le persone. Il conduttore ha posto a Klyčko la domanda sulla presenza nella zona del confltto di battaglioni di volontari di tendenza nazista, come Azov. Rispondendo, il sindaco ha dichiarato che tali affermazioni sono "menzogne" e "propaganda". Quando il conduttore ha detto che questo è un fatto documentato, dei guerriglieri che usano le svastiche ne ha parlato pure la stampa americana, ma Klyčko ha evidenziato che lui svastiche non ne ha viste. "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ha ripetuto diverse volte Klyčko, rispondendo al conduttore a proposito della posizione delle autorità di Kiev e delle forze armate. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina".
Correlati:
ONU: Kiev pronta ad ammettere violazioni dei diritti umani
Russia, il rapporto sui diritti umani in Ucraina “non è obiettivo”
Kiev recede ufficialmente da diverse norme sui diritti umani nel Donbass: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2189495/sindaco-kiev-scuse.html#ixzz41fF0Z4IP


GIUDICI

cap 1]
1]Dopo la morte di Giosue,
gli Israeliti consultarono il Signore dicendo:
«Chi di noi andra per primo a combattere contro i Cananei?».
2]Il Signore rispose:
«Andra Giuda:
ecco,
ho messo il paese nelle sue mani».
3]Allora Giuda disse a Simeone suo fratello:
«Vieni con me nel paese,
che mi è toccato in sorte,
e combattiamo contro i Cananei;
poi anch'io verrò con te in quello che ti è toccato in sorte».
Simeone andò con lui.
4]Giuda dunque si mosse e il Signore mise nelle loro mani i Cananei e i Perizziti;
sconfissero a Bezek diecimila uomini.
5]Incontrato Adoni-Bezek a Bezek,
l'attaccarono e sconfissero i Cananei e i Perizziti.
6]Adoni-Bezek fuggì,
ma essi lo inseguirono,
lo catturarono e gli amputarono i pollici delle mani e dei piedi.
7]Adoni-Bezek disse:
«Settanta re con i pollici delle mani e dei piedi amputati,
raccattavano gli avanzi sotto la mia tavola.
Quello che ho fatto io,
Dio me lo ripaga».
Lo condussero poi a Gerusalemme dove morì.
8]I figli di Giuda attaccarono Gerusalemme e la presero;
la passarono a fil di spada e l'abbandonarono alle fiamme.
9]Poi andarono a combattere contro i Cananei che abitavano le montagne,
il Negheb e la Sefela.
10]Giuda marciò contro i Cananei che abitavano a Ebron,
che prima si chiamava Kiriat-Arba,
e sconfisse Sesai,
Achiman e Talmai.
11]Di la andò contro gli abitanti di Debir,
che prima si chiamava Kiriat-Sefer.
12]Allora Caleb disse:
«A chi battera Kiriat-Sefer e la prendera io darò in moglie Acsa mia figlia».
13]La prese Otniel,
figlio di Kenaz,
fratello minore di Caleb,
e questi gli diede in moglie sua figlia Acsa.
14]Ora,
mentre andava dal marito,
egli la indusse a chiedere un campo a suo padre.
Essa scese dall'asino e Caleb le disse:
«Che hai?».
15]Essa rispose:
«Fammi un dono;
poiché tu mi hai dato una terra arida,
dammi anche qualche fonte d'acqua».
Egli le donò la sorgente superiore e la sorgente inferiore.
16]I figli del suocero di Mose,
il Kenita,
salirono dalla città delle Palme con i figli di Giuda nel deserto di Giuda,
a mezzogiorno di Arad;
andarono dunque e si stabilirono in mezzo al popolo.
17]Poi Giuda marciò con Simeone suo fratello:
sconfissero i Cananei che abitavano in Sefat,
votarono allo sterminio la città,
che fu chiamata Corma.
18]Giuda prese anche Gaza con il suo territorio,
Ascalon con il suo territorio ed Ekron con il suo territorio.
19]Il Signore fu con Giuda,
che scacciò gli abitanti delle montagne,
ma non potè espellere gli abitanti della pianura,
perché muniti di carri di ferro.
20]Come Mose aveva ordinato,
Ebron fu data a Caleb,
che da essa scacciò i tre figli di Anak.
21]I figli di Beniamino non scacciarono i Gebusei che abitavano Gerusalemme,
perciò i Gebusei abitano con i figli di Beniamino in Gerusalemme fino ad oggi.
22]Anche la casa di Giuseppe marciò contro Betel e il Signore fu con loro.
23]La casa di Giuseppe mandò a esplorare Betel,
città che prima si chiamava Luz.
24]Gli esploratori videro un uomo che usciva dalla città e gli dissero:
«Insegnaci una via di accesso alla città e noi ti faremo grazia».
25]Egli insegnò loro la via di accesso alla città ed essi passarono la città a fil di spada,
ma risparmiarono quell'uomo con tutta la sua famiglia.
26]Quell'uomo andò nel paese degli Hittiti e vi edificò una città che chiamò Luz:
questo è il suo nome fino ad oggi.
27]Manasse non scacciò gli abitanti di Beisan e delle sue dipendenze,
ne quelli di Taanach e delle sue dipendenze,
ne quelli di Dor e delle sue dipendenze,
ne quelli d'Ibleam e delle sue dipendenze,
ne quelli di Meghiddo e delle sue dipendenze;
i Cananei continuarono ad abitare in quel paese.
28]Quando Israele divenne più forte,
costrinse ai lavori forzati i Cananei,
ma non li scacciò del tutto.
29]Nemmeno Efraim scacciò i Cananei,
che abitavano a Ghezer,
perciò i Cananei abitarono in Ghezer in mezzo ad Efraim.
30]Zabulon non scacciò gli abitanti di Kitron,
ne gli abitanti di Naalol;
i Cananei abitarono in mezzo a Zabulon e furono ridotti in schiavitù.
31]Aser non scacciò gli abitanti di Acco,
ne gli abitanti di Sidone,
ne quelli di Aclab,
di Aczib,
di Elba,
di Afik,
di Recob;
32]i figli di Aser si stabilirono in mezzo ai Cananei che abitavano il paese,
perché non li avevano scacciati.
33]Neftali non scacciò gli abitanti di Bet-Semes,
ne gli abitanti di Bet-Anat e si stabilì in mezzo ai Cananei che abitavano il paese;
ma gli abitanti di Bet-Semes e di Bet-Anat furono da loro costretti ai lavori forzati.
34]Gli Amorrei respinsero i figli di Dan sulle montagne e non li lasciarono scendere nella pianura.
35]Gli Amorrei continuarono ad abitare Ar-Cheres,
Aialon e Saalbim;
ma la mano della casa di Giuseppe si aggravò su di loro e furono costretti ai lavori forzati.
36]Il confine degli Amorrei si estendeva dalla salita di Akrabbim,
da Sela in su.

GIUDICI 2
GIUDICI
cap 2]
1]Ora l'angelo del Signore salì da Galgala a Bochim e disse:
«Io vi ho fatti uscire dall'Egitto e vi ho condotti nel paese,
che avevo giurato ai vostri padri di darvi.
Avevo anche detto:
Non romperò mai la mia alleanza con voi;
2]voi non farete alleanza con gli abitanti di questo paese;
distruggerete i loro altari.
Ma voi non avete obbedito alla mia voce.
Perché avete fatto questo?
3]Perciò anch'io dico:
non li scaccerò dinanzi a voi;
ma essi vi staranno ai fianchi e i loro dei saranno per voi un inciampo».
4]Appena l'angelo del Signore disse queste parole a tutti gli Israeliti,
il popolo alzò la voce e pianse.
5]Chiamarono quel luogo Bochim e vi offrirono sacrifici al Signore.
6]Quando Giosue ebbe congedato il popolo,
gli Israeliti se ne andarono,
ciascuno nel suo territorio,
a prendere in possesso il paese.
7]Il popolo servì il Signore durante tutta la vita degli anziani che sopravvissero a Giosue e che avevano visto tutte le grandi opere,
che il Signore aveva fatte in favore d'Israele.
8]Poi Giosue,
figlio di Nun,
servo del Signore,
morì a centodieci anni 9]e fu sepolto nel territorio,
che gli era toccato a Timnat-Cheres sulle montagne di Efraim,
a settentrione del monte Gaas.
10]Anche tutta quella generazione fu riunita ai suoi padri;
dopo di essa ne sorse un'altra,
che non conosceva il Signore,
ne le opere che aveva compiute in favore d'Israele.
11]Gli Israeliti fecero ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i Baal;
12]abbandonarono il Signore,
Dio dei loro padri,
che li aveva fatti uscire dal paese d'Egitto,
e seguirono altri dei di quei popoli che avevano intorno:
si prostrarono davanti a loro e provocarono il Signore,
13]abbandonarono il Signore e servirono Baal e Astarte.
14]Allora si accese l'ira del Signore contro Israele e li mise in mano a razziatori,
che li depredarono;
li vendette ai nemici che stavano loro intorno ed essi non potevano più tener testa ai nemici.
15]Dovunque uscivano in campo,
la mano del Signore era contro di loro,
come il Signore aveva detto,
come il Signore aveva loro giurato:
furono ridotti all'estremo.
16]Allora il Signore fece sorgere dei giudici,
che li liberavano dalle mani di quelli che li spogliavano.
17]Ma neppure ai loro giudici davano ascolto,
anzi si prostituivano ad altri dei e si prostravano davanti a loro.
Abbandonarono ben presto la via battuta dai loro padri,
i quali avevano obbedito ai comandi del Signore:
essi non fecero così.
18]Quando il Signore suscitava loro dei giudici,
il Signore era con il giudice e li liberava dalla mano dei loro nemici durante tutta la vita del giudice;
perché il Signore si lasciava commuovere dai loro gemiti sotto il giogo dei loro oppressori.
19]Ma quando il giudice moriva,
tornavan a corrompersi più dei loro padri,
seguendo altri dei per servirli e prostrarsi davanti a loro,
non desistendo dalle loro pratiche e dalla loro condotta ostinata.
20]Perciò l'ira del Signore si accese contro Israele e disse:
«Poiché questa nazione ha violato l'alleanza che avevo stabilita con i loro padri e non hanno obbedito alla mia voce,
21]nemmeno io scaccerò più dinanzi a loro nessuno dei popoli,
che Giosue lasciò quando morì.
22]Così,
per mezzo loro,
metterò alla prova Israele,
per vedere se cammineranno o no sulla via del Signore,
come fecero i loro padri».
23]Il Signore lasciò quelle nazioni senza affrettarsi a scacciarle e non le mise nelle mani di Giosue.

GIUDICI 3
GIUDICI
cap 3]
1]Queste sono le nazioni che il Signore risparmiò allo scopo di mettere alla prova Israele per mezzo loro,
cioè quanti non avevano visto le guerre di Canaan.
2]Ciò avvenne soltanto per l'istruzione delle nuove generazioni degli Israeliti,
perché imparassero la guerra,
quelli,
per lo meno,
che prima non l'avevano mai vista:
3]i cinque capi dei Filistei,
tutti i Cananei,
quei di Sidone e gli Evei,
che abitavano le montagne del Libano,
dal monte Baal-Ermon fino all'ingresso di Amat.
4]Queste nazioni servirono a mettere Israele alla prova per vedere se Israele avrebbe obbedito ai comandi,
che il Signore aveva dati ai loro padri per mezzo di Mose.
5]Così gli Israeliti abitarono in mezzo ai Cananei,
agli Hittiti,
agli Amorrei,
ai Perizziti,
agli Evei e ai Gebusei;
6]presero in mogli le figlie di essi,
maritarono le proprie figlie con i loro figli e servirono i loro dei.
7]Gli Israeliti fecero ciò che è male agli occhi del Signore;
dimenticarono il Signore loro Dio e servirono i Baal e le Asere.
8]Perciò l'ira del Signore si accese contro Israele e li mise nelle mani di Cusan-Risataim,
re del Paese dei due fiumi;
gli Israeliti furono servi di Cusan-Risataim per otto anni.
9]Poi gli Israeliti gridarono al Signore,
e il Signore suscitò loro un liberatore,
Otniel,
figlio di Kenaz,
fratello minore di Caleb,
ed egli li liberò.
10]Lo spirito del Signore fu su di lui ed egli fu giudice d'Israele;
uscì a combattere e il Signore gli diede nelle mani Cusan-Risataim,
re di Aram;
la sua mano fu potente contro Cusan-Risataim.
11]Il paese rimase in pace per quarant'anni,
poi Otniel,
figlio di Kenaz,
morì.
12]Gli Israeliti ripresero a fare ciò che è male agli occhi del Signore;
il Signore rese forte Eglon,
re di Moab,
contro Israele,
perché facevano ciò che è male agli occhi del Signore.
13]Eglon radunò intorno a sé gli Ammoniti e gli Amaleciti,
fece una spedizione contro Israele,
lo battè e si impadronì della città delle Palme.
14]Gli Israeliti furono schiavi di Eglon,
re di Moab,
per diciotto anni.
15]Poi gridarono al Signore ed egli suscitò loro un liberatore,
Eud,
figlio di Ghera,
Beniaminita,
che era mancino.
Gli Israeliti mandarono per mezzo di lui un tributo a Eglon re di Moab.
16]Eud si fece una spada a due tagli,
lunga un gomed,
e se la cinse sotto la veste,
al fianco destro.
17]Poi presentò il tributo a Eglon,
re di Moab,
che era uomo molto grasso.
18]Finita la presentazione del tributo,
ripartì con la gente che l'aveva portato.
19]Ma egli,
dal luogo detto Idoli,
che è presso Galgala,
tornò indietro e disse:
«O re,
ho una cosa da dirti in segreto».
Il re disse:
«Silenzio!» e quanti stavano con lui uscirono.
20]Allora Eud si accostò al re che stava seduto nel piano di sopra,
riservato a lui solo,
per la frescura,
e gli disse:
«Ho una parola da dirti da parte di Dio».
Quegli si alzò dal suo seggio.
21]Allora Eud,
allungata la mano sinistra,
trasse la spada dal suo fianco e gliela piantò nel ventre.
22]Anche l'elsa entrò con la lama;
il grasso si rinchiuse intorno alla lama,
perciò egli uscì subito dalla finestra,
senza estrargli la spada dal ventre.
23]Eud uscì nel portico,
dopo aver chiuso i battenti del piano di sopra e aver tirato il chiavistello.
24]Quando fu uscito,
vennero i servi,
i quali guardarono e videro che i battenti del piano di sopra erano sprangati;
dissero:
«Certo attende ai suoi bisogni nel camerino della stanza fresca».
25]Aspettarono fino ad essere inquieti,
ma quegli non apriva i battenti del piano di sopra.
Allora presero la chiave,
aprirono ed ecco il loro signore era steso per terra,
morto.
26]Mentre essi indugiavano,
Eud era fuggito e,
dopo aver oltrepassato gli Idoli,
si era messo in salvo nella Seira.
27]Appena arrivato la,
suonò la tromba sulle montagne di Efraim e gli Israeliti scesero con lui dalle montagne ed egli si mise alla loro testa.
28]Disse loro:
«Seguitemi,
perché il Signore vi ha messo nelle mani i Moabiti,
vostri nemici».
Quelli scesero dopo di lui,
si impadronirono dei guadi del Giordano,
per impedirne il passo ai Moabiti,
e non lasciarono passare nessuno.
29]In quella circostanza sconfissero circa diecimila Moabiti,
tutti robusti e valorosi;
non ne scampò neppure uno.
30]Così in quel giorno Moab fu umiliato sotto la mano d'Israele e il paese rimase tranquillo per ottant'anni.
31]Dopo di lui ci fu Samgar figlio di Anat.
Egli sconfisse seicento Filistei con un pungolo da buoi;
anch'egli salvò Israele.

GIUDICI 4
GIUDICI
cap
4] 1]Eud era morto e gli Israeliti tornarono a fare ciò che è male agli occhi del Signore.
2]Il Signore li mise nelle mani di Iabin re di Canaan,
che regnava in Cazor.
Il capo del suo esercito era Sisara che abitava a Aroset-Goim.
3]Gli Israeliti gridarono al Signore,
perché Iabin aveva novecento carri di ferro e gia da venti anni opprimeva duramente gli Israeliti.
4]In quel tempo era giudice d'Israele una profetessa,
Debora,
moglie di Lappidot.
5]Essa sedeva sotto la palma di Debora,
tra Rama e Betel,
sulle montagne di Efraim,
e gli Israeliti venivano a lei per le vertenze giudiziarie.
6]Essa mandò a chiamare Barak,
figlio di Abinoam,
da Kades di Neftali,
e gli disse:
«Il Signore,
Dio d'Israele,
ti da quest'ordine:
Va,
marcia sul monte Tabor e prendi con te diecimila figli di Neftali e figli di Zabulon.
7]Io attirerò verso di te al torrente Kison Sisara,
capo dell'esercito di Iabin,
con i suoi carri e la sua numerosa gente,
e lo metterò nelle tue mani».
8]Barak le rispose:
«Se vieni anche tu con me,
andrò;
ma se non vieni,
non andrò».
9]Rispose:
«Bene,
verrò con te;
però non sara tua la gloria sulla via per cui cammini;
ma il Signore mettera Sisara nelle mani di una donna».
Debora si alzò e andò con Barak a Kades.
10]Barak convocò Zabulon e Neftali a Kades;
diecimila uomini si misero al suo seguito e Debora andò con lui.
11]Ora Eber,
il Kenita,
si era separato dai Keniti,
discendenti di Obab,
suocero di Mose,
e aveva piantato le tende alla Quercia di Saannaim che è presso Kades.
12]Fu riferito a Sisara che Barak,
figlio di Abinoam,
era salito sul monte Tabor.
13]Allora Sisara radunò tutti i suoi carri,
novecento carri di ferro,
e tutta la gente che era con lui da Aroset-Goim fino al torrente Kison.
14]Debora disse a Barak:
«Alzati,
perché questo è il giorno in cui il Signore ha messo Sisara nelle tue mani.
Il Signore non esce forse in campo davanti a te?».
Allora Barak scese dal monte Tabor,
seguito da diecimila uomini.
15]Il Signore sconfisse,
davanti a Barak,
Sisara con tutti i suoi carri e con tutto il suo esercito;
Sisara scese dal carro e fuggì a piedi.
16]Barak inseguì i carri e l'esercito fino ad Aroset-Goim;
tutto l'esercito di Sisara cadde a fil di spada e non ne scampò neppure uno.
17]Intanto Sisara era fuggito a piedi verso la tenda di Giaele,
moglie di Eber il Kenita,
perché vi era pace fra Iabin,
re di Cazor,
e la casa di Eber il Kenita.
18]Giaele uscì incontro a Sisara e gli disse:
«Fermati,
mio signore,
fermati da me:
non temere».
Egli entrò da lei nella sua tenda ed essa lo nascose con una coperta.
19]Egli le disse:
«Dammi un pò d'acqua da bere perché ho sete».
Essa aprì l'otre del latte,
gli diede da bere e poi lo ricoprì.
20]Egli le disse:
«Stá all'ingresso della tenda;
se viene qualcuno a interrogarti dicendo:
C'è qui un uomo?,
dirai:
Nessuno».
21]Ma Giaele,
moglie di Eber,
prese un picchetto della tenda,
prese in mano il martello,
venne pian piano a lui e gli conficcò il picchetto nella tempia,
fino a farlo penetrare in terra.
Egli era profondamente addormentato e sfinito;
così morì.
22]Ed ecco Barak inseguiva Sisara;
Giaele gli uscì incontro e gli disse:
«Vieni e ti mostrerò l'uomo che cerchi».
Egli entrò da lei ed ecco Sisara era steso morto con il picchetto nella tempia.
23]Così Dio umiliò quel giorno Iabin,
re di Canaan,
davanti agli Israeliti.
24]La mano degli Israeliti si fece sempre più pesante su Iabin,
re di Canaan,
finché ebbero sterminato Iabin re di Canaan.

GIUDICI 5
GIUDICI cap
5] 1]In quel giorno Debora,
con Barak,
figlio di Abinoam,
pronunciò questo canto:
2]«Ci furono capi in Israele per assumere il comando;
ci furono volontari per arruolarsi in massa:
Benedite il Signore! 3]Ascoltate,
re,
porgete gli orecchi,
o principi;
io voglio cantare al Signore,
voglio cantare al Signore,
voglio cantare inni al Signore,
Dio d'Israele! 4]Signore,
quando uscivi dal Seir,
quando avanzavi dalla steppa di Edom,
la terra tremò,
i cieli si scossero,
le nubi si sciolsero in acqua.
5]Si stemperarono i monti davanti al Signore,
Signore del Sinai,
davanti al Signore,
Dio d'Israele.
6]Ai giorni di Samgar,
figlio di Anat,
ai giorni di Giaele,
erano deserte le strade e i viandanti deviavano su sentieri tortuosi.
7]Era cessata ogni autorita di governo,
era cessata in Israele,
fin quando sorsi io,
Debora,
fin quando sorsi come madre in Israele.
8]Si preferivano divinita straniere e allora la guerra fu alle porte,
ma scudo non si vedeva ne lancia ne quarantamila in Israele.
9]Il mio cuore si volge ai comandanti d'Israele,
ai volontari tra il popolo;
benedite il Signore! 10]Voi,
che cavalcate asine bianche,
seduti su gualdrappe,
voi che procedete sulla via,
raccontate;
11]unitevi al grido degli uomini schierati fra gli abbeveratoi:
la essi proclamano le vittorie del Signore,
le vittorie del suo governo in Israele,
quando scese alle porte il popolo del Signore.
12]Dèstati,
dèstati,
o Debora,
dèstati,
dèstati,
intona un canto! Sorgi,
Barak,
e cattura i tuoi prigionieri,
o figlio di Abinoam! 13]Allora scesero i fuggiaschi per unirsi ai principi;
il popolo del Signore scese a sua difesa tra gli eroi.
14]Quelli della stirpe di Efraim scesero nella pianura,
ti seguì Beniamino fra le tue genti.
Dalla stirpe di Machir scesero i comandanti e da Zabulon chi impugna lo scettro del comando.
15]I principi di I`ssacar mossero con Debora;
Barak si lanciò sui suoi passi nella pianura.
Presso i ruscelli di Ruben grandi erano le esitazioni.
16]Perché sei rimasto seduto tra gli ovili,
ad ascoltare le zampogne dei pastori?
Presso i ruscelli di Ruben erano ben grandi le dispute.
.
.
17]Galaad dimora oltre il Giordano e Dan perché vive straniero sulle navi?
Aser si è stabilito lungo la riva del grande mare e presso le sue insenature dimora.
18]Zabulon invece è un popolo che si è esposto alla morte,
come Neftali,
sui poggi della campagna! 19]Vennero i re,
diedero battaglia,
combatterono i re di Canaan,
a Taanach sulle acque di Meghiddo,
ma non riportarono bottino d'argento.
20]Dal cielo le stelle diedero battaglia,
dalle loro orbite combatterono contro Sisara.
21]Il torrente Kison li travolse;
torrente impetuoso fu il torrente Kison.
.
.
Anima mia,
calpesta con forza! 22]Allora martellarono gli zoccoli dei cavalli al galoppo,
al galoppo dei corsieri.
23]Maledite Meroz dice l'angelo del Signore maledite,
maledite i suoi abitanti,
perché non vennero in aiuto al Signore,
in aiuto al Signore tra gli eroi.
24]Sia benedetta fra le donne Giaele,
la moglie di Eber il Kenita,
benedetta fra le donne della tenda! 25]Acqua egli chiese,
latte essa diede,
in una coppa da principi offrì latte acido.
26]Una mano essa stese al picchetto e la destra a un martello da fabbri,
e colpì Sisara,
lo percosse alla testa,
ne fracassò,
ne trapassò la tempia.
27]Ai piedi di lei si contorse,
ricadde,
giacque;
ai piedi di lei si contorse,
ricadde,
dove si contorse,
la ricadde finito.
28]Dietro la finestra si affaccia e si lamenta la madre di Sisara,
dietro la persiana:
Perché il suo carro tarda ad arrivare?
Perché così a rilento procedono i suoi carri?
29]Le più sagge sue principesse rispondono e anche lei torna a dire a se stessa:
30]Certo han trovato bottino,
stan facendo le parti:
una fanciulla,
due fanciulle per ogni uomo;
un bottino di vesti variopinte per Sisara,
un bottino di vesti variopinte a ricamo;
una veste variopinta a due ricami è il bottino per il mio collo.
.
.
31]Così periscano tutti i tuoi nemici,
Signore! Ma coloro che ti amano siano come il sole,
quando sorge con tutto lo splendore».
Poi il paese ebbe pace per quarant'anni.

GIUDICI 6
GIUDICI cap
6] Gedeone 1]Gli Israeliti fecero ciò che è male agli occhi del Signore e il Signore li mise nelle mani di Madian per sette anni.
2]La mano di Madian si fece pesante contro Israele;
per la paura dei Madianiti gli Israeliti adattarono per sé gli antri dei monti,
le caverne e le cime scoscese.
3]Quando Israele aveva seminato,
i Madianiti con i figli di Amalek e i figli dell'oriente venivano contro di lui,
4]si accampavano sul territorio degli Israeliti,
distruggevano tutti i prodotti del paese fino all'ingresso di Gaza e non lasciavano in Israele mezzi di sussistenza:
ne pecore,
ne buoi,
ne asini.
5]Poiché venivano con i loro armenti e con le loro tende e arrivavano numerosi come le cavallette essi e i loro cammelli erano senza numero e venivano nel paese per devastarlo.
6]Israele fu ridotto in grande miseria a causa di Madian e gli Israeliti gridarono al Signore.
7]Quando gli Israeliti ebbero gridato a causa di Madian,
8]il Signore mandò loro un profeta che disse:
«Dice il Signore,
Dio d'Israele:
Io vi ho fatti uscire dall'Egitto e vi ho fatti uscire dalla condizione servile;
9]vi ho liberati dalla mano degli Egiziani e dalla mano di quanti vi opprimevano;
li ho scacciati davanti a voi,
vi ho dato il loro paese 10]e vi ho detto:
Io sono il Signore vostro Dio;
non venerate gli dei degli Amorrei,
nel paese dei quali abitate.
Ma voi non avete ascoltato la mia voce».
11]Ora l'angelo del Signore venne a sedere sotto il terebinto di Ofra,
che apparteneva a Ioas,
Abiezerita;
Gedeone,
figlio di Ioas,
batteva il grano nel tino per sottrarlo ai Madianiti.
12]L'angelo del Signore gli apparve e gli disse:
«Il Signore è con te,
uomo forte e valoroso!».
13]Gedeone gli rispose:
«Signor mio,
se il Signore è con noi,
perché ci è capitato tutto questo?
Dove sono tutti i suoi prodigi che i nostri padri ci hanno narrato,
dicendo:
Il Signore non ci ha fatto forse uscire dall'Egitto?
Ma ora il Signore ci ha abbandonati e ci ha messi nelle mani di Madian».
14]Allora il Signore si volse a lui e gli disse:
«Va con questa forza e salva Israele dalla mano di Madian;
non ti mando forse io?».
15]Gli rispose:
«Signor mio,
come salverò Israele?
Ecco,
la mia famiglia è la più povera di Manasse e io sono il più piccolo nella casa di mio padre».
16]Il Signore gli disse:
«Io sarò con te e tu sconfiggerai i Madianiti come se fossero un uomo solo».
17]Gli disse allora:
«Se ho trovato grazia ai tuoi occhi,
dammi un segno che proprio tu mi parli.
18]Intanto,
non te ne andare di qui prima che io torni da te e porti la mia offerta da presentarti».
Rispose:
«Resterò finché tu torni».
19]Allora Gedeone entrò in casa,
preparò un capretto e con efa di farina reparò focacce azzime;
mise la carne in un canestro,
il brodo in una pentola,
gli portò tutto sotto il terebinto e glielo offrì.
20]L'angelo di Dio gli disse:
«Prendi la carne e le focacce azzime,
mettile su questa pietra e versavi il brodo».
Egli fece così.
21]Allora l'angelo del Signore stese l'estremita del bastone che aveva in mano e toccò la carne e le focacce azzime;
salì dalla roccia un fuoco che consumò la carne e le focacce azzime e l'angelo del Signore scomparve dai suoi occhi.
22]Gedeone vide che era l'angelo del Signore e disse:
«Signore,
ho dunque visto l'angelo del Signore faccia a faccia!».
23]Il Signore gli disse:
«La pace sia con te,
non temere,
non morirai!».
24]Allora Gedeone costruì in quel luogo un altare al Signore e lo chiamò Signore-Pace.
Esso esiste fino ad oggi a Ofra degli Abiezeriti.
25]In quella stessa notte il Signore gli disse:
«Prendi il giovenco di tuo padre e un secondo giovenco di sette anni,
demolisci l'altare di Baal fatto da tuo padre e taglia il palo sacro che gli sta accanto.
26]Costruisci un altare al Signore tuo Dio sulla cima di questa roccia,
disponendo ogni cosa con ordine;
poi prendi il secondo giovenco e offrilo in olocausto sulla legna del palo sacro che avrai tagliato».
27]Allora Gedeone prese dieci uomini fra i suoi servitori e fece come il Signore gli aveva ordinato;
ma temendo di farlo di giorno,
per paura dei suoi parenti e della gente della città,
lo fece di notte.
28]Quando il mattino dopo la gente della città si alzò,
vide che l'altare di Baal era stato demolito,
che il palo sacro accanto era stato tagliato e che il secondo giovenco era offerto in olocausto sull'altare che era stato costruito.
29]Si dissero l'un altro:
«Chi ha fatto questo?
».
Investigarono,
si informarono e dissero:
«Gedeone,
figlio di Ioas,
ha fatto questo».
30]Allora la gente della città disse a Ioas:
«Conduci fuori tuo figlio e sia messo a morte,
perché ha demolito l'altare di Baal e ha tagliato il palo sacro che gli stava accanto».
31]Ioas rispose a quanti insorgevano contro di lui:
«Volete difendere voi la causa di Baal e venirgli in aiuto?
Chi vorra difendere la sua causa sara messo a morte prima di domattina;
se è Dio,
difenda da sé la sua causa,
per il fatto che hanno demolito il suo altare».
32]Perciò in quel giorno Gedeone fu chiamato Ierub-Baal,
perché si disse:
«Baal difenda la sua causa contro di lui,
perché egli ha demolito il suo altare».
33]Ora tutti i Madianiti,
Amalek e i figli dell'oriente si radunarono,
passarono il Giordano e si accamparono nella pianura di Izreel.
34]Ma lo spirito del Signore investì Gedeone;
egli suonò la tromba e gli Abiezeriti furono convocati per seguirlo.
35]Egli mandò anche messaggeri in tutto Manasse,
che fu pure chiamato a seguirlo;
mandò anche messaggeri nelle tribù di Aser,
di Zabulon e di Neftali,
le quali vennero ad unirsi agli altri.
36]Gedeone disse a Dio:
«Se tu stai per salvare Israele per mia mano,
come hai detto,
37]ecco,
io metterò un vello di lana sull'aia:
se c'è rugiada soltanto sul vello e tutto il terreno resta asciutto,
io saprò che tu salverai Israele per mia mano,
come hai detto».
38]Così avvenne.
La mattina dopo,
Gedeone si alzò per tempo,
strizzò il vello e ne spremette la rugiada:
una coppa piena d'acqua.
39]Gedeone disse a Dio:
«Non adirarti contro di me;
io parlerò ancora una volta.
Lasciami fare la prova con il vello,
solo ancora una volta:
resti asciutto soltanto il vello e ci sia la rugiada su tutto il terreno».
40]Dio fece così quella notte:
il vello soltanto restò asciutto e ci fu rugiada su tutto il terreno.

GIUDICI 7
GIUDICI cap
7] 1]Ierub-Baal dunque,
cioè Gedeone,
con tutta la gente che era con lui,
alzatosi di buon mattino,
si accampò alla fonte di Carod.
Il campo di Madian era al nord,
verso la collina di More,
nella pianura.
2]Il Signore disse a Gedeone:
«La gente che è con te è troppo numerosa,
perché io metta Madian nelle sue mani;
Israele potrebbe vantarsi dinanzi a me e dire:
La mia mano mi ha salvato.
3]Ora annunzia davanti a tutto il popolo:
Chiunque ha paura e trema,
torni indietro».
Gedeone li mise così alla prova.
Tornarono indietro ventiduemila uomini del popolo e ne rimasero diecimila.
4]Il Signore disse a Gedeone:
«La gente è ancora troppo numerosa;
falli scendere all'acqua e te li metterò alla prova.
Quegli del quale ti dirò:
Questi venga con te,
verra;
e quegli del quale ti dirò:
Questi non venga con te,
non verra».
5]Gedeone fece dunque scendere la gente all'acqua e il Signore gli disse:
«Quanti lambiranno l'acqua con la lingua,
come la lambisce il cane,
li porrai da una parte;
porrai da un'altra quanti,
per bere,
si metteranno in ginocchio».
6]Il numero di quelli che lambirono l'acqua portandosela alla bocca con la mano,
fu di trecento uomini;
tutto il resto della gente si mise in ginocchio per bere l'acqua.
7]Allora il Signore disse a Gedeone:
«Con questi trecento uomini che hanno lambito l'acqua,
io vi salverò e metterò i Madianiti nelle tue mani.
Tutto il resto della gente se ne vada,
ognuno a casa sua».
8]Egli prese dalle mani del popolo le brocche e le trombe;
rimandò tutti gli altri Israeliti ciascuno alla sua tenda e tenne con sé i trecento uomini.
L'accampamento di Madian gli stava al di sotto,
nella pianura.
9]In quella stessa notte il Signore disse a Gedeone:
«Alzati e piomba sul campo,
perché io te l'ho messo nelle mani.
10]Ma se hai paura di farlo,
scendivi con Pura tuo servo 11]e udrai quello che dicono;
dopo,
prenderai vigore per piombare sul campo».
Egli scese con Pura suo servo fino agli avamposti dell'accampamento.
12]I Madianiti,
gli Amaleciti e tutti i figli dell'oriente erano sparsi nella pianura e i loro cammelli erano senza numero come la sabbia che è sul lido del mare.
13]Quando Gedeone vi giunse,
ecco un uomo raccontava un sogno al suo compagno e gli diceva:
«Ho fatto un sogno.
Mi pareva di vedere una pagnotta di orzo rotolare nell'accampamento di Madian:
giunse alla tenda,
la urtò e la rovesciò e la tenda cadde a terra».
14]Il suo compagno gli rispose:
«Questo non è altro che la spada di Gedeone,
figlio di Ioas,
uomo di Israele;
Dio ha messo nelle sue mani Madian e tutto l'accampamento».
15]Quando Gedeone ebbe udito il racconto del sogno e la sua interpretazione,
si prostrò;
poi tornò al campo di Israele e disse:
«Alzatevi,
perché il Signore ha messo nelle vostre mani l'accampamento di Madian».
16]Divise i trecento uomini in tre schiere,
consegnò a tutti trombe e brocche vuote con dentro fiaccole;
17]disse loro:
«Guardate me e fate come farò io,
così farete voi.
18]Quando io,
con quanti sono con me,
suonerò la tromba,
anche voi suonerete le trombe intorno a tutto l'accampamento e griderete:
Per il Signore e per Gedeone!».
19]Gedeone e i cento uomini che erano con lui giunsero all'estremita dell'accampamento,
all'inizio della veglia di mezzanotte,
quando appena avevano cambiato le sentinelle.
Egli suonò la tromba spezzando la brocca che aveva in mano.
20]Allora le tre schiere suonarono le trombe e spezzarono le brocche,
tenendo le fiaccole con la sinistra e con la destra le trombe per suonare e gridarono:
«La spada per il Signore e per Gedeone!».
21]Ognuno di essi rimase al suo posto,
intorno all'accampamento;
tutto il campo si mise a correre,
a gridare,
a fuggire.
22]Mentre quelli suonavano le trecento trombe,
il Signore fece volgere la spada di ciascuno contro il compagno,
per tutto l'accampamento.
L'esercito fuggì fino a Bet-Sitta a Zerera fino alla riva di Abel-Mecola,
sopra Tabbat.
23]Gli Israeliti di Neftali,
di Aser e di tutto Manasse si radunarono e inseguirono i Madianiti.
24]Intanto Gedeone aveva mandato messaggeri per tutte le montagne di Efraim a dire:
«Scendete contro i Madianiti e tagliate loro i guadi sul Giordano fino a Bet-Bara».
Così tutti gli uomini di Efraim si radunarono e si impadronirono dei guadi sul Giordano fino a Bet-Bara.
25]Presero due capi di Madian,
Oreb e Zeeb;
uccisero Oreb alla roccia di Oreb e Zeeb al Torchio di Zeeb.
Inseguirono i Madianiti e portarono le teste di Oreb e di Zeeb a Gedeone,
oltre il Giordano.

GIUDICI 8
GIUDICI cap 8] 1]Ma gli uomini di Efraim gli dissero:
«Che azione ci hai fatto,
non chiamandoci quando sei andato a combattere contro Madian?».
Litigarono con lui violentemente.
2]Egli rispose loro:
«Che ho fatto io in confronto a voi?
La racimolatura di Efraim non vale più della vendemmia di Abiezer?
3]Dio vi ha messo nelle mani i capi di Madian,
Oreb e Zeeb;
che dunque ho potuto fare io in confronto a voi?».
A tali parole,
la loro ira contro di lui si calmò.
4]Gedeone arrivò al Giordano e lo attraversò.
Ma egli e i suoi trecento uomini erano stanchi e affamati.
5]Disse a quelli di Succot:
«Date focacce di pane alla gente che mi segue,
perché è stanca e io sto inseguendo Zebach e Zalmunna,
re di Madian».
6]Ma i capi di Succot risposero:
«Tieni forse gia nelle tue mani i polsi di Zebach e di Zalmunna,
perché dobbiamo dare il pane al tuo esercito?».
7]Gedeone disse:
«Ebbene,
quando il Signore mi avra messo nelle mani Zebach e Zalmunna,
vi strazierò le carni con le spine del deserto e con i cardi».
8]Di la salì a Penuel e parlò agli uomini di Penuel nello stesso modo;
essi gli risposero come avevano fatto quelli di Succot.
9]Egli disse anche agli uomini di Penuel:
«Quando tornerò in pace,
abbatterò questa torre».
10]Zebach e Zalmunna erano a Karkor con il loro accampamento di circa quindicimila uomini,
quanti erano rimasti dell'intero esercito dei figli dell'oriente;
centoventimila uomini armati di spada erano caduti.
11]Gedeone salì per la via dei nomadi a oriente di Nobach e di Iogbea e mise in rotta l'esercito che si credeva sicuro.
12]Zebach e Zalmunna si diedero alla fuga,
ma egli li inseguì,
prese i due re di Madian,
Zebach e Zalmunna,
e sbaragliò tutto l'esercito.
13]Poi Gedeone,
figlio di Ioas,
tornò dalla battaglia per la salita di Cheres.
14]Catturò un giovane della gente di Succot e lo interrogò;
quegli gli mise per iscritto i nomi dei capi e degli anziani di Succot:
settantasette uomini.
15]Poi venne alla gente di Succot e disse:
«Ecco Zebach e Zalmunna,
a proposito dei quali mi avete insultato dicendo:
Hai tu forse gia nelle mani i polsi di Zebach e Zalmunna perché dobbiamo dare il pane alla tua gente stanca?».
16]Prese gli anziani della città e con le spine del deserto e con i cardi castigò gli uomini di Succot.
17]Demolì la torre di Penuel e uccise gli uomini della città.
18]Poi disse a Zebach e a Zalmunna:
«Come erano gli uomini che avete uccisi al Tabor?».
Quelli risposero:
«Erano come te;
ognuno di loro aveva l'aspetto di un figlio di re».
19]Egli riprese:
«Erano miei fratelli,
figli di mia madre;
per la vita del Signore,
se aveste risparmiato loro la vita,
io non vi ucciderei!».
20]Poi disse a Ieter,
suo primogenito:
«Su,
uccidili!».
Ma il giovane non estrasse la spada,
perché aveva paura,
poiché era ancora giovane.
21]Zebach e Zalmunna dissero:
«Suvvia,
colpisci tu stesso,
poiché qual è l'uomo,
tale è la sua forza».
Gedeone si alzò e uccise Zebach e Zalmunna e prese le lunette che i loro cammelli portavano al collo.
22]Allora gli Israeliti dissero a Gedeone:
«Regna su di noi tu e i tuoi discendenti,
poiché ci hai liberati dalla mano di Madian».
23]Ma Gedeone rispose loro:
«Io non regnerò su di voi ne mio figlio regnera;
il Signore regnera su di voi».
24]Poi Gedeone disse loro:
«Una cosa voglio chiedervi:
ognuno di voi mi dia un pendente del suo bottino».
I nemici avevano pendenti d'oro,
perché erano Ismaeliti.
25]Risposero:
«Li daremo volentieri».
Egli stese allora il mantello e ognuno vi gettò un pendente del suo bottino».
26]Il peso dei pendenti d'oro,
che egli aveva chiesti,
fu di millesettecento sicli d'oro,
oltre le lunette,
le catenelle e le vesti di porpora,
che i re di Madian avevano addosso,
e oltre le collane che i loro cammelli avevano al collo.
27]Gedeone ne fece un efod che pose in Ofra sua città;
tutto Israele vi si prostrò davanti in quel luogo e ciò divenne una causa di rovina per Gedeone e per la sua casa.
28]Così Madian fu umiliato davanti agli Israeliti e non alzò più il capo;
il paese rimase in pace per quarant'anni,
durante la vita di Gedeone.
29]Ierub-Baal,
figlio di Ioas,
tornò a dimorare a casa sua.
30]Gedeone ebbe settanta figli che gli erano nati dalle molte mogli.
31]Anche la sua concubina che stava a Sichem gli partorì un figlio,
che chiamò Abimèlech.
32]Poi Gedeone,
figlio di Ioas,
morì in buona vecchiaia e fu sepolto nella tomba di Ioas suo padre a Ofra degli Abiezeriti.
33]Dopo la morte di Gedeone gli Israeliti tornarono a prostituirsi a Baal e presero Baal-Berit come loro dio.
34]Gli Israeliti non si ricordarono del Signore loro Dio che li aveva liberati dalle mani di tutti i loro nemici all'intorno 35]e non dimostrarono gratitudine alla casa di Ierub-Baal,
cioè di Gedeone,
per tutto il bene che egli aveva fatto a Israele.

GIUDICI 9
GIUDICI cap 9] 1]Ora Abimèlech,
figlio di Ierub-Baal,
andò a Sichem dai fratelli di sua madre e disse loro e a tutta la parentela di sua madre:
2]«Dite agli orecchi di tutti i signori di Sichem:
E` meglio per voi che vi governino settanta uomini,
tutti i figli di Ierub-Baal,
o che vi governi un solo uomo?
Ricordatevi che io sono del vostro sangue».
3]I fratelli di sua madre parlarono di lui,
ripetendo a tutti i signori di Sichem quelle parole e il cuor loro si piegò a favore di Abimèlech,
perché dicevano:
«E` nostro fratello».
4]Gli diedero settanta sicli d'argento che tolsero dal tempio di Baal-Berit;
con essi Abimèlech assoldò uomini sfaccendati e audaci che lo seguirono.
5]Venne alla casa di suo padre,
a Ofra,
e uccise sopra una stessa pietra i suoi fratelli,
figli di Ierub-Baal,
settanta uomini.
Ma Iotam,
figlio minore di Ierub-Baal,
scampò,
perché si era nascosto.
6]Tutti i signori di Sichem e tutta Bet-Millo si radunarono e andarono a proclamare re Abimèlech presso la Quercia della Stele che si trova a Sichem.
7]Ma Iotam,
informato della cosa,
andò a porsi sulla sommita del monte Garizim e,
alzando la voce,
gridò:
«Ascoltatemi,
signori di Sichem,
e Dio ascoltera voi! 8]Si misero in cammino gli alberi per ungere un re su di essi.
Dissero all'ulivo:
Regna su di noi.
9]Rispose loro l'ulivo:
Rinuncerò al mio olio,
grazie al quale si onorano dei e uomini,
e andrò ad agitarmi sugli alberi?
10]Dissero gli alberi al fico:
Vieni tu,
regna su di noi.
11]Rispose loro il fico:
Rinuncerò alla mia dolcezza e al mio frutto squisito,
e andrò ad agitarmi sugli alberi?
12]Dissero gli alberi alla vite:
Vieni tu,
regna su di noi.
13]Rispose loro la vite:
rinuncerò al mio mosto che allieta dei e uomini,
e andrò ad agitarmi sugli alberi?
14]Dissero tutti gli alberi al rovo:
Vieni tu,
regna su di noi.
15]Rispose il rovo agli alberi:
Se in verita ungete me re su di voi,
venite,
rifugiatevi alla mia ombra;
se no,
esca un fuoco dal rovo e divori i cedri del Libano.
16]Ora voi non avete agito con lealta e onesta proclamando re Abimèlech,
non avete operato bene verso Ierub-Baal e la sua casa,
non lo avete trattato secondo il merito delle sue azioni.
 17]Perché mio padre ha combattuto per voi,
ha esposto al pericolo la vita e vi ha liberati dalle mani di Madian.
18]Voi invece oggi siete insorti contro la casa di mio padre,
avete ucciso i suoi figli,
settanta uomini,
sopra una stessa pietra e avete proclamato re dei signori di Sichem Abimèlech,
figlio della sua schiava,
perché è vostro fratello.
19]Se dunque avete operato oggi con sincerita e con integrita verso Ierub-Baal e la sua casa,
godetevi Abimèlech ed egli si goda voi! 20]Ma se non è così,
esca da Abimèlech un fuoco che divori i signori di Sichem e Bet-Millo;
esca dai signori di Sichem e da Bet-Millo un fuoco che divori Abimèlech!».
21]Iotam corse via,
si mise in salvo e andò a stabilirsi a Beer,
lontano da Abimèlech suo fratello.
22]Abimèlech dominò su Israele tre anni.
23]Poi Dio mandò un cattivo spirito fra Abimèlech e i signori di Sichem e i signori di Sichem si ribellarono ad Abimèlech.
24]Questo avvenne perché la violenza fatta ai settanta figli di Ierub-Baal ricevesse il castigo e il loro sangue ricadesse su Abimèlech loro fratello,
che li aveva uccisi,
e sui signori di Sichem,
che gli avevano dato mano per uccidere i suoi fratelli.
25]I signori di Sichem posero agguati contro di lui sulla cima dei monti,
rapinando chiunque passasse vicino alla strada.
Abimèlech fu informato della cosa.
26]Poi Gaal,
figlio di Ebed,
e i suoi fratelli vennero e si stabilirono a Sichem e i signori di Sichem riposero la fiducia in lui.
27]Usciti nella campagna,
vendemmiarono le loro vigne,
pigiarono l'uva e fecero festa.
Poi entrarono nella casa del loro Dio,
mangiarono,
bevvero e maledissero Abimèlech.
28]Gaal,
figlio di Ebed,
disse:
«Chi è Abimèlech e che è Sichem,
perché dobbiamo servirlo?
Non dovrebbero piuttosto il figlio di Ierub-Baal e Zebul,
suo luogotenente,
servire gli uomini di Camor,
capostipite di Sichem?
Perché dovremmo servirlo noi?
29]Se avessi in mano questo popolo,
io scaccerei Abimèlech e direi:
Accresci pure il tuo esercito ed esci in campo».
30]Ora Zebul,
governatore della città,
udite le parole di Gaal,
figlio di Ebed,
si accese d'ira 31]e mandò messaggeri ad Abimèlech in Aruma per dirgli:
«Ecco Gaal,
figlio di Ebed,
e i suoi fratelli sono venuti a Sichem e sollevano la città contro di te.
32]Alzati dunque di notte con la gente che hai con te e tendi un agguato nella campagna.
33]Domattina,
non appena spuntera il sole,
ti alzerai e piomberai sulla città mentre lui con la sua gente ti uscira contro:
tu gli farai quel che troverai opportuno».
34]Abimèlech e tutta la gente che era con lui si alzarono di notte e tesero un agguato contro Sichem,
divisi in quattro schiere.
35]Gaal,
figlio di Ebed,
uscì e si fermò all'ingresso della porta della città;
allora Abimèlech uscì dall'agguato con la gente che aveva.
36]Gaal,
vista quella gente,
disse a Zebul:
«Ecco gente che scende dalle cime dei monti».
Zebul gli rispose:
«Tu vedi l'ombra dei monti e la prendi per uomini».
37]Gaal riprese a parlare e disse:
«Ecco gente che scende dall'Ombelico della terra e una schiera che giunge per la via della Quercia dei Maghi».
38]Allora Zebul gli disse:
«Dov'è ora la spavalderia di quando dicevi:
Chi è Abimèlech,
perché dobbiamo servirlo?
Non è questo il popolo che disprezzavi?
Ora esci in campo e combatti contro di lui!».
39]Allora Gaal uscì alla testa dei signori di Sichem e diede battaglia ad Abimèlech.
40]Ma Abimèlech lo inseguì ed egli fuggì dinanzi a lui e molti uomini caddero morti fino all'ingresso della porta.
41]Abimèlech ritornò ad Aruma e Zebul cacciò Gaal e i suoi fratelli,
che non poterono più rimanere a Sichem.
42]Il giorno dopo il popolo di Sichem uscì alla campagna e Abimèlech ne fu informato.
43]Egli prese la sua gente,
la divise in tre schiere e tese un agguato nella campagna:
quando vide che il popolo usciva dalla città,
si mosse contro di essi e li battè.
44]Abimèlech e la sua gente fecero irruzione e si fermarono all'ingresso della porta della città,
mentre le altre due schiere si gettarono su quelli che erano nella campagna e li colpirono.
45]Abimèlech combattè contro la città tutto quel giorno,
la prese e uccise il popolo che vi si trovava;
poi distrusse la città e la cosparse di sale.
46]Tutti i signori della torre di Sichem,
all'udir questo,
entrarono nel sotterraneo del tempio di El-Berit.
47]Fu riferito ad Abimèlech che tutti i signori della torre di Sichem si erano adunati.
48]Allora Abimèlech salì sul monte Zalmon con tutta la gente che aveva con sé;
prese in mano la scure,
tagliò un ramo d'albero,
lo sollevò e se lo mise in spalla;
poi disse alla sua gente:
«Quello che mi avete visto fare,
fatelo presto anche voi!».
49]Tutti tagliarono ciascuno un ramo e seguirono Abimèlech;
posero i rami contro il sotterraneo e bruciarono tra le fiamme la sala con quelli che vi erano dentro.
Così perì tutta la gente della torre di Sichem,
circa mille persone,
fra uomini e donne.
50]Poi Abimèlech andò a Tebes,
la cinse d'assedio e la prese.
51]In mezzo alla città c'era una torre fortificata,
dove si rifugiarono tutti i signori della città,
uomini e donne;
vi si rinchiusero dentro e salirono sul terrazzo della torre.
52]Abimèlech,
giunto alla torre,
l'attaccò e si accostò alla porta della torre per appiccarvi il fuoco.
53]Ma una donna gettò giù il pezzo superiore di una macina sulla testa di Abimèlech e gli spaccò il cranio.
54]Egli chiamò in fretta il giovane che gli portava le armi e gli disse:
«Tira fuori la spada e uccidimi,
perché non si dica di me:
L'ha ucciso una donna!».
Il giovane lo trafisse ed egli morì.
55]Quando gli Israeliti videro che Abimèlech era morto,
se ne andarono ciascuno a casa sua.
56]Così Dio fece ricadere sopra Abimèlech il male che egli aveva fatto contro suo padre,
uccidendo settanta suoi fratelli.
57]Dio fece anche ricadere sul capo della gente di Sichem tutto il male che essa aveva fatto;
così si avverò su di loro la maledizione di Iotam,
figlio di Ierub-Baal.

GIUDICI 10
GIUDICI cap 10] 1]Dopo Abimèlech,
sorse a salvare Israele Tola,
figlio di Pua,
figlio di Dodo,
uomo di I`ssacar.
Dimorava a Samir sulle montagne di Efraim;
2]fu giudice d'Israele per ventitrè anni,
poi morì e fu sepolto a Samir.
3]Dopo di lui sorse Iair,
il Galaadita,
che fu giudice d'Israele per ventidue anni;
4]ebbe trenta figli che cavalcavano trenta asinelli e avevano trenta città,
che si chiamano anche oggi i Villaggi di Iair e sono nel paese di Galaad.
5]Poi Iair morì e fu sepolto a Kamon.
6]Gli Israeliti continuarono a fare ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i Baal,
le Astarti,
gli dei di Aram,
gli dei di Sidone,
gli dei di Moab,
gli dei degli Ammoniti e gli dei dei Filistei;
abbandonarono il Signore e non lo servirono più.
7]L'ira del Signore si accese contro Israele e li mise nelle mani dei Filistei e nelle mani degli Ammoniti.
8]Questi afflissero e oppressero per diciotto anni gli Israeliti,
tutti i figli d'Israele che erano oltre il Giordano,
nel paese degli Amorrei in Galaad.
9]Poi gli Ammoniti passarono il Giordano per combattere anche contro Giuda,
contro Beniamino e contro la casa d'Efraim e Israele fu in grande angoscia.
10]Allora gli Israeliti gridarono al Signore:
«Abbiamo peccato contro di te,
perché abbiamo abbandonato il nostro Dio e abbiamo servito i Baal».
11]Il Signore disse agli Israeliti:
«Non vi ho io liberati dagli Egiziani,
dagli Amorrei,
dagli Ammoniti e dai Filistei?
12]Quando quelli di Sidone,
gli Amaleciti e i Madianiti vi opprimevano e voi gridavate a me,
non vi ho forse liberati dalle loro mani?
13]Eppure,
mi avete abbandonato e avete servito altri dei;
perciò io non vi salverò più.
14]Andate a gridare agli dei che avete scelto;
vi salvino essi nel tempo della vostra angoscia!».
15]Gli Israeliti dissero al Signore:
«Abbiamo peccato;
fa di noi ciò che ti piace;
soltanto,
liberaci in questo giorno».
16]Eliminarono gli dei stranieri e servirono il Signore,
il quale non tollerò più a lungo la tribolazione di Israele.
17]Gli Ammoniti si radunarono e si accamparono in Galaad e anche gli Israeliti si adunarono e si accamparono a Mizpa.
18]Il popolo,
i principi di Galaad,
si dissero l'un l'altro:
«Chi sara l'uomo che comincera a combattere contro gli Ammoniti?
Egli sara il capo di tutti gli abitanti di Galaad».

GIUDICI 11
GIUDICI cap
11] 1]Ora Iefte,
il Galaadita,
era uomo forte e valoroso,
figlio di una prostituta;
lo aveva generato Galaad.
2]Poi la moglie di Galaad gli partorì figli e,
quando i figli della moglie furono adulti,
cacciarono Iefte e gli dissero:
«Tu non avrai eredita nella casa di nostro padre,
perché sei figlio di un'altra donna».
3]Iefte fuggì lontano dai suoi fratelli e si stabilì nel paese di Tob.
Attorno a Iefte si raccolsero alcuni sfaccendati e facevano scorrerie con lui.
4]Qualche tempo dopo gli Ammoniti mossero guerra a Israele.
5]Quando gli Ammoniti iniziarono la guerra contro Israele,
gli anziani di Galaad andarono a prendere Iefte nel paese di Tob.
6]Dissero a Iefte:
«Vieni,
sii nostro condottiero e combatteremo contro gli Ammoniti».
7]Ma Iefte rispose agli anziani di Galaad:
«Non siete forse voi quelli che mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre?
Perché venite da me ora che siete in difficolta?».
8]Gli anziani di Galaad dissero a Iefte:
«Proprio per questo ora ci rivolgiamo a te:
verrai con noi,
combatterai contro gli Ammoniti e sarai il capo di noi tutti abitanti di Galaad».
9]Iefte rispose agli anziani di Galaad:
«Se mi riconducete per combattere contro gli Ammoniti e il Signore li mette in mio potere,
io sarò vostro capo».
10]Gli anziani di Galaad dissero a Iefte:
«Il Signore sia testimone tra di noi,
se non faremo come hai detto».
11]Iefte dunque andò con gli anziani di Galaad;
il popolo lo costituì suo capo e condottiero e Iefte ripetè le sue parole davanti al Signore in Mizpa.
12]Poi Iefte inviò messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli:
«Che c'è tra me e te,
perché tu venga contro di me a muover guerra al mio paese?».
13]Il re degli Ammoniti rispose ai messaggeri di Iefte:
«Perché,
quando Israele uscì dall'Egitto,
si impadronì del mio territorio,
dall'Arnon fino allo Iabbok e al Giordano;
restituiscilo spontaneamente».
14]Iefte inviò di nuovo messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli:
15]«Dice Iefte:
Israele non si impadronì del paese di Moab,
ne del paese degli Ammoniti;
16]ma,
quando Israele uscì dall'Egitto e attraversò il deserto fino al Mare Rosso e giunse a Kades,
17]mandò messaggeri al re di Edom per dirgli:
Lasciami passare per il tuo paese,
ma il re di Edom non acconsentì.
Mandò anche al re di Moab,
nemmeno lui volle e Israele rimase a Kades.
18]Poi camminò per il deserto,
fece il giro del paese di Edom e del paese di Moab,
giunse a oriente del paese di Moab e si accampò oltre l'Arnon senza entrare nei territori di Moab;
perché l'Arnon segna il confine di Moab.
19]Allora Israele mandò messaggeri a Sicon,
re degli Amorrei,
re di Chesbon,
e gli disse:
Lasciaci passare dal tuo paese,
per arrivare al nostro.
20]Ma Sicon non si fidò che Israele passasse per i suoi confini;
anzi radunò tutta la sua gente,
si accampò a Iaaz e combattè contro Israele.
21]Il Signore,
Dio d'Israele,
mise Sicon e tutta la sua gente nelle mani d'Israele,
che li sconfisse;
così Israele conquistò tutto il paese degli Amorrei che abitavano quel territoro;
22]conquistò tutti i territori degli Amorrei,
dall'Arnon allo Iabbok e dal deserto al Giordano.
23]Ora il Signore,
Dio d'Israele,
ha scacciato gli Amorrei davanti a Israele suo popolo e tu vorresti possedere il loro paese?
24]Non possiedi tu quello che Camos tuo dio ti ha fatto possedere?
Così anche noi possiederemo il paese di quelli che il Signore ha scacciati davanti a noi.
25]Sei tu forse più di Balak,
figlio di Zippor,
re di Moab?
Mosse forse querela ad Israele o gli fece guerra?
26]Da trecento anni Israele abita a Chesbon e nelle su dipendenze,
ad Aroer e nelle sue dipendenze e in tutte le città lungo l'Arnon;
perché non gliele avete tolte durante questo tempo?
27]Io non ti ho fatto torto e tu agisci male verso di me,
muovendomi guerra;
il Signore giudice giudichi oggi tra gli Israeliti e gli Ammoniti!».
28]Ma il re degli Ammoniti non ascoltò le parole che Iefte gli aveva mandato a dire.
29]Allora lo spirito del Signore venne su Iefte ed egli attraversò Galaad e Manasse,
passò a Mizpa di Galaad e da Mizpa di Galaad raggiunse gli Ammoniti.
30]Iefte fece voto al Signore e disse:
«Se tu mi metti nelle mani gli Ammoniti,
31]la persona che uscira per prima dalle porte di casa mia per venirmi incontro,
quando tornerò vittorioso dagli Ammoniti,
sara per il Signore e io l'offrirò in olocausto».
32]Quindi Iefte raggiunse gli Ammoniti per combatterli e il Signore glieli mise nelle mani.
33]Egli li sconfisse da Aroer fin verso Minnit,
prendendo loro venti città,
e fino ad Abel-Cheramin.
Così gli Ammoniti furono umiliati davanti agli Israeliti.
34]Poi Iefte tornò a Mizpa,
verso casa sua;
ed ecco uscirgli incontro la figlia,
con timpani e danze.
Era l'unica figlia:
non aveva altri figli,
ne altre figlie.
35]Appena la vide,
si stracciò le vesti e disse:
«Figlia mia,
tu mi hai rovinato! Anche tu sei con quelli che mi hanno reso infelice! Io ho dato la mia parola al Signore e non posso ritirarmi».
36]Essa gli disse:
«Padre mio,
se hai dato parola al Signore,
fa di me secondo quanto è uscito dalla tua bocca,
perché il Signore ti ha concesso vendetta sugli Ammoniti,
tuoi nemici».
37]Poi disse al padre:
«Mi sia concesso questo:
lasciami libera per due mesi,
perché io vada errando per i monti a piangere la mia verginita con le mie compagne».
38]Egli le rispose:
«Va!»,
e la lasciò andare per due mesi.
Essa se ne andò con le compagne e pianse sui monti la sua verginita.
39]Alla fine dei due mesi tornò dal padre ed egli fece di lei quello che aveva promesso con voto.
Essa non aveva conosciuto uomo;
di qui venne in Israele questa usanza:
40]ogni anno le fanciulle d'Israele vanno a piangere la figlia di Iefte il Galaadita,
per quattro giorni.

GIUDICI 12
GIUDICI cap 12] 1]Ora gli uomini di Efraim si radunarono,
passarono il fiume verso Zafon e dissero a Iefte:
«Perché sei andato a combattere contro gli Ammoniti e non ci hai chiamati con te?
Noi bruceremo te e la tua casa».
2]Iefte rispose loro:
«Io e il mio popolo abbiamo avuto grandi lotte con gli Ammoniti;
quando vi ho chiamati in aiuto,
non siete venuti a liberarmi dalle loro mani.
3]Vedendo che voi non venivate in mio aiuto,
ho esposto al pericolo la vita,
ho marciato contro gli Ammoniti e il Signore me li ha messi nelle mani.
Perché dunque siete venuti oggi contro di me a muovermi guerra?».
4]Iefte,
radunati tutti gli uomini di Galaad,
diede battaglia ad Efraim;
gli uomini di Galaad sconfissero gli Efraimiti,
perché questi dicevano:
«Voi siete fuggiaschi di Efraim;
Galaad sta in mezzo a Efraim e in mezzo a Manasse».
5]I Galaaditi intercettarono agli Efraimiti i guadi del Giordano;
quando uno dei fuggiaschi di Efraim diceva:
«Lasciatemi passare»,
gli uomini di Galaad gli chiedevano:
«Sei un Efraimita?».
Se quegli rispondeva:
«No»,
6]i Galaaditi gli dicevano:
«Ebbene,
dì Scibbolet»,
e quegli diceva Sibbolet,
non sapendo pronunciare bene.
Allora lo afferravano e lo uccidevano presso i guadi del Giordano.
In quella occasione perirono quarantaduemila uomini di Efraim.
7]Iefte fu giudice d'Israele per sei anni.
Poi Iefte,
il Galaadita,
morì e fu sepolto nella sua città in Galaad.
8]Dopo di lui fu giudice d'Israele Ibsan di Betlemme.
9]Egli ebbe trenta figli,
maritò trenta figlie e fece venire da fuori trenta fanciulle per i suoi figli.
Fu giudice d'Israele per sette anni.
10]Poi Ibsan morì e fu sepolto a Betlemme.
11]Dopo di lui fu giudice d'Israele Elon,
lo Zabulonita;
fu giudice d'Israele per dieci anni.
12]Poi Elon,
lo Zabulonita,
morì e fu sepolto ad Aialon,
nel paese di Zabulon.
13]Dopo di lui fu giudice d'Israele Abdon,
figlio di Illel,
di Piraton.
14]Ebbe quaranta figli e trenta nipoti,
i quali cavalcavano settanta asinelli.
Fu giudice d'Israele per otto anni.
15]Poi Abdon,
figlio di Illel,
il Piratonita,
morì e fu sepolto a Piraton,
nel paese di Efraim,
sul monte Amalek.

GIUDICI 13
GIUDICI cap
13] 1]Gli Israeliti tornarono a fare quello che è male agli occhi del Signore e il Signore li mise nelle mani dei Filistei per quarant'anni.
2]C'era allora un uomo di Zorea di una famiglia dei Daniti,
chiamato Manoach;
sua moglie era sterile e non aveva mai partorito.
3]L'angelo del Signore apparve a questa donna e le disse:
«Ecco,
tu sei sterile e non hai avuto figli,
ma concepirai e partorirai un figlio.
4]Ora guardati dal bere vino o bevanda inebriante e dal mangiare nulla d'immondo.
5]Poiché ecco,
tu concepirai e partorirai un figlio,
sulla cui testa non passera rasoio,
perché il fanciullo sara un nazireo consacrato a Dio fin dal seno materno;
egli comincera a liberare Israele dalle mani dei Filistei».
6]La donna andò a dire al marito:
«Un uomo di Dio è venuto da me;
aveva l'aspetto di un angelo di Dio,
un aspetto terribile.
Io non gli ho domandato da dove veniva ed egli non mi ha rivelato il suo nome,
7]ma mi ha detto:
Ecco tu concepirai e partorirai un figlio;
ora non bere vino ne bevanda inebriante e non mangiare nulla d'immondo,
perché il fanciullo sara un nazireo di Dio dal seno materno fino al giorno della sua morte».
8]Allora Manoach pregò il Signore e disse:
«Signore,
l'uomo di Dio mandato da te venga di nuovo da noi e c'insegni quello che dobbiamo fare per il nascituro».
9]Dio ascoltò la preghiera di Manoach e l'angelo di Dio tornò ancora dalla donna,
mentre stava nel campo;
ma Manoach suo marito non era con lei.
10]La donna corse in fretta ad informare il marito e gli disse:
«Ecco,
mi è apparso quell'uomo che venne da me l'altro giorno».
11]Manoach si alzò,
seguì la moglie e giunto a quell'uomo gli disse:
«Sei tu l'uomo che hai parlato a questa donna?».
Quegli rispose:
«Sono io».
12]Manoach gli disse:
«Quando la tua parola si sara avverata,
quale sara la norma da seguire per il bambino e che si dovra fare per lui?».
13]L'angelo del Signore rispose a Manoach:
«Si astenga la donna da quanto le ho detto.
14]Non mangi nessun prodotto della vigna,
ne beva vino o bevanda inebriante e non mangi nulla d'immondo;
osservi quanto le ho comandato».
15]Manoach disse all'angelo del Signore:
«Permettici di trattenerti e di prepararti un capretto!».
16]L'angelo del Signore rispose a Manoach:
«Anche se tu mi trattenessi,
non mangerei il tuo cibo;
ma se vuoi fare un olocausto,
offrilo al Signore».
Manoach non sapeva che quello fosse l'angelo del Signore.
17]Poi Manoach disse all'angelo del Signore:
«Come ti chiami,
perché quando si saranno avverate le tue parole,
noi ti rendiamo onore?».
18]L'angelo del Signore gli rispose:
«Perché mi chiedi il nome?
Esso è misterioso».
19]Manoach prese il capretto e l'offerta e li bruciò sulla pietra al Signore,
che opera cose misteriose.
Mentre Manoach e la moglie stavano guardando,
20]mentre la fiamma saliva dall'altare al cielo,
l'angelo del Signore salì con la fiamma dell'altare.
Manoach e la moglie,
che stavano guardando,
si gettarono allora con la faccia a terra 21]e l'angelo del Signore non apparve più ne a Manoach ne alla moglie.
Allora Manoach comprese che quello era l'angelo del Signore.
22]Manoach disse alla moglie:
«Noi moriremo certamente,
perché abbiamo visto Dio».
23]Ma sua moglie gli disse:
«Se il Signore avesse voluto farci morire,
non avrebbe accettato dalle nostre mani l'olocausto e l'offerta;
non ci avrebbe mostrato tutte queste cose ne ci avrebbe fatto udire proprio ora cose come queste».
24]Poi la donna partorì un figlio che chiamò Sansone.
Il bambino crebbe e il Signore lo benedisse.
25]Lo spirito del Signore cominciò a investirlo quando era a Macane-Dan,
fra Zorea ed Estaol.

GIUDICI 14
GIUDICI cap
14] 1]Sansone scese poi a Timna e a Timna vide una donna tra le figlie dei Filistei.
2]Tornato a casa,
disse al padre e alla madre:
«Ho visto a Timna una donna,
una figlia dei Filistei;
ora prendetemela in moglie».
3]Suo padre e sua madre gli dissero:
«Non c'è una donna tra le figlie dei tuoi fratelli e in tutto il nostro popolo,
perché tu vada a prenderti una moglie tra i Filistei non circoncisi?».
Ma Sansone rispose al padre:
«Prendimi quella,
perché mi piace».
4]Suo padre e sua madre non sapevano che questo veniva dal Signore,
il quale cercava pretesto di lite dai Filistei.
In quel tempo i Filistei dominavano Israele.
5]Sansone scese con il padre e con la madre a Timna;
quando furono giunti alle vigne di Timna,
ecco un leone venirgli incontro ruggendo.
6]Lo spirito del Signore lo investì e,
senza niente in mano,
squarciò il leone come si squarcia un capretto.
Ma di ciò che aveva fatto non disse nulla al padre ne alla madre.
7]Scese dunque,
parlò alla donna e questa gli piacque.
8]Dopo qualche tempo tornò per prenderla e uscì dalla strada per vedere la carcassa del leone:
ecco nel corpo del leone c'era uno sciame d'api e il miele.
9]Egli prese di quel miele nel cavo delle mani e si mise a mangiarlo camminando;
quand'ebbe raggiunto il padre e la madre,
ne diede loro ed essi ne mangiarono;
ma non disse loro che aveva preso il miele dal corpo del leone.
10]Suo padre scese dunque da quella donna e Sansone fece ivi un banchetto,
perché così usavano fare i giovani.
11]Quando lo ebbero visto,
presero trenta compagni perché stessero con lui.
12]Sansone disse loro:
«Voglio proporvi un indovinello;
se voi me lo spiegate entro i sette giorni del banchetto e se l'indovinate,
vi darò trenta tuniche e trenta mute di vesti;
13]ma se non sarete capaci di spiegarmelo,
darete trenta tuniche e trenta mute di vesti a me».
14]Quelli gli risposero:
«Proponi l'indovinello e noi lo ascolteremo».
Egli disse loro:
«Dal divoratore è uscito il cibo e dal forte è uscito il dolce».
Per tre giorni quelli non riuscirono a spiegare l'indovinello.
15]Al quarto giorno dissero alla moglie di Sansone:
«Induci tuo marito a spiegarti l'indovinello;
se no daremo fuoco a te e alla casa di tuo padre.
Ci avete invitati qui per spogliarci?».
16]La moglie di Sansone si mise a piangergli attorno e a dirgli:
«Tu hai per me solo odio e non mi ami;
hai proposto un indovinello ai figli del mio popolo e non me l'hai spiegato!».
Le disse:
«Ecco,
non l'ho spiegato a mio padre ne a mia madre e dovrei spiegarlo a te?».
17]Essa gli pianse attorno,
durante i sette giorni del banchetto;
il settimo giorno Sansone glielo spiegò,
perché lo tormentava,
ed essa spiegò l'indovinello ai figli del suo popolo.
18]Gli uomini della città,
il settimo giorno,
prima che tramontasse il sole,
dissero a Sansone:
«Che c'è di più dolce del miele?
Che c'è di più forte del leone?».
Rispose loro:
«Se non aveste arato con la mia giovenca,
non avreste sciolto il mio indovinello».
19]Allora lo spirito del Signore lo investì ed egli scese ad Ascalon;
vi uccise trenta uomini,
prese le loro spoglie e diede le mute di vesti a quelli che avevano spiegato l'indovinello.
Poi acceso d'ira,
risalì a casa di suo padre 20]e la moglie di Sansone fu data al compagno che gli aveva fatto da amico di nozze.

GIUDICI 15
GIUDICI cap 15] 1]Dopo qualche tempo,
nei giorni della mietitura del grano,
Sansone andò a visitare sua moglie,
le portò un capretto e disse:
«Voglio entrare da mia moglie nella camera».
Ma il padre di lei non gli permise di entrare 2]e gli disse:
«Credevo proprio che tu l'avessi ripudiata e perciò l'ho data al tuo compagno;
la sua sorella minore non è più bella di lei?
Prendila dunque al suo posto».
3]Ma Sansone rispose loro:
«Questa volta non sarò colpevole verso i Filistei,
se farò loro del male».
4]Sansone se ne andò e catturò trecento volpi;
prese delle fiaccole,
legò coda e coda e mise una fiaccola fra le due code.
5]Poi accese le fiaccole,
lasciò andare le volpi per i campi di grano dei Filistei e bruciò i covoni ammassati,
il grano tuttora in piedi e perfino le vigne e gli oliveti.
6]I Filistei chiesero:
«Chi ha fatto questo?».
Fu risposto:
«Sansone,
il genero dell'uomo di Timna,
perché costui gli ha ripreso la moglie e l'ha data al compagno di lui».
I Filistei salirono e bruciarono tra le fiamme lei e suo padre.
7]Sansone disse loro:
«Poiché agite in questo modo,
io non la smetterò finché non mi sia vendicato di voi».
8]Li battè l'uno sull'altro,
facendone una grande strage.
Poi scese e si ritirò nella caverna della rupe di Etam.
9]Allora i Filistei vennero,
si accamparono in Giuda e fecero una scorreria fino a Lechi.
10]Gli uomini di Giuda dissero loro:
«Perché siete venuti contro di noi?».
Quelli risposero:
«Siamo venuti per legare Sansone;
per fare a lui quello che ha fatto a noi».
11]Tremila uomini di Giuda scesero alla caverna della rupe di Etam e dissero a Sansone:
«Non sai che i Filistei ci dominano?
Che cosa ci hai fatto?».
Egli rispose loro:
«Quello che hanno fatto a me,
io l'ho fatto a loro».
12]Gli dissero:
«Siamo scesi per legarti e metterti nelle mani dei Filistei».
Sansone replicò loro:
«Giuratemi che voi non mi colpirete».
13]Quelli risposero:
«No,
ti legheremo soltanto e ti metteremo nelle loro mani;
ma certo non ti uccideremo».
Lo legarono con due funi nuove e lo fecero salire dalla rupe.
14]Mentre giungeva a Lechi e i Filistei gli venivano incontro con grida di gioia,
lo spirito del Signore lo investì;
le funi che aveva alle braccia divennero come fili di lino bruciacchiati dal fuoco e i legami gli caddero disfatti dalle mani.
15]Trovò allora una mascella d'asino ancora fresca,
stese la mano,
l'afferrò e uccise con essa mille uomini.
16]Sansone disse:
«Con la mascella dell'asino,
li ho ben macellati! Con la mascella dell'asino,
ho colpito mille uomini!».
17]Quand'ebbe finito di parlare,
gettò via la mascella;
per questo,
quel luogo fu chiamato Ramat-Lechi.
18]Poi ebbe gran sete e invocò il Signore dicendo:
«Tu hai concesso questa grande vittoria mediante il tuo servo;
ora dovrò morir di sete e cader nelle mani dei non circoncisi?».
19]Allora Dio spaccò la roccia concava che è a Lechi e ne scaturì acqua.
Sansone bevve,
il suo spirito si rianimò ed egli riprese vita.
Perciò quella fonte fu chiamata En-Korè:
essa esiste a Lechi fino ad oggi.
20]Sansone fu giudice d'Israele,
al tempo dei Filistei,
per venti anni.

GIUDICI 16
GIUDICI cap
16] 1]Sansone andò a Gaza,
vide una prostituta e andò da lei.
2]Fu detto a quelli di Gaza:
«E` venuto Sansone».
Essi lo circondarono,
stettero in agguato tutta la notte presso la porta della città e tutta quella notte rimasero quieti,
dicendo:
«Attendiamo lo spuntar del giorno e allora lo uccideremo».
3]Sansone riposò fino a mezzanotte;
a mezzanotte si alzò,
afferrò i battenti della porta della città e i due stipiti,
li divelse insieme con la sbarra,
se li mise sulle spalle e li portò in cima al monte che guarda in direzione di Ebron.
4]In seguito si innamorò di una donna della valle di Sorek,
che si chiamava Dalila.
5]Allora i capi dei Filistei andarono da lei e le dissero:
«Seducilo e vedi da dove proviene la sua forza così grande e come potremmo prevalere su di lui per legarlo e domarlo;
ti daremo ciascuno mille e cento sicli d'argento».
6]Dalila dunque disse a Sansone:
«Spiegami:
da dove proviene la tua forza così grande e in che modo ti si potrebbe legare per domarti?
».
7]Sansone le rispose:
«Se mi si legasse con sette corde d'arco fresche,
non ancora secche,
io diventerei debole e sarei come un uomo qualunque».
8]Allora i capi dei Filistei le portarono sette corde d'arco fresche,
non ancora secche,
ed essa lo legò con esse.
9]L'agguato era teso in una camera interna.
Essa gli gridò:
«Sansone,
i Filistei ti sono addosso!».
Ma egli spezzò le corde come si spezza un fil di stoppa,
quando sente il fuoco.
Così il segreto della sua forza non fu conosciuto.
10]Poi Dalila disse a Sansone:
«Ecco tu ti sei burlato di me e mi hai detto menzogne;
ora spiegami come ti si potrebbe legare».
11]Le rispose:
«Se mi si legasse con funi nuove non ancora adoperate,
io diventerei debole e sarei come un uomo qualunque».
12]Dalila prese dunque funi nuove,
lo legò e gli gridò:
«Sansone,
i Filistei ti sono addosso!».
L'agguato era teso nella camera interna.
Egli ruppe come un filo le funi che aveva alle braccia.
13]Poi Dalila disse a Sansone:
«Ancora ti sei burlato di me e mi hai detto menzogne;
spiegami come ti si potrebbe legare».
Le rispose:
«Se tu tessessi le sette trecce della mia testa nell'ordito e le fissassi con il pettine del telaio,
io diventerei debole e sarei come un uomo qualunque».
14]Essa dunque lo fece addormentare,
tessè le sette trecce della sua testa nell'ordito e le fissò con il pettine,
poi gli gridò:
«Sansone,
i Filistei ti sono addosso!».
Ma egli si svegliò dal sonno e strappò il pettine del telaio e l'ordito.
15]Allora essa gli disse:
«Come puoi dirmi:
Ti amo,
mentre il tuo cuore non è con me?
Gia tre volte ti sei burlato di me e non mi hai spiegato da dove proviene la tua forza così grande».
16]Ora poiché essa lo importunava ogni giorno con le sue parole e lo tormentava,
egli ne fu annoiato fino alla morte 17]e le aprì tutto il cuore e le disse:
«Non è mai passato rasoio sulla mia testa,
perché sono un nazireo di Dio dal seno di mia madre;
se fossi rasato,
la mia forza si ritirerebbe da me,
diventerei debole e sarei come un uomo qualunque».
18]Allora Dalila vide che egli le aveva aperto tutto il cuore,
mandò a chiamare i capi dei Filistei e fece dir loro:
«Venite su questa volta,
perché egli mi ha aperto tutto il cuore».
Allora i capi dei Filistei vennero da lei e portarono con sé il denaro.
19]Essa lo addormentò sulle sue ginocchia,
chiamò un uomo adatto e gli fece radere le sette trecce del capo.
Egli cominciò a infiacchirsi e la sua forza si ritirò da lui.
20]Allora essa gli gridò:
«Sansone,
i Filistei ti sono addosso!».
Egli,
svegliatosi dal sonno,
pensò:
«Io ne uscirò come ogni altra volta e mi svincolerò».
Ma non sapeva che il Signore si era ritirato da lui.
21]I Filistei lo presero e gli cavarono gli occhi;
lo fecero scendere a Gaza e lo legarono con catene di rame.
Egli dovette girare la macina nella prigione.
22]Intanto la capigliatura che gli avevano rasata,
cominciava a ricrescergli.
23]Ora i capi dei Filistei si radunarono per offrire un gran sacrificio a Dagon loro dio e per far festa.
Dicevano:
«Il nostro dio ci ha messo nelle mani Sansone nostro nemico».
24]Quando il popolo lo vide,
cominciò a lodare il suo dio e a dire:
«Il nostro dio ci ha messo nelle mani Sansone nostro nemico,
che ci devastava il paese e che ha ucciso tanti dei nostri».
25]Nella gioia del loro cuore dissero:
«Chiamate Sansone perché ci faccia divertire!».
Fecero quindi uscire Sansone dalla prigione ed egli si mise a far giochi alla loro presenza.
Poi lo fecero stare fra le colonne.
26]Sansone disse al fanciullo che lo teneva per la mano:
«Lasciami pure;
fammi solo toccare le colonne sulle quali posa la casa,
così che possa appoggiarmi ad esse».
27]Ora la casa era piena di uomini e di donne;
vi erano tutti i capi dei Filistei e sul terrazzo circa tremila persone fra uomini e donne,
che stavano a guardare,
mentre Sansone faceva giochi.
28]Allora Sansone invocò il Signore e disse:
«Signore,
ricordati di me! Dammi forza per questa volta soltanto,
Dio,
e in un colpo solo mi vendicherò dei Filistei per i miei due occhi!».
29]Sansone palpò le due colonne di mezzo,
sulle quali posava la casa;
si appoggiò ad esse,
all'una con la destra,
all'altra con la sinistra.
30]Sansone disse:
«Che io muoia insieme con i Filistei!».
Si curvò con tutta la forza e la casa rovinò addosso ai capi e a tutto il popolo che vi era dentro.
Furono più i morti che egli causò con la sua morte di quanti aveva uccisi in vita.
31]Poi i suoi fratelli e tutta la casa di suo padre scesero e lo portarono via;
risalirono e lo seppellirono fra Zorea ed Estaol nel sepolcro di Manoach suo padre.
Egli era stato giudice d'Israele per venti anni.

GIUDICI 17
GIUDICI cap 17] 1]C'era un uomo sulle montagne di Efraim,
che si chiamava Mica.
2]Egli disse alla madre:
«Quei millecento sicli di argento che ti hanno rubato e per i quali hai pronunziato una maledizione e l'hai pronunziata alla mia presenza,
ecco,
li ho io;
quel denaro l'avevo preso io.
Ora te lo restituisco».
La madre disse:
«Benedetto sia mio figlio dal Signore!».
3]Egli restituì alla madre i millecento sicli d'argento e la madre disse:
«Io consacro con la mia mano questo denaro al Signore,
in favore di mio figlio,
per farne una statua scolpita e una statua di getto».
4]Quando egli ebbe restituito il denaro alla madre,
questa prese duecento sicli e li diede al fonditore,
il quale ne fece una statua scolpita e una statua di getto,
che furono collocate nella casa di Mica.
5]Quest'uomo,
Mica,
ebbe un santuario;
fece un efod e i terafim e diede l'investitura a uno dei figli,
che gli fece da sacerdote.
6]In quel tempo non c'era un re in Israele;
ognuno faceva quello che gli pareva meglio.
7]Ora c'era un giovane di Betlemme di Giuda,
della tribù di Giuda,
il quale era un levita e abitava in quel luogo come forestiero.
8]Questo uomo era partito dalla città di Betlemme di Giuda,
per cercare una dimora dovunque la trovasse.
Cammin facendo era giunto sulle montagne di Efraim,
alla casa di Mica.
9]Mica gli domandò:
«Da dove vieni?».
Gli rispose:
«Sono un levita di Betlemme di Giuda e vado a cercare una dimora dove la troverò».
10]Mica gli disse:
«Rimani con me e sii per me padre e sacerdote;
ti darò dieci sicli d'argento all'anno,
un corredo e vitto».
Il levita entrò.
11]Il levita dunque acconsentì a stare con quell'uomo,
che trattò il giovane come un figlio.
12]Mica diede l'investitura al levita;
il giovane gli fece da sacerdote e si stabilì in casa di lui.
13]Mica disse:
«Ora so che il Signore mi fara del bene,
perché ho ottenuto questo levita come mio sacerdote».

GIUDICI 18
GIUDICI cap
18] 1]In quel tempo non c'era un re in Israele e la tribù dei Daniti cercava un territorio per stabilirvisi,
perché fino a quei giorni non le era toccata nessuna eredita fra le tribù d'Israele.
2]I figli di Dan mandarono dunque da Zorea e da Estaol cinque uomini della loro tribù,
uomini di valore,
per visitare ed esplorare il paese;
dissero loro:
«Andate ad esplorare il Paese!».
Quelli giunsero sulle montagne di Efraim fino alla casa di Mica e passarono la notte in quel luogo.
3]Mentre erano presso la casa di Mica,
riconobbero la voce del giovane levita;
avvicinatisi,
gli chiesero:
«Chi ti ha condotto qua?
Che fai in questo luogo?
Che hai tu qui?».
4]Rispose loro:
«Mica mi ha fatto così e così,
mi da un salario e io gli faccio da sacerdote».
5]Gli dissero:
«Consulta Dio,
perché possiamo sapere se il viaggio che abbiamo intrapreso avra buon esito».
6]Il sacerdote rispose loro:
«Andate in pace,
il viaggio che fate è sotto lo sguardo del Signore».
7]I cinque uomini continuarono il viaggio e arrivarono a Lais e videro che il popolo,
che vi abitava,
viveva in sicurezza secondo i costumi di quelli di Sidone,
tranquillo e fidente;
non c'era nel paese chi,
usurpando il potere,
facesse qualcosa di offensivo;
erano lontani da quelli di Sidone e non avevano relazione con nessuno.
8]Poi tornarono ai loro fratelli a Zorea e a Estaol e i fratelli chiesero loro:
«Che notizie portate?».
9]Quelli risposero:
«Alziamoci e andiamo contro quella gente,
poiché abbiamo visto il paese ed è ottimo.
E voi rimanete inattivi?
Non indugiate a partire per andare a prendere in possesso il paese.
10]Quando arriverete la,
troverete un popolo che non sospetta di nulla.
Il paese è vasto e Dio ve lo ha messo nelle mani;
è un luogo dove non manca nulla di ciò che è sulla terra».
11]Allora seicento uomini della tribù dei Daniti partirono da Zorea e da Estaol,
ben armati.
12]Andarono e si accamparono a Kiriat-Iearim,
in Giuda;
perciò il luogo,
che è a occidente di Kiriat-Iearim,
fu chiamato e si chiama fino ad oggi l'accampamento di Dan.
13]Di la passarono sulle montagne di Efraim e giunsero alla casa di Mica.
14]I cinque uomini che erano andati a esplorare il paese di Lais dissero ai loro fratelli:
«Sapete che in queste case c'è un efod,
ci sono i terafim,
una statua scolpita e una statua di getto?
Sappiate ora quello che dovete fare».
15]Quelli si diressero da quella parte,
giunsero alla casa del giovane levita,
cioè alla casa di Mica,
e lo salutarono.
16]Mentre i seicento uomini dei Daniti,
muniti delle loro armi,
stavano davanti alla porta,
17]e i cinque uomini che erano andati a esplorare il paese vennero,
entrarono in casa,
presero la statua scolpita,
l'efod,
i terafim e la statua di getto.
Intanto il sacerdote stava davanti alla porta con i seicento uomini armati.
18]Quando,
entrati in casa di Mica,
ebbero preso la statua scolpita,
l'efod,
i terafim e la statua di getto,
il sacerdote disse loro:
«Che fate?».
19]Quelli gli risposero:
«Taci,
mettiti la mano sulla bocca,
vieni con noi e sarai per noi padre e sacerdote.
Che cosa è meglio per te,
essere sacerdote della casa di un uomo solo oppure essere sacerdote di una tribù e di una famiglia in Israele?».
20]Il sacerdote gioì in cuor suo;
prese l'efod,
i terafim e la statua scolpita e si unì a quella gente.
21]Allora si rimisero in cammino,
mettendo innanzi a loro i bambini,
il bestiame e le masserizie.
22]Quando erano gia lontani dalla casa di Mica,
i suoi vicini si misero in armi e raggiunsero i Daniti.
23]Allora gridarono ai Daniti.
Questi si voltarono e dissero a Mica:
«Perché ti sei messo in armi?».
24]Egli rispose:
«Avete portato via gli dei che mi ero fatti e il sacerdote e ve ne siete andati.
Ora che mi resta?
Come potete dunque dirmi:
Che hai?».
25]I Daniti gli dissero:
«Non si senta la tua voce dietro a noi,
perché uomini irritati potrebbero scagliarsi su di voi e tu ci perderesti la vita e la vita di quelli della tua casa!».
26]I Daniti continuarono il viaggio;
Mica,
vedendo che essi erano più forti di lui,
si voltò indietro e tornò a casa.
27]Quelli dunque,
presi con sé gli oggetti che Mica aveva fatti e il sacerdote che aveva al suo servizio,
giunsero a Lais,
a un popolo che se ne stava tranquillo e sicuro;
lo passarono a fil di spada e diedero la città alle fiamme.
28]Nessuno le prestò aiuto,
perché era lontana da Sidone e i suoi abitanti non avevano relazioni con altra gente.
Essa era nella valle che si estende verso Bet-Recob.
29]Poi i Daniti ricostruirono la città e l'abitarono.
La chiamarono Dan dal nome di Dan loro padre,
che era nato da Israele;
ma prima la città si chiamava Lais.
30]E i Daniti eressero per loro uso la statua scolpita;
Gionata,
figlio di Ghersom,
figlio di Manasse,
e i suoi figli furono sacerdoti della tribù dei Daniti finché gli abitanti del paese furono deportati.
31]Essi misero in onore per proprio uso la statua scolpita,
che Mica aveva fatta,
finché la casa di Dio rimase a Silo.

GIUDICI 19
GIUDICI 19
GIUDICI cap 19] 1]In quel tempo,
quando non c'era un re in Israele,
un levita,
il quale dimorava all'interno delle montagne di Efraim,
si prese per concubina una donna di Betlemme di Giuda.
2]Ma la concubina in un momento di collera lo abbandonò,
tornando a casa del padre a Betlemme di Giuda e vi rimase per quattro mesi.
3]Suo marito si mosse e andò da lei per convincerla a tornare.
Aveva preso con sé il suo servo e due asini.
Ella lo condusse in casa di suo padre;
quando il padre della giovane lo vide,
gli andò incontro con gioia.
4]Suo suocero,
il padre della giovane,
lo trattenne ed egli rimase con lui tre giorni;
mangiarono e bevvero e passarono la notte in quel luogo.
5]Il quarto giorno si alzarono di buon'ora e il levita si disponeva a partire.
Il padre della giovane disse:
«Prendi un boccone di pane per ristorarti;
poi,
ve ne andrete».
6]Così sedettero tutti e due insieme e mangiarono e bevvero.
Poi il padre della giovane disse al marito:
«Accetta di passare qui la notte e il tuo cuore gioisca».
7]Quell'uomo si alzò per andarsene;
ma il suocero fece tanta insistenza che accettò di passare la notte in quel luogo.
8]Il quinto giorno egli si alzò di buon'ora per andarsene e il padre della giovane gli disse:
«Rinfrancati prima».
Così indugiarono fino al declinare del giorno e mangiarono insieme.
9]Quando quell'uomo si alzò per andarsene con la sua concubina e con il suo servo,
il suocero,
il padre della giovane,
gli disse:
«Ecco,
il giorno volge ora a sera;
state qui questa notte;
ormai il giorno sta per finire;
passa la notte qui e il tuo cuore gioisca;
domani vi metterete in viaggio di buon'ora e andrai alla tua tenda».
10]Ma quell'uomo non volle passare la notte in quel luogo;
si alzò,
partì e giunse di fronte a Iebus,
cioè Gerusalemme,
con i suoi due asini sellati,
con la sua concubina e il servo.
Gn 19,
1-11;
Os 9,
9;
10,
9 11]Quando furono vicino a Iebus,
il giorno era di molto calato e il servo disse al suo padrone:
«Vieni,
deviamo il cammino verso questa città dei Gebusei e passiamovi la notte».
12]Il padrone gli rispose:
«Non entreremo in una città di stranieri,
i cui abitanti non sono Israeliti,
ma andremo oltre,
fino a Gabaa».
13]Aggiunse al suo servo:
«Vieni,
raggiungiamo uno di quei luoghi e passeremo la notte a Gabaa o a Rama».
14]Così passarono oltre e continuarono il viaggio;
il sole tramontava,
quando si trovarono di fianco a Gabaa,
che appartiene a Beniamino.
Deviarono in quella direzione per passare la notte a Gabaa.
15]Il levita entrò e si fermò sulla piazza della città;
ma nessuno li accolse in casa per passare la notte.
16]Quand'ecco un vecchio che tornava la sera dal lavoro nei campi;
era un uomo delle montagne di Efraim,
che abitava come forestiero in Gabaa,
mentre invece la gente del luogo era beniaminita.
17]Alzati gli occhi,
vide quel viandante sulla piazza della città.
Il vecchio gli disse:
«Dove vai e da dove vieni?».
18]Quegli rispose:
«Andiamo da Betlemme di Giuda fino all'estremita delle montagne di Efraim.
Io sono di la ed ero andato a Betlemme di Giuda;
ora mi reco alla casa del Signore,
ma nessuno mi accoglie sotto il suo tetto.
19]Eppure abbiamo paglia e foraggio per i nostri asini e anche pane e vino per me,
per la tua serva e per il giovane che è con i tuoi servi;
non ci manca nulla».
20]Il vecchio gli disse:
«La pace sia con te! Prendo a mio carico quanto ti occorre;
non devi passare la notte sulla piazza».
21]Così lo condusse in casa sua e diede foraggio agli asini;
i viandanti si lavarono i piedi,
poi mangiarono e bevvero.
22]Mentre aprivano il cuore alla gioia ecco gli uomini della città,
gente iniqua,
circondarono la casa,
bussando alla porta,
e dissero al vecchio padrone di casa:
«fa uscire quell'uomo che è entrato in casa tua,
perché vogliamo abusare di lui».
23]Il padrone di casa uscì e disse loro:
«No,
fratelli miei,
non fate una cattiva azione;
dal momento che quest'uomo è v nuto in casa mia,
non dovete commettere questa infamia! 24]Ecco mia figlia che è vergine,
io ve la condurrò fuori,
abusatene e fatele quello che vi pare;
ma non commettete contro quell'uomo una simile infamia».
25]Ma quegli uomini non vollero ascoltarlo.
Allora il levita afferrò la sua concubina e la portò fuori da loro.
Essi la presero e abusarono di lei tutta la notte fino al mattino;
la lasciarono andare allo spuntar dell'alba.
26]Quella donna sul far del mattino venne a cadere all'ingresso della casa dell'uomo,
presso il quale stava il suo padrone e la restò finché fu giorno chiaro.
27]Il suo padrone si alzò alla mattina,
aprì la porta della casa e uscì per continuare il suo viaggio;
ecco la donna,
la sua concubina,
giaceva distesa all'ingresso della casa,
con le mani sulla soglia.
28]Le disse:
«Alzati,
dobbiamo partire!».
Ma non ebbe risposta.
Allora il marito la caricò sull'asino e partì per tornare alla sua abitazione.
29]Come giunse a casa,
si munì di un coltello,
afferrò la sua concubina e la tagliò,
membro per membro,
in dodici pezzi;
poi li spedì per tutto il territorio d'Israele.
30]Agli uomini che inviava ordinò:
«Così direte ad ogni uomo d'Israele:
E` forse mai accaduta una cosa simile da quando gli Israeliti sono usciti dal paese di Egitto fino ad oggi?
Pensateci,
consultatevi e decidete!».
Quanti vedevano,
dicevano:
«Non è mai accaduta e non si è mai vista una cosa simile,
da quando gli Israeliti sono usciti dal paese d'Egitto fino ad oggi!».

GIUDICI 20 cap 20]
GIUDICI 1]Allora tutti gli Israeliti uscirono,
da Dan fino a Bersabea e al paese di Galaad,
e il popolo si radunò come un sol uomo dinanzi al Signore,
a Mizpa.
2]I capi di tutto il popolo e tutte le tribù d'Israele si presentarono all'assemblea del popolo di Dio,
in numero di quattrocentomila fanti,
che maneggiavano la spada.
3]I figli di Beniamino vennero a sapere che gli Israeliti erano venuti a Mizpa.
Gli Israeliti dissero:
«Parlate! Com'è avvenuta questa scelleratezza?».
4]Allora il levita,
il marito della donna che era stata uccisa,
rispose:
«Io ero giunto con la mia concubina a Gabaa di Beniamino per passarvi la notte.
5]Ma gli abitanti di Gabaa insorsero contro di me e circondarono di notte la casa dove stavo;
volevano uccidere me;
quanto alla mia concubina le usarono violenza fino al punto che ne morì.
6]Io presi la mia concubina,
la feci a pezzi e li mandai per tutto il territorio della nazione d'Israele,
perché costoro hanno commesso un delitto e un'infamia in Israele.
7]Eccovi qui tutti,
Israeliti;
consultatevi e decidete qui stesso».
8]Tutto il popolo si alzò insieme gridando:
«Nessuno di noi tornera alla tenda,
nessuno di noi rientrera a casa.
9]Ora ecco quanto faremo a Gabaa:
tireremo a sorte 10]e prenderemo in tutte le tribù d'Israele dieci uomini su cento,
cento su mille e mille su diecimila,
i quali andranno a cercare viveri per il popolo,
per quelli che andranno a punire Gabaa di Beniamino,
come merita l'infamia che ha commessa in Israele».
11]Così tutti gli Israeliti si radunarono contro quella città,
uniti come un sol uomo.
12]Le tribù d'Israele mandarono uomini in tutta la tribù di Beniamino a dire:
«Quale delitto è stato commesso in mezzo a voi?
13]Dunque consegnateci quegli uomini iniqui di Gabaa,
perché li uccidiamo e cancelliamo il male da Israele».
Ma i figli di Beniamino non vollero ascoltare la voce dei loro fratelli,
gli Israeliti.
14]I figli di Beniamino uscirono dalle loro città e si radunarono a Gabaa per combattere contro gli Israeliti.
15]Si passarono in rassegna i figli di Beniamino usciti dalle città:
formavano un totale di ventiseimila uomini che maneggiavano la spada,
senza contare gli abitanti di Gabaa.
16]Fra tutta questa gente c'erano settecento uomini scelti,
che erano ambidestri.
Tutti costoro erano capaci di colpire con la fionda un capello,
senza fallire il colpo.
17]Si fece pure la rassegna degli Israeliti,
non compresi quelli di Beniamino,
ed erano quattrocentomila uomini in grado di maneggiare la spada,
tutti guerrieri.
18]Gli Israeliti si mossero,
vennero a Betel e consultarono Dio,
dicendo:
«Chi di noi andra per primo a combattere contro i figli di Beniamino?».
Il Signore rispose:
«Giuda andra per primo».
19]Il mattino dopo,
gli Israeliti si mossero e si accamparono presso Gabaa.
20]Gli Israeliti uscirono per combattere contro Beniamino e si disposero in ordine di battaglia contro di loro,
presso Gabaa.
21]Allora i figli di Beniamino uscirono e in quel giorno sterminarono ventiduemila Israeliti,
22]ma il popolo,
gli Israeliti,
si rinfrancarono e tornarono a schierarsi in battaglia dove si erano schierati il primo giorno.
23]Gli Israeliti andarono a piangere davanti al Signore fino alla sera e consultarono il Signore,
dicendo:
«Devo continuare a combattere contro Beniamino mio fratello?».
Il Signore rispose:
«Andate contro di loro».
24]Gli Israeliti vennero a battaglia con i figli di Beniamino una seconda volta.
25]I Beniaminiti una seconda volta uscirono da Gabaa contro di loro e sterminarono altri diciottomila uomini degli Israeliti,
tutti atti a maneggiar la spada.
26]Allora tutti gli Israeliti e tutto il popolo andarono a Betel,
piansero e rimasero davanti al Signore e digiunarono quel giorno fino alla sera e offrirono olocausti e sacrifici di comunione davanti al Signore.
27]Gli Israeliti consultarono il Signore - l'arca dell'alleanza di Dio in quel tempo era la 28]e Pincas,
figlio di Eleazaro,
figlio di Aronne,
prestava servizio davanti a essa in quel tempo - e dissero:
«Devo continuare ancora a uscire in battaglia contro Beniamino mio fratello o devo cessare?».
Il Signore rispose:
«Andate,
perché domani ve li metterò nelle mani».
29]Israele tese quindi un agguato intorno a Gabaa.
30]Gli Israeliti andarono il terzo giorno contro i figli di Beniamino e si disposero a battaglia presso Gabaa come le altre volte.
31]I figli di Beniamino fecero una sortita contro il popolo,
si lasciarono attirare lontano dalla città e cominciarono a colpire e ad uccidere,
come le altre volte,
alcuni del popolo d'Israele,
lungo le strade che portano a Betel e a Gabaon,
in aperta campagna:
ne uccisero circa trenta.
32]Gia i figli di Beniamino pensavano:
«Eccoli sconfitti davanti a noi come la prima volta».
Ma gli Israeliti dissero:
«Fuggiamo e attiriamoli dalla città sulle strade!».
33]Tutti gli Israeliti abbandonarono la loro posizione e si disposero a battaglia a Baal-Tamar,
mentre quelli di Israele che erano in agguato sbucavano dal luogo dove si trovavano,
a occidente di Gabaa.
34]Diecimila uomini scelti in tutto Israele giunsero davanti a Gabaa.
Il combattimento fu aspro:
quelli non si accorgevano del disastro che stava per colpirli.
35]Il Signore sconfisse Beniamino davanti ad Israele;
gli Israeliti uccisero in quel giorno venticinquemila e cento uomini di Beniamino,
tutti atti a maneggiare la spada.
36]I figli di Beniamino si accorsero d'essere sconfitti.
Gli Israeliti avevano ceduto terreno a Beniamino,
perché confidavano nell'agguato che avevano teso presso Gabaa.
37]Quelli che stavano in agguato infatti si gettarono d'improvviso contro Gabaa e,
fattavi irruzione,
passarono a fil di spada l'intera città.
38]C'era un segnale convenuto fra gli Israeliti e quelli dell'imboscata:
questi dovevano fare salire dalla città una colonna di fumo.
39]Gli Israeliti avevano dunque voltato le spalle nel combattimento e gli uomini di Beniamino avevano cominciato a colpire e uccidere circa trenta uomini d'Israele.
Essi dicevano:
«Ormai essi sono sconfitti davanti a noi,
come nella prima battaglia!».
40]Ma quando il segnale,
la colonna di fumo,
cominciò ad alzarsi dalla città,
quelli di Beniamino si voltarono indietro ed ecco tutta la città saliva in fiamme verso il cielo.
41]Allora gli Israeliti tornarono indietro e gli uomini di Beniamino furono presi dal terrore,
vedendo il disastro piombare loro addosso.
42]Voltarono le spalle davanti agli Israeliti e presero la via del deserto;
ma i combattenti li incalzavano e quelli che venivano dalla città piombavano in mezzo a loro massacrandoli.
43]Circondarono i Beniaminiti,
li inseguirono senza tregua,
li incalzarono fino di fronte a Gabaa dal lato di oriente.
44]Caddero dei Beniaminiti diciottomila uomini,
tutti valorosi.
45]I superstiti voltarono le spalle e fuggirono verso il deserto,
in direzione della roccia di Rimmon e gli Israeliti ne rastrellarono per le strade cinquemila,
li incalzarono fino a Ghideom e ne colpirono altri duemila.
46]Così il numero totale dei Beniaminiti,
che caddero quel giorno,
fu di venticinquemila,
atti a maneggiare la spada,
tutta gente di valore.
47]Seicento uomini,
che avevano voltato le spalle ed erano fuggiti verso il deserto,
raggiunsero la roccia di Rimmon,
rimasero alla roccia di Rimmon quattro mesi.
48]Intanto gli Israeliti tornarono contro i figli di Beniamino,
passarono a fil di spada nella città uomini e bestiame e quanto trovarono,
e diedero alle fiamme anche tutte le città che incontrarono.

GIUDICI 21
GIUDICI cap 21] 1]Gli Israeliti avevano giurato a Mizpa:
«Nessuno di noi dara in moglie la figlia a un Beniaminita».
2]Il popolo venne a Betel,
dove rimase fino alla sera davanti a Dio,
alzò la voce prorompendo in pianto 3]e disse:
«Signore,
Dio d'Israele,
perché è avvenuto questo in Israele,
che oggi in Israele sia venuta meno una delle sue tribù?».
4]Il giorno dopo il popolo si alzò di buon mattino,
costruì in quel luogo un altare e offrì olocausti e sacrifici di comunione.
5]Poi gli Israeliti dissero:
«Chi è fra tutte le tribù d'Israele,
che non sia venuto all'assemblea davanti al Signore?».
Perché c'era stato questo grande giuramento contro chi non fosse venuto alla presenza del Signore a Mizpa:
«Sara messo a morte».
6]Gli Israeliti si pentivano di quello che avevano fatto a Beniamino loro fratello e dicevano:
«Oggi è stata soppressa una tribù d'Israele.
7]Come faremo per le donne dei superstiti,
perché abbiamo giurato per il Signore di non dar loro in moglie nessuna delle nostre figlie?».
8]Dissero dunque:
«Qual è fra le tribù d'Israele quella che non è venuta davanti al Signore a Mizpa?».
Risultò che nessuno di Iabes di Galaad era venuto all'accampamento dove era l'assemblea;
9]fatta la rassegna del popolo si era trovato che la non vi era nessuno degli abitanti di Iabes di Galaad.
10]Allora la comunita vi mandò dodicimila uomini dei più valorosi e ordinò:
«Andate e passate a fil di spada gli abitanti di Iabes di Galaad,
comprese le donne e i bambini.
11]Farete così:
ucciderete ogni maschio e ogni donna che abbia avuto rapporti con un uomo;
invece risparmierete le vergini».
12]Trovarono fra gli abitanti di Iabes di Galaad quattrocento fanciulle vergini,
che non avevano avuto rapporti con alcuno,
e le condussero all'accampamento,
a Silo,
che è nel paese di Canaan.
13]Allora tutta la comunita mandò messaggeri per parlare ai figli di Beniamino che erano alla roccia di Rimmon e per proclamar loro la pace.
14]Così i Beniaminiti tornarono e furono loro date le donne a cui era stata risparmiata la vita fra le donne di Iabes di Galaad;
ma non erano sufficienti per tutti.
15]Il popolo dunque si era pentito di quello che aveva fatto a Beniamino,
perché il Signore aveva aperto una breccia fra le tribù d'Israele.
16]Gli anziani della comunita dissero:
«Come procureremo donne ai superstiti,
poiché le donne beniaminite sono state distrutte?».
17]Soggiunsero:
«Le proprieta dei superstiti devono appartenere a Beniamino perché non sia soppressa una tribù in Israele.
18]Ma noi non possiamo dar loro in moglie le nostre figlie,
perché gli Israeliti hanno giurato:
Maledetto chi dara una moglie a Beniamino!».
19]Aggiunsero:
«Ecco ogni anno si fa una festa per il Signore a Silo»,
che è a nord di Betel,
a oriente della strada che va da Betel a Sichem e a mezzogiorno di Lebona.
20]Diedero quest'ordine ai figli di Beniamino:
«Andate,
appostatevi nelle vigne 21]e state a vedere:
quando le fanciulle di Silo usciranno per danzare in coro,
uscite dalle vigne,
rapite ciascuno una donna tra le fanciulle di Silo e ve ne andrete nel paese di Beniamino.
22]Quando i loro padri o i loro fratelli verranno a discutere con voi,
direte loro:
Concedetele a noi:
abbiamo preso ciascuno una donna come in battaglia.
.
.
ma se ce le aveste date voi stessi,
allora avreste peccato».
23]I figli di Beniamino fecero a quel modo:
si presero mogli,
secondo il loro numero,
fra le danzatrici;
le rapirono,
poi partirono e tornarono nel loro territorio,
riedificarono le città e vi stabilirono la dimora.
24]In quel medesimo tempo,
gli Israeliti se ne andarono ciascuno nella sua tribù e nella sua famiglia e da quel luogo ciascuno si diresse verso la sua eredita.
25]In quel tempo non c'era un re in Israele;
ognuno faceva quel che gli pareva meglio.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° RUT RUTcap 1] 1]Al tempo in cui governavano i giudici,
ci fu nel paese una carestia e un uomo di Betlemme di Giuda emigrò nella campagna di Moab,
con la moglie e i suoi due figli.
2]Quest'uomo si chiamava Elimèlech,
sua moglie Noemi e i suoi due figli Maclon e Chilion;
erano Efratei di Betlemme di Giuda.
Giunti nella campagna di Moab,
vi si stabilirono.
3]Poi Elimèlech,
marito di Noemi,
morì ed essa rimase con i due figli.
4]Questi sposarono donne di Moab,
delle quali una si chiamava Orpa e l'altra Rut.
Abitavano in quel luogo da circa dieci anni,
5]quando anche Maclon e Chilion morirono tutti e due e la donna rimase priva dei suoi due figli e del marito.
6]Allora si alzò con le sue nuore per andarsene dalla campagna di Moab,
perché aveva sentito dire che il Signore aveva visitato il suo popolo,
dandogli pane.
7]Partì dunque con le due nuore da quel luogo e mentre era in cammino per tornare nel paese di Giuda 8]Noemi disse alle due nuore:
«Andate,
tornate ciascuna a casa di vostra madre;
il Signore usi bonta con voi,
come voi avete fatto con quelli che sono morti e con me?
9]Il Signore conceda a ciascuna di voi di trovare riposo in casa di un marito».
Essa le baciò,
ma quelle piansero ad alta voce 10]e le dissero:
«No,
noi verremo con te al tuo popolo».
11]Noemi rispose:
«Tornate indietro,
figlie mie! Perché verreste con me?
Ho io ancora figli in seno,
che possano diventare vostri mariti?
12]Tornate indietro,
figlie mie,
andate! Io sono troppo vecchia per avere un marito.
Se dicessi:
Ne ho speranza,
e se anche avessi un marito questa notte e anche partorissi figli,
13]vorreste voi aspettare che diventino grandi e vi asterreste per questo dal maritarvi?
No,
figlie mie;
io sono troppo infelice per potervi giovare,
perché la mano del Signore è stesa contro di me».
14]Allora esse alzarono la voce e piansero di nuovo;
Orpa baciò la suocera e partì,
ma Rut non si staccò da lei.
15]Allora Noemi le disse:
«Ecco,
tua cognata è tornata al suo popolo e ai suoi dei;
torna indietro anche tu,
come tua cognata».
16]Ma Rut rispose:
«Non insistere con me perché ti abbandoni e torni indietro senza di te;
perché dove andrai tu andrò anch'io;
dove ti fermerai mi fermerò;
il tuo popolo sara il mio popolo e il tuo Dio sara il mio Dio;
17]dove morirai tu,
morirò anch'io e vi sarò sepolta.
Il Signore mi punisca come vuole,
se altra cosa che la morte mi separera da te».
18]Quando Noemi la vide così decisa ad accompagnarla,
cessò di insistere.
19]Così fecero il viaggio insieme fino a Betlemme.
Quando giunsero a Betlemme,
tutta la città s'interessò di loro.
Le donne dicevano:
«E` proprio Noemi!».
20]Essa rispondeva:
«Non mi chiamate Noemi,
chiamatemi Mara,
perché l'Onnipoten e mi ha tanto amareggiata?
21]Io ero partita piena e il Signore mi fa tornare vuota.
Perché chiamarmi Noemi,
quando il Signore si è dichiarato contro di me e l'Onnipotente mi ha resa infelice?».
22]Così Noemi tornò con Rut,
la Moabita,
sua nuora,
venuta dalle campagne di Moab.
Esse arrivarono a Betlemme quando si cominciava a mietere l'orzo.
RUT RUT 2
cap 2] 1]Noemi aveva un parente del marito,
uomo potente e ricco della famiglia di Elimèlech,
che si chiamava Booz.
2]Rut,
la Moabita,
disse a Noemi:
«Lasciami andare per la campagna a spigolare dietro a qualcuno agli occhi del quale avrò trovato grazia».
Le rispose:
«Va,
figlia mia».
3]Rut andò e si mise a spigolare nella campagna dietro ai mietitori;
per caso si trovò nella parte della campagna appartenente a Booz,
che era della famiglia di Elimèlech.
4]Ed ecco Booz arrivò da Betlemme e disse ai mietitori:
«Il Signore sia con voi!».
Quelli gli risposero:
«Il Signore ti benedica!».
5]Booz disse al suo servo,
incaricato di sorvegliare i mietitori:
«Di chi è questa giovane?».
6]Il servo incaricato di sorvegliare i mietitori rispose:
«E` una giovane moabita,
quella che è tornata con Noemi dalla campagna di Moab.
7]Ha detto:
Vorrei spigolare e raccogliere dietro ai mietitori.
E` venuta ed è rimasta in piedi da stamattina fino ad ora;
solo in questo momento si è un poco seduta nella casa».
8]Allora Booz disse a Rut:
«Ascolta,
figlia mia,
non andare a spigolare in un altro campo;
non allontanarti di qui,
ma rimani con le mie giovani;
9]tieni d'occhio il campo dove si miete e cammina dietro a loro.
Non ho forse ordinato ai miei giovani di non molestarti?
Quando avrai sete,
va a bere dagli orci ciò che i giovani avranno attinto».
10]Allora Rut si prostrò con la faccia a terra e gli disse:
«Per qual motivo ho trovato grazia ai tuoi occhi,
così che tu ti interessi di me che sono una straniera?».
11]Booz le rispose:
«Mi è stato riferito quanto hai fatto per tua suocera dopo la morte di tuo marito e come hai abbandonato tuo padre,
tua madre e la tua patria per venire presso un popolo,
che prima non conoscevi.
12]Il Signore ti ripaghi quanto hai fatto e il tuo salario sia pieno da parte del Signore,
Dio d'Israele,
sotto le cui ali sei venuta a rifugiarti».
13]Essa gli disse:
«Possa io trovar grazia ai tuoi occhi,
o mio signore! Poiché tu mi hai consolata e hai parlato al cuore della tua serva,
benché io non sia neppur come una delle tue schiave».
14]Poi,
al momento del pasto,
Booz le disse:
«Vieni,
mangia il pane e intingi il boccone nell'aceto».
Essa si pose a sedere accanto ai mietitori.
Booz le pose davanti grano abbrustolito;
essa ne mangiò a sazieta e ne mise da parte gli avanzi.
15]Poi si alzò per tornare a spigolare e Booz diede quest'ordine ai suoi servi:
«Lasciatela spigolare anche fra i covoni e non le fate affronto;
16]anzi lasciate cadere apposta per lei spighe dai mannelli;
abbandonatele,
perché essa le raccolga,
e non sgridatela».
17]Così essa spigolò nel campo fino alla sera;
battè quello che aveva raccolto e ne venne circa una quarantina di chili di orzo.
18]Se lo caricò addosso,
entrò in città e sua suocera vide ciò che essa aveva spigolato.
Poi Rut tirò fuori quello che era rimasto del cibo e glielo diede.
19]La suocera le chiese:
«Dove hai spigolato oggi?
Dove hai lavorato?
Benedetto colui che si è interessato di te!».
Rut riferì alla suocera presso chi aveva lavorato e disse:
«L'uomo presso il quale ho lavorato oggi si chiama Booz».
20]Noemi disse alla nuora:
«Sia benedetto dal Signore,
che non ha rinunciato alla sua bonta verso i vivi e verso i morti!».
Aggiunse:
«Questo uomo è nostro parente stretto;
è di quelli che hanno su di noi il diritto di riscatto».
21]Rut,
la Moabita,
disse:
«Mi ha anche detto:
Rimani insieme ai miei servi,
finché abbiano finito tutta la mia mietitura».
22]Noemi disse a Rut,
sua nuora:
«E` bene,
figlia mia,
che tu vada con le sue schiave e non ti esponga a sgarberie in un altro campo».
23]Essa rimase dunque con le schiave di Booz,
a spigolare,
sino alla fine della mietitura dell'orzo e del frumento.
Poi abitò con la suocera.
RUT 3
cap 3] 1]Noemi,
sua suocera,
le disse:
«Figlia mia,
non devo io cercarti una sistemazione,
così che tu sia felice?
2]Ora,
Booz,
con le cui giovani tu sei stata,
non è nostro parente?
Ecco,
questa sera deve ventilare l'orzo sull'aia.
3]Su dunque,
profumati,
avvolgiti nel tuo manto e scendi all'aia;
ma non ti far riconoscere da lui,
prima che egli abbia finito di mangiare e di bere.
4]Quando andra a dormire,
osserva il luogo dove egli dorme;
poi va,
alzagli la coperta dalla parte dei piedi e mettiti lì a giacere;
ti dira lui ciò che dovrai fare».
5]Rut le rispose:
«Farò quanto dici».
6]Scese all'aia e fece quanto la suocera le aveva ordinato.
7]Booz mangiò,
bevve e aprì il cuore alla gioia;
poi andò a dormire accanto al mucchio d'orzo.
Allora essa venne pian piano,
gli alzò la coperta dalla parte dei piedi e si coricò.
8]Verso mezzanotte quell'uomo si svegliò,
con un brivido,
si guardò attorno ed ecco una donna gli giaceva ai piedi.
9]Le disse:
«Chi sei?».
Rispose:
«Sono Rut,
tua serva;
stendi il lembo del tuo mantello sulla tua serva,
perché tu hai il diritto di riscatto».
10]Le disse:
«Sii benedetta dal Signore,
figlia mia! Questo tuo secondo atto di bonta è migliore anche del primo,
perché non sei andata in cerca di uomini giovani,
poveri o ricchi.
11]Ora non temere,
figlia mia;
io farò per te quanto dici,
perché tutti i miei concittadini sanno che sei una donna virtuosa.
12]Ora io sono tuo parente,
ma ce n'è un altro che è parente più stretto di me.
13]Passa qui la notte e domani mattina se quegli vorra sposarti,
va bene,
ti prenda;
ma se non gli piacera,
ti prenderò io,
per la vita del Signore! Stá tranquilla fino al mattino».
14]Rimase coricata ai suoi piedi fino alla mattina.
Poi Booz si alzò prima che un uomo possa distinguere un altro,
perché diceva:
«Nessuno sappia che questa donna è venuta sull'aia!».
15]Poi aggiunse:
«Apri il mantello che hai addosso e tienilo con le due mani».
Essa lo tenne ed egli vi versò dentro sei misure d'orzo e glielo pose sulle spalle.
Rut rientrò in città 16]e venne dalla suocera,
che le disse:
«Come è andata,
figlia mia?».
Essa le raccontò quanto quell'uomo aveva fatto per lei.
17]Aggiunse:
«Mi ha anche dato sei misure di orzo;
perché mi ha detto:
Non devi tornare da tua suocera a mani vuote».
18]Noemi disse:
«Stá quieta,
figlia mia,
finché tu sappia come la cosa si concludera;
certo quest'uomo non si dara pace finché non abbia concluso oggi stesso questa faccenda».
RUT 4
cap 4] 1]Intanto Booz venne alla porta della città e vi sedette.
Ed ecco passare colui che aveva il diritto di riscatto e del quale Booz aveva parlato.
Booz gli disse:
«Tu,
quel tale,
vieni e siediti qui!».
Quello si avvicinò e sedette.
2]Poi Booz scelse dieci uomini fra gli anziani della città e disse loro:
«Sedete qui».
Quelli sedettero.
3]Allora Booz disse a colui che aveva il diritto di riscatto:
«Il campo che apparteneva al nostro fratello Elimèlech,
lo mette in vendita Noemi,
che è tornata dalla campagna di Moab.
4]Ho pensato bene di informartene e dirti:
Fanne acquisto alla presenza delle persone qui sedute e alla presenza degli anziani del mio popolo.
Se vuoi acquistarlo con il diritto di riscatto,
acquistalo,
ma se non vuoi acquistarlo,
dichiaramelo,
che io lo sappia;
perché nessuno fuori di te ha il diritto di riscatto e dopo di te vengo io».
Quegli rispose:
«Io intendo acquistarlo».
5]Allora Booz disse:
«Quando acquisterai il campo dalla mano di Noemi,
nell'atto stesso tu acquisterai anche Rut,
la Moabita,
moglie del defunto,
per assicurare il nome del defunto sulla sua eredita».
6]Colui che aveva il diritto di riscatto rispose:
«Io non posso acquistare con il diritto di riscatto,
altrimenti danneggerei la mia propria eredita;
subentra tu nel mio diritto,
perché io non posso valermene».
7]Una volta in Israele esisteva questa usanza relativa al diritto del riscatto o della permuta,
per convalidare ogni atto:
uno si toglieva il sandalo e lo dava all'altro;
era questo il modo di attestare in Israele.
8]Così chi aveva il diritto di riscatto disse a Booz:
«Acquista tu il mio diritto di riscatto»;
si tolse il sandalo e glielo diede.
9]Allora Booz disse agli anziani e a tutto il popolo:
«Voi siete oggi testimoni che io ho acquistato dalle mani di Noemi quanto apparteneva a Elimèlech,
a Chilion e a Maclon,
10]e che ho anche preso in moglie Rut,
la Moabita,
gia moglie di Maclon,
per assicurare il nome del defunto sulla sua eredita e perché il nome del defunto non scompaia tra i suoi fratelli e alla porta della sua città.
Voi ne siete oggi testimoni».
11]Tutto il popolo che si trovava alla porta rispose:
«Ne siamo testimoni».
Gli anziani aggiunsero:
«Il Signore renda la donna,
che entra in casa tua,
come Rachele e Lia,
le due donne che fondarono la casa d'Israele.
Procurati ricchezze in Efrata,
fatti un nome in Betlemme! 12]La tua casa sia come la casa di Perez,
che Tamar partorì a Giuda,
grazie alla posterita che il Signore ti dara da questa giovane!».
13]Così Booz prese Rut,
che divenne sua moglie.
Egli si unì a lei e il Signore le accordò di concepire:
essa partorì un figlio.
14]E le donne dicevano a Noemi:
«Benedetto il Signore,
il quale oggi non ti ha fatto mancare un riscattatore perché il nome del defunto si perpetuasse in Israele?
15]Egli sara il tuo consolatore e il sostegno della tua vecchiaia;
perché lo ha partorito tua nuora che ti ama e che vale per te più di sette figli».
16]Noemi prese il bambino e se lo pose in grembo e gli fu nutrice.
17]E le vicine dissero:
«E` nato un figlio a Noemi!».
Essa lo chiamò Obed:
egli fu il padre di Iesse,
padre di Davide.
18]Questa è la discendenza di Perez:
Perez generò Chezron;
Chezron generò Ram;
19]Ram generò Amminadab;
20]Amminadab generò Nacson;
Nacson generò Salmon;
21]Salmon generò Booz;
Booz generò Obed;
22]Obed generò Iesse e Iesse generò Davide.

http://yeshuahamashiachnotzri.blogspot.com



-------------------------------------------------------------------------------







Signoraggio Network title="Signoraggio Network"/>SovranitaMonetaria.org
Aiutaci! e ... sopratutto aiutati!





http://yeshuahamashiachnotzri.blogspot.com