Illuminati farisei 666 spa

King my SALMAN ] non riceverai nessun altro tipo di avviso: QUESTO AVVISO è L'ULTIMO! ] io ho bloccato, intenzionalmente, ogni tipo di lavoro in youtube da due giorni e questo non ha un precedente in 8 anni! [ King my SALMAN ] certo, IO non commetterò la ingenuità di avvisarti ulteriormente! QUESTO è IL MIO ULTIMO AVVISO! [ Holy my JHWH santo KADOSH, KADOSH, KADOSH, ADONAI TSEBAIOT ] OK, King my SALMAN ] se mi chiama Benjamin Netanyahu? IO SARò COSTRETTO A FARTI MORIRE CARBONIZZATO! tu mi devi chiamare: subito!
King my SALMAN ] se mi chiama Benjamin Netanyahu? IO SARò COSTRETTO A FARTI MORIRE CABONIZZATO! tu mi devi chiamare: subito!

Questa storia che spiare sia un reato? DEVE FINIRE! ] SPIARE è UNA ATTIVITà ASSOLUTAMENTE LEGALE PER UNO STATO, TUTTI DEVONO SPIARE TUTTI: LEGALMENTE, ANZI QUANDO GOVERNERò IO? SARà DEL TUTTO INUTILE SPIARE! [ ROMA, 7 NOV - Ci sono anche l'Italia e il Vaticano, fra gli Stati amici della Germania che sono stati spiati dal Bnd, i servizi segreti tedeschi. L'informazione, che aggiunge dettagli rilevanti a quanto emerso il mese scorso, è stata rilanciata dal sito inglese del settimanale tedesco Der Spiegel. Ctando proprie fonti, la rivista scrive che quelle di Italia e Vaticano sono fra le "rappresentanze diplomatiche" di cui sono stati monitorati "indirizzi e-mail, numeri di telefono e fax" in Germania.
=================
[ King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] LE MIE conclusioni SONO DI TIPO razionale: INTUITIVO E DEDUTTIVO, PERCHé, NOI NON SIAMO DEI MISTICI O DEI PROFETI. e quando Gesù rese il suo soffio vitale sulla Croce, così, in questo modo: fu effuso lo Spirito Santo su tutto il Genere umano! IO NON SONO IL PADRONE DELLO SPIRITO SANTO, perché, nessun uomo potrà avere un suo alibi: di fronte al giudizio di Dio! LO SPIRITO SANTO COME è STATO DATO A ME, COSì è STATO DATO A TUTTI: da Gesù sulla Croce, fu effuso lo Spirito SANTO, E SE CAMMINO IO SULLA VIA VIA DELLA VIRTù? POI, TUTTI DEVONO CAMMINARE SULL A VIA DELLA VIRTù ANCHE
[ King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] ovviamente, noi tre, noi siamo tre uomini di fede! e a motivo della nostra funzione politica: la nostra è una fede strategica e creativa: per le esigenze del Regno di Dio!
King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] Gesù non ha chiesto a nessuno di essere vendicato: Lui è l'agnello di Dio, ed è venuto per morire al posto nostro! LUI è salito volontariamente sulla Croce: e non ha posto un confine al suo amore: non ha posto dei vincoli e delle condizioni al suo amore.. allora, ditemi voi: perché, il Suo Spirito SANTO dovrebbe avere dei limiti e delle condizioni? ecco perché, io mi sono sempre opposto, a che, le persone debbano cambiare la loro religione! no! le persone devono cambiare il loro cuore di pietra, ed avere un loro cuore di carne, e questo può essere soltanto, il lavoro dello Spirito SANTO! Quindi il TEMPIO EBRAICO aprirà l'ERA NUOVA della SPIRITO SANTO!
King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] se, io dico che voi siete innocenti e non siete degli assassini, chi potrebbe contestare il mio giudizio? ECCO PERCHé LA MIA AUTORITà DEVE ESSERE UNA MONARCHIA ASSOLUTA! QUINDI I SALAFITI, daranno la colpa ai FARISEI, i Farisei daranno la colpa a SATANA, ed in questo modo, io non sarò costretto ad uccidere nessuno! perché, se le strutture del mondo non vengono riformate, poi, tutto il Genere umano certamente verrà massacrato, e noi perderemo così, non meno di 5 miliardi di morti ammazzati! ed il mondo che nascerebbe dopo la guerra mondiale? sarebbe ancora di più un mondo per satana!

King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] questo mondo creato da Farisei e Salafiti deve cambiare! Sharia, e SpA Banche CENTRALI Rothschild si devono immolare per la salvezza del Genere umano: tutti gli altri problemi nel mondo? sono soltanto un dettaglio organizzativo! MA NON MI FATE ASPETTARE ANCORA! [ WASHINGTON, 8 NOVembre La Fbi ha acconsentito a collaborare con le autorità russe nelle indagini per fare chiarezza sull'aereo precipitato nel Sinai, in Egitto. Lo riferisce il New York Times citando fonti americane. In particolare Mosca cerca aiuto per le analisi sui resti dell'Airbus A321-200, nel tentativo di determinare cosa lo abbia fatto precipitare. I resti sono disseminati in un'area di almeno otto miglia quadrate nel deserto e parti del velivolo sono state trasportate in Russia.

07/11/2015 India, giudici di Delhi: No al bando sulla carne di vacca [ è MEGLIO FAR VIVERE UNA VECCHIA MUCCA, PER FAR MORIRE UN UOMO DI FAME? ma è propio in questo modo, che, si esaltà la sacralità di questo animale: come una fonte di benedizione per la INDIA!

02/11/2015 ASIA, auguri, AUGURI per i tuoi 12 anni di AsiaNews: ] NON POSSIAMO CONTINUARE A SPERARE NELLA BONTà DELLE PERSONE, LA POLITICA DEVE DARE DELLE RISPOSTE PERCHé QUESTO MONDO MALEFICATO DAI FARISEI E DAI SALAFITI NON PUò PIù ANDARE! [ la persecuzione e la speranza. di Bernardo Cervellera. Nonostante nel mondo aumentino ignoranza, indifferenza e superficialità i tanti segni di amore e speranza resistono anche nelle situazioni più cupe: la madre irakena che dà alla luce il bambino nel campo profughi e sorride anche se non ha niente; la madre musulmana indonesiana che benedice suo figlio divenuto cristiano e prete; famiglie cristiane cinesi che accolgono bambini gettati via a causa della legge del figlio unico.
Roma (AsiaNews) - Col primo novembre 2015, il sito internet AsiaNews.it ha compiuto 12 anni. La rivista AsiaNews su carta era cominciata molto prima, nel 1986. L’agenzia on-line ha aggiornato e potenziato il messaggio già presente nella rivista: annunciare la verità e l’amore di Gesù Cristo ai popoli dell’Asia e allo stesso tempo costruire ponti fra l’oriente e l’occidente.
Pur essendo un’agenzia specializzata, continuiamo a rimanere stupiti dai circa 15mila visitatori unici che ogni giorno si collegano al nostro sito, per non parlare di tutti gli altri siti che condividono e rilanciano le nostre notizie. E questo non solo in Italia e in Europa, ma anche in America e soprattutto in Asia. Molti giornali, radio e tivu del Medio oriente, del subcontinente indiano e dell’oriente estremo diffondono le notizie e le esperienze che raccontiamo, partecipando in qualche modo alla nostra missione.
Rimane un punto di onore per noi il poter offrire quasi in tempo reale alle Chiese e alle società dell’Asia le parole di papa Francesco in inglese, cinese, spagnolo. Questa speditezza e precisione con cui diffondiamo le parole del papa e la testimonianza della Chiesa sono un modo particolare e importante di vivere l’invito di Francesco, della Chiesa “in uscita”. Questo “uscire” e dilatarsi del nostro lavoro trova sempre nuovi operai e collaboratori: vi sono missionari, vescovi e fedeli laici che si ispirano ai fatti di AsiaNews per comporre le loro omelie, o per pregare ogni mese per i cristiani perseguitati di cui la nostra agenzia dà notizia.
La persecuzione è quasi un segno dei tempi e non vi è situazione in Asia che non assista alle sofferenze, alle torture, al soffocamento dei cristiani. La nostra agenzia è sempre pronta a dare voce ai cristiani dell’Iraq, della Siria, dell’India, della Cina. Ma non dimentichiamo nemmeno altri gruppi etnici e religiosi che subiscono violenze: musulmani sunniti o sciiti, ahmadi, bahai, tibetani, uighuri, tribali, montagnards…
Denunciare le violenze contro cristiani e non cristiani non è sterile vociare, o uso ideologico, ma preghiera e domanda di impegno. Siamo ancora commossi per la gigantesca risposta venuta dai nostri lettori e amici all’appello per “Adotta un cristiano di Mosul”. In un anno sono stati raccolti circa 1,5 milioni di euro e questa somma, consegnata a vescovi e sacerdoti del Kurdistan, non viene da potenti organizzazioni, o ricchi finanziatori: essa viene dal dono anche piccolo di ogni persona che ha voluto patire almeno per un poco per alleviare le sofferenze di questi nostri fratelli e sorelle.
Le occasioni di fraternità sono state tante: i terremotati in Nepal, aiutando a ricostruire almeno qualche casa; gli studenti cinesi, ai quali si offre la possibilità di studiare all’estero; giovani sacerdoti indiani che devono affrontare situazioni di miseria estrema. E ora AsiaNews e il Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere) si stanno attrezzando per rispondere alla richiesta di papa Francesco accogliendo quasi 100 migranti, siano essi profughi politici o no, vittime della guerra o della fame.
In un mondo segnato da così tante ferite non è possibile rimanere inerti. La nostra gioia è vedere che attraverso AsiaNews l’ignoranza, l’indifferenza, la superficialità sono vinti, creando nuovi legami di fraternità. Questo sguardo attento e partecipe ci fa vedere e comunicare anche i tanti segni di amore e speranza che resistono anche nelle situazioni più cupe: la madre irakena che dà alla luce il bambino nel campo profughi e sorride anche se non ha niente; la madre musulmana indonesiana che benedice suo figlio divenuto cristiano e prete; famiglie cristiane cinesi che accolgono bambini gettati via a causa della legge del figlio unico. AsiaNews vuole essere anche un segno di speranza nel facile pessimismo e nell’immobilismo che ci circondano. Cari Amici, continuate a sostenerci e partecipate a quest’opera e a questa missione, fino a farla diventare la vostra vocazione. AsiaNews è già stata un aiuto per alcuni giovani a indirizzarsi nella via del sacerdozio missionario. Saremmo felici che sempre più giovani offrano non solo qualcosa, ma tutto se stessi perché la liberazione di Cristo sia annunciata.
=========================
CHI è IN GRADO DI FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM CONTRO IL GENERE UMANO? ] [ 14/10/2015. INDONESIA. Aceh, islamisti attaccano le chiese: un morto e quattro feriti. di Mathias Hariyadi. La folla composta da fondamentalisti ha incendiato una chiesa, perché considerata irregolare e priva dei permessi di costruzione. Il tentativo di darne alle fiamme una seconda ha innescato gli scontri con la popolazione locale. Diverse famiglie cristiane in fuga nel timore di nuove violenze. Nei prossimi giorni è prevista la demolizione di altri 10 luoghi di culto cristiani. Jakarta (AsiaNews) - È di un morto, quattro feriti e una chiesa incendiata il bilancio degli scontri confessionali registrati ieri nel distretto di Singkil, provincia di Aceh, nell’ovest dell’Indonesia, la zona più “islamica” del Paese musulmano più popoloso al mondo e soprannominata “La porta della Mecca”. Testimoni locali riferiscono che centinaia di musulmani hanno attaccato un primo luogo di culto cristiano perché “illegale” (e privo dei permessi di costruzione), dandolo alle fiamme. In seguito, la folla si è diretta verso una seconda chiesa, dando vita a scontri violenti che hanno provocato la morte di una persona e il ferimento di diverse altre. Da qualche settimana si registra un incremento della tensione ad Aceh, nel contesto di una crescente pressione esercitata dalla frangia fondamentalista islamica locale. La scorsa settimana un gruppo di manifestanti ha organizzato una dimostrazione di piazza chiedendo la demolizione di quelle che definiscono “chiese prive delle licenze”. In risposta, il governo locale ha acconsentito all’abbattimento ma avrebbe posticipato "troppo" l’inizio delle operazioni provocando il risentimento dei movimenti estremisti. Sono almeno 10 i luoghi di culto cristiani considerati “irregolari” perché privi dell’Imb (Izin Mendirikan Bangunan, il permesso di costruzione); l’inizio delle demolizioni era programmato per il 19 ottobre e si sarebbe concluso nel giro di due settimane. Alle chiese risparmiate - 14 in tutto - vengono concessi sei mesi per regolarizzare la propria posizione. Husein Hamidi, capo della polizia di Aceh, riferisce che “dopo aver bruciato la chiesa, la folla - composta in maggioranza da membri del Muslim Youth Forum - ha cercato di attaccarne un’altra ma ha incontrato l’opposizione dei cristiani”. In seguito agli scontri fra estremisti e abitanti del villaggio di Dangguran (sotto-distretto di Gunung Meriah), aggiunge il funzionario, “un uomo è stato ucciso dopo aver ricevuto un proiettile in testa” e altri quattro sono rimasti feriti. Secondo alcune fonti la polizia avrebbe operato diversi arresti, ma non vi sono al momento conferme ufficiali; intanto la situazione nel distretto - una enclave cristiana in un contesto a larghissima maggioranza musulmano - è tornata alla calma, anche se la tensione potrebbe precipitare nei prossimi giorni quando è prevista la demolizione di altre 10 chiese “illegali”. Alcune famiglie cristiane sarebbero già fuggite, nel timore di una escalation delle violenze. L'Indonesia, nazione musulmana più popolosa al mondo, è spesso teatro di attacchi o gesti di intolleranza contro le minoranze, cristiani, musulmani ahmadi o di altre fedi. Nella provincia di Aceh - unica nell'Arcipelago - vige la legge islamica (shari'a), in seguito a un accordo di pace fra Jakarta e Movimento per la liberazione di Aceh (Gam), e in molte altre aree (come Bekasi e Bogor nel West Java) si fa sempre più radicale ed estrema la visione dell’islam. La scelta di inasprire leggi, regolamenti, norme e comportamenti non ha incontrato i favori di una larga fetta della popolazione locale, costretta a modificare in modo repentino abitudini e costumi radicati nel tempo. Fra le decisioni contestate dai cittadini di Aceh, vi sono tutta una serie di divieti rivolti in particolare alle donne: indossare jeans e gonne attillate, viaggiare cavalcioni a bordo di motocicli, ballare in pubblico perché "alimentano il desiderio”, festeggiare il San Valentino. L’ultimo caso riguarda la decisione di introdurre un “coprifuoco” per le donne, in via ufficiale per ridurre le molestie sessuali.
====================================
CHI è IN GRADO DI FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM CONTRO IL GENERE UMANO? ] [ 21/02/2014 INDONESIA. South Sumatra, centinaia di islamisti bloccano la costruzione di una chiesa protestante
13/06/2013 INDONESIA. Surabaya, estremisti assaltano una conferenza per la pace fra musulmani e cristiani
23/07/2012 INDONESIA. Aceh, i cristiani protestano per una chiesa bruciata. L’inerzia delle autorità
03/10/2011 INDONESIA, West Java: estremisti islamici e autorità chiudono una chiesa protestante
19/06/2012 INDONESIA. Aceh, centinaia di estremisti islamici attaccano una casa di preghiera cristiana
http://www.asianews.it/notizie-it/Aceh,-islamisti-attaccano-le-chiese:-un-morto-e-quattro-feriti-35577.html
=====================================
CHI è IN GRADO DI FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM CONTRO IL GENERE UMANO? ] 11/02/2015. ASIA. AsiaNews marks 12 years: Persecution and hope. Despite a worldwide increase of ignorance, indifference and superficiality, many signs of love and hope resist even in the most gloomy situations: the Iraqi mother who gives birth to her child in a refugee camp and smiles even though she has nothing; the Indonesian Muslim mother who blesses her son who became a Christian and a priest; the Chinese Christian families that welcome children thrown away because of the one-child law.
Rome (AsiaNews) - November 1, 2015, marks the 12th birthday of AsiaNews.it online news site. AsiaNews magazine had begun much earlier, in 1986. The online agency has updated and enhanced the magazine’s main  message: to proclaim the truth and love of Jesus Christ to the peoples of Asia and at the same time build bridges between the East and the West.
Despite being a focus news agency, we continue to be amazed by the approximately 15 thousand single visitors to our website each day, not to mention all the other sites that share and republish our news. And this not only in Italy and Europe, but also in America and especially in Asia. Many newspapers, radios and TV’s the Middle East, on the Indian subcontinent and the Far East spread the news and the experiences that we report, thus in some way participating in our mission. One of our greatest sources of pride is how we offer real-time reports of Pope’s Francis’ words to Churches and societies in English, Chinese and Spanish. This promptness and accuracy with which we spread the Pope's words and witness of the Church are especially important  if we are to respond to Francis’ invitation to be a “Church that goes forth”. This "going forth" and expanding our work always involves new collaborators and workers: there are missionaries, bishops and lay people who are inspired by AsiaNews to compose their sermons, or every month to pray for the persecuted Christians whose plight our news agency brings to the fore. Indeed, Persecution is almost a sign of the times and few situations in Asia are devoid of suffering, torture, the suffocation of Christians. Our agency is always ready to give voice to the Christians of Iraq, Syria, India, China. But we do not forget the plight of other ethnic and religious groups who are victims of violence: Sunni or Shia, Ahmadis, Baha'is, Tibetans, Uighurs, tribal Montagnards ... Our denunciation of violence against Christians and non-Christians is not sterile shouting, or for ideological gains, but a call for prayer and commitment. We are still moved by the huge response from our readers and friends to our call to "Adopt a Christian from Mosul."
In one year we have managed to collect about 1.5 million Euros, and this amount has been given to bishops and priests of Kurdistan,  does not come from powerful organizations or wealthy donors: it is the fruit of the small gift from each person willing to go without a little to alleviate the immense suffering of our brothers and sisters.
The opportunities of fraternity have been many: the earthquake victims in Nepal, helping to rebuild at least some homes; Chinese students, who are offered the opportunity to study abroad; young Indian priests who face situations of extreme poverty. And now AsiaNews and PIME (Pontifical Institute for Foreign Missions) are gearing up to respond to the request of Pope Francis welcoming nearly 100 migrants, whether or not political refugees, victims of war or famine.  In a world marked by so many wounds we cannot remain inert. Our joy is in seeing how, through AsiaNews, ignorance, indifference, superficiality lose out to new bonds of fraternity. This attentive and involved gaze help us to see and communicate the many signs of love and hope that resist even in the most gloomy of situations: the Iraqi mother who gives birth to her  child in a refugee camp and smiles even though she has nothing; the Indonesian Muslim mother who blesses her son who has become a Christian and a priest; the Chinese Christian families that welcome children thrown away because of the one-child law.  AsiaNews also wants to be a sign of hope in the easy pessimism and immobility that surrounds us. Dear friends, continue to support us and participate in this work and this mission, so that it becomes yours too. AsiaNews has already helped some young people on their journey towards the missionary priesthood. We would be happy that more and more young people offer not just something, but everything, even themselves, in announcing Christ’s liberating love.
=======================
06/11/2015 CINA [ presidente Xi Jinping ] TU HAI ENORMI DEBITI DI GRATITUDINE VERSO DI ME! NON TI PUOI METTERE ANCHE TU NELLA MERDA NAZISTA DELLA LEGA ARABA SHARIA [ NON MI SEMBRA CI SIANO CAPI DI IMPUTAZIONE VALIDI PER LA SUA DETENZIONE! LIBERALO, E TROVA UNA SITUAZIONE PIù IDONEA AL SUO CASO! NOMINALO SINDACALISTA: I FUNZIONARI NON DEVONO MAI DIVENTARE DISPOTICI E VIOLATORI IMPUNIBILI DELLA LEGGE: SE, IL POPOLO NON SI SENTE RAPPRESENTATO DAI BUROGRATI QUESTO DIVENTA UN PROBLEMA PER LA FELICITà DEI CITTADINI!! IO CREDO CHE UNA OPPOSIZIONE DEMOCRATICA E PACIFISTA: DEBBA TROVARE UNA LEGITTIMAZIONE GIURIDICA NELLE ISTITUZIONI: MAGARI CON LA FORMAZIONE DI UN PARLAMENTO DI TIPO CONSULTIVO, O CON ORGANISMI ED ELEMENTI DI RAPPRESENTANZA! TUTTI SI DEVONO SENTIRE RAPPRESENTATI: PERCHé CITTADINI PACIFICI E PRODUTTIVI NON DEVONO SENTIRSI DEI CRIMINALI:  A MOTIVO DELLA LORO VITA VIRTUOSA: COSì COME AVVIENE IN TUTTA LA LEGA ARABA! NON TI PUOI METTERE ANCHE TU NELLA MERDA NAZISTA DELLA LEGA ARABA SHARIA [ 11/06/2015 CHINA. Buddhist cleric gets life for criticising party corruption, Known for his activism in favour of democracy and human rights since 1989, Wu Zeheng has already spent 11 years in prison for writing an open letter criticising the government. For human rights activist, “He is the victim of both religious suppression and political persecution”. ] [ 11/06/2015 THAILAND - CHINA. Thai police arrest two Chinese activists, fears for extradition. Human rights groups have launched a petition for the release of two members of the Chinese democracy movement. They are activist Dong Guangping, already previously arrested, and the political cartoonist Jiang yefei. Recently, some members of Falung Gong were brought to Myanmar and handed over to Chinese police...  Condannato all’ergastolo un leader buddista, criticava la corruzione del Partito. Wu Zeheng, attivista democratico noto sin dal 1989 per le sue attività pacifiche a favore dei diritti umani, aveva già scontato 11 anni di carcere per aver scritto una lettera aperta di critica al governo. Attivisti per i diritti umani concordi: “Un oltraggio, il religioso vittima di persecuzione religiosa e politica”. 06/11/2015. THAILANDIA. CINA. La polizia thai arresta due attivisti cinesi, crescono i timori di rimpatrio. Gruppi pro-diritti umani lanciano una petizione per la liberazione di due esponenti del movimento democratico cinese. Sono l’attivista Dong Guangping, già arrestato in passato, e il vignettista politico Jiang Yefei. Di recente alcuni membri della Falung Gong sono stati condotti in Myanmar e prelevati da poliziotti cinesi.
=======================
CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST. Middle East Council of Churches appeals for pluralism and interreligious dialogue by Fady Noun. Meeting at Saint Mark’s Coptic Orthodox Centre in Cairo, MECC leaders addressed Arab and Muslim heads of state and political and religious leaders. Pluralism, they say, is "one of the most precious treasures of the East." They called for prayers for peace, an end to anti-Christian persecution, the election of Lebanon’s president and a solution to the Palestinian cause. Cairo (AsiaNews) – At a meeting held at the Saint Mark’s Coptic Orthodox Centre in Cairo, the Middle East Council of Churches (MECC) called on "Arab and Muslim heads of state and religious and political leaders in the world to work for the preservation of religious pluralism," saying that it is" the most precious treasure of the East." They also called for action against "the forces of darkness, destruction and extremism." Orthodox Patriarch of Jerusalem Catholicos Aram I, Syrian Catholic Patriarch Theophilos III, Lutheran Church in the Holy Land president Youssef III Younan, Munib Younan, and MECC working team were present at the meeting. In its final communiqué, the Council said  that its agenda included "various activities in the regions, commissions and programmes; the situation of refugees and populations forced to leave by the circumstances they face in the Middle East as well as the situation of Churches and dioceses in Syria and Iraq, particularly in the areas emptied of their Christian populations, a difficult situation that has overwhelmed them.” The MECC, the communiqué said, discussed in particular "the Christian presence in the East as well as outflows, abductions and persecution to which Christians are exposed”. It called on “Arab and Muslim heads of state and political and religious leaders in the world to work for the preservation of religious pluralism because it is the most precious treasure of the East and has characterised the Christian and Muslim civilisation." The statement goes on to say that the Council "expresses its thanks to all the Middle East states that have taken it upon themselves to welcome families evicted from their homes, provided them with what they need, in particular, schooling for their children."
CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST.  ] [ With respect to Lebanon, the MECC called for the election of the country’s president "because of the important role this country plays, especially since it is the only country allotted to Christians in Asia." The Council pleaded for the unification of the Easter date, and noted that Islamic-Christian interfaith dialogue is "the essential pillar of relations with our partners and compatriots." Participants also thanked Pope Francis for the attention he gives to the region’s Christians. At the end of the meeting, the Council members prayed for the end of the war in Syria and Iraq; for peace in the Holy Land, especially in Jerusalem; for a just settlement to the Palestinian cause; for the martyrs of the Armenian Genocide; and for the end of Turkey’s occupation of Cyprus.
=========================
ERDOGAN DEVE CESSARE la occupazione turca dell’isola di Cipro ] [ CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST.  ]  06/11/2015. MEDIO ORIENTE. Dal Consiglio delle Chiese mediorientali un appello al pluralismo e al dialogo interreligioso. di Fady Noun
Riunito a San Marco dei copti-ortodossi al Cairo, i vertici del Cemo si rivolgono a capi di Stato e vertici politici e religiosi arabi e musulmani. Il pluralismo, avvertono, è “uno dei tesori più preziosi d’Oriente”. Preghiere per la pace, la fine delle persecuzioni anti-cristiane, l’elezione del presidente libanese e una soluzione alla causa palestinese.
Il Cairo (AsiaNews) - Il Consiglio delle Chiese del Medio oriente (Cemo), riunito nel centro di San Marco dei copti-ortodossi al Cairo, ha lanciato un appello “ai capi di Stato e ai vertici politici e religiosi mondiali, arabi e musulmani, perché si adoperino a difesa del pluralismo religioso”. Secondo i capi cristiani della regione, esso è “uno dei tesori più preziosi dell’Oriente”. Essi hanno anche invitato “ad affrontare le forze delle tenebre, della distruzione e dell’estremismo” attive nell’area. L’incontro ha riunito il catholicos Aram I, il patriarca ortodosso di Gerusalemme Teofilo III, il patriarca dei siro-cattolici Youssef III Younan, il presidente della Chiesa luterana in Terra Santa Mounib Younan e il gruppo di lavoro che costituisce il nucleo centrale del Cemo.
Nel comunicato finale, il consiglio precisa che l’ordine del giorno comprendeva “le sue varie attività a livello di regioni, commissioni e programmi, la situazione dei rifugiati e delle popolazioni spinte all’esodo a causa delle vicende che hanno caratterizzato il Medio oriente, oltre che la realtà delle Chiese e delle diocesi in Siria, in Iraq”. L’attenzione si è concentrata in particolare “sulle regioni svuotate della loro presenza cristiana, in questi giorni difficili che affliggono i cristiani”. Il Cemo, precisa il comunicato, ha esaminato in particolare “la presenza cristiana in Oriente e gli esodi, i sequestri e le persecuzioni alle quali sono esposti i cristiani”. “E chiedono - prosegue il documento - ai capi di Stato e ai leader politici e religiosi del mondo, arabi e musulmani, di adoperarsi a difesa del pluralismo religioso, quale tesoro fra i più preziosi dell’Oriente e carattere distintivo della civiltà cristiana e musulmana”.
ERDOGAN DEVE CESSARE la occupazione turca dell’isola di Cipro ] [ CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST.  ] Il comunicato aggiunge che il consiglio “rivolge i propri ringraziamenti a tutti gli Stati del Medio oriente che si sono adoperati per accogliere le famiglie cacciate dalle proprie abitazioni, e hanno assicurato loro il necessario e, in particolare, la possibilità di frequentare la scuola ai loro figli”. Inoltre, il Cemo ha rinnovato l’appello per l’elezione di un nuovo presidente della Repubblica in Libano “vista l’importanza della carica nel Paese, soprattutto perché è l’unica carica riservata ai cristiani in tutta l’Asia”. Il Cemo plaude inoltre all’unificazione della data in cui si celebra la Pasqua, e sottolinea che il dialogo interreligioso islamo-cristiano è “il pilastro essenziale nei rapporti fra i nostri partner e compatrioti”. Le personalità riunite nell’assemblea hanno infine ringraziato papa Francesco per l’attenzione che riserva sempre ai cristiani della regione. A conclusione dei lavori, il Consiglio ha pregato per la fine della guerra in Siria e in Iraq, per la pace in Terra Santa, e in particolare a Gerusalemme, per una giusta soluzione alla causa palestinese, per i martiri del genocidio armeno e per la fine dell’occupazione turca dell’isola di Cipro.




문명, 자연 법칙의 외부의 법이 될 수 있습니다! 그리고 그것은 확실히 깨끗 하 게 함, 적 사랑의 규범 될 수도에 전념 하는 기관! 확실히, 우리는 성적인 곡해에 대해 이야기 합니다! ♥ 거기 무언가 이다:를 주문 해야 합니다, 당신! 지금, 당신이 나와 함께 기도, 사랑! C. s. p. b. 핵심 산 티 Patris Benedecti 세인트 베네딕트의 크로스. C. S. M. L. 요점 Sacra Mihi 빛 앉아. 이런 크로스 나 빛, N. D. S. M. D. 용자리 앉아 mihi dux 하지. 누가: 용 아니다 내 duce r. s. Vadre 복고 satana 대. 제거 된 사탄! N. S. M. V. Suade Mihi 바 안 나 헛된 것 s. m. q. l. Sunt Mala 쾌 Libas의 설득. 무엇 당신에 게. I.V. b. Ipsa Venena Bibas 자신 당신의 독을 마셔. +만 Patris, 동부 표준시에서에서 Filii 외 Spiritui Sancto. 세인트 베네딕트의 십자가입니다. 내 빛이 될 거룩한 십자가: 및: 결코 내 duce 용입니다. 사탄 돌아간다! 투 비 미 persuaderai, 헛된 것 들입니다. 악한 것 들, 자신, 그것을 마시는 나에 게 제공 하는 당신의 독. 아버지, 아들 및 성령에 맹세 하 여 +. 아 멘! 당신의 독약을 마셔: 자신에 의해. 할렐루야 ]] è chiaro, qualcuno vuole fare del male a qualcun altro, attraverso, il mio ministero! ORA, SE, LA SUA FEDE è PURA, LE SUE INTENZIONI SONO ONESTE, POI, LA SUA FEDE SARà PREMIATA! ] MA, l'esito dell'esorcismo, non è mai, un esito scontato, essendo una preghiera di benedizione, il più, delle volte, servirà a liberare dai legami del male, le persone che sono prigioniere del male! [ ED IN EFFETTI, TUTTI NOI, più o meno, noi SIAMO tutti GLI SCHIAVI DEL PECCATO.
Benjamin Netanyahu -[ funny]- ogni tanto, facebook, si spaventa per quello che io scrivo e dice: "se, quello che, tu stai per pubblicare non è rilevante, io ti consiglio di non pubblicarlo, perché, ti potrebbe essere negata la facoltà di pubblicare in facebook, per sempre!" altre volte, quando io ho parlato di: Gmos, biologia sintetica, Intelligenza artificiale aliena, mi ha detto: "ma, tu sei proprio sicuro di voleR dire queste cose?" COME A DIRE: "TU TI ASSUMI TUTTA LA RESPONSABILITà" https://www.youtube.com/user/JHWH1OsannaUniusRei/discussion
Benjamin Netanyahu - oh si, io ho creato enormi problemi a google e youtube, e loro hanno detto a me, attraverso la voce del cuore, noi siamo pronti a morire, per garantire a te la libertà di parola, quella del primo emendamento.. lol. e non fa niente che la CIA, mi ha riempito di filtri a tal punto che quasi quasi, soltanto io posso leggere me stesso, "non fa niente!" ma, questi di facebook devono avere le palle molto più piccole! è NORMALE CHE ABBIANO PAURA! LOL.
====================
Benjamin Netanyahu - MA, IN REALTà, IO HO VISTO I DIVERSI POPOLI, CHE SONO NEL REGNO DI DIO, DI PREGARE TUTTI PER ME! è stata una visione impressionante! ] Vatican Analyst: "persecuted Christians deserves to be the world's number one human rights priority". October 10, 2013/0 Comments/in Christian Persecution /by Keith Davies. From CNA: Denver, Colo., Oct 6, 2013 / 04:06 pm (CNA).- In his new book "The Global War on Christians," Vatican analyst John Allen, Jr. details anti-Christian abuse worldwide, drawing light to the tremendous scale of violence against the world's most persecuted religion. "I don't think it takes any religious convictions or confessional interests at all to see that defense of persecuted Christians deserves to be the world's number one human rights priority," Allen, a noted Vatican journalist and author, told CNA in an Oct. 2 interview. "You didn't have to be Jewish in the '70s to be worried about dissident Jews in the Soviet Union; you didn't have to be black in the '80s to be concerned about apartheid in South Africa; and you equally don't have to be Christian today to recognize that Christians are the most persecuted religious body on the planet."
    Allen's work, published Tuesday by Image Books, arises directly from a conversation he had with Cardinal Dolan in 2009, in which the prelate made the point that Christians "need to do a better job of telling these stories" of Christian persecution, like the body of "Holocaust literature" showed the suffering of Jews under Hitler. However, Allen became interested in the subject of anti-Christian persecution while traveling to Ukraine for Pope John Paul II's 2001 trip there.
    At that time, Allen met the granddaughter of an Eastern Catholic priest who had been killed in a gulag during the Soviet era.
 "That conversation brought home that martyrdom is very much a feature of the contemporary Christian landscape."
Prior to that, he said, "like a lot of Catholics … when I thought of martyrdom, I considered it an artifact of the early centuries of the Church, the early Christian martyrs under Nero and Diocletian."
"The more I would travel the world and meet victims of anti-Christian persecution in various places, the more the scale and scope of this thing came home to me."
Allen notes that throughout the first decade of the 21st century, 100,000 Christians were killed per year – 11 new martyrs every hour – and secular human rights groups estimate that 80 percent of religious freedom violations are current directed against Christians. Despite these massive figures, the worldwide persecution of Christians is little known in the U.S., and Allen said the first purpose of his book is "to end the silence about anti-Christian persecution … to put it on the map." Highlighting that "this is a literal war against Christians on a global scale," involving direct physical violence, harassment, and imprisonment, Allen works in the book to chronicle persecution against Christians in Africa, Asia, Latin America, the Middle East, and eastern Europe.
Having done that, Allen then clarified several myths about Christian persecution, such as the claims that no one saw the persecution coming; the issue is solely a political one; and "it's all about Islam."
 Benjamin Netanyahu -  LA MIA ANIMA è IL TEMPIO EBRAICO DI JHWH VIVENTE!  se, tu vieni in youtube, https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
l'unico mio commento, tra, i "commenti più popolari" tu troverai: NoahTheNephilim: 1 settimana fa. i am Unius EI: Universal Brotherhood.. all wicked, selfish people, predators, Liars, it is right that they should be punished, now, now and then, burned with the fire, but on the day of judgement will be disintegrated in the second death!
tutte le persone perfide, egoiste, predatori, bugiardi, è giusto che debbano essere puniti, ora, adesso e poi, bruciati con il fuoco, ma nel giorno del giudizio universale, saranno disintegrati nella seconda morte!
soltanto avendo fatto questo tipo di accesso: HellxDesPairTruction
hellxdespairxdestruction@gmail.com, poi, tra i commenti più rilevanti [[ commenti più popolari ]] compaiono soltanto tutti i miei commenti, per me soltanto! i miei commenti, ma, essi cambiano, quando io passo da un canale all'altro, questo è evidente, youtube vuole fare, il misterioso con me, perché vuole, che, io debba innamorarmi di lui! Oppure, lui mi vuole stregare me, dentro la sua giostra prigione ipnotica.. lol. ma, io non sono un uomo psichico, che, può cadere in qualche ipnosi, o in qualche sortilegio, io sono un uomo spirituale divino! NON è POSSIBILE PER NESSUNO, PREDERE POSSESSO DELLA MIA ANIMA, PERCHé LA MIA ANIMA è IL TEMPIO EBRAICO DI JHWH VIVENTE!
Benjamin Netanyahu - IL LAVORO ADATTO PER GLI ALIENI (DEMONI CON CORPO GMOS) è internet, pornograzia, perversioni sessuali, horror, satanismo, ed ogni, ALTRO, impulso, che può spingere le persone al peccato, ALLA DISTRUZIONE MORALE! ma, in youtube, c'è il governo massonico satanico del NWO, è il vero motore: del POTER FAR sorgere, il regno di satana, NEL MONDO.. ecco perché, io UNIUS REI IO SONO IN YOUTUBE! IO MI SONO IMPOSTO, AVENDO ESPUGNATO, TUTTE LE FORTEZZE DEL NEMICO! https://www.youtube.com/user/HellxDesPairTruction/discussion
Benjamin Netanyahu - SI LO SO! Re dell'Arabia Saudita Abdullah, E TUTTI I MAOMETTANI OTTOMANI SHARIAH CALIFFATO WORLDWIDE, SONO TOTALMENTE COGLIONI! LA CIA COLLABORA CON GLI ALIENI, E PROPRIO LORO CHE SONO I MANIACI RELIGIOSI DI UN FALSO PROFETA.. POI, LORO DOVE VOGLIONO ARRIVARE? DOVE CREDONO DI POTER ARRIVARE? NON POTRANNO MAI ESSERE AIUTATI DAI MARTIRI CRISTIANI, CHE, INVOCANO CONTINUAMENTE LA LORO VENDETTA SOTTO IL TRONO DI DIO JHWH..  https://www.youtube.com/user/HellxDesPairTruction/discussion
Benjamin Netanyahu - MA, poiché, i Farisei Talmud satanico, che, hanno ucciso Gesù di Betlemme, hanno creato gli alieni nel 1200, sono i padroni, del doppio, di tutti i soldi del mondo, con la fondazione della Banca di Inghilterra, dal 1600! poi, chi è il cogline ottomano saudita, che, lui pensa di conquistare il mondo, e di fare il genocidio di tutto il genere umano? .. questo è chiaro: soltanto UNIUS REI, PUò FERMARE TUTTO QUESTO, potere assoluto e soprannaturale! http://rescuechristians.org/middle-east-christians-dying-in-large-numbers-due-to-obama-policies/
    Middle East Christians Dying in Large Numbers Due to Obama Policies
July 5, 2013/0 Comments/in Christian Persecution /by Keith Davies. from Bob Taylor (AINA): The Middle East is a mess. It almost always is, but thanks to Barack Obama's foreign policies in the region, it gets worse by the day. Sometimes by the hour.    Obama has a singular strategy. Whether he is dealing with Egypt, Libya or Syria, it has always been the same, and it has yet to work. Arm the rebels against the oppressors, even though they have links to radical Islam and innocent Christians will die in the process. Then hope those moderate Muslim factions will fade away when democratic elections take place.
    Whether or not you believe Barack Obama is a Muslim does not matter. He still has Muslim leanings and his efforts in the Middle East always result in increased persecution of Christians along with Islamic empowerment. No one has done more to advance the cause of Islamic jihad than our own president, even when he is not trying. The president loves to boast about his raid that ended the reign of Osama bin Laden. That was a good thing. Though he ran the operation like Forrest Gump, the result just happened to work out in his favor. No matter. He gets credit, and the results were notable. If that is the case, however, then Obama must also bear the brunt of the failed policies that have led to significant violence in Egypt, Libya and now Syria. Same strategy. Same results. For all of his eloquence, the president has not a clue. For months, we heard about the line in the sand in Syria. Now that the Obama administration has decided to arm the opposition against Syrian President Bashar al-Assad, he has, in essence, declared war on Christians which will ultimately result in further abuses, more deaths and a massive withdrawal from the country. Christians are frequently the target of human rights violations and excessive violence in Muslim countries when Islamists are emboldened. Only a few days ago, the entire population of a Christian village was massacred in Syria. The world continues to witness extensive demonstrations throughout Egypt in an effort to oust President Mohammed Morsi and the Muslim Brotherhood. The MB is a product of Egypt and has been an extremist organization since its inception in the early part of last century. Al-Qaeda has long regarded the Muslim Brotherhood as a "pioneer" of Islamic jihad.    With the overthrow of Hosni Mubarak, many experts claimed the Brotherhood has modified and, in fact, by comparison to some of the other extremist organizations in Egypt, they appear to be less of a threat. However, that is simply a matter of degree. Islamic extremism is Islamic extremism. What may appear benign in comparison to something far worse is still unacceptable. Obama and his super-star Secretary of State, Hillary Clinton, fell for the moderate moniker of the Muslim Brotherhood as well, and joined the movement to rid Egypt of Mubarak. Does it not seem odd that for all of the hours Mr. Obama spends analyzing situations to determine the best course of action for the United States, that more often than not he gets it wrong? Then there is Libya. Act II of the same play. There is no need to rehash what happened there. Congress is still trying to get to the bottom of what really took place. Obama, like O.J. Simpson, is still looking for the killers and Hillary doesn't even recall what happened that night. The Obama administration's woeful ineptness at all things global is not limited to the Middle East. As mentioned previously in this column, the slaughter of Christians and destruction of their churches in Nigeria by Boko Haram is worse than all the combined acts of a similar nature worldwide. How did our new Secretary of State, John Kerry, respond to that situation? He issued a warning not to violate the human rights of the jihadis. Trying to understand Barack Obama is as confusing as trying to understand the Middle East. The president handled healthcare and the economy in the same manner. Nobody, including Mr. Obama, seems to know what is going on in Washington at any given point in time.    About all we do know is Barack Obama loves basketball, golf, a good party, and he takes a lot of vacations. Then, when the going gets tough, he makes a speech.
========================
Syria & My Christian Family http://houraney.com/2014/03/25/syria-my-christian-family/
    25 March 2014 By TheBottomLineGuy Current News, This is Islam
  As written here before:   Syria has a very special place in my heart not just because of my heritage or that I married a Syrian, but because of the experiences that I shared living among the Syrian people on and off since 1991. –  Open Letter To Bashar Assad
Recently there has been some great news coming out of Syria.  It is particularly good because it is directly effects the safety of my family there.  My wife's village is located just a few miles from where the terrorists stronghold at Al-Hisin  which lies within the Christian area of Wadi al-Nasara (or the Valley of the Christian) in Syria.  The Syrian Army along with the local Christian militia just took control of Al-Hisin and have now cleansed the surrounding villages of all of the Islamists.  Our family and the good people of the area celebrated their victory and a big sigh of relief for the restored safety of all the real Syrians in the area.
The-Castle-SyriaThis majestically built castle, which was once esteemed as the "key of the Christian lands" in the Middle Ages, was stolen by the Muslims. The castle was eventually retaken by the Syrian military, and here is a beautiful photo of the Lions of the Canyon standing in front of the wonderful citadel of Christian antiquity Al-Hisin overlooking the Christian villages in Syria.
    But, there are those in this nation of Syria who, when they "seeth the wolf coming," do not "leaveth the sheep, and fleeth" (John 10:12), but sell their garments and buy swords (Luke 22:36). These are the Lions of the Canyon, a recently formed militia who "take up the cross" (Mark 10:21) and "destroy the works of the devil." (1 John 3:8) They fight guns, big canons, and most importantly, zeal.
    christian-with-canon-copyChristian militia leader, Al-Yaziji, manning large canon
    The Muslims want to outlaw the ringing of church bells, for the very sound of them agitates the irascible demons. But the Christians put up this beautiful photo with Arabic writing that translates to: "We Will Continue To Sound Our Bells!"
    Syria Church
As a footnote; the Syrian Army showed the dead bodies and the IDs of the so called 'rebels' and sure enough most were not Syrians but Islamists from other countries.   As noted before in 'Syria's Bashar Assad – An American Ally', Assad and the Syrian Army are the g0od guys who are fighting against the same Islamic scumbags that our soldiers fight in Iraq and Afghanistan and the same 'rebels' who flew planes into our building on 9/11.    The reason Assad has been able to hold on for 3 years and is overcoming the Islamic invasion, aka 'Arabic Spring',  is because the people of Syria are behind him.   UN-reported by the shameful Western media, Assad runs a secular government that protects the Christians and the Jews that live in Syria.  Also since Assad took control after his father, the Syrian people have enjoyed freedoms and a bustling economy like never before. (Too bad we can't say the same under our current President!)   Of course the Islamists want all Jews and Christians dead and a Sharia state so they want Assad out.
The following article by Walid Shoebat is a complete review of the atrocities and the victories in and around Wadi al-Nasara, or the Valley of the Christians in Syria.   Bravo Walid for this great reporting.  What a shame it is that most people have no idea what's really going on because the disgraceful and Islamist enabling American media.
Christians Fight Muslims With Heavy Canons, Guns And Bravery In New Crusade
Posted on March 24, 2014 by Walid Shoebat and Theodore Shoebat   -   The blood of countless martyrs are found in thick pools in Syria, and from a distance do callous eyes look about, doing nothing and being wicked and slothful servants (Matthew 25:26). In Syria, endless mounds of human bodies lay rotting, and the followers of Muhammad linger about, preying and pouncing upon whoever they can devour. Here is a photo of Christian martyrs in Syria including families and small children and the shameful West is silent
======================
    A Mob Torched Houses of Christians July 5, 2013/0 Comments/in Christian Persecution /by Keith Davies
From the Times of India: CAIRO: A health ministry official says 10 people have been killed and 210 wounded in clashes around the country involving opponents and backers of ousted President Mohammed Morsi, as well as security forces.
Khaled el-Khatib, a health ministry official, says four people were killed near the Republican Guard building in Cairo, where troops opened fire on Morsi supporters marching on the building Friday afternoon.
In Cairo, another person was killed in clashes that erupted after nightfall when Islamistsattacked Morsi opponents near Tahrir Square. Four others died in the northern Sinai city of el-Arish, where Islamists stormed the main government building. The 10th was killed in the southern city of Assiut. El-Khatib says 210 people nationwide have been wounded.
Enraged Islamists pushed back against the toppling of President Mohammed Morsi, with tens of thousands of his supporters marching in Cairo on Friday to demand the reinstatement of Egypt'sfirst democratically elected leader. Soldiers fired on protesters, crowds of Islamists descended on Morsi opponents in stone-throwing and gun-firing clashes, and armored vehicles deployed on bridges over the Nile in mayhem that left at least six dead.
In a dramatic appearance – his first since Morsi's ouster – the supreme leader of the Muslim Brotherhood defiantly vowed the president would return. "God make Morsi victorious and bring him back to the palace," Mohammed Badie proclaimed from a stage before a crowd of cheering supporters at a Cairo mosque. "We are his soldiers we defend him with our lives."
Badie addressed the military, saying it was a matter of honor for it to abide by its pledge of loyalty to the president, in what appeared to be an attempt to pull it away from its leadership that removed Morsi. "Your leader is Morsi … Return to the people of Egypt," he said. "Your bullets are not to be fired on your sons and your own people."
After nightfall, moments after Badie's speech, a large crowed of Islamists surged across 6th October Bridge over the Nile toward Tahrir Square, where a giant crowd of Morsi's opponents had been massed all day. Battles broke out there at near the neighboring state TV building with gunfire and stone throwing.
A fire burned on the bridge as Islamists sporting makeshift shields and wearing helmets they had brought in preparation traded stones with their opponents. "They are firing at us, sons of dogs, where is the army," one Morsi opponent shouted, as another was brought to medics with his jeans soaked in blood from wounds in his legs. Army troops deployed on another Nile bridge leading into Tahrir, sealing it off with barbed wire and armored vehicles.
In cities across the country, clashes erupted as Morsi supporters marched on local government buildings, battling police or Morsi opponents. At least six people were killed throughout the day – four of them in Cairo, with at least 180 wounded, Health Ministry official Khaled el-Khatib told The Associated Press.
"We are all now afraid for Egypt," Amr Moussa, a former Arab League chief who was a major leader of the opposition to Morsi during his year in office, said on Al-Hayat TV. "Egypt can't afford to enter into violence or civil war."
But Islamists vowed to show by their numbers and the turmoil that the military had made a mistake in ousting Morsi on Wednesday night after millions of Egyptians poured into streets around the country for four days this week demanding the Islamist president go in the biggest rallies the country has seen.
Badie's speech injected a new vehemence into Morsi's supporters, and the eruption of clashes at multiple locations soon afterward suggested a coordinated counter-push against those behind his ouster.
"The military got itself in a trap by siding by one side. Now they see the masses in the streets and now they realized that there are two peoples," Hamada Nassar, a figure from the hard-line former militant group, Gamaa Islamiya, told AP.
As clashes raged Friday night, the military's spokesman warned against "any provocation or contact with groups of peaceful protests, and those who transgress that will be dealt with complete determination according to the law."
The day's turmoil began in the afternoon when army troops opened fire as hundreds of Morsi supporters marched on the Republican Guard building in Cairo, where Morsi was staying at the time of his ouster before being taken into military custody at an unknown location.
The crowd approached a barbed wire barrier where troops were standing guard around the building. When one person hung a sign of Morsi on the barrier, the troops tore it down and told the crowd to stay back. A protester put up a second sign, and the soldiers opened fire, according to an Associated Press photographer.
One protester was killed, with a gaping, bleeding wound in the back of his head, while others fell bloodied and wounded. Witnesses told to AP Television News at the scene that men in plainclothes fired the lethal shots.
Protesters pelted the line of troops with stones, and the soldiers responded with volleys of tear gas. Many of those injured had the pockmark wounds typical of birdshot. The BBC's Middle East editor, Jeremy Bowen, was hit by birdshot in the head as he covered the clashes. "Am fine," he reported in a tweet.
Three hours later, Badie – who security officials had previously said was taken into custody soon after Morsi's removal – made his appearance before tens of thousands of Islamists massed at Rabia al-Adawiya Mosque, not far from the Republican Guard building.
Morsi "is my president and your president and the president of all Egyptians," Badie proclaimed, thrusting his arms in the air, as a military helicopter circled low overhead.
The grey-haired Badie, the group's "general guide," is a revered figure among the Brotherhood's followers, who swear an oath of absolute obedience to him – to "hear and obey."
The circumstances of his appearance were a mystery, however. Security officials had said Badie was taken into custody Wednesday night from a villa on the Mediterranean coast and flown to Cairo, part of a sweep that netted at least five other senior Brotherhood figures and put around 200 more on wanted lists.
Just before Badie's appearance, the Brotherhood's political party said on its webpage that he had "been released." But on stage, Badie denied he was ever arrested. There was no immediate explanation by security officials for the circumstances of his detention and release.
Authorities also announced the release of Saad Katatni, head of the Brotherhood's political arm the Freedom and Justice Party, as well as one of Badie's deputies, Rashad Bayoumi, pending further investigation.
Britain's Foreign Secretary William Hague said he was "very concerned" by the reports of violence. In a Twitter message, he wrote: "Hope calm heads will prevail, vital to avoid escalation."
Fears have been high over a major Islamist backlash to the military's move. The Brotherhood has said it will not work with the new military-backed leadership. Morsi supporters say the military has wrecked Egypt's democracy by carrying out a coup against an elected president. They accuse Mubarak loyalists and liberal and secular opposition parties of turning to the army for help because they lost at the polls to Islamists. Many supporters have equally seen it as a conspiracy against Islam. Extremist Islamist groups that gained considerable freedom to operate during Morsi's year in office have already vowed violence in retaliation. The first major Islamic militant attack came before dawn Friday in the tumultuous Sinai Peninsula, killing at least one soldier. Masked assailants launched a coordinated attack with rockets, rocket-propelled grenades and anti-aircraft guns on the airport in the northern Sinai city of el-Arish, where military aircraft are located, as well as a security forces camp in Rafah on the border with Gaza and five other military and police posts, sparking nearly four hours of clashes. One of military's top commanders, Gen. Ahmed Wasfi arrived at el-Arish on Friday to lead operations there as the army declared a "war on terrorism" in Sinai. A crowd of Morsi supporters tried to storm the governor's office in the city but were dispersed by security forces. The night of Morsi's ouster, jihadi groups held a rally in el-Arish attended by hundreds, vowing to fight. "War council, war council," a speaker shouted, according to online video of the rally. "No peacefulness after today." Islamic militants hold a powerful sway in the lawless and chaotic northern Sinai. They are heavily armed with weapons smuggled from Libya and have links with militants in the neighboring Gaza Strip, run by Hamas. After the attack, Egypt indefinitely closed its border crossing into Gaza, sending 200 Palestinians back into the territory, said Gen. Sami Metwali, director of Rafah passage. At the Rabia al-Adawiya rally earlier in the day, the crowd filled much of a broad boulevard, vowing to remain in place until Morsi is restored. The protesters railed against what they called the return of the regime of autocrat Hosni Mubarak, ousted in early 2011. "The old regime has come back … worse than before," said Ismail Abdel-Mohsen, an 18-year old student among the crowds outside the Rabia al-Adawiya Mosque. He dismissed the new interim head of state sworn in a day earlier, senior judge Adly Mansour, as "the military puppet.""After sunset, President Morsi will be back in the palace," they chanted. "The people want God's law. Islamic, Islamic, whether the army likes it or not." Many held copies of the Quran in the air, and much of the crowd had the long beards of ultraconservative men or encompassing black robes and veils worn by women, leaving only the eyes visible. One protester shouted that the sheik of Al-Azhar – Egypt's top Muslim cleric who backed the military's move – was "an agent of the Christians" – reflecting a sentiment that the Christian minority was behind Morsi's ouster. In southern Egypt, Islamists attacked the main church in the city of Qena on Friday. In the town of Dabaiya near the city of Luxor, a mob torched houses of Christians, sending dozens of Christians seeking shelter in a police station. Clashes broke out Friday in at least two cities in the Nile Delta between pro- and anti-Morsi demonstrators. The first steps for creating a post-Morsi government were taken Thursday, when Mansour, the 67-year-old chief justice of the Supreme Constitutional Court, was sworn in by fellow judges as interim president. A Cabinet of technocrats is to be formed to run the country for an interim period until new elections can be held – though officials have not said how long that will be. In the meantime, the Islamist-written constitution has been suspended. On Friday, Mansour dissolved the country's interim parliament – the upper house of the legislature, which was overwhelmingly dominated by Islamists and Morsi allies. The Shura Council, which normally does not legislate, held legislative powers under Morsi's presidency because the lower house had been dissolved. Mansour also named the head of General Intelligence, Rafaat Shehata, as his security adviser. Donate Now To Save Christian Lives. Posted by Theodore Shoebat .
http://rescuechristians.org/a-mob-torched-houses-of-christians/
Homofascism [ http://houraney.com/homopage/ ] non ho letto questa pagina, io ho bisogno di un traduttore.. , ma io posso dire, che, qualcosa di disastroso sta per accadere alla nostra società! ] [ Homo-Fascism The Assault on Family, Culture and Civilized Society
An Open Letter to 'The Good Guys'
Dear Pope Francis
A Classic Video – Bravo Arsenio Hall
They Have No Shame
You're Not F__king Serious Are You?
The Symbol of The Homosexual Movement?
Target Stores – The End of An Era
J. C. Penney – 'Turning In His Grave'
Congress to Mandate Pro-Homosexual Education?
Christians Forced to Endorse Homosexual Agenda
Sick & Tired of the Perverts
Lawyers Celebrate Homosexual 'Marriage'
It's Time for the Military to Go On Strike
Don't Ask – Tell
Cancers on Society
Mother Nature's Take on Homosexuality
Patriotism, out! Homosexuality, in!
Same Sex Marriage – Are You Serious?
Fascism is not hard to recognize.  Like Islam the homosexual agenda leaves no doubt.  And like Islam, there is no debate or extensive research needed.   No need to even read the whole story.  One need only to read the headlines.  So here they are…
Homo-liberal-logic
A Partial List of Assaults – Just In The Last Decade
Homosexual activists charge the medical establishment with "homophobia" for reporting that people living the homosexual lifestyle have a much higher prevalence of HIV and other STDs, and yet using that very same information to complain the group's health issues are ignored. 
    Christian Florida Teacher Suspended for Condemning 'Cesspool' of Homosexual 'Marriage' on his Facebook Page
    Military forces chaplains to perform 'gay' marriage
    Freedom of Speech Only Applies to Gays
    Or when a 14-year-old receives death threats for defending traditional/natural marriage.
    Or when those who advocate defining marriage as between a man and a woman face intimidation, vandalism, racial scapegoating, blacklisting, loss of employment, economic hardships, angry protests, violence, at least one death threat, and gross expressions of anti-religious bigotry.
    Or when a 15-year-old, Brandon Wegner, is punished for sharing his opinion that homosexual couples should not be able to adopt.
    Or when a homosexual activist demands a lawyer not be hired because of past support for traditional marriage.
    Or a pastor is threatened with death for speaking against special protections based on sexual orientation.
    Or when those who advocate defining marriage as between a man and a woman face intimidation, vandalism, racial scapegoating, blacklisting, loss of employment, economic hardships, angry protests, violence, at least one death threat, and gross expressions of anti-religious bigotry.
    Or when a 15-year-old, Brandon Wegner, is punished for sharing his opinion that homosexual couples should not be able to adopt.
    Or when a homosexual activist demands a lawyer not be hired because of past support for traditional marriage.
    Or a pastor is threatened with death for speaking against special protections based on sexual orientation.
California Governor Signs Bill that Mandates Gay History Lessons in Public Schools
    A student was suspended for saying homosexuality is wrong.
    Here's an LGBT publication desperately and through the use of unrelated arguments trying to convince people that they're not getting the whole story and that the student harassed the teacher for the teacher being homosexual.
    Catholic Professor Kenneth Howell was fired for teaching natural law, which includes the topic of homosexual conduct.
    Homosexualists, ignoring context, get a Dire Straits song banned in Canada.
    A homosexual couple sues Bed & Breakfast, because owners moral beliefs couldn't allow homosexual sex to be engaged in on their property.
    Police report documenting extensive amount of death threats made by homosexualists during the Prop 8 ordeal.
    New Jersey teacher suspended for not approving of attempts to homosexualize children on her own Facebook in her own home.
    Prince has stated the he believes that God ordained marriage between one man and one woman only. In the following pro-homosexual article, Wendy and Lisa responded with, "Until he calls Lisa and I up and apologizes to us personally, we don't want anything to do with his projects again."
    This short documentary covers FIRE's case at Missouri State University, where social work student Emily Brooker was threatened with expulsion after she refused (as a matter of personal belief) to send a signed letter to the Missouri state legislature in favor of homosexual foster parenting and adoption:
    Macy's fires employee for protecting women's dressing rooms from a cross-dresser.
    Grad student at Augusta State University who sued the school over a clash between her grad program requirements and her religious beliefs on homosexual behavior.
    In a Mexican case, Fr. Hugo Valdemar was found guilty on July 1st of illegal political activity because he stated that Catholics should not vote for candidates who support same-sex marriage.
    ACLU sues "family-friendly" inn for refusing to host lesbian wedding reception.
    Crystal Dixon loses her job at University of Toledo for writing a piece to express the faulty comparison between homosexuality and race/skin color.
    Homosexual manager at Cisco Systems gets Dr. Frank Turek fired.
    Allstate fired manager for Christian beliefs on homosexuality.
    A Swedish pastor who preached a sermon on the Biblical prohibitions against homosexual behavior is waiting to see if the Supreme Court of Sweden will send him to jail for six months for doing so.
    Chick-fil-A and homosexual intolerance.
    A Christian street preacher was arrested and locked in a cell for telling a passer-by that homosexuality is a sin in the eyes of God.
    Lexington, Mass., father of 6-year-old arrested, spends night in jail over objections to homosexual curriculum in son's kindergarten class. Homosexuals invading a church and throwing condoms all over the place.
    Catholic mom-blogger threatened by pro-homosexual "Catholic" students.
    Homosexual activists are exploiting tragedies to silence religious opponents.
    The calls for Melanie Phillips to be killed this week prove the bedrock values of our society are in grave danger.
    State Sen. Ruben Diaz and family hit with death threats over stance on same sex "marriage" issue.
    eHarmony sued for not including same-sex couple options.
    Apple, who boasts about their diversity, can't seem to show the same towards former homosexuals. Exodus App removed.
    Smith College kicks off Speaker Ryan Sorba for his "born gay hoax" presentation.
    WNER says Prop 8 opponents hacked into LDS site.
    Jose Nunez, 37, received 16 stitches after pro-gay-marriage protesters beat him when he tried to hand out pro-Prop-8 signs at his church. Only WND and local religious media are reporting it.
    Death threats/wishes on Mormons right from pro-homosexual publication San Francisco Chronicle
    Carrie Prejean harassed by homosexual activist (Perez Hilton) for expressing the biblical view of marriage.
    Mississippi school sued by ACLU for canceling prom over lesbian couple attended after memorandum from the school given to students, dated Feb. 5, which states that prom dates must be of the opposite sex.
    Teen entrenched in open homosexuality sues to force school to hold prom.
    Pro-Christian and pro-family groups labeled as "hate" groups by the Southern Poverty Law Center.
    Firefighters forced to attend "gay" pride parade where they endured a barrage of sexual taunts and lewd gestures.
    A Christian couple opposed to homosexual behavior because of their faith, lost a court battle on Monday over the right to become foster parents.
    Mexico City authorities say they have been forced to close the last cars on five different subway lines during late night service because homosexuals have "taken over" the cars to engage in sex acts.
    A Christian photographer in New Mexico was found guilty last week of breaking state law for refusing to take pictures of a lesbian ceremony, as if it's a civil right to have your picture taken by somebody of your choice.
    The Catholic Diocese of Rockford, Ill., announced the closing of their adoption agencies last week, forced out of service due to new legislation that would oblige them to service homosexual couples.
    There's a homosexual nightclub in Tampa called the HoneyPot that has one night open for those who have a preference for the opposite sex. Imagine what would happen if a regular night club advertised that they only allow homosexuals in 1 night a week?
    Here's a self-admitted left-wing homosexual journalist on left-wing site who admits that there has always been a link between homosexual behavior and fascism.
    Homosexual activist "leader" of the so-called "It Gets Better" Campaign conducted an act of hate (germ warfare) on a Republican candidate Gary Bauer for his view on same-sex "marriage."
    Self-proclaimed "gay, anarchist group" storms church service declaring, "Jesus is a homo!" Local news poll finds majority of viewers support the protest:

    Old lady gets cross taken out of her hands, thrown to the ground and trampled on.
    Street preacher in Britain gets arrested.
    Homosexual activists publicly publish names of Prop 8 donors.
    Homosexual activists call for a boycott of donations to Salvation Army.
    They even have created a Facebook page for it, and take a look at the comments made by the homosexualists throughout the page.
    Woman exploits 8-year-old son in publicity stunt.
    Bricks, including threatening note, are thrown through window at Christian Liberation Academy by homosexual activists.
    What should Christian student groups be allowed?
    Is history repeating itself in some way, shape, or form?
    Looks like it has.
    Attack on Christianity.- Videos - And again. And again. And again. And again. And again. And again:
    CDC: 94 to 95 percent of HIV cases among young men linked to gay sex

    Facebook, Google, etc showing bias against Christians.
    A Christian pediatrician who was dismissed from an adoption panel over her belief that children should not be placed with same-sex couples.
    A homosexual group has filed a discrimination complaint against Hands On Originals: Christian Outfitters after the company refused to honor a bid to produce apparel for an event that promotes homosexuality.
    Soros-funded "civil rights" group in New York files huge, 47-page lawsuit in federal court accusing Pastor Scott Lively of "crimes against humanity" — for pro-family speeches in Uganda.
    The group that allegedly smashed up a Portland church hopes its "small act of vengeance will strike fear into the hearts of" Christian leaders who teach traditional sexual morality, according to an e-mail message the group released to the public.
    Consumer rights under attack: California senator introduces legislation that undermines parental authority and the therapist–client relationship.

    Pope: Gay Agenda & Abortion Dooms Society 
    The dark, intolerant, and abusive nature of the gay agenda  
    Judge orders B&B owners to pay 'gays' for hurt feelingsWhen 'gay' rights trump everybody else's
    Edmond police are investigating after a church pastor reported receiving death threats since speaking out against a proposal to add sexual orientation to Oklahoma City's equal employment protections.
    Mark Regnerus and the storm over his controversial gay parenting study
    Feminist 'Nuns' Go Topless, Clash With Catholics at Gay Marriage Rally: 'F**k God' & 'In Gay We Trust'
    Supremes open marriage to homosexuals
    Covert Homosexual Agenda: America didn't become pro-gay overnight
    First Gay Marriage Next Polygamy, Incest, Pedophilia and Bestiality?
    The homosexual activist tyranny is growing and it is a real tyranny
    Blogging 'gays' urge murder, castration of Christians
    Homosexuals Throw Human Excrement At Christians, And Wipe Their Anuses With Pages Of The Bible
    13 judges responsible for same-sex marriage in 13 states
    Christian Doors Closed due to Targeting by Gays
 Caricato il 09/giu/2009 https://www.youtube.com/watch?v=avEeswjaqaQ
This short documentary covers FIREs case at Missouri State University, where social work student Emily Brooker was threatened with expulsion after she refused (as a matter of personal belief) to send a signed letter to the Missouri state legislature in favor of homosexual foster parenting and adoption. This violation resulted not only in a federal lawsuit (which the school settled) but also in an official report that found that a culture of intimidation rife in the schools School of Social Work. For instance, many students and faculty stated a fear of voicing differing opinions from the instructor or colleague, and bullying was used by both students and faculty to characterize specific faculty. The 12-minute documentary features interviews with Brooker, faculty at MSU involved in the case, and Missouri state legislator Jane Cunningham.
/watch?v=avEeswjaqaQ
I TURCHI HANNO SEMPRE AVUTO IL GENOCIDIO FACILE: HANNO DETTO I BIZANTINI E I MARTIRI DI OTRANTO.. POI, LA LISTA DEI MARTIRI CHE, VORREBBERO PARLARE? SAREBBE TROPPO LUNGA! Giunti in Turchia 60mila profughi curdi. Da quando Ankara ha aperto ieri le sue frontiere ] SAREBBE BELLO PER ERDOGAN, SE POTESSE STERMINARE I CURDI, COSì COME HA STERMINATO GLI ARMENI! MA, è PRESTO PER DIE SE ERDOGAN NON HA ORGANIZZATO QUALCOSA! ] [  soltanto, lo stato di accusa, della shariah nazi ONU, nella LEGA ARABA, potrà far mettere fine, a tutto questo orrore, pacificamente... altrimenti, questo delirio islamico, proteso alla conquista del mondo, ucciderà ancora gli infedeli in tutto il mondo e, minaccierà ancora israele ] Yemen: tv, 5 morti in scontri a Sanaa. Fra ribelli sciiti e miliziani sunniti filo-governativi.. IO SONO PER L'INTERVENTISMO! MANIACI RELIGIOSI, NON HANNO GLI STRUMENTI PER DISATTIVARE IL PROPRIO DELIRIO DI: DISTRUZIONE, O DI AUTODISTRUZIONE! ] COSì è SEMPRE STATO IN QUESTI 1400 ANNI! ED IN QUESTI 1400 ANNI LORO NON SONO CAMBIATI! HANNO ANCORA LA STESSA SHARIAH ASSASSINA DI MAOMETTO:  il falso profeta esoterico pedofilo, sterminatore! [ https://www.youtube.com/user/MercyChristLord/discussion
soltanto, lo stato di accusa, della shariah nazi ONU, nella LEGA ARABA, potrà far mettere fine, a tutto questo orrore, pacificamente... altrimenti, questo delirio islamico, proteso alla conquista del mondo, ucciderà ancora gli infedeli in tutto il mondo e, minaccierà ancora israele ] Yemen: tv, 5 morti in scontri a Sanaa. Fra ribelli sciiti e miliziani sunniti filo-governativi.. IO SONO PER L'INTERVENTISMO! MANIACI RELIGIOSO NON HANNO GLI STRUMENTI PER DISATTIVARE IL PROPRIO DELIRIO DI: DISTRUZIONE, O DI AUTODISTRUZIONE! ] COSì è SEMPRE STATO IN QUESTI 1400 ANNI!  [ https://www.youtube.com/user/MercyChristLord/discussion
Lorenzojhwh Unius REI
non è accogliendo i profughi, che, la Turchia sarà innocente per avere creato ISIS! ] [ anche, questo ragazzo è stato ucciso dagli islamici sharia ONU Lega ARABA: in Pakistan! https://www.youtube.com/user/eraser695/discussion eraser695
+ يسوع المسيح هو ابن الله +
 'offensiva dell'Isis nella città di Ayn al Arab, nel nord della Siria, e si dice "allarmato" per le notizie secondo cui "migliaia di civili sono stati costretti a fuggire" dai terroristi.
Isis: jihadista in video ha accento Usa. Mostrato mentre dirige esecuzione di massa di gruppo uomini [[ Obama ci ha rovinati! Bildenberg ci hanno rovinato! COME HANNO POTUTO ESSERE MASSONI E SATANISTI, fino a questo punto, PER TACERE DI FRONTE AL NAZISMO DELLA SHARIAH? ANCHE ONU HA CALPESTATO I SUOI DIRITTI UMANI SOLENNI DEL 1948! QUESTO è EVIDENTE GLI ANGLO-AMERICANI VOGLIONO LA GUERRA MONDIALE, A TUTTI I COSTI! a tutti i costi vogliono sopprimere Israele
===========================
 Johnny E Basta , colui che bestemmia spergiura, o usa in modo profano, il nome di Dio, poi, lui soltanto nomina il nome di Dio JHWH invano! io non sono un ebreo, che, non può nominare il vero nome di Dio: JHWH HOLY, ed inoltre, io conosco Dio personalmente, per dover accettare delle lezioni teologiche da te.. e questo è vero, anche i gay gender fanno esegesi, senza averne un titolo specifico, appunto per legittimare il foro di dietro!! TU CHE TITOLO SPECIFICO, IN ESEGESI TU HAI?  " Gianluca de Cesari , Giorgio Guadalupi , Marco Pisu preghiamo insieme! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti. Croce del Santo Padre Benedetto. C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux. Che il dragone non sia il mio duce. V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana. Non mi persuaderai di cose vane. S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo. I.V. B. Ipsa Venena Bibas. Bevi tu stesso i tuoi veleni ESORCISMO + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
And I am also a racist and proud of it. In fact my wish is that you also will become a racist and therein is the reason for this blog. As you realized above, we are all colored people so as far as that goes we are all one race, the human race. Well intentionally or not, God made it a little more 'interesting'. You see there are really two races in our world; The Good Guys and The Bad Guys. E anch'io sono razzista e fiero di esserlo. In realtà il mio desiderio è che anche diventerà un razzista e in ciò è il motivo per questo blog. Come avete realizzato sopra, siamo gente tutta colorata così quanto che va siamo tutti una razza, la razza umana. Beh, intenzionalmente o no, Dio ha fatto un po ' più 'interessante'. Vedete che ci sono davvero due gare nel nostro mondo; I buoni e i cattivi. http://houraney.com/about/
yes, also, i am a beautifull american people https://www.youtube.com/user/MercyChristLord/discussion
==================
Kerry 322 -- perché ti meravigli? io amo la America USA, e certo non potrei odiarla per colpa tua! nessun popolo mi potrebbe mai disgustare, e con te, arriverà il momento, che, noi due faremo i conti! https://www.youtube.com/user/MercyChristLord/discussion
Ucraina: Nato, forze russe ancora presenti, Lo riferisce generale Breedlove durante riunione a Vilnius ] e come avrebbero potuto sopravvivere al genocidio dei tuoi fascisti KIEV CIA, in violazione di tutte le convenzioni internazionali? in violazione dei principi democratici, di sovranità dei popoli, che, poi, al popolo della Scozia il diritto di secessione si poteva dare.. perché? se, ce l'esercito russo? questo nessuno lo può dire, E NESSUNO LO PUò DIMOSTRARE, PERCHé NON C'è! VOLONTARI RUSSI? NON SONO UN TUO PROBLEMA, LA PACE è STATA FIRMATA, TU IL GENOCIDIO, REPRESSIONE NAZISTA, NON SEI RIUSCITO A FARLO, ED è QUESTO QUELLO CHE è IMPORTANTE!
successi? tutte menzogne! ] Medvedev: l'Europa "pagherà" per le sanzioni [ Leader G20 inseguono crescita, faro su Ue e Bce
Big economia in Australia ] VOI MASSONI BILDENBERG SISTEMA USUROCRATICO ROTHSCHILD, VOI SIETE UN FALLIMENTO, UNO DIETRO L'ALTRO! ] [ L'Unione Europea "pagherà" per le sanzioni contro Mosca con la propria quota nel mercato russo. Lo ha detto il Primo ministro della Russia Dmitry Medvedev. Secondo Medvedev, prima o poi l'UE e la Russia troveranno un'intesa. Tuttavia, nelle nicchie dell'economia russa, prima occupate dai partner europei, non potranno ritornare. "Questo è il prezzo che l'Europa dovrà pagare", ha detto Medvedev. Il Premier ha anche tranquillizzato gli imprenditori provenienti da Asia e da America Latina che intendono entrare nel mercato russo al posto dei fornitori europei: in caso di normalizzazione delle relazioni con l'Europa, le loro posizioni non saranno messe a rischio, ha assicurato Medvedev.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_20/Medvedev-lEuropa-paghera-per-le-sanzioni-1109/
Intentata una causa sulla morte di una guardia di frontiera nella regione di Rostov
 A causa della morte di una guardia di frontiera nella regione di Rostov è stato aperto un procedimento penale ai sensi dell'articolo "Attentato alla vita di un funzionario dell'organo di tutela dell'ordine pubblico".
Secondo l'inchiesta, ieri nel rione Krasnosulinskij della regione di Rostov un agente della guardia di frontiera dell'FSB della Russia nella regione di Rostov della squadra dell'ordine al confine di "Dozor", svolgendo il compito di controllo del confine russo-ucraino, ha ricevuto ferite multiple da schegge che hanno provocato la sua morte a causa dell'esplosione di un ordigno esplosivo non identificato.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_20/Intentata-una-causa-sulla-morte-di-una-guardia-di-frontiera-nella-regione-di-Rostov-9860/
"L'Occidente non imporrà nuove sanzioni contro la Russia"
L'Occidente non introdurrà nuove sanzioni contro la Russia, ha dichiarato il capo del Ministero dello Sviluppo Economico Aleksej Ulyukaev. Ma è poco probabile che quelle già imposte saranno abolite nel 2015.
Il ministro ha detto che non vede grave minaccia per la recessione dell'economia russa nel prossimo anno. Secondo le previsioni del suo dicastero, il principale impatto negativo dalle sanzioni occidentali sarà per il biennio 2016 - 2017.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_20/LOccidente-non-imporra-nuove-sanzioni-contro-la-Russia-9805/
Benjamin Netanyahu -  google mi impedisce di accedere, a gmail, per poter cancellare lo spam, che, la CIA mi ha fatto introdurre, da Hacher, FORSE TRE RAGAZZI DISOCCUPATI DELLA MIA ZONA LAUREATI IN INFORMATICA, per rubare i dati delle persone!
Benjamin Netanyahu -  LOL. perché quei ragazzi 666 del NWO sono così ingenui?
20/09/2014 TURCHIA-IRAQ-SIRIA
Sono liberi gli ostaggi turchi rapiti dall'esercito islamico a Mosul
Nessuna notizia sui tre irakeni rapiti con loro. Sospetti sugli scambi di favori fra governo turco e miliziani dello Stato islamico. La Turchia rifiuta un appoggio militare alla coalizione guidata dagli Stati Uniti. Rifugiati curdi siriani accolti dopo le manifestazioni dei curdi turchi alla frontiera. Kerry apre all'Iran nella lotta contro lo SI. L'Onu dichiara il suo sostegno al nuovo governo irakeno e chiede alla comunità internazionale l'impegno contro il terrorismo dello SI.
Commozione e cordoglio nella comunità politica e religiosa libanese per la morte dello sceicco. Il ricordo di p. Fadi Daou, fondatore di Adyane, fra gli ultimi a visitarlo in ospedale. Egli era "un vero musulmano", che sapeva vivere la propria fede in profondità. L'ultimo progetto un ritiro spirituale per cristiani e musulmani.
19/09/2014
IRAQ. Mosul, lo Stato islamico "proibisce ai cristiani di andare a scuola". Lo denuncia ad AsiaNews l'arcivescovo, mons. Nona, che lancia il pericolo di una "generazione non istruita". Le scuole, trasformate in centri di accoglienza, non possono ospitare le lezioni. La Chiesa lotta contro il tempo per trovare alloggi, ma solo una minima parte degli istituti potrà riprendere le attività. In città e nella piana di Ninive gli abitanti sempre più ostili alle milizie islamiste, il 98% vuole "la loro cacciata". Ankawa (AsiaNews) - Per la prima volta nella loro storia, i cristiani irakeni che da sempre "mantengono un grado elevato di istruzione" nella regione, sono privati del diritto allo studio e non potranno frequentare le scuole. Ciò rappresenta un ulteriore pericolo per la sopravvivenza della minoranza, non solo in Iraq ma in tutto il Medio oriente, perché è alto il rischio di vedere crescere "una generazione non istruita" e questo è un "segnale estremamente negativo". A lanciare l'allarme è mons. Emil Shimoun Nona, arcivescovo caldeo di Mosul, nel nord, secondo centro per importanza del Paese e prima città a cadere nelle mani delle milizie dello Stato islamico. Interpellato da AsiaNews, il prelato conferma che "al momento tanto fra le famiglie dei profughi", quanto "per i bambini che vivono nelle zone cristiane" è impossibile iniziare l'anno scolastico. "Le circa 700 scuole sparse fra Erbil, Ankawa e Zakkho - spiega - ospitano gli sfollati e sono piene. In altre aree, non cristiane, le lezioni sono cominciate, ma non qui". Il problema è vivo anche nelle zone occupate dal Califfato islamico, dove è cambiato il curriculum degli studi, improntato all'islam e al Corano.
Mons. Nona è stato il primo a lanciare l'allarme sul pericolo posto dall'avanzata degli islamisti dopo la conquista di Mosul, dove circa 500mila persone - cristiani e musulmani - sono fuggite a inizio giugno per non doversi convertire all'islam e dove è stato fondato un Califfato e imposto la sharia. In città e nelle zone della piana di Ninive sotto il controllo dello Stato islamico le scuole hanno aperto i battenti. Tuttavia, dietro direttiva dei loro leader il curriculum è cambiato: al bando la storia, la geografia e la letteratura; si studia l'arabo e la religione musulmana, vietato parlare di Repubblica d'Iraq o della Siria, perché esiste solo il Califfato.
Un insegnante delle elementari di Mosul di matematica e arabo afferma che "siamo nel 2014, ma sembra di essere tornati indietro di 14 secoli". Il 95% dei 2.450 istituti della zona - Mosul e piana di Ninive - sono nelle mani degli islamisti, che vietano classi miste e hanno chiuso la facoltà di Legge, perché "il diritto convenzionale non è più in vigore". Norme rigide, imposte con una forza, che creano sempre maggiore insofferenza fra la popolazione. Se in un primo momento la gente li considerava liberatori verso un governo centrale (dell'ex premier sciita al Maliki) visto come oppressore, oggi il 98% della gente - secondo quanto riferisce un universitario di Mosul - "vorrebbe vederli cacciati al più presto". L'arcivescovo di Mosul, anch'egli rifugiato ad Ankawa, nel Kurdistan irakeno, non può confermare in prima persona questo cambio radicale di atteggiamento verso lo Stato islamico e lo stravolgimento del curriculum scolastico a opera dei miliziani; egli aggiunge però di "aver sentito queste voci" e vi sono buone probabilità che "siano vere". In città vi sono ancora alcuni cristiani, ma "sono pochissimi", vivono "isolati" e "sono in pericolo" perché "può succedere loro di tutto".  Mons. Nona chiede di pregare perché la situazione col tempo "diventa sempre più drammatica", in particolare con l'arrivo dell'inverno; anche l'interruzione del percorso di studi per i giovani cristiani rappresenta un grave problema, perché blocca di fatto lo sviluppo di una intera generazione di cristiani irakeni, che in passato si sono sempre distinti per il loro livello culturale e il grado di scolarizzazione. "È un elemento negativissimo" sottolinea il prelato, e "molto pericoloso".  Nella storia della comunità l'educazione ha sempre rappresentato un tassello "importante per noi", commenta l'arcivescovo di Mosul, e come Chiesa "stiamo cerando di affittare il maggior numero di case possibili" per liberare le scuole e consentire la ripresa delle lezioni. Tuttavia, l'operazione è "molto lenta, perché non è sempre possibile trovare case o alloggi disponibili". In chiusura, egli vuole però lanciare un piccolo messaggio di speranza: in questi giorni "abbiamo preso in affitto un palazzo con 56 appartamenti - racconta - che potrà accogliere tutte le famiglie che, in questo momento, si trovano ospitate in una scuola di Ankawa". Una sola su 11, aggiunge, mentre l'obiettivo è "liberarne almeno altre due o tre". (DS)
======================
19/09/2014 RUSSIA - UCRAINA. La sfida dell'inverno nel conflitto russo-ucraino. di Vladimir Rozanskij. Le sanzioni europee e degli Stati Uniti e le contro-sanzioni russe portano danni all'economia degli uni e degli altri. La penuria di gas in Ucraina e nelle zone filo-russe metterà alla prova i sussulti ideologici. I segni della fine della globalizzazione, con la crescita dei localismi, il rischio di tramonto per l'occidente, i fondamentalismi religiosi. Mosca (AsiaNews) - Dopo un'estate anomala e climaticamente tormentata, un nuovo fattore sta per abbattersi sul complicato confronto russo-ucraino: il freddo che inizierà tra poco. Tra sanzioni e contro-sanzioni, in attesa di capire chi verrà maggiormente colpito dal punto di vista economico e politico, la popolazione di entrambi i Paesi si sta interrogando con preoccupazione sulle strategie per affrontare l'inverno. Se in Ucraina il tempo sarà clemente, per ancora un mese ci si potrà limitare a qualche indumento o coperta di lana, ma prima o poi bisognerà accendere il riscaldamento, e ogni fiamma di ardente patriottismo rischierà di spegnersi, come una candela consunta. Del resto, anche la famosa Rivoluzione d'Ottobre iniziò a febbraio con i moti di piazza, si trastullò d'estate con il Governo Provvisorio, e si consumò con le prime nevicate, nell'assalto al Palazzo d'Inverno.
Di certo i primi a congelare saranno i "separatisti" delle zone occupate, e la popolazione in esse dislocata. A nulla potranno le carovane di "aiuti umanitari" provenienti da Mosca, e tantomeno i mezzi pesanti e le truppe che li seguono in scia. Tutto il resto dell'Ucraina - a prescindere dagli esiti degli scontri a Lugansk e Donetsk - sa bene che il gas per i caloriferi arriverà con il contagocce - nella migliore delle ipotesi per qualche ora al giorno - e bisognerà stabilire orari ferrei per l'entrata e l'uscita da casa. Nella stessa Russia si stanno già sigillando le finestre contro gli spifferi, sperando di trattenere fino a primavera quel poco di tepore lasciato da un'estate ingrata. E tutto questo nella speranza che la "guerra delle sanzioni" non vada oltre i limiti attuali, per evitare di dover razionare anche i generi di prima necessità. Anche l'Europa occidentale a sua volta teme, pur con meno apprensione, di vedersi ridotte le risorse energetiche, in tempi tutt'altro che facili per le famiglie di tutto il continente. Insomma, la vera crisi deve ancora iniziare. I combattimenti nei territori orientali dell'Ucraina possono alla fine risolversi con forme più o meno permanenti di compromesso, ma nessuno si illude che tutto possa tornare come prima. Il vero effetto del conflitto, drammatico ed evidente, è la fine delle speranze di integrazione tra l'Oriente e l'Occidente, dell'Europa e del mondo. Gli economisti di tutti i Paesi, a parte le facili Cassandre che pronosticano scenari apocalittici, sono caduti da tempo nel più assoluto smarrimento: il mercato globale, il salvifico libero scambio, in nome del quale è nata la rivoluzione del Majdan, è di fatto bloccato e impotente, e non si vedono facili sbocchi. La Russia è tentata dall'isolamento politico, puntando tutto sul proprio orgoglio e la propria elefantiasi, organizzando un programma autarchico nella produzione di beni per il consumo interno, e aprendo in Asia i propri sbocchi commerciali. L'Europa a trazione tedesca si barcamena, tra il timore delle perdite dovute alle contro-sanzioni russe e le blande promesse americane di compensazione energetica, condizionate a un maggiore impegno militare dei renitenti europei, divenuti la razza meno bellicosa del pianeta. Gli Stati Uniti sono scossi dalla continua perdita di prestigio e controllo geopolitico, e l'indeciso Obama è sempre più pressato dai "falchi" interni ed esterni al suo partito e all'intero establishment, compresi gli ultra-liberali dei Tea Parties, che vogliono un'America indipendente da qualunque condizionamento militare ed economico. Le tigri asiatiche attendono pazientemente i cadaveri sulla riva del fiume, in attesa del loro momento. Tutti parlano del futuro dominio cinese, ma potrebbe anch'esso rivelarsi una chimera. Il punto è che la globalizzazione, trionfo finale del capitalismo storico su ogni forma di socialismo, porta in sé una clamorosa contraddizione. Il capitale ha bisogno del conflitto, della concorrenza e della contrapposizione. Il conflitto non è più quello hegeliano e marxiano, tra padroni e servi, perché nel terzo millennio tutti sono ormai padroni di qualcosa, e servi di tutto. Si scontrano interessi compositi e complessi, spesso trasversali. La concorrenza non si basa più sull'intraprendenza e la pubblicità, ma sulla continua de-localizzazione e ristrutturazione, creando agglomerati di forze economiche spesso conniventi, più  che impegnate a superarsi.
Le contrapposizioni ideologiche e geografiche hanno lasciato il posto al riflusso nel più retrivo localismo, che sembra addirittura riportare al Medioevo: chi si ricorda a quando risale l'esistenza di una Scozia indipendente, o della Catalogna o della stessa Ucraina, per limitarci all'Europa? Non certo le popolazioni che insorgono o si appassionano a una causa forse mai esistita, come la Padania dell'Italia settentrionale o la Novorossija putiniana. Le contrapposizioni diventano folclore e nostalgia, come il Califfato di Al-Baghdadi che rievoca i tempi del Saladino, il nazionalismo magiaro di Viktor Orban, emulo ungherese di Putin, o la politica neo-ottomana del Sultano Erdogan. Ai sogni di restaurazione spesso si accompagnano ispirazioni religiose alquanto distorte: l'Islam del terrore e l'Ortodossia omofoba sono spesso affiancate da integralismi cattolici, evangelici, induisti e buddisti, capaci di allearsi proprio all'interno delle reciproche guerre di conquista, contro la modernità e contro le istituzioni. Lo stesso Putin ha ammiratori in America e in Europa, dove molti lo considerano il nuovo Costantino, unica diga al degrado morale dell'Occidente, o il nuovo Alessandro Magno, lanciato alla conquista dell'Asia per salvare la Grecia. Gli attentati delle Torri Gemelle sono ormai un ricordo lontano, ma solo ora si svela il loro significato profetico: non era la tipica guerra dei cattivi contro i buoni, ma l'inizio di una disgregazione globale. La piccola Ucraina, vaso di coccio tra barili di latta, porta al mondo un messaggio ancora più urgente ed esplicito: è arrivato il tempo di scegliere con chi stare, perché tutti insieme non siamo capaci, e da soli non si va da nessuna parte. È l'inizio di un mondo nuovo: certo non del Paradiso in terra, ma non è detto che debba essere per forza un Inferno; purché gli uomini non dimentichino che c'è un Dio che giudica, e che offre a tutti una via di salvezza. Arriveremo, infine, alla primavera.
non mi piace la ipocrisia degli islamici: LEGA ARABA, che hanno la stessa shariah, dei terroristi.. CHE POI, CON IL NAZISMO DELLA SHARIAH, SONO TUTT'INSIEME UN SOLO TERRORISMO: SALAFITA OTTOMANO!
El-Sissi: If I hadn't intervened, radical Islam would have pushed Egypt into civil war
President who ousted Muslim Brotherhood says he'll do 'whatever is required' to help US-led mission against Islamic State terrorists
Read more: El-Sissi: If I hadn't intervened, radical Islam would have pushed Egypt into civil war | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/el-sissi-if-i-hadnt-intervened-radical-islam-would-have-pushed-egypt-into-civil-war/#ixzz3Dssk0JVV
Glenn Tamir  fundamentalist Christians, ARE NOT NAZI, LIKE ISLAMISTS KILLERS FUNDAMENTALIST SHARIAH, NAZI SHARIAH ONU AMNESTY, FOR DHIMMI SLAVES!