CARNEFICE LUCA

mi piace vedere la LEGA ARABA totalmente nel panico: "se lo meritano" dato che, con i satana della CIA: governo occulto e parallelo NWO SpA FED, loro avevano progettato di distruggere Europa Israele e tutte le Nazioni del mondo!

SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA ] diciamo che, era impossibile da pensare, che, non sarebbe mai dovuta giungere la tua ora di dover pagare tutti i tuoi delitti dal giorno del tuo maledetto esoterico lussurioso profeta, ad oggi! MOLTI ANALISTI DI GEOPOLITICA PENSANO CHE: "I SATANA" STANNO ARMANDO, una riottosa EUROPA (che mai aggredirebbe la Russia) PER DISINTEGRARE LA LEGA ARABA!

CHI è dalla parte del Nuovo Ordine Mondiale SPA FED SPA BCE, SPA FMI CIA BILDENBERG? lui andrà da Satana: e condividerà il suo futuro di distruzione disperazione e morte, che: LUCIFERO JABULLON è lo ideologo del NWO OLIGARCHIA MASSONICA DI SALAFITI FARISEI! COSA LE LOBBY GAY HANNO FATTO PER DIFENDERE IL GENOCIDIO DEI MARTIRI CRISTIANI NEL MONDO: e per difendere ISRAELE, la PAtria di tutti gli ebrei? CERTO, fosse SOLTANTO PER QUESTO, loro SONO DA SATANA E SATANA è IL LORO PADRE! i furbi prendono la strada in discesa del potere(politico finanziario e religioso) e del successo: che porterà all'inferno, mentre gli stupidi prendono la strada in salita: la ascesi, la rinuncia, il sacrificio: che porterà in Paradiso!
 ================
questi bastardi NAZISTI: GENOCIDIO MERKEL Pravy Sector CIA CECCHINI GOLPE, BOIA BILDENBERG! loro si mettono le mine, e loro si ammazzano da soli! ] GIà NON RIDE SEMPRE LA MOGLIE DELL'ASSASSINO MASSONE! [ 1 MAR - Un mezzo militare é saltato su una mina nel Donbass: almeno tre soldati ucraini sono morti e almeno altri due sono rimasti feriti. Lo riporta l'amministrazione regionale di Lugansk, precisando che i soldati deceduti appartenevano all'80esima brigata e che la tragedia é avvenuta oggi sulla strada tra Novotoshkovskoe e Gorskoe.
===========
CIOè, VOI VOLETE INTERAGIRE CON MASSONI, BILDENBERG, GENDER FARISEI USURAI SATANISTI DARWIN CIA CANNIBALI E TROIE, GOVERNO MERKEL LUCIFERINI, OCCULTO GOVERNO KABBALAH GMOS TALMUD AGENDA, REGIME TECNOCRATICO FINANZIARIO PARALLELO SPA FMI NWO: POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ENLIGHTENED I DEMONI OLIGARCHIA? NO! VOI INTERAGITE SOLTANTO CON ME! ] [ TEHERAN, 1 MAR - "Abbiamo dimostrato il nostro amore per la pace e la stabilità e che vogliamo interagire con il mondo": è quanto ha affermato il presidente della Repubblica iraniana, Hassan Rohani, all'indomani dei risultati ufficiali, pur se ancora non definitivi, del voto del 26 febbraio per il nuovo Parlamento e la nuova Assemblea degli Esperti, assise di religiosi che dovrà scegliere la prossima Guida Suprema.
======
MA TU VEDI CHE CAZZO HANNO FATTO, I SAUDITI SALAFITI WAHHABITI, CHE CONTROLLANO LA LEGA ARABA, E QUEL GAY DI AL-SISSI DI EGITTO, A QUESTO POVERO RAGAZZO INNOCENTE!! ROMA, 1 MAR - Giulio Regeni è stato interrogato per sette giorni prima di essere ucciso: le ferite ritrovate sul suo corpo dimostrano che le torture sarebbero avvenute ad intervalli di 10-14 ore. "Questo significa che chiunque sia accusato di averlo ucciso, lo stava interrogando per ottenere informazioni". Lo riferiscono in esclusiva alla Reuters - che pubblica la notizia sul suo sito - due fonti della procura egiziana che a loro volta riportano la testimonianza di Hisham Abdel Hamid, direttore del dipartimento di medicina legale del Cairo, che ha eseguito l'autopsia.
=========
QUESTI HANNO UN PROFETA MAOMETTO ESOTERISTA: PEDOFILO MISOGINO POLIGAMO OMOFOBO, STUPRATORE, ASSASSINO SERIALE, MANIACO RELIGIOSO, PIRATA, LADRO, PLURI OMICIDA SERIALE, INDEMONIATO, ERETICO, BLASFEMO, APOSTATA: IDOLATRA, DI CUI NESSUNO PUò FARE UNA QUALCHE CRITICA: PER NON INCORRERE NELLA PENA DI MORTE, GIUDICATE VOI STESSI, DA SOLI, SE DOBBIAMO MORIRE TUTTI NOI, O SE DEVONO MORIRE TUTTI LORO! ] [ La guardia del corpo che aveva ucciso il governatore della provincia pachistana del Punjab Salman Taseer perché aveva criticato la legge anti blasfemia è stato impiccato stamane in una prigione di Rawalpindi. Lo riferiscono i media locali. Mumtaz Qadri, reo confesso e condannato a morte da un tribunale anti terrorismo, aveva assassinato il politico nel gennaio del 2011. La notizia dell'esecuzione ha gia' sollevato diverse proteste dei fondamentalisti islamici. Il corpo di Qadri è stato consegnato ai familiari. E' previsto un funerale nel parco Liaqat Bagh Rawalpindi, dove nel 2007 è stata uccisa la leader Benazir Bhutto. Secondo la stampa, si prevede la partecipazione di una grande folla proveniente da tutto il Paese. E' stata rafforzata la sicurezza nella capitale per pausa di disordini. Alcuni dimostranti si sono radunati alla periferia e hanno bloccato un'autostrada. Altre proteste sono in corso nella metropoli di Karachi e a Lahore.
=======
tutte le forze che NON SONO SOTTO IL CONTROLLO SAUDITA E TURCO ADERISCONO ALLA TREGUA! Siria: più di 1200 opposizionisti aderiscono alla tregua, 01.03.2016 In Siria più di 1200 opposizionisti della provincia di Daraa, che prima si erano opposti all’esercito governativo, hanno aderito all’accordo sulla cessazione delle ostilità. "Ci aspettiamo che nei prossimi giorni saranno firmati nuovi accordi nell'ambito del processo di tregua nazionale", ha dichiarato il governatore della provincia Mohammed Khaled al-Hannus, citato da RIA Novosti. L'agenzia ha evidenziato che ai negoziati per la firma dell'accordo della tregua hanno partecipato il capo del servizio nazionale di sicurezza della provincia di Daraa, generale di brigata Uafik Nasser, i membri dell'Esercito libero siriano, la formazione "Brigata al-Yarmuk" e una serie di autodifese locali. I guerriglieri del fronte "al-Nusra" hanno tentato di far fallire i negoziati per la tregua, bloccando una delle strade di Ebta-Dar. Ciononostante la loro azione non ha influito sullo svolgimento dell'evento.
    Correlati:
Francia: necessità di creare gruppo per controllo tregua in Siria
Siria: al-Nusra attacca i quartieri curdi di Aleppo: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2187851/siria-opposizionisti-tregua.html#ixzz41dgwBhCa

Nichi VENDOLA e l'utero in affitto ] anche il Presidente della Camera Boldrini, esprime riserve circa la maternità surrogata! [ QUESTO è ALTO TRADIMENTO: DA PARTE DI ALCUNI POLITICI CHE DOVREBBERO ESSERE ESEMPIO DI LEGALITà E DI RISPETTO DELLE LEGGI DELLO STATO! ] #Nichi #VENDOLA ha reso orfano della madre un bambino, ha eluso la costituzione e le leggi della Repubblica, ma questo Nichi VENDOLA non era un uomo di sinistra? PER SODDISFARE IL SUO DESIDERIO DI PALADINO DEI POVERI, e degli oppressi è andato all'estero come un facoltoso signore.

KingxKingdom ha pubblicato un commento #322 Bush, system masonic, scam, occult power, IMF NWO, 187AUDIOHOSTEM --- but, just because I am the enemy of all? just that: it shows that I'm really an honest man! --- ma, proprio perché io sono il nemico di tutti? proprio questo: dimostra, che, io sono veramente un uomo onesto!
#666 IMF NWO Rothschild, 187AUDIOHOSTEM ---- WHOEVER can see, like, you're a dead skeleton head .. and certainly, I am your enemy

KingxKingdom 04/26/2013 16:30 SYRIA - UNITED STATES US intelligence accuses Damascus of using nerve gas. US Secretary of Defence Chuck Hagel recently stressed that the new intelligence assessment is not a sufficient basis for military intervention. However, he warned that the use of such weapons "violates every convention of warfare." -- ANSWER -- So, is it true that you are evil people, 1. anyone can introduce chemical weapons in the country! 2. Al Queada, etc. .. the ethnic cleansing of the Salafis against minorities, against defenseless people, etc. .. this does not violate your rules of the game for you? is not your: violates every convention of warfare."

187AUDIOHOSTEM SAID ME: [ WHOEVER TOLD YOU THAT IS YOUR>>ENEMY ] ANSWER [ certo vi ammazzerò tutti come bestie!

secondo voi, Dio farà costruire il Suo Tempio: ad un usurai SpA FED, massone culto, satanista fariseo, Talmud apostasia, e kabbalah magia NERA? ok! voi potete provarci! IL TEMPIO è DEL RE, ED IL RE è LA SUA LEGGE! IL MIO DESIDERIO ATTUALE è COSTRUIRE IL TEMPIO EBRAICO SUL SINAI IN ARABIA SAUDITA!

Erdogan deve essere giustiziato insieme a SALMAN: DA UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE, o Nazionale, per genocidio del popolo siriano! Tutti i siriani devono dimostrare la loro identità, oppure, saranno messi a morte! Salafiti hanno fatto il genocidio ed hanno sostituito i siriani con Egiziani, Turchi, Ecc.. e così hanno fatto con i Palestinesi: QUESTI SOSTITUISCONO I POPOLI, CON LA AGGRAVANTE CHE IN SIRIA HANNO FATTO LA PULIZIA ETNICA DEI SIRIANI!

OK, voi AVETE APPREZZATO molto la mia piccola preghiera di oggi, e che farete voi, quando voi conoscerete le benedizioni e le preghiere e gli insegnamenti del mio Sommo Sacerdote Ebreo nel mio Tempio Ebraico?

BOIA: CAMERON, NAZISTI MERKEL PRAVY SECTOR, CIA 666 NATO, SATANISTI ASSASSINI NAZISTI, FARISEI GENDER DARWIN, USURAI AIPAC: PARASSITI: NAZISTI, LADRI TRADITORI, SPERGIURI, SACRILEGHI, SPA FED, SPA BCE: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE: GOVERNO MONDIALE OCCULTO E PARALLELO: OBAMA è UN ATTORE, INSIEME A TUTTI I POLITICI! LA DEMOCRAZIA UE TROIA DEI NAZISTI ] La Crimea e Sebastopoli sono entrati far parte della Russia dopo il referendum del marzo 2014. La riunificazione con la russia è stata sostenuta dal 96,77% di abitanti della Crimea e dal 95,6% di quelli di Sebastopoli.

MA, SE gli schiavi felici dei Bildenberg, in UE USA, I MASSONI LADRI E TRADITORI: anticristo Merkel Cameron, loro SONO FELICI DI PAGARE LE TASSE, AL LORO DIO e padrone INVISIBILE: il fariseo Talmud ROTHSCHILD sPa? ok! si accomodino pure! ma, la smettano di minacciare il mondo! SE POI, PER MOTIVAZIONI CONTABILI DEVONO FARE UNA GUERRA: A QUALCUNO IN OGNI MODO? POI, CHI è PIù NAZISTA DELLA LEGA ARABA E DELLA COREA DEL NORD? ANDASSERO A FARE LA GUERRA CONTRO DI LORO!

gli attori di questa farsa calunniosa, sanzioni economiche e commerciali: nuova schizofrenia di massoni e satanisti come Cameron, nuova artificiale guerra fredda: di UE contro Russia? è nata da un Golpe in Ucraina Kiev Maidan di cecchini della CIA, e un conseguente repressione genocidio annientamento delle identità politiche e culturali: delle popolazioni russofone a Sud del Paese! ed il minimo che la Russia poteva fare, è proprio quello che ha fatto, impedire al NWO NATO SpA FED, di commettere il genocidio e il pogrom contro i popoli russofoni che erano stati aggrediti! IO HO ORDINATO ALLA RUSSIA LA SUA CONDOTTA ETICA!

non c'è nessun elemento: politico, logico, economico, strategico che ipotizerebbe un interesse di invasione da parte della Russia contro la Europa, questa è una favola bestiale della NATO e della CIA, che hanno avuto l'obbligo e il compito di attaccare la Russia, per nascondere il fallimento crollo e le truffe del sistema monetario mondiale!

SE LA RUSSIA INVADESSE IL TERRITORIO DELLA NATO (schizofrenia paranoia maniacale interna alla NATO 666 SpA FED CIA: il governo occulto parallelo al NWO): poi, la Russia NON SAREBBE PIù LEGITTIMATA AD USARE LE ATOMICHE TATTICHE CONTRO LE installazioni militari delle NAZIONI CONFINANTI! La Romania regala mezzi militari all’Ucraina, 29.02.2016 Bucarest ha donato a Kiev mezzi militari per le forze armate ucraine. Lo ha comunicato lunedi l’ufficio stampa del ministero della Difesa romeno: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2187130/romania-regalo-ucraina.html#ixzz41af6qGqz

La caduta della Turchia è inarrestabile, IL GIOCO CRIMINALE SUNNITA è SFACCIATAMENTE SPORCO! E GLI USA: PENSANO, PROGETTANO: DI FARE DISINTEGRARE: INSIEME: UE E RUSSIA UNO CONTRO L'ALTRO (ELIMINARE I CRISTIANI), QUINDI GLI USA NON POSSONO CONDURRE IL GIOCO IN MEDIO ORIENTE, E SE, LA RUSSIA NON VIENE PRIMA AGGREDITA DALLA EUROPA? ISLAMICI AFFOGHERANNO, TRA DI LORO E CONTRO LA RUSSIA, IN UN MARE DI SANGUE! 29.02.2016( Secondo lo Hurriyet Daily, le autorità turche, a causa delle loro ambizioni neoimperiali e dei loro calcoli strategici, stanno sempre più affondando nel caos il paese. Ankara vede i vicini regionali come nemici, e i suoi alleati occidentali gli voltano le spalle. Affinché in Medio Oriente si stabilisca la pace, è necessario rispondere ad alcune domande. Tra le quali: si renderanno conto un giorno gli islamisti turchi che le loro ambizioni neo-imperiali sono sproporzionate rispetto alle loro forze e alla loro influenza nella regione? Potranno un giorno i sunniti frenare la loro brama di espansione religiosa? Potranno un giorno i sunniti arrestare autonomamente la radicalizzazione senza l'intervento di paesi non musulmani? Secondo l'autore dell'articolo, la risposta a queste domande è negativa: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2186540/caduta-inarrestabile-turchia.html#ixzz41acy5iPx

è UNA PIAGA PARALIZZANTE DELL'OCCIDENTE MASSONICO: I CAMERIERI DEI BANCHIERI, POI TUTTI GLI ALTRI, POSSONO MORIRE! QUESTO è UN CATTIVO ESEMPIO DI MAGISTRATURA ORDINARIA, CHE NON è IL GRADO DI DIFENDERE L'INTERESSE COLLETTIVO! PERCHé ALCUNE CAUSE DI UTILITà SOCIALE: POSSONO SOLTANTO ESSERE DI COMPETENZA DI UNA MAGISTRATURA STRAORDINARIA! ALCUNE FAIDE INTERNE: POSSONO PORTARE ALLA CHIUSURA DI AZIENDE, ASSOCIAZIONI, SINDACATI, ECC.. QUINDI è NECESSARIA UNA MAGISTRATURA SPECIALE: QUANDO SI RAVVISA LA PUBBLICA UTILITà! NEW YORK, 29 FEB - Il bunker in Florida dove Jfk sarebbe stato messo al riparo in caso di attacco nucleare potrebbe chiudere ben presto i battenti. Costruita per 'salvare' il presidente nel caso la terza guerra mondiale fosse scoppiata durante le sue vacanze al mare nel Sunshine State, la struttura - chiamata Hotel - è oggi un'attrazione turistica, insieme alla vecchia stazione della Guardia Costiera a Peanut Island. E' al centro però di una lunghissima battaglia legale tra le autorità portuali che sono proprietarie dell'isola, e il museo marittimo di Palm Beach che gestisce il sito. Una guerra che potrebbe portare alla chiusura dei cancelli per mancanza di risorse.

ERDOGAN E SALMAN NON RISPETTANO NEANCHE LA SACRALITà DI UN FUNERALE: SONO LE BESTIE DI SATANA, E NON C'è NULLA DI UMANO IN LORO! BEIRUT, 29 FEB - L'Isis ha rivendicato un attentato suicida che oggi in Iraq ha provocato almeno 25 morti durante i funerali di un miliziano sciita. Lo riferisce il Site sul suo account Twitter. L'attacco è avvenuto a Muqdadiya, nella provincia di Diyala, circa 80 chilometri a nord-est di Baghdad. L'esplosione ha anche provocato una quarantina di feriti.

Casa Bianca, 'Trump preoccupa' Portavoce Obama, crea allarme in altri Paesi. CERTO, CHE CREA DELLE PREOCCUPAZIONI NEI MASSONI DEGLI ALTRI PAESI, DUBITO IO, CHE VOI ABBIATE UN MINIMO DI RISPETTO PER LA VERA VOCE DEI POPOLI! E IL VOSTRO PROBLEMA è SOLTANTO QUELLO CHE, DONAD TRUMP NON HA PRESO I SOLDI, CHE QUELLA CORROTTA DI HILLARY CLINTON HA PRESO! NEW YORK, 29 FEB - Donald Trump suscita "preoccupazione e allarme" anche al di fuori degli Stati Uniti. Queste, alla vigilia del Super Tuesday, le parole del portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, che ha ribadito come per Barack Obama "Trump non diventerà mai presidente". Quello che dice il tycoon - ha aggiunto il portavoce - "e' chiaro che ha un impatto sulla reputazione del nostro Paese".

Siria: ong, nuovi raid turchi su curdi [ COME RAID TURCHI? LA TURCHIA DI ERDOGAN VIVE NEL DISPREZZO DELLA COMUNITà INTERNAZIONALE ] è Colpite postazioni nella provincia di Raqqa BEIRUT, 29 FEB - Nuovi bombardamenti dell'artiglieria turca sulle milizie curde dell'Ypg in Siria sono segnalate oggi dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Secondo l'organizzazione, che ha sede in Gran Bretagna ma conta su una vasta rete di informatori in Siria, sono state colpite postazioni nella provincia di Raqqa, in particolare nella cittadina di Tal Abyad, sul confine con la Turchia, e quella di Monbahteh.

nel fare i genocidi? I TURCHI SONO I MIGLIORI! ISTANBUL, 29 FEB - Una delegazione di deputati ed esponenti curdi, di cui fa parte anche il leader del partito Hdp, Selahattin Demirtas, ha iniziato questo pomeriggio un sit-in nel 'Centro culturale Dicle Firat' di Sur, centro storico di Diyarbakir nel sud-est della Turchia, per protestare contro il coprifuoco totale nella città, giunto oggi al 90esimo giorno, che è stato imposto nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. Il gruppo ha in programma di proseguire il sit-in insieme alle famiglie degli abitanti del posto - alcuni dei quali sono rimasti intrappolati tra gli scontri - fino a mercoledì, quando è prevista una marcia pacifista fino alla zona 'vietata' per chiedere la fine delle ostilità. La scorsa settimana l'Hdp aveva lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro" di circa 200 civili intrappolati, tra cui diversi bambini, "al di fuori della zona di conflitto".

preghiamo per tutte le persone che muoiono ingiustamente, e prematuramente: dai minatori russi, a tutti coloro che muoiono per incidenti, in tutto il mondo: LA NOSTRA COMPASSIONE ACCOMPAGNI QUESTI NOSTRI FRATELLI DAVANTI AL TRONO DI DIO! Eterno riposo dona loro o Signore JHWH holy, fai splendere tu, su di loro: la luce della consolazione e della felicità, concedi loro il premio delle loro fatiche e delle loro speranze, la tua grazia come un oceano sommerga le colpe dei loro peccati, e la tua consolazione sia anche con loro e con le loro famiglie, amen!

la maledizione dei salafiti sauditi, si è abbattuta sulla LEGA ARABA, e su tutto il genere umano, al punto tale che, soltanto Unius REI potrebbe salvare questa situazione, da una rovina definitiva e senza speranza!

QUESTA MUSULMANA PAZZA, PIENA DI ODIO è DIVENTATA IL SIMBOLO DELLA LEGA ARABA SHARIA E IL SIMBOLO DELL'ISLAM! ERA LA TATA, CHE HA DECAPITATO IL SUO BAMBINO ED HA APPICCATO IL FUOCO ALL'APPARTAMENTO! ADESSO CHIAMATE ABU MAZEN A GIUSTIFICARLA! ] [  29.02.2016) A Mosca è stata arrestata una donna alla stazione della metropolitana sospettata dell’uccisione di un bambino, il cui corpo decapitato è stato scoperto dopo l’incendio di un appartamento nella zona nord-ovest della capitale. Lo ha comunicato il portavoce ufficiale del Comitato investigativo di Mosca, Yuliya Ivanova, all’agenzia “Moskva”. "Nella zona della fermata della metropolitana Oktyabr'skoe pole è stata arrestata una donna con il sospetto di aver ucciso un bambino, di cui era tata" ha detto Ivanova. Secondo il canale televisivo REN TV, la donna in hijab era in possesso della testa mozzata del bambino e minacciava di farsi esplodere: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2184224/arresto-donna-mosca.html#ixzz41ZuPNmcS

il problema della LEGA ARABA SHARIA, è SEMPLICE! loro non possono prendere il loro mondo: ALLAH AKABAR, per portarselo su di un altro pianeta: QUINDI, o loro uccideranno tutti noi, o noi uccideremo tutti loro! ORMAI ISLAMICI, GENDER DARWIN FARISEI SPA FED, NWO CIA, LORO SONO DIVENTATI GLI ALIENI PREDATORI E NOI LE LORO VITTIME IN QUESTO PIANETA!

la maledizione di Allah Akbar e del suo falso profeta: Maometto il cancro dell'inferno! ] questa è una religione islamica corrotta: dal nazismo sharia di dogmatici assassini seriali: sotto egida ONU Bildenberg: tutto il demone di religione Mecca Caaba: dove il loro verme non muore e dove il loro fuoco non si consuma! MOGADISCIO: 28 febbraio 2016 [ Un duplice attentato in Somalia ha causato oggi la morte di 13 persone e il ferimento di almeno altre 20. Lo riferiscono fonti di polizia. Gli attacchi si sono verificati a Baidoa, città a nord est di Mogadiscio: entrambi gli attentati hanno colpito due ristoranti. Il primo ristorante è stato colpito da un'autobomba, il secondo, situato nelle vicinanze, da un kamikaze. Entrambi i ristoranti sono centrali e frequentati da impiegati e residenti. Gli attacchi, secondo quanto riportano media locali, sono stati rivendicati dal gruppo islamista somalo di al Shabaab.

la maledizione di Allah Akbar e del suo falso profeta! ] questa è una religione islamica corrotta: dal nazismo sharia di dogmatici assassini seriali: sotto egida ONU Bildenberg!  [ BEIRUT, 29 FEB - Sale a 25 uccisi il bilancio dell'attentato suicida compiuto nel nord-est dell'Iraq contro un raduno di miliziani sciiti che celebravano un funerale di un loro commilitone. Lo riferiscono fonti locali, secondo cui tra i morti nell'attacco di Muqdadiya, nella regione nord-orientale di Diyala, c'è anche Diya Ghazal Tamimi, capo di una delle milizie filo-iraniane accusate di crimini commessi contro la comunità sunnita locale.

3WW nuclear ] quando le truppe della NATO invaderano la RUSSIA, poi, le atomiche tattiche: da utilizzare nei territori dell'aggressore, diventeranno legali sul piano della difesa strategica, E SUL PIANO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE. La RUSSIA DEVE PREPARSI AD UNA GUERRA DI CONTENIMENTO DELLA AGGRESSIONE DELLA NATO: SUL FRONTE EUROPEO: sia, CON LE STRUTTURE SOTTERRANEE, che con le ARMI SEGRETE!!

shalom salam R:رد:salam رد:salam كويتي بحق ! ياصديقي انا رجل لا يوجد كلنا واحد الغني والفقير واحد عند الله من الممكن Inviato a: az99920 my big friend e brother in Kuweit
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] voi umani, siete incastrati nei poteri satanici del NWO, e certo, senza di me, voi non potrete mai uscire da questa trappola mortale ]
 [ 666 NWO CIA canniballs Synnek1 youtube master [ I see: under the influence of occult powers? Exclusionary Power? why? ] ANSWER [ KingxKingdom [ all your technology, and his occult power, is not a problem for the Kingdom of God, that I represent!
Synnek1 [ very good my friend...>;-)
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] in realtà, nessuno dovrebbe errare o andare in confusione, circa, la funzione politica: di Unius REI, io sono soltanto un giudice di pace, un mediatore: per coloro che: sono tutti "uomini di buona volontà", che, loro cercano la pace!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia HITLER ] ovviamente, a tradimento, falsi cristiani, e islamici, e sacerdoti di satana DEL NWO, I MASSONI, FARISEI SPA FED, hanno caricato i video del martirio dei cristiani, ed hanno fatto chiudere per copyright molti miei canali di youtube: TUTTI CANALI CHE MI SONO COSTATI TANTI SACRIFICI! TUTTI LORO BRUCERANNO NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE! Perché i farisei hanno fatto tutte le leggi per far cadere nella loro trappola i popoli innocenti! e così ogni perversione sessule, e ogni ingiustizia, crimine, ipocrisia menzogna, corruzione: ecc.. cinismo, malvagità, egoismi, e ogni peccato, si sono diffusi per tutto il mondo!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Dirty Game: Imported Mercenaries https://www.youtube.com/watch?v=uq7cX6M0Rn4
Re Israele Kingdom Universal Unius REI
 (modificato)
Assad Adviser: West’s “Moderate Rebels” are the “only opposition in the world who are agents of foreign countries” ] diciamo agents of foreign countries al 80% ! [ OVVIAMENTE, QUESTO è SOLTANTO UN LATO DELLA VERITà, ED è IN SE, UNA VERITà PARZIALE: di un problema irrisolto all'interno dell'ISLAm dogmatico, dei salafiti, che non ha maturato concetti di convivenza pacifica, o concetti di tolleranza e libertà di religione. QUELLO CHE SI STA FACENDO CONTRO IL POPOLO SIRIANO, è UNA GUERRA di invasione, con truppe di terroristi islamici che nulla hanno in comune con le rivendicazioni del popolo siriano: è tutta GEOPOLITICA, PER LA CONQUISTA DEL MONDO. Ma che, le false democrazie massoniche, senza sovranità monetaria, di un regime bildenberg siano diventate: il supporto dei salafiti nazisti assassini seriali? questo può essere l'assurdo dell'assurdo, più assurdo!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

MA TUTTO QUESTO, PUò AVERE UN SIGNIFICATO, SOLTANTO PER SOSTENITORI SATANA! BAGHDAD, 29 FEB - E' salito a 73 il bilancio delle vittime del duplice attentato suicida di ieri in un mercato di Sadr City, il distretto sciita della capitale irachena Baghdad. Lo hanno reso noto funzionari iracheni.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Assad Adviser: West’s “Moderate Rebels” are the “only opposition in the world who are agents of foreign countries”
globalresearch.ca http://www.globalresearch.ca/assad-adviser-wests-moderate-rebels-are-the-only-opposition-in-the-world-who-are-agents-of-foreign-countries/5510527
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN HITLER Sharia ] come puoi notare sul mio profilo, io ho messo la immagine della CUPOLA DELLA ROCCIA, perché io sono un costruttore e non voglio essere costretto a demolire nulla! Ed ovviamente, io sono il Governatore del Regno di Dio con poteri legislativi, e io non sono un profeta che porta la volontà di Dio: perché Dio si fida di noi! Quindi, tutto quello che la volontà fraterna degli uomini, in comunione con me, riterrà più giusto di fare, questo sarà ratificato, sia in terra come in cielo! INFATTI DIO HA ESPESSO GIà LA SUA VOLONTà NEL LIBRO DELL'UNIVERSO: LA LEGGE NATURALE E LA LEGGE UNIVERSALE!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] non sono un fanatico intollerante, anzi io sono molto conciliativo, perché, io credo nel libero arbitrio di tutte le persone. Quindi, va tutto bene con me, finché qualcuno non viola il libero arbitrio di un altra onesta persona, e poiché, io rappresento, in forma politica, il Regno di Dio JHWH, che è il Regno terrestre di ISRAELE, io tutto quello che ritengo giusto vero e onesto: io ho la autorità, giurisdizione e sovranità politica universale: PER POTERLO PRETENDERE DA TUTTI! e questa è una minaccia, per tutti coloro che, in questo pianeta, si voglio dissociare dal mio Spirito SANTO, che è la fratellanza universale, fondata sul fondamento razionale agnostico teocratico laico, della legga Naturale e della Legge Universale: che non sono un dato religioso dogmatico, che ma che sono, al contrario: un dato naturale oggettivo e razionale: incontestabile! UN PRINCIPIO INVIOLABILE PER LA CIVILTà E LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO: LA METAFISICA.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] Questo mio amico SEDEVACANTISTA, INGIUSTAMENTE, lui ritiene eretica la Chiesa CATTOLICA, ma, che c'è qualcosa di strano nella Chiesa Cattolica in riferimento: ALLA ERESIA DEL MODERNISMO, e ALLA ERESIA MASSONICA, CENTINAIA DI VOLTE CONDANNATA IN PASSATO ma, SOTTACIUTA AL PRESENTE, tutta una DERIVA SECOLARE IMMANENTE (che come dice Gesù: "il sale che perde il suo sapore, poi, serve soltanto, ad essere calpestato dagli uomini"), cioè, circa la negazione dalle sue radici più trascendenti: QUESTO è QUALCOSA CHE TUTTI POSSONO OSSERVARE! Anche perché se la Chiesa faceva al meglio, il suo lavoro, la MADRE di Dio (Maria di Nazareth) non avrebbe avuto bisogno di apparire, continuamente, in questi ultimi due secoli!
vaticanocatolico.com "CustodeDellaFede, "Cattolico Tradizionalista" Sedevacantista, "Il Testo Canonico https://www.youtube.com/user/laveradottrina/discussion TUTTAVIA, QUESTA ESPERIENZA delirante: IN YOUTUBE DI UN SEDEVACANTISTA, COME LUI, CI HA FATTO CAPIRE QUANTO PUò ESSERE PERICOLOSO SUL PIANO POLITICO E SOCIALE, UN QUALSIASI DOGMATICO TESTA DI CAZZO DI ISLAMICO COME TE.
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] cosa è allora, questo regno: REAME: dei Sacerdoti di Satana, SpA Banche CENTRALI CIA NATO, perché, per la morte: OMICIDIO, di https://www.youtube.com/user/MarlaMarleen/discussion 187AudioHostem ha detto: "TU NON AVRESTI MAI DOVUTO MANDARLA NEL MIO REAME" chi ha dato il reame di Satana, ai Farisei GENDER DARWIN Bildenberg, D'Alema PD, e tutte le teosofie, ideologie, islamiche salafite, tutte create: in chiave: 1. anti Bibbia, 2. anti Israele, e 3. anti Cristiane? è CHIARO PER TUTTI: soltonto, i veri cristiani biblici fondamentalisti e soltanto un Regno di ISRAELE potrebbero fermare tutto questo satanismo sul mondo! Ecco perché, SE tu NON LO FAI, con me, questo Regno di ISRAELE, certo, ANCHE I TUOI NIPOTI DOVRANNO DIRE: "LUCIFERO è DIO"
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] così, questo cattolico SEDEVACANTISTA, un agente sciita dei servizi segreti Siria IRAN (che per anni ha fatto finta di essere un cristiano), e 4 sacerdoti di satana (due americani con la tecnologia aliena, e due europei: un tedesco ed un italiano di Napoli): sulla PAGINA di https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion erano tutti alleati contro di me, MA, IL FATTO CHE, IO SONO UN CRISTIANO, QUESTO NON VUOL DIRE CHE, IO SONO PREPARATO AL MARTIRIO, anche perché la mia natura ebraica si ribella a tutto questo, ECCO PERCHé, LO SPIRITO SANTO HA FATTO DI TUTTI LORO UN SOLO SPETTACOLO PER IL MANICOMIO!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] in realtà, io ho associato un giovane MEDICO al mio ministero, ed insieme a lui, noi abbiamo terrorizzato il NWO: proprio per bene! MA lui era un neofita, senza esperienza, e senza umiltà e ubbidienza nei miei confronti, e avendo visto uno scollamento ed un tradimento totale del Vaticano II, contro il Concilio di TRENTO, lui ha pensato, che, il Papa era un eretico (ed invece lui non è ancora un eretico), e quindi è diventato un SEDEVACANTISTA ed ha cominciato a fare il mio nemico sulla pagina di YOUTUBE https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion , e così sono stati portati alla follia tutti i sacerdoti di satana sulla pagina di youtube: insieme a lui, infatti, anche lui ha perso l'equilibrio mentale, ed è dovuto uscire da youtube anche lui: anche perché come medico, lui aveva capito subito: di avere perso l'equilibrio mentale!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] DUE DONNE ECCEZIONALI, due amiche: casualmente cattoliche, MI SONO STATE UCCISE IN YOUTUBE: cioè, una tedesca, ed una asiatica, NON è CHE, IO LE ABBIA ASSOCIATE AL MIO MINISTERO, perché è improbabile che qualcuno abbia la mia maturità spirituale, per poter essere associato al mio ministero! LORO HANNO FATTO SOLTANTO LE MIE AMICHE, COSì SPONTANEAMENTE, e PER ESSERE STATE UCCISE? è BASTATO PER LORO AVER DIMOSTRATO DI ESSERE LE MIE AMICHE: perché i sacerdoti di satana non trovando in loro, la mia perfezione e coerenza di fede e di opere, le hanno uccise!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] COSì, ovunque arriva la NATO, CIA e SpA BANCHE Centrali, arriva anche, il potere di un Governo Mondiale: esoterico, parallelo occulto: che sono gli omosessuali regime Sodoma, e cannibali sacerdoti di satana. In questo modo, coloro che, sono i Figli di Dio (come me), che vogliono mettere in discussione questo potere demoniaco MONDIALE dei ENLIGHTENED Farisei: se, commettono qualche errore, loro fanno sempre una brutta fine: perché "Satana non dimentica, non perdona: lui è una legione di demoni islamici e farisei" ECCO PERCHé, I CODARDI SI INSCRIVONO AL PD, AI PARTITI DI SINISTRA, PER FARE I GAY GIULIVI, E PER NON ESSERE ATTACCATI DAI SATANA: che, ovviamente e sovranamente odiano ISRAELE e i cristiani e tutti i veri servi di Dio, anche Musulmani ovviamente! CIOè, LORO ODIANO TUTTO QUELLO CHE IO AMO!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN Sharia ] è se: tu non eri un bastardo con le corna: alte due chilometri, e la Regina ELISABETTA, di Inghilterra UK, non era Gezabele second? POI, I FARISEI AVREBBERO UCCISO ANCHE VOI, COME HANNO UCCISO TUTTE LE MONARCHIE, perché, è impossibile rubare il signoraggio bancario e schiavizzare i popoli, se esistono monarchie teocratiche nel mondo! INFATTI, IN IRAN E COREA DEL NORD: NON PAGANO IL SIGNORAGGIO BANCARIO: AI FARISEI, ED ECCO PERCHé, DEVONO ESSERE UCCISI, DISTRUTTI, ANNIENTATI anche loro AL PIù PRESTO! Ora tu dimmi, come io possono difendere queste Nazioni, dove si fa del male ai martiri cristiani?
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

SALMAN ] [ in tutta la PUGLIA c'è un solo ISPETTORE, e guarda caso, sta nella mia scuola: in questi giorni MATHESIS, è vero, che, il mio Dirigente è una donna ECCEZIONALE, ma, è anche vero che, lui non aveva bisogno di guardarmi con intensità per qualche frazione di secondo! ] nel NWO comandano i Farisei, ENLIGHTENED INVISIBILI, RABBINI,TALMUD 666 KABBALah, SpA FED, SpA FMI, ma, i gestori sono i sacerdoti di satana, I CANNIBALI della CIA, ed ovunque arriva: la Banca Mondiale sPa, POI, arrivano anche loro, con il loro Dominio o Reame! ma, COSA POSSONO FARE I NOSTRI POLITICI: Obama, Merkel, ecc.. CHE SONO COSì INSIGNIFICANTI, E MINUSCOLI, CONTRO I SACERDOTI DI SATANA? nulla! non POSSONO FARE NULLA!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

io sono LORENZO SCAROLA, questa è la mia mail lorenzo_scarola@fastwebnet.it ED IO SONO IL PROGETTO POLITICO per dare un RE ad ISRAELE ed a tutto il Medio Oriente: si è vero c'è SALMAN ma lui è cattivo ed ha bisogno di me per sopravvivere, ed ovviamente, se io sono un politico razionale: agnostico: io non posso essere un uomo religioso, mistico, profeta, carismatico ecc.. e se succedono cose strane: è tutta colpa dei miei ministri angeli ed io non ne so niente, perché, come io ho già detto io sono un agnostico razionale teocratico laico!
Re Israele Kingdom Universal Unius REI

Rothschild 666 ] ciao [ l'ultima volta che, io ho fatto un canale youtube, con la ICONA: vera foto del mio volto? TU ME LO HAI FATTO DISTRUGGERE! ora non ti permettere più!
Rothschild 666 ] ciao [ se, tu credi di essere migliore di me a governare il Genere Umano, per sederti sul tuo trono Satana in Gerusalemme: abominio della desolazione nel Tempio Ebraico? tu me lo devi dimostrare!
===========================
SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! [ come il FILOSOFO ENLIGHTENED SPA FED FARISEI TALMUD KABBALAH, 666 MARDUK BAAL JABULLON: MINISTRO DELLA DIFESA PINOTTI, giustifica filosoficamente gli orrori islamici della Arabia SAUDITA? ] è da questo articolo, che, oggi, il 26-02-2016, io ho deciso di ripartire, oggi ] cara Ministro PINOTTI che tipo di società voi Enlightened, sistema massonico: USURA alto tradimento Banche centrali SpA Rothschild Bildenberg, voi avete deciso di costruire in violazione del dettato costituzionale? CERTO SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! [ lei dice: "la QUESTIONE DELLA LEGALITà DEI CONFLITTI, E NEI CONFLITTI è DA SEMPRE AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO, FILOSOFICO E DOTTRINALE E TOCCA NEL PROFONDO IL TIPO DI SOCIETà INTERNAZIONALE CHE ALLAH AKBAR INTENDIAMO COSTRUIRE!" sintentizzando significa" "TUTTINCULO AI MARTIRI CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO!" [ La Notizia di Manlio Dinucci - Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba, PandoraTV https://youtu.be/g5gDH_RgX2k Pubblicato il 23 feb 2016. Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba e noi forniamo i bombardieri

dear Takfir Salman Erdogan sharia ] se voi non state andando al nostro Lucifero, poi, come avete progettato di ucciderlo? [ SE CI VOLETE CAMBIARE? VOI CI STATE PORTANDO A LUCIFERO! ] come il TRADITORE, FILOSOFO MINISTRA DELLA DIFESA PINOTTI, CI PUò COSTRINGERE A PAGARE IL SIGNORAGGIO BANCARIO a ROTHSCHILD SpA Banche CENTRALI ? CON UN PRELIEVO FISCALE DEL 70%, E CON UN COSTO DEL DENARO PARI AL 270%, del suo valore, (FONTE SCIENZIATO GIACINTO Auriti) [ CONFLITTI è DA SEMPRE AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO, FILOSOFICO E DOTTRINALE E TOCCA NEL PROFONDO IL TIPO DI SOCIETà INTERNAZIONALE CHE ALLAH AKBAR INTENDIAMO COSTRUIRE!" sintentizzando significa" "TUTTINCULO AI MARTIRI CRISTIANI, IN TUTTO IL MONDO!" [ La Notizia di Manlio Dinucci - Allarme nucleare: l’Arabia Saudita ha la Bomba, PandoraTV https://youtu.be/g5gDH_RgX2k Pubblicato

in USA CIA NATO, hanno bevuto il sangue umano sull'altare di satana ed hanno preso il virus della mucca pazza nel cervello! QUESTI SONO MALATI! Breedlove shock: se necessario USA pronti a guerra e vittoria con Russia in Europa, 25.02.2016 Le forze armate statunitensi in Europa sono pronte a "combattere e sconfiggere" la Russia, se necessario, ha dichiarato il comandante supremo delle forze alleate della NATO in Europa, il generale statunitense Philip Breedlove. "Siamo pronti, se necessario, a combattere e vincere," — ha detto Breedlove durante un'udienza della commissione Forze Armate della Camera dei Rappresentanti, in cui vengono discusse le misure contro "l'aggressione russa" in Europa, segnala "RIA Novosti". Ha inoltre detto che la Russia "ha scelto di diventare nemico" degli Stati Uniti e dell'Alleanza Atlantica e minaccia l'Europa. Intervenendo nella commissione delle Forze Armate degli Stati Uniti della Camera dei Rappresentanti, ha accusato la Russia di cercare di "riscrivere le regole" delle relazioni sulla scena internazionale. La Russia considera gli Stati Uniti e la NATO "vincoli alle sue aspirazioni egemoni", ritiene Breedlove, che comanda le forze armate americane in Europa: http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2168203/NATO-geopolitica-difesa.html#ixzz41CkjQrTn 666 Breed love CIA USA SpA ] UN branco di coglioni, cioè di Farisei: le bagasce! [ in USA CIA NATO, hanno bevuto il sangue umano sull'altare di satana ed hanno preso il virus della mucca pazza nel cervello! QUESTI SONO MALATI! Breedlove shock: "se necessario USA pronti a guerra e vittoria contro Russia in Europa" [ 666 Breed love to all: Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae, Morgan Stanley, SPA, BANCHE CENTRALI, SINAGOGA DI SATANA

Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley: SPA BANCHE CENTRALI LA SINAGOGA DI SATANA? se loro non brucciassero bene all'INFERNO? le anime maledette e disperate tra di loro non si potrebbero vedere! MA, ANCHE QUESTA è UNA SCELTA POLITICA, C'è CHI HA SCELTO DI PRENDERE TUTTO ORA, PER METTERLA IN CULO A TUTTI E A TUTTO, E POI, HA RINUNCIATO ALLA VITA ETERNA! Eppure i loro parenti vengono a supplicarmi, che, loro SPA FMI, loro figli vendano la loro maledetta proprietà a me, perché non vogliono essere disintegrati nel giorno del giudizio universale!
NATO attacca RUSSIA

Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley: SPA BANCHE CENTRALI LA SINAGOGA DI SATANA: I CANNIBALI? cioè, tutti i miei ebrei apostati traditori, occhio di Lucifero: piramide massonica, tutti gli ASSASSINI di ISRAELE? LORO SONO i miei sudditi, ed io li conosco tutti personalmente: e conosco bene fin dove si può spingere il loro satanismo e crudeltà: sono dei contenitori demoniaci: la spazzatura dell'inferno! TU IN MEZZO ALLA LORO MAFIA? TU NON PUOI ENTRARE! HILLARY CLINTON TUTTE LE MATTINE, LEI PORTA IL CAFFE A LETTO A TUTTI QUANTI LORO!
NATO attacca RUSSIA

QUESTA è LA IPOCRISIA dei Farisei: COME SE OBAMA L'ATTORE GENDER A HOLLYWOOD SODOMA, PER I GOYIM SCIMMIE SCHIAVI DEL TALMUD, LUI PUò COMANDARE LE BANCHE SPA FMI, E NON è INVECE IL CONTRARIO! QUINDI IL FMI SpA NWO 666 il GUFO marduck dio Mardoch: DEVE ESSERE DISTRUTTO IMMEDIATAMENTE, SE PENSATE CHE I POPOLI SI DEBBANO SALVARE? VENDETE DOLLARI E COMPRATE MONETA CINESE! NEW YORK, 25 FEB - Monito dell'amministrazione Obama alle banche regine di Wall Street: comprare titoli russi indebolisce le sanzioni internazionali verso Mosca e va contro la politica estera degli Stati Uniti. Il messaggio - come scrive il Wall Street Journal - e' stato inviato forte e chiaro a gruppi come Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Jp Morgan CHsae e Morgan Stanley. E arriva nel momento in cui la Russia si appresta a emettere obbligazioni rivolte ai mercati stranieri per almeno 3 miliardi di dollari.
NATO attacca RUSSIA

ma, se non volete radere al suolo l'IRAN, per amore di ISRAELE, PERCHé SIETE I GAY CHE ODIANO Benyamin Netanyahu? OK! almeno uccidete IRAN per amore di: I versi satanici (nell'originale inglese, The Satanic Verses) è un romanzo scritto da Salman Rushdie! CHE è VERO CHE SONO VERSETTI SATANICI: PER QUANTE PERSONE INNOCENTI IL CORANO SHARIA HA UCCISO? NESSUNO LO HA FATTO NEANCHE IL COMUNISMO! TEL AVIV, 25 FEB - Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha condannato l'annuncio attribuito all'ambasciatore dell'Iran in Libano Mohammad Fateh Ali che, secondo quanto riportato dai media israeliani, Teheran intenderebbe finanziare le famiglie dei palestinesi responsabili di attacchi o le cui case sono state distrutte in conseguenza delle loro azioni. "Questo dimostra che l'Iran anche dopo l'accordo sul nucleare - ha detto il premier, citato dai media, nell'incontro con l'omologo bulgaro Bokyo Borissov - sta continuando ad aiutare il terrorismo, incluso quello palestinese, quello degli hezbollah e l'assistenza ad Hamas" "Questo - ha aggiunto - è qualcosa nei confronti del quale le nazioni del mondo devono prendere posizione, condannare e aiutare Israele, e naturalmente gli altri paesi, a respingere". Netanyahu è poi tornato ad accusare l'Autorità nazionale palestinese e il suo sistema da cui "deriva il terrorismo di chi brandisce coltelli".
NATO attacca RUSSIA

ovviamente Donald TRUMP è il candidato dei Figli di Dio! QUESTI SONO TEMI DELIRANTI: di una società corrotta dall'ANTICRISTO, COME SE LA VIOLENZA LA PORTANO LE ARMI E NON LA LORO CULTURA DELLE CHIESE DI SATANA, E A SODOMA, DOVE SI FACEVANO GLI STESSI DELITTI: LA PORNOCRAZIA, La USURA BANCARIA Spa horror halloween le streghe: cose pazze! DELITTO DI ALTO TRADIMENTO BANCHE CENTRALI: SIGNORAGGIO BANCARIO TRUFFA.. GLI USA SONO TUTTO UN SATANISMO sociale istituzionale: la peggiore corruzione morale e massonica sul mondo! e che dire di come hanno coltivato i nazisti sharia islamici in tutta la LEGA ARABA! ovviamente Donald TRUMP è il candidato dei Figli di Dio! "Vi scrivo per un caso che mi sta a cuore: eleggere Hillary presidente e sostenere i democratici" si legge nell'email firmata Wintour e inviata ai sostenitori democratici. "Sono impegnata a vedere una donna alla Casa Bianca, ma Hillary non e' solo una donna. E' brillante e decisa, e' un candidato in cui credo su temi come la prevenzione della violenza con le armi da fuoco e i diritti dei gay. Non c'e' nessuno meglio preparato di Hillary a proteggere a far aumentare l'eredita' del presidente Obama" spiega Wintour.
NATO attacca RUSSIA

IN QUESTI ULTIMI 5 SECOLI, MALEFICATI DALLA PIRAMIDE MASSONICA dei farisei Enlightened, SONO STATE fatte, TANTE STRAGI, CHE, I FARISEI massoni: HANNO FATTO FARE AI DaNNI DI TUTTI I POPOLI.. e incredibilmente, non sono mai stati uccisi così tanti ebrei, come sotto il loro governo mondiale: spa Banche cEntrali! ] il SECOLO DEI MARTIRI! TUTTO QUELLO CHE I FARISEI FANNO LO FANNO IN ODIO A CRISTO E IN ODIO AD ISRAELE: PERCHé CORANO, ISLAMICI, COMUNISMO, NAZISMO, ECC.. ECC.. SONO I FRUTTI VELENOSI DEL TALMUD! [ Inserire in un qualsiasi motore di ricerca: martiri, cristiani, islam, oppure, martiri, cristiani, comunismo, http://web.tiscali.it/martiri
Adesso leggete documenti per un anno e affogate nel sangue di 45.000.000 di innocenti martiri cristiani uccisi in appena 100 anni. Riguardo alle vittime del comunismo, anche se un calcolo preciso non si può fare ancora perchè gli archivi non sono accessibili, sono a mio parere intorno ai 200 milioni.
NATO attacca RUSSIA

andate tranquilli, voi potrete trovare molte notizie di islamici che sono menzognere e calunnie, ma, non troverete mai una notizia di organo ufficiale di ISRAELE che non sia attendibile! ] SEMPLICE PER ISRAELE LA VERITà è UN ARMA! [ Photography site LensCulture published a biased photo essay by photographer Antonio Faccilongo, which falsely portrays Palestinian women living alone as victims of Israel’s policies, when in fact the husband or father was most likely arrested for criminal or terror related activity. Protest this anti-Israel bias! aACT NOW! Protest to ‘LensCulture’ Over its Biased Photo Essay. A photo essay on LensCulture by Antonio Faccilongo, a freelance photojournalist based in Rome, Italy, offers a biased look at Palestinian women living alone while their husbands remain imprisoned in Israel. The site offers no context, makes no mention of Palestinian terrorism and attempts to pull at the reader’s heartstrings by misrepresenting the reason these women live alone. In fact, there are so many Israeli women now living alone because of terrorists – likely some of them the arrested Palestinians – who killed their spouses and orphaned their children. In a description of his photo essay, Faccilongo writes, “One of the dramas involving the Palestinian people, in addition to the difficult socio-political situation, is that a very large number of their men are in Israeli prisons. But what, then, can we say about the struggle of the women left behind? I sought to respond to this question in my work “(Single) Women,” which tells the story of the mothers, wives and daughters of Palestinian political prisoners held in Israeli detainment. Waiting for the return of their men, these women struggle to support their families, both economically and emotionally, often finding themselves with many children to raise. I was intrigued by how the lives of these women are suspended as they wait and wait…and wait…”Faccilongo attempts to portray these women as suffering in a refugee camp when in fact the photos show most of them sitting in opulent, luxurious surroundings. Some women are described as living in Palestine, which is a non-existing country. Faccilongo also writes that the men are “political prisoners” which is a flat-out lie. Israel does not have political prisoners. Israel arrests terrorists and criminals and those involved in terror- or criminal-related activity. Protest this ridiculously biased photo essay, which should never have been considered by LensCulture as “great contemporary portraiture.”
http://unitedwithisrael.org/act-now-protest-to-lensculture-over-its-biased-photo-essay/
NATO attacca RUSSIA

CIRCA le PROVOCAZIONI, DEVONO ESSERE SALMAN ED ERDOGAN AD ORDINARE, ai loro terroristi jihadisti di NON FARLE: e questo mi sembra non credibile! QUINDI CHI FA PrOVOCAZIONI SARà MACELLATO INSIEME AD ISIS. 25.02.2016, La Federazione Russa ritiene importante non interrompere il lavoro sull'implementazione della dichiarazione congiunta in merito alla tregua in Siria; Mosca spera che non ci saranno provocazioni, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. "Penso che sia importante non far saltare questo lavoro collettivo che, sottolineo ancora una volta, è appena iniziato. Ci basiamo sul fatto che non ci siano azioni provocatorie, ma non sono poche, ogni volta vediamo che quando parte un meccanismo, purtroppo, si susseguono provocazioni l'una dietro l'altra, ci auguriamo che nessuna provocazione rompa questo processo", — ha detto in una conferenza stampa oggi la Zakharova, segnala "RIA Novosti": http://it.sputniknews.com/politica/20160225/2166761/Zakharova-diplomazia-USA.html#ixzz41BoHdgOG
NATO attacca RUSSIA

DITE QUESTO soltanto PERCHé, è OCCULTO IL PATRIMONIO DEI FARISEI SPA BANCHE CENTRALI: dato CHE, all'atto del signoraggio bancario: il 100% della massa monetaria mondiale: finisce a nero: sparisce: diventa invisibile! INVENTANO IL DENARO DAL NULLA, LO METTONO IN PASSIVO DI BILANCIO: E COSì QUANDO PRENDONO I TITOLI DI STATO: CHIUDONO, sempre, IL BILANCO A ZERO: e poi, vanno nei paradisi fiscali isole Kaiman a spendere! E' Pechino la nuova capitale mondiale dei paperoni, batte New York, 100 miliardari in più, contro 95 Big Apple
NATO attacca RUSSIA

ERDOGAN TAKFIR SALMAN ] proprio come dite voi: l'inferno è il luogo adatto per portare addosso la vostra vergogna! [STUPRI IN NOME DI ALLAH, stupri religiosi come arma di dissuasione all'apostasia dal CRISTIANESIMO, ecc... MARTIRI CRISTIANI: Quella persecuzione senza fine di ANDREA T0RNIELLI ] Il Giornale, 21-04-02 raccontato da Mary Ajak Kuel Kout, quattordicenne sudanese, cattolica, rapita dalle milizie musulmane e ridotta in schiavitù per sei anni. Stuprata, sottoposta all’infibulazione e a mille violenze da parte del suo "padrone", costretta a frequentare la scuola coranica e a convertirsi all’Islam, è stata liberata dall’organizzazione umanitaria svizzera "Christian Solidarity International": "Io -ha detto nel genn“Si calcola - scrive nella prefazione al libro Ernesto Galli della Loggia - che siano circa 160 mila le persone che ogni anno trovano la morte per la loro fede. Inutile aggiungere che molti di più sono i perseguitati, coloro che subiscono restrizioni della loro libertà religiosa: che non possono aprire una chiesa, assistere a una funzione religiosa pubblica, stampare i testi della propria fede. Insomma - osserva ancora il professore - il Novecento appare davvero il "secolo del martirio". Un martirio di cui proprio la nostra cultura ha scarsa memoria e consapevolezza. http://web.tiscali.it/martirio 2000 - credo in Gesù. Sono veramente felice perché oggi mi avete liberato. Non mi aspettavo una cosa simile.
NATO attacca RUSSIA

ERDOGAN TAKFIR SALMAN ] come, non siete stati voi ad uccidere i cristiani in Sudan? sono forse io la sharia? OCI è la vostra: internazionale del terrorismo: i fratelli musulmani salafiti Ed Egitto, mancava, per un poco, ed ora è entrato anche lui: nella mafia complotto maomettani assassini: genocidio akbar!
NATO attacca RUSSIA

E NON DOBBIAMO DIMENTICARE CHE ANCHE IN SUDAN LA INTERNAZIONALE ISLAMICA DI ERDOGAN TAKFIR E sharia SALMAN: HANNO FATTO quasi, altri 2MILIONI DI MARTIRI CRISTIANI!
NATO attacca RUSSIA

NO FLY ZONE, PER TUTTI GLI AEREI DA E PER LA TURCHIA! LA SICUREZZA I BASTARDI SE LA DEVONO VEDERE NEI LORO CONFINI! La Turchia mette le mani avanti sulla tregua in Siria, 25.02.2016(Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha detto che il cessate il fuoco in Siria non sarà imprescindibile se sarà minacciata la sicurezza della Turchia, segnala l'agenzia “Reuters”. Il premier turco ha osservato che, se necessario, Ankara intraprenderà "misure appropriate" nei confronti delle milizie curde e dei terroristi del Daesh.
"Ankara è l'unico luogo in cui vengono prese le decisioni in materia di sicurezza della Turchia," — ha sottolineato.
L'accordo sul cessate il fuoco in Siria dovrebbe entrare in vigore alla mezzanotte del 27 febbraio. Correlati:
Erdogan appoggia a denti stretti la tregua in Siria
Lavrov: da USA e suoi alleati appelli per la guerra piuttosto che per la pace in Siria
Accordo tra USA e Russia sul cessate il fuoco in Siria
Militari di USA e Russia determineranno le zone dove non si combatterà in Siria: http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2164447/Curdi-Daesh-Davutoglu-Ankara.html#ixzz41BWTg4av
NATO attacca RUSSIA

SE nasci italiano PECORA SPA BANCHE CENTRALI e finisci che so: in india, Egitto, o in qualsiasi ALTRA parte del mondo? LO PRENDI NEL CULO SENZA PRESERVATIVO! IL PD CI HA DISONORATO!
NATO attacca RUSSIA

L'Italia MASSONICA, colonia degli USA SATANICA SPA REGNO BANCHE CENTRALI TRADIMENTO: SIGNORAGGIO BANCARIO, non farà nulla sulle intercettazioni. Chissà perché alla notizia delle intercettazioni che gli americani facevano sulle telefonate del nostro Presidente del Consiglio mi sono venute alla mente queste due citazioni! .. Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/#ixzz41BVKIRyI
NATO attacca RUSSIA

SIRIA UNICA ED INDIVISIBILE: FINO ALLA DISTRUZIONE DEL GENERE UMANO! MOSCA, 25 FEB - "Non c'è e non ci sarà mai" un 'Piano B' sulla Siria: lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov commentando la possibilità ventilata da John Kerry. Il segretario di Stato Usa, parlando martedì davanti alla commissione Esteri del Senato americano, ha evocato l'ipotesi di una divisione della Siria nel caso di fallimento della tregua, prevista a partire da sabato, o se non ci sarà un effettivo passaggio di poteri a un governo di transizione nel Paese entro i prossimi mesi.
NATO attacca RUSSIA

è indispensabile, distruggere il nucleare iraniano, e far precipitare IRAN dentro le peggiori sanzioni della Storia del genere umano! QUESTI MAOMETTANI LEGA ARABA DEVONO ESSERE CAUSTICATI: TEHERAN, 25 FEB - Grazie a recenti donazioni di alcuni organi di informazione conservatori iraniani, è arrivata a quasi quattro milioni di dollari (circa 3,6 milioni di euro) la ricompensa per chi ucciderà lo scrittore britannico Salman Rusdhie, colpito da una fatwa di Khomeini nel 1989 per il suo libro 'I versi satanici'. Il giornale Kayhan, vicino ai Pasdaran, riferisce la decisione presa nelle scorse settimane di raccogliere altri 600 mila dollari da aggiungere agli oltre 3,3 milioni già versati negli anni passati da varie fondazioni fondamentaliste. La nuova raccolta per la taglia contro Rushdie è stata fatta durante la fiera dei 'Media digitali della Repubblica islamica', avvenuta a inizio mese a Teheran.
NATO attacca RUSSIA

in onore di santa GEZABELE second UK, e del suo 666 scomuniche Chiesa Cattolica, contro, SpA Banca Centrale: il demonio di rothschild bildenberg, la lobby massoneria pornocratica: della sinagoga di satana! LONDRA, 25 FEB - Lo staff della Bbc sapeva delle tante accuse di abusi sessuali rivolte a Jimmy Savile ma nessuno si impegnò per denunciare il defunto dj. E' quanto si legge nel rapporto principale sullo scandalo pedofilia che ha colpito l'emittente pubblica britannica in cui sono state identificate 72 vittime del noto personaggio tv, fra cui otto che sono state stuprate. I vertici della Bbc, il direttore generale Tony Hall e la presidente Rona Fairhead, hanno fatto 'mea culpa' presentando il documento a Londra e affermando che l'emittente ha "abbandonato" quanti hanno subito violenze e abusi nei decenni scorsi. Savile e Stuart Hall, altro conduttore televisivo della Bbc che però è finito in carcere per pedofilia, sono stati definiti come "predatori sessuali seriali" nel rapporto.
NATO attacca RUSSIA

in ISLAM sharia, i martiri sono quasi sempre: assassini di persone innocenti per due motivi: 1. il loro dio Allah è una vagina di nove anni di argento idolo pietra Mecca Caaba: il demonio, inoltre, 2. il loro è un falso profeta criminale, pedofilo poligamo, cinico misogeno, in CONCLUSIONE: se, maomettani LORO avessero un vero Dio, LORO saprebbero vincere il male attraverso il bene! ed invece sono dei froci spirituali: pieni di cattiveria!
NATO attacca RUSSIA

#ISRAELE ] e cos'altro potrebbe fare un PADRE come me, per salvare figli ostinati dalla distruzione dell'INFERNO? seminerò tribolazioni multiple penose persistenti, e terribili, su tutti loro certamente! LI CASTIGHERò PER STRAPPARE DAL FUOCO DELLA DISTRUZIONE LA LORO VITA!
Rothschild spa FED ] che significa? come che fine io farò fare ai tuoi sacerdoti di Satana della CIA? farò fare a tutti loro: la esperienza della teologia percorrendo tutta la Via Crucis, e quando saranno giunti con me: sul Calvario? io li inchioderò tutti alla CROCE SANTA: così, staranno appesi finché, anche la loro anima si sarà santificata!
Rothschild spa FED, caro, figlio parassita, è arrivato il momento anche per te, di trovarti un lavoro onorevole! Ecco perché, io ho deciso di mandarti a fertilizzare il deserto saudita ed egiziano!
#ISRAELE ] HO GIURATO A DIO JHWH DI NON RESPINGERE NESSUNO E DI NON VENDICARMI CONTRO QUALCUNO!
#ISRAELE ] in realtà, se vogliono vincere, devono salire tutti sul carro del vincitore! ED IO HO VINTO LA VITA DI TUTTI, GLI ESSERI VIVENTI SU QUESTO PIANETA, ED IO NON HO PROGETTATO DI UMILIARE NESSUNO!


Obama firma legge su privacy per Stati “amici” PERCHé TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO SONO COSì IMPOTENTI DI FRONTE ALLA TECNOLOGIA DI SATANISTI CIA USA? 25.02.2016. GLI USA SONO LA PIù GRANDE MINACCIA PER GLI UOMINI LIBERI DI TUTTO IL PIANETA! La Casa Bianca corre ai ripari dopo le rivelazioni apparse sulla stampa europea in questi giorni sull'ascolto segreto di conversazioni dei leader europei da parte dell'intelligENce Usa: http://it.sputniknews.com/politica/20160225/2163773/obama-legge-privacy-stati-amici.html#ixzz41B4nGYe9
NATO attacca RUSSIA

Terroristi del Daesh acquistano componenti per le bombe in Turchia e Iraq. ERDOGAN NON TROVERà MAI QUELLO CHE LUI NON VUOL TROVARE! 25.02.2016 L'organizzazione britannica “Conflict Armament Research” ha rilevato che i combattenti del Daesh acquistano la maggior parte dei componenti per la fabbricazione di bombe in Turchia e in Iraq, segnala “RIA Novosti”. I ricercatori hanno spiegato che la Turchia e l'Iraq hanno ben sviluppati i settori agricolo e minerario, nei quali si utilizzano sostanze chimiche, nonché si trovano nelle immediate vicinanze delle posizioni dei terroristi, rendendo così questi Paesi ideali per le forniture. Inoltre è stato scoperto che i terroristi comprano componenti bellici in più di 20 Paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Brasile e Giappone. Tuttavia la catena logistica non si snoda direttamente, pertanto le compagnie stesse non sono molto spesso al corrente di dove vadano a finire realmente le loro merci. La componente più frequentemente utilizzata e acquistata tra le imprese di Turchia e Iraq è il nitrato di ammonio. Per attivare le bombe spesso i terroristi utilizzano il cellulare "Nokia 105": http://it.sputniknews.com/mondo/20160225/2164170/Terrorismo-Siria.html#ixzz41B46NazL
NATO attacca RUSSIA

REALLY? SE, VOI NON VI FATE RESPONSABILI DEL TERRORISMO ISLAMICO SHARIA DI TUTTA LA LEGA ARABA: GLI ASSASSINI NAZISTI? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI PAROLA! ANCHE PERCHé QUANDO CADRANNO I VOSTRI FIGLI, VITTIME DEL TERRORISMO ISLAMICO? ED è SOLO QuESTIONE DI TEMPO, PER COMPIERSI QUESTO EVENTO? POI, NE RIPARLEREMO! TEL AVIV, 25 FEB - Le rappresentanze Ue a Gerusalemme e Ramallah hanno espresso "profondo sconcerto" per il numero di demolizioni e confische "senza precedenti" nelle passate settimane di strutture palestinesi nell'Area C della Cisgiordania, quella sotto controllo amministrativo e militare israeliano. Comprese - recita un comunicato - quelle umanitarie dei paesi donatori europei "consegnate nel rispetto del diritto internazionale umanitario". Tra queste, hanno segnalato "lo smantellamento e la confisca" della scuola ad Abu Nwar del 21 febbraio scorso finanziata dalla Francia e che è l'unica per la comunità beduina della zona "minacciata nella sua esistenza". La Ue - segnalando che dall'inizio dell'anno, più di 480 persone "sono state spostate a seguito delle demolizioni" - ha quindi richiamato Israele "al rispetto dei suoi obblighi "sulle condizioni di vita della popolazione palestinese dell'Area C così come la sua ferma opposizione alla politica degli insediamenti israeliani e alle azioni prese in questo contesto".
NATO attacca RUSSIA

SAN FRANCISCO, 25 FEB - Le richieste delle autorità americano in tema di sicurezza degli iPhone equivalgono a un "cancro": QUALE è IL TUO GRADO MASSONICO? TI HO CHIESTO SOLTANTO DI DECRIPTARE CASO PER CASO, NON DI PASSARE IL SOFTWARE PER FARLO! parola dell'amministratore delegato della Apple, Tim Cook, che in una intervista alla ABC News ha ribadito il suo 'no' all'ordine di un giudice federale di sbloccare il cellulare del killer di San Bernardino, la strage del due dicembre scorso in cui morirono 14 persone.
NATO attacca RUSSIA

dopo il massacro di Elia? Gezabele ed i sacerdoti di satana, ritornano, si, loro gli scarafaggi farisei massoni salafiti, si sono nascosti nel cimitero, e poi, escono di nuovo: l'erba cattiva di lucifero Allah Gufo Baal! Così sarà anche per Unius REI, dopo 50 anni dopo il mio ministero politico universale ( tra 100 anni ) riprenderanno nuovamente il controllo del pianeta!
NATO attacca RUSSIA

CINA RUSSIA INDIA ] se non partecipate con la CIA a questo massacro di ISLAMICI? voi ne sarete le vittime! PER SOSTENERE IL FMI SPA USUROCRATICO, BANCHE CENTRALI ROTHSCHILD GEZABELE UK, UN MASSACRO DI: almeno: 2 MILIARDI DI PERSONE, ALMENO? è INDISPENSABILE!
NATO attacca RUSSIA

Per il Corriere della Sera, sulla morte del ricercatore italiano al Cairo: "L'indagine egiziana su Giulio Regeni un'offesa alla verità". dobbiamo sterminare la LEGA ARABA: CHE è UN POTERE CENTRALIZZATO SAUDITA, se vogliamo far sopravvivere le generazioni dei nostri figli! è INEVITABILE: ISLAMICI DEVONO ESSERE STERMINATI!

petizione del Ministro PINOTTI al boia islamico sharia ERDOGAN: teologia della sostituzione: genocidio a tutti: MEGLIO LUI CHE IL LUCIFERO DELLA NATO! ] 25 febbraio 2016 [ Circa 200 civili, tra cui almeno 12 bambini, sono intrappolati da giorni negli scantinati di alcuni edifici di Sur, il centro storico della 'capitale' curda Diyarbakir nel sud-est della Turchia, sotto coprifuoco totale da quasi 3 mesi nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. A denunciarlo è il partito filo-curdo Hdp. Secondo la deputata Sibel Yigitalp, in contatto con alcuni dei civili bloccati, le loro condizioni sarebbero allarmanti e il rischio di essere colpiti durante gli scontri sempre più alto. Tra i bambini intrappolati ci sarebbe anche una neonata di soli 4 mesi. L'Hdp ha lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro dei civili al di fuori della zona di conflitto". Ieri Ankara aveva sostenuto che ci sarebbe stata una finestra durante le operazioni militari per permettere ai civili che ne fanno richiesta di abbandonare la città in sicurezza.

Can Dundar ed Erdem Gul, AVEVANO DETTO CHE ERDOGAN DAVA LE ARMI A TUTTI I TERRORISTI (dopo averli organizzati e fatti entrare ) ANCHE AD ISIS, E CHE COMPRAVA IL PETROLIO DA DAESH, ECCO PERCHé, ALLA NATO SI ERANO ARRABBIATI CONTRO I GIORNALISTI! ma, il LUCIFERO DI ALLAH? è più BUONO DEL LUCIFERO del GUFO MARDUK DI SPA BANCHE CENTRALI CIA E NATO! ] io credo che, se non vogliamo morire: NOI DOVREMMO SCEGLIERE UNO DEI DUE LUCIFERO VINCENTI! ... COME Israele che fine farà? E che importa a noi? Qui si tratta di salvare la pelle! [ ISTANBUL, 26 FEB - Il tribunale di Istanbul ha deciso stasera la scarcerazione di Can Dundar ed Erdem Gul, direttore e caporedattore del quotidiano di opposizione laica Cumhuriyet, dopo che la Corte costituzionale turca aveva giudicato una "violazione dei diritti" la loro detenzione in attesa di giudizio, iniziata il 26 novembre scorso. I due giornalisti avevano fatto un'inchiesta sul traffico di armi verso la Siria. Turchia, reporter saranno scarcerati, Dundar e Gul liberi dopo 3 mesi, fecero scoop su armi in Siria, 26 febbraio 2016

LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI, come ella fa l'alleato islamico SHARIA nazista saudita iraniano e turco? SENZA RENDERSI RESPONSABILE E COMPLICE di ECCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI DEL MONDO? COSA, LUCIFERO NWO è il suo SPA FED Gufo questo è IL SUO DIO?
i SAUD hanno detto che, loro hanno comprato le bombe atomiche per proteggere i musulmani nel mondo! CIOè, LUI VOLEVA DIRE: "IL DIRITTO DEI MUSULMANI DI FARE IL GENOCIDIO sharia NAZISTA, contro TUTTI I POPOLI DEL MONDO" quindi, voi i luciferini del NWO SPA FED, voi avete deciso anche, di fare: una quarta guerra mondiale contro ISLAM, dopo questa terza guerra mondiale nucleare contro RUSSIA e CINA?
signora Ministro della Difesa PINOTTI, voi avete messo quel piccolo buco di culo GENDER di ISRAELE, in mezzo a tanti cazzoni islamici sharia nazisti nucleari, e noi pensiamo che, anche, lei non sarebbe felice, di trovarsi in mezzo ad una specie di aracia meccanica, per soddisfare le bramosie erotiche di una cinquantina di maschioni: tutti teste di cazzo come ERDOGAN e SALMAN, che non ti dovrebbe ingannare la loro età: tu li dovevi vedere da giovani come loro erano promettenti sharia stalloni!
LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: NWO, SE, la memoria non mi inganna, tutti i problemi della RUSSIA sono iniziati quando ha optato per il diritto naturale della FAMIGLIA, perché, voi GENDER pervertiti a Sodoma? voi non siete stati felici!
LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: ED IO DUBITO CHE, QUALCUNO POSSA CALUNNIARE E DIRE CHE: UNIUS REI POSSA ESSERE UN CATTIVO RAGAZZO, NO! PERCHé TUTTI I SACERDOTI DI SATANA della CIA NSA, CHE QUì IN YOUTUBE IO NON HO UCCISO ANCORA? LORO LO POSSONO RACCONTARE!

nessuno dovrebbe lasciarsi ingannare dal fatto che, io voglio prendermela con una Pinotti, O CON UN Obama, qualsiasi! NO! IO DEVO RAGGIUNGERE SOLTANTO LE CORNA SPA FED, SPA FMI, DI LUCIFERO che sono sulla TESTA DEL FARISEO ROTHSCILD, E POI, TUTTI I PROBLEMI DEL PIANETA? TROVERANNO RAPIDAMENTE UNA LORO SOLUZIONE!

IL FATTO CHE PARLO MALE DEI POLITICI? QUESTO NON VUOL DIRE CHE IO VOGLIO INDEBOLIRE LE ISTITUZIONI, o che io voglio istigare qualcuno a far loro del male: no! è scritto: "ogni autorità viene da Dio"! ] [ come perché, io non VOGLIO fare del male ad OBAMA ed ai politici del mondo? lui è loro: sono le isTituzioni del nostro popolo: DI OGNI POPOLO, ed io non posso fare del male al popolo, poi, io farei un favore, agli usurai Piramide del GUFO, il governo occulto della notte: i farisei vampiri delle BAnche CENTRALI SpA, mondialialisti luciferini, e del sistema massonico poteri occulti ed esoterici traditori Bildenberg! IL FATTO CHE PARLO MALE DEI POLITICI? QUESTO NON VUOL DIRE CHE IO VOGLIO INDEBOLIRE LE ISTITUZIONI!

fottiti LUCIFERO Allah, islamico dogmatico assassino inquisitore sharia: il nazismo sotto egida: ONU OCI AMNESTY CIA NATO spa FED SpA FMI, NWO
=====================
e che se ne fottono loro: gli islamici sharia nazisti assasini? tanto pagano: il conto dei danni, i sauditi salafiti wahhabiti, sono loro: 1. i padroni della LEGA ARABA adesso: 2. il governo occulto islamico mondiale: 3. la galassia jihadista terrorismo mondiale! ] [  Turismo egiziano dal novembre 2015 ha perso circa 2,3 miliardi di dollari: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2182716/turismo-egitto-perdite.html#ixzz41YIALgUh

lo conosco bene io, sharia SALMAN Saud, è come suo Fratello SAUD AZIZ al-Satana all'inferno, entrambi dicono: "è bravo Unius REI" e intanto, continuano a fare gli assassini ISLAMICI SHARIA, per tutto il mondo! ] [ Daesh, strage di sciiti a Baghdad: oltre 70 morti. 29.02.2016 Duplice attentato del sedicente Stato islamico nella capitale irachena: più di 70 vittime e cento feriti gravi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2183760/daesh-baghdad-strage-sciiti-70-morti.html#ixzz41YJJ8KWV

LO DICE IL PROVERBIO: "se non sono cose tuche"? poi, certamente "sono cose bulgare"! ] CHE POI, è TUTTA UNA STORIA OSCENA TRA I SATANA DELLA CIA NELLA NATO! [ In Bulgaria si vende carburante del Daesh. 01.03.2016, Le informazioni relative al contrabbando di carburante realizzato dal Daesh sul territorio della Bulgaria, Sofia le ha ricevute dai servizi speciali russi e americani, che hanno avuto la prova dalle foto satellitari. Lo hanno reso noto i media locali. Carburante prodotto dal Daesh prende il mare per la Bulgaria e viene venduto nei distributori locali, scrive il quotidiano locale Trud, citando una fonte del servizio daganale. Le informazioni relative al contrabbando, la Bulgaria che hanno messo a disposizione di Sofia le relative foto satellitari. Grazie a questi fotogrammi, le autorità del paese sono riusciti a scoprire lo schema della fornitura illegale di diesel e benzina nei porti delle città bulgare di Varna e Burgas — evidenzia la pubblicazione. In base alla documentazione, il carburante rappresenta una parte delle forniture in UE e, secondo il Trud, arriva dal deposito situato in Grecia. Il quotidiano nota che secondo i dati del sistema elettronico del controllo del traffico marittimo, le navi cisterna con il carburante si sono fermate in sette porti turchi nel Mar Nero e nel Mediterraneo prima di fare scalo nei porti di Grecia e Bulgaria. La pubblicazione rileva che proprio durante queste fermate è stato caricato il combustibile dal Daesh: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2190441/carburante-daesh-bulgaria.html#ixzz41fE1xWik

IL CARNEFICE NAZISTA sindaco Kiev Vitalij Klyčko si scusa per le sue origini ucraine: anche PERCHé PER LUI è MEGLIO FARE L'AGUZZINO CHE IL PUGILE! [ 01.03.2016, sindaco di Kiev Vitalij Klyčko al canale televisivo Al Jazeera. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina". [ Questo è avvenuto al tempo della controversia sulle violazioni dei diritti umani nel Donbass da parte delle forze armate ucraine. Il conduttore ha citato le tesi del rapporto di Human Rights Watch e Amnesty International, in cui si dice, in particolare, che le forze armate ucraine e le formazioni armate belligeranti dalla parte di Kiev violano i diritti umani, compiono crimini contro i civili, rapiscono e torturano le persone. Il conduttore ha posto a Klyčko la domanda sulla presenza nella zona del confltto di battaglioni di volontari di tendenza nazista, come Azov. Rispondendo, il sindaco ha dichiarato che tali affermazioni sono "menzogne" e "propaganda". Quando il conduttore ha detto che questo è un fatto documentato, dei guerriglieri che usano le svastiche ne ha parlato pure la stampa americana, ma Klyčko ha evidenziato che lui svastiche non ne ha viste. "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ha ripetuto diverse volte Klyčko, rispondendo al conduttore a proposito della posizione delle autorità di Kiev e delle forze armate. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina".
Correlati:
ONU: Kiev pronta ad ammettere violazioni dei diritti umani
Russia, il rapporto sui diritti umani in Ucraina “non è obiettivo”
Kiev recede ufficialmente da diverse norme sui diritti umani nel Donbass: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2189495/sindaco-kiev-scuse.html#ixzz41fF0Z4IP

ah è lui "Joseph F. Dunford, Jr."  il segretario alla Difesa statunitense, quello che invece di ubbidire ad OBAMA e KERRY sulla Siria ubbidisce a AIPAC NEOCON E BUSH NWO: il governo occulto parallelo mondiale banche spa centrali!

VANGELO SECONDO LUCA http:
http://web.tiscali.it/martiri
Luca1

cap 1]
1]Poiché molti han posto mano a stendere un racconto degli avvenimenti successi tra di noi,

2]come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni fin da principio e divennero ministri della parola,

3]così ho deciso anch'io di fare ricerche accurate su ogni circostanza fin dagli inizi e di scriverne per te un resoconto ordinato,
illustre Teòfilo,

4]perché ti possa rendere conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.

5]Al tempo di Erode,
re della Giudea,
c'era un sacerdote chiamato Zaccaria,
della classe di Abìa,
e aveva in moglie una discendente di Aronne chiamata Elisabetta.

6]Erano giusti davanti a Dio,
osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore.

7]Ma non avevano figli,
perché Elisabetta era sterile e tutti e due erano avanti negli anni.

8]Mentre Zaccaria officiava davanti al Signore nel turno della sua classe,

9]secondo l'usanza del servizio sacerdotale,
gli toccò in sorte di entrare nel tempio per fare l'offerta dell'incenso.

10]Tutta l'assemblea del popolo pregava fuori nell'ora dell'incenso.

11]Allora gli apparve un angelo del Signore,
ritto alla destra dell'altare dell'incenso.

12]Quando lo vide,
Zaccaria si turbò e fu preso da timore.

13]Ma l'angelo gli disse:
«Non temere,
Zaccaria,
la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio,
che chiamerai Giovanni.

14]Avrai gioia ed esultanza e molti si rallegreranno della sua nascita,

15]poiché egli sarà grande davanti al Signore;
non berrà vino né bevande inebrianti,
sarà pieno di Spirito Santo fin dal seno di sua madre
16]e ricondurrà molti figli d'Israele al Signore loro Dio.

17]Gli camminerà innanzi con lo spirito e la forza di Elia,
per ricondurre i cuori dei padri verso i figli e i ribelli alla saggezza dei giusti e preparare al Signore un popolo ben disposto».

18]Zaccaria disse all'angelo:
«Come posso conoscere questo? Io sono vecchio e mia moglie è avanzata negli anni».

19]L'angelo gli rispose:
«Io sono Gabriele che sto al cospetto di Dio e sono stato mandato a portarti questo lieto annunzio.

20]Ed ecco,
sarai muto e non potrai parlare fino al giorno in cui queste cose avverranno,
perché non hai creduto alle mie parole,
le quali si adempiranno a loro tempo».

21]Intanto il popolo stava in attesa di Zaccaria,
e si meravigliava per il suo indugiare nel tempio.

22]Quando poi uscì e non poteva parlare loro,
capirono che nel tempio aveva avuto una visione.
Faceva loro dei cenni e restava muto.

23]Compiuti i giorni del suo servizio,
tornò a casa.

24]Dopo quei giorni Elisabetta,
sua moglie,
concepì e si tenne nascosta per cinque mesi e diceva:

25]«Ecco che cosa ha fatto per me il Signore,
nei giorni in cui si è degnato di togliere la mia vergogna tra gli uomini».

26]Nel sesto mese,
l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea,
chiamata Nazaret,

27]a una vergine,
promessa sposa di un uomo della casa di Davide,
chiamato Giuseppe.
La vergine si chiamava Maria.

28]Entrando da lei,
disse:
«Ti saluto,
o piena di grazia,
il Signore è con te».

29]A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto.

30]L'angelo le disse:
«Non temere,
Maria,
perché hai trovato grazia presso Dio.

31]Ecco concepirai un figlio,
lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù.

32]Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo;
il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre
33]e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».

34]Allora Maria disse all'angelo:
«Come è possibile? Non conosco uomo».

35]Le rispose l'angelo:
«Lo Spirito Santo scenderà su di te,
su te stenderà la sua ombra la potenza dell'Altissimo.
Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio.

36]Vedi:
anche Elisabetta,
tua parente,
nella sua vecchiaia,
ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei,
che tutti dicevano sterile:

37]nulla è impossibile a Dio».

38]Allora Maria disse:
«Eccomi,
sono la serva del Signore,
avvenga di me quello che hai detto».
E l'angelo partì da lei.

39]In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda.

40]Entrata nella casa di Zaccaria,
salutò Elisabetta.

41]Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria,
il bambino le sussultò nel grembo.
Elisabetta fu piena di Spirito Santo
42]ed esclamò a gran voce:
«Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo!
43]A che debbo che la madre del mio Signore venga a me?
44]Ecco,
appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi,
il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo.

45]E beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore».

46]Allora Maria disse:
«L'anima mia magnifica il Signore
47]e il mio spirito esulta in Dio,
mio salvatore,

48]perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

49]Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente e Santo è il suo nome:

50]di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono.

51]Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

52]ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;

53]ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato a mani vuote i ricchi.

54]Ha soccorso Israele,
suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,

55]come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre».

56]Maria rimase con lei circa tre mesi,
poi tornò a casa sua.

57]Per Elisabetta intanto si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio.

58]I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva esaltato in lei la sua misericordia,
e si rallegravano con lei.

59]All'ottavo giorno vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo col nome di suo padre,
Zaccaria.
60]Ma sua madre intervenne:
«No,
si chiamerà Giovanni».

61]Le dissero:
«Non c'è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome».

62]Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse.

63]Egli chiese una tavoletta,
e scrisse:
«Giovanni è il suo nome».
Tutti furono meravigliati.

64]In quel medesimo istante gli si aprì la bocca e gli si sciolse la lingua,
e parlava benedicendo Dio.

65]Tutti i loro vicini furono presi da timore,
e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose.

66]Coloro che le udivano,
le serbavano in cuor loro:
«Che sarà mai questo bambino?» si dicevano.
Davvero la mano del Signore stava con lui.

67]Zaccaria,
suo padre,
fu pieno di Spirito Santo,
e profetò dicendo:

68]«Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,

69]e ha suscitato per noi una salvezza potente nella casa di Davide,
suo servo,

70]come aveva promesso per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:

71]salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.

72]Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri e si è ricordato della sua santa alleanza,

73]del giuramento fatto ad Abramo,
nostro padre,

74]di concederci,
liberati dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore,

75]in santità e giustizia al suo cospetto,
per tutti i nostri giorni.

76]E tu,
bambino,
sarai chiamato profeta dell'Altissimo perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,

77]per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza nella remissione dei suoi peccati,

78]grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge
79]per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre e nell'ombra della morte e dirigere i nostri passi sulla via della pace».

80]Il fanciullo cresceva e si fortificava nello spirito.
Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele.

Luca
2

cap 2]
1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra.

2]Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della Siria Quirinio.

3]Andavano tutti a farsi registrare,
ciascuno nella sua città.

4]Anche Giuseppe,
che era della casa e della famiglia di Davide,
dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide,
chiamata Betlemme,

5]per farsi registrare insieme con Maria sua sposa,
che era incinta.

6]Ora,
mentre si trovavano in quel luogo,
si compirono per lei i giorni del parto.

7]Diede alla luce il suo figlio primogenito,
lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia,
perché non c'era posto per loro nell'albergo.

8]C'erano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge.

9]Un angelo del Signore si presentò davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce.
Essi furono presi da grande spavento,

10]ma l'angelo disse loro:
«Non temete,
ecco vi annunzio una grande gioia,
che sarà di tutto il popolo:

11]oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore,
che è il Cristo Signore.

12]Questo per voi il segno:
troverete un bambino avvolto in fasce,
che giace in una mangiatoia».

13]E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste che lodava Dio e diceva:

14]«Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama».

15]Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo,
i pastori dicevano fra loro:
«Andiamo fino a Betlemme,
vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere».

16]Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino,
che giaceva nella mangiatoia.

17]E dopo averlo visto,
riferirono cio che del bambino era stato detto loro.

18]Tutti quelli che udirono,
si stupirono delle cose che i pastori dicevano.

19]Maria,
da parte sua,
serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

20]I pastori poi se ne tornarono,
glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto,
com'era stato detto loro.

21]Quando furon passati gli otto giorni prescritti per la circoncisione,
gli fu messo nome Gesù,
come era stato chiamato dall'angelo prima di essere concepito nel grembo della madre.

22]Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mose,
portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore,

23]come è scritto nella Legge del Signore:
ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore;

24]e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o di giovani colombi,
come prescrive la Legge del Signore.

25]Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Simeone,
uomo giusto e timorato di Dio,
che aspettava il conforto d'Israele;

26]lo Spirito Santo che era sopra di lui,
gli aveva preannunziato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Messia del Signore.

27]Mosso dunque dallo Spirito,
si recò al tempio; e mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per adempiere la Legge,

28]lo prese tra le braccia e benedisse Dio:

29]«Ora lascia,
o Signore,
che il tuo servo vada in pace secondo la tua parola;
30]perché i miei occhi han visto la tua salvezza,

31]preparata da te davanti a tutti i popoli,

32]luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele».

33]Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui.

34]Simeone li benedisse e parlò a Maria,
sua madre:
«Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele,
segno di contraddizione
35]perché siano svelati i pensieri di molti cuori.
E anche a te una spada trafiggerà l'anima».

36]C'era anche una profetessa,
Anna,
figlia di Fanuele,
della tribù di Aser.
Era molto avanzata in età,
aveva vissuto col marito sette anni dal tempo in cui era ragazza,

37]era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni.
Non si allontanava mai dal tempio,
servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere.

38]Sopraggiunta in quel momento,
si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.

39]Quando ebbero tutto compiuto secondo la legge del Signore,
fecero ritorno in Galilea,
alla loro città di Nazaret.

40]Il bambino cresceva e si fortificava,
pieno di sapienza,
e la grazia di Dio era sopra di lui.

41]I suoi genitori si recavano tutti gli anni a Gerusalemme per la festa di Pasqua.

42]Quando egli ebbe dodici anni,
vi salirono di nuovo secondo l'usanza;
43]ma trascorsi i giorni della festa,
mentre riprendevano la via del ritorno,
il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme,
senza che i genitori se ne accorgessero.

44]Credendolo nella carovana,
fecero una giornata di viaggio,
e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti;
45]non avendolo trovato,
tornarono in cerca di lui a Gerusalemme.

46]Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio,
seduto in mezzo ai dottori,
mentre li ascoltava e li interrogava.

47]E tutti quelli che l'udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte.
48]Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse:
«Figlio,
perché ci hai fatto così? Ecco,
tuo padre e io,
angosciati,
ti cercavamo».

49]Ed egli rispose:
«Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?».

50]Ma essi non compresero le sue parole.

51]Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso.
Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore.

52]E Gesù cresceva in sapienza,
età e grazia davanti a Dio e agli uomini.

Luca
3

cap 3]
1]Nell'anno decimoquinto dell'impero di Tiberio Cesare,
mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea,
Erode tetrarca della Galilea,
e Filippo,
suo fratello,
tetrarca dell'Iturea e della Traconìtide,
e Lisània tetrarca dell'Abilene,

2]sotto i sommi sacerdoti Anna e Caifa,
la parola di Dio scese su Giovanni,
figlio di Zaccaria,
nel deserto.

3]Ed egli percorse tutta la regione del Giordano,
predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati,

4]com'è scritto nel libro degli oracoli del profeta Isaia:
Voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri!
5]Ogni burrone sia riempito,
ogni monte e ogni colle sia abbassato; i passi tortuosi siano diritti; i luoghi impervi spianati.

6]Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!
7]Diceva dunque alle folle che andavano a farsi battezzare da lui:
«Razza di vipere,
chi vi ha insegnato a sfuggire all'ira imminente?
8]Fate dunque opere degne della conversione e non cominciate a dire in voi stessi:
Abbiamo Abramo per padre! Perché io vi dico che Dio può far nascere figli ad Abramo anche da queste pietre.

9]Anzi,
la scure è gia posta alla radice degli alberi; ogni albero che non porta buon frutto,
sarà tagliato e buttato nel fuoco».

10]Le folle lo interrogavano:
«Che cosa dobbiamo fare?».

11]Rispondeva:
«Chi ha due tuniche,
ne dia una a chi non ne ha; e chi ha da mangiare,
faccia altrettanto».

12]Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare,
e gli chiesero:
«Maestro,
che dobbiamo fare?».

13]Ed egli disse loro:
«Non esigete nulla di più di quanto vi è stato fissato».

14]Lo interrogavano anche alcuni soldati:
«E noi che dobbiamo fare?».
Rispose:
«Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno,
contentatevi delle vostre paghe».

15]Poiché il popolo era in attesa e tutti si domandavano in cuor loro,
riguardo a Giovanni,
se non fosse lui il Cristo,

16]Giovanni rispose a tutti dicendo:
«Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me,
al quale io non son degno di sciogliere neppure il legaccio dei sandali:
costui vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco.

17]Egli ha in mano il ventilabro per ripulire la sua aia e per raccogliere il frumento nel granaio; ma la pula,
la brucerà con fuoco inestinguibile».

18]Con molte altre esortazioni annunziava al popolo la buona novella.

19]Ma il tetrarca Erode,
biasimato da lui a causa di Erodìade,
moglie di suo fratello,
e per tutte le scelleratezze che aveva commesso,

20]aggiunse alle altre anche questa:
fece rinchiudere Giovanni in prigione.

21]Quando tutto il popolo fu battezzato e mentre Gesù,
ricevuto anche lui il battesimo,
stava in preghiera,
il cielo si aprì
22]e scese su di lui lo Spirito Santo in apparenza corporea,
come di colomba,
e vi fu una voce dal cielo:
«Tu sei il mio figlio prediletto,
in te mi sono compiaciuto».

23]Gesù quando incominciò il suo ministero aveva circa trent'anni ed era figlio,
come si credeva,
di Giuseppe,
figlio di Eli,

24]figlio di Mattàt,
figlio di Levi,
figlio di Melchi,
figlio di Innài,
figlio di Giuseppe,

25]figlio di Mattatìa,
figlio di Amos,
figlio di Naum,
figlio di Esli,
figlio di Naggài,

26]figlio di Maat,
figlio di Mattatìa,
figlio di Semein,
figlio di Iosek,
figlio di Ioda,

27]figlio di Ioanan,
figlio di Resa,
figlio di Zorobabele,
figlio di Salatiel,
figlio di Neri,

28]figlio di Melchi,
figlio di Addi,
figlio di Cosam,
figlio di Elmadàm,
figlio di Er,

29]figlio di Gesù,
figlio di Eliezer,
figlio di Iorim,
figlio di Mattàt,
figlio di Levi,

30]figlio di Simeone,
figlio di Giuda,
figlio di Giuseppe,
figlio di Ionam,
figlio di Eliacim,

31]figlio di Melea,
figlio di Menna,
figlio di Mattatà,
figlio di Natàm,
figlio di Davide,

32]figlio di Iesse,
figlio di Obed,
figlio di Booz,
figlio di Sala,
figlio di Naàsson,

33]figlio di Aminadàb,
figlio di Admin,
figlio di Arni,
figlio di Esrom,
figlio di Fares,
figlio i Giuda,

34]figlio di Giacobbe,
figlio di Isacco,
figlio di Abramo,
figlio di Tare,
figlio di Nacor,

35]figlio di Seruk,
figlio di Ragau,
figlio di Falek,
figlio di Eber,
figlio di Sala,

36]figlio di Cainam,
figlio di Arfàcsad,
figlio di Sem,
figlio di Noe,
figlio di Lamech,

37]figlio di Matusalemme,
figlio di Enoch,
figlio di Iaret,
figlio di Malleel,
figlio di Cainam,

38]figlio di Enos,
figlio di Set,
figlio di Adamo,
figlio di Dio.


cap 4]
Luca
4
1]Gesù,
pieno di Spirito Santo,
si allontanò dal Giordano e fu condotto dallo Spirito nel deserto
2]dove,
per quaranta giorni,
fu tentato dal diavolo.
Non mangiò nulla in quei giorni; ma quando furono terminati ebbe fame.

3]Allora il diavolo gli disse:
«Se tu sei Figlio di Dio,
dì a questa pietra che diventi pane».

4]Gesù gli rispose:
«Sta scritto:
Non di solo pane vivrà l'uomo».

5]Il diavolo lo condusse in alto e,
mostrandogli in un istante tutti i regni della terra,
gli disse:

6]«Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni,
perché è stata messa nelle mie mani e io la do a chi voglio.

7]Se ti prostri dinanzi a me tutto sarà tuo».

8]Gesù gli rispose:
«Sta scritto:
Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai,
lui solo adorerai».

9]Lo condusse a Gerusalemme,
lo pose sul pinnacolo del tempio e gli disse:
«Se tu sei Figlio di Dio,
buttati giù;
10]sta scritto infatti:
Ai suoi angeli darà ordine per te,
perché essi ti custodiscano;
11]e anche:
essi ti sosterranno con le mani,
perché il tuo piede non inciampi in una pietra».

12]Gesù gli rispose:
«E` stato detto:
Non tenterai il Signore Dio tuo».

13]Dopo aver esaurito ogni specie di tentazione,
il diavolo si allontanò da lui per ritornare al tempo fissato.

14]Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito Santo e la sua fama si diffuse in tutta la regione.

15]Insegnava nelle loro sinagoghe e tutti ne facevano grandi lodi.

16]Si recò a Nazaret,
dove era stato allevato; ed entrò,
secondo il suo solito,
di sabato nella sinagoga e si alzò a leggere.

17]Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo dove era scritto:

18]Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l'unzione,
e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio,
per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi,

19]e predicare un anno di grazia del Signore.

20]Poi arrotolò il volume,
lo consegnò all'inserviente e sedette.
Gli occhi di tutti nella sinagoga stavano fissi sopra di lui.

21]Allora cominciò a dire:
«Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi».

22]Tutti gli rendevano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano:
«Non è il figlio di Giuseppe?».

23]Ma egli rispose:
«Di certo voi mi citerete il proverbio:
Medico,
cura te stesso.
Quanto abbiamo udito che accadde a Cafarnao,
fàllo anche qui,
nella tua patria!».

24]Poi aggiunse:
«Nessun profeta è bene accetto in patria.

25]Vi dico anche:
c'erano molte vedove in Israele al tempo di Elia,
quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese;
26]ma a nessuna di esse fu mandato Elia,
se non a una vedova in Sarepta di Sidone.

27]C'erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo,
ma nessuno di loro fu risanato se non Naaman,
il Siro».

28]All'udire queste cose,
tutti nella sinagoga furono pieni di sdegno;
29]si levarono,
lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte sul quale la loro città era situata,
per gettarlo giù dal precipizio.

30]Ma egli,
passando in mezzo a loro,
se ne andò.

31]Poi discese a Cafarnao,
una città della Galilea,
e al sabato ammaestrava la gente.

32]Rimanevano colpiti dal suo insegnamento,
perché parlava con autorità.

33]Nella sinagoga c'era un uomo con un demonio immondo e cominciò a gridare forte:

34]«Basta! Che abbiamo a che fare con te,
Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? So bene chi sei:
il Santo di Dio!».

35]Gesù gli intimò:
«Taci,
esci da costui!».
Eil demonio,
gettatolo a terra in mezzo alla gente,
uscì da lui,
senza fargli alcun male.

36]Tutti furono presi da paura e si dicevano l'un l'altro:
«Che parola è mai questa,
che comanda con autorità e potenza agli spiriti immondi ed essi se ne vanno?».

37]E si diffondeva la fama di lui in tutta la regione.

38]Uscito dalla sinagoga entrò nella casa di Simone.
La suocera di Simone era in preda a una grande febbre e lo pregarono per lei.

39]Chinatosi su di lei,
intimò alla febbre,
e la febbre la lasciò.
Levatasi all'istante,
la donna cominciò a servirli.

40]Al calar del sole,
tutti quelli che avevano infermi colpiti da mali di ogni genere li condussero a lui.
Ed egli,
imponendo su ciascuno le mani,
li guariva.

41]Da molti uscivano demòni gridando:
«Tu sei il Figlio di Dio!».
Ma egli li minacciava e non li lasciava parlare,
perché sapevano che era il Cristo.

42]Sul far del giorno uscì e si recò in un luogo deserto.
Ma le folle lo cercavano,
lo raggiunsero e volevano trattenerlo perché non se ne andasse via da loro.

43]Egli però disse:
«Bisogna che io annunzi il regno di Dio anche alle altre città; per questo sono stato mandato».

44]E andava predicando nelle sinagoghe della Giudea.

Luca
5

cap 5]
1]Un giorno,
mentre,
levato in piedi,
stava presso il lago di Genesaret
2]e la folla gli faceva ressa intorno per ascoltare la parola di Dio,
vide due barche ormeggiate alla sponda.
I pescatori erano scesi e lavavano le reti.

3]Salì in una barca,
che era di Simone,
e lo pregò di scostarsi un poco da terra.
Sedutosi,
si mise ad ammaestrare le folle dalla barca.

4]Quando ebbe finito di parlare,
disse a Simone:
«Prendi il largo e calate le reti per la pesca».

5]Simone rispose:
«Maestro,
abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti».

6]E avendolo fatto,
presero una quantità enorme di pesci e le reti si rompevano.

7]Allora fecero cenno ai compagni dell'altra barca,
che venissero ad aiutarli.
Essi vennero e riempirono tutte e due le barche al punto che quasi affondavano.

8]Al veder questo,
Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù,
dicendo:
«Signore,
allontanati da me che sono un peccatore».

9]Grande stupore infatti aveva preso lui e tutti quelli che erano insieme con lui per la pesca che avevano fatto;
10]così pure Giacomo e Giovanni,
figli di Zebedeo,
che erano soci di Simone.
Gesù disse a Simone:
«Non temere; d'ora in poi sarai pescatore di uomini».

11]Tirate le barche a terra,
lasciarono tutto e lo seguirono.

12]Un giorno Gesù si trovava in una città e un uomo coperto di lebbra lo vide e gli si gettò ai piedi pregandolo:
«Signore,
se vuoi,
puoi sanarmi».

13]Gesù stese la mano e lo toccò dicendo:
«Lo voglio,
sii risanato!».
E subito la lebbra scomparve da lui.

14]Gli ingiunse di non dirlo a nessuno:
«Và,
mostrati al sacerdote e fà l'offerta per la tua purificazione,
come ha ordinato Mose,
perché serva di testimonianza per essi».

15]La sua fama si diffondeva ancor più; folle numerose venivano per ascoltarlo e farsi guarire dalle loro infermità.

16]Ma Gesù si ritirava in luoghi solitari a pregare.

17]Un giorno sedeva insegnando.
Sedevano là anche farisei e dottori della legge,
venuti da ogni villaggio della Galilea,
della Giudea e da Gerusalemme.
E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni.

18]Ed ecco alcuni uomini,
portando sopra un letto un paralitico,
cercavano di farlo passare e metterlo davanti a lui.

19]Non trovando da qual parte introdurlo a causa della folla,
salirono sul tetto e lo calarono attraverso le tegole con il lettuccio davanti a Gesù,
nel mezzo della stanza.

20]Veduta la loro fede,
disse:
«Uomo,
i tuoi peccati ti sono rimessi».

21]Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere dicendo:
«Chi è costui che pronuncia bestemmie? Chi può rimettere i peccati,
se non Dio soltanto?».

22]Ma Gesù,
conosciuti i loro ragionamenti,
rispose:
«Che cosa andate ragionando nei vostri cuori?
23]Che cosa è più facile,
dire:
Ti sono rimessi i tuoi peccati,
o dire:
A`lzati e cammina?
24]Ora,
perché sappiate che il Figlio dell'uomo ha il potere sulla terra di rimettere i peccati:
io ti dico - esclamò rivolto al paralitico - alzati,
prendi il tuo lettuccio e và a casa tua».

25]Subito egli si alzò davanti a loro,
prese il lettuccio su cui era disteso e si avviò verso casa glorificando Dio.

26]Tutti rimasero stupiti e levavano lode a Dio; pieni di timore dicevano:
«Oggi abbiamo visto cose prodigiose».

27]Dopo cio egli uscì e vide un pubblicano di nome Levi seduto al banco delle imposte,
e gli disse:
«Seguimi!».

28]Egli,
lasciando tutto,
si alzò e lo seguì.

29]Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa.
C'era una folla di pubblicani e d'altra gente seduta con loro a tavola.

30]I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli:
«Perché mangiate e bevete con i pubblicani e i peccatori?».

31]Gesù rispose:
«Non sono i sani che hanno bisogno del medico,
ma i malati;
32]io non sono venuto a chiamare i giusti,
ma i peccatori a convertirsi».

33]Allora gli dissero:
«I discepoli di Giovanni digiunano spesso e fanno orazioni; così pure i discepoli dei farisei; invece i tuoi mangiano e bevono!».

34]Gesù rispose:
«Potete far digiunare gli invitati a nozze,
mentre lo sposo è con loro?
35]Verranno però i giorni in cui lo sposo sarà strappato da loro; allora,
in quei giorni,
digiuneranno».

36]Diceva loro anche una parabola:
«Nessuno strappa un pezzo da un vestito nuovo per attaccarlo a un vestito vecchio; altrimenti egli strappa il nuovo,
e la toppa presa dal nuovo non si adatta al vecchio.

37]E nessuno mette vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spacca gli otri,
si versa fuori e gli otri vanno perduti.

38]Il vino nuovo bisogna metterlo in otri nuovi.

39]Nessuno poi che beve il vino vecchio desidera il nuovo,
perché dice:
Il vecchio è buono!».


cap 6]
Luca
6
1]Un giorno di sabato passava attraverso campi di grano e i suoi discepoli coglievano e mangiavano le spighe,
sfregandole con le mani.

2]Alcuni farisei dissero:
«Perché fate cio che non è permesso di sabato?».

3]Gesù rispose:
«Allora non avete mai letto cio che fece Davide,
quando ebbe fame lui e i suoi compagni?
4]Come entrò nella casa di Dio,
prese i pani dell'offerta,
ne mangiò e ne diede ai suoi compagni,
sebbene non fosse lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti?».

5]E diceva loro:
«Il Figlio dell'uomo è signore del sabato».

6]Un altro sabato egli entrò nella sinagoga e si mise a insegnare.
Ora c'era là un uomo,
che aveva la mano destra inaridita.

7]Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva di sabato,
allo scopo di trovare un capo di accusa contro di lui.

8]Ma Gesù era a conoscenza dei loro pensieri e disse all'uomo che aveva la mano inaridita:
«Alzati e mettiti nel mezzo!».
L'uomo,
alzatosi,
si mise nel punto indicato.

9]Poi Gesù disse loro:
«Domando a voi:
E` lecito in giorno di sabato fare del bene o fare del male,
salvare una vita o perderla?».

10]E volgendo tutt'intorno lo sguardo su di loro,
disse all'uomo:
«Stendi la mano!».
Egli lo fece e la mano guarì.

11]Ma essi furono pieni di rabbia e discutevano fra di loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù.

12]In quei giorni Gesù se ne andò sulla montagna a pregare e passò la notte in orazione.

13]Quando fu giorno,
chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici,
ai quali diede il nome di apostoli:

14]Simone,
che chiamò anche Pietro,
Andrea suo fratello,
Giacomo,
Giovanni,
Filippo,
Bartolomeo,

15]Matteo,
Tommaso,
Giacomo d'Alfeo,
Simone soprannominato Zelota,

16]Giuda di Giacomo e Giuda Iscariota,
che fu il traditore.

17]Disceso con loro,
si fermò in un luogo pianeggiante.
C'era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea,
da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidone,

18]che erano venuti per ascoltarlo ed esser guariti dalle loro malattie; anche quelli che erano tormentati da spiriti immondi,
venivano guariti.

19]Tutta la folla cercava di toccarlo,
perché da lui usciva una forza che sanava tutti.

20]Alzati gli occhi verso i suoi discepoli,
Gesù diceva:
«Beati voi poveri,
perché vostro è il regno di Dio.
21]Beati voi che ora avete fame,
perché sarete saziati.
Beati voi che ora piangete,
perché riderete.

22]Beati voi quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e v'insulteranno e respingeranno il vostro nome come scellerato,
a causa del Figlio dell'uomo.

23]Rallegratevi in quel giorno ed esultate,
perché,
ecco,
la vostra ricompensa è grande nei cieli.
Allo stesso modo infatti facevano i loro padri con i profeti.

24]Ma guai a voi,
ricchi,
perché avete gia la vostra consolazione.

25]Guai a voi che ora siete sazi,
perché avrete fame.
Guai a voi che ora ridete,
perché sarete afflitti e piangerete.

26]Guai quando tutti gli uomini diranno bene di voi.
Allo stesso modo infatti facevano i loro padri con i falsi profeti.

27]Ma a voi che ascoltate,
io dico:
Amate i vostri nemici,
fate del bene a coloro che vi odiano,

28]benedite coloro che vi maledicono,
pregate per coloro che vi maltrattano.

29]A chi ti percuote sulla guancia,
porgi anche l'altra; a chi ti leva il mantello,
non rifiutare la tunica.

30]Dá a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo,
non richiederlo.

31]cio che volete gli uomini facciano a voi,
anche voi fatelo a loro.

32]Se amate quelli che vi amano,
che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso.

33]E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene,
che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso.

34]E se prestate a coloro da cui sperate ricevere,
che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto.

35]Amate invece i vostri nemici,
fate del bene e prestate senza sperarne nulla,
e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell'Altissimo; perché egli è benevolo verso gl'ingrati e i malvagi.

36]Siate misericordiosi,
come è misericordioso il Padre vostro.

37]Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato;
38]date e vi sarà dato; una buona misura,
pigiata,
scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo,
perché con la misura con cui misurate,
sarà misurato a voi in cambio».

39]Disse loro anche una parabola:
«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutt'e due in una buca?
40]Il discepolo non è da più del maestro; ma ognuno ben preparato sarà come il suo maestro.

41]Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello,
e non t'accorgi della trave che è nel tuo?
42]Come puoi dire al tuo fratello:
Permetti che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio,
e tu non vedi la trave che è nel tuo? Ipocrita,
togli prima la trave dal tuo occhio e allora potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello.

43]Non c'è albero buono che faccia frutti cattivi,
né albero cattivo che faccia frutti buoni.

44]Ogni albero infatti si riconosce dal suo frutto:
non si raccolgono fichi dalle spine,
né si vendemmia uva da un rovo.

45]L'uomo buono trae fuori il bene dal buon tesoro del suo cuore; l'uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori il male,
perché la bocca parla dalla pienezza del cuore.

46]Perché mi chiamate:
Signore,
Signore,
e poi non fate cio che dico?
47]Chi viene a me e ascolta le mie parole e le mette in pratica,
vi mostrerò a chi è simile:

48]è simile a un uomo che,
costruendo una casa,
ha scavato molto profondo e ha posto le fondamenta sopra la roccia.
Venuta la piena,
il fiume irruppe contro quella casa,
ma non riuscì a smuoverla perché era costruita bene.

49]Chi invece ascolta e non mette in pratica,
è simile a un uomo che ha costruito una casa sulla terra,
senza fondamenta.
Il fiume la investì e subito crollò; e la rovina di quella casa fu grande».


cap 7]
Luca
7
1]Quando ebbe terminato di rivolgere tutte queste parole al popolo che stava in ascolto,
entrò in Cafarnao.

2]Il servo di un centurione era ammalato e stava per morire.
Il centurione l'aveva molto caro.

3]Perciò,
avendo udito parlare di Gesù,
gli mandò alcuni anziani dei Giudei a pregarlo di venire e di salvare il suo servo.

4]Costoro giunti da Gesù lo pregavano con insistenza:
«Egli merita che tu gli faccia questa grazia,
dicevano,

5]perché ama il nostro popolo,
ed è stato lui a costruirci la sinagoga».

6]Gesù si incamminò con loro.
Non era ormai molto distante dalla casa quando il centurione mandò alcuni amici a dirgli:
«Signore,
non stare a disturbarti,
io non son degno che tu entri sotto il mio tetto;
7]per questo non mi sono neanche ritenuto degno di venire da te,
ma comanda con una parola e il mio servo sarà guarito.
8]Anch'io infatti sono uomo sottoposto a un'autorità,
e ho sotto di me dei soldati; e dico all'uno:
Và ed egli va,
e a un altro:
Vieni,
ed egli viene,
e al mio servo:
Fà questo,
ed egli lo fa».

9]All'udire questo Gesù restò ammirato e rivolgendosi alla folla che lo seguiva disse:
«Io vi dico che neanche in Israele ho trovato una fede così grande!».

10]E gli inviati,
quando tornarono a casa,
trovarono il servo guarito.

11]In seguito si recò in una città chiamata Nain e facevano la strada con lui i discepoli e grande folla.

12]Quando fu vicino alla porta della città,
ecco che veniva portato al sepolcro un morto,
figlio unico di madre vedova; e molta gente della città era con lei.

13]Vedendola,
il Signore ne ebbe compassione e le disse:
«Non piangere!».

14]E accostatosi toccò la bara,
mentre i portatori si fermarono.
Poi disse:
«Giovinetto,
dico a te,
alzati!».

15]Il morto si levò a sedere e incominciò a parlare.
Ed egli lo diede alla madre.

16]Tutti furono presi da timore e glorificavano Dio dicendo:
«Un grande profeta è sorto tra noi e Dio ha visitato il suo popolo».

17]La fama di questi fatti si diffuse in tutta la Giudea e per tutta la regione.

18]Anche Giovanni fu informato dai suoi discepoli di tutti questi avvenimenti.
Giovanni chiamò due di essi
19]e li mandò a dire al Signore:
«Sei tu colui che viene,
o dobbiamo aspettare un altro?».

20]Venuti da lui,
quegli uomini dissero:
«Giovanni il Battista ci ha mandati da te per domandarti:
Sei tu colui che viene o dobbiamo aspettare un altro?».

21]In quello stesso momento Gesù guarì molti da malattie,
da infermità,
da spiriti cattivi e donò la vista a molti ciechi.

22]Poi diede loro questa risposta:
«Andate e riferite a Giovanni cio che avete visto e udito:
i ciechi riacquistano la vista,
gli zoppi camminano,
i lebbrosi vengono sanati,
i sordi odono,
i morti risuscitano,
ai poveri è annunziata la buona novella.

23]E beato è chiunque non sarà scandalizzato di me!».

24]Quando gli inviati di Giovanni furono partiti,
Gesù cominciò a dire alla folla riguardo a Giovanni:
«Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna agitata dal vento?
25]E allora,
che cosa siete andati a vedere? Un uomo avvolto in morbide vesti? Coloro che portano vesti sontuose e vivono nella lussuria stanno nei palazzi dei re.

26]Allora,
che cosa siete andati a vedere? Un profeta? Sì,
vi dico,
e più che un profeta.

27]Egli è colui del quale sta scritto:
Ecco io mando davanti a te il mio messaggero,
egli preparerà la via davanti a te.

28]Io vi dico,
tra i nati di donna non c'è nessuno più grande di Giovanni,
e il più piccolo nel regno di Dio è più grande di lui.

29]Tutto il popolo che lo ha ascoltato,
e anche i pubblicani,
hanno riconosciuto la giustizia di Dio ricevendo il battesimo di Giovanni.

30]Ma i farisei e i dottori della legge non facendosi battezzare da lui hanno reso vano per loro il disegno di Dio.

31]A chi dunque paragonerò gli uomini di questa generazione,
a chi sono simili?
32]Sono simili a quei bambini che stando in piazza gridano gli uni agli altri:
Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato; vi abbiamo cantato un lamento e non avete pianto!
33]E` venuto infatti Giovanni il Battista che non mangia pane e non beve vino,
e voi dite:
Ha un demonio.

34]E` venuto il Figlio dell'uomo che mangia e beve,
e voi dite:
Ecco un mangione e un beone,
amico dei pubblicani e dei peccatori.

35]Ma alla sapienza è stata resa giustizia da tutti i suoi figli».

36]Uno dei farisei lo invitò a mangiare da lui.
Egli entrò nella casa del fariseo e si mise a tavola.

37]Ed ecco una donna,
una peccatrice di quella città,
saputo che si trovava nella casa del fariseo,
venne con un vasetto di olio profumato;
38]e fermatasi dietro si rannicchiò piangendo ai piedi di lui e cominciò a bagnarli di lacrime,
poi li asciugava con i suoi capelli,
li baciava e li cospargeva di olio profumato.

39]A quella vista il fariseo che l'aveva invitato pensò tra sé.
«Se costui fosse un profeta,
saprebbe chi e che specie di donna è colei che lo tocca:
è una peccatrice».

40]Gesù allora gli disse:
«Simone,
ho una cosa da dirti».
Ed egli:
«Maestro,
dì pure».

41]«Un creditore aveva due debitori:
l'uno gli doveva cinquecento denari,
l'altro cinquanta.

42]Non avendo essi da restituire,
condonò il debito a tutti e due.
Chi dunque di loro lo amerà di più?».

43]Simone rispose:
«Suppongo quello a cui ha condonato di più».
Gli disse Gesù:
«Hai giudicato bene».

44]E volgendosi verso la donna,
disse a Simone:
«Vedi questa donna? Sono entrato nella tua casa e tu non m'hai dato l'acqua per i piedi; lei invece mi ha bagnato i piedi con le lacrime e li ha asciugati con i suoi capelli.

45]Tu non mi hai dato un bacio,
lei invece da quando sono entrato non ha cessato di baciarmi i piedi.

46]Tu non mi hai cosparso il capo di olio profumato,
ma lei mi ha cosparso di profumo i piedi.

47]Per questo ti dico:
le sono perdonati i suoi molti peccati,
poiché ha molto amato.
Invece quello a cui si perdona poco,
ama poco».

48]Poi disse a lei:
«Ti sono perdonati i tuoi peccati».

49]Allora i commensali cominciarono a dire tra sé:
«Chi è quest'uomo che perdona anche i peccati?».

50]Ma egli disse alla donna:
«La tua fede ti ha salvata; và in pace!».
http:
//web.
tiscali.
it/martiri

cap 8]
Luca
8
1]In seguito egli se ne andava per le città e i villaggi,
predicando e annunziando la buona novella del regno di Dio.

2]C'erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità:
Maria di Magdala
,
dalla quale erano usciti sette demòni,

3]Giovanna,
moglie di Cusa,
amministratore di Erode,
Susanna e molte altre,
che li assistevano con i loro beni.

4]Poiché una gran folla si radunava e accorreva a lui gente da ogni città,
disse con una parabola:

5]«Il seminatore uscì a seminare la sua semente.
Mentre seminava,
parte cadde lungo la strada e fu calpestata,
e gli uccelli del cielo la divorarono.

6]Un'altra parte cadde sulla pietra e appena germogliata inaridì per mancanza di umidità.

7]Un'altra cadde in mezzo alle spine e le spine,
cresciute insieme con essa,
la soffocarono.

8]Un'altra cadde sulla terra buona,
germogliò e fruttò cento volte tanto».
Detto questo,
esclamò:
«Chi ha orecchi per intendere,
intenda!».

9]I suoi discepoli lo interrogarono sul significato della parabola.

10]Ed egli disse:
«A voi è dato conoscere i misteri del regno di Dio,
ma agli altri solo in parabole,
perchè vedendo non vedano e udendo non intendano.

11]Il significato della parabola è questo:
Il seme è la parola di Dio.

12]I semi caduti lungo la strada sono coloro che l'hanno ascoltata,
ma poi viene il diavolo e porta via la parola dai loro cuori,
perché non credano e così siano salvati.

13]Quelli sulla pietra sono coloro che,
quando ascoltano,
accolgono con gioia la parola,
ma non hanno radice; credono per un certo tempo,
ma nell'ora della tentazione vengono meno.

14]Il seme caduto in mezzo alle spine sono coloro che,
dopo aver ascoltato,
strada facendo si lasciano sopraffare dalle preoccupazioni,
dalla ricchezza e dai piaceri della vita e non giungono a maturazione.

15]Il seme caduto sulla terra buona sono coloro che,
dopo aver ascoltato la parola con cuore buono e perfetto,
la custodiscono e producono frutto con la loro perseveranza.

16]Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la pone sotto un letto; la pone invece su un lampadario,
perché chi entra veda la luce.

17]Non c'è nulla di nascosto che non debba essere manifestato,
nulla di segreto che non debba essere conosciuto e venire in piena luce.

18]Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha sarà dato,
ma a chi non ha sarà tolto anche cio che crede di avere».

19]Un giorno andarono a trovarlo la madre e i fratelli,
ma non potevano avvicinarlo a causa della folla.

20]Gli fu annunziato:
«Tua madre e i tuoi fratelli sono qui fuori e desiderano vederti».

21]Ma egli rispose:
«Mia madre e miei fratelli sono coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica».

22]Un giorno salì su una barca con i suoi discepoli e disse:
«Passiamo all'altra riva del lago».
Presero il largo.

23]Ora,
mentre navigavano,
egli si addormentò.
Un turbine di vento si abbattè sul lago,
imbarcavano acqua ed erano in pericolo.

24]Accostatisi a lui,
lo svegliarono dicendo:
«Maestro,
maestro,
siamo perduti!».
E lui,
destatosi,
sgridò il vento e i flutti minacciosi; essi cessarono e si fece bonaccia.

25]Allora disse loro:
«Dov'è la vostra fede?».
Essi intimoriti e meravigliati si dicevano l'un l'altro:
«Chi è dunque costui che dá ordini ai venti e all'acqua e gli obbediscono?».

26]Approdarono nella regione dei Geraseni,
che sta di fronte alla Galilea.

27]Era appena sceso a terra,
quando gli venne incontro un uomo della città posseduto dai demòni.
Da molto tempo non portava vestiti,
né abitava in casa,
ma nei sepolcri.

28]Alla vista di Gesù gli si gettò ai piedi urlando e disse a gran voce:
«Che vuoi da me,
Gesù,
Figlio del Dio Altissimo? Ti prego,
non tormentarmi!».

29]Gesù infatti stava ordinando allo spirito immondo di uscire da quell'uomo.
Molte volte infatti s'era impossessato di lui; allora lo legavano con catene e lo custodivano in ceppi,
ma egli spezzava i legami e veniva spinto dal demonio in luoghi deserti.

30]Gesù gli domandò:
«Qual è il tuo nome?».
Rispose:
«Legione»,
perché molti demòni erano entrati in lui.
31]E lo supplicavano che non ordinasse loro di andarsene nell'abisso.

32]Vi era là un numeroso branco di porci che pascolavano sul monte.
Lo pregarono che concedesse loro di entrare nei porci; ed egli lo permise.

33]I demòni uscirono dall'uomo ed entrarono nei porci e quel branco corse a gettarsi a precipizio dalla rupe nel lago e annegò.

34]Quando videro cio che era accaduto,
i mandriani fuggirono e portarono la notizia nella città e nei villaggi.

35]La gente uscì per vedere l'accaduto,
arrivarono da Gesù e trovarono l'uomo dal quale erano usciti i demòni vestito e sano di mente,
che sedeva ai piedi di Gesù; e furono presi da spavento.

36]Quelli che erano stati spettatori riferirono come l'indemoniato era stato guarito.

37]Allora tutta la popolazione del territorio dei Geraseni gli chiese che si allontanasse da loro,
perché avevano molta paura.
Gesù,
salito su una barca,
tornò indietro.

38]L'uomo dal quale erano usciti i demòni gli chiese di restare con lui,
ma egli lo congedò dicendo:

39]«Torna a casa tua e racconta quello che Dio ti ha fatto».
L'uomo se ne andò,
proclamando per tutta la città quello che Gesù gli aveva fatto.

40]Al suo ritorno,
Gesù fu accolto dalla folla,
poiché tutti erano in attesa di lui.

41]Ed ecco venne un uomo di nome Giàiro,
che era capo della sinagoga:
gettatosi ai piedi di Gesù,
lo pregava di recarsi a casa sua,

42]perché aveva un'unica figlia,
di circa dodici anni,
che stava per morire.
Durante il cammino,
le folle gli si accalcavano attorno.

43]Una donna che soffriva di emorragia da dodici anni,
e che nessuno era riuscito a guarire,

44]gli si avvicinò alle spalle e gli toccò il lembo del mantello e subito il flusso di sangue si arrestò.

45]Gesù disse:
«Chi mi ha toccato?».
Mentre tutti negavano,
Pietro disse:
«Maestro,
la folla ti stringe da ogni parte e ti schiaccia».

46]Ma Gesù disse:
«Qualcuno mi ha toccato.
Ho sentito che una forza è uscita da me».

47]Allora la donna,
vedendo che non poteva rimanere nascosta,
si fece avanti tremando e,
gettatasi ai suoi piedi,
dichiarò davanti a tutto il popolo il motivo per cui l'aveva toccato,
e come era stata subito guarita.

48]Egli le disse:
«Figlia,
la tua fede ti ha salvata,
và in pace!».

49]Stava ancora parlando quando venne uno della casa del capo della sinagoga a dirgli:
«Tua figlia è morta,
non disturbare più il maestro».

50]Ma Gesù che aveva udito rispose:
«Non temere,
soltanto abbi fede e sarà salvata».

51]Giunto alla casa,
non lasciò entrare nessuno con sé,
all'infuori di Pietro,
Giovanni e Giacomo e il padre e la madre della fanciulla.

52]Tutti piangevano e facevano il lamento su di lei.
Gesù disse:
«Non piangete,
perché non è morta,
ma dorme».

53]Essi lo deridevano,
sapendo che era morta,

54]ma egli,
prendendole la mano,
disse ad alta voce:
«Fanciulla,
alzati!».

55]Il suo spirito ritornò in lei ed ella si alzò all'istante.
Egli ordinò di darle da mangiare.

56]I genitori ne furono sbalorditi,
ma egli raccomandò loro di non raccontare a nessuno cio che era accaduto.


cap 9]
Luca
9
1]Egli allora chiamò a sé i Dodici e diede loro potere e autorità su tutti i demòni e di curare le malattie.

2]E li mandò ad annunziare il regno di Dio e a guarire gli infermi.

3]Disse loro:
«Non prendete nulla per il viaggio,
né bastone,
né bisaccia,
né pane,
né denaro,
né due tuniche per ciascuno.

4]In qualunque casa entriate,
là rimanete e di là poi riprendete il cammino.

5]Quanto a coloro che non vi accolgono,
nell'uscire dalla loro città,
scuotete la polvere dai vostri piedi,
a testimonianza contro di essi».

6]Allora essi partirono e giravano di villaggio in villaggio,
annunziando dovunque la buona novella e operando guarigioni.

7]Intanto il tetrarca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare,
perché alcuni dicevano:
«Giovanni è risuscitato dai morti»,

8]altri:
«E` apparso Elia»,
e altri ancora:
«E` risorto uno degli antichi profeti».

9]Ma Erode diceva:
«Giovanni l'ho fatto decapitare io; chi è dunque costui,
del quale sento dire tali cose?».
E cercava di vederlo.

10]Al loro ritorno,
gli apostoli raccontarono a Gesù tutto quello che avevano fatto.
Allora li prese con sé e si ritirò verso una città chiamata Betsàida.

11]Ma le folle lo seppero e lo seguirono.
Egli le accolse e prese a parlar loro del regno di Dio e a guarire quanti avevan bisogno di cure.

12]Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli si avvicinarono dicendo:
«Congeda la folla,
perché vada nei villaggi e nelle campagne dintorno per alloggiare e trovar cibo,
poiché qui siamo in una zona deserta».

13]Gesù disse loro:
«Dategli voi stessi da mangiare».
Ma essi risposero:
«Non abbiamo che cinque pani e due pesci,
a meno che non andiamo noi a comprare viveri per tutta questa gente».

14]C'erano infatti circa cinquemila uomini.
Egli disse ai discepoli:
«Fateli sedere per gruppi di cinquanta».

15]Così fecero e li invitarono a sedersi tutti quanti.

16]Allora egli prese i cinque pani e i due pesci e,
levati gli occhi al cielo,
li benedisse,
li spezzò e li diede ai discepoli perché li distribuissero alla folla.

17]Tutti mangiarono e si saziarono e delle parti loro avanzate furono portate via dodici ceste.

18]Un giorno,
mentre Gesù si trovava in un luogo appartato a pregare e i discepoli erano con lui,
pose loro questa domanda:
«Chi sono io secondo la gente?».

19]Essi risposero:
«Per alcuni Giovanni il Battista,
per altri Elia,
per altri uno degli antichi profeti che è risorto».

20]Allora domandò:
«Ma voi chi dite che io sia?».
Pietro,
prendendo la parola,
rispose:
«Il Cristo di Dio».

21]Egli allora ordinò loro severamente di non riferirlo a nessuno.

22]«Il Figlio dell'uomo,
disse,
deve soffrire molto,
essere riprovato dagli anziani,
dai sommi sacerdoti e dagli scribi,
esser messo a morte e risorgere il terzo giorno».

23]Poi,
a tutti,
diceva:
«Se qualcuno vuol venire dietro a me,
rinneghi se stesso,
prenda la sua croce ogni giorno e mi segua.

24]Chi vorrà salvare la propria vita,
la perderà,
ma chi perderà la propria vita per me,
la salverà.

25]Che giova all'uomo guadagnare il mondo intero,
se poi si perde o rovina se stesso?
26]Chi si vergognerà di me e delle mie parole,
di lui si vergognerà il Figlio dell'uomo,
quando verrà nella gloria sua e del Padre e degli angeli santi.

27]In verità vi dico:
vi sono alcuni qui presenti,
che non morranno prima di aver visto il regno di Dio».

28]Circa otto giorni dopo questi discorsi,
prese con sé Pietro,
Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare.

29]E,
mentre pregava,
il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante.

30]Ed ecco due uomini parlavano con lui:
erano Mose ed Elia,

31]apparsi nella loro gloria,
e parlavano della sua dipartita che avrebbe portato a compimento a Gerusalemme.

32]Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; tuttavia restarono svegli e videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.

33]Mentre questi si separavano da lui,
Pietro disse a Gesù:
«Maestro,
è bello per noi stare qui.
Facciamo tre tende,
una per te,
una per Mose e una per Elia».
Egli non sapeva quel che diceva.

34]Mentre parlava così,
venne una nube e li avvolse; all'entrare in quella nube,
ebbero paura.

35]E dalla nube uscì una voce,
che diceva:
«Questi è il Figlio mio,
l'eletto; ascoltatelo».

36]Appena la voce cessò,
Gesù restò solo.
Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno cio che avevano visto.

37]Il giorno seguente,
quando furon discesi dal monte,
una gran folla gli venne incontro.

38]A un tratto dalla folla un uomo si mise a gridare:
«Maestro,
ti prego di volgere lo sguardo a mio figlio,
perché è l'unico che ho.

39]Ecco,
uno spirito lo afferra e subito egli grida,
lo scuote ed egli dá schiuma e solo a fatica se ne allontana lasciandolo sfinito.

40]Ho pregato i tuoi discepoli di scacciarlo,
ma non ci sono riusciti».

41]Gesù rispose:
«O generazione incredula e perversa,
fino a quando sarò con voi e vi sopporterò? Conducimi qui tuo figlio».

42]Mentre questi si avvicinava,
il demonio lo gettò per terra agitandolo con convulsioni.
Gesù minacciò lo spirito immondo,
risanò il fanciullo e lo consegnò a suo padre.

43]E tutti furono stupiti per la grandezza di Dio.
Mentre tutti erano sbalorditi per tutte le cose che faceva,
disse ai suoi discepoli:

44]«Mettetevi bene in mente queste parole:
Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato in mano degli uomini».

45]Ma essi non comprendevano questa frase; per loro restava così misteriosa che non ne comprendevano il senso e avevano paura a rivolgergli domande su tale argomento.

46]Frattanto sorse una discussione tra loro,
chi di essi fosse il più grande.

47]Allora Gesù,
conoscendo il pensiero del loro cuore,
prese un fanciullo,
se lo mise vicino e disse:

48]«Chi accoglie questo fanciullo nel mio nome,
accoglie me; e chi accoglie me,
accoglie colui che mi ha mandato.
Poiché chi è il più piccolo tra tutti voi,
questi è grande».

49]Giovanni prese la parola dicendo:
«Maestro,
abbiamo visto un tale che scacciava demòni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito,
perché non è con noi tra i tuoi seguaci».

50]Ma Gesù gli rispose:
«Non glielo impedite,
perché chi non è contro di voi,
è per voi».

51]Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato tolto dal mondo,
si diresse decisamente verso Gerusalemme
52]e mandò avanti dei messaggeri.
Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per fare i preparativi per lui.

53]Ma essi non vollero riceverlo,
perché era diretto verso Gerusalemme.

54]Quando videro cio,
i discepoli Giacomo e Giovanni dissero:
«Signore,
vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?».

55]Ma Gesù si voltò e li rimproverò.

56]E si avviarono verso un altro villaggio.

57]Mentre andavano per la strada,
un tale gli disse:
«Ti seguirò dovunque tu vada».

58]Gesù gli rispose:
«Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi,
ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo».

59]A un altro disse:
«Seguimi».
E costui rispose:
«Signore,
concedimi di andare a seppellire prima mio padre».

60]Gesù replicò:
«Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu và e annunzia il regno di Dio».

61]Un altro disse:
«Ti seguirò,
Signore,
ma prima lascia che io mi congedi da quelli di casa».

62]Ma Gesù gli rispose:
«Nessuno che ha messo mano all'aratro e poi si volge indietro,
è adatto per il regno di Dio».


cap 10]
Luca
10
1]Dopo questi fatti il Signore designò altri settantadue discepoli e li inviò a due a due avanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi.

2]Diceva loro:
«La messe è molta,
ma gli operai sono pochi.
Pregate dunque il padrone della messe perché mandi operai per la sua messe.

3]Andate:
ecco io vi mando come agnelli in mezzo a lupi;
4]non portate borsa,
né bisaccia,
né sandali e non salutate nessuno lungo la strada.

5]In qualunque casa entriate,
prima dite:
Pace a questa casa.

6]Se vi sarà un figlio della pace,
la vostra pace scenderà su di lui,
altrimenti ritornerà su di voi.

7]Restate in quella casa,
mangiando e bevendo di quello che hanno,
perché l'operaio è degno della sua mercede.
Non passate di casa in casa.

8]Quando entrerete in una città e vi accoglieranno,
mangiate quello che vi sarà messo dinanzi,

9]curate i malati che vi si trovano,
e dite loro:
Si è avvicinato a voi il regno di Dio.

10]Ma quando entrerete in una città e non vi accoglieranno,
uscite sulle piazze e dite:

11]Anche la polvere della vostra città che si è attaccata ai nostri piedi,
noi la scuotiamo contro di voi;
sappiate però che il regno di Dio è vicino.

12]Io vi dico che in quel giorno Sòdoma sarà trattata meno duramente di quella città.

13]Guai a te,
Corazin,
guai a te,
Betsàida! Perché se in Tiro e Sidone fossero stati compiuti i miracoli compiuti tra voi,
gia da tempo si sarebbero convertiti vestendo il sacco e coprendosi di cenere.

14]Perciò nel giudizio Tiro e Sidone saranno trattate meno duramente di voi.

15]E tu,
Cafarnao,
sarai innalzata fino al cielo? Fino agli inferi sarai precipitata!
16]Chi ascolta voi ascolta me,
chi disprezza voi disprezza me.
E chi disprezza me disprezza colui che mi ha mandato».

17]I settantadue tornarono pieni di gioia dicendo:
«Signore,
anche i demòni si sottomettono a noi nel tuo nome».

18]Egli disse:
«Io vedevo satana cadere dal cielo come la folgore.

19]Ecco,
io vi ho dato il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni e sopra ogni potenza del nemico;
nulla vi potrà danneggiare.

20]Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a voi;
rallegratevi piuttosto che i vostri nomi sono scritti nei cieli».

21]In quello stesso istante Gesù esultò nello Spirito Santo e disse:
«Io ti rendo lode,
Padre,
Signore del cielo e della terra,
che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli.
Sì,
Padre,
perché così a te è piaciuto.

22]Ogni cosa mi è stata affidata dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre,
né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare».

23]E volgendosi ai discepoli,
in disparte,
disse:
«Beati gli occhi che vedono cio che voi vedete.

24]Vi dico che molti profeti e re hanno desiderato vedere cio che voi vedete,
ma non lo videro,
e udire cio che voi udite,
ma non l'udirono».

25]Un dottore della legge si alzò per metterlo alla prova:
«Maestro,
che devo fare per ereditare la vita eterna?».

26]Gesù gli disse:
«Che cosa sta scritto nella Legge? Che cosa vi leggi?».

27]Costui rispose:
«Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore,
con tutta la tua anima,
con tutta la tua forza e con tutta la tua mente e il prossimo tuo come te stesso».

28]E Gesù:
«Hai risposto bene;
fà questo e vivrai».

29]Ma quegli,
volendo giustificarsi,
disse a Gesù:
«E chi è il mio prossimo?».

30]Gesù riprese:
«Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e incappò nei briganti che lo spogliarono,
lo percossero e poi se ne andarono,
lasciandolo mezzo morto.

31]Per caso,
un sacerdote scendeva per quella medesima strada e quando lo vide passò oltre dall'altra parte.

32]Anche un levita,
giunto in quel luogo,
lo vide e passò oltre.
33]Invece un Samaritano,
che era in viaggio,
passandogli accanto lo vide e n'ebbe compassione.
34]Gli si fece vicino,
gli fasciò le ferite,
versandovi olio e vino;
poi,
caricatolo sopra il suo giumento,
lo portò a una locanda e si prese cura di lui.

35]Il giorno seguente,
estrasse due denari e li diede all'albergatore,
dicendo:
Abbi cura di lui e cio che spenderai in più,
te lo rifonderò al mio ritorno.

36]Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?».

37]Quegli rispose:
«Chi ha avuto compassione di lui».
Gesù gli disse:
«Và e anche tu fà lo stesso».

38]Mentre erano in cammino,
entrò in un villaggio e una donna,
di nome Marta,
lo accolse nella sua casa.

39]Essa aveva una sorella,
di nome Maria,
la quale,
sedutasi ai piedi di Gesù,
ascoltava la sua parola;

40]Marta invece era tutta presa dai molti servizi.
Pertanto,
fattasi avanti,
disse:
«Signore,
non ti curi che mia sorella mi ha lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti».

41]Ma Gesù le rispose:
«Marta,
Marta,
tu ti preoccupi e ti agiti per molte cose,

42]ma una sola è la cosa di cui c'è bisogno.
Maria si è scelta la parte migliore,
che non le sarà tolta».


cap 11]
Luca
11
1]Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli gli disse:
«Signore,
insegnaci a pregare,
come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli».

2]Ed egli disse loro:
«Quando pregate,
dite:
Padre,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno;

3]dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
4]e perdonaci i nostri peccati,
perché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore,
e non ci indurre in tentazione».

5]Poi aggiunse:
«Se uno di voi ha un amico e va da lui a mezzanotte a dirgli:
Amico,
prestami tre pani,

6]perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti;

7]e se quegli dall'interno gli risponde:
Non m'importunare,
la porta è gia chiusa e i miei bambini sono a letto con me,
non posso alzarmi per darteli;

8]vi dico che,
se anche non si alzerà a darglieli per amicizia,
si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono almeno per la sua insistenza.

9]Ebbene io vi dico:
Chiedete e vi sarà dato,
cercate e troverete,
bussate e vi sarà aperto.

10]Perché chi chiede ottiene,
chi cerca trova,
e a chi bussa sarà aperto.

11]Quale padre tra voi,
se il figlio gli chiede un pane,
gli darà una pietra? O se gli chiede un pesce,
gli darà al posto del pesce una serpe?
12]O se gli chiede un uovo,
gli darà uno scorpione?
13]Se dunque voi,
che siete cattivi,
sapete dare cose buone ai vostri figli,
quanto più il Padre vostro celeste darà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono!».

14]Gesù stava scacciando un demonio che era muto.
Uscito il demonio,
il muto cominciò a parlare e le folle rimasero meravigliate.

15]Ma alcuni dissero:
«E` in nome di Beelzebùl,
capo dei demòni,
che egli scaccia i demòni».

16]Altri poi,
per metterlo alla prova,
gli domandavano un segno dal cielo.

17]Egli,
conoscendo i loro pensieri,
disse:
«Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull'altra.

18]Ora,
se anche satana è diviso in se stesso,
come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl.

19]Ma se io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl,
i vostri discepoli in nome di chi li scacciano? Perciò essi stessi saranno i vostri giudici.

20]Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio,
è dunque giunto a voi il regno di Dio.

21]Quando un uomo forte,
bene armato,
fa la guardia al suo palazzo,
tutti i suoi beni stanno al sicuro.

22]Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince,
gli strappa via l'armatura nella quale confidava e ne distribuisce il bottino.

23]Chi non è con me,
è contro di me;
e chi non raccoglie con me,
disperde.

24]Quando lo spirito immondo esce dall'uomo,
si aggira per luoghi aridi in cerca di riposo e,
non trovandone,
dice:
Ritornerò nella mia casa da cui sono uscito.

25]Venuto,
la trova spazzata e adorna.

26]Allora va,
prende con sé altri sette spiriti peggiori di lui ed essi entrano e vi alloggiano e la condizione finale di quell'uomo diventa peggiore della prima».

27]Mentre diceva questo,
una donna alzò la voce di mezzo alla folla e disse:
«Beato il ventre che ti ha portato e il seno da cui hai preso il latte!».

28]Ma egli disse:
«Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!».

29]Mentre le folle si accalcavano,
Gesù cominciò a dire:
«Questa generazione è una generazione malvagia;
essa cerca un segno,
ma non le sarà dato nessun segno fuorchè il segno di Giona.

30]Poiché come Giona fu un segno per quelli di Nìnive,
così anche il Figlio dell'uomo lo sarà per questa generazione.

31]La regina del sud sorgerà nel giudizio insieme con gli uomini di questa generazione e li condannerà;
perché essa venne dalle estremità della terra per ascoltare la sapienza di Salomone.
Ed ecco,
ben più di Salomone c'è qui.

32]Quelli di Nìnive sorgeranno nel giudizio insieme con questa generazione e la condanneranno;
perché essi alla predicazione di Giona si convertirono.
Ed ecco,
ben più di Giona c'è qui.

33]Nessuno accende una lucerna e la mette in luogo nascosto o sotto il moggio,
ma sopra il lucerniere,
perché quanti entrano vedano la luce.

34]La lucerna del tuo corpo è l'occhio.
Se il tuo occhio è sano,
anche il tuo corpo è tutto nella luce;
ma se è malato,
anche il tuo corpo è nelle tenebre.

35]Bada dunque che la luce che è in te non sia tenebra.

36]Se il tuo corpo è tutto luminoso senza avere alcuna parte nelle tenebre,
tutto sarà luminoso,
come quando la lucerna ti illumina con il suo bagliore».

37]Dopo che ebbe finito di parlare,
un fariseo lo invitò a pranzo.
Egli entrò e si mise a tavola.

38]Il fariseo si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.

39]Allora il Signore gli disse:
«Voi farisei purificate l'esterno della coppa e del piatto,
ma il vostro interno è pieno di rapina e di iniquità.

40]Stolti! Colui che ha fatto l'esterno non ha forse fatto anche l'interno?
41]Piuttosto date in elemosina quel che c'è dentro,
ed ecco,
tutto per voi sarà mondo.

42]Ma guai a voi,
farisei,
che pagate la decima della menta,
della ruta e di ogni erbaggio,
e poi trasgredite la giustizia e l'amore di Dio.
Queste cose bisognava curare senza trascurare le altre.

43]Guai a voi,
farisei,
che avete cari i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze.

44]Guai a voi perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo».

45]Uno dei dottori della legge intervenne:
«Maestro,
dicendo questo,
offendi anche noi».

46]Egli rispose:
«Guai anche a voi,
dottori della legge,
che caricate gli uomini di pesi insopportabili,
e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!
47]Guai a voi,
che costruite i sepolcri dei profeti,
e i vostri padri li hanno uccisi.

48]Così voi date testimonianza e approvazione alle opere dei vostri padri:
essi li uccisero e voi costruite loro i sepolcri.

49]Per questo la sapienza di Dio ha detto:
Manderò a loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno;

50]perché sia chiesto conto a questa generazione del sangue di tutti i profeti,
versato fin dall'inizio del mondo,

51]dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccaria,
che fu ucciso tra l'altare e il santuario.
Sì,
vi dico,
ne sarà chiesto conto a questa generazione.

52]Guai a voi,
dottori della legge,
che avete tolto la chiave della scienza.
Voi non siete entrati,
e a quelli che volevano entrare l'avete impedito».

53]Quando fu uscito di là,
gli scribi e i farisei cominciarono a trattarlo ostilmente e a farlo parlare su molti argomenti,

54]tendendogli insidie,
per sorprenderlo in qualche parola uscita dalla sua stessa bocca.


cap 12]
Luca
12
1]Nel frattempo,
radunatesi migliaia di persone che si calpestavano a vicenda,
Gesù cominciò a dire anzitutto ai discepoli:
«Guardatevi dal lievito dei farisei,
che è l'ipocrisia.

2]Non c'è nulla di nascosto che non sarà svelato,
né di segreto che non sarà conosciuto.

3]Pertanto cio che avrete detto nelle tenebre,
sarà udito in piena luce;
e cio che avrete detto all'orecchio nelle stanze più interne,
sarà annunziato sui tetti.

4]A voi miei amici,
dico:
Non temete coloro che uccidono il corpo e dopo non possono far più nulla.

5]Vi mostrerò invece chi dovete temere:
temete Colui che,
dopo aver ucciso,
ha il potere di gettare nella Geenna.
Sì,
ve lo dico,
temete Costui.

6]Cinque passeri non si vendono forse per due soldi? Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio.

7]Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati.
Non temete,
voi valete più di molti passeri.
8]Inoltre vi dico:
Chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini,
anche il Figlio dell'uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio;

9]ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio.

10]Chiunque parlerà contro il Figlio dell'uomo gli sarà perdonato,
ma chi bestemmierà lo Spirito Santo non gli sarà perdonato.

11]Quando vi condurranno davanti alle sinagoghe,
ai magistrati e alle autorità,
non preoccupatevi come discolparvi o che cosa dire;

12]perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento cio che bisogna dire».

13]Uno della folla gli disse:
«Maestro,
dì a mio fratello che divida con me l'eredità».

14]Ma egli rispose:
«O uomo,
chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?».

15]E disse loro:
«Guardatevi e tenetevi lontano da ogni cupidigia,
perché anche se uno è nell'abbondanza la sua vita non dipende dai suoi beni».

16]Disse poi una parabola:
«La campagna di un uomo ricco aveva dato un buon raccolto.

17]Egli ragionava tra sé:
Che farò,
poiché non ho dove riporre i miei raccolti?
18]E disse:
Farò così:
demolirò i miei magazzini e ne costruirò di più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni.

19]Poi dirò a me stesso:
Anima mia,
hai a disposizione molti beni,
per molti anni;
riposati,
mangia,
bevi e datti alla gioia.

20]Ma Dio gli disse:
Stolto,
questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita.
E quello che hai preparato di chi sarà?
21]Così è di chi accumula tesori per sé,
e non arricchisce davanti a Dio».

22]Poi disse ai discepoli:
«Per questo io vi dico:
Non datevi pensiero per la vostra vita,
di quello che mangerete;
né per il vostro corpo,
come lo vestirete.

23]La vita vale più del cibo e il corpo più del vestito.

24]Guardate i corvi:
non seminano e non mietono,
non hanno ripostiglio né granaio,
e Dio li nutre.
Quanto più degli uccelli voi valete!
25]Chi di voi,
per quanto si affanni,
può aggiungere un'ora sola alla sua vita?
26]Se dunque non avete potere neanche per la più piccola cosa,
perché vi affannate del resto?
27]Guardate i gigli,
come crescono:
non filano,
non tessono:
eppure io vi dico che neanche Salomone,
con tutta la sua gloria,
vestiva come uno di loro.

28]Se dunque Dio veste così l'erba del campo,
che oggi c'è e domani si getta nel forno,
quanto più voi,
gente di poca fede?
29]Non cercate perciò che cosa mangerete e berrete,
e non state con l'animo in ansia:

30]di tutte queste cose si preoccupa la gente del mondo;
ma il Padre vostro sa che ne avete bisogno.

31]Cercate piuttosto il regno di Dio,
e queste cose vi saranno date in aggiunta.

32]Non temere,
piccolo gregge,
perché al Padre vostro è piaciuto di darvi il suo regno.

33]Vendete cio che avete e datelo in elemosina;
fatevi borse che non invecchiano,
un tesoro inesauribile nei cieli,
dove i ladri non arrivano e la tignola non consuma.

34]Perché dove è il vostro tesoro,
là sarà anche il vostro cuore.

35]Siate pronti,
con la cintura ai fianchi e le lucerne accese;

36]siate simili a coloro che aspettano il padrone quando torna dalle nozze,
per aprirgli subito,
appena arriva e bussa.

37]Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli;
in verità vi dico,
si cingerà le sue vesti,
li farà mettere a tavola e passerà a servirli.

38]E se,
giungendo nel mezzo della notte o prima dell'alba,
li troverà così,
beati loro!
39]Sappiate bene questo:
se il padrone di casa sapesse a che ora viene il ladro,
non si lascerebbe scassinare la casa.

40]Anche voi tenetevi pronti,
perché il Figlio dell'uomo verrà nell'ora che non pensate».

41]Allora Pietro disse:
«Signore,
questa parabola la dici per noi o anche per tutti?».

42]Il Signore rispose:
«Qual è dunque l'amministratore fedele e saggio,
che il Signore porrà a capo della sua servitù,
per distribuire a tempo debito la razione di cibo?
43]Beato quel servo che il padrone,
arrivando,
troverà al suo lavoro.

44]In verità vi dico,
lo metterà a capo di tutti i suoi averi.

45]Ma se quel servo dicesse in cuor suo:
Il padrone tarda a venire,
e cominciasse a percuotere i servi e le serve,
a mangiare,
a bere e a ubriacarsi,

46]il padrone di quel servo arriverà nel giorno in cui meno se l'aspetta e in un'ora che non sa,
e lo punirà con rigore assegnandogli il posto fra gli infedeli.

47]Il servo che,
conoscendo la volontà del padrone,
non avrà disposto o agito secondo la sua volontà,
riceverà molte percosse;

48]quello invece che,
non conoscendola,
avrà fatto cose meritevoli di percosse,
ne riceverà poche.
A chiunque fu dato molto,
molto sarà chiesto;
a chi fu affidato molto,
sarà richiesto molto di più.

49]Sono venuto a portare il fuoco sulla terra;
e come vorrei che fosse gia acceso!
50]C'è un battesimo che devo ricevere;
e come sono angosciato,
finché non sia compiuto!
51]Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No,
vi dico,
ma la divisione.

52]D'ora innanzi in una casa di cinque persone
53]si divideranno tre contro due e due contro tre;
padre contro figlio e figlio contro padre,
madre contro figlia e figlia contro madre,
suocera contro nuora e nuora contro suocera».

54]Diceva ancora alle folle:
«Quando vedete una nuvola salire da ponente,
subito dite:
Viene la pioggia,
e così accade.

55]E quando soffia lo scirocco,
dite:
Ci sarà caldo,
e così accade.

56]Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo,
come mai questo tempo non sapete giudicarlo?
57]E perché non giudicate da voi stessi cio che è giusto?
58]Quando vai con il tuo avversario davanti al magistrato,
lungo la strada procura di accordarti con lui,
perché non ti trascini davanti al giudice e il giudice ti consegni all'esecutore e questi ti getti in prigione.

59]Ti assicuro,
non ne uscirai finché non avrai pagato fino all'ultimo spicciolo».


cap 13]
Luca
13
1]In quello stesso tempo si presentarono alcuni a riferirgli circa quei Galilei,
il cui sangue Pilato aveva mescolato con quello dei loro sacrifici.

2]Prendendo la parola,
Gesù rispose:
«Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei,
per aver subito tale sorte?
3]No,
vi dico,
ma se non vi convertite,
perirete tutti allo stesso modo.

4]O quei diciotto,
sopra i quali rovinò la torre di Sìloe e li uccise,
credete che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme?
5]No,
vi dico,
ma se non vi convertite,
perirete tutti allo stesso modo».

6]Disse anche questa parabola:
«Un tale aveva un fico piantato nella vigna e venne a cercarvi frutti,
ma non ne trovò.

7]Allora disse al vignaiolo:
Ecco,
son tre anni che vengo a cercare frutti su questo fico,
ma non ne trovo.
Taglialo.
Perché deve sfruttare il terreno?
8]Ma quegli rispose:
Padrone,
lascialo ancora quest'anno finché io gli zappi attorno e vi metta il concime
9]e vedremo se porterà frutto per l'avvenire;
se no,
lo taglierai».

10]Una volta stava insegnando in una sinagoga il giorno di sabato.

11]C'era là una donna che aveva da diciotto anni uno spirito che la teneva inferma;
era curva e non poteva drizzarsi in nessun modo.

12]Gesù la vide,
la chiamò a sé e le disse:
«Donna,
sei libera dalla tua infermità»,

13]e le impose le mani.
Subito quella si raddrizzò e glorificava Dio.

14]Ma il capo della sinagoga,
sdegnato perché Gesù aveva operato quella guarigione di sabato,
rivolgendosi alla folla disse:
«Ci sono sei giorni in cui si deve lavorare;
in quelli dunque venite a farvi curare e non in giorno di sabato».

15]Il Signore replicò:
«Ipocriti,
non scioglie forse,
di sabato,
ciascuno di voi il bue o l'asino dalla mangiatoia,
per condurlo ad abbeverarsi?
16]E questa figlia di Abramo,
che satana ha tenuto legata diciott'anni,
non doveva essere sciolta da questo legame in giorno di sabato?».

17]Quando egli diceva queste cose,
tutti i suoi avversari si vergognavano,
mentre la folla intera esultava per tutte le meraviglie da lui compiute.

18]Diceva dunque:
«A che cosa è simile il regno di Dio,
e a che cosa lo rassomiglierò?
19]E` simile a un granellino di senapa,
che un uomo ha preso e gettato nell'orto;
poi è cresciuto e diventato un arbusto,
e gli uccelli del cielo si sono posati tra i suoi rami».

20]E ancora:
«A che cosa rassomiglierò il regno di Dio?
21]E` simile al lievito che una donna ha preso e nascosto in tre staia di farina,
finché sia tutta fermentata».

22]Passava per città e villaggi,
insegnando,
mentre camminava verso Gerusalemme.

23]Un tale gli chiese:
«Signore,
sono pochi quelli che si salvano?».
Rispose:

24]«Sforzatevi di entrare per la porta stretta,
perché molti,
vi dico,
cercheranno di entrarvi,
ma non ci riusciranno.

25]Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta,
rimasti fuori,
comincerete a bussare alla porta,
dicendo:
Signore,
aprici.
Ma egli vi risponderà:
Non vi conosco,
non so di dove siete.

26]Allora comincerete a dire:
Abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza e tu hai insegnato nelle nostre piazze.

27]Ma egli dichiarerà:
Vi dico che non so di dove siete.
Allontanatevi da me voi tutti operatori d'iniquità!
28]Là ci sarà pianto e stridore di denti quando vedrete Abramo,
Isacco e Giacobbe e tutti i profeti nel regno di Dio e voi cacciati fuori.

29]Verranno da oriente e da occidente,
da settentrione e da mezzogiorno e siederanno a mensa nel regno di Dio.

30]Ed ecco,
ci sono alcuni tra gli ultimi che saranno primi e alcuni tra i primi che saranno ultimi».

31]In quel momento si avvicinarono alcuni farisei a dirgli:
«Parti e vattene via di qui,
perché Erode ti vuole uccidere».

32]Egli rispose:
«Andate a dire a quella volpe:
Ecco,
io scaccio i demòni e compio guarigioni oggi e domani;
e il terzo giorno avrò finito.

33]Però è necessario che oggi,
domani e il giorno seguente io vada per la mia strada,
perché non è possibile che un profeta muoia fuori di Gerusalemme.

34]Gerusalemme,
Gerusalemme,
che uccidi i profeti e lapidi coloro che sono mandati a te,
quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figli come una gallina la sua covata sotto le ali e voi non avete voluto!
35]Ecco,
la vostra casa vi viene lasciata deserta! Vi dico infatti che non mi vedrete più fino al tempo in cui direte:
Benedetto colui che viene nel nome del Signore!».


cap 14]
Luca
14
1]Un sabato era entrato in casa di uno dei capi dei farisei per pranzare e la gente stava ad osservarlo.

2]Davanti a lui stava un idropico.

3]Rivolgendosi ai dottori della legge e ai farisei,
Gesù disse:
«E` lecito o no curare di sabato?».

4]Ma essi tacquero.
Egli lo prese per mano,
lo guarì e lo congedò.

5]Poi disse:
«Chi di voi,
se un asino o un bue gli cade nel pozzo,
non lo tirerà subito fuori in giorno di sabato?».

6]E non potevano rispondere nulla a queste parole.

7]Osservando poi come gli invitati sceglievano i primi posti,
disse loro una parabola:

8]«Quando sei invitato a nozze da qualcuno,
non metterti al primo posto,
perché non ci sia un altro invitato più ragguardevole di te
9]e colui che ha invitato te e lui venga a dirti:
Cedigli il posto! Allora dovrai con vergogna occupare l'ultimo posto.

10]Invece quando sei invitato,
và a metterti all'ultimo posto,
perché venendo colui che ti ha invitato ti dica:
Amico,
passa più avanti.
Allora ne avrai onore davanti a tutti i commensali.

11]Perché chiunque si esalta sarà umiliato,
e chi si umilia sarà esaltato».

12]Disse poi a colui che l'aveva invitato:
«Quando offri un pranzo o una cena,
non invitare i tuoi amici,
né i tuoi fratelli,
né i tuoi parenti,
né i ricchi vicini,
perché anch'essi non ti invitino a loro volta e tu abbia il contraccambio.

13]Al contrario,
quando dài un banchetto,
invita poveri,
storpi,
zoppi,
ciechi;

14]e sarai beato perché non hanno da ricambiarti.
Riceverai infatti la tua ricompensa alla risurrezione dei giusti».

15]Uno dei commensali,
avendo udito cio,
gli disse:
«Beato chi mangerà il pane nel regno di Dio!».

16]Gesù rispose:
«Un uomo diede una grande cena e fece molti inviti.

17]All'ora della cena,
mandò il suo servo a dire agli invitati:
Venite,
è pronto.
18]Ma tutti,
all'unanimità,
cominciarono a scusarsi.
Il primo disse:
Ho comprato un campo e devo andare a vederlo;
ti prego,
considerami giustificato.

19]Un altro disse:
Ho comprato cinque paia di buoi e vado a provarli;
ti prego,
considerami giustificato.

20]Un altro disse:
Ho preso moglie e perciò non posso venire.

21]Al suo ritorno il servo riferì tutto questo al padrone.
Allora il padrone di casa,
irritato,
disse al servo:
Esci subito per le piazze e per le vie della città e conduci qui poveri,
storpi,
ciechi e zoppi.

22]Il servo disse:
Signore,
è stato fatto come hai ordinato,
ma c'è ancora posto.

23]Il padrone allora disse al servo:
Esci per le strade e lungo le siepi,
spingili a entrare,
perché la mia casa si riempia.

24]Perché vi dico:
Nessuno di quegli uomini che erano stati invitati assaggerà la mia cena».

25]Siccome molta gente andava con lui,
egli si voltò e disse:

26]«Se uno viene a me e non odia suo padre,
sua madre,
la moglie,
i figli,
i fratelli,
le sorelle e perfino la propria vita,
non può essere mio discepolo.

27]Chi non porta la propria croce e non viene dietro di me,
non può essere mio discepolo.

28]Chi di voi,
volendo costruire una torre,
non si siede prima a calcolarne la spesa,
se ha i mezzi per portarla a compimento?
29]Per evitare che,
se getta le fondamenta e non può finire il lavoro,
tutti coloro che vedono comincino a deriderlo,
dicendo:

30]Costui ha iniziato a costruire,
ma non è stato capace di finire il lavoro.

31]Oppure quale re,
partendo in guerra contro un altro re,
non siede prima a esaminare se può affrontare con diecimila uomini chi gli viene incontro con ventimila?
32]Se no,
mentre l'altro è ancora lontano,
gli manda un'ambasceria per la pace.

33]Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi,
non può essere mio discepolo.

34]Il sale è buono,
ma se anche il sale perdesse il sapore,
con che cosa lo si salerà?
35]Non serve né per la terra né per il concime e così lo buttano via.
Chi ha orecchi per intendere,
intenda».


cap 15]
Luca
15
1]Si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo.

2]I farisei e gli scribi mormoravano:
«Costui riceve i peccatori e mangia con loro».

3]Allora egli disse loro questa parabola:

4]«Chi di voi se ha cento pecore e ne perde una,
non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta,
finché non la ritrova?
5]Ritrovatala,
se la mette in spalla tutto contento,

6]va a casa,
chiama gli amici e i vicini dicendo:
Rallegratevi con me,
perché ho trovato la mia pecora che era perduta.

7]Così,
vi dico,
ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito,
che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.

8]O quale donna,
se ha dieci dramme e ne perde una,
non accende la lucerna e spazza la casa e cerca attentamente finché non la ritrova?
9]E dopo averla trovata,
chiama le amiche e le vicine,
dicendo:
Rallegratevi con me,
perché ho ritrovato la dramma che avevo perduta.

10]Così,
vi dico,
c'è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».

11]Disse ancora:
«Un uomo aveva due figli.

12]Il più giovane disse al padre:
Padre,
dammi la parte del patrimonio che mi spetta.
E il padre divise tra loro le sostanze.

13]Dopo non molti giorni,
il figlio più giovane,
raccolte le sue cose,
partì per un paese lontano e là sperperò le sue sostanze vivendo da dissoluto.

14]Quando ebbe speso tutto,
in quel paese venne una grande carestia ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno.

15]Allora andò e si mise a servizio di uno degli abitanti di quella regione,
che lo mandò nei campi a pascolare i porci.

16]Avrebbe voluto saziarsi con le carrube che mangiavano i porci;
ma nessuno gliene dava.
17]Allora rientrò in se stesso e disse:
Quanti salariati in casa di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame!
18]Mi leverò e andrò da mio padre e gli dirò:
Padre,
ho peccato contro il Cielo e contro di te;

19]non sono più degno di esser chiamato tuo figlio.
Trattami come uno dei tuoi garzoni.

20]Partì e si incamminò verso suo padre.
Quando era ancora lontano il padre lo vide e commosso gli corse incontro,
gli si gettò al collo e lo baciò.

21]Il figlio gli disse:
Padre,
ho peccato contro il Cielo e contro di te;
non sono più degno di esser chiamato tuo figlio.

22]Ma il padre disse ai servi:
Presto,
portate qui il vestito più bello e rivestitelo,
mettetegli l'anello al dito e i calzari ai piedi.

23]Portate il vitello grasso,
ammazzatelo,
mangiamo e facciamo festa,

24]perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita,
era perduto ed è stato ritrovato.
E cominciarono a far festa.

25]Il figlio maggiore si trovava nei campi.
Al ritorno,
quando fu vicino a casa,
udì la musica e le danze;

26]chiamò un servo e gli domandò che cosa fosse tutto cio.

27]Il servo gli rispose:
E` tornato tuo fratello e il padre ha fatto ammazzare il vitello grasso,
perché lo ha riavuto sano e salvo.

28]Egli si arrabbiò,
e non voleva entrare.
Il padre allora uscì a pregarlo.

29]Ma lui rispose a suo padre:
Ecco,
io ti servo da tanti anni e non ho mai trasgredito un tuo comando,
e tu non mi hai dato mai un capretto per far festa con i miei amici.

30]Ma ora che questo tuo figlio che ha divorato i tuoi averi con le prostitute è tornato,
per lui hai ammazzato il vitello grasso.

31]Gli rispose il padre:
Figlio,
tu sei sempre con me e tutto cio che è mio è tuo;

32]ma bisognava far festa e rallegrarsi,
perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita,
era perduto ed è stato ritrovato».


cap 16]
Luca
16
1]Diceva anche ai discepoli:
«C'era un uomo ricco che aveva un amministratore,
e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi.

2]Lo chiamò e gli disse:
Che è questo che sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione,
perché non puoi più essere amministratore.

3]L'amministratore disse tra sé:
Che farò ora che il mio padrone mi toglie l'amministrazione? Zappare,
non ho forza,
mendicare,
mi vergogno.

4]So io che cosa fare perché,
quando sarò stato allontanato dall'amministrazione,
ci sia qualcuno che mi accolga in casa sua.

5]Chiamò uno per uno i debitori del padrone e disse al primo:

6]Tu quanto devi al mio padrone? Quello rispose:
Cento barili d'olio.
Gli disse:
Prendi la tua ricevuta,
siediti e scrivi subito cinquanta.

7]Poi disse a un altro:
Tu quanto devi? Rispose:
Cento misure di grano.
Gli disse:
Prendi la tua ricevuta e scrivi ottanta.

8]Il padrone lodò quell'amministratore disonesto,
perché aveva agito con scaltrezza.
I figli di questo mondo,
infatti,
verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce.

9]Ebbene,
io vi dico:
Procuratevi amici con la disonesta ricchezza,
perché,
quand'essa verrà a mancare,
vi accolgano nelle dimore eterne.

10]Chi è fedele nel poco,
è fedele anche nel molto;
e chi è disonesto nel poco,
è disonesto anche nel molto.

11]Se dunque non siete stati fedeli nella disonesta ricchezza,
chi vi affiderà quella vera?
12]E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui,
chi vi darà la vostra? 13]Nessun servo può servire a due padroni:
o odierà l'uno e amerà l'altro oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro.
Non potete servire a Dio e a mammona».
14]I farisei,
che erano attaccati al denaro,
ascoltavano tutte queste cose e si beffavano di lui.
15]Egli disse:
«Voi vi ritenete giusti davanti agli uomini,
ma Dio conosce i vostri cuori:
cio che è esaltato fra gli uomini è cosa detestabile davanti a Dio.

16]La Legge e i Profeti fino a Giovanni;
da allora in poi viene annunziato il regno di Dio e ognuno si sforza per entrarvi.

17]E` più facile che abbiano fine il cielo e la terra,
anziché cada un solo trattino della Legge.

18]Chiunque ripudia la propria moglie e ne sposa un'altra,
commette adulterio;
chi sposa una donna ripudiata dal marito,
commette adulterio.

19]C'era un uomo ricco,
che vestiva di porpora e di bisso e tutti i giorni banchettava lautamente.

20]Un mendicante,
di nome Lazzaro,
giaceva alla sua porta,
coperto di piaghe,

21]bramoso di sfamarsi di quello che cadeva dalla mensa del ricco.
Perfino i cani venivano a leccare le sue piaghe.

22]Un giorno il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno di Abramo.
Morì anche il ricco e fu sepolto.

23]Stando nell'inferno tra i tormenti,
levò gli occhi e vide di lontano Abramo e Lazzaro accanto a lui.

24]Allora gridando disse:
Padre Abramo,
abbi pietà di me e manda Lazzaro a intingere nell'acqua la punta del dito e bagnarmi la lingua,
perché questa fiamma mi tortura.

25]Ma Abramo rispose:
Figlio,
ricordati che hai ricevuto i tuoi beni durante la vita e Lazzaro parimenti i suoi mali;
ora invece lui è consolato e tu sei in mezzo ai tormenti.

26]Per di più,
tra noi e voi è stabilito un grande abisso:
coloro che di qui vogliono passare da voi non possono,
né di costì si può attraversare fino a noi.

27]E quegli replicò:
Allora,
padre,
ti prego di mandarlo a casa di mio padre,

28]perché ho cinque fratelli.
Li ammonisca,
perché non vengano anch'essi in questo luogo di tormento.

29]Ma Abramo rispose:
Hanno Mose e i Profeti;
ascoltino loro.

30]E lui:
No,
padre Abramo,
ma se qualcuno dai morti andrà da loro,
si ravvederanno.

31]Abramo rispose:
Se non ascoltano Mose e i Profeti,
neanche se uno risuscitasse dai morti saranno persuasi».


cap 17]
Luca
17
1]Disse ancora ai suoi discepoli:
«E` inevitabile che avvengano scandali,
ma guai a colui per cui avvengono.

2]E` meglio per lui che gli sia messa al collo una pietra da mulino e venga gettato nel mare,
piuttosto che scandalizzare uno di questi piccoli.

3]State attenti a voi stessi! Se un tuo fratello pecca,
rimproveralo;
ma se si pente,
perdonagli.

4]E se pecca sette volte al giorno contro di te e sette volte ti dice:
Mi pento,
tu gli perdonerai».

5]Gli apostoli dissero al Signore:

6]«Aumenta la nostra fede!».
Il Signore rispose:
«Se aveste fede quanto un granellino di senapa,
potreste dire a questo gelso:
Sii sradicato e trapiantato nel mare,
ed esso vi ascolterebbe.
7]Chi di voi,
se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge,
gli dirà quando rientra dal campo:
Vieni subito e mettiti a tavola? 8]Non gli dirà piuttosto:
Preparami da mangiare,
rimboccati la veste e servimi,
finché io abbia mangiato e bevuto,
e dopo mangerai e berrai anche tu?
9]Si riterrà obbligato verso il suo servo,
perché ha eseguito gli ordini ricevuti?
10]Così anche voi,
quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato,
dite:
Siamo servi inutili.
Abbiamo fatto quanto dovevamo fare».
11]Durante il viaggio verso Gerusalemme,
Gesù attraversò la Samaria e la Galilea.

12]Entrando in un villaggio,
gli vennero incontro dieci lebbrosi i quali,
fermatisi a distanza,

13]alzarono la voce,
dicendo:
«Gesù maestro,
abbi pietà di noi!».

14]Appena li vide,
Gesù disse:
«Andate a presentarvi ai sacerdoti».
E mentre essi andavano,
furono sanati.

15]Uno di loro,
vedendosi guarito,
tornò indietro lodando Dio a gran voce;

16]e si gettò ai piedi di Gesù per ringraziarlo.
Era un Samaritano.

17]Ma Gesù osservò:
«Non sono stati guariti tutti e dieci? E gli altri nove dove sono?
18]Non si è trovato chi tornasse a render gloria a Dio,
all'infuori di questo straniero?».
E gli disse:

19]«Alzati e và;
la tua fede ti ha salvato!».

20]Interrogato dai farisei:
«Quando verrà il regno di Dio?»,
rispose:

21]«Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione,
e nessuno dirà:
Eccolo qui,
o:
eccolo là.
Perché il regno di Dio è in mezzo a voi!».

22]Disse ancora ai discepoli:
«Verrà un tempo in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell'uomo,
ma non lo vedrete.

23]Vi diranno:
Eccolo là,
o:
eccolo qua;
non andateci,
non seguiteli.

24]Perché come il lampo,
guizzando,
brilla da un capo all'altro del cielo,
così sarà il Figlio dell'uomo nel suo giorno.

25]Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga ripudiato da questa generazione.

26]Come avvenne al tempo di Noè,
così sarà nei giorni del Figlio dell'uomo:

27]mangiavano,
bevevano,
si ammogliavano e si maritavano,
fino al giorno in cui Noè entrò nell'arca e venne il diluvio e li fece perire tutti.

28]Come avvenne anche al tempo di Lot:
mangiavano,
bevevano,
compravano,
vendevano,
piantavano,
costruivano;

29]ma nel giorno in cui Lot uscì da Sòdoma piovve fuoco e zolfo dal cielo e li fece perire tutti.

30]Così sarà nel giorno in cui il Figlio dell'uomo si rivelerà.

31]In quel giorno,
chi si troverà sulla terrazza,
se le sue cose sono in casa,
non scenda a prenderle;
così chi si troverà nel campo,
non torni indietro.

32]Ricordatevi della moglie di Lot.

33]Chi cercherà di salvare la propria vita la perderà,
chi invece la perde la salverà.

34]Vi dico:
in quella notte due si troveranno in un letto:
l'uno verrà preso e l'altro lasciato;

35]due donne staranno a macinare nello stesso luogo:
l'una verrà presa e l'altra lasciata».

36].

37]Allora i discepoli gli chiesero:
«Dove,
Signore?».
Ed egli disse loro:
«Dove sarà il cadavere,
là si raduneranno anche gli avvoltoi».


cap 18]
Luca
18
1]Disse loro una parabola sulla necessità di pregare sempre,
senza stancarsi:

2]«C'era in una città un giudice,
che non temeva Dio e non aveva riguardo per nessuno.

3]In quella città c'era anche una vedova,
che andava da lui e gli diceva:
Fammi giustizia contro il mio avversario.

4]Per un certo tempo egli non volle;
ma poi disse tra sé:
Anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno,

5]poiché questa vedova è così molesta le farò giustizia,
perché non venga continuamente a importunarmi».

6]E il Signore soggiunse:
«Avete udito cio che dice il giudice disonesto.
7]E Dio non farà giustizia ai suoi eletti che gridano giorno e notte verso di lui,
e li farà a lungo aspettare?
8]Vi dico che farà loro giustizia prontamente.
Ma il Figlio dell'uomo,
quando verrà,
troverà la fede sulla terra?».

9]Disse ancora questa parabola per alcuni che presumevano di esser giusti e disprezzavano gli altri:

10]«Due uomini salirono al tempio a pregare:
uno era fariseo e l'altro pubblicano.

11]Il fariseo,
stando in piedi,
pregava così tra sé:
O Dio,
ti ringrazio che non sono come gli altri uomini,
ladri,
ingiusti,
adùlteri,
e neppure come questo pubblicano.

12]Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo.

13]Il pubblicano invece,
fermatosi a distanza,
non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo,
ma si batteva il petto dicendo:
O Dio,
abbi pietà di me peccatore.

14]Io vi dico:
questi tornò a casa sua giustificato,
a differenza dell'altro,
perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato».

15]Gli presentavano anche i bambini perché li accarezzasse,
ma i discepoli,
vedendo cio,
li rimproveravano.

16]Allora Gesù li fece venire avanti e disse:
«Lasciate che i bambini vengano a me,
non glielo impedite perché a chi è come loro appartiene il regno di Dio.

17]In verità vi dico:
Chi non accoglie il regno di Dio come un bambino,
non vi entrerà».

18]Un notabile lo interrogò:
«Maestro buono,
che devo fare per ottenere la vita eterna?».

19]Gesù gli rispose:
«Perché mi dici buono? Nessuno è buono,
se non uno solo,
Dio.

20]Tu conosci i comandamenti:
Non commettere adulterio,
non uccidere,
non rubare,
non testimoniare il falso,
onora tuo padre e tua madre».

21]Costui disse:
«Tutto questo l'ho osservato fin dalla mia giovinezza».

22]Udito cio,
Gesù gli disse:
«Una cosa ancora ti manca:
vendi tutto quello che hai,
distribuiscilo ai poveri e avrai un tesoro nei cieli;
poi vieni e seguimi».

23]Ma quegli,
udite queste parole,
divenne assai triste,
perché era molto ricco.

24]Quando Gesù lo vide,
disse:
«Quant'è difficile,
per coloro che possiedono ricchezze entrare nel regno di Dio.

25]E` più facile per un cammello passare per la cruna di un ago che per un ricco entrare nel regno di Dio!».

26]Quelli che ascoltavano dissero:
«Allora chi potrà essere salvato?».

27]Rispose:
«cio che è impossibile agli uomini,
è possibile a Dio».

28]Pietro allora disse:
«Noi abbiamo lasciato tutte le nostre cose e ti abbiamo seguito».

29]Ed egli rispose:
«In verità vi dico,
non c'è nessuno che abbia lasciato casa o moglie o fratelli o genitori o figli per il regno di Dio,

30]che non riceva molto di più nel tempo presente e la vita eterna nel tempo che verrà».

31]Poi prese con sé i Dodici e disse loro:
«Ecco,
noi andiamo a Gerusalemme,
e tutto cio che fu scritto dai profeti riguardo al Figlio dell'uomo si compirà.

32]Sarà consegnato ai pagani,
schernito,
oltraggiato,
coperto di sputi
33]e,
dopo averlo flagellato,
lo uccideranno e il terzo giorno risorgerà».

34]Ma non compresero nulla di tutto questo;
quel parlare restava oscuro per loro e non capivano cio che egli aveva detto.

35]Mentre si avvicinava a Gerico,
un cieco era seduto a mendicare lungo la strada.

36]Sentendo passare la gente,
domandò che cosa accadesse.

37]Gli risposero:
«Passa Gesù il Nazareno!».

38]Allora incominciò a gridare:
«Gesù,
figlio di Davide,
abbi pietà di me!».

39]Quelli che camminavano avanti lo sgridavano,
perché tacesse;
ma lui continuava ancora più forte:
«Figlio di Davide,
abbi pietà di me!».

40]Gesù allora si fermò e ordinò che glielo conducessero.
Quando gli fu vicino,
gli domandò:

41]«Che vuoi che io faccia per te?».
Egli rispose:
«Signore,
che io riabbia la vista».

42]E Gesù gli disse:
«Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato».

43]Subito ci vide di nuovo e cominciò a seguirlo lodando Dio.
E tutto il popolo,
alla vista di cio,
diede lode a Dio.


cap 19]
Luca
19
1]Entrato in Gerico,
attraversava la città.

2]Ed ecco un uomo di nome Zaccheo,
capo dei pubblicani e ricco,

3]cercava di vedere quale fosse Gesù,
ma non gli riusciva a causa della folla,
poiché era piccolo di statura.

4]Allora corse avanti e,
per poterlo vedere,
salì su un sicomoro,
poiché doveva passare di là.

5]Quando giunse sul luogo,
Gesù alzò lo sguardo e gli disse:
«Zaccheo,
scendi subito,
perché oggi devo fermarmi a casa tua».

6]In fretta scese e lo accolse pieno di gioia.

7]Vedendo cio,
tutti mormoravano:
«E` andato ad alloggiare da un peccatore!».

8]Ma Zaccheo,
alzatosi,
disse al Signore:
«Ecco,
Signore,
io do la metà dei miei beni ai poveri;
e se ho frodato qualcuno,
restituisco quattro volte tanto».

9]Gesù gli rispose:
«Oggi la salvezza è entrata in questa casa,
perché anch'egli è figlio di Abramo;

10]il Figlio dell'uomo infatti è venuto a cercare e a salvare cio che era perduto».

11]Mentre essi stavano ad ascoltare queste cose,
Gesù disse ancora una parabola perché era vicino a Gerusalemme ed essi credevano che il regno di Dio dovesse manifestarsi da un momento all'altro.

12]Disse dunque:
«Un uomo di nobile stirpe partì per un paese lontano per ricevere un titolo regale e poi ritornare.

13]Chiamati dieci servi,
consegnò loro dieci mine,
dicendo:
Impiegatele fino al mio ritorno.

14]Ma i suoi cittadini lo odiavano e gli mandarono dietro un'ambasceria a dire:
Non vogliamo che costui venga a regnare su di noi.

15]Quando fu di ritorno,
dopo aver ottenuto il titolo di re,
fece chiamare i servi ai quali aveva consegnato il denaro,
per vedere quanto ciascuno avesse guadagnato.

16]Si presentò il primo e disse:
Signore,
la tua mina ha fruttato altre dieci mine.

17]Gli disse:
Bene,
bravo servitore;
poiché ti sei mostrato fedele nel poco,
ricevi il potere sopra dieci città.

18]Poi si presentò il secondo e disse:
La tua mina,
signore,
ha fruttato altre cinque mine.

19]Anche a questo disse:
Anche tu sarai a capo di cinque città.

20]Venne poi anche l'altro e disse:
Signore,
ecco la tua mina,
che ho tenuta riposta in un fazzoletto;

21]avevo paura di te che sei un uomo severo e prendi quello che non hai messo in deposito,
mieti quello che non hai seminato.

22]Gli rispose:
Dalle tue stesse parole ti giudico,
servo malvagio! Sapevi che sono un uomo severo,
che prendo quello che non ho messo in deposito e mieto quello che non ho seminato:

23]perché allora non hai consegnato il mio denaro a una banca? Al mio ritorno l'avrei riscosso con gli interessi.

24]Disse poi ai presenti:
Toglietegli la mina e datela a colui che ne ha dieci
25]Gli risposero:
Signore,
ha gia dieci mine!
26]Vi dico:
A chiunque ha sarà dato;
ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.

27]E quei miei nemici che non volevano che diventassi loro re,
conduceteli qui e uccideteli davanti a me».

28]Dette queste cose,
Gesù proseguì avanti agli altri salendo verso Gerusalemme.

29]Quando fu vicino a Bètfage e a Betània,
presso il monte detto degli Ulivi,
inviò due discepoli dicendo:

30]«Andate nel villaggio di fronte;
entrando,
troverete un puledro legato,
sul quale nessuno è mai salito;
scioglietelo e portatelo qui.

31]E se qualcuno vi chiederà:
Perché lo sciogliete?,
direte così:
Il Signore ne ha bisogno».

32]Gli inviati andarono e trovarono tutto come aveva detto.

33]Mentre scioglievano il puledro,
i proprietari dissero loro:
«Perché sciogliete il puledro?».

34]Essi risposero:
«Il Signore ne ha bisogno».

35]Lo condussero allora da Gesù;
e gettati i loro mantelli sul puledro,
vi fecero salire Gesù.

36]Via via che egli avanzava,
stendevano i loro mantelli sulla strada.

37]Era ormai vicino alla discesa del monte degli Ulivi,
quando tutta la folla dei discepoli,
esultando,
cominciò a lodare Dio a gran voce,
per tutti i prodigi che avevano veduto,
dicendo:

38]«Benedetto colui che viene,
il re,
nel nome del Signore.
Pace in cielo e gloria nel più alto dei cieli!».

39]Alcuni farisei tra la folla gli dissero:
«Maestro,
rimprovera i tuoi discepoli».

40]Ma egli rispose:
«Vi dico che,
se questi taceranno,
grideranno le pietre».

41]Quando fu vicino,
alla vista della città,
pianse su di essa,
dicendo:

42]«Se avessi compreso anche tu,
in questo giorno,
la via della pace.
Ma ormai è stata nascosta ai tuoi occhi.

43]Giorni verranno per te in cui i tuoi nemici ti cingeranno di trincee,
ti circonderanno e ti stringeranno da ogni parte;

44]abbatteranno te e i tuoi figli dentro di te e non lasceranno in te pietra su pietra,
perché non hai riconosciuto il tempo in cui sei stata visitata».

45]Entrato poi nel tempio,
cominciò a cacciare i venditori,

46]dicendo:
«Sta scritto:
La mia casa sarà casa di preghiera.
Ma voi ne avete fatto una spelonca di ladri!».

47]Ogni giorno insegnava nel tempio.
I sommi sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo perire e così anche i notabili del popolo;

48]ma non sapevano come fare,
perché tutto il popolo pendeva dalle sue parole.


cap 20]
Luca
20
1]Un giorno,
mentre istruiva il popolo nel tempio e annunziava la parola di Dio,
si avvicinarono i sommi sacerdoti e gli scribi con gli anziani e si rivolsero a lui dicendo:

2]«Dicci con quale autorità fai queste cose o chi è che t'ha dato quest'autorità».

3]E Gesù disse loro:
«Vi farò anch'io una domanda e voi rispondetemi:

4]Il battesimo di Giovanni veniva dal Cielo o dagli uomini?».

5]Allora essi discutevano fra loro:
«Se diciamo "dal Cielo",
risponderà:
"Perché non gli avete creduto?".
6]E se diciamo "dagli uomini",
tutto il popolo ci lapiderà,
perché è convinto che Giovanni è un profeta».

7]Risposero quindi di non saperlo.

8]E Gesù disse loro:
«Nemmeno io vi dico con quale autorità faccio queste cose».

9]Poi cominciò a dire al popolo questa parabola:
«Un uomo piantò una vigna,
l'affidò a dei coltivatori e se ne andò lontano per molto tempo.

10]A suo tempo,
mandò un servo da quei coltivatori perché gli dessero una parte del raccolto della vigna.
Ma i coltivatori lo percossero e lo rimandarono a mani vuote.

11]Mandò un altro servo,
ma essi percossero anche questo,
lo insultarono e lo rimandarono a mani vuote.

12]Ne mandò ancora un terzo,
ma anche questo lo ferirono e lo cacciarono.

13]Disse allora il padrone della vigna:
Che devo fare? Manderò il mio unico figlio;
forse di lui avranno rispetto.

14]Quando lo videro,
i coltivatori discutevano fra loro dicendo:
Costui è l'erede.
Uccidiamolo e così l'eredità sarà nostra.

15]E lo cacciarono fuori della vigna e l'uccisero.
Che cosa farà dunque a costoro il padrone della vigna?
16]Verrà e manderà a morte quei coltivatori,
e affiderà ad altri la vigna».
Ma essi,
udito cio,
esclamarono:
«Non sia mai!».

17]Allora egli si volse verso di loro e disse:
«Che cos'è dunque cio che è scritto:
La pietra che i costruttori hanno scartata,
è diventata testata d'angolo?
18]Chiunque cadrà su quella pietra si sfracellerà e a chi cadrà addosso,
lo stritolerà».

19]Gli scribi e i sommi sacerdoti cercarono allora di mettergli addosso le mani,
ma ebbero paura del popolo.
Avevano capito che quella parabola l'aveva detta per loro.
20]Postisi in osservazione,
mandarono informatori,
che si fingessero persone oneste,
per coglierlo in fallo nelle sue parole e poi consegnarlo all'autorità e al potere del governatore.

21]Costoro lo interrogarono:
«Maestro,
sappiamo che parli e insegni con rettitudine e non guardi in faccia a nessuno,
ma insegni secondo verità la via di Dio.

22]E` lecito che noi paghiamo il tributo a Cesare?».

23]Conoscendo la loro malizia,
disse:

24]«Mostratemi un denaro:
di chi è l'immagine e l'iscrizione?».
Risposero:
«Di Cesare».

25]Ed egli disse:
«Rendete dunque a Cesare cio che è di Cesare e a Dio cio che è di Dio».

26]Così non poterono coglierlo in fallo davanti al popolo e,
meravigliati della sua risposta,
tacquero.

27]Gli si avvicinarono poi alcuni sadducei,
i quali negano che vi sia la risurrezione,
e gli posero questa domanda:

28]«Maestro,
Mose ci ha prescritto:
Se a qualcuno muore un fratello che ha moglie,
ma senza figli,
suo fratello si prenda la vedova e dia una discendenza al proprio fratello.

29]C'erano dunque sette fratelli:
il primo,
dopo aver preso moglie,
morì senza figli.

30]Allora la prese il secondo
31]e poi il terzo e così tutti e sette;
e morirono tutti senza lasciare figli.

32]Da ultimo anche la donna morì.

33]Questa donna dunque,
nella risurrezione,
di chi sarà moglie? Poiché tutti e sette l'hanno avuta in moglie».

34]Gesù rispose:
«I figli di questo mondo prendono moglie e prendono marito;

35]ma quelli che sono giudicati degni dell'altro mondo e della risurrezione dai morti,
non prendono moglie né marito;

36]e nemmeno possono più morire,
perché sono uguali agli angeli e,
essendo figli della risurrezione,
sono figli di Dio.

37]Che poi i morti risorgono,
lo ha indicato anche Mose a proposito del roveto,
quando chiama il Signore:
Dio di Abramo,
Dio di Isacco e Dio di Giacobbe.

38]Dio non è Dio dei morti,
ma dei vivi;
perché tutti vivono per lui».

39]Dissero allora alcuni scribi:
«Maestro,
hai parlato bene».

40]E non osavano più fargli alcuna domanda.

41]Egli poi disse loro:
«Come mai dicono che il Cristo è figlio di Davide,

42]se Davide stesso nel libro dei Salmi dice:
Ha detto il Signore al mio Signore:
siedi alla mia destra,

43]finché io ponga i tuoi nemici come sgabello ai tuoi piedi?
44]Davide dunque lo chiama Signore;
perciò come può essere suo figlio?».

45]E mentre tutto il popolo ascoltava,
disse ai discepoli:

46]«Guardatevi dagli scribi che amano passeggiare in lunghe vesti e hanno piacere di esser salutati nelle piazze,
avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei conviti;

47]divorano le case delle vedove,
e in apparenza fanno lunghe preghiere.
Essi riceveranno una condanna più severa».


cap 21]
Luca
21
1]Alzati gli occhi,
vide alcuni ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro.

2]Vide anche una vedova povera che vi gettava due spiccioli
3]e disse:
«In verità vi dico:
questa vedova,
povera,
ha messo più di tutti.

4]Tutti costoro,
infatti,
han deposto come offerta del loro superfluo,
questa invece nella sua miseria ha dato tutto quanto aveva per vivere».

5]Mentre alcuni parlavano del tempio e delle belle pietre e dei doni votivi che lo adornavano,
disse:

6]«Verranno giorni in cui,
di tutto quello che ammirate,
non resterà pietra su pietra che non venga distrutta».

7]Gli domandarono:
«Maestro,
quando accadrà questo e quale sarà il segno che cio sta per compiersi?».

8]Rispose:
«Guardate di non lasciarvi ingannare.
Molti verranno sotto il mio nome dicendo:
"Sono io" e:
"Il tempo è prossimo";
non seguiteli.

9]Quando sentirete parlare di guerre e di rivoluzioni,
non vi terrorizzate.
Devono infatti accadere prima queste cose,
ma non sarà subito la fine».

10]Poi disse loro:
«Si solleverà popolo contro popolo e regno contro regno,

11]e vi saranno di luogo in luogo terremoti,
carestie e pestilenze;
vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandi dal cielo.

12]Ma prima di tutto questo metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno,
consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni,
trascinandovi davanti a re e a governatori,
a causa del mio nome.

13]Questo vi darà occasione di render testimonianza.

14]Mettetevi bene in mente di non preparare prima la vostra difesa;

15]io vi darò lingua e sapienza,
a cui tutti i vostri avversari non potranno resistere,
né controbattere.

16]Sarete traditi perfino dai genitori,
dai fratelli,
dai parenti e dagli amici,
e metteranno a morte alcuni di voi;

17]sarete odiati da tutti per causa del mio nome.

18]Ma nemmeno un capello del vostro capo perirà.

19]Con la vostra perseveranza salverete le vostre anime.

20]Ma quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti,
sappiate allora che la sua devastazione è vicina.

21]Allora coloro che si trovano nella Giudea fuggano ai monti,
coloro che sono dentro la città se ne allontanino,
e quelli in campagna non tornino in città;

22]saranno infatti giorni di vendetta,
perché tutto cio che è stato scritto si compia.

23]Guai alle donne che sono incinte e allattano in quei giorni,
perché vi sarà grande calamità nel paese e ira contro questo popolo.

24]Cadranno a fil di spada e saranno condotti prigionieri tra tutti i popoli;
Gerusalemme sarà calpestata dai pagani finché i tempi dei pagani siano compiuti.

25]Vi saranno segni nel sole,
nella luna e nelle stelle,
e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti,

26]mentre gli uomini moriranno per la paura e per l'attesa di cio che dovrà accadere sulla terra.
Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.

27]Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire su una nube con potenza e gloria grande.

28]Quando cominceranno ad accadere queste cose,
alzatevi e levate il capo,
perché la vostra liberazione è vicina».

29]E disse loro una parabola:
«Guardate il fico e tutte le piante;

30]quando gia germogliano,
guardandoli capite da voi stessi che ormai l'estate è vicina.

31]Così pure,
quando voi vedrete accadere queste cose,
sappiate che il regno di Dio è vicino.

32]In verità vi dico:
non passerà questa generazione finché tutto cio sia avvenuto.

33]Il cielo e la terra passeranno,
ma le mie parole non passeranno.

34]State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni,
ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso improvviso;

35]come un laccio esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra.

36]Vegliate e pregate in ogni momento,
perché abbiate la forza di sfuggire a tutto cio che deve accadere,
e di comparire davanti al Figlio dell'uomo».

37]Durante il giorno insegnava nel tempio,
la notte usciva e pernottava all'aperto sul monte detto degli Ulivi.

38]E tutto il popolo veniva a lui di buon mattino nel tempio per ascoltarlo.


cap 22]
Luca
22
1]Si avvicinava la festa degli Azzimi,
chiamata Pasqua,

2]e i sommi sacerdoti e gli scribi cercavano come toglierlo di mezzo,
poiché temevano il popolo.

3]Allora satana entrò in Giuda,
detto Iscariota,
che era nel numero dei Dodici.

4]Ed egli andò a discutere con i sommi sacerdoti e i capi delle guardie sul modo di consegnarlo nelle loro mani.

5]Essi si rallegrarono e si accordarono di dargli del denaro.

6]Egli fu d'accordo e cercava l'occasione propizia per consegnarlo loro di nascosto dalla folla.

7]Venne il giorno degli Azzimi,
nel quale si doveva immolare la vittima di Pasqua.

8]Gesù mandò Pietro e Giovanni dicendo:
«Andate a preparare per noi la Pasqua,
perché possiamo mangiare».

9]Gli chiesero:
«Dove vuoi che la prepariamo?».

10]Ed egli rispose:
«Appena entrati in città,
vi verrà incontro un uomo che porta una brocca d'acqua.
Seguitelo nella casa dove entrerà
11]e direte al padrone di casa:
Il Maestro ti dice:
Dov'è la stanza in cui posso mangiare la Pasqua con i miei discepoli?
12]Egli vi mostrerà una sala al piano superiore,
grande e addobbata;
là preparate».
13]Essi andarono e trovarono tutto come aveva loro detto e prepararono la Pasqua.

14]Quando fu l'ora,
prese posto a tavola e gli apostoli con lui,

15]e disse:
«Ho desiderato ardentemente di mangiare questa Pasqua con voi,
prima della mia passione,

16]poiché vi dico:
non la mangerò più,
finché essa non si compia nel regno di Dio».

17]E preso un calice,
rese grazie e disse:
«Prendetelo e distribuitelo tra voi,

18]poiché vi dico:
da questo momento non berrò più del frutto della vite,
finché non venga il regno di Dio».

19]Poi,
preso un pane,
rese grazie,
lo spezzò e lo diede loro dicendo:
«Questo è il mio corpo che è dato per voi;
fate questo in memoria di me».

20]Allo stesso modo dopo aver cenato,
prese il calice dicendo:
«Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue,
che viene versato per voi».

21]«Ma ecco,
la mano di chi mi tradisce è con me,
sulla tavola.

22]Il Figlio dell'uomo se ne va,
secondo quanto è stabilito;
ma guai a quell'uomo dal quale è tradito!».

23]Allora essi cominciarono a domandarsi a vicenda chi di essi avrebbe fatto cio.
24]Sorse anche una discussione,
chi di loro poteva esser considerato il più grande.

25]Egli disse:
«I re delle nazioni le governano,
e coloro che hanno il potere su di esse si fanno chiamare benefattori.

26]Per voi però non sia così;
ma chi è il più grande tra voi diventi come il più piccolo e chi governa come colui che serve.

27]Infatti chi è più grande,
chi sta a tavola o chi serve? Non è forse colui che sta a tavola? Eppure io sto in mezzo a voi come colui che serve.

28]Voi siete quelli che avete perseverato con me nelle mie prove;

29]e io preparo per voi un regno,
come il Padre l'ha preparato per me,

30]perché possiate mangiare e bere alla mia mensa nel mio regno e siederete in trono a giudicare le dodici tribù di Israele.

31]Simone,
Simone,
ecco satana vi ha cercato per vagliarvi come il grano;

32]ma io ho pregato per te,
che non venga meno la tua fede;
e tu,
una volta ravveduto,
conferma i tuoi fratelli».

33]E Pietro gli disse:
«Signore,
con te sono pronto ad andare in prigione e alla morte».

34]Gli rispose:
«Pietro,
io ti dico:
non canterà oggi il gallo prima che tu per tre volte avrai negato di conoscermi».

35]Poi disse:
«Quando vi ho mandato senza borsa,
né bisaccia,
né sandali,
vi è forse mancato qualcosa?».
Risposero:
«Nulla».

36]Ed egli soggiunse:
«Ma ora,
chi ha una borsa la prenda,
e così una bisaccia;
chi non ha spada,
venda il mantello e ne compri una.

37]Perché vi dico:
deve compiersi in me questa parola della Scrittura:
E fu annoverato tra i malfattori.
Infatti tutto quello che mi riguarda volge al suo termine».

38]Ed essi dissero:
«Signore,
ecco qui due spade».
Ma egli rispose «Basta!».

39]Uscito se ne andò,
come al solito,
al monte degli Ulivi;
anche i discepoli lo seguirono.

40]Giunto sul luogo,
disse loro:
«Pregate,
per non entrare in tentazione».

41]Poi si allontanò da loro quasi un tiro di sasso e,
inginocchiatosi,
pregava:

42]«Padre,
se vuoi,
allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia,
ma la tua volontà».

43]Gli apparve allora un angelo dal cielo a confortarlo.

44]In preda all'angoscia,
pregava più intensamente;
e il suo sudore diventò come gocce di sangue che cadevano a terra.

45]Poi,
rialzatosi dalla preghiera,
andò dai discepoli e li trovò che dormivano per la tristezza.

46]E disse loro:
«Perché dormite? Alzatevi e pregate,
per non entrare in tentazione».

47]Mentre egli ancora parlava,
ecco una turba di gente;
li precedeva colui che si chiamava Giuda,
uno dei Dodici,
e si accostò a Gesù per baciarlo.

48]Gesù gli disse:
«Giuda,
con un bacio tradisci il Figlio dell'uomo?».

49]Allora quelli che eran con lui,
vedendo cio che stava per accadere,
dissero:
«Signore,
dobbiamo colpire con la spada?».

50]E uno di loro colpì il servo del sommo sacerdote e gli staccò l'orecchio destro.

51]Ma Gesù intervenne dicendo:
«Lasciate,
basta così!».
E toccandogli l'orecchio,
lo guarì.

52]Poi Gesù disse a coloro che gli eran venuti contro,
sommi sacerdoti,
capi delle guardie del tempio e anziani:
«Siete usciti con spade e bastoni come contro un brigante?
53]Ogni giorno ero con voi nel tempio e non avete steso le mani contro di me;
ma questa è la vostra ora,
è l'impero delle tenebre».

54]Dopo averlo preso,
lo condussero via e lo fecero entrare nella casa del sommo sacerdote.
Pietro lo seguiva da lontano.

55]Siccome avevano acceso un fuoco in mezzo al cortile e si erano seduti attorno,
anche Pietro si sedette in mezzo a loro.

56]Vedutolo seduto presso la fiamma,
una serva fissandolo disse:
«Anche questi era con lui».

57]Ma egli negò dicendo:
«Donna,
non lo conosco!».

58]Poco dopo un altro lo vide e disse:
«Anche tu sei di loro!».
Ma Pietro rispose:
«No,
non lo sono!».

59]Passata circa un'ora,
un altro insisteva:
«In verità,
anche questo era con lui;
è anche lui un Galileo».

60]Ma Pietro disse:
«O uomo,
non so quello che dici».
E in quell'istante,
mentre ancora parlava,
n gallo cantò.

61]Allora il Signore,
voltatosi,
guardò Pietro,
e Pietro si ricordò delle parole che il Signore gli aveva detto:
«Prima che il gallo canti,
oggi mi rinnegherai tre volte».

62]E,
uscito,
pianse amaramente.
63]Frattanto gli uomini che avevano in custodia Gesù lo schernivano e lo percuotevano,

64]lo bendavano e gli dicevano:
«Indovina:
chi ti ha colpito?».

65]E molti altri insulti dicevano contro di lui.

66]Appena fu giorno,
si riunì il consiglio degli anziani del popolo,
con i sommi sacerdoti e gli scribi;
lo condussero davanti al sinedrio e gli dissero:

67]«Se tu sei il Cristo,
diccelo».
Gesù rispose:
«Anche se ve lo dico,
non mi crederete;

68]se vi interrogo,
non mi risponderete.

69]Ma da questo momento starà il Figlio dell'uomo seduto alla destra della potenza di Dio».

70]Allora tutti esclamarono:
«Tu dunque sei il Figlio di Dio?».
Ed egli disse loro:
«Lo dite voi stessi:
io lo sono».

71]Risposero:
«Che bisogno abbiamo ancora di testimonianza? L'abbiamo udito noi stessi dalla sua bocca».

Luca
23 cap 23]
1]Tutta l'assemblea si alzò,
lo condussero da Pilato
2]e cominciarono ad accusarlo:
«Abbiamo trovato costui che sobillava il nostro popolo,
impediva di dare tributi a Cesare e affermava di essere il Cristo re».

3]Pilato lo interrogò:
«Sei tu il re dei Giudei?».
Ed egli rispose:
«Tu lo dici».
4]Pilato disse ai sommi sacerdoti e alla folla:
«Non trovo nessuna colpa in quest'uomo».

5]Ma essi insistevano:
«Costui solleva il popolo,
insegnando per tutta la Giudea,
dopo aver cominciato dalla Galilea fino a qui».
]Udito cio,
Pilato domandò se era Galileo
7]e,
saputo che apparteneva alla giurisdizione di Erode,
lo mandò da Erode che in quei giorni si trovava anch'egli a Gerusalemme.

8]Vedendo Gesù,
Erode si rallegrò molto,
perché da molto tempo desiderava vederlo per averne sentito parlare e sperava di vedere qualche miracolo fatto da lui.

9]Lo interrogò con molte domande,
ma Gesù non gli rispose nulla.

10]C'erano là anche i sommi sacerdoti e gli scribi,
e lo accusavano con insistenza.

11]Allora Erode,
con i suoi solati,
lo insultò e lo schernì,
poi lo rivestì di una splendida veste e lo rimandò a Pilato.

12]In quel giorno Erode e Pilato diventarono amici;
prima infatti c'era stata inimicizia tra loro.

13]Pilato,
riuniti i sommi sacerdoti,
le autorità e il popolo,

14]disse:
«Mi avete portato quest'uomo come sobillatore del popolo;
ecco,
l'ho esaminato davanti a voi,
ma non ho trovato in lui nessuna colpa di quelle di cui lo accusate;

15]e neanche Erode,
infatti ce l'ha rimandato.
Ecco,
egli non ha fatto nulla che meriti la morte.

16]Perciò,
dopo averlo severamente castigato,
lo rilascerò».

17].

18]Ma essi si misero a gridare tutti insieme:
«A morte costui! Dacci libero Barabba!».

19]Questi era stato messo in carcere per una sommossa scoppiata in città e per omicidio.

20]Pilato parlò loro di nuovo,
volendo rilasciare Gesù.

21]Ma essi urlavano:
«Crocifiggilo,
crocifiggilo!».

22]Ed egli,
per la terza volta,
disse loro:
«Ma che male ha fatto costui? Non ho trovato nulla in lui che meriti la morte.
Lo castigherò severamente e poi lo rilascerò».

23]Essi però insistevano a gran voce,
chiedendo che venisse crocifisso;
e le loro grida crescevano.

24]Pilato allora decise che la loro richiesta fosse eseguita.

25]Rilasciò colui che era stato messo in carcere per sommossa e omicidio e che essi richiedevano,
e abbandonò Gesù alla loro volontà.

26]Mentre lo conducevano via,
presero un certo Simone di Cirène che veniva dalla campagna e gli misero addosso la croce da portare dietro a Gesù.

27]Lo seguiva una gran folla di popolo e di donne che si battevano il petto e facevano lamenti su di lui.

28]Ma Gesù,
voltandosi verso le donne,
disse:
«Figlie di Gerusalemme,
non piangete su di me,
ma piangete su voi stesse e sui vostri figli.

29]Ecco,
verranno giorni nei quali si dirà:
Beate le sterili e i grembi che non hanno generato e le mammelle che non hanno allattato.

30]Allora cominceranno a dire ai monti:
Cadete su di noi! e ai colli:
Copriteci!
31]Perché se trattano così il legno verde,
che avverrà del legno secco?».

32]Venivano condotti insieme con lui anche due malfattori per essere giustiziati.

33]Quando giunsero al luogo detto Cranio,
là crocifissero lui e i due malfattori,
uno a destra e l'altro a sinistra.

34]Gesù diceva:
«Padre,
perdonali,
perché non sanno quello che fanno».
Dopo essersi poi divise le sue vesti,
le tirarono a sorte.

35]Il popolo stava a vedere,
i capi invece lo schernivano dicendo:
«Ha salvato gli altri,
salvi se stesso,
se è il Cristo di Dio,
il suo eletto».

36]Anche i soldati lo schernivano,
e gli si accostavano per porgergli dell'aceto,
e dicevano:

37]«Se tu sei il re dei Giudei,
salva te stesso».

38]C'era anche una scritta,
sopra il suo capo:
Questi è il re dei Giudei.

39]Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava:
«Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e anche noi!».

40]Ma l'altro lo rimproverava:
«Neanche tu hai timore di Dio e sei dannato alla stessa pena?
41]Noi giustamente,
perché riceviamo il giusto per le nostre azioni,
egli invece non ha fatto nulla di male».

42]E aggiunse:
«Gesù,
ricordati di me quando entrerai nel tuo regno».

43]Gli rispose:
«In verità ti dico,
oggi sarai con me nel paradiso».

44]Era verso mezzogiorno,
quando il sole si eclissò e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio.

45]Il velo del tempio si squarciò nel mezzo.

46]Gesù,
gridando a gran voce,
disse:
«Padre,
nelle tue mani consegno il mio spirito».
Detto questo spirò.

47]Visto cio che era accaduto,
il centurione glorificava Dio:
«Veramente quest'uomo era giusto».

48]Anche tutte le folle che erano accorse a questo spettacolo,
ripensando a quanto era accaduto,
se ne tornavano percuotendosi il petto.

49]Tutti i suoi conoscenti assistevano da lontano e così le donne che lo avevano seguito fin dalla Galilea,
osservando questi avvenimenti.

50]C'era un uomo di nome Giuseppe,
membro del sinedrio,
persona buona e giusta.

51]Non aveva aderito alla decisione e all'operato degli altri.
Egli era di Arimatèa,
una città dei Giudei,
e aspettava il regno di Dio.

52]Si presentò a Pilato e chiese il corpo di Gesù.
53]Lo calò dalla croce,
lo avvolse in un lenzuolo e lo depose in una tomba scavata nella roccia,
nella quale nessuno era stato ancora deposto.

54]Era il giorno della parascève e gia splendevano le luci del sabato.

55]Le donne che erano venute con Gesù dalla Galilea seguivano Giuseppe;
esse osservarono la tomba e come era stato deposto il corpo di Gesù,

56]poi tornarono indietro e prepararono aromi e oli profumati.
Il giorno di sabato osservarono il riposo secondo il comandamento.


cap 24]
Luca
24
1]Il primo giorno dopo il sabato,
di buon mattino,
si recarono alla tomba,
portando con sé gli aromi che avevano preparato.

2]Trovarono la pietra rotolata via dal sepolcro;

3]ma,
entrate,
non trovarono il corpo del Signore Gesù.

4]Mentre erano ancora incerte,
ecco due uomini apparire vicino a loro in vesti sfolgoranti.

5]Essendosi le donne impaurite e avendo chinato il volto a terra,
essi dissero loro:
«Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
6]Non è qui,
è risuscitato.
Ricordatevi come vi parlò quando era ancora in Galilea,

7]dicendo che bisognava che il Figlio dell'uomo fosse consegnato in mano ai peccatori,
che fosse crocifisso e risuscitasse il terzo giorno».

8]Ed esse si ricordarono delle sue parole.

9]E,
tornate dal sepolcro,
annunziarono tutto questo agli Undici e a tutti gli altri.

10]Erano Maria di Magdala
,
Giovanna e Maria di Giacomo.
Anche le altre che erano insieme lo raccontarono agli apostoli.

11]Quelle parole parvero loro come un vaneggiamento e non credettero ad esse.

12]Pietro tuttavia corse al sepolcro e chinatosi vide solo le bende.
E tornò a casa pieno di stupore per l'accaduto.

13]Ed ecco in quello stesso giorno due di loro erano in cammino per un villaggio distante circa sette miglia da Gerusalemme,
di nome E`mmaus,

14]e conversavano di tutto quello che era accaduto.

15]Mentre discorrevano e discutevano insieme,
Gesù in persona si accostò e camminava con loro.

16]Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo.

17]Ed egli disse loro:
«Che sono questi discorsi che state facendo fra voi durante il cammino?».
Si fermarono,
col volto triste;

18]uno di loro,
di nome Clèopa,
gli disse:
«Tu solo sei così forestiero in Gerusalemme da non sapere cio che vi è accaduto in questi giorni?».

19]Domandò:
«Che cosa?».
Gli risposero:
«Tutto cio che riguarda Gesù Nazareno,
che fu profeta potente in opere e in parole,
davanti a Dio e a tutto il popolo;
20]come i sommi sacerdoti e i nostri capi lo hanno consegnato per farlo condannare a morte e poi l'hanno crocifisso.

21]Noi speravamo che fosse lui a liberare Israele;
con tutto cio son passati tre giorni da quando queste cose sono accadute.

22]Ma alcune donne,
delle nostre,
ci hanno sconvolti;
recatesi al mattino al sepolcro
23]e non avendo trovato il suo corpo,
son venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli,
i quali affermano che egli è vivo.

24]Alcuni dei nostri sono andati al sepolcro e hanno trovato come avevan detto le donne,
ma lui non l'hanno visto».

25]Ed egli disse loro:
«Sciocchi e tardi di cuore nel credere alla parola dei profeti!
26]Non bisognava che il Cristo sopportasse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?».

27]E cominciando da Mose e da tutti i profeti spiegò loro in tutte le Scritture cio che si riferiva a lui.

28]Quando furon vicini al villaggio dove erano diretti,
egli fece come se dovesse andare più lontano.

29]Ma essi insistettero:
«Resta con noi perché si fa sera e il giorno gia volge al declino».
Egli entrò per rimanere con loro.

30]Quando fu a tavola con loro,
prese il pane,
disse la benedizione,
lo spezzò e lo diede loro.

31]Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero.
Ma lui sparì dalla loro vista.

32]Ed essi si dissero l'un l'altro:
«Non ci ardeva forse il cuore nel petto mentre conversava con noi lungo il cammino,
quando ci spiegava le Scritture?».

33]E partirono senz'indugio e fecero ritorno a Gerusalemme,
dove trovarono riuniti gli Undici e gli altri che erano con loro,

34]i quali dicevano:
«Davvero il Signore è risorto ed è apparso a Simone».

35]Essi poi riferirono cio che era accaduto lungo la via e come l'avevano riconosciuto nello spezzare il pane.

36]Mentre essi parlavano di queste cose,
Gesù in persona apparve in mezzo a loro e disse:
«Pace a voi!».

37]Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma.

38]Ma egli disse:
«Perché siete turbati,
e perché sorgono dubbi nel vostro cuore?
39]Guardate le mie mani e i miei piedi:
sono proprio io! Toccatemi e guardate;
un fantasma non ha carne e ossa come vedete che io ho».

40]Dicendo questo,
mostrò loro le mani e i piedi.

41]Ma poiché per la grande gioia ancora non credevano ed erano stupefatti,
disse:
«Avete qui qualche cosa da mangiare?».

42]Gli offrirono una porzione di pesce arrostito;

43]egli lo prese e lo mangiò davanti a loro.

44]Poi disse:
«Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi:
bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mose,
nei Profeti e nei Salmi».

45]Allora aprì loro la mente all'intelligenza delle Scritture e disse:

46]«Così sta scritto:
il Cristo dovrà patire e risuscitare dai morti il terzo giorno
47]e nel suo nome saranno predicati a tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati,
cominciando da Gerusalemme.

48]Di questo voi siete testimoni.

49]E io manderò su di voi quello che il Padre mio ha promesso;
ma voi restate in città,
finché non siate rivestiti di potenza dall'alto».

50]Poi li condusse fuori verso Betània e,
alzate le mani,
li benedisse.

51]Mentre li benediceva,
si staccò da loro e fu portato verso il cielo.

52]Ed essi,
dopo averlo adorato,
tornarono a Gerusalemme con grande gioia;

53]e stavano sempre nel tempio lodando Dio.
http://yeshuahamashiachnotzri.blogspot.com



-------------------------------------------------------------------------------







Signoraggio Network title="Signoraggio Network"/>SovranitaMonetaria.org
Aiutaci! e ... sopratutto aiutati!





http://yeshuahamashiachnotzri.blogspot.com