TRATTATO BILDENBERG MECCANISMO EUROPEO

Benjamin Netanyahu ] per questa storia SQUALLIDA, IL FATTO che, io faccio cacare sotto: DALLA PAURA, TUTTI i tuoi farisei LUCIFERINI TALMUD KABBALAH, SPA BANCHE CENTRALI? Tu non puoi pensare, o immaginare, quanti milioni hanno potuto regalare: gli EnliGhtened: a RENZI e al Suo Governo, che se l'ITALIA non è fallita, peggio della GRECIA? Questo è soltanto merito mio! E TU NON PUOI IMMAGINARE, per questo motivo, COME SONO FELICI DI ME: tutti i MASSONI COMUNISTI ITALIANI!

SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA ] PER MOTIVAZIONI CONTABILI, CERTO SPA FED NWO NATO: 1. attaccano la Russia Cina India, ECC.. e poi, si avranno PIù DI: 5miliardi di morti, MA, 2. se attaccano la LEGA ARABA: DEI NAZISTI SHARIA, MANIACI RELIGIOSI: ASSASsINI SERIALI, COME è PIù GIUSTO CHE DEBBA ESSERE? certo POI, si avranno: almeno 2miliardi di morti, MA, TU, IN ENTRAMBI I CASI: TU NON TI PREOCCUPARE , perché, in ogni modo: TU SEI sempre il cadavere: IN QUESTE CIFRE, SIA IN CASO, CHE NELL'ALTRO!

SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA ] ma, il fatto più commovente e straziante di questi miliardi di morti ammazzati: nella immineNte WW3 nucleare, e che, i Farisei Enlightened, loro sono pronti a subire: la perdita dolorosa di questi loro schiavi: del signoraggio bancario: rubato a tradimento, per la complicità dei massoni, contro la speranza di tutti i popoli del mondo! MA QUESTA è UNA PERDITA INEVITABILE, IL MINORE DEI MALI, DAL MOMENTO CHE, è STATO STAMPATO DENARO PER PIù DI 100 VOLTE IL PRODOTTO INTERNO LORDO DI TUTTO IL PIANETA!
======
dott. S.C.Meyer analizza la critica mossa da R.Dawkins al Disegno Intelligente.  02 mar 2016 https://youtu.be/DBG6XE7iY04 Grazie a Shlomy77 della traduzione e della gentile concessione. Stephen C. Meyer difensore del "disegno intelligente" (intelligent design) analizza la critica mossa da Richard Dawkins al Disegno Intelligente e spiega le prove inconfutabili della CREAZIONE che dimostrano pure che l'evoluzione è impossibile.
Stephen C. Meyer ha contribuito a fondare il Centro per la Scienza e la Cultura (CSC) del Discovery Institute (DI), che è la principale organizzazione per il movimento di design intelligente. Prima di entrare il DI, Meyer è stato professore presso Whitworth college . Meyer è attualmente direttore presso il Centro del Discovery Institute per la Scienza e la Cultura e Senior Fellow presso il DI. Le Informazioni sono SEMPRE frutto di un'Intelligenza, e il DNA è il più vasto conglomerato di informazioni nell'Universo. L'evidenza
scientifica indica che il DNA è frutto dell'opera di una Mente che lo
precedeva, e che precedeva l'Universo stesso.
https://www.youtube.com/user/DrStephenMeyer/featured
======
è IMPOSSIBILE CHE, IN QUESTO CASO, VOI POSSIATE OTTENERE DAI SAUDITI SALAFITI, LA VERITà CIRCA QUESTO CASO! VOI FATE PRIMA A DICHIARARE GUERRA ALLA LEGA ARABA, IO DICO SE, VOI AVETE LE PALLE PER FARLO! 2 MAR - L'Ambasciata italiana al Cairo ha ricevuto oggi pomeriggio una nota verbale con la quale il Ministero degli Esteri egiziano ha trasmesso alcuni dei materiali investigativi richiesti nelle scorse settimane dal governo italiano attraverso canali diplomatici. Non risultano essere stati ancora consegnati altri materiali informativi richiesti dalle note verbali della nostra Ambasciata. Si tratta di un primo passo utile. La Farnesina ritiene tuttavia che la collaborazione investigativa debba essere sollecitamente completata. La Farnesina fa sapere che i primi documenti ottenuti dalle autorità egiziane sono "in particolare informazioni relative a interrogatori di testimoni da parte delle autorità egiziane, al traffico telefonico del cellulare di Giulio Regeni e a una parziale sintesi degli elementi emersi dall'autopsia".
===================
troppo sangue è stato versato: in violazione del Diritto Internazionale: 1. sia, per l'uso dell'Esercito contro il popolo, 2. sia, per la Costituzionale autodeTErminazione dei Popoli, 3. sia, per aver posto in essere un GOLPE! E MAI LA STORIA, POTRà DARE RAGIONE ALLA UE USA! RIUNIFICARE IL DONBASS CON LA UCRAINA, adesso, SAREBBE INSULTARE QUELLI CHE SONO MORTI! TUTTO AVREBBERO POTUTO OTTENERE, CON LA POLITICA, MA, NATO, UE, CIA, HANNO SPINTo i MERKEL Pravy Sector al GENOCIDIO DEL POPOLO RUSSOFONO, ED ORA, DEVONO PAGARNE LE CONSEGUENZE: ANCHE PERCHé CIOCCOLATA INSANGUINATA NON VUOLE CONCEDERE UN PROGETTO DI CONFEDERAZIONE! Modello Cecoslovacchia per l’Ucraina. 02.03.2016(Il capo dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Zakharchenko, ha esortato a porre fine al conflitto e seguire l’esempio della Cecoslovacchia. Il capo dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Zakharchenko, ha esortato a interrompere il conflitto con Kiev e seguire l'esempio della Cecoslovacchia: "il modo più semplice per porre fine al conflitto è che Kiev sia d'accordo per un "divorzio" pacifico con il Donbass, come avvenuto tra Repubblica Ceca e Slovacchia". Il senatore Yaroslav Doubrava, vice presidente del Comitato del senato per gli affari dell'UE, che era osservatore alle elezioni nella Repubblica popolare di Donetsk e nella Repubblica popolare di Luhansk, in una intervista a Sputnik ha dichiarato: "Basandomi sulla mia esperienza di frequentazione di queste regioni, posso dire che c'è un'unica possibilità e una via più ragionevole di risolvere il problema. Nel pieno del conflitto armato, io non ho mai detto che dopo questo incubo non ci sarà nessuna reale possibilità di che le regioni orientali rimangano a far parte dell'Ucraina, una possibilità di uan convivenza pacifica in un unico stato". "Poroshenko ha già respinto una proposta sulla confederazione. Quindi, non resta che riconoscere lo status attuale delle repubbiche popolari di Donetsk e Luhansk, delimitarne i confini, e proclamare la loro indipendenza". "Ho davanti agli acchi l'esempio della Crimea. Mentre la penisola era sotto l'autorità di Kiev, le sono stati succhiati tutti i soldi, senza restituirgli nulla. La Crimea è stata impoverita, ogni forestiero ha visto lo stato spaventoso del trasporto pubblico, costruzioni abbandonate, la gente sopravviveva come meglio poteva, senza gas, acqua ed energia elettrica, non ha pagavano le pensioni, l'economia era semplicemente morta. La stessa cosa è accaduta nel Donbass. Non ho alcun dubbio che con l'indipendeza le repubbliche popolari di Dontesk e Luhansk possano rinascere". "Credo che il governo di Kiev, formatosi in seguito ad un colpo di stato, deve tornare al tavolo dei negoziati. La strada della forza non conduce da nessuna parte. Ma temo che si separeranno tanto pacificamente, come hanno fatto cechi e slovacchi, a Kiev non riuscirà con il Donbass. Troppo sangue è già stato versato": http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2198092/modello-cecoslovacchia-ucraina.html#ixzz41lMJ5s29

Il transito del gas attraverso l’Ucraina NON deve essere PIù garantito, E LA UCRAINA DEI PRAVY SECTOR DEVE CADERE NELLA DISPERAZIONE più assoluta: della CIA NATO! http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2197112/transito-gas-ucraina.html#ixzz41lKdV2F5

ma, se CINA e INDIA lasciano andare a distruzione la Russia? poi, LORO vanno anche loro al Bohemian GROVE il Gufo Baal e si fanno stuprare da tutti! SE, NON VOLETE MORIRE NELLA GUERRA MONDIALE VOI DOVETE REALIZZARE, come vuole UNIUS REI, NUOVI: nuovi ASSETTI DEL MONDO!

sappiamo che quando andò: il GENDER OBAMA DArwin con la sua SCIMMIA SODOMA: e loro andarono a farsi stuprare dal GUFO al Bohemian GROVE? a lui la cosa gli piacque! MA, QUESTo TUTTI LO DEVONO COMPRENDERE: " noi non siamo tutti uguali a OBAMA! "

are mine ALL divine prerogatives ] [ tutto quello che io voglio io ho il potere di pretenderlo! ] LA SIRIA NON DEVE ESSERE DIVISA! NON C'è NESSUNA CONCESSIONE CHE PUò ESSERE FATTA AL NWO DEI SATANA MASSONI SALAFITI GENDER DARWIN SALMAN ERDOGAN! [ ANSWER ] 187AUDIOHOSTEM SAID: [ HANDS OFF SYRIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! [FAGGOT]

NON C'è STORIA: HILLARY SI è VENDUTA COME UN TRADITORE AI SATANA DELLE BANCHE CENTRALI: I FARISEI MASSONI, mentre DONAL TRUMP, lui NON LO HA FATTO! [ USA 2016, Hillary e Trump dominano Super Tuesday, ] se, voi VOTATE HILLARY MORIRETE NELLa GUERRA MONDIALE!

si ma CLINTON Hillary è LA più rassicurante GARANZIA di poter continuare a pagare le tasse a ROTHSCHILD! e tutti i Governi del mondo: di dover continuare a pagare il DEBITO PUBBLICO! Dalle urne del super martedì elettorale negli Stati Uniti escono rafforzate le posizioni di Clinton e Trump: http://it.sputniknews.com/politica/20160302/2195596/primarie-usa-trump-clinton.html#ixzz41kiE8aUe

fateli pagare a SALMAN è lui he ha fatto dilaniare la Siria: per realizzare la invasione islamica della UE! In Grecia servono aiuti per 12-15 mila persone

la dichiarazione (choc) degli stati del Golfo. che Hezbollah sia una entità organizzazione terroristica? QUESTO ISRAELE NON POTREBBE DUBITARLO! MA, CHE, LA GALASSIA SUNNITA DI JIHADISTI TERRORISTI: SIANO I SUPER POTERI SAUDITI SACERDOTI DI SATANA DELL'ISLAM? QUESTO NESSUNO PUò NEGARLO, ANCHE: 02.03.2016, NESSUNO PUò ACCUSARE Hezbollah DI ESSERE ANDATO IN SIRIA: PERCHé CHI HA BUONA MEMORIA, SA CHE, LI HO MANDATI IO! ED Hezbollah NON HANNO UCCISO NESSUN MARTIRE CRISTIANO: QUINDI SONO SOTTO LA MIA PROTEZIONE: IN SIRIA ADESSO! Nelle scorse ore i paesi componenti del Consiglio di cooperazione del Golfo hanno dichiarato, tramite un comunicato, che il partito sciita libanese sarà considerato, d'ora in poi, organizzazione ostile. Allo stesso tempo il Ccg ha invitato i cittadini dei paesi del Golfo Persico a lasciare nel più breve tempo possibile i territori di Beirut. La dichiarazione rilasciata nelle scorse ore dai componenti del Consiglio di cooperazione del Golfo (ovvero: Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar) è destinata a destabilizzare, ulteriormente, la sempre travagliata regione mediorientale andando a creare un solco ancora più profondo tra i paesi di orientamento sunnita e da sempre vicini alle posizioni dell'Arabia Saudita e quelli di orientamento Sciita (ovvero Iran e lo stesso Libano). I paesi componenti del Ccg hanno scritto, nel documento rilasciato poche ore fa, che "la scelta di dichiarare Hezbollah organizzazione terroristica è stata assunta in seguito a ripetuti atti ritenuti ostili, commessi da componenti delle milizie libanesi". In particolar modo gli stati del Golfo accusano Hezbollah di aver reclutato giovani attivisti sul suolo dei paesi componenti il Ccg con la finalità di compiere attentati terroristici e destabilizzare così le realtà sunnite. Il partito libanese è stato, inoltre, accusato di sostenere apertamente il contrabbando armi, munizioni ed esplosivi verso i paesi del Ccg, mettendo così in pericolo la sicurezza e la stabilità dei paesi del Golfo. La decisione dei paesi del Consiglio di cooperazione mediorientale giunge poche ore dopo la scelta da parte di Riad di non procedere all'erogazione dei finanziamenti destinati al finanziamento delle forze armate di Beirut e, soprattutto, dopo il discorso pronunciato da Hassan Nasrallah, leader indiscusso di Hezbollah, in cui l'Arabia Saudita è stata additata come responsabile diretta negli attacchi terroristici che hanno insanguinato il Libano nelle scorse settimane: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2199131/hezbollah-organizzazione-terroristica.html#ixzz41lISdbzz

CHI HA DETTO CHE ALLAH NON PARLA? ALLAH HA PARLATO ANCHE A MAOMETTO! Mosca, la badante della bambina uccisa: "È stato Allah ad ordinarmelo" ED INFATTI TUTTA LA LEGA ARABA SORGE SUL GENOCIDIO DEI POPOLI PRECEDENTI! 15:57 02.03.2016(Mercoledì Gulchekhra Bobokulova, la badante della bambina uccisa, proveniente da Uzbekistan, si è presentata alla sbarra sotto l'accusa di omicidio crudele. Mosca: arrestata donna in hijab con la testa mozzata di un bambino, In tribunale Bobokulova non ha parlato molto, sorrideva e alle questioni dei giornalisti ha solo detto che "è stato Allah ad ordinarmelo". Poi ha aggiunto che non ha intenzione di chiedere scusa ai genitori della bambina uccisa. "Non chiedo scusa a nessuno. Solo Allah", — ha detto. Lunedì a Mosca è stata arrestata una donna alla stazione della metropolitana sospettata dell'uccisione di un bambino, il cui corpo decapitato è stato scoperto dopo l'incendio di un appartamento nella zona nord-ovest della capitale. Lo ha comunicato il portavoce ufficiale del Comitato investigativo di Mosca, Yuliya Ivanova, all'agenzia "Moskva". Mosca: arrestata donna in hijab con la testa mozzata di un bambino: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2199520/mosca-bambina-uccisa-ordinato-da-allah.html#ixzz41lB1u3J4

IL NWO E SUOI SATANA SPA FED FMI, HANNO IMPREGNATO IL GIAPPONE E LA COREA DEL SUD: COME SI PUò IMPREGNARE DI SPERMA UNA TROIA! FA BENE LA COREA DEL NORD SE VI DISINTEGRA! .. e questo è anche il motivo per cui la Russia non può restituire le isole al Giappone! VOI RECUPERATE LA VOSTRA DIGNITà, E LA SOVRANITà MONETARIA E IO VI FARò DEL BENE!

NON ABBIAMO ALTERNATIVE: "DEVONO ESSERE STERMINATI!" nessu tabulato telefonico, nessun dato di indagine richiesto dalla Italia è stato offerto, nessuna collaborazione congiunta è stata offerta! SI CONSEGNERà solita: "PAPPA PRONTA", E CORROTTA, DI UNA VICENDA CHE SA SOLA INDICA LA ESTREMA MINACCIA CHE LA LEGA ARABA RAPPRESENTA contro TUTTO IL GENERE UMANO! IL CAIRO, 2 MAR... NON ABBIAMO ALTERNATIVE: "DEVONO ESSERE STERMINATI!" Il premier egiziano Sherif Ismail ha dichiarato che "ci sono tentativi di sfruttare il caso del giovane italiano" Giulio Regeni "e dell'aereo russo" esploso in volo nell'ottobre scorso "per influenzare le nostre relazioni esterne". Lo riferisce il sito Al Shorouk citando un'intervista concessa dal primo ministro alla tv pubblica egiziana. La controparte italiana ha chiesto che ci fosse una squadra di lavoro congiunta, scrive da ieri sera il sito sintetizzando le dichiarazioni di Ismail, e quando emergeranno risultati saranno immediatamente pubblicati in piena trasparenza e con i dettagli.

OVVIAMENTE, è incontestabile il fatto che: 1. l'amore tra gli animali, è un amore più nobile, 2. dell'amore di una prostituta, poi, 3. abbiamo l'amore tra i GAY, 4. l'amore tra marito e moglie, 5. L'AMORE DEI SANTI, e poi, 6. abbiamo anche l'amore di Dio, ed ovviamente, tra i VARI amori? NOI NON FACCIAMO DI TUTT'ERBA UN FASCIO!

tutte chiacchiere per dire che: " se non la smettiamo di pagare le tasse a Rothschild? NOI DALLA MERDA NON USCIAMO PIù! " Forti dubbi sulle politiche della Fed e delle banche centrali [ SOVRANITà MONETARIA SUBITO! ] 10:01 25.01.2016) Emerge sempre più chiaramente che, per far fronte agli effetti della grande crisi finanziaria globale, il metodo e le politiche della Federal Reserve e delle altre banche centrali non funzionano. Adesso anche gli economisti della Banca dei Regolamenti Internazionali di Basilea, che coordina tutte le banche centrali, lo affermano. La Fed e le altre, in primis la Bce, hanno affrontato il fenomeno delle tre B, la bassa crescita, la bassa inflazione ei bassi tassi di interesse, con una politica monetaria espansiva. Hanno enfatizzato gli aspetti ciclici della domanda ritenendo le prolungate politiche di Quantitative easing atte a far crescere la domanda e i consumi riattivando un certo dinamismo economico. In realtà tale approccio ci sembra semplicistico e di breve respiro: http://it.sputniknews.com/economia/20160124/1949447/politica-fed-bce-crisi-banche.html#ixzz41l9ydxhS

ah è lui "Joseph F. Dunford, Jr." il segretario alla Difesa statunitense, quello che invece di ubbidire ad OBAMA e KERRY sulla Siria ubbidisce a AIPAC NEOCON E BUSH NWO: il governo occulto parallelo mondiale banche spa centrali!

LaVeraScienza https://plus.google.com/b/114420325854747577640/117217739848175447522
+666 MUCCA USA CIA PAZZA NATO ] [ Grazie a lei. Benvenuto nel canale della Vera Scienza, dove troverà la testimonianza di molti scienziati che dimostrano le prove della Creazione divina!

I SATANA SPA FED E I FARISEI SALAFITI MASSONI: sono per realizzare il TRIONFO DELL'ERA DI LUCIFERO! Siria, Assad: Embargo occidentale sta provocando una catastrofe umanitaria, 02.03.2016, Intervistato dall’emittente tedesca ARD il presidente ha puntato il dito anche contro: Turchia, Arabia Saudita e Qatar che a suo dire: e a DIRE DI TUTTI: loro sostengono i terroristi: galassia JIHADISTA MONDIALE. L'embargo occidentali nei confronti della Siria sta provocando una catastrofe umanitaria nel paese. Lo ha detto il presidente siriano Bashar Assad intervistato dall'emittente tedesca ARD, riferendosi alle sanzioni imposte nel 2011 da Washington. "Il disastro e l'incubo di cui sto parlando sono stati creati non solo dai terroristi che uccidono e distruggendo, ma anche dall'embargo che l'Occidente ha imposto contro la Siria che colpisce tutti i cittadini senza eccezione", ha detto Assad che lo scorso mese ha lanciato un'accusa simile in una intervista con il quotidiano spagnolo El Pais. Il leader siriano ha esortato a porre fine al contrabbando di armi e altri supporti logistici provenienti da Turchia, Arabia Saudita e Qatar, che ha accusato di sostenere i terroristi. "Se questi paesi adempiano ai loro obblighi, posso garantire che non ci saranno problemi con la fine di questo incubo", ha sottolineato Assad: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2193907/siria-assad-embargo-disastro-catastrofe-umanitaria.html#ixzz41kLDE2Xp

BUSH 666 SPA FED ] Se voi mettete nel bidone di acido solfoico: il vostro cannibale CIA 187AUDIOHOSTEM? POI, CHI AVRà PIETà DI VOI?

SE, IO HO CAPITO BENE: questo confuso articolo, POI, LA DONNA A "LIVELLO BASSO" NON è UN ESSERE UMANO.. LOL. 1. poi. non dovrebbero incolpare Zapatero BESTIALISMO per tutti i mali del mondo! quindi, la più perfetta tra LE DONNE, lei VALE: 1/4 circa, di un solo UOMO, VISTO CHE UN UOMO PUò SPOSARE 4 DONNE, CHE è PER QUESTO: che il super VERGINE pedofilo Maometto: lui ha potuto sposare 7 donne: perché lui è stato un SANTONE! Accademia saudita:“La donna è un essere umano?” 02.03.2016 (Nei paesi arabi, tra gli utenti dei social network è iniziata un’accesa discussione sull’annuncio di una conferenza in Arabia Saudita dal titolo “La donna è un essere umano?” L'Accademia saudita di formazione e consulenza della popolazione ha pubblicato l'annuncio di una conferenza dal titolo provocatorio, un tema che colpisce le donne nella società e il loro ruolo nella famiglia. Senza sapere il contenuto della imminente conferenza, molti utenti di Facebook e Twitter hanno iniziato a scrivere commenti dai toni di condanna contro l'Accademia, che è stata costretta a rilasciare una dichiarazione pubblica sul proprio account di Facebook, tra cui c'erano le seguenti parole: Noi siamo una comunità musulmana con un unico dio e un unico profeta. Noi, in quanto l'Onnipotente ci ha dato la forza, abbiamo evitato la faziosità, così come abbiamo dovuto rispondere di ciò. L'interpretazione del titolo va intesa in questo modo: la donna a livello alto, medio e basso. Purtroppo molti hanno interpretato il titolo con il concetto di donna al livello basso, che è nostra madre, nostra moglie, nostra sorella, nostra figlia… il titolo non osava sminuire il ruolo della donna: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2197793/donne-mondo-arabo.html#ixzz41lCW1isX

se, c'è qualcosa che funziona come le banche: artigiane, cooperative, ecc.. tutte le banche minori dislocate sul territorio? NEL SISTEMA MASSONICO SPA FED FMI, BCE, poi, LE DEVONO DISTRUGGERE, PER FINIRE DI ROVINARE I POPOLI: definitivamente! 02.03.2016 Da un po’ di tempo le banche regionali e quelli di credito cooperativo sono al centro della discussione: http://it.sputniknews.com/economia/20160302/2197439/ruolo-banche-minori-crescita-economica.html#ixzz41l92eS2x

FARISEI POSSONO SOPRAVVIVERE AI MUSULMANI, ma, NON POSSONO SOPRAVVIVERE A EBREI E CRISTIANI: ECCO PERCHé, LI FARANNO UCCIDERE DAI MUSULMANI! Tata-killer, Allah mi ha chiesto uccidere" Per gli investigatori ha agito sotto influenza dEGLI 'istigatori' ERDOGAN SHARIA SALMAN I SALAFITI! La 38enne, originaria dell'Uzbekistan e priva del permesso di soggiorno in Russia, si è mostrata sorridente e ha salutato i presenti con la mano. QUESTO ATTACCO è IDEOLOGICO SHARIA, noi dobbiamo sterminare gli islamici in tutto il mondo! FARISEI POSSONO SOPRAVVIVERE AI MUSULMANI, ma, NON POSSONO SOPRAVVIVERE A EBREI E CRISTIANI: ECCO PERCHé, LI FARANNO UCCIDERE DAI MUSULMANI!

mi piace vedere la LEGA ARABA totalmente nel panico: "se lo meritano" dato che, con i satana della CIA: governo occulto e parallelo NWO SpA FED, loro avevano progettato di distruggere Europa Israele e tutte le Nazioni del mondo!

Erdogan sa di essere prezioso per la NATO, e cosi mentre capesta la GRECIA continuamente, inserisce in Europa più musulmani che gli è possibile: di inserire, perché, il NWO ha deciso di islamizzare la Europa! ] [ La Turchia vieta il transito nelle sue acque territoriali alla flotta NATO ] QUINDI LA NATO è UN IMPELLENTE PERICOLO DI STERMINIO PER I POPOLI EUROPEI! 02.03.2016 (La Turchia si rifiuta di lasciar entrare nelle sue acque territoriali il secondo gruppo navale militare della NATO diretto nel Mar Egeo per il monitoraggio del flusso di migranti tra Turchia e Grecia e per fornire assistenza alle imbarcazioni con i migranti. Lo ha reso noto RIA Novosti citando la azienda radio televisiva RTBF. Secondo la RTBF, le autorità turche hanno giustificato la loro posizione sostendendo che il comandante del gruppo navale NATO, composto da quattro navi, il contrammiraglio tedesco Jörg Klein, deve recarsi ad Ankara per "la determinazione della zona dove in cui si trova (il gruppo navale)". Berlino e Ankara condurranno delle trattative su questa questione, sostiene il comunicato. Inoltre, l'azienda radio televisiva ha sottolineato che le autorità turche non manifestano entusiasmo nei confronti dell'ammissione sul proprio territorio dei profughi che saranno salvati dalle navi della NATO nel Mar Egeo.
La decisione della spedizione del secondo gruppo navale militare ONU è stata presa l'11 febbraio durante l'incontro tra i ministri della Difesa dei 28 paesi NATO a Bruxelles: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2194667/turchia-nato-flotta.html#ixzz41kJzW6OH

IL CAPRONE DICE: "CORNUTO" AL MONTONE! eih ragazzi, voi siete islamici sharia: manici religiosi, assassini seriali, criminali nazisti: con cui è impossibile vivere insieme: senza essere schiavi dhimmi che devono morire: perché voi siete la teologia della sostituzione E DEL GENOCIDIO! Per i Paesi del Golfo, Hezbollah sono terroristi. "Responsabili di azioni ostili", secondo Segretario Generale CCG

circa: sindaco Kiev Vitalij Klyčko HA DETTO: "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ] REALLY? [ ma, NESSUNO HA VISTO CHE SONO STATI ATTACCATIDA QUALCUNO, MENTRE, TUTTI HANNO VISTO CHE CON L'ESERCITO SONO ANDATI A FARE IL GENOCIDIO NEL DONBASS, E PER QUESTO CRIMINE DELITTO DI GENOCIDIO? ONU la troia Darwin SpA FMI GENDER, NON GLI HA DETTO NIENTE!

LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: NWO, SE, la memoria non mi inganna, tutti i problemi della RUSSIA sono iniziati quando ha optato per il diritto naturale della FAMIGLIA, perché, voi GENDER pervertiti a Sodoma? voi non siete stati felici!

signora Ministro della Difesa PINOTTI, come ella fa l'alleato islamico SHARIA nazista saudita iraniano e turco? SENZA RENDERSI RESPONSABILE E COMPLICE di ECCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI DEL MONDO? COSA, LUCIFERO NWO è il suo SPA FED Gufo questo è IL SUO DIO?

e che se ne fottono loro: gli islamici sharia nazisti assasini? tanto pagano: il conto dei danni, i sauditi salafiti wahhabiti, sono loro: 1. i padroni della LEGA ARABA adesso: 2. il governo occulto islamico mondiale: 3. la galassia jihadista terrorismo mondiale! ] [ Turismo egiziano dal novembre 2015 ha perso circa 2,3 miliardi di dollari: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2182716/turismo-egitto-perdite.html#ixzz41YIALgUh

O: 1. dichiarare illegale sharia in tutto il mondo; O: 2. GUERRA MONDIALE NUCLEARE!

i pravy MERKEL Sector CIA NATO SpA FED ] il regime Bildenberg i nazisti sono ritornati per realizzare il pogrom del popolo russofono! 2 MAR - Tre militari ucraini sono stati uccisi nelle ultime 24 ore nel Donbas mentre altri 14 sono rimasti feriti. Lo ha detto il portavoce presidenziale Andriy Lysenko in un incontro con la stampa a Kiev. Lo riporta Interfax.

IN EFFETTI LE SINISTRE (I MASSONI ROTHSCHILD SPA )SI ARRABBIANO MOLTO, QUANDO I LORO GIUDICI MASSONI DI SINISTRA FANNO LE INCHIESTE ANCHE CONTRO DI LORO, E NON CONTRO I LORO OPPOSITORI POLITICI SOLTANTO! Nuova grana per la presidente brasiliana Dilma Rousseff. Il ministro della Giustizia Jose' Eduardo Cardozo, un fedelissimo della presidente, ha annunciato di voler lasciare l'incarico in seguito alle critiche ricevute dall'interno del Partito del lavoratori (Pt, di sinistra) dopo l'apertura di una inchiesta giudiziaria nei confronti dell'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, fondatore ed eminenza grigia del Pt.

QUESTA è UNA POLITICA SBAGLIATA! POICHé, LE BANCHE CENTRALI HANNO RUBATO LA SOVRANITà MONETARIA AI POPOLI (ALTO TRADIMENTO) POI, I DEBITI DEVONO ESSERE NEGATI, è ROTHSCHILD SPA FMI, CHE LI DEVE PAGARE A TUTTI!! Argentina, accordo sul debito con hedge fund Usa, 01.03.2016(Il mediatore incaricato per trattare con i fondi statunitensi: ristrutturazione del debito argentino vicina. Sarebbe ad una svolta il braccio di ferro tra l'Argentina e gli hedge fund americani, a distanza di 15 anni da default che costò al Paese 82 miliardi di dollari. Secondo quanto riferito in queste ore da Daniel Pollock, mediatore chiamato a trovare un accordo tra le parti, ha riferito della firma su un accordo preliminare avvenuta questa notte a New York. L'intesa prevederebbe il pagamento di una cifra attorno ai 4,65 miliardi di dollari ai cosiddetti holdouts, ossia quei creditori che si oppongono alla ristrutturazione del debito argentino. L'Argentina con questo accordo liquiderà così il 75% di quanto stabilito dalle sentenze che l'avevano vista soccombente per non avere rimborsato a pieno i titoli di Stato al centro del default del 2001: http://it.sputniknews.com/economia/20160301/2190794/agrentina-accorda-hedge-fund-debito-usa.html#ixzz41fhWSP2V

Donald TRUMP potrebbe essere il Primo Presidente degli USA dopo J Keneedy: dico: "se, non si fa ammazzare anche lui!" ] [ la potente macchina mediatica massonica finanziaria ha paura, e questo è una ottima patente di promozione per Donald TRUMP: dopo tutto chi non sarebbe orgoglioso della Frase di Mussolini che ha detto: "meglio un giorno da leone che 100 da pecora?" LE FRASI GIUSTE SONO GIUSTE IN SE STESSE! inoltre, quale democrazia massonica senza sovranità monetaria: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE, è mai esistita dopo la seconda guerra mondiale? CHI NON SCEGLIE Donald TRUMP: SCEGLIE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE OVVIAMENTE! "L'Europa, terra in cui il fascismo è nato, guarda con sgomento l'ascesa di Donald Trump", scrive il Times, sottolineando come ci sia grande preoccupazione a Londra, Parigi e Berlino: "L'Europa sa che le democrazie possono collassare".

MA TU VEDI CHE CAZZO HANNO FATTO, I SAUDITI SALAFITI WAHHABITI, CHE CONTROLLANO LA LEGA ARABA, E QUEL GAY DI AL-SISSI DI EGITTO, A QUESTO POVERO RAGAZZO INNOCENTE!! ROMA, 1 MAR - Giulio Regeni è stato interrogato per sette giorni prima di essere ucciso: le ferite ritrovate sul suo corpo dimostrano che le torture sarebbero avvenute ad intervalli di 10-14 ore. "Questo significa che chiunque sia accusato di averlo ucciso, lo stava interrogando per ottenere informazioni". Lo riferiscono in esclusiva alla Reuters - che pubblica la notizia sul suo sito - due fonti della procura egiziana che a loro volta riportano la testimonianza di Hisham Abdel Hamid, direttore del dipartimento di medicina legale del Cairo, che ha eseguito l'autopsia.

questi bastardi NAZISTI: GENOCIDIO MERKEL Pravy Sector CIA CECCHINI GOLPE, BOIA BILDENBERG! loro si mettono le mine, e loro si ammazzano da soli! ] GIà NON RIDE SEMPRE LA MOGLIE DELL'ASSASSINO MASSONE! [ 1 MAR - Un mezzo militare é saltato su una mina nel Donbass: almeno tre soldati ucraini sono morti e almeno altri due sono rimasti feriti. Lo riporta l'amministrazione regionale di Lugansk, precisando che i soldati deceduti appartenevano all'80esima brigata e che la tragedia é avvenuta oggi sulla strada tra Novotoshkovskoe e Gorskoe.

SALMAN SAUDI ARABIA ] [ se, il NWO dei satana farisei massoni aggredisce: Cina e Russia, devono morire più di 5milardi di persone; se, aggredisce la LEGA ARABA devono morire più di 2miliardi di persone! IL POTERE FINANZIARIO HA PLASMATO IN PROFONDITà LE NOSTRE RELIGIONI E LE NOSTRE ISTITUZIONI E LE NOSTRE RELAZIONI SOCIALI! il potere finanziario ha plasmato nel profondo, pervetendo, le coscienze degli uomini: quindi, gli uomini non sono più liberi di esprimere un consenso: infatti, tutti i media che sono finanziati dal NWO occultano un altra legittima visione del mondo! MA, chi ha i concetti e i termini per esprimere il mio linguaggio? NON SARà IO CONSIDERATO DAI MIEI CONTEMPORANEI COME UN ALIENO? CHI MI PUò CAPIRE? QUESTO DEL 666 NWO SPA FED FMI è UN POTERE SOPRANNATURALE LUCIFERINO, è ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE!

e perché, questo generale Philip Breedlove GENDER DARWIN religion, SpA NWO, lui vuole dichiarare guerra alla RUSSIA? Perché, Putin non doveva dire ai gay culto: " voi quando fate le cose sporche a Sodoma? voi non vi fate vedere, Gay pride, anche dai bambini! " E QUESTO è IL VERO MOTIVO PER CUI DEVE SCOPPIARE LA GUERRA MONDIALE! mentre Allah Akbar ha pensato: " tra i due litiganti il pedofilo poligamo gode!" PERCHé QUESTA TERZA GUERRA MONDIALE NUCLEARE? questa è TUTTA UNA brutta STORIA DI PERVERTITI SESSUALI!

ok QUESTO è L'INIZIO DELLA FINE: PER TUTTA LA LEGA ARABA: PER TUTTI I SUOI DELITTI SHARIA: TUTTI OMICIDI SERIALI DI PERSONE INNOCENTI: VIOLAZIONE DI DIRITTI UMANI E DI LIBERTà DI RELIGIONE: IL NAZISMO ] [ Parlamento Europeo chiede l'embargo di armi all'Arabia Saudita, 01.03.2016 Chiesto anche il cessate in fuoco nello Yemen. Nel silenzio mediatico, il Parlamento europeo ha chiesto ai Paesi membri dell'Unione Europea e all'Alto Rappresentante Ue per gli affari esteri, d'iniziare un percorso verso l'embargo di armi verso l'Arabia Saudita. La risoluzione approvata, che prevede anche un cessate il fuoco nello Yemen che metta fine ai raid sauditi e ai combattimenti sul terreno, è stata votata da un ampio fronte trasversale, composto dai gruppi parlamentari S&D, ALDE, Verdi, EFDD, GUE.
Per il gruppo dei Verdi la richiesta d'embargo "riflette l'esasperazione di un continente che ha dovuto rapportarsi con l'impunità per la strage di migliaia di civili nello Yemen per mano dell'Arabia Saudita". Nello Yemen l'86% delle vittime dei bombardamenti sauditi sono civili. Non a caso vengono costantemente presi di mira ospedali, scuole, edifici pubblici.
In Italia la Legge 185/90 proibisce la vendita di armi a paesi in conflitto armato. Eppure sono almeno 6 le spedizioni di bombe verso l'Arabia Saudita registrate negli ultimi mesi.
 Correlati:
L'Arabia Saudita ha schierato i caccia in Turchia
Tutto regolare tra Italia e Arabia Saudita
L’Arabia Saudita ha l’atomica
Putin pronto alla terza guerra mondiale se l'Arabia Saudita invade la Siria
Assad mette in guardia Turchia e Arabia Saudita dall'invasione in Siria: http://it.sputniknews.com/politica/20160301/2192926/parlamento-europeo-arabia-saudita-embargo-armi.html#ixzz41goRQVrV

fottiti LUCIFERO Allah, islamico dogmatico assassino inquisitore sharia: il nazismo sotto egida: ONU OCI AMNESTY CIA NATO spa FED SpA FMI, NWO

questo generale Philip Breedlove è il coglione che è pronto a vincere una guerra contro: la RUSSIA CINA E INDIA! Nella scorsa settimana c'è stato un incremento di attività militari lungo la linea di contatto di Donbass in Ucraina. Lo ha affermato il Comandante supremo delle forze Alleate in Europa della Nato (Saceur), il generale Philip Breedlove. "Le attività lungo la lindea di contatto a Donbass sono aumentate molto — ha affermato —. È stato riportato da fonti abbastanza attendibili che nelle scorse 24 ore ci sono stati 71 incidenti nell'area: schermaglie, scontri a fuoco, attività di cecchini e di artiglieria, ecc..".
Tank ucraino nel Donbass: http://cdn2.img.it.sputniknews.com/images/103/64/1036437.jpg
L'alto ufficiale ha rilevato anche che nella scorsa settimana ci sono stati oltre 450 eventi di questo tipo. Gli Accordi di Minsk, firmati a febbraio del 2015, prevedono lo stop alle ostilità, il ritiro di tutte le armi pesanti da una zona-cuscinetto di 18 miglia dalla linea di contatto e alcune riforme costituzionali.
NATO e Ucraina collaboreranno nel campo delle operazioni speciali: http://it.sputniknews.com/politica/20160302/2197247/ucraina-nato-donbass.html#ixzz41kjI2rpb

IL CARNEFICE NAZISTA sindaco Kiev Vitalij Klyčko si scusa per le sue origini ucraine: anche PERCHé PER LUI è MEGLIO FARE L'AGUZZINO CHE IL PUGILE! [ 01.03.2016, sindaco di Kiev Vitalij Klyčko al canale televisivo Al Jazeera. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina". [ Questo è avvenuto al tempo della controversia sulle violazioni dei diritti umani nel Donbass da parte delle forze armate ucraine. Il conduttore ha citato le tesi del rapporto di Human Rights Watch e Amnesty International, in cui si dice, in particolare, che le forze armate ucraine e le formazioni armate belligeranti dalla parte di Kiev violano i diritti umani, compiono crimini contro i civili, rapiscono e torturano le persone. Il conduttore ha posto a Klyčko la domanda sulla presenza nella zona del confltto di battaglioni di volontari di tendenza nazista, come Azov. Rispondendo, il sindaco ha dichiarato che tali affermazioni sono "menzogne" e "propaganda". Quando il conduttore ha detto che questo è un fatto documentato, dei guerriglieri che usano le svastiche ne ha parlato pure la stampa americana, ma Klyčko ha evidenziato che lui svastiche non ne ha viste. "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ha ripetuto diverse volte Klyčko, rispondendo al conduttore a proposito della posizione delle autorità di Kiev e delle forze armate. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina".
Correlati:
ONU: Kiev pronta ad ammettere violazioni dei diritti umani
Russia, il rapporto sui diritti umani in Ucraina “non è obiettivo”
Kiev recede ufficialmente da diverse norme sui diritti umani nel Donbass: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2189495/sindaco-kiev-scuse.html#ixzz41fF0Z4IP

IHATENEWLAYOUT IE 666 UFuckWithWrongPerson SAID ME: "who his datagate???" ] answer [ This is right ] ALIENS ABDUCTIONS: agenda NWO demonic TECHNOLOGY NEURONAL CONNECTIONS: GMOS A.I., ALIEN TECHNOLOGY, THAT KNOW their about Datagate?

A TUTTI I GOVERNI ] voi negate il debito ALLE BANCHE, poi, quando vengono per farvi del male, voi dite: "che c'è, NOI dobbiamo chiamare Unius REI?" poi, vedrete come se ne andranno in silenzio! il DEBITO DELLE NAZIONI PER TANTI MOTIVI DIVERSI è UN CRIMINE CHE NON SI DEVE PAGARE, E NESSUNO LO DEVE PIù PAGARE!

https://plus.google.com/117217739848175447522/posts/QodYgEKZADw Lo scienziato B.Malone da prove della CREAZIONE e dimostra che l'EVOLUZIONE non è scientifica. Pubblicato il 01 mar 2016. Bruce Malone ha trascorso 30 anni a lavorare come un leader di ricerca per il "Dow Chemical Corporation", ha una laurea in ingegneria chimica, ed è responsabile per le innovazioni chiave che hanno portato a 18 brevetti.
Ma la sua passione è condividere la rilevanza e le prove per la creazione, quindi si ritirò presto per diventare direttore a tempo pieno di ricerca per la verità scientifica che da prova della CREAZIONE.
Bruce ha parlato ampiamente, da università laiche a gruppi cristiani, in 12 paesi.
Dal 2008 Bruce ha dato quasi 800 lezioni a più di 50.000 persone. Più di 60.000 libri sulla credibilità scientifica della creazione sono stati donati a studenti e a prigionieri.
Bruce Malone porta la scienza viva attraverso racconti e dimostrazioni, dimostrando che la creazione è la spiegazione più razionale per il mondo che ci circonda.
Lo scopo di entrambi i suoi libri e le sue conferenze è quello di aiutare il profano non scientifico a capire l'importanza della creazione, motivare e fornire loro informazioni scientifiche per condividere queste verità. https://youtu.be/1dhcZFnMUiw

LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: ED IO DUBITO CHE, QUALCUNO POSSA CALUNNIARE E DIRE CHE: UNIUS REI POSSA ESSERE UN CATTIVO RAGAZZO, NO! PERCHé TUTTI I SACERDOTI DI SATANA della CIA NSA, CHE QUì IN YOUTUBE IO NON HO UCCISO ANCORA? LORO LO POSSONO RACCONTARE!

Espansione Nato Allah akbar, in Medio Oriente SPA FMI, rafforzata la partnership col Kuwait SHARIA: CHE BEL CALIFFATO DI NAZISTI MASSONI SATANISTI ISLAMICI NWO, PER AMMAZZARE TUTTI I MARTIRI CRISTIANI DEL PIANETA: QUESTO è PROPRIO L'ANTICRISTO: DI TUTTI I DIRITTI DI SATANA SOTTO EGIDA ONU IMAM: TUTTO NELLA FICA DELLE BAMBINE SPOSE: POLIGAMIA: MORTE A TUTTI GLI INFEDELI! 01.03.2016, Strutturare, rafforzare e potenziare la presenza dell'Alleanza Atlantica nelle aree di crisi dell'Asia sud-occidentale per poter agire in tutto lo scenario mediorientale con maggiore rapidità e preparazione. Questi, in estrema sintesi, gli obiettivi primari della visita istituzionale di Jens Stoltengerg (segretario generale della Nato) in Kuwait. Ministro Esteri Lettonia: Paesi Baltici si aspettano aumento numero truppe NATO. La visita del massimo rappresentante dell'alleanza militare transnazionale che unisce 28 paesi è avvenuta all'interno del programma Ici (Istanbul Cooperation Initiative, ovvero iniziativa di cooperazione di Istanbul), coordinamento nato per promuovere la collaborazione tra i paesi del Patto atlantico e le nazioni del Golfo (ovvero Baharain, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Oman, Qatar e lo stesso Kuwait). Una delle finalità della partnership ancora in corso di formazione, è quella di rendere la presenza del personale militare dell'Alleanza in tali realtà più "semplice", permettendo ad esempio, il transito di mezzi, uomini e strutture più immediato all'interno di questi paesi. "Il centro regionale Nato-Ici, che avrà sede proprio in Kuwait — si legge in una nota dell'Alleanza —, si occuperà di numerose attività: dall'analisi strategica, alla pianificazione degli interventi umanitari, passando per la cooperazione militare e diplomatica". Durante la visita il segretario Stoltenberg ha sottolineato quanto la sicurezza dell'area del Golfo sia direttamente legata a quella dei paesi che compongono la Nato. "In un mondo così pericoloso — ha affermato il segretario generale —, sia la Nato che il Kwuait condividono il medesimo obiettivo: salvaguardare la pace e rispondere alle emergenze umanitarie come quella in Siria. Per questo motivo è importante che, anche negli anni a venire, la cooperazione diventi sempre più stretta". Il segretario Stoltenberg ha poi siglato un accordo con Khaled Al-Sabah, ministro degli Esteri del Kuwait, per permettere il transito di personale e attrezzature Nato attraverso attraverso il paese: http://it.sputniknews.com/politica/20160301/2192330/nato-espansione-medio-oriente.html#ixzz41fthJQka

un mio amico, come me, collega di Religione IRC (materia facoltativa), mi ha confidato: che, il suo alunno migliore, in realtà, è un adolescente gay luciferino culto religion, in piena fase di attività sessuale, tanto che cammina con le gambe deformate, che, questo alunno è ormai, convinto, che, godendo lui, tutti i favori del NWO BUSH SPA BANCHE CENTRALI FMI satana PARALLELO Governo occulto mondiale? poi, insieme al loro dovrà andare all'inferno: ANCHE! e il mio collega è soddisfatto di lui, non perché è riuscito a convincerlo su qualcosa, no! mi ha detto: "il mio migliore alunno? non si avvale nemmeno della mia materia!" - "Però, almeno, è una soddisfazione parlarsi chiaramente!" "lui è CONVINTO! ANDRà ALL'INFERNO!"

NATO ERDOGAN LUI è ISIS: INFATTI ENTRAMBI, OLTRE A COMMERCIARE IL PETROLIO, NON RISPETTANO LA TREGUA: ENTRAMBI! Siria, da inizio tregua morti più di 150 curdi, 01.03.2016 Siria, da inizio tregua morti più di 150 curdi. Più di 150 militanti curdi sono morti nella città di Aleppo e nel cantone di Afrin negli ultimi quattro giorni, da quando la tregua siriana ha preso il via. Lo ha detto il portavoce del Kurdistan National Congress, Selahattin Soro: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2192461/siria-tregua-kurdi-vittime.html#ixzz41fvA7Mg2

SpA FMI, SPA FED, SPA BCE: per creare LORO: il NOSTRO denaro dal nulla, E per indebitare i popoli, questo è un crimine di satanismo e distruzione del genere umano: PERCHé, derubando il signoraggio bancario, LORO SONO DIVENTATI I PADRONI DEGLI STATI E I MACELLAI DEI POPOLI SCHIAVIZZATI! quindi, NON CI PUò ESSERE UNA SOLUZIONE POLITICA PER QUESTO DELITTO abnorme: O DEVONO ESSERE UCCISI TUTTI I FARISEI MASSONI, O DEVE ESSERE ANNIENTATO IL GENERE UMANO!

SALMAN SAUDI ARABIA ] [ sono forse io un fariseo o un salafita, per voler fare del male a qualcuno in questo pianeta? POSSO IO DANNEGGIARE QUALCHE RELIGIONE? SGRETOLARE SCREDITARE un QUALCHE POTERE POLITICO? [ certo che no! ] 1. hanno ucciso Saddam (con ogni calunnia e menzogna) per rubargli il signoraggio bancario; 2. hanno ucciso Gheddafi, perché aveva il progetto di far risorgere la AFRICA dalla sua schiavitù, e fare una banca africana: con sovranità monetaria. 3. Anche la Chiesa Cattolica ha fatto 600 scomuniche contro la massoneria, prima di essere corrotta ed espugnata anche lei! ] TUTTI ABBIAMO PAGATO UN PREZZO DI SANGUE ENORME PER VEDERE SORGERE IL NWO ] [ ED ADESSO SE NON VI UNITE TUTTI A ME? PRESTO ADORERETE LUCIFERO IN TUTTO IL MONDO: CHE GIà LO STATE FACENDO! E PRESTO SARETE MACELLATI, GLI UNI CONTRO GLI ALTRI, NELLA GUERRA MONDIALE, PERCHé è QUESTO IL POTERE DEMONIACO DEI FARISEI!

petizione del Ministro PINOTTI al boia islamico sharia ERDOGAN: teologia della sostituzione: genocidio a tutti: MEGLIO LUI CHE IL LUCIFERO DELLA NATO! ] 25 febbraio 2016 [ Circa 200 civili, tra cui almeno 12 bambini, sono intrappolati da giorni negli scantinati di alcuni edifici di Sur, il centro storico della 'capitale' curda Diyarbakir nel sud-est della Turchia, sotto coprifuoco totale da quasi 3 mesi nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. A denunciarlo è il partito filo-curdo Hdp. Secondo la deputata Sibel Yigitalp, in contatto con alcuni dei civili bloccati, le loro condizioni sarebbero allarmanti e il rischio di essere colpiti durante gli scontri sempre più alto. Tra i bambini intrappolati ci sarebbe anche una neonata di soli 4 mesi. L'Hdp ha lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro dei civili al di fuori della zona di conflitto". Ieri Ankara aveva sostenuto che ci sarebbe stata una finestra durante le operazioni militari per permettere ai civili che ne fanno richiesta di abbandonare la città in sicurezza.

07-01-2016 00.00 - TURCHIA - STATI UNITI Istanbul: al via il processo contro Fethullah Gulen, grande accusatore di Erdogan Il leader religioso e fondatore di Hizmet è inquisito (in contumacia) per aver cercato di “rovesciare” il governo di Ankara. Egli è imputato assieme ad altre 68 persone, fra cui gli ex vertici della polizia di Istanbul. Un tempo alleato, ora è il nemico numero uno di Erdogan: ha accusato il figlio e personalità a lui vicine di corruzione. Gli Stati Uniti respingono la richiesta di estradizione.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36331]
05-01-2016 00.00 - SIRIA - TERRA SANTA P. Dhiya Azziz, parroco in Siria, è stato liberato Ad annunciarlo è la Custodia di Terra Santa, che esprime soddisfazione per l’esito positivo della vicenda. Al momento non vi sono ulteriori dettagli sul rapimento, per “motivi di riservatezza”. Un ringraziamento verso “quanti ci hanno aiutato ad ottenere la sua liberazione”. La speranza per gli altri sacerdoti e religiosi rapiti.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36283] 28-12-2015 00.00 - SIRIA Siria: nessuna novità sulla sorte di p. Azziz, francescano rapito a Natale, Dal 23 dicembre si sono perse le tracce di p. Dhiya Azziz, rapito mentre si trovava a bordo di un taxi con altre persone. Egli tornava nella sua parrocchia di Yacoubieh, dopo aver visitato i genitori in Turchia. Egli era già stato oggetto di un sequestro lampo nel luglio scorso. La Custodia chiede di pregare per la sua liberazione.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36252]
23-12-2015 00.00 - TURCHIA Bartolomeo: il Bambino Gesù, costretto a divenire un rifugiato, “è il reale difensore dei profughi di oggi”Il messaggio del Patriarca ecumenico per il Natale. “Una ignominia per il genere umano” il fatto che anche oggi molti bambini, “che hanno diritto
alla vita, alla educazione e alla crescita all’interno della propria famiglia”, sono costretti a lasciare la propria terra. Aiuto e assistenza per quei fratelli “saranno per il Signore che nasce doni assai più preziosi dei doni dei magi”.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36233]
18-12-2015 00.00 - ISRAELE - TURCHIA Israele e Turchia, accordo preliminare per "normalizzare” i rapporti Le relazioni fra i due Paesi si erano inasprite nel 2010, in seguito
all’attacco israeliano alla Mavi Marmara, in cui erano morti 10 attivisti turchi. Israele promette di risarcire le famiglie delle vittime. Ankara farà cadere le accuse e le rivendicazioni verso Israele. Sul piatto anche un accordo relativo a un gasdotto.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36187]
15-12-2015 00.00 - ASIA Vendite di armi: aumentano in Asia, diminuiscono in America ed Europa I dati dello Stockholm International Peace Research Institute (Sipri) mostrano che gli Stati Uniti dominano il 54% del settore ma registrano una diminuzione dei ricavi. I produttori emergenti provengono dall’Asia, con Russia, India, Turchia e Corea del Sud in testa. In Europa aumentano le vendite solo Germania e Svizzera.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36155]
03-12-2015 00.00 - TURCHIA - RUSSIA Mosca: Erdogan compra petrolio dallo Stato islamico. La replica: “Calunnie”Per il vice-ministro della Difesa russo il presidente turco e la famiglia traggono beneficio “diretto” dal greggio commercializzato dai jihadisti. I confini turco-siriani punto di passaggio di armi e mezzi. Erdogan respinge le accuse. Gli Stati Uniti difendono l’alleato turco e rilanciano: è Assad ad acquistare il petrolio dello SI.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36046]
30-11-2015 00.00 - TURCHIA, Diyabakir, l’omicidio dell’avvocato attivista Tahir Elci alimenta lo scontro fra turchi e curdi Decine di migliaia di persone ieri in piazza per i funerali Dell’avvocato. Il governo turco assicura giustizia, ma fra i movimenti curdi regna lo
scetticismo sulle reali intenzioni di Ankara. Si teme un’escalation di violenze fra i due fronti. In una delle ultime interviste egli aveva dichiarato: “La situazione è pessima, ma temo che sarà destinata a peggiorare nel futuro”.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36016]
26-11-2015 00.00 - RUSSIA – TURCHIA, Jet abbattuto: Mosca minaccia conseguenze economiche, ma in Turchia ha forti interessi Medvedev ha parlato di possibile stop a progetti congiunti e riduzione delle quote di mercato delle aziende turche, ma gli interessi russi in Turchia vanno dal gas al nucleare, passando per banche e internet.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35982]

lo conosco bene io, sharia SALMAN Saud, è come suo Fratello SAUD AZIZ al-Satana all'inferno, entrambi dicono: "è bravo Unius REI" e intanto, continuano a fare gli assassini ISLAMICI SHARIA, per tutto il mondo! ] [ Daesh, strage di sciiti a Baghdad: oltre 70 morti. 29.02.2016 Duplice attentato del sedicente Stato islamico nella capitale irachena: più di 70 vittime e cento feriti gravi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2183760/daesh-baghdad-strage-sciiti-70-morti.html#ixzz41YJJ8KWV

QUESTI HANNO UN PROFETA MAOMETTO ESOTERISTA: PEDOFILO MISOGINO POLIGAMO OMOFOBO, STUPRATORE, ASSASSINO SERIALE, MANIACO RELIGIOSO, PIRATA, LADRO, PLURI OMICIDA SERIALE, INDEMONIATO, ERETICO, BLASFEMO, APOSTATA: IDOLATRA, DI CUI NESSUNO PUò FARE UNA QUALCHE CRITICA: PER NON INCORRERE NELLA PENA DI MORTE, GIUDICATE VOI STESSI, DA SOLI, SE DOBBIAMO MORIRE TUTTI NOI, O SE DEVONO MORIRE TUTTI LORO! ] [ La guardia del corpo che aveva ucciso il governatore della provincia pachistana del Punjab Salman Taseer perché aveva criticato la legge anti blasfemia è stato impiccato stamane in una prigione di Rawalpindi. Lo riferiscono i media locali. Mumtaz Qadri, reo confesso e condannato a morte da un tribunale anti terrorismo, aveva assassinato il politico nel gennaio del 2011. La notizia dell'esecuzione ha gia' sollevato diverse proteste dei fondamentalisti islamici. Il corpo di Qadri è stato consegnato ai familiari. E' previsto un funerale nel parco Liaqat Bagh Rawalpindi, dove nel 2007 è stata uccisa la leader Benazir Bhutto. Secondo la stampa, si prevede la partecipazione di una grande folla proveniente da tutto il Paese. E' stata rafforzata la sicurezza nella capitale per pausa di disordini. Alcuni dimostranti si sono radunati alla periferia e hanno bloccato un'autostrada. Altre proteste sono in corso nella metropoli di Karachi e a Lahore.

CIOè, VOI VOLETE INTERAGIRE CON MASSONI, BILDENBERG, GENDER FARISEI USURAI SATANISTI DARWIN CIA CANNIBALI E TROIE, GOVERNO MERKEL LUCIFERINI, OCCULTO GOVERNO KABBALAH GMOS TALMUD AGENDA, REGIME TECNOCRATICO FINANZIARIO PARALLELO SPA FMI NWO: POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ENLIGHTENED I DEMONI OLIGARCHIA? NO! VOI INTERAGITE SOLTANTO CON ME! ] [ TEHERAN, 1 MAR - "Abbiamo dimostrato il nostro amore per la pace e la stabilità e che vogliamo interagire con il mondo": è quanto ha affermato il presidente della Repubblica iraniana, Hassan Rohani, all'indomani dei risultati ufficiali, pur se ancora non definitivi, del voto del 26 febbraio per il nuovo Parlamento e la nuova Assemblea degli Esperti, assise di religiosi che dovrà scegliere la prossima Guida Suprema.

SALMAN SAUDI ARABIA ] [ io non sono un uomo cattivo che, si diverte a ferire le fersone con insulti: questa mia esposizione è teologia salvifica: piena di compassione amore e tenerezza! IO TI POSSO LIBERARE DA QUESTO MALEFICIO! ] 1. satana è la scimmia di Dio; 2. Maometto è la scimmia di Satana; 3. tu sei la scimmia di Maometto; 4. e sei, ANCHE, lo schiavo del fariseo Rothschild, per creare LUI, il TUO denaro dal nulla, MA, da te pagato ad interesse! QUINDI, TU SEI PROPRIETà DELL'INFERNO, PER BEN 4 VOLTE! ecco perché, io devo costruire il Tempio Ebraico. PER SALVARE TUTTE LE RELIGIONI E TUTTI I GOVERNI E TUTTE LE ISTITUZIONI DAL POTERE E DALLA GIURISDIZIONE DELL'INFERNO! .. ed io non credo che, ci sia qualcuno, che desideri andare all'inferno ardentemente, E CON PROFONDA CONVINZIONE di auto distruzione: in questo pianeta.. MA, per costoro: TUTTI i NEMICI farisei satanisti MASSONI DEL GENERE UMANO? tu prepara per Allah Akbar: dei sicari efficaci!
http://sonosatanici.blogspot.com/2016/03/fossili-sono-favore-della-creazione.html

Banca Mondiale ed Spa Fondo Monetario FED? è soltanto un efa che avanza, con dentro una troia di malvagità MALIGNA: (la mamma di un Fariseo) che dilaniera tutto il genere umano: che ha già depredato e dissanguato: attraverso i corrotti e traditori massoni!

Nazismo sharia è apologia di reato! ] [ poiché, il principio della reciprocità è legale: ed è il sancito diritto internazionale, se, la LEGA ARABA non condanna la sharia, noi siamo costretti ad espellere in Arabia Saudita, tutti i musulmani che vivono fuori della LEGA ARABA, anche perché, il Nazismo sharia è apologia di reato!

Saudita Abdullah binladen KABBALAH Abdul Aziz Al Saud ] tu hai distrutto la convivenza pacifica tra sciiti e sunniti: 1. PERCHé IL GENOCIDIO è LA TUA SANTITà! e anche perché, con il permesso della MERKEL e con la benedizione di sodoma Obama Gender: i cristiani, tu li avevi già dhimmi schiavizzati ed uccisi tutti!

è una salutare abitudine, quella di iniziare a contarsi! ve la io questa GENDER DArWIN MAOMETTO guerra mondiale nucleare dei pervertiti sessuali pedofili poligani: doppia fica pussy da buco del culo amore fogna!

ogni redenzione deve partire dall'amore per gli altri, e dall'amore per se stessi, ECCO PERCHé, IO NON MI PERMETTEREI MAI DI INSULTARE UN OMOSESSUALE! ma, un mio ex-collega 60enne, disse in collegio davanti a tutti: "si è vero, io sono un ricchione!" MA LA SUA ERA STATA UNA MOLTO TARDIVA CONVERSIONE A SODOMA, PERCHé, SE SI HA DIFFICOLTà AD UNA CERTA ETà, A GODERE D'AVANTI? POI, è UN DIRITTO DEL LIBERO ARBITRIO, ANCHE SE LA LEGGE NATURALE TI CONDANNERà, CIOè, DI POTER GODERE DA DIETRO

GLI OMOSESSUALI SONO DEGLI SVENTURATI! e PER questa analisi, non ci vuole la Bibbia a spingerli tutti all'inferno, ma, è la legge naturale razionale ed universale che li condanna tutti, sul piano razionale e legale, che è perché, lo Stato laico non si può fare il promotore di una qualsiasi perversione sessuale! ECCo perché, l'ISLAM pedofilo e poligamo: deve essere sradicato dal pianeta! ed ECCO PErCHé, i martiri cristiani vengono messi a morte dagli omosessuali GENDER DARWIN, e da tutti i vari pervertiti sessuali maomettani: in ogni parte del mondo! ED ECCO PERCHé IsRAELE, CHE PUò AVERE UNA sua LEGITTIMITITà SOLTANTO NELLA BIBBIA, ISRaELE RISCHIA UNA SHOAH IMMINENTE!

DArWIN MAOMETTO cancer cure ] se continuate a resistermi? vi riempiro di così tanti tumori, che anche Satana avrà pietà di voi!

KABBALAH SpA FED ha prodotto puttanella, e puttaniere ierodula del NWO ]  PER NON MANIPOLARE E CORROMPERE L'EQUILIBRIO E L'ORIENTAMENTO: PSICO SESSUALE DEL BAMBINO? BISOGNA ALLONTANARLO DALLA TELEVISIONE E DAI SUOI MESSAGGI SUBLIMINALI! lol. infatti io non guardo la televisione!
anche se, dominare l'influsso demoniaco di internet e dei sacerdoti di Satana della CIA A.I., come faccio io? chi potebbe farlo! il tempo è un galantuomo: "io già sento, la puzza decomposizione della tua carogna cadavere!"

tutte, le infelici: persone che sono state mangiate dai satanisti della CIA, sull'altare di satana ] e questo è perché, all'inferno ci sono delle persone CHE VANNO VOMITANDO CONTINUAMENTE, IN TESTA A TUTTI! le bari militari USA devono essere espulse da tutte le NAZIONI! [  2 MAR - Due anni dopo uno dei più misteriosi disastri aerei, quello del volo Malaysian MH370, scomparso dai radar sull'Oceano Indiano mentre viaggiava lontanissimo dalla sua rotta, un frammento di quel Boeing 777 con a bordo 239 persone potrebbe essere approdato in Africa. E' del tutto compatibile con quel disastro, secondo un primo esame degli esperti, il pezzo di piano di coda trovato spiaggiato sulla costa del Mozambico nel weekend, e che ora è in viaggio per la Malaysia, dove sarà esaminato dai periti. E sarebbe così il secondo frammento di quel disastro dopo quello affiorato la scorsa estate all'isola della Reunion. L'esame del pezzo potrebbe anche offrire qualche esile elemento per stabilire cosa accadde quell'8 marzo del 2014, quando il Boeing 777 con 227 passeggeri e 12 membri di equipaggio, in volo da Kuala Lumpur verso Pechino, secondo le tracce radar deviò dalla sua rotta di circa 180 gradi e iniziò a volare verso l'Oceano Indiano prima che la traccia sparisse.

SALMAN SHARIA GENOCIDIO ERDOGAN ] consolatevi! NELLA PEGGIORE DELLE IPOTESI? io non vi mangerò mai sull'altare di Satana, anche perché, lol. ultimamente? io mangio carne molto raramente, sempre più raramente!
Yitzchak Kaduri, said me: "questa è tutta una KABBALAH per Obama OSAMA Sharia nazismo GENDER, al fine di: far cadere ISRAELE nella Merda!"

al Governo Massonico Mondiale di youtube ] IhateNewLyout, quello dei super poteri alieni e satanici nel Nwo, del cazzo: VOODOO: mi disse anni fa: "tu fai tanti canali di youtube; molti di più!" e SE, io LO AVESSI ASCOLTATO? NON MI SAREBBErO BAsTATE PIù VITE, PER METTERE IN ORDINE TUTTI I BLOGGER! ma, questo lavoro mio, di sistemazione dei blogger? presto terminerà! POI, VOI CHE FAreTE, PER ristorare la DIGNITà sconfitta e fallita: di sATANA? Perché, lo sanno tutti, siete voi che avete fallito nel NWO, cioè, POI VOI VI SUICIDATE IN MASSA sull'altare di satana? https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion

EMMA BONINO BILDENBERG disse ad una vecchia amica del Partito Radicale, che stava andando a fare EUTANASIA in Svizzera: "che la terra ti sia lieve!".. MA, LEI il massone regime tecnocratico signoraggio bancario: alto tradimento: farisei BILDENBERG, lei avrebbe dovuto dire: "che l'INFERNO ti sia lieve!" .. e perché, tutti i miei nemici non commettono tutti la EUTANASIA in massa: anche loro? e la otterebbero facilmente, per come sono: malati, infelici e depressi!
====================
GLI USA PRETENDONO IL DIRITTO DI CONQUISTARE IL MONDO, PER IMPORRE LA LORO IDEOLOGIA FARISEI SPA BANCHE CENTRALI: IL SATANISMO! QUINDI, VOI LO VOLETE CONCEDERE LORO? questa schizofrenia NAZISTA degli USA deve finire! POICHé, LA OPPOSIZIONE ALLA "politica estera, ed agli interessi economici degli Stati Uniti" è UN DIRITTO COSTITUZIONALE: è COME IMPARTIRE LE SANZIONI ALLE FORZE DI OPPOSIZIONE, CHE, HANNO PERSO LE ELEZIONI, TUTTO QUELLO, CHE: ERDOGAN HA FATTO: E STA FACENDO! Obama proroga le sanzioni contro la Russia, 03.03.2016 ( Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha allungato le sanzioni contro la Russia inizialmente introdotte a marzo 2014 a seguito degli eventi in Ucraina, riferisce la Casa Bianca. ) CHE GLI EVENTI IN UCRAINA SONO TUTTO UN DELITTO GOLPE, CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE, E CONTRO LA COSTITUZIONE DELLA UCRAINA ... Nel corrispondente decreto presidenziale si osserva che le sanzioni esistenti "dovrebbero restare in vigore dopo il 6 marzo 2016", in quanto le azioni della Russia continuano a rappresentare "una minaccia inusuale e straordinaria alla sicurezza nazionale e alla politica estera degli Stati Uniti." Nel marzo 2014 gli Stati Uniti, contrariati dalle azioni della Russia durante la crisi ucraina, hanno imposto delle sanzioni contro diversi politici russi di alto livello. Tra le altre cose le misure contemplano il divieto di ingresso nel territorio degli Stati Uniti e il congelamento dei beni e delle proprietà: http://it.sputniknews.com/politica/20160303/2200681/USA-Ucraina-geopolitica-Donbass.html#ixzz41pFq4WDs

TRATTATO,
CHE ISTITUISCE, IL #MECCANISMO #EUROPEO DI #STABILITÀ
TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA
LA REPUBBLICA DI ESTONIA, L’IRLANDA, LA REPUBBLICA ELLENICA, IL REGNO DI
SPAGNA, LA REPUBBLICA FRANCESE, LA REPUBBLICA ITALIANA, LA REPUBBLICA
DI CIPRO, IL GRANDUCATO DI LUSSEMBURGO, MALTA, IL REGNO DEI PAESI BASSI,
LA REPUBBLICA D’AUSTRIA, LA REPUBBLICA PORTOGHESE, LA REPUBBLICA DI
SLOVENIA, LA REPUBBLICA SLOVACCA E LA REPUBBLICA DI FINLANDIA
T/ESM 2012/it 1
LE PARTI CONTRAENTI, il Regno del Belgio, la Repubblica federale di Germania, la Repubblica
di Estonia, l’Irlanda, la Repubblica ellenica, il Regno di Spagna, la Repubblica francese, la
Repubblica italiana, la Repubblica di Cipro, il Granducato di Lussemburgo, la Repubblica di Malta,
il Regno dei Paesi Bassi, la Repubblica d’Austria, la Repubblica portoghese, la Repubblica di
Slovenia, la Repubblica slovacca e la Repubblica di Finlandia (nel prosieguo, "gli Stati membri
della zona euro" o "i membri del MES"),
DETERMINATE a garantire la stabilità finanziaria della zona euro,
RAMMENTANDO le conclusioni del Consiglio europeo del 25 marzo 2011 relative all’istituzione
di un meccanismo europeo di stabilità,
T/ESM 2012/it 2
CONSIDERANDO QUANTO SEGUE:
(1)
Il 17 dicembre 2010 il Consiglio europeo ha concordato sulla necessità per gli Stati membri
della zona euro di istituire un meccanismo permanente di stabilità. Il presente meccanismo
europeo di stabilità (MES) assumerà il compito attualmente svolto dal Fondo europeo di
stabilità finanziaria (FESF) e dal meccanismo europeo di stabilizzazione finanziaria (EFSM)
di fornire, laddove necessario, l'assistenza finanziaria agli Stati membri della zona euro.
(2)
Il 25 marzo 2011 il Consiglio europeo ha adottato la decisione 2011/199/UE che modifica
l’articolo 136 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea relativamente a un
meccanismo di stabilità per gli Stati membri la cui moneta è l’euro 1 ; a tal fine è stato aggiunto
il seguente paragrafo all’articolo 136: "Gli Stati membri la cui moneta è l’euro possono
istituire un meccanismo di stabilità da attivare ove indispensabile per salvaguardare la
stabilità dell'intera zona euro. La concessione di qualsiasi assistenza finanziaria necessaria
nell’ambito del meccanismo sarà soggetta a una rigorosa condizionalità.".
(3)
Nell'ottica di migliorare l'efficacia dell'assistenza finanziaria e di prevenire il rischio di
contagio finanziario, in data 21 luglio 2011 i capi di Stato o di governo degli Stati membri la
cui moneta è l'euro hanno convenuto di "accrescere la flessibilità [del MES] legata a
un'adeguata condizionalità".
1
GU L 91 del 6.4.2011, pag. 1.
T/ESM 2012/it 3
(4)
Il rigoroso rispetto del quadro dell’Unione europea, della sorveglianza macroeconomica
integrata, con particolare riguardo al patto di stabilità e crescita, del quadro per gli squilibri
macroeconomici e delle regole di governance economica dell’Unione europea, dovrebbe
costituire la prima linea di difesa alle crisi di fiducia che possano compromettere la stabilità
della zona euro.
(5)
Il 9 dicembre 2011 i capi di Stato o di governo degli Stati Membri la cui moneta è l'euro
hanno deciso di procedere verso un'unione economica più forte, compresi un nuovo patto di
bilancio e un rafforzamento del coordinamento delle politiche economiche da attuare
attraverso un accordo internazionale, il trattato sulla stabilità, sul coordinamento e sulla
governance nell'unione economica e monetaria ("TSCG"). Il TSCG aiuterà a sviluppare un
coordinamento più stretto all'interno della zona euro al fine di garantire una duratura, sana e
robusta gestione delle finanze pubbliche affrontando quindi una delle principali fonti di
instabilità finanziaria. Il presente trattato e il TSCG sono complementari nel promuovere la
responsabilità e la solidarietà di bilancio all'interno dell'Unione economica e monetaria. Viene
riconosciuto e accettato che la concessione dell'assistenza finanziaria nell'ambito dei nuovi
programmi previsti dal MES sarà subordinata, a decorrere dal 1° marzo 2013, alla ratifica del
TSCG da parte del membro MES interessato e, previa scadenza del periodo di recepimento di
cui all'articolo 3, paragrafo 2, del TSCG, al rispetto dei requisiti di cui al suddetto articolo.
T/ESM 2012/it 4
(6)
Considerate le forti interrelazioni all'interno della zona euro, gravi minacce alla stabilità
finanziaria degli Stati membri la cui moneta è l'euro possono mettere a rischio la stabilità
finanziaria della zona euro nel suo complesso. Il MES può pertanto fornire un sostegno alla
stabilità sulla base di condizioni rigorose commisurate allo strumento di assistenza finanziaria
scelto, se indispensabile per salvaguardare la stabilità finanziaria della zona euro nel suo
complesso e dei suoi Stati membri. Il volume della capacità massima iniziale di finanziamento
erogabile dal MES è fissato a 500 000 milioni di EUR, incluso il sostegno in essere alla
stabilità del FESF. L'adeguatezza del volume della capacità massima consolidata di
finanziamento erogabile dal MES e dal FESF sarà, tuttavia, oggetto di nuova valutazione
prima dell'entrata in vigore del presente trattato. Se del caso, esso sarà aumentato dal
consiglio dei governatori del MES, a norma dell'articolo 10, previa entrata in vigore del
presente trattato.
(7)
Tutti gli Stati membri della zona euro diventeranno membri del MES. Per effetto
dell’adesione alla zona euro, lo Stato membro dell’Unione europea dovrebbe diventare
membro del MES con gli stessi diritti e obblighi delle parti contraenti.
(8)
Il MES coopererà strettamente con il Fondo monetario internazionale (FMI) nel fornire un
sostegno alla stabilità. La partecipazione attiva del FMI sarà prevista sia a livello tecnico che
finanziario. Lo Stato membro della zona euro che richiederà l’assistenza finanziaria dal MES
rivolgerà, ove possibile, richiesta analoga al FMI.
T/ESM 2012/it 5
(9)
Gli Stati membri dell'Unione europea la cui moneta non è l’euro ("Stati membri non facenti
parte della zona euro") che partecipano su base ad hoc, a fianco del MES, a un'operazione di
sostegno alla stabilità prevista a favore di Stati membri della zona euro, saranno invitati a
partecipare, in qualità di osservatori, alle riunioni del MES in cui saranno discussi tale
sostegno alla stabilità e la relativa sorveglianza. Essi avranno accesso a tutte le informazioni
in tempo utile e saranno opportunamente consultati.
(10) Il 20 giugno 2011 i rappresentanti dei governi degli Stati membri dell’Unione europea hanno
autorizzato le parti contraenti del presente trattato a chiedere alla Commissione europea e alla
Banca centrale europea (BCE) di svolgere i compiti previsti dal presente trattato.
(11) Nella dichiarazione del 28 novembre 2010 l’Eurogruppo ha affermato che, al fine di tutelare
la liquidità dei mercati, saranno inserite nelle modalità e nelle condizioni di emissione di tutte
le nuove obbligazioni emesse dagli Stati della zona euro clausole d’azione collettiva
("CACs") identiche e in formato standard. Come richiesto dal Consiglio europeo del 25 marzo
2011, il regime giuridico che disciplina l’inserimento delle CACs nei titoli di Stato della zona
euro è stato definito dal comitato economico e finanziario.
12)
In linea con la prassi del FMI, in casi eccezionali si prende in considerazione una forma
adeguata e proporzionata di partecipazione del settore privato nei casi in cui il sostegno alla
stabilità sia fornito in base a condizioni sotto forma di un programma di aggiustamento
macroeconomico.
T/ESM 2012/it 6
(13) Parimenti al FMI, il MES fornirà un sostegno alla stabilità ai membri del MES il cui regolare
accesso al finanziamento sul mercato risulti o rischi di essere compromesso. Su queste basi i
capi di Stato o di governo hanno concordato che i prestiti del MES fruiranno dello status di
creditore privilegiato in modo analogo a quelli del FMI, pur accettando che lo status di
creditore privilegiato del FMI prevalga su quello del MES. Tale status produrrà i suoi effetti a
decorrere dall'entrata in vigore del presente trattato. Nel caso di un'assistenza finanziaria del
MES sotto forma di prestiti del MES derivante da un programma europeo di assistenza
finanziaria in essere al momento della firma del presente trattato, il MES fruirà della stessa
priorità di tutti gli altri prestiti e di tutte le altre obbligazioni del membro del MES
beneficiario dell'assistenza, ad eccezione dei prestiti FMI.
(14) Gli Stati membri della zona euro sosterranno l’equivalenza tra lo status di creditore del MES e
quello di altri Stati concedenti credito su base bilaterale di concerto con il MES.
(15) Le condizioni per la concessione dei prestiti MES imposte agli Stati membri soggetti ad un
programma di aggiustamento macroeconomico, incluse quelle di cui all'articolo 40 del
presente trattato, comprendono i costi operativi e di finanziamento del MES e dovrebbero
essere conformi alle condizioni per la concessione di cui agli accordi in materia di assistenza
finanziaria firmati fra il FESF, l'Irlanda e la Banca centrale d'Irlanda, da un lato, e il FESF, la
Repubblica portoghese e la Banca del Portogallo, dall'altro.
T/ESM 2012/it 7
(16) Conformemente all’articolo 273 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE),
la Corte di giustizia dell’Unione europea è competente a conoscere di qualsiasi controversia
tra le parti contraenti o tra queste e il MES in connessione con l’interpretazione e
l’applicazione del presente trattato.
(17) La sorveglianza post-programma sarà effettuata dalla Commissione europea e dal Consiglio
dell’Unione europea nel quadro stabilito dagli articoli 121 e 136 del TFUE,
HANNO CONVENUTO QUANTO SEGUE:
T/ESM 2012/it 8
CAPO 1
MEMBRI E FINALITÀ
ARTICOLO 1
Istituzione e membri
1.
Con il presente trattato le parti contraenti istituiscono tra loro un’istituzione finanziaria
internazionale denominata il "meccanismo europeo di stabilità" ("MES").
2.
Le parti contraenti sono i membri del MES.
ARTICOLO 2
Nuovi membri
1.
L’adesione al MES è aperta agli altri Stati membri dell’Unione europea a decorrere
dall’entrata in vigore della decisione del Consiglio dell’Unione europea, adottata ai sensi
dell’articolo 140, paragrafo 2, del TFUE, che abolisce la loro deroga di adottare l’euro.
T/ESM 2012/it 9
2.
Ai sensi dell’articolo 44, l’ammissione al MES di nuovi membri avviene con le stesse
modalità e condizioni applicate ai membri già effettivi.
3.
Il nuovo membro che aderisce al MES dopo la sua istituzione riceverà quote del MES in
cambio del proprio apporto di capitale, calcolato conformemente al modello di contribuzione di cui
all’articolo 11.
ARTICOLO 3
Obiettivo
L'obiettivo del MES è quello di mobilizzare risorse finanziarie e fornire un sostegno alla stabilità,
secondo condizioni rigorose commisurate allo strumento di assistenza finanziaria scelto, a beneficio
dei membri del MES che già si trovino o rischino di trovarsi in gravi problemi finanziari, se
indispensabile per salvaguardare la stabilità finanziaria della zona euro nel suo complesso e quella
dei suoi Stati membri. A questo scopo è conferito al MES il potere di raccogliere fondi con
l’emissione di strumenti finanziari o la conclusione di intese o accordi finanziari o di altro tipo con i
propri membri, istituzioni finanziarie o terzi.
T/ESM 2012/it 10
CAPO 2
GOVERNANCE
ARTICOLO 4
Struttura e regole di voto
1.
Il MES è dotato di un consiglio dei governatori e di un consiglio di amministrazione, nonché
di un direttore generale e dell'altro personale ritenuto necessario.
2.
Le decisioni del consiglio dei governatori e del consiglio di amministrazione sono adottate di
comune accordo, a maggioranza qualificata o a maggioranza semplice, conformemente alle
disposizioni del presente trattato. Per tutte le decisioni è necessaria la presenza di un quorum di due
terzi dei membri aventi diritto di voto che rappresentino almeno i due terzi dei diritti di voto.
3.
L’adozione di una decisione di comune accordo richiede l’unanimità dei membri partecipanti
alla votazione. Le astensioni non ostano all’adozione di una decisione di comune accordo.
T/ESM 2012/it 11
4.
In deroga al paragrafo 3, una procedura di votazione d'urgenza è utilizzata nei casi in cui la
Commissione e la BCE concludono che la mancata adozione di una decisione urgente circa la
concessione o l'attuazione di un'assistenza finanziaria di cui agli articoli da 13 a 18 minaccerebbe la
sostenibilità economica e finanziaria della zona euro. L'adozione di una decisione di comune
accordo tra il consiglio dei governatori di cui all'articolo 5, paragrafo 6, lettere e) e f), e il consiglio
di amministrazione nel quadro di detta procedura d'urgenza richiede una maggioranza qualificata
dell'85% dei voti espressi.
Nei casi in cui si fa ricorso alla procedura d'urgenza di cui al primo comma, viene effettuato un
trasferimento dal fondo di riserva e/o dal capitale versato ad un fondo per la riserva di emergenza, al
fine di costituire una riserva destinata a coprire i rischi derivanti dal sostegno finanziario concesso
secondo detta procedura d'urgenza. Il consiglio dei governatori può decidere di cancellare il fondo
per la riserva di emergenza e ritrasferire il suo contenuto al fondo di riserva e/o al capitale versato.
5. L’adozione di una decisione a maggioranza qualificata richiede l’ 80% dei voti espressi.
6. L’adozione di una decisione a maggioranza semplice richiede la maggioranza dei voti
espressi.
7.
Il numero dei diritti di voto di ciascun membro del MES, esercitati dalla persona da esso
designata o dal rappresentante di quest'ultimo in seno al consiglio dei governatori o al consiglio di
amministrazione, è pari al numero di quote assegnate a tale membro a valere sul totale di capitale
versato del MES conformemente all’allegato II.
T/ESM 2012/it 12
8.
In caso di mancato pagamento, da parte di un membro del MES, di una qualsiasi parte
dell’importo da esso dovuto a titolo degli obblighi contratti in relazione a quote da versare o a
richiami di capitale ai sensi degli articoli 8, 9 e 10, o in relazione al rimborso dell’assistenza
finanziaria concessa ai sensi dell’articolo 16 o 17, detto membro del MES non potrà esercitare i
propri diritti di voto per l’intera durata di tale inadempienza. Le soglie di voto sono ricalcolate di
conseguenza.
ARTICOLO 5
Consiglio dei governatori
1.
Ogni membro del MES nomina un governatore e un governatore supplente. Tali nomine sono
revocabili in qualsiasi momento. Il governatore è un membro del governo di detto membro del MES
responsabile delle finanze. Il governatore supplente è pienamente abilitato ad agire a nome del
governatore in caso di assenza di quest'ultimo.
2.
Il consiglio dei governatori decide o di essere presieduto dal presidente dell'Eurogruppo di cui
al protocollo (n. 14) sull'Eurogruppo allegato al trattato sull'Unione europea e al TFUE oppure
elegge fra i suoi membri un presidente e un vicepresidente per una durata di due anni. Il presidente
e il vicepresidente possono essere rieletti. Una nuova elezione è organizzata senza ritardo se il
titolare non esercita più la funzione necessaria per la nomina a governatore.
T/ESM 2012/it 13
3.
Il membro della Commissione europea responsabile degli affari economici e monetari e il
presidente della BCE, nonché il presidente dell’Eurogruppo (se non è il presidente o un
governatore), possono partecipare alle riunioni del consiglio dei governatori in qualità di
osservatori.
4.
Anche i rappresentanti di Stati membri non facenti parte della zona euro che partecipano su
base ad hoc, a fianco del MES, a un’operazione di sostegno alla stabilità prestata a Stati membri
della zona euro sono invitati a partecipare, in qualità di osservatori, alle riunioni del consiglio dei
governatori in cui saranno discusse tale sostegno alla stabilità e la relativa sorveglianza.
5.
Il consiglio dei governatori può invitare altre persone a partecipare a determinate riunioni in
qualità di osservatori, compresi i rappresentanti di istituzioni o organizzazioni quali il FMI.
6. Il consiglio dei governatori adotta decisioni di comune accordo in merito a quanto segue:
a) la cancellazione del fondo per la riserva di emergenza e il reintegro del suo contenuto al fondo
di riserva e/o al capitale versato, a norma dell'articolo 4, paragrafo 4;
b)
l’emissione di nuove quote a condizioni diverse da quelle emesse alla pari ai sensi
dell’articolo 8, paragrafo 2;
c)
la richiesta di capitale ai sensi dell’articolo 9, paragrafo 1;
T/ESM 2012/it 14
d)
le modifiche dello stock del capitale versato al fine di adeguare il volume della capacità
massima di finanziamento del MES ai sensi dell’articolo 10, paragrafo 1;
e)
la valutazione dell’opportunità di possibili incrementi del modello di sottoscrizione del
capitale della BCE ai sensi dell’articolo 11, paragrafo 3, e le modifiche da apportare
all’allegato I ai sensi dell’articolo 11, paragrafo 6;
f)
la concessione del sostegno alla stabilità da parte del MES, incluse la politica economica, le
condizioni enunciate nel protocollo d’intesa di cui all'articolo 13, paragrafo 3, e la definizione
della scelta degli strumenti nonché delle modalità finanziarie e delle condizioni, ai sensi degli
articoli da 12 a 18;
g)
il mandato alla Commissione europea per negoziare, di concerto con la BCE, le condizioni di
politica economica cui è subordinata ogni operazione di assistenza finanziaria, ai sensi
dell’articolo 13, paragrafo 3;
h)
la modifica della politica e delle linee direttrici per la fissazione dei tassi di interesse dovuti
per l'assistenza finanziaria ai sensi dell’articolo 20;
i)
la modifica dell’elenco degli strumenti di assistenza finanziaria utilizzabili da parte del MES
ai sensi dell’articolo 19;
T/ESM 2012/it 15
j)
la determinazione delle modalità per il trasferimento dei sostegni concessi dal FESF al MES
ai sensi dell’articolo 40;
k)
l’approvazione delle domande di adesione al MES presentate da nuovi membri ai sensi
dell’articolo 44;
l)
gli adeguamenti del presente trattato quale conseguenza derivante dall’adesione di nuovi
membri, comprese le modifiche alla ripartizione del capitale tra i membri del MES ed il
calcolo di detta ripartizione quale conseguenza derivante dall’adesione di un nuovo membro
al MES, ai sensi dell’articolo 44; e
m) la delega al consiglio di amministrazione di compiti elencati nel presente articolo.
7. Il consiglio dei governatori adotta a maggioranza qualificata le decisioni che seguono:
a) fissa le modalità tecniche dettagliate per l’adesione di un nuovo membro al MES ai sensi
dell’articolo 44;
b)
decide di essere presieduto dal presidente dell'Eurogruppo o elegge, a maggioranza
qualificata, il presidente e il vicepresidente del consiglio dei governatori ai sensi del
paragrafo 2;
T/ESM 2012/it 16
c)
redige lo statuto del MES e il regolamento interno del consiglio dei governatori e del
consiglio di amministrazione (ivi incluso il diritto di istituire comitati e organi ausiliari) ai
sensi del paragrafo 9;
d)
compila l’elenco delle attività incompatibili con le funzioni di amministratore o
amministratore supplente ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 8;
e)
nomina il direttore generale e fissa la data di cessazione del suo mandato ai sensi
dell’articolo 7;
f) determina altri fondi ai sensi dell’articolo 24;
g) assume decisioni sulle azioni da adottarsi per recuperare l’importo dovuto da un membro del
MES ai sensi dell’articolo 25, paragrafi 2 e 3;
h) approva il rendiconto annuale del MES ai sensi dell’articolo 27, paragrafo 1;
i) nomina i membri del collegio dei revisori ai sensi dell’articolo 30, paragrafo 1;
j) approva la nomina dei revisori esterni ai sensi dell’articolo 29;
k) revoca l’immunità del presidente del consiglio dei governatori, di un governatore, di un
governatore supplente, di un amministratore, di un amministratore supplente o del direttore
generale ai sensi dell’articolo 35, paragrafo 2;
T/ESM 2012/it 17
l)
stabilisce il regime fiscale applicabile al personale del MES ai sensi dell’articolo 36,
paragrafo 5;
m) decide su eventuali controversie ai sensi dell’articolo 37, paragrafo 2; e
n) qualsiasi altra decisione necessaria non espressamente contemplata dal presente trattato.
8. Il presidente convoca e presiede le riunioni del consiglio dei governatori. Il vicepresidente
presiede tali riunioni nei casi in cui il presidente non può parteciparvi.
9.
Il consiglio dei governatori adotta il proprio regolamento interno e lo statuto del MES.
ARTICOLO 6
Consiglio di amministrazione
1.
Ogni governatore nomina un amministratore e un amministratore supplente tra persone dotate
di elevata competenza in campo economico e finanziario. Tali nomine sono revocabili in qualsiasi
momento. L’amministratore supplente è pienamente abilitato ad agire a nome dell’amministratore
in caso di assenza di quest'ultimo.
T/ESM 2012/it 18
2.
Il membro della Commissione europea responsabile degli affari economici e monetari ed il
presidente della BCE possono nominare ciascuno un osservatore.
3.
I rappresentanti degli Stati membri non facenti parte della zona euro che partecipano su base
ad hoc, a fianco del MES, a un’operazione di assistenza finanziaria prestata a Stati membri della
zona euro sono altresì invitati a partecipare, in qualità di osservatori, alle riunioni del consiglio di
amministrazione in cui saranno discusse tale assistenza finanziaria e la relativa sorveglianza.
4.
Il consiglio dei governatori può invitare altre persone, compresi i rappresentanti di istituzioni
o organizzazioni, a partecipare a determinate riunioni in qualità di osservatori.
5.
Il consiglio di amministrazione adotta le proprie decisioni a maggioranza qualificata, salvo
altrimenti disposto nel presente trattato. Le decisioni da assumere sulla base delle competenze
delegate dal consiglio dei governatori sono adottate secondo le relative regole di voto di cui
all'articolo 5, paragrafi 6 e 7.
6.
Fatte salve le competenze del consiglio dei governatori definite all’articolo 5, il consiglio di
amministrazione assicura che il MES sia gestito in conformità al presente trattato ed allo statuto del
MES adottato dal consiglio dei governatori. Esso adotta le decisioni disposte dal presente trattato o
ad esso delegate dal consiglio dei governatori.
T/ESM 2012/it 19
7.
Qualsiasi vacanza in seno al consiglio di amministrazione è immediatamente coperta ai sensi
del paragrafo 1.
8.
Il consiglio dei governatori stabilisce quali attività sono incompatibili con le funzioni di
amministratore o di amministratore supplente, lo statuto del MES e il regolamento interno del
consiglio di amministrazione.
ARTICOLO 7
Direttore generale
1.
Il direttore generale è nominato dal consiglio dei governatori fra i candidati aventi la
nazionalità di un membro del MES, dotati di esperienza internazionale pertinente e di elevato livello
di competenza in campo economico e finanziario. Nel corso del suo mandato il direttore generale
non può esercitare la funzione di governatore o amministratore, né di governatore supplente o
amministratore supplente.
2.
Il mandato del direttore generale è di cinque anni ed è rinnovabile una volta. Il direttore
generale decade comunque dalle sue funzioni qualora lo decida il consiglio dei governatori.
T/ESM 2012/it 20
3.
Il direttore generale presiede le riunioni del consiglio di amministrazione e partecipa alle
riunioni del consiglio dei governatori.
4.
Il direttore generale è il capo del personale del MES. Egli è responsabile dell’organizzazione,
della nomina e del licenziamento del personale in conformità allo statuto del personale adottato dal
consiglio di amministrazione.
5.
Il direttore generale è il rappresentante legale del MES e ne gestisce gli affari correnti sotto la
direzione del consiglio di amministrazione.
CAPO 3
CAPITALE
ARTICOLO 8
Stock di capitale autorizzato
1.
Lo stock di capitale autorizzato del MES ammonta a 700 000 milioni di EUR. Esso è
suddiviso in sette milioni di quote, ciascuna del valore nominale pari a 100 000 EUR, sottoscrivibili
in conformità al modello di contribuzione iniziale di cui all’articolo 11 e calcolato nell’allegato I.
T/ESM 2012/it 21
2.
Lo stock di capitale autorizzato è composto da quote versate e quote richiamabili. Il valore
nominale aggregato totale iniziale delle quote versate ammonta a 80 000 milioni di EUR. Le quote
di capitale autorizzato inizialmente sottoscritte sono emesse alla pari. Le altre quote sono emesse
alla pari, salvo se in particolari circostanze il consiglio dei governatori decida di emetterle a
differenti condizioni.
3.
Le quote di capitale autorizzato non sono in alcun modo gravate da oneri, pegni ed ipoteche e
non sono trasferibili, fatta eccezione per i trasferimenti conseguenti alla rimodulazione del modello
di contribuzione di cui all’articolo 11 in misura necessaria a garantire che la ripartizione delle quote
corrisponda al modello modificato.
4.
I membri del MES si impegnano irrevocabilmente e incondizionatamente a versare la propria
quota di capitale autorizzato in conformità al modello di contribuzione di cui all’allegato I. Essi
provvedono in tempo utile al versamento delle quote di capitale richiamato secondo le modalità
stabilite nel presente trattato.
T/ESM 2012/it 22
5.
La responsabilità di ciascun membro del MES è in ogni caso limitata alla sua quota di capitale
autorizzato al prezzo di emissione determinato. Nessun membro del MES può essere considerato
responsabile, in virtù della sua appartenenza al MES, degli obblighi da questi contratti. L'obbligo di
un membro del MES di contribuire al capitale autorizzato in conformità al presente trattato non
decade allorquando detto membro divenga beneficiario oppure riceva assistenza finanziaria dal
MES.
ARTICOLO 9
Richiesta di capitale
1.
Il consiglio dei governatori può richiedere il versamento in qualsiasi momento del capitale
autorizzato non versato e fissare un congruo termine per il relativo pagamento da parte dei membri
del MES.
2.
Il consiglio di amministrazione può richiedere il versamento del capitale autorizzato non
versato mediante una decisione adottata a maggioranza semplice volta a ripristinare il livello del
capitale versato ove quest'ultimo, per effetto dell’assorbimento di perdite, sia sceso al di sotto del
livello stabilito all’articolo 8, paragrafo 2, da modificarsi da parte del consiglio dei governatori
secondo la procedura di cui all’articolo 10, che determina un congruo termine per il relativo
pagamento da parte dei membri del MES.
T/ESM 2012/it 23
3.
Il direttore generale richiede in tempo utile il capitale autorizzato non versato se questo è
necessario ad evitare che il MES risulti inadempiente rispetto ai previsti obblighi di pagamento, o di
altro tipo, nei confronti dei propri creditori. Il direttore generale informa il consiglio di
amministrazione e il consiglio dei governatori di tali richieste. Allorquando sia rilevata un'eventuale
carenza di fondi nelle disponibilità del MES, il direttore generale effettua tale(i) richieste(i) di
capitale quanto prima possibile al fine di garantire che il MES disponga di fondi sufficienti per
onorare la totalità dei pagamenti dovuti ai creditori alla scadenza prevista. I membri del MES si
impegnano incondizionatamente e irrevocabilmente a versare il capitale richiesto dal direttore
generale ai sensi del presente paragrafo entro sette giorni dal ricevimento della richiesta.
4.
Il consiglio di amministrazione adotta le condizioni e le modalità particolareggiate applicabili
alle richieste di capitale ai sensi del presente articolo.
ARTICOLO 10
Adeguamenti del capitale autorizzato
1.
Il consiglio dei governatori riesamina periodicamente e, almeno ogni cinque anni, la capacità
massima erogabile e l’adeguatezza del capitale autorizzato del MES. Esso può decidere di adeguare
il capitale autorizzato e di modificare di conseguenza l’articolo 8 e l’allegato II. Tale decisione entra
in vigore dopo che i membri del MES hanno notificato al depositario l’avvenuto completamento
delle procedure nazionali applicabili. Le nuove quote sono assegnate ai membri del MES in
conformità al modello di contribuzione di cui all’articolo 11 e all’allegato I.
T/ESM 2012/it 24
2.
Il consiglio di amministrazione adotta le condizioni e le modalità particolareggiate applicabili
agli adeguamenti del capitale effettuati ai sensi del paragrafo 1.
3.
Nel caso in cui uno Stato membro dell'Unione europea diventi un nuovo membro del MES, il
capitale autorizzato del MES è automaticamente aumentato moltiplicando gli importi pro quota
vigenti in detto momento per il rapporto, nell’ambito del modello di contribuzione aggiornato di cui
all’articolo 11, e la ponderazione assegnata al nuovo membro del MES e quella assegnata ai membri
del MES esistenti.
ARTICOLO 11
Modello di contribuzione
1.
Per effetto di quanto previsto dai paragrafi 2 e 3, il modello di contribuzione per la
sottoscrizione del capitale autorizzato del MES è basato sul modello di sottoscrizione del capitale
della BCE da parte delle banche centrali nazionali dei membri del MES ai sensi dell’articolo 29 del
protocollo (n. 4) sullo statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea
(lo "statuto del SEBC") allegato al trattato sull’Unione europea e al TFUE.
2.
Il modello di contribuzione per la sottoscrizione del capitale autorizzato del MES è specificato
nell’allegato I.
T/ESM 2012/it 25
3.
Il modello di contribuzione iniziale per la sottoscrizione del capitale autorizzato del MES è
adeguato:
a)
quando uno Stato membro dell'Unione europea aderisce come nuovo membro del MES, con
conseguente aumento automatico del capitale autorizzato secondo il disposto
dell’articolo 10, paragrafo 3, o
b)
alla scadenza del dodicesimo anno quale termine per la correzione temporanea applicabile a
un membro del MES ai sensi dell’articolo 42.
4.
Il consiglio dei governatori può decidere di tener conto di eventuali aggiornamenti del
modello di sottoscrizione del capitale della BCE di cui al paragrafo 1 quando il modello di
contribuzione è aggiornato ai sensi del paragrafo 3 o quando interviene una modifica del capitale
autorizzato secondo il disposto dell’articolo 10, paragrafo 1.
5.
In caso di modifica del modello di contribuzione per la sottoscrizione del capitale autorizzato
del MES, i membri del MES trasferiscono fra di loro il capitale autorizzato nella misura necessaria
ad assicurare che la sua distribuzione corrisponda al modello modificato.
6.
L’allegato I è modificato su decisione del consiglio dei governatori a seguito di ogni modifica
di cui al presente articolo.
7.
Il consiglio di amministrazione adotta tutte le altre misure necessarie per l’applicazione del
presente articolo.
T/ESM 2012/it 26
CAPO 4
OPERAZIONI
ARTICOLO 12
Principi
1.
Ove indispensabile per salvaguardare la stabilità finanziaria della zona euro nel suo
complesso e dei suoi Stati membri, il MES può fornire a un proprio membro un sostegno alla
stabilità, sulla base di condizioni rigorose commisurate allo strumento di assistenza finanziaria
scelto. Tali condizioni possono spaziare da un programma di correzioni macroeconomiche al
rispetto costante di condizioni di ammissibilità predefinite.
2.
Fatto salvo l'articolo 19, il sostegno alla stabilità del MES può essere concesso per mezzo
degli strumenti di cui agli articoli da 14 a 18.
3.
A partire dal 1° gennaio 2013 sono incluse in tutti i titoli di Stato della zona euro di nuova
emissione e con scadenza superiore ad un anno clausole d’azione collettiva in un modo che
garantisca che il loro impatto giuridico sia identico.
T/ESM 2012/it 27
ARTICOLO 13
Procedura per la concessione del sostegno alla stabilità
1.
Un membro del MES può presentare domanda di sostegno alla stabilità al presidente del
consiglio dei governatori. Tale domanda menziona lo strumento finanziario o gli strumenti
finanziari da considerare. Una volta ricevuta la domanda, il presidente del consiglio dei governatori
assegna alla Commissione europea, di concerto con la BCE, i seguenti compiti:
a)
valutare l’esistenza di un rischio per la stabilità finanziaria della zona euro nel suo complesso
o dei suoi Stati membri, a meno che la BCE non abbia già presentato un'analisi a norma
dell'articolo 18, paragrafo 2;
b)
valutare la sostenibilità del debito pubblico. Se opportuno e possibile, tale valutazione dovrà
essere effettuata insieme al FMI;
c) valutare le esigenze finanziarie effettive o potenziali del membro del MES interessato.
2. Sulla base della domanda del membro del MES e della valutazione di cui al paragrafo 1, il
consiglio dei governatori può decidere di concedere, in linea di principio, il sostegno alla stabilità al
membro del MES interessato sotto forma di un dispositivo di assistenza finanziaria.
T/ESM 2012/it 28
3.
Se è adottata una decisione ai sensi del paragrafo 2, il consiglio dei governatori affida alla
Commissione europea – di concerto con la BCE e, laddove possibile, insieme all'FMI – il compito
di negoziare con il membro del MES interessato, un protocollo d’intesa che precisi le condizioni
contenute nel dispositivo di assistenza finanziaria. Il contenuto del protocollo d'intesa riflette la
gravità delle carenze da affrontare e lo strumento di assistenza finanziaria scelto. Il direttore
generale del MES prepara nel contempo una proposta di accordo su un dispositivo di assistenza
finanziaria contenente le modalità finanziarie e le condizioni e la scelta degli strumenti, che dovrà
essere adottata dal consiglio dei governatori.
Il protocollo d’intesa è pienamente conforme alle misure di coordinamento delle politiche
economiche previste dal TFUE, in particolare a qualsiasi atto legislativo dell'Unione europea,
compresi pareri, avvertimenti, raccomandazioni o decisioni indirizzate al membro del MES
interessato.
4.
La Commissione europea firma il protocollo d’intesa in nome e per conto del MES, previa
verifica del rispetto delle condizioni di cui al paragrafo 3 e approvazione del consiglio dei
governatori.
5.
Il consiglio di amministrazione approva l’accordo sul dispositivo di assistenza finanziaria che
definisce gli aspetti finanziari del sostegno alla stabilità da fornire e, se del caso, le modalità di
corresponsione della prima rata dell’assistenza stessa.
6.
Il MES istituisce un idoneo sistema di avviso per garantire il tempestivo rimborso degli
eventuali importi dovuti dal membro del MES nell’ambito del sostegno alla stabilità.
T/ESM 2012/it 29
7.
La Commissione europea – di concerto con la BCE e, laddove possibile, insieme al FMI – ha
il compito di monitorare il rispetto delle condizioni cui è subordinato il dispositivo di assistenza
finanziaria.
ARTICOLO 14
Assistenza finanziaria precauzionale del MES
1.
Il consiglio dei governatori può decidere di concedere l'assistenza finanziaria precauzionale
sotto forma di linea di credito condizionale precauzionale o sotto forma di una linea di credito
soggetto a condizioni rafforzate ai sensi dell'articolo 12, paragrafo 1.
2.
Le condizioni associate all'assistenza finanziaria precauzionale del MES sono precisate in
dettaglio nel protocollo d'intesa, conformemente all'articolo 13, paragrafo 3.
3.
Le modalità e le condizioni finanziarie dell'assistenza finanziaria precauzionale del MES sono
specificate in un accordo sul dispositivo di assistenza finanziaria precauzionale che deve essere
firmato dal direttore generale.
T/ESM 2012/it 30
4.
Il consiglio di amministrazione adotta direttive particolareggiate inerenti alle modalità di
applicazione dell’assistenza finanziaria precauzionale del MES.
5.
Il consiglio di amministrazione, su proposta del direttore generale e dopo aver ricevuto una
relazione della Commissione europea a norma dell'articolo 13, paragrafo 7, decide di comune
accordo in merito al mantenimento della linea di credito.
6.
Dopo che un membro del MES abbia già ottenuto fondi una prima volta (per mezzo di un
prestito o di un acquisto sul mercato primario), il consiglio di amministrazione decide di comune
accordo su proposta del direttore generale e sulla base di una valutazione condotta dalla
Commissione europea, di concerto con la BCE, se la linea di credito è ancora adeguata o se sia
necessaria un'altra forma di assistenza finanziaria.
ARTICOLO 15
Assistenza finanziaria per la ricapitalizzazione
delle istituzioni finanziarie di un membro del MES
1.
Il consiglio dei governatori può decidere di concedere assistenza finanziaria a un membro del
MES ricorrendo a prestiti con l'obiettivo specifico di ricapitalizzare le istituzioni finanziarie dello
stesso membro del MES.
T/ESM 2012/it 31
2.
Le condizioni associate all'assistenza finanziaria per la ricapitalizzazione delle istituzioni
finanziarie di un membro del MES sono precisate in dettaglio nel protocollo d'intesa,
conformemente all'articolo 13, paragrafo 3.
3.
Fatti salvi gli articoli 107 e 108 del TFUE, le modalità e le condizioni finanziarie
dell'assistenza finanziaria finalizzata alla ricapitalizzazione delle istituzioni finanziarie di un
membro del MES sono specificate in un accordo sul dispositivo di assistenza finanziaria che deve
essere firmato dal direttore generale.
4.
Il consiglio di amministrazione adotta direttive particolareggiate inerenti alle modalità di
applicazione dell'assistenza finanziaria finalizzata alla ricapitalizzazione delle istituzioni finanziarie
di un membro del MES.
5.
Se del caso, il consiglio di amministrazione, su proposta del direttore generale e dopo aver
ricevuto una relazione della Commissione europea conformemente all'articolo 13, paragrafo 7,
decide di comune accordo sul versamento delle rate dell'assistenza finanziaria successive alla prima.
T/ESM 2012/it 32
ARTICOLO 16
Prestiti del MES
1.
Il consiglio dei governatori può decidere di concedere assistenza finanziaria a un membro del
MES sotto forma di prestito a norma dell’articolo 12.
2.
Le condizioni associate ai prestiti del MES sono contenute in un programma di
aggiustamento macroeconomico precisato in dettaglio nel protocollo d'intesa, conformemente
all'articolo 13, paragrafo 3.
3.
Le modalità e le condizioni finanziarie di ogni prestito del MES sono specificate in un
accordo sul dispositivo di assistenza finanziaria che deve essere firmato dal direttore generale.
4.
Il consiglio di amministrazione adotta direttive particolareggiate inerenti alle modalità di
applicazione dei prestiti del MES.
5.
Il consiglio di amministrazione, su proposta del direttore generale e dopo aver ricevuto una
relazione dalla Commissione europea conformemente all'articolo 13, paragrafo 7, decide di comune
accordo sul versamento delle rate dell'assistenza finanziaria successive alla prima.
T/ESM 2012/it 33
ARTICOLO 17
Meccanismo di sostegno al mercato primario
1.
Al fine di ottimizzare l’efficienza in termini di costi dell’assistenza finanziaria, il consiglio dei
governatori può decidere di adottare disposizioni per l’acquisto dei titoli emessi sul mercato
primario da un membro del MES ai sensi dell’articolo 12.
2.
La condizioni associate al meccanismo di sostegno al mercato primario sono precisate in
dettaglio nel protocollo d'intesa, conformemente all'articolo 13, paragrafo 3.
3.
Le modalità e le condizioni finanziarie per l’acquisto dei titoli sono specificate in un accordo
sul dispositivo di assistenza finanziaria che deve essere firmato dal direttore generale.
4.
Il consiglio di amministrazione adotta direttive particolareggiate inerenti alle modalità di
applicazione del meccanismo di sostegno nel mercato primario.
5.
Il consiglio di amministrazione, su proposta del direttore generale e dopo aver ricevuto una
relazione dalla Commissione europea conformemente all'articolo 13, paragrafo 7, decide di comune
accordo sul versamento dell'assistenza finanziaria ad uno Stato membro beneficiario per mezzo di
operazioni sul mercato primario.
T/ESM 2012/it 34
ARTICOLO 18
Meccanismo di sostegno al mercato secondario
1.
Il consiglio dei governatori può decidere di adottare disposizioni per effettuare operazioni sui
mercati secondari in relazione alle obbligazioni di un membro del MES conformemente all'articolo
12, paragrafo 1.
2.
Le decisioni relative agli interventi sul mercato secondario finalizzati a contrastare il contagio
finanziario sono prese in base a un'analisi della BCE che riconosca l'esistenza di circostanze
eccezionali sui mercati finanziari e di rischi che minacciano la stabilità finanziaria.
3.
Le condizioni associate al meccanismo di sostegno al mercato secondario sono precisate in
dettaglio nel protocollo d'intesa, conformemente all'articolo 13, paragrafo 3.
4.
Le modalità e le condizioni finanziarie relative alle operazioni sul mercato secondario sono
specificate in un accordo sul dispositivo di assistenza finanziaria che deve essere firmato dal
direttore generale.
5.
Il consiglio di amministrazione adotta direttive particolareggiate inerenti alle modalità di
applicazione del meccanismo di sostegno nel mercato secondario.
6.
Il consiglio di amministrazione, su proposta del direttore generale, decide l'avvio di
operazioni sul mercato secondario di comune accordo.
T/ESM 2012/it 35
ARTICOLO 19
Revisione dell’elenco degli strumenti
di assistenza finanziaria
Il consiglio dei governatori può rivedere l’elenco degli strumenti di assistenza finanziaria di cui agli
articoli da 14 a 18 e decidere di modificarlo.
ARTICOLO 20
Politica di fissazione dei tassi di interesse
1.
Nel concedere un sostegno alla stabilità, il MES persegue la completa copertura dei costi
operativi e di finanziamento e vi include un margine adeguato.
2.
Per ogni tipo di strumento di assistenza finanziaria, i costi sono specificati nelle linee direttrici
sui tassi di interesse, che sono adottate dal consiglio dei governatori.
3.
La politica di fissazione dei tassi di interesse può essere rivista dal consiglio dei governatori.
T/ESM 2012/it 36
ARTICOLO 21
Operazioni di assunzione di prestiti
1.
Nella realizzazione del suo obiettivo il MES è autorizzato ad indebitarsi sui mercati dei
capitali con banche, istituzioni finanziarie o altri soggetti o istituzioni.
2.
Le modalità delle operazioni di indebitamento sono definite dal direttore generale sulla base
delle direttive particolareggiate adottate dal consiglio di amministrazione.
3.
Il MES si avvale di strumenti idonei alla gestione del rischio, che sono periodicamente
riesaminati dal consiglio di amministrazione.
T/ESM 2012/it 37
CAPO 5
GESTIONE FINANZIARIA
ARTICOLO 22
Politica di investimento
1.
Il direttore generale attua una politica di investimento del MES improntata al principio di
prudenza atta a garantire la sua massima affidabilità creditizia, conformemente alle direttive
adottate dal consiglio di amministrazione e da questo periodicamente riesaminate. Il MES è
autorizzato ad utilizzare parte dei profitti rivenienti dai suoi investimenti per la copertura dei propri
costi operativi ed amministrativi.
2.
La gestione del MES deve essere conforme ai principi della buona gestione delle finanze e dei
rischi.
T/ESM 2012/it 38
ARTICOLO 23
Politica in materia di dividendi
1.
Il consiglio di amministrazione può decidere, a maggioranza semplice, di distribuire un
dividendo ai membri del MES ove l’ammontare del capitale versato e del fondo di riserva superino
il livello determinato per garantire la capacità di erogazione dei prestiti del MES e allorquando i
profitti dell’investimento non siano necessari per sopperire alla carenza di fondi per rimborsare i
creditori. I dividendi sono distribuiti in proporzione agli apporti di capitale, tenendo in
considerazione l’eventualità di pagamento accelerato di cui all'articolo 41, paragrafo 3.
2.
Fintanto che il MES non abbia prestato assistenza finanziaria a uno dei suoi membri, i profitti
rivenienti dall’investimento del capitale versato del MES sono restituiti ai suoi membri in
proporzione ai rispettivi apporti di capitale, previa detrazione dei costi operativi, a condizione che la
capacità di erogare prestiti determinata sia effettivamente pienamente disponibile.
3.
Il direttore generale attua la politica in materia di dividendi per il MES conformemente alle
direttive adottate dal consiglio di amministrazione.
T/ESM 2012/it 39
ARTICOLO 24
Riserva e altri fondi
1. Il consiglio dei governatori istituisce un fondo di riserva e, se del caso, altri fondi.
2. Fatto salvo l’articolo 23, i ricavi netti generati dalle operazioni del MES ed i proventi
rivenienti dalle sanzioni finanziarie irrogate ai membri del MES nell’ambito della procedura di
sorveglianza multilaterale, della procedura per i disavanzi eccessivi e della procedura per gli
squilibri macroeconomici istituite dal TFUE sono accantonati in un fondo di riserva.
3.
Le risorse del fondo di riserva sono investite conformemente alle direttive adottate dal
consiglio di amministrazione.
4.
Il consiglio di amministrazione adotta le disposizioni eventualmente necessarie per
l’istituzione, l’amministrazione e l’utilizzo di altri fondi.
T/ESM 2012/it 40
ARTICOLO 25
Copertura delle perdite
1. Le perdite derivanti dalle operazioni del MES sono imputate:
a) in primo luogo, in conto al fondo di riserva,
b) in secondo luogo, in conto al capitale versato e
c) infine, in conto ad un adeguato importo di capitale autorizzato non versato, richiesto ai sensi
dell’articolo 9, paragrafo 3.
2.
Se un membro del MES non procede al pagamento da esso dovuto nell’ambito di una richiesta
di capitale effettuato ai sensi dell’articolo 9, paragrafi 2 e 3, una nuova richiesta di capitale,
incrementato, è indirizzata a tutti i membri del MES al fine di garantire che il MES riceva l'importo
totale del capitale versato necessario. Il consiglio dei governatori assume opportuni provvedimenti
tesi a garantire che il membro del MES interessato saldi il proprio debito nei confronti del MES
entro un termine ragionevole. Il consiglio dei governatori è autorizzato a richiedere il pagamento di
interessi di mora sull’importo dovuto.
3.
Quando un membro del MES salda il proprio debito al MES ai sensi del paragrafo 2, il
capitale eccedente è rimborsato agli altri membri del MES secondo le regole adottate dal consiglio
dei governatori.
T/ESM 2012/it 41
ARTICOLO 26
Bilancio di previsione
Il consiglio di amministrazione approva ogni anno il bilancio di previsione del MES.
ARTICOLO 27
Conti annuali
1. Il consiglio dei governatori approva i conti annuali del MES.
2. Il MES pubblica una relazione annuale contenente i conti annuali sottoposti a revisione e
distribuisce ai suoi membri un rendiconto trimestrale della sua posizione finanziaria e un conto
profitti e perdite che illustri i risultati delle proprie operazioni.
ARTICOLO 28
Revisione interna
È istituita una funzione di revisione interna conforme agli standard internazionali.
T/ESM 2012/it 42
ARTICOLO 29
Revisione esterna
I conti del MES sono oggetto di revisione da parte di revisori esterni indipendenti approvati dal
consiglio dei governatori e responsabili della certificazione dei bilanci annuali. I revisori esterni
hanno pieno diritto di prendere in esame tutti i libri contabili e i conti del MES e ottengono
informazioni complete sulle sue transazioni.
ARTICOLO 30
Collegio dei revisori
1.
Il collegio dei revisori è composto da cinque membri nominati dal consiglio dei governatori
sulla base della loro competenza in materia di revisione e gestione finanziaria e comprende due
membri delle istituzioni supreme di controllo dei conti dei membri del MES a rotazione, nonché un
membro della Corte dei conti europea.
T/ESM 2012/it 43
2.
I membri del collegio dei revisori sono indipendenti. Essi non chiedono né accettano
istruzioni dagli organi direttivi del MES, dai membri del MES o da altri organismi pubblici o
privati.
3.
Il collegio dei revisori redige revisioni indipendenti. Lo stesso controlla i conti del MES e
verifica la regolarità dei conti operativi e del bilancio di esercizio. Esso ha pieno accesso a tutti i
documenti del MES necessari per l’espletamento delle sue funzioni.
4.
Il collegio dei revisori può in ogni momento informare il consiglio d'amministrazione degli
esiti della sua revisione. Su base annuale, trasmette una relazione al consiglio dei governatori.
5.
Il consiglio dei governatori mette la relazione annuale a disposizione dei parlamenti nazionali
e delle istituzioni supreme in materia di controllo dei membri del MES e della Corte dei conti
europea.
6.
Le materie relative al presente articolo sono precisate nello statuto del MES.
T/ESM 2012/it 44
CAPO 6
DISPOSIZIONI GENERALI
ARTICOLO 31
Sede
1. Il MES ha la propria sede e i propri uffici principali a Lussemburgo.
2. Il MES può istituire un ufficio di collegamento a Bruxelles.
ARTICOLO 32
Status giuridico, privilegi e immunità
1.
Al fine di consentire al MES di realizzare il suo obiettivo, allo stesso sono conferiti nel
territorio di ogni suo membro lo status giuridico ed i privilegi e le immunità definiti nel presente
articolo. Il MES si adopera per ottenere il riconoscimento del proprio status giuridico e dei propri
privilegi e delle proprie immunità negli altri territori in cui opera o detiene attività.
T/ESM 2012/it 45
2. Il MES è dotato di piena personalità giuridica e ha piena capacità giuridica per:
a) acquisire e alienare beni mobili e immobili;
b) stipulare contratti;
c) convenire in giudizio; e
d) concludere un accordo e/o i protocolli eventualmente necessari per garantire che il suo status
giuridico e i suoi privilegi e le sue immunità siano riconosciuti e che siano efficaci.
3.
I beni, le disponibilità e le proprietà del MES, ovunque si trovino e da chiunque siano
detenute, godono dell’immunità da ogni forma di giurisdizione, salvo qualora il MES rinunci
espressamente alla propria immunità in pendenza di determinati procedimenti o in forza dei termini
contrattuali, compresa la documentazione inerente gli strumenti di debito.
4.
I beni, le disponibilità e le proprietà del MES, ovunque si trovino e da chiunque siano
detenute, non possono essere oggetto di perquisizione, sequestro, confisca, esproprio e di qualsiasi
altra forma di sequestro o pignoramento derivanti da azioni esecutive, giudiziarie, amministrative o
normative.
5.
Gli archivi del MES e tutti i documenti appartenenti al MES o da esso detenuti sono
inviolabili.
T/ESM 2012/it 46
6. I locali del MES sono inviolabili.
7. I membri del MES e gli Stati che ne hanno riconosciuto lo status giuridico e i privilegi e le
immunità riservano alle comunicazioni ufficiali del MES lo stesso trattamento riservato alle
comunicazioni ufficiali di un membro del MES.
8.
Nella misura necessaria allo svolgimento delle attività previste dal presente trattato, tutti i
beni, le disponibilità e le proprietà del MES sono esenti da restrizioni, regolamentazioni, controlli e
moratorie di ogni genere.
9.
Il MES è esente da obblighi di autorizzazione o di licenza applicabili agli enti creditizi, ai
prestatori di servizi di investimento o ad altre entità soggette ad autorizzazione o licenza o
regolamentate secondo la legislazione applicabile in ciascuno dei suoi membri.
ARTICOLO 33
Personale del MES
Il consiglio di amministrazione definisce il regime applicabile al direttore generale e al personale
del MES.
T/ESM 2012/it 47
ARTICOLO 34
Segreto professionale
I membri o gli ex membri del consiglio dei governatori e del consiglio di amministrazione e il
personale che lavora, o ha lavorato, per o in rapporto con il MES sono tenuti a non rivelare le
informazioni protette dal segreto professionale. Essi sono tenuti, anche dopo la cessazione delle loro
funzioni, a non divulgare informazioni che per loro natura sono protette dal segreto professionale.
ARTICOLO 35
Immunità delle persone
1.
Nell'interesse del MES, il presidente del consiglio dei governatori, i governatori e i
governatori supplenti, gli amministratori, gli amministratori supplenti, nonché il direttore generale e
gli altri membri del personale godono dell’immunità di giurisdizione per gli atti da loro compiuti
nell'esercizio ufficiale delle loro funzioni e godono dell’inviolabilità per tutti gli atti scritti e
documenti ufficiali redatti.
T/ESM 2012/it 48
2.
Il consiglio dei governatori può rinunciare, nella misura e alle condizioni da esso stabilite, alle
immunità conferite ai sensi del presente articolo riguardo al presidente del consiglio dei governatori,
a un governatore, a un governatore supplente, a un amministratore, a un amministratore supplente o
al direttore generale.
3.
Il direttore generale può revocare l’immunità di qualsiasi membro del personale del MES,
eccetto se stesso.
4.
Ogni membro del MES senza indugio traspone nella propria legislazione le disposizioni
necessarie per dare effetto al presente articolo dandone informativa al MES.
ARTICOLO 36
Esenzione fiscale
1.
Nell’ambito delle sue attività istituzionali, il MES, i suoi attivi, le sue entrate, i suoi beni
nonché le operazioni e transazioni autorizzate dal presente trattato sono esenti da qualsiasi imposta
diretta.
2.
I membri del MES adottano, se del caso, le opportune disposizioni per condonare o
rimborsare l’importo delle imposte indirette o delle imposte sulle vendite applicate a valere sui
prezzi dei beni immobili o mobili, allorquando il MES, ai propri fini istituzionali, abbia effettuato
acquisti considerevoli, il cui prezzo sia comprensivo di dette imposte.
T/ESM 2012/it 49
3.
Nessuna esenzione è concessa per quanto riguarda tasse e diritti dovuti per mera
remunerazione di servizi di pubblica utilità.
4.
I beni importati dal MES necessari all’assolvimento delle sue funzioni istituzionali sono
esenti da ogni dazio e imposta all’importazione e da ogni divieto e restrizione all’importazione.
5.
Il personale del MES è soggetto, a beneficio di quest’ultimo, all'applicazione di un’imposta
interna a valere sugli stipendi e sugli emolumenti corrisposti dal MES, conformemente alle regole
adottate dal consiglio dei governatori. A decorrere dalla data in cui tale imposta è applicata, detti
salari e emolumenti sono esenti dall’imposta nazionale sul reddito.
6.
Nessuna imposta di qualsivoglia natura è applicata a chiunque li detenga sulle obbligazioni o
sui titoli emessi dal MES, compresi i relativi interessi o dividendi:
a) se discrimina tali obbligazioni o titoli unicamente a motivo della loro origine, oppure
b) se l’unico fondamento giuridico di tale imposta è il luogo o la valuta in cui è stata emessa,
resa esigibile o pagata, o l’ubicazione di un ufficio o di un luogo di attività del MES.
T/ESM 2012/it 50
ARTICOLO 37
Interpretazione e composizione delle controversie
1.
Qualsiasi questione connessa all’interpretazione o all’applicazione delle disposizioni del
presente trattato e dello statuto del MES che insorga tra il MES e uno dei suoi membri, o tra i
membri del MES, è sottoposta alla decisione del consiglio di amministrazione.
2.
Il consiglio dei governatori decide su qualsiasi controversia tra il MES e i suoi membri, o tra i
membri del MES, in relazione all’interpretazione e all’applicazione del presente trattato, compresa
qualsiasi controversia sulla compatibilità delle decisioni adottate dal MES con il presente trattato. Il
voto del membro o dei membri del consiglio dei governatori appartenente o appartenenti al membro
o ai membri del MES coinvolti è sospeso quando il consiglio dei governatori vota su tale decisione
e la soglia di voto per l’adozione della decisione è ricalcolata di conseguenza.
3.
Se un membro del MES contesta la decisione di cui al paragrafo 2, la controversia è
sottoposta alla Corte di giustizia dell’Unione europea. La sentenza della Corte di giustizia
dell’Unione europea è vincolante per le parti in causa, che adottano le necessarie misure per
conformarvisi entro il periodo stabilito dalla Corte.
T/ESM 2012/it 51
ARTICOLO 38
Cooperazione internazionale
Ai fini del perseguimento dei suoi obiettivi il MES è autorizzato a cooperare, nell’ambito del
presente trattato, con il FMI, con qualsiasi paese che fornisca assistenza finanziaria a un membro
del MES su base ad hoc e con qualsiasi organizzazione o entità internazionale dotata di competenze
specialistiche in settori correlati.
CAPO 7
DISPOSIZIONI TRANSITORIE
ARTICOLO 39
Attinenza con i finanziamenti del FESF
Nella fase transitoria compresa tra l'entrata in vigore del presente trattato e la definitiva estinzione
del FESF, la capacità di concedere prestiti consolidata tra il FESF e il MES non supera i
500 000 milioni di EUR, fatta salva al revisione periodica dell’adeguata capacità dell'ammontare
massimo di cui all’articolo 10. Il consiglio di amministrazione adotta direttive particolareggiate per
calcolare la capacità d’impegno futura, al fine di garantire che non venga eluso il massimale di
prestito consolidato.
T/ESM 2012/it 52
ARTICOLO 40
Trasferimento dei sostegni concessi dal FESF
1.
In deroga all’articolo 13, il consiglio dei governatori può decidere che gli impegni del FESF a
fornire assistenza finanziaria ad un membro del MES in forza di un accordo stipulato con tale
membro siano assunti dal MES, posto che detti impegni riguardino quote di crediti non erogate e
non finanziate.
2.
Il MES può, se autorizzato dal consiglio dei governatori, acquisire i diritti e assumere gli
obblighi del FESF, derivanti, in tutto o in parte, dai diritti o dagli obblighi esistenti o nell’ambito di
crediti esistenti.
3.
Il consiglio dei governatori adotta le regole di dettaglio necessarie a dare efficacia al
trasferimento degli obblighi dal FESF al MES come disciplinato dal paragrafo 1 ed a ciascun
trasferimento di diritti ed obblighi come previsto al paragrafo 2.
T/ESM 2012/it 53
ARTICOLO 41
Versamento del capitale iniziale
1.
Fatto salvo quanto previsto dal paragrafo 2, il versamento delle quote da corrispondere in
conto del capitale inizialmente sottoscritto da ciascun membro del MES è effettuato in cinque rate
annuali, ciascuna pari al 20% dell’importo totale. La prima rata è versata da ciascun membro del
MES entro quindici giorni dalla data di entrata in vigore del presente trattato. Le restanti quattro
rate sono corrisposte rispettivamente alla prima, seconda, terza e quarta data coincidenti con la data
di pagamento della prima rata.
2.
Nel corso del quinquennio durante il quale è effettuato il versamento delle rate di capitale, i
membri del MES accelerano il versamento delle quote , in congruo anticipo rispetto alla data di
emissione, allo scopo di conservare il rapporto minimo pari al 15% tra il capitale versato e
l’importo in essere delle emissioni del MES e garantiscono una capacità minima di erogazione
congiunta del MES e del FESF di 500 000 milioni di EUR.
3.
Un membro del MES può decidere di accelerare il versamento della sua quota di capitale.
T/ESM 2012/it 54
ARTICOLO 42
Correzione temporanea del modello di contribuzione
1.
In fase di avvio i membri del MES sottoscrivono il capitale autorizzato sulla base del modello
di contribuzione descritto nell’allegato I. La correzione temporanea prevista nel modello iniziale di
contribuzione si applica per un periodo di dodici anni successivo alla data di adozione dell’euro da
parte del membro considerato del MES.
2.
Se, nell’anno immediatamente precedente l’adesione, il prodotto interno lordo (PIL) pro
capite, a prezzi di mercato in euro, nell'anno immediatamente precedente l'adesione di un nuovo
membro del MES è inferiore al 75% della media del PIL dell’Unione europea, a prezzi di mercato,
il contributo per la sottoscrizione del capitale autorizzato del MES, stabilito ai sensi dell’articolo 10,
beneficia di una correzione temporanea e corrisponde alla somma:
a)
del 25% della quota percentuale detenuta dalla banca centrale nazionale di tale membro del
MES investita nel capitale della BCE, determinata ai sensi dell’articolo 29 dello statuto del
SEBC; e
b)
del 75% della quota percentuale del reddito nazionale lordo (RNL) della zona euro, a prezzi di
mercato in euro, di detto membro del MES riferita all’anno immediatamente precedente la sua
adesione al MES.
T/ESM 2012/it 55
Le percentuali di cui alle lettere a) e b) sono arrotondate per eccesso o per difetto al più vicino
multiplo di 0,0001%. I dati statistici sono quelli pubblicati da Eurostat.
3.
La correzione temporanea di cui al paragrafo 2 si applica per un periodo di dodici anni dalla
data di adozione dell’euro da parte del membro del MES in questione.
4.
A seguito della correzione temporanea del modello di contribuzione, la corretta allocazione
delle quote assegnate al suddetto membro del MES ai sensi del paragrafo 2 è ridistribuita tra i
membri del MES che non beneficiano di una correzione temporanea sulla base della loro
partecipazione alla BCE, determinata ai sensi dell’articolo 29 dello statuto del SEBC, in vigore
immediatamente prima del conferimento delle quote al nuovo membro aderente al MES.
ARTICOLO 43
Prime nomine
1.
Ciascun membro del MES nomina i rispettivi governatori e governatori supplenti entro due
settimane dall’entrata in vigore del presente trattato.
2.
Il consiglio dei governatori nomina il direttore generale e ciascun governatore nomina un
amministratore e un amministratore supplente entro due mesi dall’entrata in vigore del presente
trattato.
T/ESM 2012/it 56
CAPO 8
DISPOSIZIONI FINALI
ARTICOLO 44
Adesione
Il presente trattato è aperto all’adesione di altri Stati membri dell’Unione europea ai sensi
dell’articolo 2, previa domanda di adesione presentata al MES da ciascun Stato membro
dell’Unione europea successivamente all’adozione, da parte del Consiglio dell’Unione europea,
della decisione che sussume l'abrogazione della deroga all'adesione all’euro come previsto
dall’articolo 140, paragrafo 2, del TFUE. Il consiglio dei governatori approva la domanda di
adesione del nuovo membro del MES ed i relativi termini tecnici di dettaglio, nonché le modifiche
da apportare al presente trattato quale immediata conseguenza dell’adesione. Una volta approvata la
domanda di adesione da parte del consiglio dei governatori, l’adesione di nuovi membri del MES è
effettiva a seguito dell’avvenuto deposito degli strumenti di adesione presso il depositario, che ne
dà notifica agli altri membri del MES.
T/ESM 2012/it 57
ARTICOLO 45
Allegati
I seguenti allegati formano parte integrante del presente trattato:
1) Allegato I: Modello di contribuzione del MES; e
2) Allegato II: Quote di sottoscrizione del capitale autorizzato.
ARTICOLO 46
Deposito
Il presente trattato è depositato presso il segretariato generale del Consiglio dell’Unione europea ("il
depositario"), il quale trasmette copie certificate a tutti i firmatari.
T/ESM 2012/it 58
ARTICOLO 47
Ratifica, approvazione o accettazione
1.
Il presente trattato è soggetto a ratifica, approvazione o accettazione da parte dei firmatari. Gli
strumenti di ratifica, approvazione o accettazione sono depositati presso il depositario.
2.
Il depositario notifica agli altri firmatari ogni deposito e la relativa data.
ARTICOLO 48
Entrata in vigore
1.
Il presente trattato entra in vigore alla data di deposito degli strumenti di ratifica,
approvazione o accettazione da parte di firmatari le cui sottoscrizioni iniziali rappresentino non
meno del 90% delle sottoscrizioni totali di cui all’allegato II. Se del caso, l’elenco dei membri del
MES è opportunamente adeguato; in questo caso il modello definito di cui all’allegato I viene
ricalcolato; sono ridotti di conseguenza il capitale autorizzato totale di cui all’articolo 8,
paragrafo 1, e di cui all’allegato II, nonché il valore nominale aggregato totale iniziale delle quote
versate di cui all’articolo 8, paragrafo 2.
T/ESM 2012/it 59
2.
Per ciascuno dei firmatari che depositeranno successivamente il loro strumento di ratifica,
approvazione o accettazione, il presente trattato entra in vigore il giorno successivo al deposito.
3.
Per ciascuno Stato che aderisce al presente trattato ai sensi dell’articolo 44, il presente trattato
entra in vigore il ventesimo giorno successivo al deposito dei propri strumenti di adesione.
Fatto a Bruxelles, addì due febbraio duemiladodici in un unico esemplare, i cui testi in lingua
estone, finlandese, francese, greca, inglese, irlandese, italiana, maltese, neerlandese, portoghese,
slovacca, slovena, spagnola, svedese e tedesca fanno ugualmente fede, e che sarà depositato negli
archivi del depositario, il quale ne trasmetterà copie debitamente certificate a ciascuna delle parti
contraenti.
T/ESM 2012/it 60
ALLEGATO I
Modello di contribuzione del MES
Membro MES
Contributo al MES (%)
Regno del Belgio
3,4771
Repubblica federale di Germania
27,1464
Repubblica di Estonia 0,1860
Irlanda 1,5922
Repubblica ellenica 2,8167
Regno di Spagna 11,9037
Repubblica francese 20,3859
Repubblica italiana 17,9137
Repubblica di Cipro 0,1962
Granducato di Lussemburgo 0,2504
Malta 0,0731
Regno dei Paesi Bassi 5,7170
Repubblica d’Austria 2,7834
Repubblica portoghese 2,5092
Repubblica di Slovenia 0,4276
Repubblica slovacca 0,8240
Repubblica di Finlandia 1,7974
Totale
100,0
_______________
T/ESM 2012/Allegato I/it 1
ALLEGATO II
Sottoscrizioni del capitale autorizzato
Membro MES
Numero di quote
Regno del Belgio
Sottoscrizione di capitale
(EUR)
243 397 24 339 700 000
1 900 248 190 024 800 000
13 020 1 302 000 000
Irlanda 111 454 11 145 400 000
Repubblica ellenica 197 169 19 716 900 000
Regno di Spagna 833 259 83 325 900 000
Repubblica francese 1 427 013 142 701 300 000
Repubblica italiana 1 253 959 125 395 900 000
Repubblica di Cipro 13 734 1 373 400 000
Granducato di Lussemburgo 17 528 1 752 800 000
5 117 511 700 000
Regno dei Paesi Bassi 400 190 40 019 000 000
Repubblica d’Austria 194 838 19 483 800 000
Repubblica portoghese 175 644 17 564 400 000
Repubblica di Slovenia 29 932 2 993 200 000
Repubblica slovacca 57 680 5 768 000 000
125 818 12 581 800 000
7 000 000 700 000 000 000
Repubblica federale di Germania
Repubblica di Estonia
Malta
Repubblica di Finlandia
Totale
____________________
T/ESM 2012/Allegato II/it 1